Analisi delle feci per calprotectina: cosa mostra e come prenderlo?

Principale Gastrite

La calprotectina è una proteina specifica prodotta dai leucociti neutrofili e dalle cellule epiteliali squamose in cui vi è infiammazione. È un marker di malattia infiammatoria intestinale e aiuta a distinguere la malattia organica dal disturbo gastrointestinale funzionale..

Cosa mostra l'analisi?

In grandi quantità, la calprotectina viene escreta insieme alle feci in caso di danno al rivestimento interno dell'intestino. I livelli di proteine ​​sono direttamente correlati al numero di leucociti neutrofili nel lume del colon o dell'intestino tenue. Un aumento di questo indicatore si osserva nelle malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale inferiore..

Indicazioni per la prescrizione di un'analisi per il livello di calprotectina fecale:

  • diagnostica comparativa tra disturbi funzionali (sindrome dell'intestino irritabile) e cambiamenti organici nella parete intestinale;
  • diagnostica, monitoraggio dell'attività dei cambiamenti infiammatori nella malattia di Crohn, colite ulcerosa;
  • valutazione dell'efficacia della terapia per l'elmintiasi, le infezioni intestinali acute di natura batterica, fungina o virale;
  • diagnosi precoce di pericolose malattie intestinali nelle persone con eredità gravata.

Un aumento del livello di proteine ​​si osserva con tali patologie:

Livelli elevati di calprotectina si verificano anche nel 20% delle persone obese. La sua quantità è raddoppiata nei neonati con colica, nonostante l'assenza di infiammazione nell'intestino.

Come essere testato correttamente?

Una preparazione impropria prima di eseguire il test o la violazione della tecnica di campionamento può portare a risultati falsi negativi o falsi positivi. Come raccogliere correttamente l'analisi dovrebbe essere indicato dal medico che si rivolge ad esso.

Preparazione per il test

Per prepararsi adeguatamente all'esame, è importante osservare le seguenti regole:

  • 4-5 giorni prima della consegna delle feci, interrompere l'assunzione di FANS, lassativi, inibitori della pompa protonica, integratori alimentari ricchi di calcio, zinco e magnesio;
  • preparare in anticipo un contenitore per l'analisi: uno speciale contenitore sterile per le feci (acquistato in farmacia);
  • non fare un clistere;
  • non è richiesta una dieta speciale.

Si consiglia alle donne di raccogliere materiale prima o dopo le mestruazioni. La mattina prima dello studio, dovrebbero essere prese misure igieniche..

Preparazione del contenitore

In farmacia, è necessario acquistare uno speciale contenitore sterile per le feci. È inoltre necessario acquistare in anticipo una nave medica o una pentola, poiché non è possibile raccogliere materiale dalla toilette. È anche importante assicurarsi che le feci non vengano a contatto con l'urina, altrimenti il ​​materiale non sarà idoneo per l'analisi..

Raccolta di materiale

Un algoritmo sequenziale per il passaggio dell'analisi delle feci per il livello di calprotectina:

  1. Fai l'igiene mattutina o fai la doccia.
  2. Preparare un contenitore pulito per il materiale.
  3. Svuota la vescica in anticipo.
  4. Dopo l'atto di defecazione, indossare guanti monouso, raccogliere le feci da almeno tre aree, metterlo in un contenitore con una spatola e chiudere bene il coperchio.
  5. Consegnare l'analisi al laboratorio entro 2-3 ore.

Il momento ottimale della giornata per la raccolta delle feci è la mattina, mentre il volume del materiale non deve essere inferiore a 10 grammi. Sia gli sgabelli formalizzati che quelli sfusi sono adatti alla ricerca..

Come e quanto materiale può essere immagazzinato?

Si raccomanda che l'analisi raccolta sia consegnata al laboratorio il più presto possibile. Se ciò non è possibile, è possibile conservarlo in frigorifero a una temperatura di + 2-7 ° C per un giorno.

Indicatori di decodifica

L'analisi viene eseguita utilizzando un saggio di immunosorbente enzimatico (ELISA). Il tecnico di laboratorio prepara una piastra per pozzetti contenente anticorpi contro i frammenti proteici della calprotectina umana. Una sospensione dalle feci del paziente viene introdotta in questi pozzetti, dopo di che il biomateriale viene incubato due volte.

Una fase importante dello studio è il lavaggio dei pozzetti con la perossidasi. Pertanto, se la calprotectina viene rilasciata con le feci, si verificherà una reazione chimica (si formano complessi immunitari) e la soluzione cambierà colore - diventerà blu. Il livello quantitativo di calprotectina fecale è determinato dall'intensità del colore dei complessi immunitari nella soluzione del test.

I valori di riferimento delle proteine ​​sono normali:

  1. Neonati - bambini di età inferiore a un anno - meno di 500 mcg / g.
  2. Bambini 1-4 anni - meno di 150 mcg / g.
  3. Bambini sopra i 5 anni, adulti - meno di 50 mcg / g.
  4. Anziani (oltre 65 anni) - meno di 100 mcg / g.

Se il livello del marker in un adulto è compreso tra 50 e 120 μg / g, viene indicato un moderato aumento delle proteine. In questo caso, dopo 1,5 mesi, viene prescritto un secondo studio per determinare la dinamica della crescita dell'indicatore.

Principi di trattamento al momento del rilevamento

Con un'alta concentrazione proteica, è necessario stabilire una diagnosi e la causa della malattia. Nella maggior parte dei casi sono necessari ulteriori metodi diagnostici: esame batteriologico delle feci, colonscopia o radiografia del contrasto dell'intestino.

  • Per la malattia di Crohn o la colite aspecifica, vengono prescritte sulfasalazine o farmaci ormonali, a volte vengono utilizzati FANS per ridurre l'attività dell'infiammazione.
  • Le infezioni intestinali acute di natura batterica sono trattate con antibiotici; per la diarrea virale, si limitano alla reidratazione e alla terapia sintomatica.
  • Per la celiachia, viene prescritta una dieta senza glutine per tutta la vita.

