Stadi del cancro intestinale

Principale Gastrite

Fasi del cancro intestinale: gli esperti nel campo della gastroenterologia distinguono quattro gradi di gravità del decorso di tale processo oncologico. Tuttavia, questo include anche una condizione precancerosa.

Tre fattori fondamentali differiranno a seconda dello stadio della progressione della malattia. Questi includono:

  • la presenza e la gravità delle manifestazioni cliniche;
  • regime di trattamento;
  • proiezione di sopravvivenza quinquennale.

L'insidiosità della patologia sta nel fatto che può essere completamente asintomatica per lungo tempo, e se i segni clinici sono espressi, sono spesso non specifici, cioè sono caratteristici di una vasta gamma di disturbi dell'apparato digerente.

Va notato che non solo il quadro clinico è il fattore determinante nel grado di sviluppo dell'oncologia rettale. Misure diagnostiche strumentali, che sono simili per tutte le fasi del decorso di tale malattia, possono confermare ipotesi e dubbi del medico..

Zero gradi

Chiamata anche condizione precancerosa, il grado zero è il primo stadio del cancro intestinale. È caratterizzato dal fatto che il tumore non cresce oltre lo strato più esterno della membrana, senza influire sulle strutture più profonde. Inoltre, la formazione del cancro in questa fase ha dimensioni insignificanti e anche la metastasi non è inerente ad essa..

Tuttavia, tali caratteristiche non sono le principali differenze tra una condizione precancerosa e gradi più gravi di gravità del decorso della malattia, ad esempio 4 stadi di cancro intestinale.

Lo stadio iniziale è diverso dagli altri in quanto procede senza manifestazione di sintomi. Questo è ciò che causa i problemi con la diagnostica, perché in questo contesto:

  • non vi è alcun deterioramento delle condizioni del paziente;
  • ci sono deviazioni non critiche nei risultati delle misure diagnostiche di laboratorio e strumentali.

Tuttavia, anche in tali situazioni, tali sintomi possono essere presenti e avere un'espressione debole. Sintomi di come identificare una condizione precancerosa:

  • diminuzione dell'appetito;
  • debolezza senza causa;
  • violazione periodica dell'atto di defecazione;
  • leggero aumento della temperatura;
  • diminuzione delle prestazioni;
  • aumento della gassificazione.

È interessante notare che tali segni di cancro intestinale nelle prime fasi sono caratteristici non solo delle patologie del tratto gastrointestinale, ma anche per una vasta gamma di disturbi che colpiscono altri organi e sistemi interni..

La diagnosi della malattia in questa fase del corso molto spesso si verifica completamente per caso. Ad esempio, in caso di ecografia preventiva o risonanza magnetica, nonché durante la diagnosi di una malattia completamente diversa.

La diagnosi può essere confermata solo con una biopsia, che indicherà la struttura istologica della neoplasia.

Il trattamento prevede l'escissione non solo di un tumore canceroso, ma anche di tessuti sani situati a una distanza di cinque centimetri dalla formazione, nonché di linfonodi regionali.

La prognosi sarà più favorevole, poiché si osserva un recupero completo in oltre il 90% dei casi.

stato iniziale

La lesione oncologica dell'intestino del primo stadio è considerata tale se, durante l'esame strumentale, è stata rilevata una neoplasia in volume non superiore a due centimetri, non cresce oltre lo strato sottomucoso e non fornisce metastasi.

In tali casi, i primi segni di cancro intestinale saranno i seguenti:

  • aumento dell'evoluzione del gas;
  • eruttazione;
  • frequente bisogno di defecare - e spesso sono falsi;
  • dolore addominale periodico, la cui localizzazione differirà a seconda del segmento interessato dell'intestino. Ad esempio, nel carcinoma del colon sigmoideo, il focus sarà nella parte sinistra dell'ileo, e nel carcinoma cieco, in basso a destra;
  • cambiamento nelle preferenze di gusto.

Il trattamento consisterà in due metodi: chirurgia e radioterapia. La necessità del secondo metodo è:

  • prevenzione delle metastasi;
  • prevenzione del ri-sviluppo della malattia;
  • una diminuzione del volume delle neoplasie;
  • facilitando l'operazione per il chirurgo.

Quando si identifica ed elimina un disturbo in questa fase del corso, la percentuale di una prognosi positiva raggiunge il 90%.

Palcoscenico moderato

Lo stadio 2 del cancro del retto, così come qualsiasi altra localizzazione nell'intestino, ha diverse varietà:

  • 2A - il tumore colpisce lo strato muscolare, ma non vi è diffusione nei tessuti sani vicini e nei linfonodi regionali. L'esito favorevole della terapia raggiunge l'84%;
  • 2B: le cellule tumorali vanno oltre una particolare parte dell'intestino, ma i linfonodi non sono coinvolti nella patologia. La previsione favorevole è superiore al 70%.

Il quadro clinico di questa fase del corso non è praticamente diverso dai sintomi del cancro intestinale nelle prime fasi. L'unica cosa che deve essere notato è che il grado della loro gravità sarà più forte e spesso sono permanenti..

In alcuni casi, i sintomi possono essere integrati da:

  • un aumento delle dimensioni dell'addome;
  • vomito frequente, che allevia le condizioni del paziente solo per un breve periodo di tempo;
  • costipazione o diarrea.

Il cancro può essere determinato utilizzando esami strumentali, tra cui:

  • irrigoscopy;
  • colonscopia e sigmoidoscopia;
  • Ultrasuoni, TC e risonanza magnetica.

L'eliminazione del cancro, in quei casi in cui si verifica la seconda fase della progressione, consiste nella completa escissione di una particolare area dell'intestino e un'ulteriore rimozione dei tessuti e dei linfonodi interessati. Parallelamente all'operazione, viene mostrato il passaggio della chemioterapia per il cancro intestinale. Questo metodo di trattamento ha lo scopo di ridurre il volume del cancro e prevenire le metastasi. Spesso è anche necessario dopo l'intervento chirurgico - come misura preventiva.

Fase grave del corso

Simile allo stadio precedente, il terzo stadio del cancro intestinale ha anche diverse sottospecie:

  • 3A - il cancro non penetra nei tessuti più profondi, ma fino a tre linfonodi sono coinvolti nel processo del cancro. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è di circa l'83%;
  • 3B - il tumore colpisce tutti gli strati della parete intestinale, il che significa che la neoplasia cresce attraverso di essa. Le metastasi sono osservate in non più di tre linfonodi locali, ma non si trovano negli organi vicini. Un risultato positivo con terapia tempestiva - 64%;
  • 3C - con metastasi in più di quattro linfonodi e organi vicini e la prognosi della sopravvivenza a cinque anni è del 44%.

Questo grado è caratterizzato dallo sviluppo dei principali sintomi della malattia. Pertanto, le seguenti azioni fungeranno da manifestazioni cliniche:

  • sindrome del dolore di diversa gravità e localizzazione;
  • la comparsa di impurità patologiche nelle feci: possono essere sangue, muco o pus;
  • violazione del processo di svuotamento e una sensazione di pienezza nell'intestino;
  • avversione al cibo;
  • una forte riduzione del peso corporeo;
  • aumento significativo della temperatura corporea.

Inoltre, saranno presenti i sintomi del carcinoma intestinale precoce. Spesso, il quadro clinico è integrato dai sintomi di quegli organi interni a cui si sono diffuse le metastasi. Ad esempio, in caso di coinvolgimento nel carcinoma epatico, sarà presente l'ittero. Se i polmoni sono stati colpiti, ci sarà dolore nello sterno..

Con una perdita di sangue abbondante, i sintomi principali saranno sicuramente integrati da segni di anemia. Come riconoscere questa condizione:

  • vertigini intense;
  • pallore della pelle;
  • grave debolezza.

Il tumore del colon nel terzo stadio implica un trattamento complesso, che consisterà in:

  • intervento chirurgico - in questo caso, la rimozione è soggetta - alla parte interessata dell'intestino, ai linfonodi regionali e agli organi a cui si sono diffuse le metastasi;
  • radioterapia;
  • chemioterapia: può essere eseguita con uno o più farmaci.

Corso complicato

Il carcinoma intestinale di stadio 4 ha diversi tipi ed è suddiviso in:

  • 4A - c'è metastasi al fegato o ai polmoni. L'aspettativa di vita di cinque anni è nota solo nel 9% del numero totale di persone con una diagnosi simile;
  • 4B - il cancro colpisce i linfonodi regionali e distanti e allo stesso tempo diversi organi interni e i pazienti vivono per cinque anni nell'8% dei casi.

È a causa della presenza dei suddetti fattori che l'ultimo stadio del corso di oncologia è chiamato complicato.

Per quanto riguarda i sintomi, ma oltre a intensificare ulteriormente la manifestazione dei suddetti segni clinici, i sintomi che compaiono dagli organi e dai sistemi interni coinvolti influenzano il peggioramento delle condizioni del paziente.

Le misure diagnostiche strumentali non mirano tanto a riconoscere la diagnosi quanto a identificare il numero e la localizzazione delle metastasi.

Una caratteristica del quarto grado del decorso di una tale malattia è che il trattamento sarà palliativo, cioè l'obiettivo della terapia complessa non sarà il recupero del paziente, poiché ciò è impossibile, ma prolungare la vita del paziente e alleviare le sue condizioni.

Le terapie complementari sotto forma di chemioterapia e sollievo per il cancro rettale in stadio 4 o qualsiasi altro sito nell'intestino si concentreranno su:

  • prevenire la diffusione del processo del cancro;
  • parziale eliminazione del tumore e delle metastasi esistenti;
  • mantenere le normali prestazioni degli organi interni;
  • prevenzione della formazione di complicanze.

