Studi biochimici di feci

Principale Appendicite

L'analisi delle feci per la disbiosi è prescritta per confermare la diagnosi..

La disbatteriosi (disbiosi) è una condizione di squilibrio microbico nell'intestino causata da un disturbo infiammatorio in esso.

Preparazione per l'analisi delle feci per la disbiosi

Esistono vari fattori che possono causare alterazioni sfavorevoli nella composizione della microflora intestinale:

  • prendendo alcuni farmaci;
  • malattie infettive di varia origine;
  • nutrizione impropria;
  • la presenza di malattie dell'apparato digerente;
  • difetti congeniti o disturbi postoperatori;
  • sovraccarico psico-emotivo prolungato;
  • malattie allergiche;
  • immunodeficienza;
  • attività fisica eccessiva;
  • fattori ambientali;
  • brusco cambiamento delle condizioni climatiche e geografiche.

Lo stato di squilibrio della microflora non ha sintomi caratteristici. Le sue manifestazioni sono simili al quadro clinico di molte malattie gastrointestinali. Un cambiamento nella composizione qualitativa e / o quantitativa della microflora può essere sospettato in presenza dei seguenti sintomi:

  • disturbi delle feci (sia costipazione che feci molli);
  • flatulenza;
  • intolleranza ad alcuni prodotti;
  • allergia;
  • diminuzione dell'appetito;
  • grave debolezza;
  • eruzione cutanea;
  • mal di stomaco;
  • nausea.

Esistono molti metodi per rilevare la disbatteriosi: coprogramma, esame batteriologico delle feci, diagnostica PCR, spettrometria cromatografia-massa e studio biochimico dei metaboliti microbici. I test di disbiosi sono prescritti da un medico in conformità con la salute del paziente.

Con un coprogramma, lo studio delle feci di un paziente con sospetta disbiosi avviene secondo il seguente schema: viene studiato il risultato dell'analisi per la disbiosi, il colore delle feci, la consistenza, la presenza o l'assenza di eventuali impurità innaturali nelle feci, come sangue, muco o particelle di cibo non digerite.

Il metodo della spettrometria della cromatomassa viene eseguito utilizzando uno spettrografo. Questo studio consente di determinare il rapporto tra la massa di materiale biologico e la carica di ioni. I risultati ottenuti possono essere salvati nella base di informazioni.

La diagnostica PCR (reazione a catena della polimerasi) è un metodo altamente informativo che aiuta a identificare la presenza di patologie ereditarie, infezione acuta o cronica nell'intestino. L'agente causale della disbiosi è determinato dal suo materiale DNA.

L'analisi biochimica è un metodo di studio dei metaboliti (acidi grassi volatili) rilasciati dai microbi durante la loro attività vitale. L'analisi è semplice e consente di ottenere il risultato in poche ore, per diagnosticare non solo la disbiosi, ma anche le malattie gastrointestinali.

La più comune è la ricerca batteriologica, che consiste nell'esame delle feci in laboratorio per la disbiosi. Determina quali tipi di microbi abitano l'intestino e il loro numero.

Quando si esaminano le feci per la disbiosi, deve essere presa in considerazione la presenza di cavità e microflora mucosa nell'intestino. La flora della cavità è un microrganismo che si trova in uno stato libero nel lume intestinale. Flora mucosa: batteri fissati sulla superficie della mucosa. Nelle feci per dysbacteriosis per analisi c'è solo la flora della cavità.

Questo fatto significa che il risultato dell'analisi fornirà solo un quadro parziale del tipo di biocenosi presente nell'intestino. La parte predominante dei microrganismi sulla superficie della mucosa non verrà presa in considerazione.

Il processo di preparazione per lo studio inizia prima della raccolta del materiale in studio. Consiste nel soddisfare i seguenti requisiti:

Per 3 giorni, evitare di mangiare cibi contenenti sostanze che potrebbero influire sull'affidabilità del risultato:

Per due settimane, escludi l'uso di farmaci che possono influenzare la microflora intestinale:

  • lassativi;
  • antibiotici;
  • farmaci antidiarroici;
  • antielmintici;
  • supposte rettali con probiotici;
  • preparati di bario e bismuto;
  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei);
  • Olio di ricino;
  • Olio di vaselina;
  • clistere.

Analisi delle feci per disbiosi - come prendere

La ricerca batteriologica ha aspetti specifici che devono essere presi in considerazione prima di superare l'analisi. È importante ridurre al minimo il contatto delle feci con l'aria. La flora intestinale contiene microrganismi anaerobici che esistono senza ossigeno. Muoiono a contatto con l'aria..

Pertanto, il contenuto di anaerobi nel corpo è maggiore di quanto verrà rilevato. Pertanto, quando si sceglie questo metodo di ricerca, è necessario seguire la tecnologia di raccolta del materiale per lo studio il più accuratamente possibile al fine di ottenere un risultato affidabile.

Prima di effettuare un'analisi per la disbiosi, vengono prese in considerazione diverse regole per la raccolta di materiale:

  • è necessario eseguire procedure igieniche nell'area perineale al fine di escludere impurità estranee dall'ingresso nel campione;
  • non usare ausili e farmaci, le feci devono essere spontanee;
  • preparare una pentola, un recipiente o un altro dispositivo accuratamente lavati e asciugati, non usare la toilette;
  • utilizzare un contenitore sterile per le feci con un coperchio aderente (contenitori speciali con un cucchiaio vengono acquistati in farmacia o emessi in laboratorio);
  • impedire al liquido di penetrare nelle feci (urina, acqua).

Diversi frammenti di feci vengono prelevati da diverse aree, se è presente sangue o muco, prelevare i loro campioni. Hai bisogno di almeno 2 ge non più di 10 g di feci (circa 1 cucchiaino).

Prima di donare le feci per analisi per la disbiosi, è necessario assicurarsi di poterle consegnare in laboratorio in tempo. Più è lungo l'intervallo tra la raccolta e l'accettazione delle feci per la ricerca, minore è l'accuratezza del risultato, poiché la maggior parte degli agenti patogeni morirà. Tempo consigliato: non più di 2 ore.

Quanti giorni richiederà lo studio dipende da quale analisi è stata assegnata e da quanto è occupato il laboratorio, nelle cliniche moderne ci vogliono circa 1 settimana.

