L'amilasi è un enzima digestivo che scompone gli amidi in oligosaccaridi, cioè partecipa attivamente alla reazione con i carboidrati. L'amilasi è il primo enzima scoperto, che è stato identificato secondo varie fonti da un chimico francese o russo.

Questo enzima è prodotto principalmente dal pancreas e una piccola percentuale si trova nelle ghiandole salivari e in altri organi. Pertanto, l'amilasi può essere suddivisa in modo condizionale in amilasi salivare e pancreatica, cioè prodotta dal pancreas.

Poiché lo scopo principale dell'amilasi sono i processi digestivi, dovrebbe trovarsi esclusivamente nello stomaco umano, senza entrare nel flusso sanguigno o entrare in una quantità molto piccola. Attraverso il sangue, l'amilasi entra nelle urine, quindi il suo contenuto nel primo fluido porta al suo contenuto nel secondo.

Analisi per il contenuto di amilasi

Un'analisi per il contenuto di amilasi nel sangue (il materiale è siero del sangue) e nelle urine viene effettuata se si sospettano le seguenti malattie:

  • Malattie del pancreas, come la pancreatite acuta. Nel caso dello sviluppo di questa malattia, le cellule del pancreas iniziano a degradarsi attivamente, provocando un rilascio attivo di amilasi nel sangue. I principali sintomi della malattia sono: dolore addominale, principalmente intorno all'ombelico, febbre, nausea, ecc..
  • Sindrome del dolore addominale
  • La peritonite è una malattia che si verifica principalmente con l'appendicite, nonché con la perforazione dello stomaco o dell'intestino. Nausea, vomito, dolore addominale, febbre sono sintomi di peritonite..
  • Malattie delle ghiandole salivari, come la parotite. Questa malattia virale porta alla distruzione delle cellule delle ghiandole salivari, che a sua volta provoca il rilascio dell'enzima nel sangue. Secchezza delle fauci, dolore alle orecchie, soprattutto quando si parla o si mastica, e una grande formazione indica che è probabile che si verifichi una malattia come la parotite (parotite).
  • Fibrosi cistica. Con questa malattia, l'attività delle ghiandole del corpo viene interrotta, che è la causa dell'impennata nell'amilasi. Di solito questa malattia si manifesta durante l'infanzia ed è ereditaria.

Durante tali condizioni stressanti del corpo come la gravidanza, l'avvelenamento da alcol acuto e il diabete mellito complicato possono anche essere le cause di un aumento del livello di amilasi nel sangue..
Livelli ridotti dell'enzima possono essere osservati durante la tossicosi in donne in gravidanza, insufficienza pancreatica, necrosi pancreatica, ecc..

Un livello elevato di amilasi nelle urine di solito indica un livello elevato nel sangue e indica anche la possibile presenza di malattie simili.

L'analisi delle urine per il contenuto di amilasi viene solitamente eseguita sulla base del materiale giornaliero. Tutta l'urina viene raccolta per tutto il giorno, a partire dal secondo, saltando il primo, non prendere la prima urina del giorno successivo. La velocità di contenuto è fino a 17 unità / h.

Un esame del sangue per il contenuto di questo enzima viene eseguito rigorosamente a stomaco vuoto..

Per ogni età, le norme per il contenuto di amilasi nel sangue sono diverse, ma sostanzialmente assomigliano a questo:

  • Bambini di età inferiore a un anno - fino a 60 U / l;
  • Bambini di età superiore a un anno e adulti fino alla vecchiaia - 20 - 120 U / l;
  • Adulti oltre i 70 anni - da 30 U / L a 160 U / L.
  • Le norme per uomini e donne sono identiche.

Fatti interessanti

Con la masticazione prolungata di cibi che contengono amido, ma quasi senza zucchero, l'amilasi conferisce loro un sapore dolciastro.

Dato che l'amilasi è coinvolta nel processo di digestione, che inizia in bocca grazie alla saliva, contiene una piccola quantità di amilasi, che assicura la digestione più rapida del cibo.

Istruzione: laureato in medicina presso la Vitebsk State Medical University. All'università, ha guidato il Consiglio della Student Scientific Society. Ulteriore formazione nel 2010 - nella specialità "Oncologia" e nel 2011 - nella specialità "Mammologia, forme visive di oncologia".

Esperienza lavorativa: lavoro nella rete medica generale per 3 anni come chirurgo (ospedale di emergenza di Vitebsk, Liozno CRH) e part-time come oncologo e traumatologo regionali. Lavora come rappresentante farmaceutico durante tutto l'anno presso la società Rubicon.

Ha presentato 3 proposte di razionalizzazione sul tema "Ottimizzazione della terapia antibiotica a seconda della composizione delle specie di microflora", 2 opere hanno vinto premi nella revisione repubblicana della competizione di lavori scientifici degli studenti (categorie 1 e 3).

Esame del sangue per amilasi

Valori normali

Amilasi totale per età

  • 0-30 giorni (neonato): 0-6 unità / l;
  • 31-182 giorni: 1-17 unità / l;
  • 183-365 giorni: 6-44 unità / l;
  • 1-3 anni: 8-79 unità / l;
  • 4-17 anni: 21-110 unità / l;
  • dopo 18 anni (adulti): 26-102 unità / l.

Amilasi pancreatica per età

  • 0-24 mesi: 0-20 unità / l;
  • 2-18 anni: 9-35 unità / l;
  • dopo 18 anni: 11-54 unità / l.

(Attenzione, gli intervalli di controllo possono differire da un laboratorio all'altro, pertanto, nel caso di esami del sangue e delle urine, prestare attenzione agli intervalli indicati nel rapporto).

Che cos'è l'amilasi?

Amilasi (alfa-amilasi) - sono un gruppo di enzimi che vengono utilizzati per scomporre i carboidrati complessi; all'interno del pancreas, che è una ghiandola esocrina, l'enzima viene sintetizzato da cellule acinose e quindi viaggia attraverso i dotti pancreatici e raggiunge il tratto digestivo.

Le amilasi sono anche prodotte dalle ghiandole salivari, dalla mucosa dell'intestino tenue, dalle ovaie, dalla placenta e dal fegato. Gli isoenzimi del pancreas e della saliva si trovano nel sangue, ad alta concentrazione mediante esame.

In condizioni normali, l'amilasi è presente in piccole quantità nel sangue e nelle urine, ma quando le cellule del pancreas hanno alcuni problemi, come la pancreatite, o quando il pancreas è bloccato da una pietra, o in rari casi da un tumore, gli enzimi vengono assorbiti più facilmente nella circolazione, quindi la loro concentrazione aumenta come in sangue e urina (l'amilasi lascia il corpo attraverso l'urina).