Molti pazienti sono interessati alla domanda: se viene diagnosticato un cancro intestinale allo stadio 4, quanto resta da vivere? Nessuno specialista sarà in grado di rispondere al 100%, poiché la prognosi dipende da diversi fattori. Tra questi vale la pena sottolineare:

  • a quale categoria di età appartiene il paziente;
  • condizioni generali del corpo;
  • un'area dell'intestino che è stata il cancro;
  • fino a che punto si sono diffuse le metastasi;
  • stato psicologico di una persona;
  • in quale fase del corso è iniziata la terapia.

Vale la pena notare che i medici hanno approssimativamente stabilito per quanto tempo le persone vivono in completa assenza di terapia - da sei mesi a un anno.

Prognosi di vita per carcinoma intestinale in stadio 4 con metastasi

Lo stadio 4 del cancro del colon è una grave patologia prognostica causata dal significativo sviluppo di un tumore maligno e dalla sua diffusione in tutto il corpo. Il carcinoma colorettale avanzato è difficile da trattare e le opzioni terapeutiche sono fortemente limitate.

L'obiettivo principale del trattamento nella fase 4 del carcinoma intestinale è quello di alleviare la sindrome del dolore acuto, per garantire la funzionalità del tratto intestinale e del sistema digestivo nel suo complesso..

Tumore del colon in stadio 4 con metastasi

Nella fase 4 del tumore intestinale, il tumore penetra in profondità nelle membrane sottomucose, il volume della neoplasia è superiore a 3,5-4 cm, blocca il lume intestinale, portando a complicazioni come ostruzione intestinale, costipazione cronica, intossicazione.

Allo stadio 4 del tumore, il tumore non si differenzia più dai tessuti intestinali sani, ma attivamente metastatizza. I focolai secondari (metastasi) si formano in organi distanti: fegato, milza, polmoni, reni, cervello, ecc..

Il processo patologico è accompagnato da un dolore costante. Se nelle prime fasi il dolore può ancora essere fermato da farmaci antinfiammatori non steroidei, blocchi, quindi allo stadio 4, è necessaria una somministrazione costante di analgesici narcotici. La prognosi del carcinoma intestinale in stadio 4 con metastasi è sempre grave e il tasso di sopravvivenza a cinque anni dipende dalla qualità e dalla completezza del trattamento fornito.

Presentazione e sintomi clinici

I sintomi del carcinoma intestinale allo stadio 4 sono pronunciati, il dolore e la grave intossicazione da tumore vengono alla ribalta. Oltre ai sintomi principali, le manifestazioni cliniche sono espresse come segue:

  • aumento della temperatura;
  • perdita di peso e perdita di peso;
  • oppressione dello sfondo psico-emotivo;
  • disturbo delle feci e complicanze dei movimenti intestinali (costipazione, incontinenza).

La maggior parte dei pazienti si lamenta di sanguinamento, che si nota dopo un movimento intestinale, muco dall'ano. Il dolore si irradia alla colonna lombare e sacrale, alle estremità inferiori. Grandi tumori nel retto o nel colon sono palpabili all'esame dell'addome.

Nota! Le metastasi provocano una violazione delle funzioni degli organi e dei sistemi interni, quindi, il giallo della pelle e della sclera, il mal di testa con focolai secondari nel cervello, l'insufficienza respiratoria con danni al tessuto polmonare si uniscono alle manifestazioni cliniche.

Diagnosi di metastasi

Le metastasi si diffondono per impianto, linfatica e circolazione sanguigna, questo è ciò che determina il tasso di comparsa dei focolai metastatici. I metodi diagnostici comuni includono:

  • analisi di feci, sangue e urina;
  • un esame del sangue per i marcatori tumorali;
  • Ultrasuoni degli organi della cavità addominale, piccola pelvi;
  • irrigoscopia: un metodo di ricerca radiopaco.

Metodi particolarmente informativi per lo studio dei tumori del colon-retto - risonanza magnetica e tomografia computerizzata, biopsia del tessuto tumorale per esame istologico, manipolazioni endoscopiche (colonscopia e sigmoidoscopia, a seconda della posizione).

La diagnostica per il tumore intestinale metastatico allo stadio 4 comprende altri studi:

  1. Nel fegato È necessario un esame del sangue per escludere l'epatite, studi sulla bilirubina, AST e ALT e altri dati biochimici sulle funzioni degli organi del sistema epatobiliare. Sono necessari l'ecografia del fegato, la biopsia dei tessuti degli organi.
  2. Nei polmoni. In caso di metastasi nei polmoni, si raccomanda una risonanza magnetica o TC del torace e dei polmoni, una radiografia dei polmoni, fluorografia e broncoscopia. Dopo aver consultato un phthisiatrician o un pneumologo, potrebbe essere necessaria una gamma più ampia di esami.
  3. Nelle ossa I raggi X (incluso il contrasto) e la biopsia sono obbligatori. La risonanza magnetica è più istruttiva per i tumori dei tessuti molli. È importante tenere conto della prevalenza del processo patologico.
  4. Nel peritoneo. Le metastasi nella cavità addominale come processo oncologico secondario nel carcinoma del colon-retto si verificano più spesso. Il grasso sottocutaneo è interessato, le metastasi coprono letteralmente tutti gli anelli intestinali, il rischio di infezione e lo sviluppo della peritonite aumenta.

Lo stadio 4 del cancro del colon richiede un monitoraggio regolare. Se i pazienti e i loro parenti si rifiutano di sottoporsi a un intervento chirurgico, vengono prescritti solo antidolorifici narcotici.

Terapie disponibili

Sfortunatamente, la portata dell'assistenza medica per il carcinoma intestinale allo stadio terminale è molto limitata. In primo luogo, il grado di danno generale al corpo è significativo, il paziente potrebbe semplicemente non subire interventi radicali, il prossimo corso di chemioterapia o radioterapia. In secondo luogo, il trattamento porta un sollievo temporaneo, la malattia ricorre.

Trattamenti accettabili:

  1. Operazione. L'intervento chirurgico, generalmente radicale, include la rimozione del tumore insieme all'intestino e la successiva formazione di una colostomia, che viene escreta attraverso il peritoneo. Un'apertura appare nella cavità addominale, da dove le feci vengono espulse dall'intestino in una speciale sacca per colostomia. Il buco richiede un trattamento antisettico regolare, c'è un rischio costante di sviluppare peritonite.
  2. Chemioterapia e radioterapia. La chemioterapia prevede la nomina di farmaci altamente tossici che rallentano la formazione di nuovi focolai e riducono la crescita tumorale. La radioterapia uccide le cellule tumorali, ma a causa della loro diffusa prevalenza nel carcinoma in stadio 4, il trattamento è inefficace.

I pazienti ricorrono spesso a metodi alternativi di trattamento, ma questo è simile all'effetto placebo. Non sono stati identificati casi di recupero nel carcinoma intestinale allo stadio terminale con l'uso di ricette di medicina alternativa.

Nota! Il trattamento del cancro avanzato è sempre difficile. Si sta abituando a una nuova vita (durante la formazione di una colostomia), un cambiamento nello stile di vita, una debolezza costante dovuta all'esaurimento del corpo. Molto spesso, i pazienti scelgono il trattamento palliativo, dovuto solo al sollievo dei sintomi.

Periodo postoperatorio

Immediatamente dopo l'operazione, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva e all'unità di rianimazione fino a quando la condizione non è completamente stabilizzata. Se la necessità di osservazione continua scompare dopo il risveglio, il paziente viene trasferito in un reparto normale. Il primo giorno, qualsiasi cibo è escluso, tranne che per bere.

Entro 3-5 giorni viene prescritto un ciclo intensivo di antidolorifici e la sutura postoperatoria viene regolarmente trattata. Il paziente deve essere prescritto indossando una benda per accelerare il recupero. Se viene rimossa una colostomia, potrebbe essere necessario l'aiuto di uno psicologo clinico.

Funzionalità di potenza

La dieta postoperatoria comprende solo pasti purè liquidi e semi-liquidi con sale limitato. Per il recupero più veloce del corpo, viene mostrata un'alta quantità di proteine ​​giornaliere. Nei casi più gravi, l'alimentazione viene effettuata attraverso un tubo. Quando le ferite postoperatorie nell'intestino si riprendono, la dieta di solito non cambia, include comunque pasti semiliquidi e liquidi, purea di verdure e frutta.

Lo scopo principale della nutrizione per il carcinoma intestinale di grado 4 con metastasi è prevenire la costipazione, la divergenza della sutura e alleviare il dolore durante i movimenti intestinali. Anche con una colostomia, la motilità intestinale rimane.

Possibili complicazioni e conseguenze

Le complicanze del carcinoma intestinale di stadio 4 si verificano sia dopo l'intervento chirurgico che senza alcun trattamento.

Le complicanze postoperatorie includono:

  • anastomosi incompleta: i bordi dell'intestino asportato non sono sufficientemente suturati, divergono durante i movimenti intestinali, aumenta il rischio di peritonite;
  • processo di adesione - la proliferazione del tessuto connettivo interrompe la motilità intestinale, provoca dolore acuto;
  • vari disturbi digestivi - dopo l'intervento è abbastanza difficile tornare al precedente funzionamento del tratto digestivo.

Le complicazioni in assenza di trattamento sono causate da intossicazione del corpo, insufficienza d'organo dovuta alla diffusione di metastasi a distanza. Prima o poi, i fuochi secondari nei polmoni, nel fegato, nel cuore e nel cervello portano al fallimento, la persona muore.