Cosa mostra l'analisi

La diagnosi di disbiosi si basa su ciò che mostra l'analisi delle feci per la disbiosi. Dimostra quali batteri si trovano nella microflora intestinale e il loro rapporto quantitativo.

  1. Bifidobatteri. La percentuale di questi microrganismi nella microflora è di circa il 95%. Sono responsabili della sintesi di vitamine come K e B. Partecipano all'assorbimento del calcio, dei suoi composti e della vitamina D. Aiutano a rafforzare il sistema immunitario. I batteri si disintossicano stimolando la parete intestinale.
  2. Lactobacillus. I batteri dell'acido lattico aiutano la produzione di acido lattico e sono necessari per il corretto funzionamento dell'intestino. Il normale contenuto di lattobacilli è del 5%.
  3. Eshkheria koli, o E. coli. Nonostante il suo basso contenuto, questo batterio è necessario per mantenere la microflora del tratto gastrointestinale. E. coli fermenta il lattosio, previene un aumento del numero di microrganismi opportunistici, supporta l'attività vitale dei bifidobatteri nell'intestino, aiuta nella produzione di vitamine del gruppo B, l'assorbimento di calcio e ferro. Il contenuto normale di E. coli è dell'1%. Le fluttuazioni dell'indicatore indicano disbiosi o presenza di parassiti.
  4. Bacteroids. Microrganismi anaerobici senza spore. I batterioidi sono coinvolti nella scomposizione degli acidi biliari, nella digestione degli alimenti e nel metabolismo dei lipidi. Questi batteri abitano gradualmente il corpo umano dopo la nascita. A volte sono erroneamente attribuiti a microelementi dannosi, anche se il loro ruolo nel tratto digestivo non è completamente compreso.
  5. Enterococchi. Aerobi, anaerobi e cocchi Gram-positivi che colonizzano l'intestino tenue e crasso sono coinvolti nella fermentazione dei carboidrati e impediscono la riproduzione di microrganismi patogeni o opportunistici. Nonostante gli enterococchi siano agenti causali di malattie, una piccola parte di essi dovrebbe trovarsi in un corpo sano.
  6. Microbi patogeni. I batteri patogeni includono salmonella, shigella. Penetrando nell'intestino, questi microrganismi provocano lo sviluppo di malattie intestinali infettive. Anche una piccola quantità di questi batteri provoca il ricovero in ospedale..
  7. Stafilococchi. Stafilococco epidermico, simile agli enterococchi, appartiene al gruppo di batteri opportunistici, fa parte della microflora di un intestino sano.
  8. Lo stafilococco aureo appartiene ai microbi dell'ambiente esterno, il minimo ingresso di questi microrganismi nell'intestino può causare un disturbo, accompagnato da dolore all'addome, vomito o diarrea.
  9. Fungo. I batteri simili al lievito del genere Candida si trovano nella microflora di un intestino sano. Il loro numero può aumentare dopo l'assunzione di antibiotici. Il compito principale è mantenere il livello di acidità.

Esami preventivi per lo studio delle feci, studi per la disbiosi possono aiutare a mantenere in ordine la microflora e prevenire lo sviluppo di patologie. Il medico valuta gli indicatori ottenuti per il rispetto delle norme in base all'età del paziente, tenendo conto dei fattori predisponenti, delle manifestazioni cliniche e dell'anamnesi.

Alloca 4 stadi di sviluppo di disbiosi, separa le sue forme primarie e secondarie.

Nella forma primaria, si osserva uno squilibrio qualitativo e quantitativo della microflora, che provoca infiammazione della mucosa gastrointestinale. La forma secondaria è una complicazione di varie malattie intestinali.

  1. Nella prima fase, c'è un leggero aumento della microflora patogena e una diminuzione del numero di rappresentanti della microflora normale. Nessun sintomo.
  2. Il secondo stadio si manifesta in una diminuzione del numero di lattobacilli e bifidobatteri (flora obbligatoria) e nella riproduzione di batteri patogeni. I primi segni di disturbi intestinali iniziano ad apparire.
  3. Nel terzo stadio, inizia una lesione infiammatoria della mucosa intestinale. I sintomi sono tipici del disturbo intestinale ma sono cronici.
  4. Il quarto stadio è caratterizzato dal rapido sviluppo di infezione intestinale acuta. Si notano debolezza generale, esaurimento, anemia. I microrganismi patogeni predominano significativamente su quelli utili, spesso la loro microflora è già completamente assente.

Le tattiche terapeutiche sono determinate dalle caratteristiche della malattia concomitante, dalla disbiosi provocatoria e dalle caratteristiche dei sintomi prevalenti. Le principali misure di trattamento per la diagnosi di disbiosi sono le seguenti:

  • prescrivere una dieta, cambiando lo stile di vita del paziente;
  • eliminazione della crescita in eccesso di microflora patogena nell'intestino;
  • assicurare l'impianto di microflora utile per il corpo;
  • sviluppo di misure volte ad aumentare l'immunità, che è progettato per garantire la normale microflora (naturale) nell'intestino.

A cosa serve la cultura delle feci?

L'analisi batteriologica è la principale e più spesso prescritta in presenza di problemi al tratto gastrointestinale. Questo studio consente di ottenere informazioni sui microrganismi che vivono nell'intestino, di contare il numero e di determinarne il rapporto.

Per ottenere informazioni sulla composizione della microflora del paziente, viene eseguita l'inoculazione batteriologica: il campione viene posto su uno speciale mezzo nutritivo.

Dopo aver ottenuto la necessaria crescita batterica, gli specialisti iniziano ad analizzarli. La loro densità, forma, colore e alcune caratteristiche biologiche sono prese in considerazione. Con l'aiuto dell'esame microscopico, viene stabilito il tipo di agente patogeno, vengono contate le colonie, viene determinato il grado di crescita.

Esistono quattro gradi di crescita microbica:

  • Crescita batterica magra.
  • Fino a 10 batteri dell'agente patogeno.
  • Da 10 a 100 colonie.
  • Oltre 100 colonie.

I primi due gradi non indicheranno la causa della malattia, ma il terzo e il quarto grado saranno il criterio per la diagnosi.

Oltre al grado di crescita, viene calcolato il CFU (unità formante colonie), un indicatore speciale che indica il numero di microrganismi nel materiale di prova. Il tasso di CFU per diversi batteri sarà diverso, poiché l'intestino ha la sua normale microflora che svolge una serie di funzioni.