In alcuni casi, ricorrono al trattamento chirurgico: per tumori, diverticolite, complicanze della malattia di Crohn.

Calprotectina (nelle feci)

L'accettazione del biomateriale per questo studio può essere annullata 2-3 giorni prima delle festività ufficiali, a causa della peculiarità tecnologica della produzione! Specificare le informazioni nel contact center.

La sostanza calprotectina si forma nei neutrofili - cellule del sistema immunitario umano. Nelle feci aumenta nelle malattie infiammatorie intestinali. Durante questi processi, viene rilasciato un gran numero di varie sostanze, ma la calprotectina ha una struttura stabile, che consente di determinarla in laboratorio. Anche se c'è sanguinamento nell'organo, i risultati del test non sono praticamente distorti.

La sindrome dell'intestino irritabile e le malattie infiammatorie degli organi condividono sintomi comuni. È questo test che consente di valutare se esiste una patologia organica nell'intestino. Se la calprotectina rimane normale, è improbabile che i processi oncologici e le malattie infiammatorie..

Il test non può essere utilizzato per diagnosticare la causa specifica dei sintomi. Un aumento delle proteine ​​indica solo la presenza di un problema organico, ulteriori diagnosi vengono eseguite utilizzando tecniche strumentali.

La calprotectina viene somministrata da persone in presenza di feci frequenti o sciolte, dolore durante i movimenti intestinali, strisce di sangue nelle feci. La sostanza è in fase di studio per costipazione prolungata, perdita di peso non motivata, anemia di origine sconosciuta.

L'unità di misura di una sostanza è μg / g.

  • Fino a un anno - meno di 500.
  • Fino a 4 anni - meno di 150
  • Dai 4 ai 65 anni - meno di 50.
  • Over 65 - under 100.

Se il risultato in un adulto è 50-200 µg / g, viene stimato un aumento moderato. Si consiglia di ripetere il test dopo alcune settimane. Quando la calprotectina supera 200 μg / g, viene diagnosticato un aumento pronunciato, che indica un processo infiammatorio attivo.

Un aumento indica la presenza di morbo di Crohn o colite ulcerosa, malattie infettive intestinali, diverticolite, tumori maligni del tratto gastrointestinale, celiachia, processi autoimmuni nello stomaco e nell'intestino.

Il risultato è distorto quando si assumono farmaci non steroidei.

  • Eliminazione delle malattie organiche intestinali.
  • Valutazione dell'attività dell'infiammazione nell'organo.
  • Monitoraggio del trattamento della colite e della malattia di Crohn.
Uso a lungo termine di farmaci antinfiammatori non steroidei.

Questa sostanza si forma nei neutrofili, le cellule del sistema immunitario. Un aumento del suo livello in un campione di feci si verifica in presenza di sindrome dell'intestino irritabile o di un processo infiammatorio in esso. I risultati di questo studio di laboratorio non sono distorti anche se c'è sanguinamento interno nel corpo..

Se in un campione di feci per calprotectina prelevato da un paziente, questo indicatore non supera la norma, è improbabile la presenza di oncologia o di un processo infiammatorio nell'intestino.

Indicazioni per analisi in corso per calprotectina

Questo studio non è efficace per fare una diagnosi accurata; i suoi risultati devono essere integrati con tecniche strumentali. Le principali indicazioni per la sua consegna sono:

  • dolore durante i movimenti intestinali;
  • feci troppo larghe o frequenti in adulti e bambini;
  • la presenza di sangue nelle feci;
  • costipazione prolungata;
  • anemia di eziologia sconosciuta;
  • perdere peso senza motivo apparente.

Un eccesso del valore normale per la calprotectina fecale indica la presenza di colite ulcerosa, morbo di Crohn, diverticolite, celiachia, processi autoimmuni, malattie intestinali infettive o tumori.

Il prezzo per l'analisi della calprotectina è disponibile nel nostro centro e la registrazione per l'esame viene effettuata online. Si noti che i risultati dei test quantitativi di Sechenov potrebbero non essere precisi se si assumono FANS..

Puoi scoprire il costo attuale dell'analisi, dove portarlo e quanto saranno preparati i risultati, chiamando il numero di telefono indicato sul sito web.

REGOLE GENERALI DI PREPARAZIONE PER LO STUDIO DELLE FALCES

3-4 giorni prima dell'analisi, aderire a una dieta bilanciata nel contenuto di proteine, grassi, carboidrati, si consiglia di escludere noci, funghi, salsiccia affumicata dalla dieta. Si raccomanda di abolire i lassativi, i preparati di bismuto, il ferro, le supposte rettali su base grassa, gli enzimi e altri farmaci che influenzano i processi di digestione e assorbimento. Dopo un esame radiografico dello stomaco e dell'intestino, viene mostrata un'analisi fecale non prima di 2 giorni dopo. Le feci dovrebbero essere ottenute senza l'uso di clisteri e lassativi. Prima di assumere il biomateriale, è necessario condurre una toilette approfondita degli organi genitali esterni e dell'ano, sciacquandoli in una doccia con sapone. È consentito raccogliere biomateriale la sera, in questo caso, conservare il biomateriale risultante in frigorifero a una temperatura di 2-8 ° C, senza congelamento.

ISTRUZIONI DEL PAZIENTE PER LA RACCOLTA DEI CAMPIONI FALSI

Il paziente seleziona il biomateriale per lo studio indipendentemente dalla parte centrale della massa fecale con un cucchiaio speciale montato nel coperchio di un contenitore di plastica sterile universale con un cucchiaio (SCL), in una quantità pari a 1 grammo di feci (circa un pisello). Quando si raccoglie il biomateriale, è necessario evitare il contatto con le urine e lo scarico genitale.

Calprotectina (proteina solubile nelle feci)

Breve descrizione

Descrizione dettagliata

La sintesi di calprotectina nelle feci riflette l'afflusso di neutrofili nel lume intestinale. Il sanguinamento dalla parete intestinale influenza leggermente la concentrazione di calprotectina nelle feci e aumenta la sua concentrazione di non più di 10 μg / g.
Un aumento della concentrazione di calprotectina fecale di oltre 120 μg / g è stato osservato in oltre il 90% dei pazienti con malattie infiammatorie intestinali nella fase della diagnosi primaria.