Prognosi di sopravvivenza per il cancro allo stadio 4

È abbastanza difficile determinare quanto resta da vivere con il cancro intestinale allo stadio 4, i medici si basano solo su dati statistici. La prognosi è influenzata dall'età, dalla portata dell'intervento con il trattamento, dall'anamnesi generale e da molti altri fattori. In media, con l'intera quantità di terapia fornita, il tasso di sopravvivenza a cinque anni per il carcinoma in stadio IV è del 10-15%. Se non trattata, la sopravvivenza a cinque anni raggiunge a malapena il 5%.

La prognosi del carcinoma intestinale con metastasi nel fegato, nei polmoni, nei reni e nel sistema urinario è deludente. Dal momento della diagnosi fino alla morte, ci vogliono circa 2,5-3 anni.

Conclusione

Il cancro del colon-retto è una patologia grave che può provocare il recupero solo con un rilevamento e un trattamento tempestivi. Il cancro all'intestino lanciato non lascia quasi nessuna possibilità di vita, i pazienti si esauriscono rapidamente, le metastasi colpiscono altri organi e sistemi vitali.

Le informazioni sul nostro sito Web sono fornite da medici qualificati e sono solo a scopo informativo. Non automedicare! Assicurati di contattare uno specialista!

Autore: Rumyantsev V.G. Esperienza 34 anni.

Gastroenterologo, professore, dottore in scienze mediche. Nomina la diagnostica e il trattamento. Esperto di gruppo sulle malattie infiammatorie. Autore di oltre 300 articoli scientifici.

Stadio del cancro al colon 4

Il numero di malati di cancro, per quanto terribile possa sembrare, cresce ogni anno. Nonostante le continue innovazioni mediche e gli sforzi dei medici, sempre più persone muoiono di cancro. Cos'è il cancro intestinale, quali sono le caratteristiche del 4 ° stadio ed è una frase?

Inutile dire che il carcinoma intestinale di stadio 4 è pericoloso: tutti lo sanno. Questa è una delle diagnosi più deludenti che un paziente può sentire durante la diagnosi del sistema digestivo. Un'indicazione dell'ultimo stadio indica solo che le cellule tumorali hanno colpito l'intero intestino senza la possibilità di recupero e metastasi agli organi vicini (e non solo).

Senza il normale funzionamento dell'intestino, l'intero organismo ne soffre: il contenuto dell'organo "si rovescia", il corpo viene infettato da tossine e il suo normale funzionamento diventa impossibile. Se al 1o e al 2o stadio del carcinoma intestinale le probabilità di successo del trattamento sono piuttosto elevate, al 4o stadio sono pari a zero. Ciò è dovuto alla rapida diffusione delle metastasi anche agli organi più distanti..
Ragione principale:

  • La prima ragione, più precisamente - il fattore a cui può apparire il cancro intestinale - è l'ereditarietà. Il gruppo a rischio comprende gli anziani, tra i cui parenti c'erano pazienti con questa malattia.
  • Il secondo motivo sono le malattie gastroenterologiche croniche. Le persone con colite, diverticolosi e poliposi sono le più sensibili al cancro intestinale..
  • Aumenta la probabilità di malattie, obesità, fumo, mancanza di fibre.

Segni, sintomi e manifestazioni

Nelle fasi iniziali, è impossibile rilevare un tumore maligno in se stessi senza intervento medico. Al 4 ° stadio, i sintomi diventano evidenti..

In primo luogo, i dolori addominali ricorrenti acuti, che compaiono per la prima volta al 2 ° stadio, diventano insopportabili. In alcuni casi, il dolore diventa permanente. Mancanza di appetito.
In secondo luogo, abbondante formazione di gas.

In terzo luogo, difficoltà con le feci (diarrea, costipazione, scarico di sangue, pus o muco dopo un movimento intestinale) o incapacità di andare in bagno a tutti.

Il paziente ha la sensazione che all'interno sia apparso un oggetto estraneo, oltre a sensazioni dolorose alla schiena, all'inguine.

Le persone con diagnosi di carcinoma intestinale di stadio 4 possono avere urina durante i movimenti intestinali, mentre nelle donne la situazione opposta si verifica quando escono le feci durante la minzione.

Infine, in generale, una persona si sente insoddisfacente: sta dimagrendo bruscamente, si sente stanco, apatia, debolezza crescente, febbre, riduzione dell'efficienza, distorsione delle papille gustative.

Di norma, la sintomatologia appare anche al 2 ° e 3 ° stadio, ma il paziente spesso rimanda la visita dal medico per uno dei due motivi: o non si preoccupa della sua salute e pensa che non stia accadendo nulla di terribile, o, al contrario, indovina la sua diagnosi ed ha paura della conferma.

Quando il dolore e le condizioni del paziente raggiungono un picco, si verifica il 4 ° stadio terminale del cancro, quando il tumore blocca l'intestino, si verifica un'ostruzione intestinale acuta ed è necessario un intervento chirurgico urgente.

Trattamento

Nelle fasi iniziali del cancro, il trattamento è abbastanza diverso: ultrasuoni, analisi fecale, colonscopia e altri studi. Al 4 ° stadio del cancro, il trattamento è sia difficile che insignificante: il medico può solo alleviare il dolore del paziente.

Per fare ciò, utilizzare le radiazioni (esposizione alle radiazioni) e la chemioterapia (uso di farmaci chemioterapici). È importante capire che lo scopo delle procedure non è curare la malattia, ma rallentarne l'inevitabile progressione. Ma anche queste azioni sono un test per una persona malata, perché il corpo è estremamente indebolito. Durante il trattamento, possono comparire effetti collaterali - dal vomito al torpore degli arti.

Inoltre, il medico può prescrivere farmaci: Capecitabina, Irinotecan, 5-fluoroturacile, Oxaliplatino, Leucoverina e altri. In quasi il 100% dei casi di terapia viene prescritto un anestetico. L'approccio al trattamento complesso con tale diagnosi dovrebbe essere il più individuale possibile. L'automedicazione in caso di oncologia può portare ad un'accelerazione della morte..

Previsione di vita

Sfortunatamente, i malati di cancro allo stadio 4 difficilmente sentono previsioni confortanti.

Secondo le statistiche, solo l'1% dei pazienti vive da 3 a 5 anni. Il resto "si esaurisce" in 6-30 mesi. Per quanto logico possa sembrare, il cancro è molto paradossale. Il cancro intestinale è il tumore più comune, mentre il più pericoloso e difficile da trattare..

In modo che tutto questo orrore non colpisca te e i tuoi cari, non ignorare la visita dal medico, anche con sintomi minori, una visita medica preventiva e non trascurare uno stile di vita sano. La corretta alimentazione, l'attività fisica e il rifiuto delle cattive abitudini sono sempre stati, sono e saranno i tre pilastri della buona salute.

Stadio del cancro al colon 4

Nell'elenco delle malattie più comuni nel campo dell'oncologia, il cancro intestinale si colloca al terzo posto. Molto spesso, il problema viene rilevato nell'ultima fase. A questo punto, la terapia standard diventa quasi impotente..

Il cancro intestinale (lo stadio 4 è l'ultimo) è una malattia mortale. Solo la sua diagnosi tempestiva può aumentare le possibilità di recupero..

Perché l'ultimo stadio dell'oncologia intestinale è pericoloso??

Il principale pericolo della malattia nella sua ultima fase è la morte inevitabile. Inoltre, il carcinoma intestinale di grado 4 è accompagnato dalla diffusione di metastasi a organi sani, seguita da una violazione della loro corretta funzionalità..

Il tumore è in grado di rilasciare sostanze tossiche che avvelenano il corpo.

Primi segni di carcinoma intestinale in stadio 4

I sintomi iniziali del cancro intestinale sono gli stessi di altri tumori:

  • rapida perdita di peso;
  • temperatura aumentata a 37 gradi;
  • perdita di prestazione;
  • debolezza generale;
  • mancanza di appetito ridotta o completa;
  • distorsione delle papille gustative.

Allo stesso tempo, alcuni segni specifici sono caratteristici dell'ultima fase:

  • la comparsa di secrezioni mucose, sanguinanti, purulente o di altro tipo durante l'atto di defecazione;
  • sensazione di un oggetto estraneo nell'area rettale;
  • cambiamento nella forma e nella consistenza delle feci;
  • costipazione prolungata, che si alterna alla diarrea (se il retto superiore è interessato);
  • sensazioni dolorose nel perineo, nella parte bassa della schiena, nell'osso sacro.

Sintomi del cancro intestinale in fase avanzata 4

Il carcinoma intestinale di grado 4 è accompagnato dalla comparsa di ulteriori sintomi spiacevoli:

  • forte dolore all'addome;
  • le donne possono sperimentare la comparsa di feci durante la minzione o dagli organi genitali esterni, che porta allo sviluppo di cistite e altre malattie infiammatorie;
  • scarico di urina durante l'atto di defecazione, nei casi in cui la neoplasia è cresciuta nelle pareti della vescica;
  • dolore nell'area di quegli organi che hanno metastatizzato;
  • gonfiore, notevole sporgenza della parte interessata del tumore.

A seconda di quali organi aggiuntivi sono stati colpiti dalle metastasi, si osservano sintomi come il giallo della pelle, difficoltà respiratorie, mal di testa e così via.

Quali test ed esami sono necessari?

Se si sospetta una malattia, vengono eseguiti numerosi esami, i principali dei quali sono:

  1. Esame ecografico degli organi addominali.
  2. Analisi delle feci per identificare le impurità di sangue nascoste in esso.
  3. Colonscopia: l'esame aiuta a stabilire la dimensione della neoplasia, la sua posizione esatta.
  4. Sigmoidoscopia: utilizzata per esaminare il retto e il colon sigmoideo, l'ano.
  5. Esami del sangue (biochimici e generali). Aiuta a valutare le prestazioni del fegato e dei reni.
  6. Radiografia del torace.
  7. TAC.