Dopo aver identificato l'agente patogeno, è anche necessario stabilire la sua sensibilità a vari antibiotici. Per fare questo, i microrganismi vengono collocati in altri media contenenti farmaci antibatterici e l'efficacia dell'agente viene giudicata dall'ulteriore crescita delle colonie. Se non si osserva alcuna crescita (ciò significa la morte del microrganismo), l'antibiotico è considerato adatto per il trattamento.

Dove posso fare un'analisi delle feci per la disbiosi (indirizzo e prezzo)

Per superare i test o eseguire una visita medica, è necessario contattare il terapista locale, descrivere i reclami e ottenere un rinvio per la ricerca presso la clinica distrettuale, poiché molti test sono inclusi nel programma CHI.

In assenza di tale opportunità, è necessario contattare uno dei centri medici autorizzati, laboratorio o clinica, dove è possibile effettuare un'analisi per la disbiosi su base retribuita. Gli indirizzi dei laboratori possono essere richiesti al medico curante.

Il costo medio dell'analisi batteriologica delle feci (semina per disbiosi) è di 900 rubli, analisi biochimica delle feci - 2200 rubli.

Analisi biochimiche della disbiosi intestinale

Descrizione

L'analisi biochimica della disbiosi intestinale è uno studio di laboratorio basato sulla determinazione degli acidi grassi a catena corta in vari substrati biochimici mediante gascromatografia.

Disbatteriosi: uno squilibrio acuto o cronico nello stato normale della microflora intestinale.

Durante il periodo di immunità indebolita, assunzione prolungata e incontrollata di antibiotici, radiazioni e chemioterapia, difetti degli enzimi congeniti, l'equilibrio è disturbato. Alcuni rappresentanti della normale microflora (bifidobatteri, acido lattico ed Escherichia coli) scompaiono e compaiono funghi del genere Candida, Staphylococcus, Proteus, Pseudomonas aeruginosa. I sintomi includono diarrea, steatorrea, perdita di peso e anemia. Con una forte diminuzione dell'immunità, una forma generalizzata di infezione endogena può svilupparsi fino alla sepsi.

Microrganismi e patogeni escreti: batteri intestinali benefici - lattobacilli, bifidobatteri, E. coli con proprietà tipiche, batteri opportunistici, enterobatteri, batteri non fermentanti, stafilococchi, enterococchi, batteri anaerobici (clostridi), funghi, senza identificazione; salmonella patogena, shigella, E. coli enteropatogeno.

indicazioni:

  • diagnostica dello stato di microbiocenosi (anche dopo terapia antibiotica, chemioterapia, assunzione di altri farmaci, interventi chirurgici, ecc.);
  • ai fini di un esame approfondito dello stato del tratto gastrointestinale (diagnostica di screening e diagnostica differenziale delle malattie intestinali funzionali e organiche; patologia del tratto biliare e del pancreas);
  • selezione del trattamento individuale per i pazienti con le suddette malattie gastrointestinali e le loro complicanze;
  • monitorare l'efficacia del trattamento;
  • sintomi di dispepsia gastrica e intestinale (per chiarire la diagnosi o comprovare il programma di esame del paziente per verificare la diagnosi), pseudoallergie e malattie allergiche, ecc..
Formazione


Per ottenere un risultato affidabile, l'analisi deve essere eseguita 14-21 giorni dopo l'ultima assunzione di farmaci antibatterici.

Le feci vengono raccolte in un contenitore usa e getta con un tappo a vite in un volume non superiore a 1/3 del volume del contenitore. Le feci devono essere appena raccolte. Il materiale viene consegnato all'ufficio medico entro 2-4 ore dal momento della raccolta dell'analisi.

Il modulo di segnalazione deve contenere la diagnosi e la data di insorgenza della malattia, informazioni sull'assunzione di antibiotici. Quando si prende il materiale, è necessario osservare la sterilità.

Il materiale dopo lo studio viene smaltito.

Interpretazione dei risultati


Il modulo di conclusione contiene tre blocchi:

  • caratteristiche della microbiocenosi intestinale (che indica il genere e il dominio nel pool generale di popolazioni a e / o anaerobiche di microrganismi);
  • caratteristiche della patologia del tratto digestivo (tenendo conto della presenza e dell'analisi delle manifestazioni cliniche);
  • misure terapeutiche (basate sugli standard terapeutici del Ministero della Salute e in accordo con il medico curante).
Il risultato contiene un'indicazione della quantità assoluta e relativa di acidi monocarbossilici.

Tutto sull'analisi delle feci per la disbiosi

L'analisi biochimica delle feci per la disbatteriosi è un metodo di studio della microflora intestinale, progettato per stabilire il livello dei parametri biochimici.
L'analisi biochimica informa sulla predominanza nell'intestino di alcuni tipi di batteri (E. coli, bifidobatteri, lattobacilli, funghi, ecc.).

Viene eseguito stabilendo lo spettro degli acidi grassi, che sono un prodotto dell'attività vitale dei batteri intestinali.

Come sapete, l'intestino umano è praticamente sterile solo al momento della sua nascita. Già nelle prime ore della vita di un bambino, questo organo è colonizzato da intere colonie di vari batteri. La maggior parte dei batteri intestinali svolge un lavoro utile: aiuta a digerire il cibo, neutralizzare le tossine dannose. Ma ci sono anche rappresentanti della microflora batterica che possono causare problemi di salute - dal gonfiore all'appendicite..

Di norma, il numero normale di batteri benefici nell'intestino di un adulto è circa l'85% del loro numero totale e microrganismi patogeni - 15%. Se questo equilibrio è disturbato, può verificarsi una condizione come la disbiosi..

I sintomi della disbiosi intestinale sono abbastanza diversi: flatulenza, diarrea e molti altri disturbi dell'apparato digerente..

Svantaggi dell'analisi biochimica delle feci

L'analisi biochimica delle feci è la più informativa e viene utilizzata universalmente. Tra le carenze, di cui non ce ne sono così tante, si può individuare:

  1. Ricerca a lungo termine - fino a due settimane. Questo svantaggio è particolarmente scomodo per coloro che vogliono ottenere risultati in breve tempo..
  2. I requisiti per la raccolta del biomateriale sono piuttosto rigidi: rifiuto di alcuni farmaci, inclusi lassativi, supposte rettali, pomate, oli che influenzano il colore delle feci, diversi giorni (circa 72 ore) prima di raccogliere le feci. Per alcuni pazienti, per questo è necessario rifiutare il corso del trattamento o rimandare la raccolta di feci a una data successiva, che influenzerà anche il tempo di ottenimento dei risultati..