L'identificazione della calprotectina fecale consente di differenziare i pazienti con sindrome dell'intestino irritabile dalle cause organiche delle lesioni gastrointestinali.

La concentrazione di calprotectina fecale è più elevata nei neonati e nei bambini di età inferiore a 1 anno (> 500 μg / g), pertanto la determinazione della calprotectina deve essere usata con cautela nei bambini di età inferiore a 4 anni.

Con la malattia di Crohn
A causa della sua bassa specificità, la calprotectina fecale non può sostituire i metodi strumentali per la diagnosi della malattia di Crohn. In una certa misura, lo studio della calprotectina fecale in combinazione con la reazione occulta delle feci ematiche e disturbi specifici consente di selezionare pazienti per colonscopia..
Un vantaggio dello studio della calprotectina fecale nella malattia di Crohn è che concentrazioni elevate possono riflettere un danno segmentario dell'intestino tenue, che non è disponibile per l'esame endoscopico e istologico..
Poiché la concentrazione di calprotectina fecale nelle feci è direttamente correlata all'attività istologica ed endoscopica della malattia, livelli persistentemente elevati di calprotectina fecale possono indicare l'inefficacia della terapia, inoltre, si nota un aumento del contenuto di calprotectina nelle dinamiche con l'avvicinarsi di un'esacerbazione della malattia.


Fatti di calprotectina fecale:
- nei bambini di età inferiore a 1 anno, la concentrazione di calprotectina è> 500 μg / g, fino a 4 anni, la concentrazione di o C è normale per 7 giorni.


Indicazioni ai fini del test:

- diagnosi differenziale di alterazioni organiche (infiammatorie) della parete intestinale e disturbi funzionali;

- diagnostica delle malattie infiammatorie intestinali;

- monitoraggio della terapia per la colite ulcerosa e la malattia di Crohn;

- insieme all'analisi delle feci per sangue occulto (vedere la descrizione del test), selezione dei pazienti per colonscopia;

- enteropatia associata all'assunzione di FANS.

Valori di riferimento:

- la normale concentrazione di calprotectina fecale è inferiore a 50 μg / g di feci;

- 50-120 μg / g - aumento moderato, che richiede un monitoraggio nel tempo;

- più di 120 μg / g - malattia infiammatoria intestinale.

Aumento della concentrazione:

- Morbo di Crohn e colite ulcerosa;

- infezioni batteriche del tratto gastrointestinale;

- diverticoli;
- malattie oncologiche;


Moderato aumento della concentrazione: lesioni infiammatorie della mucosa gastrointestinale (celiachia, gastrite autoimmune, poliposi, ecc.).


La concentrazione di calprotectina nell'intervallo normale elimina la patologia infiammatoria intestinale.

Come sottoporsi al test per la calprotectina: cos'è, interpretazione dei risultati

È necessaria un'analisi delle feci per la calprotectina. Quando è necessaria questa analisi? Dove e come donare correttamente le feci. Interpretazione, norma e deviazione dell'analisi. Cosa fare se si ottiene un risultato positivo.

Perché ho bisogno di un test delle feci per la calprotectina

A volte il corpo fallisce e una persona diventa suscettibile a varie malattie e infezioni. Il sistema immunitario è indebolito e le manifestazioni della malattia possono essere rilevate in diverse situazioni.

Anche quando vai in bagno in grande stile e all'improvviso trovi sangue o muco nelle feci. Inoltre, possono comparire i seguenti sintomi:

  • Nausea persistente.
  • Vomito irragionevole.
  • Dolore all'ombelico.
  • Rapida perdita di peso.

Questa è una chiamata dal corpo che un urgente bisogno di visitare un terapeuta. Molto probabilmente, si verificano processi infiammatori nel tuo corpo e la prima cosa che il medico prescrive è di testare la calprotectina. Molte persone potrebbero essere interessate alla domanda: che cos'è la calprotectina? Questa è una proteina che si forma nei leucociti del plasma sanguigno. È una proteina che si combina con il calcio. In genere, questa proteina si trova nelle urine, nella saliva e nelle feci. Tuttavia, i medici sono interessati alle feci per la calprotectina..

Sono le feci che ti consentono di identificare i processi infiammatori nel corpo. Nell'intestino infiammato, aumenta il numero di leucociti. Sono loro che combattono le infezioni, ma poiché il sistema immunitario si indebolisce, muoiono e secernono una proteina - calprotectina. Pertanto, il suo eccesso si trova così bene nelle feci..

Quando è richiesto l'esame

Questa analisi può essere prescritta da più medici contemporaneamente: un terapista, un gastroenterologo o un pediatra. Viene assegnata un'analisi per identificare i seguenti fattori:

  • Determina il grado di infiammazione nell'intestino.
  • Identificare le cause della malattia.
  • Conferma o esclusione della formazione di tumori.
  • Controlla l'efficacia del trattamento per le malattie infettive.
  • Monitorare lo stato dell'ictus gastrointestinale dopo aver subito operazioni.

Comunque sia, questa analisi è prescritta se per, quindi il medico ha buone ragioni. Pertanto, è necessario seguire rigorosamente la prescrizione del medico.

Dove e come essere testati correttamente

Affinché il materiale raccolto sia corretto e l'analisi sia corretta, è necessario rispettare le regole elementari per la raccolta delle feci.

  • Smetti di assumere farmaci che contengono magnesio, zinco, calcio.
  • Non puoi fare clisteri e prendere lassativi.
  • Il materiale non può essere raccolto dal gabinetto - per questo è necessario utilizzare una pentola speciale elaborata.
  • Non è necessaria una dieta speciale per raccogliere le feci per la ricerca.
  • Puoi anche fare un'analisi durante il ciclo mestruale..

È importante ricordare che non dovrebbe penetrare una goccia di urina nelle feci, altrimenti il ​​risultato potrebbe essere errato. Per raccogliere il materiale, è necessario acquistare un contenitore speciale con un coperchio in farmacia..