Fase di trattamento del cancro del colon 4

4 gradi di oncologia non sono praticamente suscettibili al trattamento, quindi tutte le azioni dei medici sono dirette solo a migliorare il benessere del paziente. Alla presenza dell'ultimo stadio, l'intervento chirurgico non viene eseguito, poiché il tumore ha ormai raggiunto una dimensione significativa e ha iniziato a metastatizzare.

La combinazione di radiazioni e chemioterapia è più efficace. Durante queste procedure, c'è un effetto di farmaci attivi che rallentano la progressione della malattia. Tale trattamento dovrebbe essere effettuato individualmente e in determinati corsi in modo che il corpo abbia il tempo di recuperare..

Gli obiettivi principali della chemioterapia sono:

  • rallentare la crescita delle neoplasie;
  • distruzione delle cellule tumorali;
  • eliminazione di metastasi;
  • riduzione delle dimensioni del tumore.

È importante considerare che la chemioterapia può essere un vero stress per un organismo indebolito da una malattia. Pertanto, spesso diventa la causa di varie reazioni avverse, tra cui disturbi delle feci, vomito, nausea, eruzioni cutanee e ulcere in bocca, intorpidimento delle estremità.

Devi anche capire che durante l'ultimo grado della malattia, la chemioterapia non può garantire un completo recupero, poiché gli organi interni hanno a lungo e profondamente colpito.

Medicine e rimedi popolari

Ulteriore crescita del tumore può essere evitata con l'aiuto di farmaci come Capecitabina, Irinotecan. Molto spesso, viene prescritta una combinazione di tre farmaci: "5-fluorouracile", "oxaliplatino" e "leucoverina".

In combinazione con la terapia standard, possono anche essere utilizzati metodi di trattamento alternativi. Di solito comportano l'uso di piante velenose: agarico di mosca, cicuta, celidonia, cocklebur, calamo, radice di bardana, achillea, alpinista serpente. A seconda del componente selezionato, cambieranno il metodo di preparazione del farmaco e le regole per il suo utilizzo. Ma sono tutti volti a rimuovere le tossine dal corpo, ritardando la crescita delle neoplasie..

Prima di utilizzare uno qualsiasi dei rimedi popolari, è necessario ottenere l'autorizzazione dal proprio medico.!

Antidolorifici allo stadio 4 del cancro all'intestino

Con il cancro intestinale, c'è sempre la comparsa di dolore tangibile. A seconda della loro forza, viene presa la decisione di utilizzare analgesici per alleviare le condizioni del paziente..

Per eliminare il dolore lieve, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei, tra cui il noto:

Con un maggiore disagio, diventa necessario usare oppiacei deboli:

Se il dolore diventa insopportabile, al paziente viene prescritto l'uso di oppiacei forti:

Vale la pena considerare che gli ultimi due gruppi di farmaci hanno proprietà narcotiche e, con un uso prolungato, possono causare dipendenza psicologica e fisica..

Comunque sia, per eliminare la sindrome del dolore, tutti i suddetti farmaci devono essere assunti nella sequenza e nelle combinazioni indicate dal medico (oppiacei + analgesico debole).

Per migliorare l'effetto, al paziente può essere prescritto:

  1. Antipsicotici: "Risperidone", "Amitriptilina";
  2. Ormoni glucocorticoidi: "Idrocortisone", "Desametasone";
  3. Antidepressivi: "Mirtazapina", "Naloxone", "Paroxetine", "Venlafaxine".

Per quanto tempo vivono questi pazienti?

Sfortunatamente, i pazienti con carcinoma intestinale avanzato hanno difficoltà a fare una prognosi favorevole. Le statistiche mostrano che solo il 6% delle persone che soffrono di questa malattia vive per 5 o più anni. Gli altri muoiono dopo un periodo di diversi mesi a 3 anni. Allo stesso tempo, diversi fattori influenzano significativamente il grado di sopravvivenza:

  • l'età del paziente;
  • la dimensione del tumore;
  • il grado di diffusione delle metastasi;
  • lo stato di immunità del paziente;
  • la presenza o l'assenza di malattie croniche.

Come prolungare la vita con il cancro intestinale allo stadio 4?

Vari metodi di trattamento sono usati per prolungare il più possibile la vita del paziente. Ma non fermarti qui! Ad esempio, puoi davvero migliorare il tuo benessere generale e prolungare la vita con l'aiuto di una dieta speciale. La dieta del paziente dovrebbe includere quante più verdure e altri cibi ricchi di fibre possibile. Allo stesso tempo, vale la pena ridurre al minimo la quantità di grassi animali consumati il ​​più possibile..

Il cancro intestinale (in particolare lo stadio 4) è una malattia difficile da trattare. Pertanto, coloro che vogliono proteggersi devono seguire le necessarie misure preventive. Sarà utile sottoporsi a esami periodici (ultrasuoni, analisi fecali), che aiuteranno a identificare un disturbo nella fase iniziale e ad iniziare un trattamento tempestivo.

Stadio del cancro al colon 4: quanto tempo rimane per vivere?

Qual è l'aspettativa di vita per il cancro intestinale allo stadio 4?

Il cancro intestinale è considerato una malattia molto grave. Questa malattia può verificarsi per vari motivi (dieta malsana, danni, ereditarietà, esposizione a fattori negativi dall'ambiente esterno, alcolismo, vecchiaia, fumo).

Anche una persona normale può ammalarsi. I pazienti, i loro parenti sono preoccupati per la domanda: hanno scoperto lo stadio 4 del cancro intestinale per quanto tempo vivere? Lo scopriremo nel nostro articolo..

Cosa può influenzare la durata, la qualità della vita con una tale diagnosi?

Clicca sull'immagine per ingrandirla.

Cancro intestinale: stadi

Il concetto di cancro intestinale comprende vari tumori maligni del retto, del colon, del cieco e del canale anale. Queste neoplasie maligne possono differire in:

  • modulo;
  • localizzazione;
  • struttura istologica.

In totale, ci sono 4 stadi di cancro intestinale (+ un altro stadio zero):

  1. In questa fase, c'è una leggera crescita eccessiva all'interno dell'epitelio intestinale. Non è ancora maligno, non penetra nel bordo dell'organo danneggiato, non c'è metastasi.
  2. Si nota la crescita di una neoplasia, che si trova all'interno dell'organo interessato, non vi sono metastasi. Questo stadio della malattia può essere rilevato da colonscopia, palpazione, radiografia dell'intestino, ricerche di laboratorio (il sangue viene donato per le feci). È possibile rilevare un tumore al primo stadio, ma questo è raro, perché il paziente non ha ancora mostrato alcun sintomo di oncologia. L'efficacia del trattamento di prima fase è molto elevata.
  3. Germinazione. C'è una proliferazione incontrollata di cellule atipiche, il loro accumulo. Si verifica un'ostruzione intestinale. Se il tumore è benigno, premerà solo sul tessuto; con un tumore maligno, la patologia crescerà nella parete intestinale.
  4. Le metastasi compaiono a causa della rapida divisione delle cellule tumorali, della loro diffusione con linfa, sangue in tutto il corpo. Molto spesso, le metastasi si verificano nel fegato.
  5. Si nota la diffusione del cancro in tutto il corpo. Il più pericoloso perché non è più possibile rimuovere il tumore mediante un intervento chirurgico, poiché le cellule tumorali si sono diffuse a tutti gli organi (fegato, polmoni). Il carcinoma intestinale di grado 4 è generalmente fatale.

Sintomi

Una malattia molto pericolosa, lo stadio 4 del cancro intestinale è considerato un grado estremo di sviluppo di questa oncologia. È caratterizzato dalla sconfitta di molti sistemi:

  • organi adiacenti (vescica, utero, ossa pelviche);
  • I linfonodi;
  • organi distanti (fegato, polmoni, strutture ossee).

Le cellule malate avvelenano il corpo umano, rilasciando sostanze tossiche. Il trattamento in questa fase è molto complesso, ha lo scopo di alleviare le condizioni del paziente.

Quando si nota la progressione dell'oncologia intestinale, l'integrità della parete dell'organo viene interrotta, l'intestino si disintegra. Il contenuto dell'intestino entra nel flusso sanguigno. Ecco come il corpo diventa avvelenato. In questo caso, si nota un quadro clinico non specifico della malattia. Con patologia, si osservano i sintomi dei seguenti gruppi:

Sindrome da intossicazione Con lui, il paziente sente:

  • nausea;
  • debolezza;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolori articolari;
  • pallore del derma;
  • tachicardia;
  • vertigini;
  • aumento di temperatura (persistente).
  • un aumento della temperatura;
  • flatulenza;
  • dolore all'addome (più spesso dopo aver mangiato);
  • brontolio nello stomaco;
  • la presenza di impurità nelle feci (sangue, pus);
  • disturbo delle feci.

Dispepsia. Appare dopo la crescita delle metastasi nel fegato. I suoi sintomi:

Sintomi simili all'ostruzione intestinale. Si notano quando i tessuti vicini sono danneggiati dal cancro. Appare in:

  • sensazione di pesantezza;
  • costipazione prolungata;
  • vomito (dopo aver mangiato);
  • mal di stomaco. Di solito peggiorano dopo aver mangiato..