Indicazioni per la conduzione

L'analisi biochimica delle feci per la disbiosi può essere prescritta nei seguenti casi:

  • feci instabili (costipazione, diarrea) per lungo tempo;
  • dolore all'addome;
  • flatulenza costante;
  • intolleranza a numerosi prodotti alimentari;
  • eruzioni cutanee;
  • allergia al cibo;
  • dopo una terapia prolungata (più di sette giorni) con antibiotici, farmaci antinfiammatori o ormoni;
  • la presenza di altre malattie gastroenterologiche (colecistite, pancreatite, malattia intestinale).

Come preparare?

Per rendere i risultati dell'analisi il più obiettivi possibile, è necessario prestare attenzione ai seguenti requisiti:

  1. interrompere l'assunzione di qualsiasi lassativo tre o quattro giorni prima del test;
  2. l'analisi è prescritta non prima di 10-14 giorni dopo l'abolizione degli antibiotici (nel caso del loro precedente appuntamento);
  3. i movimenti intestinali dovrebbero avvenire naturalmente e non con un clistere;
  4. per raccogliere le feci, è necessario prima acquistare un contenitore speciale con un coperchio stretto in una farmacia o istituzione medica;
  5. gocce di urina o secrezioni non devono penetrare nelle feci (nelle donne);
  6. volume di materiale necessario per l'analisi - almeno 10 ml;
  7. si consiglia di prelevare materiale per la ricerca da diverse parti delle feci utilizzando speciali cucchiai attaccati al contenitore. Se il muco o il sangue sono visibili nelle feci dall'intestino, vengono anche raccolti insieme alla maggior parte del materiale;
  8. il campione deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre tre ore dalla raccolta. Se il materiale non può essere consegnato entro il periodo di tempo specificato, è consentito congelare il campione nel congelatore con la consegna successiva il giorno successivo..

Valori del dosaggio

Durante l'elaborazione dei risultati dell'analisi biochimica, vengono determinati il ​​contenuto assoluto di acidi (unità di misura - mg / g) e il loro contenuto relativo (unità di misura - unità)..

I valori ammessi degli indicatori studiati sono:

Contenuto assoluto, mg / g

Contenuto relativo, unità.

Contenuto totale (C2 +... C6)

Indice anaerobico (C2-C4)

Da -0,686 a -0,466

Cosa si può trovare?

Con l'aiuto dell'analisi biochimica delle feci, è possibile diagnosticare le seguenti malattie e disturbi:

  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • colite ulcerosa non specifica;
  • tumori intestinali;
  • violazioni del fegato (epatite, cirrosi);
  • fallimento del pancreas;
  • altre patologie dello stomaco e dell'intestino.

Ma in una situazione in cui è necessario trovare la causa della disbatteriosi, è meglio privilegiare l'analisi biochimica, perché questo metodo è il più preciso e veloce. Va inoltre tenuto presente che solo un medico dovrebbe decifrare i risultati dello studio, poiché è improbabile che un non specialista sia in grado di comprendere i motivi delle deviazioni dalla norma di determinati parametri. Pertanto, se il medico raccomanda il metodo di cui sopra, non dovresti rifiutare l'offerta, perché con il suo aiuto puoi ottenere risultati importanti per la diagnosi della malattia..

Analisi delle feci per disbiosi nei neonati

La disbatteriosi nei neonati viene diagnosticata raramente. Rispetto ai bambini più grandi, le feci nei neonati sono liquide, specialmente in coloro che sono allattati al seno, ha anche un colore specifico, schiuma e altri segni simili alla disbiosi. Pertanto, i medici, al fine di proteggersi e tornare alla fiducia dei genitori che il loro bambino è sano, prescrivono un'analisi delle feci per la disbiosi. La raccolta di biomateriali, condizioni e tipi di diagnostica non differiscono da tutto quanto sopra descritto.

Che cosa mostra l'analisi delle feci per la disbiosi nei neonati? L'analisi delle feci può rivelare ostruzione intestinale, presenza e attività di agenti patogeni, processi infiammatori, presenza di possibili patologie e malattie.

I sintomi che sono la ragione della direzione del bambino per la consegna delle feci per l'analisi della disbiosi sono i seguenti:

  1. diarrea regolare che non si interrompe entro 2 o 3 giorni;
  2. feci verdastre;
  3. nelle feci c'è muco, perdite di sangue, schiuma, particelle di cibo non digerito (per i bambini più grandi).

Dove noleggiare e costi

Un'analisi biochimica delle feci per la disbiosi può essere passata in qualsiasi clinica a pagamento in qualsiasi città. Il costo della ricerca di solito non supera i 2.500 rubli.

  • A Mosca, la biochimica delle feci può essere presa in cliniche come Khromolab (1850 rubli), raccolta Express di test a casa (1450 rubli), MedCenterService (1650 rubli), On Clinic (1650 rubli) eccetera.
  • A San Pietroburgo, un'analisi biochimica delle feci può essere effettuata nelle seguenti cliniche: centro-clinica MRI "Ririt" (2200 rubli), Clinica "Madre e figlio" (2500 rubli), "LabStory" (1607 rubli), centro medico "Sogaz "A Kolpino (900 rubli)," Medico di famiglia "(1510 rubli), ecc..

L'analisi biochimica delle feci in diverse cliniche viene eseguita in momenti diversi: in alcuni viene preparata in 7 giorni, mentre in altri la durata dello studio raggiunge le due settimane.

Altri tipi di diagnostica della disbiosi

Oltre all'analisi biochimica delle feci, che è attualmente inclusa nella pratica clinica e viene utilizzata ovunque, ci sono altri tipi di studi sulle feci per la disbiosi. Tra loro:

  • ricerca batteriologica;
  • metodo espresso;
  • coproscopy;
  • cromatografia-spettrometria di massa;
  • Diagnostica PCR;
  • test del respiro.