Con esso viene venduto un cucchiaio speciale, che consente di prelevare la quantità necessaria di materiale senza problemi. Di norma, è meglio raccogliere le feci al mattino, ma se questo non ha funzionato, può essere raccolto la sera, ma deve essere conservato in frigorifero. La temperatura non dovrebbe essere superiore a + 8 gradi.

Calprotectina (Calprotectina fecale)

Costo del servizio:RUB 2990 * Ordine
Periodo di esecuzione:1 - 5 k.d.Per ordinareIl periodo specificato non include il giorno di assunzione del biomateriale

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Non ci sono restrizioni sulla dieta e sui farmaci.

I biomateriali sono presi in un contenitore sterile, che puoi ottenere gratuitamente in qualsiasi ufficio CMD.

Metodo di ricerca: immunodosaggio

La calprotectina è uno dei marker di laboratorio più informativi delle malattie infiammatorie intestinali (colite ulcerosa, morbo di Crohn). La calprotectina differenzia la malattia infiammatoria intestinale dalla sindrome dell'intestino irritabile sia negli adulti che nei bambini.

In caso di danno alla mucosa intestinale, la calprotectina viene escreta nelle feci in grandi quantità. La determinazione della concentrazione di calprotectina consente di ottenere i primi risultati senza interventi endoscopici, poiché il suo contenuto è correlato alla valutazione istologica ed endoscopica dell'attività delle malattie infiammatorie intestinali.

INDICAZIONI PER LO STUDIO:

  • Diagnosi differenziale delle malattie infiammatorie intestinali con sindrome dell'intestino irritabile e altre cause di dolore addominale (tumori, ecc.).
  • Diagnostica complessa delle malattie infiammatorie intestinali e monitoraggio dell'attività infiammatoria nella malattia di Crohn e nella colite ulcerosa.
  • Diagnosi di recidiva precoce nell'infiammazione intestinale cronica.
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento di pazienti con varie malattie intestinali infettive (elmintiasi, malattie fungine, batteriche e virali).
  • Sospetto di enterocolite necrotizzante nei neonati e monitoraggio del decorso.

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI:

Valori di riferimento (variante della norma):

ATTENZIONE! Lo studio non viene eseguito su bambini di età inferiore a 1 mese.

ParametroValori di riferimentounità
CalprotectinaValori previsti per i bambini di età:μg / g
  • Da 1 a 6 mesi
  • 6 mesi a 3 anni
  • 3-4 anni
  • Da 4 anni
  • 300 μg / g - in assenza di dinamica di una diminuzione del livello di calprotectina, si raccomandano ulteriori metodi di esame.

    Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'interpretazione dei risultati della ricerca, la diagnosi, nonché la nomina del trattamento, in conformità con la legge federale n. 323-FZ "Le basi della protezione della salute dei cittadini nella Federazione Russa", datata 21 novembre 2011, devono essere eseguite da un medico della specializzazione appropriata.

    "[" serv_cost "] => string (4)" 2990 "[" cito_price "] => NULL [" parent "] => string (3)" 437 "[10] => string (1)" 1 "[ "limit"] => NULL ["bmats"] => array (1) < [0]=>array (3) < ["cito"]=>string (1) "N" ["own_bmat"] => string (2) "12" ["name"] => string (6) "Cal" >>>

Biomateriale e metodi disponibili di assunzione:
Un tipoIn ufficio
Feci
Preparazione alla ricerca:

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Non ci sono restrizioni sulla dieta e sui farmaci.

I biomateriali sono presi in un contenitore sterile, che puoi ottenere gratuitamente in qualsiasi ufficio CMD.

Metodo di ricerca: immunodosaggio

La calprotectina è uno dei marker di laboratorio più informativi delle malattie infiammatorie intestinali (colite ulcerosa, morbo di Crohn). La calprotectina differenzia la malattia infiammatoria intestinale dalla sindrome dell'intestino irritabile sia negli adulti che nei bambini.

In caso di danno alla mucosa intestinale, la calprotectina viene escreta nelle feci in grandi quantità. La determinazione della concentrazione di calprotectina consente di ottenere i primi risultati senza interventi endoscopici, poiché il suo contenuto è correlato alla valutazione istologica ed endoscopica dell'attività delle malattie infiammatorie intestinali.

INDICAZIONI PER LO STUDIO:

  • Diagnosi differenziale delle malattie infiammatorie intestinali con sindrome dell'intestino irritabile e altre cause di dolore addominale (tumori, ecc.).
  • Diagnostica complessa delle malattie infiammatorie intestinali e monitoraggio dell'attività infiammatoria nella malattia di Crohn e nella colite ulcerosa.
  • Diagnosi di recidiva precoce nell'infiammazione intestinale cronica.
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento di pazienti con varie malattie intestinali infettive (elmintiasi, malattie fungine, batteriche e virali).
  • Sospetto di enterocolite necrotizzante nei neonati e monitoraggio del decorso.

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI:

Valori di riferimento (variante della norma):

ATTENZIONE! Lo studio non viene eseguito su bambini di età inferiore a 1 mese.

ParametroValori di riferimentounità
CalprotectinaValori previsti per i bambini di età:μg / g
  • Da 1 a 6 mesi
  • 6 mesi a 3 anni
  • 3-4 anni
  • Da 4 anni
  • 300 μg / g - in assenza di dinamica di una diminuzione del livello di calprotectina, si raccomandano ulteriori metodi di esame.

    Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'interpretazione dei risultati della ricerca, la diagnosi, nonché la nomina del trattamento, in conformità con la legge federale n. 323-FZ "Le basi della protezione della salute dei cittadini nella Federazione Russa", datata 21 novembre 2011, devono essere eseguite da un medico della specializzazione appropriata.