Caratteristiche della terapia del cancro in 4 fasi

Il quarto stadio dello sviluppo dell'oncologia intestinale è caratterizzato dalla presenza di metastasi in tutto il corpo. È quasi impossibile curare questa patologia, ma gli esperti stanno cercando di alleviare le condizioni del paziente. Il cancro al colon viene trattato in tre modi:

  • chirurgico;
  • radioterapia;
  • chemioterapia.

Il medico curante seleziona il metodo appropriato, tenendo conto delle condizioni del paziente, delle caratteristiche della patologia.

Terapia chirurgica. Nell'ultima fase della malattia, l'operazione è mirata all'eliminazione radicale del tumore, metastasi situate nei linfonodi adiacenti all'intestino. Con la crescita profonda del tumore nell'organo, una grande parte dell'intestino deve essere rimossa. Il successo dell'operazione è evidenziato da 2 criteri:

  • conservazione dello svuotamento naturale;
  • conservazione della pervietà intestinale.

Durante l'operazione, gli specialisti cucono i bordi dell'intestino dopo aver ritagliato l'area interessata. Se non è possibile cucire da un bordo all'altro, si forma una colostomia (l'estremità dell'intestino viene visualizzata sulla parete addominale). Dopo la formazione di una colostomia, la vita del paziente diventa scomoda, perché una sacca per colostomia viene posizionata sullo stomaco per lo spreco di feci. Questa operazione è indicata anche per ostruzione intestinale..

La rimozione di metastasi dai polmoni, il fegato non ha alcun effetto sulla sopravvivenza del paziente. Questa operazione riduce solo i sintomi del cancro.

Radioterapia. Le radiazioni nella terapia moderna sono diventate un trattamento molto popolare. Il processo del cancro è soppresso danneggiando le cellule tumorali con radiazioni. L'esposizione alle radiazioni riduce significativamente le dimensioni della neoplasia (nel 50% dei pazienti). La radioterapia aumenta il successo e l'efficacia della chirurgia imminente.

Chemioterapia. Di solito è prescritto in combinazione con radiazioni. Questo tipo di terapia mira solo a facilitare il prossimo intervento chirurgico. La sopravvivenza del paziente dalla chemioterapia non aumenta.

Per quanto tempo puoi vivere con il cancro intestinale allo stadio 4?

Considera i fattori che influenzano la sopravvivenza del paziente e rispondi anche alla domanda "Tumore intestinale allo stadio 4 quanto tempo rimane per vivere?"

Vari fattori influenzano la sopravvivenza nel carcinoma in fase avanzata:

  • stadio di sviluppo della patologia;
  • la presenza di metastasi;
  • il grado di invasione del tumore nell'organo;
  • l'età del paziente;
  • l'efficacia del trattamento;
  • lo stile di vita del paziente;
  • danno da cellule tumorali ad altri organi.

Per quanto tempo un paziente può rimanere in 4 fasi. Tutto dipende dai fattori di cui sopra, dalla tempestività del trattamento e dalla sua efficacia. Il tasso di sopravvivenza per l'oncologia intestinale è solo del 30%, saranno in grado di vivere più di 5 anni dopo il trattamento. Con l'oncologia del cieco, il tasso di sopravvivenza è solo del 20%.

Se il paziente non ha metastasi, ha più di 3 anni di vita. Se le metastasi sono penetrate negli organi vicini, rimane circa un anno per vivere.

In questi casi viene stabilita una diagnosi sfavorevole:

  • metastasi in altri organi;
  • la presenza di metastasi nei linfonodi (più di 5 nodi interessati);
  • germinazione della neoplasia all'interno dello strato muscolare dell'intestino + perforazione della parete intestinale;
  • età inferiore a 30 anni;
  • mancanza di miglioramento dopo chemioterapia, radioterapia;
  • la presenza di una ricaduta 2 anni dopo il corso della terapia;
  • resezione intestinale al confine con il tumore.

Tumore del colon stadio 4: quanti vivono con metastasi, prognosi di sopravvivenza dopo un intervento chirurgico

Il quarto stadio del cancro intestinale è molto avanzato, l'ultimo grado di oncologia. Un processo maligno con tale anomalia si diffonde all'intero intestino, attivamente metastatizza, colpisce il sistema linfatico, gli organi vicini.

Il quarto stadio dello sviluppo della malattia non si presta ai metodi tradizionali di trattamento, quindi viene utilizzato il metodo palliativo. Ma poiché ormai le metastasi sono penetrate in tutti gli organi, principalmente nel fegato, i pazienti muoiono improvvisamente.

Crescendo in modo aggressivo, colpendo gli organi adiacenti, il carcinoma intestinale di stadio 4 si trova in qualsiasi parte dell'intestino crasso: retto, cieco, colon sigmoideo, a volte nell'area della transizione dal sigmoide al retto.

I tumori del tratto intestinale di 1-2 gradi sono curabili con successo, è possibile una prognosi favorevole. Non appena compaiono sintomi allarmanti, dovresti consultare immediatamente un medico.

Nella fase 4, la malattia è incurabile, al paziente viene prescritta una terapia palliativa, un forte antidolorifico. L'intervento chirurgico non vincerà, ma allevierà solo la sofferenza degli sfortunati.

Per quanto tempo vivono in questa fase è impossibile prevedere, il periodo dipende dall'età, dall'immunità del paziente, dall'adeguatezza del trattamento.

Localizzazione

Il quarto, ultimo grado di cancro intestinale può essere caratterizzato dalla distruzione di linfonodi, organi vicini, tessuto dell'utero, vagina, uretere, ossa pelviche. La neoplasia rilascia veleni, avvelenando il corpo nel suo insieme e ogni organo in particolare.

Sintomi dell'anomalia

Segni di cancro di tipo 4: completo danno tumorale alle pareti del tratto intestinale, a seguito dell'ingresso di contenuti nel flusso sanguigno, avvelenamento fatale del corpo. Sintomi tipici:

  • deterioramento della salute;
  • perdita di appetito, peso corporeo;
  • vomito frequente, nausea;
  • vertigini;
  • calore;
  • difficoltà nella defecazione;
  • la presenza di sangue, muco o pus nelle feci;
  • dolore nel peritoneo;
  • flatulenza, gonfiore;
  • diarrea, costipazione;
  • eruttazione;
  • rivestimento grigiastro sulla lingua.

Le emorragie interne provocano lo sviluppo di anemia, la pelle del paziente diventa pallore doloroso, cianosi.

La diffusione delle metastasi avviene in modi simili:

  • attraverso le navi del sistema linfatico;
  • sul sistema circolatorio;
  • per impianto.

Diagnostica di processo

Per identificare la presenza di una neoplasia, lo stadio del suo sviluppo nella cavità addominale, vengono eseguite le seguenti procedure, diagnostica strumentale:

  • esame del colon per trovare la posizione esatta del tumore (colonscopia);
  • esame di laboratorio delle feci per la presenza di cellule del sangue;
  • biochimica, analisi del sangue generale;
  • procedura ad ultrasuoni;
  • TAC;
  • radiografia.

Possibile terapia per carcinoma intestinale in fase avanzata

La lotta contro un processo avanzato del cancro richiederà molto tempo, sforzi ed è condotta in diversi approcci. L'intero corso della terapia non garantisce la guarigione, la prognosi è deludente: durante il trattamento, le tossine entrano nel fegato attraverso il flusso sanguigno, causando complicazioni.

I trattamenti tradizionali includono:

  • Risoluzione chirurgica - resezione tumorale completa insieme alla rimozione delle metastasi. In alcuni casi, il tumore cresce così tanto che il medico è costretto a rimuovere la maggior parte dell'intestino, il che rende impossibile cucirlo. Di conseguenza, il chirurgo forma una colostomia: porta l'intestino alla parete del peritoneo con l'attacco di una sacca per colostomia per svuotare l'intestino. A volte lo stesso metodo viene utilizzato con un tumore inoperabile per eliminare l'ostruzione, alleviare il dolore del paziente.
  • La radioterapia - utilizzata per prepararsi all'intervento chirurgico, rallentando la diffusione delle cellule tumorali. Questo metodo si basa sui raggi radioattivi.
  • Chemioterapia - insieme al trattamento con radiazioni, viene utilizzato per ridurre le dimensioni della neoplasia, rallenta il processo oncologico, senza allungare la vita del paziente, ma facilitando la resezione.
  • Metodi alternativi - nonostante lo scetticismo, tali rimedi hanno un efficace effetto positivo sulle condizioni del paziente, ma solo in combinazione con un trattamento professionale.

La medicina tradizionale è richiesta, nonostante lo sviluppo della medicina tradizionale. Nel complesso delle misure nella lotta contro le metastasi, vengono utilizzati decotti e tinture di erbe, a volte portando veleni in un piccolo dosaggio.

Il trattamento di un processo maligno nell'intestino allo stadio 4 dipende direttamente dalle capacità del corpo umano, dal tipo di tumore che è penetrato negli organi.

Quando si diagnostica il "carcinoma intestinale di stadio 4", la prognosi per la guarigione è deludente, perché a questo punto le metastasi colpiscono quasi tutti gli organi, la persona sta marcendo dall'interno, i medici non sono in grado di aiutare, riescono solo ad alleviare il dolore.