Esame batteriologico

Nel processo di analisi delle feci per la disbatteriosi, viene eseguita la coltura batterica. Un tale test delle feci è solitamente chiamato batteriologico. Lo scopo del metodo è determinare la composizione delle feci, il numero approssimativo di agenti patogeni patogeni che si trovano nell'intestino del soggetto. Il termine per posizionare le feci per "seminare" varia circa 4 giorni, a volte di più. Dopo il periodo specificato, viene calcolato il numero totale di gruppi cresciuti di microrganismi.

La coltura batterica viene eseguita posizionando le particelle di feci in vari mezzi nutritivi in ​​cui crescono tre gruppi di microrganismi:

  1. Normale: microrganismi indispensabili e che partecipano attivamente alla digestione del cibo. Questi includono bifidobatteri, batteri dell'acido lattico, E. coli, batterioidi.
  2. Condizionalmente patogeno - microrganismi che colpiscono il primo, cioè normale, e sono in grado di modificare le loro proprietà. Ciò include enterobatteriacee, batteri non fermentanti, batteri anaerobici e clostridi.
  3. Patogeni: i microrganismi che distruggono la normale microflora sono patogeni. Questi includono qualsiasi E. coli atipico, stafilococco, candida, shigella, salmonella patogena, Pseudomonas aeruginosa, protea.

Quando si esegue una coltura batterica di feci, oltre ai suddetti gruppi di batteri, le feci umane possono anche essere testate per la sensibilità agli antibiotici.

I risultati di uno studio sulla coltura batterica dovrebbero essere dominati da gruppi di batteri normali o obbligati, che costituiscono circa il 95% o più della microflora intestinale totale.

Il risultato è misurato in un valore condizionale come CFU, che mostra il numero di microrganismi presenti nella microflora. Inoltre, può essere designato come CFU / ml o CFU / cm², a seconda del metodo di calcolo.

Nome del microrganismoIndicatori della norma
Neonati (fino a 1 anno di età)Bambiniadulti
bifidobatteri10 * 10-10 * 1110 * 9-10 * 1010 * 8-10 * 10
Lactobacillus10 * 6-10 * 710 * 7-10 * 810 * 6-10 * 8
Esherichia10 * 6-10 * 710 * 7-10 * 810 * 6-10 * 8
bacteroids10 * 7-10 * 8 (da 8-9 mesi)10 * 7-10 * 810 * 7-10 * 8
peptostreptococchi10 * 3-10 * 510 * 5-10 * 610 * 5-10 * 6
enterococchi10 * 5-10 * 710 * 5-10 * 810 * 5-10 * 8
clostridi≤103≤105≤105
Funghi candida≤103≤104≤104
Salmonella, stafilococchi patogeni, shigellanon dovrebbe essere rilevato

Metodo espresso

Questo metodo è uno dei tipi di analisi biochimiche per la disbatteriosi, ma è considerato più semplice e più informativo. Il metodo express è anche chiamato gas-liquido cromatografico. Si basa sulla determinazione degli acidi grassi nelle feci, che sono il risultato dell'attività vitale dei microrganismi presenti nell'intestino e nello stomaco..

  1. velocità di ricerca: i risultati sono pronti entro un'ora dalla consegna delle feci;
  2. il metodo consente di determinare lo stato della microflora parietale, che non si presta alla ricerca quando si utilizza il metodo di semina batterica;
  3. dopo la raccolta, il biomateriale può essere consegnato il giorno successivo, in contrasto con lo studio per la coltura batterica, in cui le feci dopo la defecazione devono essere inviate per la diagnosi entro 2 ore.

Coprogramma come uno dei tipi di esame fecale per la disbiosi

Il coprogramma, o in un altro modo, la coproscopia delle feci è uno dei metodi di ricerca più semplici, in cui le feci vengono esaminate al microscopio ai fini del suo esame fisico e chimico.

La coproscopia consente di identificare vari disturbi nell'attività degli organi del tratto gastrointestinale, pancreas, fegato, processi infiammatori, determinare il grado di permeabilità intestinale, la presenza di elminti nell'intestino.

Grazie a questo studio, si stima:

  1. Colore biomateriale. Con la disbiosi, il colore delle feci diventa verdastro.
  2. La presenza di impurità. Il muco nelle feci, lo spotting può anche servire come segno indiretto della disbiosi intestinale.

Nonostante il fatto che il coprogramma sia solo un metodo aggiuntivo nello studio dell'intestino, è necessario rilevare molte altre malattie che possono causare disbiosi.

Spettrometria di massa cromatografica

La spettrometria cromato-massa, o CMS, è una tecnica diagnostica dell'autore relativamente nuova, che si basa su due metodi: cromatografia e spettrometria di massa. È usato per determinare gli agenti causali dell'infezione e la presenza di dysbacteriosis. Questo metodo differisce in quanto è finalizzato alla determinazione quantitativa di sostanze marker di microrganismi direttamente nelle feci.

  1. non è necessario seminare il materiale, coltivare, la ricerca viene condotta direttamente nelle feci;
  2. in grado di identificare fino a 57 microrganismi in un'unica analisi;
  3. breve tempo di analisi - circa due ore.

Diagnostica PCR

Diagnostica PCR o metodo di reazione a catena della polimerasi. Questa diagnosi si basava sulle leggi della biologia molecolare. In diagnostica, vengono utilizzati enzimi speciali. Queste sostanze sono in grado di copiare molte volte parti di DNA e RNA di agenti patogeni nelle feci. I dati diagnostici ricevuti vengono controllati rispetto al database disponibile, quindi gli specialisti di laboratorio identificano gli agenti causali della malattia, nonché il loro numero. A differenza del metodo precedente per diagnosticare la disbiosi fecale, la PCR viene eseguita in un dispositivo speciale che raffredda o riscalda le provette con le feci.

I vantaggi di questo metodo:

  1. supersensibilità: questo metodo consente di rilevare anche una patologia latente;
  2. la capacità di lavorare con qualsiasi biomateriale, comprese le feci;
  3. identificazione di diversi agenti patogeni in un'unica analisi;
  4. efficienza: il risultato è pronto in circa 6-7 ore;
  5. accuratezza della ricerca;
  6. a basso costo.

Il metodo di reazione a catena della polimerasi richiede una stretta aderenza alla tecnologia di conduzione, la professionalità del personale di laboratorio. Ad esempio, se sostanze contaminate o estranee entrano nel campione biomateriale, l'analisi darà un risultato falso..