    Continuando a utilizzare il nostro sito, acconsenti al trattamento dei cookie, dei dati dell'utente (informazioni sulla posizione; tipo e versione del sistema operativo; tipo e versione del browser; tipo di dispositivo e relativa risoluzione dello schermo; fonte da cui l'utente è venuto al sito; da quale sito o da quale pubblicità; lingua del sistema operativo e del browser; quali pagine vengono aperte dall'utente e quali pulsanti l'utente fa clic; indirizzo IP) per far funzionare il sito, condurre il retargeting e condurre ricerche e recensioni statistiche. Se non desideri che i tuoi dati vengano elaborati, lascia il sito.

    Copyright FBSI Central Research Institute of Epidemiology of Rospotrebnadzor, 1998-2020

    Ufficio centrale: 111123, Russia, Mosca, st. Novogireevskaya, 3a, metro "Shosse Entuziastov", "Perovo"
    +7 (495) 788-000-1, [email protected]

    ! Continuando a utilizzare il nostro sito, acconsenti al trattamento dei cookie, dei dati dell'utente (informazioni sulla posizione; tipo e versione del sistema operativo; tipo e versione del browser; tipo di dispositivo e relativa risoluzione dello schermo; fonte da cui l'utente è venuto al sito; da quale sito o da quale pubblicità; lingua del sistema operativo e del browser; quali pagine vengono aperte dall'utente e quali pulsanti l'utente fa clic; indirizzo IP) per far funzionare il sito, condurre il retargeting e condurre ricerche e recensioni statistiche. Se non desideri che i tuoi dati vengano elaborati, lascia il sito.

    Analisi delle feci per calprotectina in Tver

    Indirizzi e prezzi di 14 cliniche

    Da lunedì a venerdì07:30 - 20:00
    Sat09:00 - 14:00
    sole09:00 - 14:00

    “Di recente ho visto N. V. Ramzina. Le sono arrivato per caso, ma la prima volta mi è piaciuto. Gentile, attento, puoi contattare in qualsiasi momento, sarà sempre di aiuto. Ti dirà tutto nei dettagli, dare consigli. Ci sarebbero più dottori del genere! Lo consiglierò a tutti. "

    Da lunedì a venerdì07:00 - 21:00
    Sat08:00 - 17:00
    sole08:00 - 17:00

    “Dottore meraviglioso: gentile, comprensivo, comprensivo, empatico. Spiegherà sempre tutto, lo calmerà, dirà tutto in dettaglio. Dottore con una lettera maiuscola! Andrey Valentinovich è un dottore di Dio! Un grande futuro lo aspetta! "

    Da lunedì a venerdì07:30 - 20:00
    Sat09:00 - 14:00
    soleProduzione

    “Ho visitato il cardiologo Anton Yuryevich Monakhov. Mi è piaciuto molto l'atteggiamento nei confronti del paziente. Ha raccontato tutto della mia salute. Ha risposto a tutte le domande e ce n'erano molte, mi ha detto cosa cercare quando assumevo i farmaci, a volte spiega in modo molto dettagliato. "

    Da lunedì a venerdì08:30 - 20:00
    Sat08:30 - 20:00
    sole08:30 - 20:00

    “Un medico attento attento. approfondisce il problema. sa ascoltare i pazienti. gli appuntamenti sono tutti per lavoro "

    Da lunedì a venerdì09:00 - 18:00
    SatProduzione
    soleProduzione

    “Sono venuto dal terapeuta O. V. Orlovskaya con una tosse secca debilitante. Dopo il trattamento prescritto dal medico, è diventato rapidamente molto più facile per me, poi ho iniziato a schiarirmi la gola e la tosse si è gradualmente attenuata. Voglio dire che O. V. Orlovskaya è una ragazza intelligente! "

    Da lunedì a venerdì08:00 - 16:45
    SatProduzione
    soleProduzione

    T. G. Zagarova è un'ottima specialista, la vedo da 4 anni e sono molto contento dei risultati del suo trattamento! "

    Da lunedì a venerdì08:00 - 17:00
    SatProduzione
    soleProduzione

    “Sono stato esaminato per l'ufficio di registrazione e arruolamento militare, hanno fatto tutto rapidamente. Personale gentile. È vero, il dipartimento dell'ospedale è molto trascurato ".

    Da lunedì a venerdì08:00 - 19:00
    Sat09:00 - 15:00
    soleProduzione

    “Vorrei esprimere la mia gratitudine alla dottoressa Olga Alexandrovna Prutenskaya per la sua gentilezza, reattività, alta professionalità e desiderio di aiutare tutti. Sono molto contento che nella nostra città ci siano dottori così eccellenti di cui ci si può fidare della loro salute! "

    “I miei amici mi hanno consigliato di ND Dementyev. Ho avuto una temperatura elevata per diversi giorni e mi faceva male la gola. Quando venni dal dottore, mi resi immediatamente conto che non era vano che me lo avessero consigliato, ascoltò tutte le lamentele, le interrogò in dettaglio, le esaminò, ascoltò, in generale. "

    Da lunedì a venerdì07:30 - 17:00
    Sat08:00 - 13:00
    soleProduzione

    “Pavel Andreevich si inchina verso di te per il tuo atteggiamento verso di me, per le tue mani d'oro. Ti adoro. Che Dio conceda a te, alla tua famiglia e agli amici di lunga vita, possa esserci sempre solo il sole nella tua vita. "

    Da lunedì a venerdì08:00 - 18:00
    SatProduzione
    soleProduzione

    "Un bravissimo dottore. Ci sono pochissimi dottori. Vieni a trovarlo. Un bravissimo dottore. Un bravissimo dottore. Sono molto soddisfatto. "

    Da lunedì a venerdì12:00 - 14:00
    SatProduzione
    soleProduzione

    “Un'ottima istituzione medica a Tver. È stata curata in un day hospital. Sono stato colpito dalla pulizia ovunque e dalla professionalità dei lavoratori. Grazie alla responsabile del dipartimento, Olga Gennadievna Yagunkina, per l'atteggiamento e il risultato eccellenti ".