Un test di amilasi viene spesso utilizzato dai medici per diagnosticare la pancreatite. Il test sull'amilasi pancreatica (isoenzima P amilasi) è più utile per la diagnosi di laboratorio della pancreatite acuta.

Il siero totale (nel sangue) è ancora il test diagnostico più utilizzato per la pancreatite acuta ed è giustificato con un'accuratezza del 95% (l'accuratezza del test diagnostico si riferisce alla sua capacità di fornire valori reali).

Il problema con questa analisi, tuttavia, è la specificità relativamente bassa, che varia dal 70 all'80% (la specificità di un test diagnostico è definita come la capacità di identificare correttamente le persone sane, cioè quelle che non sono affette dalla malattia o dalla condizione da rilevare).

Interpretazione delle deviazioni

Amilasi totale

Durante episodi di pancreatite acuta, i livelli sierici di amilasi aumentano temporaneamente, tra le 2 e le 12 ore dopo l'inizio dell'attacco. La concentrazione ritorna normale durante il terzo o il quarto giorno. Il picco ottenuto tra 12 e 72 ore è in genere 4-6 volte il massimo del valore normale, ma in un numero significativo di pazienti il ​​valore aumenta di meno e spesso non aumenta affatto. Tuttavia, va notato che l'aumento dell'attività dell'enzima non è proporzionale alla gravità del disturbo..

Nella pancreatite acuta associata a iperlipidemia, l'amilasi sierica può mascherarsi e apparire normale, probabilmente a causa dell'effetto di alti livelli lipidici sulla calorimetria di prova.

Una parte significativa dell'enzima viene escreta nelle urine, quindi l'aumento dell'attività sierica corrisponde ad un aumento dell'amilasi urinaria, che aumenta in molti più pazienti rispetto al siero, raggiunge livelli più alti e rimane elevato per lunghi periodi.

Nella pancreatite silente cronica, sia l'attività sierica che l'attività dell'amilasi urinaria sono generalmente al di sotto del normale.

L'amilasi totale non è un indicatore specifico della funzione pancreatica in quanto è prodotta da vari organi. Livelli elevati sono stati riscontrati anche in altre malattie e situazioni che non influiscono sul pancreas, come:

Nella pancreatite acuta, l'amilasi di solito aumenta contemporaneamente alla lipasi pancreatica, ma in alcuni casi, quest'ultima può:

  • aumenta più a lungo;
  • e rimane ad alto livello più a lungo.

La pancreatite cronica è spesso associata all'alcolismo. Può anche essere causato da traumi o ostruzioni dei dotti pancreatici o essere associato a disturbi genetici come la fibrosi cistica.

Un aumento dell'alfa-amilasi sierica totale non è un indicatore specifico della malattia del pancreas, poiché questo enzima è prodotto anche dalle ghiandole salivari, dalla mucosa dell'intestino tenue, dalle ovaie, dalla placenta e dal fegato. Esistono due isoenzimi nel siero, pancreatico e salivare. L'amilasi pancreatica è più utile dell'amilasi generale per la diagnosi e il controllo della pancreatite acuta.

I valori degli enzimi possono anche essere significativamente aumentati nelle persone con ostruzione e carcinoma del pancreas.

Valori bassi nei pazienti con pancreatite portano invece a pensare a danni permanenti alle cellule pancreatiche.

Amilasi pancreatica

Nel caso della pancreatite acuta, l'amilasi pancreatica di solito rimane elevata per le prime 12 ore dall'inizio di un attacco e continua per 3-4 giorni, raggiungendo solitamente 4-6 volte il valore normale massimo.

L'esame della forma del pancreas non aiuta a diagnosticare il cancro del pancreas.

Lo studio dell'amilasi pancreatica durante gli attacchi di pancreatite acuta è l'unico modo per diagnosticare la pancreatite cronica.

Infine, un leggero aumento (fino a 78 U / L) può avere scarso significato clinico..

Valori bassi di amilasi:

Elevati livelli di amilasi:

  • abuso di alcol (alcolismo);
  • chetoacidosi diabetica;
  • pietre nella cistifellea;
  • gravidanza;
  • infiammazione delle ghiandole salivari;
  • iperlipidemia;
  • ipertiroidismo;
  • piggy;
  • ostruzione del tratto biliare;
  • pancreatite;
  • perforazione intestinale;
  • perforazione ulcerosa.

Attenzione, elenco non esaustivo. Va anche notato che spesso piccole deviazioni dagli intervalli di riferimento potrebbero non essere clinicamente rilevanti..

Fattori che influenzano le analisi

Numerosi farmaci possono interferire con i risultati del test, tra cui alcuni farmaci antinfiammatori, pillole anticoncezionali, cortisone,... e bere alcolici poco prima del test.

Generale

Il valore complessivo può essere superiore al normale nei pazienti con macroemazemia.

La macroamilasi è una forma di amilasi che si trova nel siero del sangue e ha un alto peso molecolare. Sono state suggerite diverse cause di macroamilasemia, ad esempio, si ritiene che l'amilasi formi un complesso con immunoglobulina. La macroamilasi non può essere escreta nelle urine perché è troppo grande e quindi di solito aumenta l'amilasi sierica. In questo caso, un valore elevato non viene utilizzato per diagnosticare la pancreatite..

Lo studio simultaneo del siero e dell'amilasi urinaria consente di capire se il paziente soffre di macroemazemia.

I valori possono anche aumentare di una varietà di altre condizioni e malattie, ad esempio:

  • calcoli con la cistifellea
  • cancro ovarico;
  • cancro ai polmoni;
  • gravidanza extrauterina;
  • appendicite acuta;
  • chetoacidosi diabetica;
  • parotite;
  • blocco intestinale;
  • ulcera perforata.

In questi casi, l'analisi perde la sua utilità diagnostica..

pancreatico

I risultati dell'esame della forma del pancreas possono essere elevati nei pazienti con macroemazemia.

Lo studio dell'amilasi pancreatica durante gli attacchi di pancreatite acuta è l'unico modo per diagnosticare la pancreatite cronica.

Quando e perché è richiesto un test dell'amilasi

Nella maggior parte dei casi, un aumento dell'amilasi sierica è causato da un aumento della quantità di un enzima che entra nel flusso sanguigno e / o da una diminuzione della sua escrezione. Il test viene utilizzato principalmente per diagnosticare e controllare la pancreatite acuta e altri disturbi del pancreas e viene eseguito contemporaneamente alla lipasi.