Test del respiro

I test del respiro possono anche determinare la presenza di vari agenti patogeni. La base per l'analisi è l'aria espirata da un adulto. Ci sono alcune sostanze presenti nell'aria che si formano a causa del metabolismo dei microrganismi nell'intestino tenue e sono secrete dai polmoni. In condizioni normali, queste sostanze sono concentrate nell'intestino crasso, ma in presenza di patologia, cioè se queste sostanze sono state metabolizzate prima che entrassero nell'intestino crasso, possono essere trovate nell'aria espirata. Il rilevamento di sostanze patogene nell'aria espirata indica che molti batteri patogeni sono concentrati nell'intestino tenue..

Sebbene i test del respiro siano rapidi e facili, esiste un'alta probabilità di risultati falsi.

Analisi biochimiche delle feci

L'analisi biochimica delle feci per la disbatteriosi è un metodo di studio della microflora intestinale, progettato per stabilire il livello dei parametri biochimici.

L'analisi biochimica informa sulla predominanza nell'intestino di alcuni tipi di batteri (E. coli, bifidobatteri, lattobacilli, funghi, ecc.).

Viene eseguito stabilendo lo spettro degli acidi grassi, che sono un prodotto dell'attività vitale dei batteri intestinali.

Come sapete, l'intestino umano è praticamente sterile solo al momento della sua nascita. Già nelle prime ore della vita di un bambino, questo organo è colonizzato da intere colonie di vari batteri. La maggior parte dei batteri intestinali svolge un lavoro utile: aiuta a digerire il cibo, neutralizzare le tossine dannose. Ma ci sono anche rappresentanti della microflora batterica che possono causare problemi di salute - dal gonfiore all'appendicite..

Di norma, il numero normale di batteri benefici nell'intestino di un adulto è circa l'85% del loro numero totale e microrganismi patogeni - 15%. Se questo equilibrio è disturbato, può verificarsi una condizione come la disbiosi..

I sintomi della disbiosi intestinale sono abbastanza diversi: flatulenza, diarrea e molti altri disturbi dell'apparato digerente. La disbatteriosi, a sua volta, può essere un sintomo di una serie di malattie abbastanza gravi, quindi i medici prescrivono spesso un'analisi fecale per la disbiosi.

Indicazioni per la conduzione

L'analisi biochimica delle feci per la disbiosi può essere prescritta nei seguenti casi:

La disbatteriosi non è solo una condizione spiacevole, ma un indicatore di problemi di salute più gravi. Pertanto, se il medico prescrive un'analisi biochimica delle feci al fine di identificare la violazione indicata, è indispensabile sottoporsi a questo esame..

Come preparare?

Per rendere i risultati dell'analisi il più obiettivi possibile, è necessario prestare attenzione ai seguenti requisiti:

  1. interrompere l'assunzione di qualsiasi lassativo tre o quattro giorni prima del test;
  2. l'analisi è prescritta non prima di 10-14 giorni dopo l'abolizione degli antibiotici (nel caso del loro precedente appuntamento);
  3. i movimenti intestinali dovrebbero avvenire naturalmente e non con un clistere;
  4. per raccogliere le feci, è necessario prima acquistare un contenitore speciale con un coperchio stretto in una farmacia o istituzione medica;
  5. gocce di urina o secrezioni non devono penetrare nelle feci (nelle donne);
  6. volume di materiale necessario per l'analisi - almeno 10 ml;
  7. si consiglia di prelevare materiale per la ricerca da diverse parti delle feci utilizzando speciali cucchiai attaccati al contenitore. Se il muco o il sangue sono visibili nelle feci dall'intestino, vengono anche raccolti insieme alla maggior parte del materiale;
  8. il campione deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre tre ore dalla raccolta. Se il materiale non può essere consegnato entro il periodo di tempo specificato, è consentito congelare il campione nel congelatore con la consegna successiva il giorno successivo..

Valori del dosaggio

Durante l'elaborazione dei risultati dell'analisi biochimica, vengono determinati il ​​contenuto assoluto di acidi (unità di misura - mg / g) e il loro contenuto relativo (unità di misura - unità)..

I valori ammessi degli indicatori studiati sono:

Contenuto assoluto, mg / g

Contenuto relativo, unità.

Contenuto totale (C2 +... C6)

Indice anaerobico (C2-C4)

Da -0,686 a -0,466

Il modulo di conclusione di solito contiene una descrizione della microbiocenosi intestinale, le patologie rilevate dell'apparato digerente, un elenco di misure terapeutiche raccomandate per eliminare le violazioni rilevate.

Cosa si può trovare?

Con l'aiuto dell'analisi biochimica delle feci, è possibile diagnosticare le seguenti malattie e disturbi:

  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • colite ulcerosa non specifica;
  • tumori intestinali;
  • violazioni del fegato (epatite, cirrosi);
  • fallimento del pancreas;
  • altre patologie dello stomaco e dell'intestino.

Dovresti essere consapevole che un'analisi biochimica è inappropriata se sospetti una malattia infettiva del tratto digestivo. In questi casi, vengono condotti altri tipi di studi per determinare la fonte di infezione..

Ma in una situazione in cui è necessario trovare la causa della disbatteriosi, è meglio privilegiare l'analisi biochimica, perché questo metodo è il più preciso e veloce. Va inoltre tenuto presente che solo un medico dovrebbe decifrare i risultati dello studio, poiché è improbabile che un non specialista sia in grado di comprendere i motivi delle deviazioni dalla norma di determinati parametri. Pertanto, se il medico raccomanda il metodo di cui sopra, non dovresti rifiutare l'offerta, perché con il suo aiuto puoi ottenere risultati importanti per la diagnosi della malattia..

La presenza di sintomi come:

  • odore dalla bocca
  • mal di stomaco
  • bruciore di stomaco
  • diarrea
  • stipsi
  • nausea
  • eruttazione
  • aumento della produzione di gas (flatulenza)

Se hai almeno 2 di questi sintomi, questo indica uno sviluppo

gastrite o ulcere.

Queste malattie sono pericolose per lo sviluppo di gravi complicanze (penetrazione, sanguinamento gastrico, ecc.), Molte delle quali possono portare a

il risultato. Il trattamento dovrebbe essere iniziato ora.