    “Il mio parente era nel 13 ° dipartimento di questo ospedale. Vorrei esprimere la mia profonda gratitudine al capo del dipartimento Potanina Tatyana Yegorovna, che era anche la sua assistente medica. Sempre con grande pazienza ha spiegato molto le condizioni del parente, le sue dinamiche. "

    Da lunedì a venerdì07:30 - 20:00
    Sat09:00 - 14:00
    soleProduzione

    © 2020 LLC "Gruppo InfoService" OGRN 1127847488944

    Registrato dal Servizio federale per la supervisione nella sfera delle comunicazioni, della tecnologia dell'informazione e dei mass media (Roskomnadzor). Certificato El No. FS77-76713 del 09/02/2019 Fondatore - InfoService Group LLC. Redattore capo - A. J. Jeknich. Indirizzo della redazione: 197198, San Pietroburgo, st. Monchegorskaya, 7, lit. A, pom. 4-H. Telefono: +7 (499) 649-12-49.

    18 + Le informazioni fornite sul sito non possono essere utilizzate per fare una diagnosi, prescrivere un trattamento e non sostituiscono un appuntamento dal medico.

    84-84-001. Calprotectina (nelle feci)

    Nomenclatura dell'MZRF (numero d'ordine 804n): A09.19.013 "Studio del livello di calprotectina nelle feci"

    Termine di completamento (in laboratorio): 2 giorni lavorativi *

    Descrizione

    Nel processo infiammatorio a livello intestinale, la calprotectina viene escreta nelle feci. Questo indicatore è un marker di infiammazione e viene utilizzato per la diagnosi differenziale della sindrome dell'intestino irritabile e della malattia infiammatoria intestinale..
    Nei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile (IBS), il livello di calprotectina, di regola, non aumenta, mentre nei pazienti con malattie infiammatorie, il suo livello aumenta (l'indicatore si correla con la valutazione endoscopica e istologica dell'attività della malattia).
    La diagnosi differenziale delle malattie infiammatorie organiche intestinali e dell'IBS è uno dei problemi principali della moderna gastroenterologia. La sconfitta del tratto gastrointestinale, specialmente nelle fasi iniziali con queste due condizioni, ha un quadro sintomatico simile: dolore addominale di varia intensità, motilità intestinale compromessa, flatulenza, diarrea o viceversa, costipazione, febbre è possibile, perdita di peso.
    Per la conferma finale della diagnosi, viene utilizzata la colonscopia: una procedura dolorosa e spiacevole per i pazienti. Per ottenere una motivazione per la sua nomina come metodo differenziale per la diagnosi di IBS e malattie infiammatorie intestinali, si raccomanda di iniziare con uno studio sulla calprotectina.

    Interpretazione dei risultati: un moderato aumento della pelle di vitello nelle feci da 50-200 μg / g indica una possibile lesione organica dell'intestino, malattia infiammatoria intestinale in remissione, danno intestinale associato all'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei.
    Un aumento pronunciato della calprotectina, oltre 200 μg / g non esclude la malattia infiammatoria intestinale (morbo di Crohn, colite ulcerosa), infezioni batteriche del tratto gastrointestinale, formazione di diverticoli nell'intestino, malattie autoimmuni dell'intestino o mucosa gastrica.

    Indicazioni per l'appuntamento

    • diagnosi differenziale di malattie infiammatorie (sindrome di Crohn, colite ulcerosa) e funzionale intestinale;
    • monitoraggio e valutazione dell'efficacia della terapia nella colite ulcerosa e nella malattia di Crohn;
    • diagnostica delle enteropatie;
    • screening per determinare le indicazioni per l'esame endoscopico dell'intestino, diagnosi di enterocolite necrotizzante.

    Preparazione alla ricerca

    La carta sterile (o il foglio stirato) o un piatto di plastica usa e getta è posto nella nave o nella parte inferiore della toilette. Le feci vengono raccolte immediatamente dopo la defecazione con un cucchiaio speciale montato nel coperchio di un contenitore di plastica in un volume di 1-2 g. La parte media delle feci deve essere esaminata. Evitare l'ingestione di urina e pezzi di cibo non digerito. Non raccogliere le feci dai pannolini. Nei neonati, raccogliere materiale da un pannolino sterile o da cursori pre-stirati. Nel caso di raccolta di feci liquide, può essere raccolta posizionando una tela cerata sotto il bambino. Se è impossibile svuotare l'intestino al mattino, il materiale viene raccolto la sera. Per ottenere un risultato affidabile, il materiale per la ricerca viene prelevato prima dell'inizio della terapia antibiotica o negli intervalli tra i cicli di trattamento, ma non prima di due settimane dopo il suo completamento..

    Non è possibile condurre uno studio delle feci ottenute dopo un clistere e l'assunzione di lassativi, nonché un esame radiografico dello stomaco e dell'intestino utilizzando agenti di contrasto.

    Interpretazione dei risultati / Informazioni per gli specialisti

    Condizioni di conservazione e trasporto: 5 giorni. a 2-8 ° C; 6 mesi a -20 ° C.

    Note: i campioni devono essere raccolti senza aggiungere sostanze chimiche o biologiche al contenitore di raccolta.

    Le feci vengono raccolte in un contenitore monouso sterile.

    Dove sottoporsi al test?

    Specificare gli indirizzi dei centri medici in cui è possibile ordinare uno studio chiamando il numero 8-800-100-363-0
    Tutti i centri medici CITILAB a Mosca >>

    Più spesso ordinato con questo servizio

    CodiceNomeTerminePrezzoOrdine
    21-20-001ALT (alanina aminotransferasi)dal 1 a.270,00 r.
    21-20-002AST (aspartato aminotransferasi)dal 1 a.270,00 r.
    26-20-103ferritinadal 1 a.650,00 sfregamenti.
    71-84-300Feci di semina per disbiosidal 4 a.1530.00 r.
    84-84-003Analisi generale delle feci (coprogramma)dal 1 a.570,00 rub.

    * Il sito indica il termine massimo possibile per lo studio. Riflette il tempo necessario per completare lo studio in laboratorio e non include il tempo per la consegna del biomateriale al laboratorio.
    Le informazioni fornite sono solo di riferimento e non sono un'offerta pubblica. Per informazioni aggiornate, contattare il centro medico o il call center del contraente.