Complicanze postoperatorie, conseguenze

L'intervento chirurgico allo stadio 4 del carcinoma intestinale è associato a un grande rischio per la vita del paziente. Ma anche un'operazione di successo non garantisce l'assenza di complicazioni. Il primo sintomo allarmante è l'ingresso di sangue nella cavità addominale, suture e ferite che non guariscono da molto tempo e infezioni. Altre complicazioni sono possibili:

  • Anastomosi incompleta - cucendo i bordi dell'intestino dopo la rimozione del segmento interessato. Se il chirurgo non inserisce abbastanza suture, i bordi possono staccarsi o ammorbidirsi, il che minaccia l'ingresso di feci nel peritoneo e nella peritonite.
  • Indigestione: dopo l'intervento chirurgico, il paziente ha flatulenza e difficoltà nella defecazione. Una persona è costretta a sedersi sulle diete più rigorose e monotone.
  • Adesioni: possono causare una ridotta motilità dei muscoli intestinali, causare dolore acuto e, in generale, un rischio per la salute.

reinserimento

Dopo l'intervento, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva, dove si sveglia dall'anestesia, torna gradualmente alla normalità. Analgesici o sollievo dal dolore epidurale sono dati per alleviare il dolore postoperatorio. Uno scarico speciale è attaccato all'area della cucitura per rimuovere il fluido in eccesso. Nei prossimi giorni viene rimosso.

Il paziente è autorizzato a mangiare senza l'aiuto di un'infermiera solo pochi giorni dopo la resezione. Il menu iniziale dovrebbe includere zuppe di purea liquida, cereali liquidi, brodi magri.

Una settimana dopo, il paziente può spostarsi autonomamente nel reparto ospedaliero.

Per accelerare la guarigione dell'intestino, per ridurre il rischio di complicanze, si consiglia di indossare una fasciatura speciale per ridurre il carico sui muscoli addominali.

Una dieta speciale viene compilata a colpo sicuro, a cui il paziente deve attenersi rigorosamente. Lo stoma (ano artificiale), se rimosso, inizialmente sembra edematoso, ma si accorcia, si restringe dopo un paio di settimane.

Se le condizioni del paziente si sono stabilizzate, non sono seguite complicazioni, una settimana dopo è stato dimesso dal dipartimento. I punti postoperatori vengono rimossi dopo dieci giorni.

Dieta postoperatoria

Una dieta sana, una dieta speciale è la parte più importante della terapia del cancro intestinale, poiché la malattia colpisce il tratto intestinale. I pazienti con oncologia degli organi addominali spesso mancano di appetito, si preparano a mangiare con la forza.

È necessario mangiare, è importante superare la malattia, il rifiuto del cibo finirà male. Si consiglia di mangiare dalle cinque alle sei volte al giorno in piccole porzioni di cibo non caldo e tritato. La pulizia è necessaria per un migliore assorbimento.

Gli snack veloci sono vietati, il cibo deve essere masticato accuratamente.

Previsioni per il futuro

Il cancro è una malattia terribile che raramente finisce bene per il paziente. Un tumore che ha colpito l'intestino, portato allo stadio 4, quasi non dà la possibilità di una prognosi positiva. Nel 25% dei pazienti con carcinoma intestinale al momento della diagnosi, il corpo è affetto da metastasi a distanza.

Come già accennato, il tasso di sopravvivenza dipende dall'immunità generale del paziente, dalla sua età, dalla presenza di cattive abitudini e altri fattori. Il paziente sentirà una prognosi deludente dall'oncologo nei seguenti casi:

  • la neoplasia si è metastatizzata in più di cinque linfonodi;
  • la presenza di metastasi negli organi vitali (fegato, polmoni);
  • danno d'organo a causa delle enormi dimensioni del tumore;
  • c'è stata una ricaduta della patologia;
  • le radiazioni e la chemioterapia non hanno portato l'effetto desiderato.

L'unica speranza del paziente è il trattamento chirurgico. Se risulta inefficace, viene prescritta una terapia volta a prolungare la vita, il lavoro del corpo e il sollievo dal dolore. I farmaci psicotropi sono proposti per sostenere il morale del paziente. Meno del 20% dei malati di cancro con carcinoma intestinale vive per più di cinque anni. Queste sono le statistiche mediche.

Di norma, il medico curante informa personalmente il malato di cancro o i parenti quanto resta da vivere. Il paziente non è sempre informato della malattia, della gravità.

Conoscendo la verità, una persona può smettere di resistere, il che ridurrà a zero le possibilità di sopravvivenza. La terapia tumorale dipende in gran parte dall'umore.

Ci sono casi in cui una persona malata viene a conoscenza della gravità della malattia e muore in una settimana, anche se prima aveva la possibilità di sopravvivere e veniva efficacemente curata.

Pertanto, il trattamento dell'oncologia del tratto intestinale è una grave difficoltà, specialmente nel 4 ° grado. La distruzione dell'intestino inizia, l'organo perde la sua integrità. I prodotti di scarto penetrano nel flusso sanguigno e, nei casi più gravi, nel peritoneo.

Stadio del cancro al colon 4

Nell'elenco delle malattie più comuni nel campo dell'oncologia, il cancro intestinale si colloca al terzo posto. Molto spesso, il problema viene rilevato nell'ultima fase. A questo punto, la terapia standard diventa quasi impotente..

Il cancro intestinale (lo stadio 4 è l'ultimo) è una malattia mortale. Solo la sua diagnosi tempestiva può aumentare le possibilità di recupero..

Perché l'ultimo stadio dell'oncologia intestinale è pericoloso??

Il principale pericolo della malattia nella sua ultima fase è la morte inevitabile. Inoltre, il carcinoma intestinale di grado 4 è accompagnato dalla diffusione di metastasi a organi sani, seguita da una violazione della loro corretta funzionalità..

Il tumore è in grado di rilasciare sostanze tossiche che avvelenano il corpo.

Primi segni di carcinoma intestinale in stadio 4

I sintomi iniziali del cancro intestinale sono gli stessi di altri tumori:

  • rapida perdita di peso;
  • temperatura aumentata a 37 gradi;
  • perdita di prestazione;
  • debolezza generale;
  • mancanza di appetito ridotta o completa;
  • distorsione delle papille gustative.

Allo stesso tempo, alcuni segni specifici sono caratteristici dell'ultima fase:

  • la comparsa di secrezioni mucose, sanguinanti, purulente o di altro tipo durante l'atto di defecazione;
  • sensazione di un oggetto estraneo nell'area rettale;
  • cambiamento nella forma e nella consistenza delle feci;
  • costipazione prolungata, che si alterna alla diarrea (se il retto superiore è interessato);
  • sensazioni dolorose nel perineo, nella parte bassa della schiena, nell'osso sacro.

Importante da sapere: come riconoscere un tumore intestinale?

Sintomi del cancro intestinale in fase avanzata 4

Il carcinoma intestinale di grado 4 è accompagnato dalla comparsa di ulteriori sintomi spiacevoli:

  • forte dolore all'addome;
  • le donne possono sperimentare la comparsa di feci durante la minzione o dagli organi genitali esterni, che porta allo sviluppo di cistite e altre malattie infiammatorie;
  • scarico di urina durante l'atto di defecazione, nei casi in cui la neoplasia è cresciuta nelle pareti della vescica;
  • dolore nell'area di quegli organi che hanno metastatizzato;
  • gonfiore, notevole sporgenza della parte interessata del tumore.

A seconda di quali organi aggiuntivi sono stati colpiti dalle metastasi, si osservano sintomi come il giallo della pelle, difficoltà respiratorie, mal di testa e così via.

Quali test ed esami sono necessari?

Se si sospetta una malattia, vengono eseguiti numerosi esami, i principali dei quali sono:

  1. Esame ecografico degli organi addominali.
  2. Analisi delle feci per identificare le impurità di sangue nascoste in esso.
  3. Colonscopia: l'esame aiuta a stabilire la dimensione della neoplasia, la sua posizione esatta.
  4. Sigmoidoscopia: utilizzata per esaminare il retto e il colon sigmoideo, l'ano.
  5. Esami del sangue (biochimici e generali). Aiuta a valutare le prestazioni del fegato e dei reni.
  6. Radiografia del torace.
  7. TAC.

Fase di trattamento del cancro del colon 4

4 gradi di oncologia non sono praticamente suscettibili al trattamento, quindi tutte le azioni dei medici sono dirette solo a migliorare il benessere del paziente. Alla presenza dell'ultimo stadio, l'intervento chirurgico non viene eseguito, poiché il tumore ha ormai raggiunto una dimensione significativa e ha iniziato a metastatizzare.

La combinazione di radiazioni e chemioterapia è più efficace. Durante queste procedure, c'è un effetto di farmaci attivi che rallentano la progressione della malattia. Tale trattamento dovrebbe essere effettuato individualmente e in determinati corsi in modo che il corpo abbia il tempo di recuperare..

Gli obiettivi principali della chemioterapia sono:

È importante considerare che la chemioterapia può essere un vero stress per un organismo indebolito da una malattia. Pertanto, spesso diventa la causa di varie reazioni avverse, tra cui disturbi delle feci, vomito, nausea, eruzioni cutanee e ulcere in bocca, intorpidimento delle estremità.

Devi anche capire che durante l'ultimo grado della malattia, la chemioterapia non può garantire un completo recupero, poiché gli organi interni hanno a lungo e profondamente colpito.

Medicine e rimedi popolari

Ulteriore crescita del tumore può essere evitata con l'aiuto di farmaci come Capecitabina, Irinotecan. Molto spesso, viene prescritta una combinazione di tre farmaci: "5-fluorouracile", "oxaliplatino" e "leucoverina".

In combinazione con la terapia standard, possono anche essere utilizzati metodi di trattamento alternativi..

Di solito comportano l'uso di piante velenose: agarico di mosca, cicuta, celidonia, cocklebur, calamo, radice di bardana, achillea, alpinista serpente.

A seconda del componente selezionato, cambieranno il metodo di preparazione del farmaco e le regole per il suo utilizzo. Ma sono tutti volti a rimuovere le tossine dal corpo, ritardando la crescita delle neoplasie..