Il livello può anche essere aumentato nel caso del cancro del pancreas, ma di solito l'aumento si verifica troppo tardi per avere un'utilità diagnostica, tuttavia i risultati possono essere utilizzati per testare l'efficacia della terapia del cancro in caso di cancro.

Infine, viene prescritto dai medici in caso di sintomi che non sono ancora stati spiegati, ad esempio:

  • forte dolore addominale;
  • febbre (alta temperatura);
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea.

Preparazione per l'analisi

Il paziente non avrebbe dovuto consumare alcol nelle precedenti 24 ore e dovrebbe sottoporsi alla procedura a stomaco vuoto.

Alfa amilasi: che cos'è?

L'assimilazione di carboidrati, zuccheri e amido nel corpo umano avviene con l'aiuto di enzimi. Catalizzano o accelerano significativamente le reazioni di idrolisi o la scissione di speciali legami di carboidrati complessi. Questi enzimi lavorano in un ambiente ad alto pH o in un ambiente alcalino..

La digestione dei carboidrati nei mammiferi inizia in bocca, poiché la saliva contiene uno di questi enzimi e si chiama alfa-amilasi. È anche corretto fare riferimento a questo enzima come α amilasi.

Amilasi: perché è necessario?

Questo enzima è designato dalla lettera greca, poiché con il suo aiuto i legami alfa 1-4 di zuccheri complessi - i carboidrati vengono distrutti. La funzione dell'amilasi è quella di lisare o abbattere l'amido animale, che è chiamato glicogeno, e piantare l'amido stesso in glucosio, maltosio, galattosio, saccarosio e altri substrati facilmente assorbibili, a seconda dei tipi di residui ricorrenti.

La scomposizione degli zuccheri nella cavità orale è l'inizio del processo, quindi il cibo entra nello stomaco, dove è influenzato da un ambiente fortemente acido, e quindi il cibo entra nel duodeno, dove l'ambiente alcalino favorevole appena creato, e di nuovo l'enzima amilasi inizia il suo lavoro per abbattere i carboidrati. Solo questa volta, entra in gioco un enzima prodotto dal pancreas..

Poiché l'enzima ha una dimensione molecolare molto piccola, dopo che ha fatto il suo lavoro, viene assorbito nel flusso sanguigno nel duodeno. Pertanto, questi enzimi - sia pancreatici (che si chiama il tipo P) che salivari (che si chiama il tipo S), sono facilmente rilevabili in un esame del sangue..

Le norme dell'amilasi nel plasma sanguigno parlano precisamente dell'importanza della secrezione delle ghiandole salivari e del pancreas. Esistono altri campioni di tessuto ghiandolare che sono in grado di produrre questo composto e che causano un aumento dell'amilasi: queste sono le ghiandole mammarie durante il periodo di alimentazione del bambino, dell'intestino e del fegato, nonché le ovaie e le tube di Falloppio..

Ma l'attività dell'amilasi prodotta da questi organi è così insignificante che può essere completamente trascurata. Perché dovresti fare un'analisi per l'amilasi e qual è la norma negli adulti per l'amilasi nel sangue?

A proposito, storicamente esiste un altro nome per questo enzima - vale a dire, diastase. Ma nella clinica è successo che la diastasi si chiama alfa-amilasi che entra nelle urine e l'enzima nel sangue è semplicemente chiamato amilasi.

Perché determinare il livello dell'enzima?

Un test dell'amilasi nel sangue è necessario principalmente per valutare il normale funzionamento del pancreas. In caso di lesione infiammatoria acuta di esso, quando si verifica un'auto-digestione dei tessuti di questo organo, dopo 2 ore dall'esordio del dolore alla cintura, è possibile rilevare un aumento dell'attività di questa sostanza nello studio del siero del sangue.

Gli indicatori tornano al valore normale dopo alcuni giorni, di solito il 3o o 4o giorno. Per la pancreatite acuta, è caratteristico che un aumento della concentrazione di questo enzima raggiunga, in media, 5 volte il valore normale e la concentrazione massima sia determinata nei primi tre giorni dall'inizio della malattia.

Ecco perché l'indicazione principale per lo studio della concentrazione di questo enzima è la probabile diagnosi: pancreatite acuta e presenza di dolore alla cintura associato a un errore nel cibo o all'uso di bevande forti.

È importante per i medici che non esiste una relazione diretta tra gli indicatori del test dell'amilasi (un aumento dell'enzima) e la gravità del danno al pancreas. Questo test non è affidabile al 100% ed è meglio usarlo come screening iniziale: ogni quinto paziente con diagnosi confermata di pancreatite acuta ha un livello normale di amilasi nel sangue. Ciò si verifica più spesso nella necrosi pancreatica grassa, quando una quantità significativa di lipasi pancreatica, un enzima che scompone i grassi, viene rilasciata nel sangue..

Informazioni sulla diastasi delle urine

Abbiamo imparato cos'è l'amilasi in un esame del sangue biochimico. Ora dovremmo parlare un po 'di urina. L'aumento dell'amilasi nel sangue viene gradualmente filtrato dai reni ed escreto dal corpo, quindi, in caso di un processo infiammatorio acuto nel pancreas, è indispensabile esaminare la diastasi urinaria.

È importante che la concentrazione dell'enzima nelle urine aumenti ancora di più della sua attività nel sangue e che l'aumento dell'amilasi rimanga nelle urine più a lungo rispetto ad altri fluidi.

Potrebbero esserci anche alcune malattie che non appartengono alla patologia del sistema pancreatico, ma sono anche accompagnate da un aumento del sangue alfa-amilasi.

Quindi, le indicazioni per prescrivere un'analisi per lo studio dell'amilasi nel sangue e nelle urine sono:

  • varie lesioni del pancreas,
  • malattie delle ghiandole salivari - dalla scialolitiasi alla parotite (una malattia virale infettiva nota - parotite),
  • fibrosi cistica,
  • dolore acuto e cingolato alla schiena e all'addome.

Risultati e deviazioni normali

Tasso di amilasi in un adulto

Prima di tutto, il tasso di amilasi non è in alcun modo correlato al sesso: il tasso di amilasi nel sangue nelle donne è assolutamente lo stesso degli uomini. C'è un'altra dipendenza, vale a dire, sull'età:

  • Nei bambini di età inferiore a un anno, il valore normale è un intervallo significativo, - da 5 a 65 U / ml,
  • per tutta la vita da 1 anno a 72 anni, il valore varia da 25-26 a 125-126 unità / ml,
  • nell'anziano e nell'età senile di età superiore ai 70 - 75 anni, l'intervallo di valori aumenta, passando da 20 - 22 a 160 - 165 unità / ml nella norma.