    Aumento della calprotectina fecale: cosa significa?

    L'analisi per la calprotectina fecale è prescritta per lo sviluppo di varie patologie intestinali, che sono accompagnate da segni di manifestazione cronica e frequenti ricadute. Questo tipo di ricerca è considerato il più informativo, quindi viene spesso utilizzato nell'esame diagnostico dei pazienti per stabilire le cause dello sviluppo dei processi infiammatori. Maggiori informazioni su ciò che la calprotectina fecale mostra e saranno discussi in questo articolo.

    Cosa mostra calprotectina fecale

    Che cos'è la calprotectina

    La calprotectina è una proteina speciale che si forma nei leucociti. I medici lo definiscono come una proteina combinata con il calcio. Può essere trovato non solo nelle feci, ma anche nella saliva e nel liquido cerebrospinale. Ma per la ricerca medica, viene utilizzata solo la calprotectina fecale, poiché le informazioni sullo stato dell'intestino possono essere ottenute esclusivamente con l'aiuto di questo componente..

    Nel corpo, la calprotectina svolge le seguenti funzioni:

    • ha un effetto antifungino;
    • impedisce la crescita di microrganismi patogeni.

    Quando microrganismi e batteri dannosi penetrano nei tessuti, le proteine ​​protettive si spostano nel luogo di introduzione dei patogeni, li assorbono e poi muoiono. Inoltre, durante il processo infiammatorio, aumenta la concentrazione di neutrofili, che, una volta distrutta, porta al rilascio di calprotectina.

    Dopo qualche tempo, la sua presenza può essere trovata nelle feci. L'analisi delle feci per la calprotectina rivela la quantità di proteine ​​protettive e trae conclusioni sull'intensità del processo infiammatorio.

    I vantaggi di questo metodo

    La procedura mediante la quale è possibile determinare la presenza di proteine ​​nelle feci è uno dei metodi più semplici ed economici per determinare il processo infiammatorio nella regione intestinale del paziente. Con questa analisi, è possibile determinare la natura dei problemi di salute e selezionare il metodo di trattamento appropriato..

    Va notato che la presenza di calprotectina negli escrementi del paziente non è ancora una ragione per cui il medico è in grado di prescrivere una terapia specifica. I risultati positivi dei test eseguiti ci consentiranno di sospettare solo dove la causa dell'insorgenza dei sintomi e la cattiva salute del paziente potrebbero essere nascoste.

    Tavolo. Test e procedure aggiuntivi.

    Nome della proceduraDescrizione
    ColonscopiaUna procedura diagnostica tradizionale, durante la quale un medico esamina un paziente utilizzando uno strumento speciale: un endoscopio. Con il suo aiuto, puoi esaminare la cavità dell'intestino crasso per la presenza di formazioni.
    Velocità di eritrosedimentazione (VES)Un indicatore importante di un esame del sangue di laboratorio, che consente di rilevare la disproteinemia o, come viene anche chiamato, una violazione del rapporto tra le frazioni proteiche. In altre parole, ESR è un indicatore che informa sulla velocità di sedimentazione degli eritrociti nel sangue..
    CEAEsame del sangue da laboratorio per antigene embrio-canceroso. Questo test può aiutare a determinare se un paziente soffre di cancro del colon-retto. Di norma, nei pazienti oncologici, il contenuto di CEA nel sangue è molto più elevato rispetto alle persone sane..
    CoprogramAnalisi di laboratorio delle feci, il cui scopo è identificare possibili patologie dell'intestino o di altri organi del tratto gastrointestinale. Nel corso dell'esame coproscopico delle feci, vengono utilizzati diversi metodi: esame macroscopico, chimico e microscopico.
    Analisi del sangue generaleUna procedura di routine eseguita da un medico o un infermiere. Con il suo aiuto, il medico può identificare il contenuto di piastrine, eritrociti, emoglobina e altri elementi nel sangue. Sulla base dei risultati dell'analisi clinica, è anche possibile identificare possibili processi infiammatori che colpiscono gli organi interni del paziente. Il sangue per l'analisi può essere prelevato sia da una vena che da un dito (solitamente prelevato dall'anulare).
    Esame del sangue occulto nelle feciIl compito principale di questa analisi di laboratorio è identificare il sanguinamento interno che non può essere determinato con altri metodi diagnostici. La presenza di sanguinamento dal tratto gastrointestinale, di regola, è indicata da un livello alterato di emoglobina negli eritrociti. Prima di condurre un'analisi di laboratorio, è necessario seguire le istruzioni, i cui dettagli devono essere riportati dal medico.


    La tecnica ha molti vantaggi

    La sostanza calprotectina è una proteina prodotta nei leucociti. La sua presenza e concentrazione caratterizzano molti processi che si verificano nell'intestino. Una certa concentrazione di questa proteina si osserva nelle feci di un adulto e di un bambino. La presenza di una sostanza nelle feci è generalmente proporzionale al numero di cellule leucocitarie situate nell'intestino.

    Questo tipo di proteina è stato trovato anche in mezzi biologici come saliva, urina e liquido cerebrospinale. Ma per un esame diagnostico, è lo studio delle feci che svolge il ruolo principale, poiché questa specifica proteina è concentrata lì in vari disturbi intestinali. Inoltre, un enzima come la calprotectina è molto stabile e non si scompone immediatamente. Pertanto, può essere rilevato anche il settimo giorno dopo lo svuotamento..

    Ogni età di una persona, se tutti i processi nel corpo sono normali, ha una propria concentrazione di proteine ​​nelle feci. Pertanto, la calprotectina è una sorta di marker di tutte le deviazioni e reazioni infiammatorie del corpo ai processi che si verificano nell'intestino..

    Il tipo di esame fecale consente, in base alla quantità di tali proteine, di determinare le cause di vari disturbi, di identificare i processi infiammatori in corso nell'intestino, di trovare la relazione delle malattie del tratto gastrico con i problemi dell'intestino crasso. In alcuni casi, questo tipo di analisi consente di determinare lo sviluppo dei tumori nel tempo, nonché di trovare varie manifestazioni anomale. L'analisi della presenza di calprotectina nei neonati aiuta a identificare lo sviluppo precoce di disturbi congeniti, infettivi e di altro tipo.