Leggi un articolo su come una donna si è sbarazzata di questi sintomi sconfiggendo la causa principale Leggi il materiale...

  • casa
  • Analisi e prezzi
  • Analisi biochimiche delle feci

Analisi biochimiche delle feci

  • Conversione di unità di cambiamento
    Codice per moduloNome dell'analisiPeriodo di esecuzionePrezzo
    in sfregamento.
  • 21.1.Analisi biochimiche delle feci7 giorni

Assunzione di biomateriale:Prezzo
in sfregamento.
feci
  • Descrizione dello studio
  • Preparazione alla ricerca
  • Trascrizione della ricerca

Diagnosi differenziale delle malattie funzionali e organiche del tratto gastrointestinale in bambini e adulti con terapia di raccomandazione individuale Analisi biochimica delle feci per disbiosi

È uno studio di laboratorio basato sulla determinazione del livello dei parametri biochimici, vale a dire i metaboliti degli acidi grassi volatili (acetico, propionico, butirrico) prodotti da microrganismi che vivono nel tratto gastrointestinale. Con varie patologie da parte dello stomaco, dell'intestino tenue e crasso, del fegato, la microflora cambia e, di conseguenza, i parametri biochimici. Determinando lo spettro degli acidi grassi volatili, si può giudicare la localizzazione e la malattia del tratto digestivo.

Per lo studio dei metaboliti della microflora, viene utilizzato un nuovo metodo, l'analisi cromatografica gas-liquido, che consente di valutare adeguatamente lo stato della microbiocenosi non solo dell'intestino, ma anche della cavità orale. La disbatteriosi è un cambiamento nella composizione qualitativa e quantitativa della flora batterica dell'intestino, che si verifica sotto l'influenza di vari fattori: la natura della nutrizione, i processi infiammatori nel corpo e il trattamento antibiotico, lo stress fisico e mentale, gli interventi chirurgici, uno stato di immunodeficienza, una persona che vive in una zona insolita per lui (altopiani, artico).

I microrganismi partecipano ai processi di digestione con la formazione di metaboliti - acidi grassi volatili (acetico, propionico, butirrico). I risultati di uno studio sugli acidi grassi volatili nelle feci hanno mostrato che una diminuzione o un aumento delle concentrazioni di acidi è associato a una certa patologia del tratto gastrointestinale..

Le capacità di questa analisi sono ampie, consente di valutare lo stato della microflora intestinale, di condurre diagnosi di screening delle malattie intestinali (sindrome dell'intestino irritabile, colite ulcerosa, cancro del colon). Per valutare la funzione di disintossicazione del fegato nelle malattie del fegato (epatite cronica, cirrosi epatica), diagnostica della circolazione degli acidi biliari di colesterolo, insufficienza della funzione del pancreas.

Sulla base dei dati ottenuti, viene effettuata una selezione individuale di trattamento per le malattie di cui sopra, nel caso di un trattamento efficace, la composizione quantitativa e qualitativa degli acidi grassi nelle feci viene normalizzata.

Il valore di questo studio è che ci consente di comprendere la natura dei cambiamenti nella microbiocenosi intestinale e di identificare la patologia principale che ha portato al suo sviluppo. Anche nel laboratorio di Hemotest è possibile effettuare un'analisi per la disbiosi intestinale (con il solito aspetto a / b) (codice secondo il modulo 22.2.).

Materiale biologico: feci (contenitore sterile)

Metodo di ricerca: "Gascromatografia liquida"

Attrezzature da laboratorio: "Chromos GH-1000". Gascromatografo moderno con controllo digitale dei parametri di modalità ed elaborazione dei dati.

La sensibilità della tecnica è del 96 + 2%. Riproducibilità dei risultati 98 + 2%. L'errore non supera il 2-4%.

Come prepararsi adeguatamente per la consegna di un'analisi biochimica delle feci:

  • Le feci dovrebbero essere ottenute senza l'uso di clisteri e lassativi. Il biomateriale viene raccolto sotto la condizione di auto-svuotamento dell'intestino.
  • Evitare la contaminazione di urina, secrezioni genitali, articoli per l'igiene personale e acqua.
  • Il biomateriale viene raccolto da una superficie pulita e non assorbente. Può essere un sacchetto di plastica pulito, tela cerata. Non è consigliabile raccogliere da un pannolino, pannolino (pannolino).
  • È consentito l'uso di una nave o di una pentola. Il contenitore viene lavato bene con sapone, sciacquato ripetutamente con acqua, quindi versato con acqua bollente e raffreddato.
  • Prendi 2-4 g (1 cucchiaino) di feci in un contenitore speciale e consegnalo al laboratorio entro 3 ore.
  • Assicurati di indicare il tipo di feci (diarrea, costipazione, irrilevante, feci con lassativi).
  • Il numero di contenitori con feci è determinato dal numero di posizioni richieste (basato su 1 studio - 1 contenitore)
Per tutte le etàNorm (più / meno 0,11)
Iso Cn / Cn0.43 + -0.14
Contenuto totale ∑ (C2 +....C6)10.51 + -2.5
Indice anaerobico (C2-C4)-0.576
  • Codice per moduloNome dell'analisiPeriodo di esecuzionePrezzo
    in sfregamento.
    Aggiungi alla calcolatrice

La disbatteriosi è il risultato di processi patologici che si verificano nel corpo di una persona malata. La malattia non ha solo una sintomatologia pronunciata, ma anche un quadro clinico speciale. Ecco perché non è così facile identificare la disbiosi come potrebbe sembrare a prima vista. Un paziente che ha manifestato questo disturbo in misura maggiore o minore, avverte un leggero disagio nel tratto gastrointestinale, nausea appena percettibile e (in rari casi) un aumento della temperatura. Tali sintomi possono essere associati a una malattia di qualsiasi organo. In singoli casi, la disbatteriosi procede inosservata e l'unico modo per determinare la presenza o l'assenza di un disturbo è condurre una diagnosi di laboratorio competente e professionale.

L'analisi delle feci per la disbiosi è in grado di rivelare lo stato di squilibrio della microflora del paziente anche nelle prime fasi della sua insorgenza. Oggi, in condizioni di laboratorio, a seconda del quadro clinico e delle condizioni del paziente, il personale di un istituto medico può eseguire due metodi di analisi delle feci: batteriologico e biochimico. Il più moderno e popolare, ovviamente, è il metodo biochimico. L'analisi batteriologica è perfetta per la diagnostica primaria o di base. Avendo una serie di svantaggi significativi, un tale metodo per rilevare la disbiosi non è solo abbastanza complicato, ma anche impreciso..