Come si può vedere, le fluttuazioni della concentrazione di un composto nel plasma sanguigno possono essere significative nelle persone sane. Quindi, se un paziente ha un valore normale di 30 unità per millilitro, quindi se l'amilasi è quadruplicata (caratteristica della pancreatite acuta), la sua concentrazione sarà comunque di 120 unità / ml, che può essere considerata il limite superiore della norma. E nel caso in cui questo paziente entri nel reparto chirurgico con dolore acuto alla cintura, il chirurgo non considererà affatto che la sua amilasi pancreatica è elevata.

Questa dipendenza esclusiva dalla diagnosi di pancreatite solo con l'aiuto di un enzima può svolgere un ruolo fatale nella valutazione della patologia del pancreas. Consideriamo i motivi principali delle deviazioni dai valori di riferimento. Molto spesso, si osserva un aumento della concentrazione di alfa-amilasi pancreatica o saliva. In quali malattie e condizioni si verifica?

Valori crescenti

Se l'amilasi è elevata, cosa significa? Riassumendo, riassumiamo tutte le principali malattie e condizioni:

  • questi sono vari tipi di pancreatite, sia acuta che con esacerbazione di un processo cronico,
  • con cisti del pancreas,
  • durante l'assunzione di alcuni farmaci, e l'elenco di questi è piuttosto ampio: questa è l'azatioprina citostatica, questi sono ormoni steroidei, questi sono ACE-inibitori, questi sono estrogeni, questo è il farmaco diuretico furosemide, questi sono farmaci antinfiammatori - ibuprofene, indometacina, tetraciclina antibiotica e molti altri farmaci,
  • l'amilasi pancreatica è elevata in presenza di malattie del pancreas come blocco del dotto pancreatico, calcoli, tumori o aderenze,
  • con peritonite acuta o ostruzione intestinale,
  • sullo sfondo di una chetoacidosi grave nel diabete mellito di tipo 1,
  • con varie neoplasie maligne, il più delle volte - quando il tumore si trova nel tessuto polmonare o nelle ovaie.

L'amilasi alta può essere nelle malattie del tratto biliare, con trauma addominale, con alcolismo cronico e persino con danni al cranio. Separatamente, va ricordato che un aumento dell'amilasi salivare può essere non solo con la parotite, ma anche con i tumori delle ghiandole salivari..

Dall'elenco impressionante di cui sopra, si può vedere che questo enzima non si limita ai processi infiammatori nel pancreas e, nonostante il suo significativo aumento del plasma sanguigno, è necessario continuare la ricerca diagnostica, poiché un singolo risultato del test non è un segno patognomonico di alcuna malattia. Ci sono situazioni in cui l'alfa-amilasi viene abbassata?

Le ragioni del declino

Naturalmente, molto più spesso nella pratica clinica, questo enzima è elevato, ma a volte si trovano valori vicini a zero. Questo può essere quando:

Uno stato di pancreatite cronica lenta, quando dal pancreas rimane ben poco tessuto ghiandolare sano,

Questa condizione è caratteristica della grave fibrosi cistica e si verifica nella prima infanzia.

Inoltre, l'amilasi viene ridotta se una parte significativa del pancreas viene rimossa dal paziente dopo l'intervento chirurgico.

In ogni caso, qualunque analisi il medico riceva, dovrebbe essere guidato da altri risultati di test di laboratorio, metodi di esame strumentale. Ma soprattutto, deve mettere in discussione il paziente e condurre un esame approfondito. Solo questo modo apparentemente semplice è la base del pensiero clinico e consentirà di diagnosticare correttamente e iniziare un trattamento tempestivo..

Amilasi totale nel siero

Amilasi - uno degli enzimi nel succo digestivo, che viene secreto dalle ghiandole salivari e dal pancreas.

Diastasi, siero amilasi, alfa-amilasi, siero amilasi.

Amy, alpha-amylase, AML, diastase, 1,4-α-D-glucanohydralase, sier amylase, blood amylase.

Metodo colorimetrico cinetico.

U / L (unità per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  1. Non mangiare per 12 ore prima dell'esame.
  2. Elimina lo stress fisico ed emotivo e non fumare 30 minuti prima dello studio.

Informazioni generali sullo studio

L'amilasi è uno dei numerosi enzimi che vengono prodotti nel pancreas e fanno parte del succo pancreatico. La lipasi rompe i grassi, la proteasi rompe le proteine ​​e l'amilasi rompe i carboidrati. Dal pancreas, il succo pancreatico contenente amilasi, attraverso il dotto pancreatico entra nel duodeno, dove aiuta a digerire il cibo.

Normalmente, solo una piccola quantità di amilasi circola nel flusso sanguigno (a causa del rinnovo delle cellule del pancreas e delle ghiandole salivari) ed entra nelle urine. Se si verifica un danno al pancreas, come nella pancreatite, o se il dotto pancreatico è bloccato da una pietra o un tumore, l'amilasi inizia a penetrare nel flusso sanguigno in grandi quantità e quindi nelle urine.

Piccole quantità di amilasi si formano nelle ovaie, negli intestini, nei bronchi e nei muscoli scheletrici.

A cosa serve la ricerca?

  • Diagnosticare pancreatite acuta o cronica e altre malattie che coinvolgono il pancreas nel processo patologico (insieme a un test della lipasi).
  • Per il monitoraggio del trattamento del cancro che colpisce il pancreas.
  • Per assicurarsi che il dotto pancreatico non sia compromesso dopo la rimozione dei calcoli biliari.

Quando è previsto lo studio?

  • Quando un paziente ha segni di patologia pancreatica:
    • intenso dolore all'addome e alla schiena ("dolore alla cintura"),
    • aumento della temperatura,
    • perdita di appetito,
    • vomito.
  • Quando si monitorano le condizioni di un paziente con malattia pancreatica e si monitora l'efficacia del suo trattamento.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: 28 - 100 U / l.