Prima di utilizzare uno qualsiasi dei rimedi popolari, è necessario ottenere l'autorizzazione dal proprio medico.!

Antidolorifici allo stadio 4 del cancro all'intestino

Con il cancro intestinale, c'è sempre la comparsa di dolore tangibile. A seconda della loro forza, viene presa la decisione di utilizzare analgesici per alleviare le condizioni del paziente..

Per eliminare il dolore lieve, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei, tra cui il noto:

Con un maggiore disagio, diventa necessario usare oppiacei deboli:

Se il dolore diventa insopportabile, al paziente viene prescritto l'uso di oppiacei forti:

Vale la pena considerare che gli ultimi due gruppi di farmaci hanno proprietà narcotiche e, con un uso prolungato, possono causare dipendenza psicologica e fisica..

Comunque sia, per eliminare la sindrome del dolore, tutti i suddetti farmaci devono essere assunti nella sequenza e nelle combinazioni indicate dal medico (oppiacei + analgesico debole).

Per migliorare l'effetto, al paziente può essere prescritto:

  1. Antipsicotici: "Risperidone", "Amitriptilina";
  2. Ormoni glucocorticoidi: "Idrocortisone", "Desametasone";
  3. Antidepressivi: "Mirtazapina", "Naloxone", "Paroxetine", "Venlafaxine".

Per quanto tempo vivono questi pazienti?

Sfortunatamente, i pazienti con carcinoma intestinale avanzato hanno difficoltà a fare una prognosi favorevole. Le statistiche mostrano che solo il 6% delle persone che soffrono di questa malattia vive per 5 o più anni. Gli altri muoiono dopo un periodo di diversi mesi a 3 anni. Allo stesso tempo, diversi fattori influenzano significativamente il grado di sopravvivenza:

  • l'età del paziente;
  • la dimensione del tumore;
  • il grado di diffusione delle metastasi;
  • lo stato di immunità del paziente;
  • la presenza o l'assenza di malattie croniche.

Come prolungare la vita con il cancro intestinale allo stadio 4?

Vari metodi di trattamento sono usati per prolungare il più possibile la vita del paziente..

Ma non fermarti qui! Ad esempio, puoi davvero migliorare il tuo benessere generale e prolungare la vita con una dieta speciale..

La dieta del paziente dovrebbe includere quante più verdure e altri cibi ricchi di fibre possibile. Allo stesso tempo, vale la pena ridurre al minimo la quantità di grassi animali consumati il ​​più possibile..

Il cancro intestinale (in particolare lo stadio 4) è una malattia difficile da trattare. Pertanto, coloro che vogliono proteggersi devono seguire le necessarie misure preventive. Sarà utile sottoporsi a esami periodici (ultrasuoni, analisi fecali), che aiuteranno a identificare un disturbo nella fase iniziale e ad iniziare un trattamento tempestivo.

Prognosi di vita per carcinoma intestinale in stadio 4 con metastasi

Lo stadio 4 del cancro del colon è una grave patologia prognostica causata dal significativo sviluppo di un tumore maligno e dalla sua diffusione in tutto il corpo. Il carcinoma colorettale avanzato è difficile da trattare e le opzioni terapeutiche sono fortemente limitate.

L'obiettivo principale del trattamento nella fase 4 del carcinoma intestinale è quello di alleviare la sindrome del dolore acuto, per garantire la funzionalità del tratto intestinale e del sistema digestivo nel suo complesso..

Tumore del colon in stadio 4 con metastasi

Nella fase 4 del tumore intestinale, il tumore penetra in profondità nelle membrane sottomucose, il volume della neoplasia è superiore a 3,5-4 cm, blocca il lume intestinale, portando a complicazioni come ostruzione intestinale, costipazione cronica, intossicazione.

Allo stadio 4 del tumore, il tumore non si differenzia più dai tessuti intestinali sani, ma attivamente metastatizza. I focolai secondari (metastasi) si formano in organi distanti: fegato, milza, polmoni, reni, cervello, ecc..

Il processo patologico è accompagnato da un dolore costante.

Se nelle prime fasi il dolore può ancora essere fermato da farmaci antinfiammatori non steroidei, blocchi, quindi allo stadio 4, è necessaria una somministrazione costante di analgesici narcotici.

La prognosi del carcinoma intestinale in stadio 4 con metastasi è sempre grave e il tasso di sopravvivenza a cinque anni dipende dalla qualità e dalla completezza del trattamento fornito.

Presentazione e sintomi clinici

I sintomi del carcinoma intestinale allo stadio 4 sono pronunciati, il dolore e la grave intossicazione da tumore vengono alla ribalta. Oltre ai sintomi principali, le manifestazioni cliniche sono espresse come segue:

  • aumento della temperatura;
  • perdita di peso e perdita di peso;
  • oppressione dello sfondo psico-emotivo;
  • disturbo delle feci e complicanze dei movimenti intestinali (costipazione, incontinenza).

La maggior parte dei pazienti si lamenta di sanguinamento, che si nota dopo un movimento intestinale, muco dall'ano. Il dolore si irradia alla colonna lombare e sacrale, alle estremità inferiori. Grandi tumori nel retto o nel colon sono palpabili all'esame dell'addome.

Nota! Le metastasi provocano una violazione delle funzioni degli organi e dei sistemi interni, quindi, il giallo della pelle e della sclera, il mal di testa con focolai secondari nel cervello, l'insufficienza respiratoria con danni al tessuto polmonare si uniscono alle manifestazioni cliniche.

Le metastasi si diffondono per impianto, linfatica e circolazione sanguigna, questo è ciò che determina il tasso di comparsa dei focolai metastatici. I metodi diagnostici comuni includono:

  • analisi di feci, sangue e urina;
  • un esame del sangue per i marcatori tumorali;
  • Ultrasuoni degli organi della cavità addominale, piccola pelvi;
  • irrigoscopia: un metodo di ricerca radiopaco.

Metodi particolarmente informativi per lo studio dei tumori del colon-retto - risonanza magnetica e tomografia computerizzata, biopsia del tessuto tumorale per esame istologico, manipolazioni endoscopiche (colonscopia e sigmoidoscopia, a seconda della posizione).

La diagnostica per il tumore intestinale metastatico allo stadio 4 comprende altri studi:

  1. Nel fegato È necessario un esame del sangue per escludere l'epatite, studi sulla bilirubina, AST e ALT e altri dati biochimici sulle funzioni degli organi del sistema epatobiliare. Sono necessari l'ecografia del fegato, la biopsia dei tessuti degli organi.
  2. Nei polmoni. In caso di metastasi nei polmoni, si raccomanda una risonanza magnetica o TC del torace e dei polmoni, una radiografia dei polmoni, fluorografia e broncoscopia. Dopo aver consultato un phthisiatrician o un pneumologo, potrebbe essere necessaria una gamma più ampia di esami.
  3. Nelle ossa I raggi X (incluso il contrasto) e la biopsia sono obbligatori. La risonanza magnetica è più istruttiva per i tumori dei tessuti molli. È importante tenere conto della prevalenza del processo patologico.
  4. Nel peritoneo. Le metastasi nella cavità addominale come processo oncologico secondario nel carcinoma del colon-retto si verificano più spesso. Il grasso sottocutaneo è interessato, le metastasi coprono letteralmente tutti gli anelli intestinali, il rischio di infezione e lo sviluppo della peritonite aumenta.

Lo stadio 4 del cancro del colon richiede un monitoraggio regolare. Se i pazienti e i loro parenti si rifiutano di sottoporsi a un intervento chirurgico, vengono prescritti solo antidolorifici narcotici.

Terapie disponibili

Sfortunatamente, la portata dell'assistenza medica per il carcinoma intestinale allo stadio terminale è molto limitata. In primo luogo, il grado di danno generale al corpo è significativo, il paziente potrebbe semplicemente non subire interventi radicali, il prossimo corso di chemioterapia o radioterapia. In secondo luogo, il trattamento porta un sollievo temporaneo, la malattia ricorre.

Trattamenti accettabili:

  1. Operazione. L'intervento chirurgico, generalmente radicale, include la rimozione del tumore insieme all'intestino e la successiva formazione di una colostomia, che viene escreta attraverso il peritoneo. Un'apertura appare nella cavità addominale, da dove le feci vengono espulse dall'intestino in una speciale sacca per colostomia. Il buco richiede un trattamento antisettico regolare, c'è un rischio costante di sviluppare peritonite.
  2. Chemioterapia e radioterapia. La chemioterapia prevede la nomina di farmaci altamente tossici che rallentano la formazione di nuovi focolai e riducono la crescita tumorale. La radioterapia uccide le cellule tumorali, ma a causa della loro diffusa prevalenza nel carcinoma in stadio 4, il trattamento è inefficace.

I pazienti ricorrono spesso a metodi alternativi di trattamento, ma questo è simile all'effetto placebo. Non sono stati identificati casi di recupero nel carcinoma intestinale allo stadio terminale con l'uso di ricette di medicina alternativa.

Nota! Il trattamento del cancro avanzato è sempre difficile. Si sta abituando a una nuova vita (durante la formazione di una colostomia), un cambiamento nello stile di vita, una debolezza costante dovuta all'esaurimento del corpo. Molto spesso, i pazienti scelgono il trattamento palliativo, dovuto solo al sollievo dei sintomi.

Periodo postoperatorio

Immediatamente dopo l'operazione, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva e all'unità di rianimazione fino a quando la condizione non è completamente stabilizzata. Se la necessità di osservazione continua scompare dopo il risveglio, il paziente viene trasferito in un reparto normale. Il primo giorno, qualsiasi cibo è escluso, tranne che per bere.