Regole per la raccolta di feci per disbiosi

Affinché il risultato dello studio sia efficace e il più accurato possibile, è necessario rispettare rigorosamente le regole stabilite per la raccolta delle feci per la disbiosi. Prima di tutto, dovresti sapere quali test devi superare, a cosa servono, qual è la durata e il costo di questa procedura. Un ruolo importante è giocato dalla tempistica dell'ottenimento del risultato finale..

Va inoltre tenuto presente che, al fine di raccogliere analisi, gli specialisti hanno bisogno di feci appena escrete. Se per tutto questo tempo il paziente sta usando lassativi o altri farmaci, devono essere cancellati da due a quattro giorni prima della procedura. Lo stesso vale per l'olio di vaselina e per la somministrazione regolare di supposte rettali. Inoltre, le feci ottenute dopo un clistere o l'assunzione di qualsiasi farmaco non sono adatte per ulteriori ricerche..

Quando si raccolgono le feci, è necessario utilizzare il metodo di movimento intestinale naturale. Prima di questo, il paziente deve urinare per evitare di ottenere escrementi urinari in un vaso speciale, che deve essere pretrattato con un agente antibatterico, sciacquato con acqua e quindi sciacquato con acqua bollente. Quindi il materiale viene piegato in un contenitore chiudibile a chiave. Il posto occupato dalle feci non deve superare un terzo del suo volume totale. Si prega di notare che il materiale deve essere consegnato al punto di raccolta entro due o tre ore. Per tutto questo tempo, è consigliabile conservarlo in una stanza fresca, utilizzando uno speciale contenitore refrigerato o una ghiacciaia. Non è consentito il congelamento del prodotto e la sua conservazione a lungo termine (più di tre ore). Chiudere il contenitore delle feci stretto e sicuro e non conservare in nessun altro ambiente. Sulla parte superiore del contenitore, è necessario scrivere il cognome, la data di nascita e l'ora della raccolta delle feci dal paziente.

Decodifica dell'analisi delle feci

Analisi per la disbiosi. Indicatori normali
microfloraIndicatori normali
Enterobatteri patogeniAssente
E. coli con normale attività enzimatica (Escherichia)300-400 milioni / anno
E. coli con ridotta attività enzimaticaAl 10%
Enterobatteri negativi al lattosioFino al 5% (103-106 mln / anno)
Emolipizzazione Escherichia coliÈ assente
Forme coccolari nella quantità totale di microbiFino al 25% (107 mln / anno)

Dopo aver inviato il materiale per la ricerca, gli specialisti eseguono una procedura speciale chiamata semina di feci. Viene effettuato in un mezzo nutritivo favorevole, in cui il livello di sviluppo e riproduzione dei batteri raggiunge il massimo. Molto spesso, la semina dura 3-5 giorni, dopo di che i medici esaminano il numero di microrganismi in un grammo di feci al microscopio. Questo indicatore è misurato in CFU / g ed è indicato nella tabella finita sotto forma delle seguenti unità formanti colonie:

  • clostridium;
  • streptococco;
  • stafilococco emolitico e non emolitico;
  • Yesherichiy;
  • peptococco e batterioidi;
  • bifidobatteri;
  • lactobacillus.

Tenendo conto degli indicatori di cui sopra, è possibile valutare facilmente e rapidamente lo stato della propria microflora, in base ai numeri indicati nel riferimento di laboratorio..

I principali gruppi di batteri intestinali

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla classificazione dei batteri nel corpo del paziente. Quindi, tutti i batteri sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  1. Normale: microrganismi che svolgono una parte molto attiva in tutti i processi vitali del tratto intestinale. Rappresentata da bifidobatteri, lattobacilli ed Escherichia.
  2. Condizionalmente patogeno - batteri che, in presenza di determinate condizioni, possono contribuire allo sviluppo e all'aggravamento della disbiosi. Suddiviso in enetrococchi, stafilococchi e candida.
  3. Patogeni: microrganismi accompagnati da gravi malattie infettive e intestinali. Rappresentato da due tipi di batteri: shingella e salmonella.

Ciò che mostra l'analisi delle feci per la disbiosi?

L'analisi delle feci per la disbiosi mostra il contenuto di eventuali microrganismi normali, patogeni e opportunistici presenti nella microflora intestinale. Questi indicatori dipendono dai seguenti fattori:

  • Presenza o assenza di cavità e microflora della mucosa.
  • Il periodo di consegna del materiale all'istituzione medica.
  • La presenza o l'assenza di contatto delle feci con le masse d'aria.

Cos'è un'analisi biochimica delle feci?

A differenza di un altro tipo di raccolta di feci, l'analisi biochimica è conveniente, veloce e altamente istruttiva. Chiamata diagnostica espressa, l'analisi biochimica ha una sola funzione: determinare lo spettro degli acidi grassi nel corpo del paziente. Sono gli acidi grassi che sono il principale risultato della vigorosa attività della microflora del colon. Questo processo consente non solo di identificare e riconoscere il numero di microrganismi patogeni e opportunistici nell'intestino, ma anche di stabilire il luogo in cui si sono verificati i cambiamenti e le violazioni più significativi..

Tra i vantaggi di questo metodo di ricerca ci sono:

  1. Velocità. I risultati dell'analisi biochimica possono essere conosciuti già un'ora dopo la consegna delle feci.
  2. Alta sensibilità. Questa tecnica consente la diagnosi più accurata e chiara del paziente.
  3. Facilità di verifica. Se non sei in grado di consegnare le feci a una struttura sanitaria entro tre ore dalla raccolta, non preoccuparti. Ordinando un'analisi biochimica, è possibile consegnare il materiale in ospedale anche il giorno successivo.
  4. Nessuna sfumatura aggiuntiva in preparazione.
    L'analisi biochimica delle feci è un metodo moderno, veloce e abbastanza conveniente per studiare lo stato della microflora intestinale.
  • Articolo Precedente

    Discinesia biliare: sintomi, trattamento, cause della discinesia del dotto biliare nei bambini e negli adulti

Articoli Su Epatite