Cause di aumento dell'attività sierica totale dell'amilasi

  • Pancreatite acuta. In questa malattia, l'attività dell'amilasi può superare il livello consentito di 6-10 volte. L'aumento di solito si verifica 2-12 ore dopo il danno al pancreas e persiste per 3-5 giorni. La probabilità che il dolore acuto sia causato dalla pancreatite acuta è piuttosto elevata se l'attività dell'amilasi supera 1000 U / L. Tuttavia, in alcuni pazienti con pancreatite acuta, questo indicatore a volte aumenta leggermente o addirittura rimane normale. In generale, l'attività dell'amilasi non riflette la gravità del coinvolgimento pancreatico. Ad esempio, con la pancreatite massiva, la maggior parte delle cellule che producono amilasi può morire, quindi la sua attività non cambia.
  • Pancreatite cronica Nella pancreatite cronica, l'attività dell'amilasi è inizialmente moderatamente aumentata, ma poi può diminuire e tornare alla normalità man mano che la lesione del pancreas peggiora. La causa principale della pancreatite cronica è l'alcolismo.
  • Trauma pancreatico.
  • Cancro al pancreas.
  • Blocco (pietra, cicatrice) del dotto pancreatico.
  • Appendicite acuta, peritonite.
  • Perforazione (perforazione) di un'ulcera allo stomaco.
  • Scompenso del diabete mellito - chetoacidosi diabetica.
  • Deflusso alterato nelle ghiandole salivari o nei condotti salivari, come la parotite (parotite).
  • Operazioni sugli organi addominali.
  • Colecistite acuta - infiammazione della cistifellea.
  • Blocco intestinale.
  • Una gravidanza tubarica interrotta.
  • Rottura dell'aneurisma aortico.
  • La macroamilasemia è una rara condizione benigna in cui l'amilasi si combina con grandi proteine ​​nel siero e quindi non può passare attraverso i glomeruli renali, accumulandosi nel siero.

Cause di riduzione dell'attività sierica totale dell'amilasi

  • Diminuzione della funzione pancreatica.
  • Epatite grave.
  • La fibrosi cistica (fibrosi cistica) del pancreas è una grave malattia ereditaria associata a un danno alle ghiandole della secrezione esterna (polmoni, tratto gastrointestinale).
  • Rimozione del pancreas.

Cosa può influenzare il risultato?

  • L'attività sierica dell'amilasi è aumentata:
    1. nelle donne in gravidanza,
    2. durante l'assunzione di captopril, corticosteroidi, contraccettivi orali, furosemide, ibuprofene, analgesici narcotici.
  • Il colesterolo elevato può ridurre l'attività dell'amilasi.
  • Nella pancreatite acuta, un aumento nell'amilasi è di solito accompagnato da un aumento dell'attività della lipasi.
  • L'attività dell'amilasi nei bambini nei primi due mesi di vita è bassa, sale a livello adulto entro la fine del primo anno.

Chi ordina lo studio?

Medico generico, internista, gastroenterologo, chirurgo.

amilasi

Un esame del sangue aiuta a identificare molti processi patologici nel corpo. Con la patologia dell'apparato digerente, un esame del sangue biochimico è molto istruttivo.

L'amilasi è uno degli indicatori importanti della biochimica. È il principale indicatore delle condizioni del pancreas. Le sue deviazioni dalla norma indicano sempre la presenza di una patologia del corpo..

Cos'è l'amilasi in un esame del sangue biochimico

L'amilasi è un enzima coinvolto nel processo di digestione.

Esistono 2 tipi di amilasi:

  • Alfa amilasi La sua produzione viene effettuata nel pancreas (in misura maggiore) e nelle ghiandole salivari;
  • L'amilasi pancreatica è un componente dell'alfa-amilasi, prodotto esclusivamente dal pancreas ed è attivamente coinvolto nel processo di digestione nel duodeno.

L'amilasi è prodotta dalle cellule ghiandolari del pancreas e fa parte del succo pancreatico.

L'enzima amilasi è di grande importanza per il corpo umano.

L'alfa-amilasi nel sangue ha le seguenti funzioni:

  • Rottura dell'amido durante la digestione del cibo. Questo processo inizia già nella cavità orale, a causa del fatto che l'amilasi è presente nella saliva. L'amido viene convertito in sostanze più semplici chiamate oligosaccaridi;
  • Assorbimento di carboidrati nel corpo;
  • La scomposizione del glicogeno in glucosio, che è il principale deposito di energia. È lei che fornisce a tutte le cellule e gli organi l'energia necessaria per la loro vita..

L'enzima amilasi è molto importante per il corretto funzionamento dell'apparato digerente, pertanto, lo studio del suo livello è più spesso prescritto se vi è il sospetto di malattie e disturbi del tratto digestivo.

In assenza di qualsiasi patologia, l'amilasi deve essere trovata solo nell'intestino. Tuttavia, quando si verificano varie malattie, entra nel flusso sanguigno..

Indicazioni per l'analisi

L'amilasi è un indicatore dello sviluppo di malattie infiammatorie ed endocrine nell'uomo. Le principali indicazioni per un esame del sangue per l'amilasi sono:

  • Pancreatite acuta sospetta (infiammazione del pancreas). L'analisi viene eseguita se ci sono tali sintomi:
    • Nausea;
    • vomito;
    • Feci molli frequenti;
    • Dolore addominale, spesso cintura;
    • Debolezza generale.
  • Esacerbazione della pancreatite cronica. Reclami come nel decorso acuto della malattia;
  • Epatite (infiammazione del parenchima epatico). Segni della malattia:
    • Disegnare dolori nell'ipocondrio destro;
    • Epatomegalia (ingrossamento del fegato);
    • Amarezza in bocca;
    • Nausea;
    • Debolezza.
  • Il sospetto dello sviluppo del diabete mellito può anche diventare un'indicazione per questo studio. Questa è una patologia endocrina del pancreas, che si manifesta:
    • Sete intensa;
    • Poliuria (scarico di grandi quantità di urina);
    • Pelle secca e mucose;
    • Prurito della pelle;
    • Nei casi più gravi, c'è perdita di coscienza e coma.
  • Tumori benigni e maligni del pancreas. La loro sintomatologia può essere variata. Il processo maligno può essere asintomatico per lungo tempo. Pertanto, quando si rilevano i reclami da questo corpo, è indispensabile determinare il livello di amilasi;
  • Parotite: infiammazione delle ghiandole salivari con il loro blocco;
  • Cisti nel pancreas.

Preparazione alla ricerca

Per determinare il livello di amilasi, viene prescritto un esame del sangue biochimico. Affinché il risultato sia affidabile, è necessario prepararsi correttamente.