Entro 3-5 giorni viene prescritto un ciclo intensivo di antidolorifici e la sutura postoperatoria viene regolarmente trattata. Il paziente deve essere prescritto indossando una benda per accelerare il recupero. Se viene rimossa una colostomia, potrebbe essere necessario l'aiuto di uno psicologo clinico.

Funzionalità di potenza

La dieta postoperatoria comprende solo pasti purè liquidi e semi-liquidi con sale limitato. Per il recupero più veloce del corpo, viene mostrata un'alta quantità di proteine ​​giornaliere.

Nei casi più gravi, l'alimentazione viene effettuata attraverso un tubo.

Quando le ferite postoperatorie nell'intestino si riprendono, la dieta di solito non cambia, include comunque pasti semiliquidi e liquidi, purea di verdure e frutta.

Lo scopo principale della nutrizione per il carcinoma intestinale di grado 4 con metastasi è prevenire la costipazione, la divergenza della sutura e alleviare il dolore durante i movimenti intestinali. Anche con una colostomia, la motilità intestinale rimane.

Possibili complicazioni e conseguenze

Le complicanze del carcinoma intestinale di stadio 4 si verificano sia dopo l'intervento chirurgico che senza alcun trattamento.

Le complicanze postoperatorie includono:

  • anastomosi incompleta: i bordi dell'intestino asportato non sono sufficientemente suturati, divergono durante i movimenti intestinali, aumenta il rischio di peritonite;
  • processo di adesione - la proliferazione del tessuto connettivo interrompe la motilità intestinale, provoca dolore acuto;
  • vari disturbi digestivi - dopo l'intervento è abbastanza difficile tornare al precedente funzionamento del tratto digestivo.

Le complicazioni in assenza di trattamento sono causate da intossicazione del corpo, insufficienza d'organo dovuta alla diffusione di metastasi a distanza. Prima o poi, i fuochi secondari nei polmoni, nel fegato, nel cuore e nel cervello portano al fallimento, la persona muore.

Prognosi di sopravvivenza per il cancro allo stadio 4

È piuttosto difficile determinare quanto resta da vivere con il cancro intestinale allo stadio 4, i medici si basano solo su dati statistici.

La prognosi è influenzata dall'età, dalla portata dell'intervento se è disponibile il trattamento, dall'anamnesi generale e da molti altri fattori..

In media, con l'intera quantità di terapia fornita, il tasso di sopravvivenza a cinque anni per il carcinoma in stadio IV è del 10-15%. Se non trattata, la sopravvivenza a cinque anni raggiunge a malapena il 5%.

La prognosi del carcinoma intestinale con metastasi nel fegato, nei polmoni, nei reni e nel sistema urinario è deludente. Dal momento della diagnosi fino alla morte, ci vogliono circa 2,5-3 anni.

Conclusione

Il cancro del colon-retto è una patologia grave che può provocare il recupero solo con un rilevamento e un trattamento tempestivi. Il cancro all'intestino lanciato non lascia quasi nessuna possibilità di vita, i pazienti si esauriscono rapidamente, le metastasi colpiscono altri organi e sistemi vitali.

Le informazioni sul nostro sito Web sono fornite da medici qualificati e sono solo a scopo informativo. Non automedicare! Assicurati di contattare uno specialista!

Rumyantsev V.G.34 anni di esperienza.

Gastroenterologo, professore, dottore in scienze mediche. Nomina la diagnostica e il trattamento. Esperto di gruppo sulle malattie infiammatorie. Autore di oltre 300 articoli scientifici.

Chiedi al tuo medico Raccomandato: sintomi e trattamenti per la gastroenterite negli adulti

Per quanto tempo vivono con il cancro intestinale allo stadio 4?

Tumore intestinale di stadio 4 - malattia estrema.

È caratterizzato da danni ai linfonodi, agli organi e ai sistemi di organi vicini (utero, vescica, ossa pelviche), nonché a organi distanti (polmoni, fegato, strutture ossee).

Il tumore avvelena tutto il corpo, rilasciando sostanze tossiche. La cura in questa fase è estremamente difficile a causa del fatto che il tumore colpisce quasi tutto il corpo.

Sintomi della malattia

Con la progressione del cancro intestinale, si verificano danni e decadimento della parete dell'organo. A questo proposito, l'intero contenuto del lume intestinale penetra nel flusso sanguigno e avvelena il corpo. Il quadro clinico del carcinoma intestinale non è specifico. La diagnosi può essere fatta solo in combinazione con i sintomi dei dati di laboratorio. Esistono diversi gruppi di sintomi.

  1. Sindrome da intossicazione Si manifesta come debolezza, diminuzione dell'appetito, nausea, mal di testa e vertigini, aumento persistente della temperatura corporea a numeri subfebrilici (non superiori a 37,5 gradi), dolori articolari, pallore della pelle, mancanza di respiro e tachicardia. Causato da avvelenamento del corpo con tossine tumorali.
  2. Sintomi di enterocolite - infiammazione della mucosa dell'intestino tenue e crasso. Manifestato da un aumento della temperatura corporea, che ricorda un'infezione intestinale acuta, disturbo delle feci (costipazione o diarrea), flatulenza, brontolio nell'addome (associato a processi fermentativi nell'intestino), dolore addominale, soprattutto dopo aver mangiato, impurità nelle feci (muco, pus, coaguli di sangue ).
  3. Dispepsia: appare, di regola, quando le metastasi crescono nel fegato. Manifestato da dolore addominale, amarezza in bocca, eruttazione, nausea e vomito.
  4. Sintomi simili all'ostruzione intestinale. Si verificano quando un tumore invade i tessuti vicini. Manifestato da costipazione prolungata, sensazione di pesantezza e dolore all'addome, aggravato dopo aver mangiato. A volte può verificarsi vomito indomito dopo aver mangiato.

Terapia del cancro del colon grado 4

  1. Chirurgia. Nella fase estrema dello sviluppo della malattia, lo scopo dell'operazione sarà una rimozione radicale (completa) del tumore insieme a metastasi nei linfonodi adiacenti all'intestino. A volte il tumore cresce in profondità e quindi è necessario rimuovere la maggior parte dell'intestino.

Il criterio per un'operazione di successo è il mantenimento della pervietà intestinale e dello svuotamento naturale. A tale scopo, dopo aver rimosso una parte dell'intestino, le sue estremità sono cucite da bordo a bordo. Se ciò non può essere fatto, l'estremità dell'intestino viene portata sulla parete addominale, formando una cosiddetta colostomia.

Quindi il paziente deve vivere con una sacca per colostomia sullo stomaco, dove vanno le feci. A volte la colostomia viene rimossa senza rimuovere il tumore. Questo viene fatto in caso di ostruzione intestinale, quando la rimozione del tumore è impossibile a causa della sua ampia germinazione..

Il trattamento chirurgico di organi distanti (fegato, polmoni) affetti da metastasi non è efficace e non influisce sulla sopravvivenza del paziente. Questo tipo di intervento chirurgico riduce solo i sintomi del cancro. Radioterapia (radiazioni). Oggi, questo metodo di trattamento è ampiamente usato in medicina..

L'irradiazione viene eseguita prima dell'operazione per sopprimere il processo del cancro danneggiando le cellule tumorali con radiazioni. Secondo le statistiche, nella metà dei pazienti, dopo tale esposizione, le dimensioni del tumore sono significativamente diminuite, il che ha permesso di eseguire interventi chirurgici in modo più efficiente e efficace..

  • La chemioterapia è di solito combinata con la radioterapia per sopprimere il tumore. Ma il tasso di sopravvivenza dall'uso di farmaci chemioterapici non aumenta, è facilitato solo l'intervento chirurgico.
  • Cosa determina la prognosi della sopravvivenza nel carcinoma intestinale?

    • sul grado di crescita del tumore;
    • dalla presenza di metastasi;
    • da danno tumorale ad altri organi;
    • dallo stadio di sviluppo del tumore.

    Quante persone vivono con una diagnosi di tumore intestinale allo stadio 4?

    Il tasso di sopravvivenza per il carcinoma intestinale in stadio 4 è solo del 30%. Ciò significa che 30 persone su cento pazienti vivono dopo il trattamento per 5 anni o più. Il cancro al cecum ha un tasso di sopravvivenza più basso.

    Con questa diagnosi, solo il 20% dei pazienti ha un tasso di sopravvivenza a cinque anni. Quanto resta da vivere dopo aver stabilito una tale diagnosi dipende da molti fattori, tra cui l'età del paziente, il suo stile di vita e la risposta del corpo al trattamento.

    Una prognosi sfavorevole si verifica con i seguenti fattori:

    • ci sono metastasi in più di 5 linfonodi;
    • le metastasi sono osservate in altri organi (ad esempio nel fegato, nelle ossa);
    • il tumore cresce nello strato muscolare dell'intestino e perfora la parete intestinale;
    • l'età del paziente è inferiore ai 30 anni (questo paradosso è dovuto al fatto che i giovani hanno una rete capillare ben sviluppata nell'intestino, che contribuisce alla rapida diffusione delle cellule tumorali con flusso sanguigno e linfatico e metastasi precoci);
    • recidiva della malattia nei primi 2 anni dopo il trattamento;
    • reintervento nei primi 3 anni dopo il precedente trattamento chirurgico;
    • la resezione (rimozione) dell'intestino è stata eseguita al confine con il tumore (maggiore è la distanza dal tumore, migliore è la prognosi della sopravvivenza);
    • dopo la radioterapia o la chemioterapia, le condizioni del paziente non migliorano.

    Articoli Su Epatite