Gli esperti danno diverse raccomandazioni sulla preparazione per la consegna di un'analisi per l'alfa-amilasi, che dovrebbe essere attentamente osservata:

  • Pochi giorni prima dello studio, è necessario rinunciare a cibi grassi, fritti e piccanti;
  • Alla vigilia del prelievo di sangue, dovresti smettere di bere tè e caffè. Si consiglia di bere solo acqua non gassata pulita durante questo giorno;
  • Se il paziente sta assumendo farmaci, è necessario consultare il medico sulla possibilità di interrompere il trattamento al momento dell'esame di laboratorio;
  • Rinunciare allo sport al giorno, poiché un'eccessiva attività fisica distorce gli indicatori;
  • Evitare lo stress e il disagio emotivo;
  • Smettere di bere bevande alcoliche il giorno prima dell'analisi;
  • Al mattino del giorno della donazione di sangue, non puoi mangiare, poiché lo studio viene condotto a stomaco vuoto. È consentito bere solo una piccola quantità di acqua (non più di 200 millilitri).

Consigli per un esame del sangue:

  • Preparare il sito di puntura (prelievo di sangue). Di norma, questa è la curva a gomito del braccio. Se hai bisogno di liberare la mano dai vestiti;
  • Applicare un laccio emostatico venoso sull'avambraccio, chiedere al paziente di "lavorare" con il pugno;
  • Trattare la pelle con una soluzione antisettica (alcool medico);
  • Inserire l'ago e aspirare la quantità necessaria di sangue nella provetta o nella siringa;
  • Al termine della manipolazione, applicare un batuffolo di cotone inumidito con alcool sulla ferita, piegare il braccio sull'articolazione del gomito e rimanere in questa posizione per 10 minuti. È necessario smettere di sanguinare..

Il sangue prelevato dal paziente viene inviato al laboratorio. Lì vengono aggiunti carboidrati e viene determinato il tempo della loro rottura. Sulla base di questo indicatore, il risultato viene decifrato..

Va ricordato che solo un medico può decifrare il risultato, tenendo conto di tutti i fattori.

Tasso di amilase nel sangue

Va ricordato che è consuetudine isolare 2 tipi di questo enzima nel sangue. È pancreatico e alfa-amilasi. Di conseguenza, le loro norme sono diverse. In ogni laboratorio, gli indicatori possono differire leggermente, poiché vengono utilizzati reagenti diversi. Pertanto, nel modulo dei risultati è presente una colonna che indica i limiti della norma per questo laboratorio. Tuttavia, ci sono standard di prestazione generalmente accettati basati sui dati di un laboratorio indipendente..

Tabella delle norme alfa-amilasi (amilasi totale nel sangue) in adulti e bambini:

EtàTasso di alfa-amilasi, u / l
Bambini sotto i 2 anni5 - 65
Dai 2 ai 70 anni24 - 125
Oltre 70 anni30 - 160

Le norme dell'amilasi pancreatica, che fa parte dell'alfa amilasi, sono presentate nella tabella:

EtàTasso di alfa-amilasi, u / l
Bambini sotto i 6 mesiNon più di 8
Da 6 a 12 mesiFino a 23
Più di 1 annoNon più di 50

Ragioni per deviazioni

La deviazione dalla norma, sia verso l'alto che verso il basso, è un segno dell'insorgenza o del decorso prolungato di alcune malattie, in particolare del tratto gastrointestinale..

Alfa amilasi aumentata

Un aumento del pancreatico e dell'alfa-amilasi può verificarsi con le seguenti condizioni:

  • Pancreatite acuta e cronica. In questo caso, le cellule dell'organo producono amilasi in una quantità maggiore di quanto necessario;
  • Cambiamenti tumorali e cistici nei tessuti dell'organo, nonché la presenza di calcoli nei dotti della cistifellea. In questo caso, si verifica un'infiammazione secondaria, che promuove una maggiore produzione di amilasi. Gli indicatori aumentano a 200 U / l;
  • Diabete. Questa malattia è caratterizzata da un metabolismo dei carboidrati compromesso. In questo caso, parte dell'amilasi viene inviata al sangue e non adempie ai suoi doveri diretti, cioè non partecipa alla scomposizione dei carboidrati;
  • La peritonite è un'infiammazione del peritoneo. Questo processo promuove la diffusione dell'infiammazione a tutti gli organi della cavità addominale, incluso il pancreas;
  • La parotite è un'infiammazione delle ghiandole salivari. Contribuisce a un leggero aumento delle prestazioni;
  • Insufficienza renale Come sapete, l'amilasi lascia il corpo umano attraverso i reni. Tuttavia, se il loro funzionamento è disturbato, questo enzima non viene completamente rimosso dal sangue, il che porta ad un aumento dei suoi indicatori;
  • Gravidanza extrauterina;
  • Trauma addominale;
  • L'abuso di alcol può anche portare a tassi più elevati;
  • Mangiare cibi "sbagliati", cioè cibi grassi, affumicati, fritti e salati in grandi quantità.

Diminuzione del contenuto di amilasi

Le ragioni della diminuzione dell'alfa-amilasi nel sangue possono essere:

  • Necrosi pancreatica - morte di una parte significativa del pancreas;
  • Epatite acuta o cronica. Questa condizione provoca una violazione dei processi metabolici, incluso il carboidrato. In questo caso, il pancreas alla fine riduce la quantità di enzimi prodotti;
  • Cirrosi epatica;
  • Processo tumorale nel pancreas. Ciò include solo quei tumori (maligni) che portano a cambiamenti nel tessuto degli organi. In questo caso, i tessuti alterati non possono produrre l'enzima;
  • Resezione (rimozione) di gran parte del pancreas.

Amilasi e pancreatite

Come sapete, l'amilasi è un marker di malattie del pancreas, o meglio di pancreatite. Tuttavia, va notato che qualsiasi infiammazione del tratto gastrointestinale può essere la causa di un leggero aumento degli indicatori..

Nel caso in cui gli indicatori di amilasi pancreatica siano da 6 a 10 volte più alti del normale, ciò indica lo sviluppo di una grave infiammazione nell'organo. Cioè, in presenza di sintomi appropriati, viene diagnosticata una pancreatite acuta o un'esacerbazione di un processo cronico.

Va anche notato che con un lungo decorso di pancreatite cronica durante un'esacerbazione, gli indicatori possono aumentare leggermente. Ciò è dovuto all'adattamento del corpo.

Nelle prime ore dall'inizio della malattia, viene determinato un aumento significativo dell'alfa-amilasi. Dopo 48 - 72 ore, il suo livello torna alla normalità.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici sui social network:

Cos'è l'amilasi nelle analisi

amilasi

L'amilasi è un enzima coinvolto nel metabolismo dello zucchero nel corpo. Si trova nella saliva e nelle secrezioni pancreatiche. L'enzima scompone grandi molecole di zucchero in unità di zucchero più piccole. Con l'infiammazione del pancreas, l'amilasi si trova sempre più nel sangue. Leggi tutto ciò che devi sapere sull'enzima qui.

Che cos'è l'amilasi?

L'amilasi è un enzima che scompone grandi molecole di zucchero e le rende più utilizzabili. Esistono due diversi tipi di amilasi nel corpo umano che separano lo zucchero in diversi siti: alfa-amilasi e beta-amilasi.

L'amilasi si trova nella saliva della bocca e del pancreas. Se lo zucchero viene fornito attraverso il cibo, viene quindi scomposto in bocca da amilasi salivari in unità più piccole. Il pancreas rilascia amilasi nell'intestino tenue. Lì, le molecole di zucchero vengono scomposte fino a quando non vengono infine assorbite attraverso la parete intestinale nel sangue..

Quando vengono determinati i livelli di amilasi?

Il medico può determinare la concentrazione di amilasi nel sangue, soprattutto se il paziente soffre di forti dolori addominali superiori e febbre. In alcuni casi, l'infiammazione del pancreas può essere la causa di questi sintomi. La determinazione della concentrazione totale di amilasi o della concentrazione di amilasi pancreatica può supportare questa diagnosi presuntiva quando aumenta la concentrazione di amilasi nel sangue.

Una piccola parte delle amilasi dal succo digestivo entra nel flusso sanguigno. Da lì, gli enzimi vengono rimossi attraverso i reni. Pertanto, l'amilasi può essere trovata nel sangue o nelle urine. Se i reni sono indeboliti in funzione, aumenta la concentrazione di alfa-amilasi nel sangue. Quando aumenta, spesso c'è solo la concentrazione di amilasi pancreatica nel sangue.

Valori normali di amilasi

La concentrazione di amilasi nel sangue non viene misurata nella sua quantità assoluta, ma in unità di attività enzimatica (unità, U) per litro di substrato.

valori normaliAmilasi totaleAmilasi pancreatica
Adulti (siero)Quando aumenta la concentrazione di amilasi nel sangue?

La concentrazione di amilasi può essere aumentata nei seguenti casi:

  • Infiammazione del pancreas (pancreatite)
  • Tumori del pancreas
  • Infiammazione della ghiandola parotide (ad es. Parotite): aumenta solo la concentrazione di amilasi salivare
  • Insufficienza renale

Oltre all'amilasi, le suddette malattie richiedono la determinazione di ulteriori dati di laboratorio per confermare la diagnosi e ulteriori ricerche..

Cosa fare se aumenta la concentrazione di amilasi nel sangue?

Se il valore dell'amilasi aumenta, non è possibile diagnosticare alcuna malattia specifica. Piuttosto, devono essere determinati più valori del sangue per chiarire la causa. Se l'amilasi si trova sempre più nel sangue a causa della pancreatite. La concentrazione viene spesso misurata più volte per il follow-up..

Amylase pancreatic: che cos'è?

Che cos'è l'amilasi nella pancreatite? L'amilasi è un importante enzima digestivo, che a sua volta partecipa attivamente alla lavorazione non solo dell'amido, ma del glicogeno.

Questo enzima viene prodotto non solo nel pancreas, ma anche nella ghiandola salivare. Pertanto, da qui deriva il nome di amilasi pancreatica..

Informazione Generale

Diamo un'occhiata più da vicino al concetto: che cos'è l'amilasi pancreatica e cosa significa per il corpo umano? Nella pratica medica, questo enzima è anche chiamato P-amilasi, meno spesso i medici usano il termine alfa-amilasi.

L'amilasi pancreatica è un tipo di amilasi prodotta dal pancreas.

L'amilasi è coinvolta proprio nel succo pancreatico prodotto dal pancreas. Il succo prodotto inizia a spostarsi nel duodeno, è qui che si verifica la rottura dei carboidrati.
Il processo di eliminazione dell'enzima viene eseguito dai reni.

Gastroenterologo capo della Federazione Russa: “PANCREATITIS non va via ?! Il semplice trattamento ha già guarito centinaia di pazienti a casa! Per curare permanentemente il pancreas devi... "Altre informazioni"

Indicatori normali

Le misure sono effettuate in unità per litro. Per determinare il livello esatto, viene utilizzato il metodo colorimetrico (l'enzima viene rilevato in soluzione o visivamente sotto apparecchiature speciali).

La più grande quantità di amilasi si trova nel salivare e nel pancreas.

Il tasso di amilasi nel corpo dipende dall'età della persona. Ad esempio, nei bambini che non hanno raggiunto l'età di un anno, l'amilasi nel sangue di non più di 8 unità, direttamente per litro.

A partire da un anno e dopo aver raggiunto l'età di 10 anni, il livello dell'enzima aumenta in modo significativo, quindi arriva a 30 unità. Da 11 a 18 anni, l'enzima aumenta di 10 unità.

Tutti questi indicatori sono considerati valori normali..
Per quanto riguarda il corpo adulto, il tasso di amilasi è fino a 53 unità nel sangue, nelle urine l'indicatore può variare da 20-100 U / L.

Perché l'enzima digestivo aumenta nelle analisi?

Quando c'è un aumento di questo enzima nel sangue e allo stesso tempo l'amilasi salivare è normale, allora vale urgentemente sottoporsi a un esame, poiché esiste il rischio di sviluppare un processo patologico.

In questo caso, l'infiammazione si verifica nel pancreas, ma spesso l'aumento parla anche di danni agli organi più vicini..

L'amilasi nella pancreatite aumenta più spesso al momento del decorso acuto della malattia. La pancreatite è una malattia grave in cui si verifica un processo infiammatorio nel pancreas. La causa principale della malattia è un malfunzionamento degli enzimi.

La pancreatite acuta si manifesta sotto forma di forte dolore all'addome, il sintomo si intensifica al momento del movimento. Con un decorso più grave della malattia, il paziente ha dolore alla schiena. C'è nausea, fino al vomito e la temperatura aumenta.

Questo enzima aumenta anche nel decorso cronico della pancreatite. Se aderisci a tutte le raccomandazioni del medico curante, il suo livello torna nuovamente alla norma precedente..

L'amilasi digerisce intensamente il cibo, scompone i carboidrati, aiuta il normale assorbimento del glucosio.

Amilasi pancreatica aumentata:

  1. Un aumento può indicare lo sviluppo di un tumore, direttamente nel dipartimento del pancreas.
  2. Quando i condotti sono bloccati.
  3. Se il paziente ha un'ostruzione intestinale acuta.
  4. L'amilasi aumenta spesso nelle pietre nel pancreas.
  5. Con appendicite acuta.

Ulteriori motivi per l'aumento dell'enzima includono: dissezione dell'aneurisma aortico, epatite, trauma alla regione addominale, interruzione della gravidanza o ulcera allo stomaco.

Alla domanda: è possibile curare uno stomaco o un'ulcera duodenale a casa, un gastroenterologo, capo del dipartimento di gastroenterologia, Mikhail Vasilievich Arkhipov, risponde.

In rari casi, l'enzima digestivo aumenta con colecistite o malocroamilasemia (nel sangue del paziente si notano composti piuttosto grandi di amilasi).

Cosa significano bassi livelli di amilasi pancreatica??

Quando, dopo un forte aumento, il livello dell'enzima digestivo inizia a diminuire, ciò significa che il pancreas inizia a controllare e trattenere l'enzima, quindi una persona è in via di guarigione.

Il colesterolo elevato può causare una ridotta attività dell'amilasi pancreatica.

Tuttavia, vale la pena prestare attenzione al punto importante che un livello basso non indica sempre il recupero. Nella maggior parte dei casi, un livello ridotto di questo enzima significa che è l'amilasi nel corpo umano ad afferrare (il pancreas smette di produrlo nella giusta quantità).

In questo contesto, una persona può sviluppare malattie abbastanza gravi..

Per esempio:

  1. Necrosi pancreatica totale. La malattia degli organi addominali è estremamente rara. Il paziente ha dolore all'addome sinistro, compaiono segni di intossicazione. Con una tale malattia, la disidratazione del corpo si sviluppa sullo sfondo dei segni di disidratazione, in altre parole: vomito costante, bassa produzione di urina e secchezza nella cavità orale.
  2. Pancreas di grado 4 del cancro.
  3. Colesterolo alto.

Se l'amilasi pancreatica è al di sotto della norma, la causa potrebbe essere nascosta in problemi congeniti. Ad esempio: al momento della mutazione genetica, una violazione della funzionalità dell'enzima - fibrosi cistica. Questa malattia è geneticamente trasmessa.

Se per qualche motivo i medici dovessero rimuovere parte del pancreas, questo influenzerà anche il livello di amilasi..

Come viene effettuato l'esame?

Un'analisi per la determinazione dell'amilasi è prescritta da chirurghi, terapisti o gastroenterologi. L'indicatore può essere identificato nel sangue o nelle urine del paziente.

Vengono eseguite analisi di fluidi e fluidi biologici: sangue, urina, feci, a volte viene effettuato uno studio sul versamento pleurico e peritoneale

Al fine di ottenere un risultato accurato, è necessario rispettare regole semplici. Fai un esame del sangue al mattino a stomaco vuoto.

Per un giorno, rifiuta di assumere cibi fritti, non assumere alcolici e bevande energetiche. È consentito bere solo un po 'd'acqua non gassata prima di prendere il sangue.
L'ultimo pasto dovrebbe essere 8 ore prima dell'esame. Se stai assumendo farmaci, non assumere farmaci 7 giorni prima dell'esame.

Nel caso in cui il farmaco non possa essere annullato, questo indicatore deve essere preso in considerazione al momento della decodifica del risultato. Pertanto, assicurati di dire al tuo medico esattamente cosa stai assumendo e in quale dosaggio..

Inoltre, il giorno prima del prelievo di sangue, è necessario proteggersi dall'attività fisica, poiché ciò può influire sul risultato del test..

Non è necessario eseguire immediatamente l'analisi dopo la radiografia, la fluorografia o l'esame rettale passati. Devono passare almeno 2 giorni, solo allora viene prelevato il sangue.

Cosa può influire sul risultato del test:

  • Uso a lungo termine di farmaci che aumentano l'attività dell'enzima digestivo. Ad esempio: Captopril, Furosemide o Ibuprofen.
  • Se il paziente ha una storia di insufficienza renale cronica.

La bassa amilasi può mostrare colesterolo.

Trattamento delle malattie del pancreas

Con l'infiammazione al pancreas, i medici prescrivono al paziente non solo la terapia farmacologica, è necessario aderire a una corretta alimentazione.

Le principali misure per il trattamento della pancreatite:

  1. Al momento dell'esacerbazione della pancreatite, la fame è prescritta per 2 giorni.
  2. Rinuncia alle cattive abitudini (alcol, nicotina). Altrimenti, porterà ad un aumento dell'amilasi nel sangue..
  3. Escludere cibi fritti, piccanti e grassi dalla dieta.
  4. Fast food severamente vietato.

Nella dieta per pancreatite, è necessario includere frutta e verdura, aderire a una dieta parsimoniosa al fine di ridurre il carico sull'organo interessato. Mangia frazionalmente, circa 5-6 volte al giorno.

Con un livello elevato di amilasi, i medici prescrivono la terapia farmacologica. Prescrivere gli antibiotici che appartengono alla serie delle penicilline.

  • Augmentin. Il farmaco viene dispensato solo con una prescrizione, in quanto ha un forte spettro d'azione. Il componente principale del farmaco è l'amoxicillina, presentata sotto forma di triidrato.
  • Viene prescritta l'amoxicillina - un antibiotico semisintetico che ha un forte effetto antibatterico.

Se questi farmaci non portano a un risultato positivo e il livello di amilasi continua ad aumentare, allora al paziente vengono prescritti farmaci dal gruppo cefalosporine. Il farmaco Cefuroxime si è dimostrato valido.

È possibile sopprimere la produzione di questo enzima con l'aiuto di antidoti specifici. Utilizzato nel trattamento della pancreatite, del farmaco Trasilol o Aprotinin.

Con dolore pronunciato, al paziente vengono prescritti farmaci antispasmodici: papaverina, No-shpa. Per alleviare il processo infiammatorio nel pancreas, viene prescritto un breve ciclo di antistaminici, ad esempio: Tavegil o Suprastin.

Raccomandazioni di Elena Malysheva nel numero speciale "La vita è fantastica!", Come superare la pacreatite con gli effetti curativi dei rimedi naturali.

Metodi di trattamento alternativi possono essere utilizzati per ridurre l'amilasi. Il tè a base di menta, un decotto di camomilla o iperico aiuta. Utilizzare ricette popolari solo dopo aver consultato un medico, questo aiuterà ad evitare gravi complicazioni di salute.

Ora sai cos'è l'amilasi pancreatica e come conta. Ricorda che il suo livello basso o alto può indicare lo sviluppo di un processo patologico. Pertanto, è meglio sottoporsi a esami in tempo e iniziare il trattamento..

Articoli Su Epatite