    Naturalmente, questo metodo diagnostico ha le sue caratteristiche e in alcune situazioni potrebbe non essere molto preciso. Quindi, il sanguinamento dall'intestino può influenzare la concentrazione di calprotectina nelle feci, aumentando la sua quantità di diversi percento. Un'aumentata concentrazione di proteine ​​nelle feci si trova di solito in pazienti con segni primari della malattia e in presenza di una forma acuta della malattia.

    In una situazione con sanguinamento, una concentrazione sopravvalutata di proteine ​​non è più caratteristica dei processi infiammatori, poiché una tale manifestazione della malattia si riferisce a forme più avanzate. Pertanto, ogni indicatore della diagnosi fecale deve essere considerato in combinazione con i sintomi della malattia..

    Nelle prime fasi dell'esame dello stato dell'intestino con il metodo della calprotectina fecale e un'analisi approfondita della struttura delle feci per la presenza di sangue nei pazienti con disturbi specifici, aiutare gli specialisti a rivelare la natura nascosta della malattia. Dopo tale diagnosi e conferma della paura dei medici, a molti pazienti viene prescritta una colonscopia..

    Indicazioni per la conduzione

    Molto spesso, i medici prescrivono un test per la calprotectina se sospetti malattie infiammatorie e infettive del tratto gastrointestinale. Inoltre, lo studio viene condotto se il paziente lamenta dolore persistente nella cavità addominale o presenza di sanguinamento. La popolarità dell'analisi è dovuta alla sua precisione e affidabilità..

    Questo test è garantito per rilevare la presenza di infiammazione o infezione. Inoltre, utilizzando l'analisi, è possibile determinare l'efficacia della terapia prescritta per le malattie intestinali e valutare il decorso di varie malattie, tra cui la colite ulcerosa e la malattia di Crohn..

    Un rinvio per la procedura può essere emesso con i seguenti reclami dei pazienti:

    • frequenti feci molli;
    • costipazione persistente;
    • diminuzione del peso corporeo con lo stesso appetito;
    • debolezza generale, deterioramento della capacità lavorativa;
    • problemi con motilità intestinale;
    • un aumento della temperatura corporea senza motivo apparente;
    • frequente dolore e disagio nella cavità addominale;
    • impurità del sangue e secrezione mucosa nelle feci;
    • nausea frequente.

    Il vantaggio dello studio è la sua semplicità e il fatto che non è invasivo.

    Quando è richiesto l'esame

    Questa analisi può essere prescritta da più medici contemporaneamente: un terapista, un gastroenterologo o un pediatra. Viene assegnata un'analisi per identificare i seguenti fattori:

    • Determina il grado di infiammazione nell'intestino.
    • Identificare le cause della malattia.
    • Conferma o esclusione della formazione di tumori.
    • Controlla l'efficacia del trattamento per le malattie infettive.
    • Monitorare lo stato dell'ictus gastrointestinale dopo aver subito operazioni.

    Comunque sia, questa analisi è prescritta se per, quindi il medico ha buone ragioni. Pertanto, è necessario seguire rigorosamente la prescrizione del medico.

    Quali regole devono essere seguite quando si prende l'analisi

    Affinché i risultati dell'analisi siano accurati e aiutino a identificare il quadro clinico generale, il paziente deve rispettare le regole di cui il medico gli parlerà. Altrimenti, sarà difficile fare una diagnosi affidabile. La preparazione presuppone la conformità alle seguenti raccomandazioni.

    Che cosa mostra l'analisi delle feci per i carboidrati??

    Una settimana prima della consegna del biomateriale, è necessario attenersi a una dieta speciale, che prevede il rifiuto di cibi grassi e fritti. Inoltre, il paziente deve ridurre al minimo l'assunzione di sale e bere almeno 2 litri di acqua al giorno..

    5 giorni prima di raccogliere il campione, è necessario interrompere l'assunzione di eventuali farmaci. Se al paziente vengono prescritti farmaci su base continuativa, il medico curante deve essere avvisato di questo..

    Il campione viene raccolto solo in un contenitore asciutto e sterile; la raccolta può essere effettuata da qualsiasi parte delle feci, poiché la proteina viene distribuita uniformemente su tutte le feci. Solo il biomateriale ottenuto in modo naturale è adatto alla ricerca. È vietato utilizzare lassativi o clisteri in anticipo..

    Si consiglia di raccogliere le feci al mattino, perché dopo il risveglio il contenuto di cellule e sostanze è al massimo livello. Se si sono verificati movimenti intestinali la sera prima, il campione raccolto deve essere refrigerato..

    È importante ricordare che il biomateriale deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre 8 ore dalla raccolta, altrimenti il ​​campione non sarà idoneo per la ricerca. Un'analisi non deve essere eseguita durante o immediatamente dopo le mestruazioni, poiché i medici percepiranno i globuli rossi nelle feci per sanguinamento intestinale.


    L'opzione migliore è acquistare in anticipo un contenitore speciale in farmacia, che viene fornito con un cucchiaio per la raccolta

    Caratteristiche della terapia

    Dopo la diagnosi, il medico sarà in grado di fare una diagnosi accurata e prescrivere il trattamento appropriato, che può variare a seconda del tipo di patologia e della causa che ha innescato il suo sviluppo. È impossibile scegliere autonomamente farmaci per il trattamento della malattia senza la conoscenza del medico, poiché l'automedicazione può portare a gravi complicazioni. Ricorda che solo uno specialista qualificato può prescrivere il corso di terapia corretto..

    I farmaci più comuni includono i seguenti:

      nel trattamento delle malattie infettive, di norma, vengono prescritti farmaci che non solo possono far fronte all'infezione, ma anche ripristinare l'equilibrio salino nel corpo del paziente. Questi farmaci includono "Cefix" e "Phtalazol". Gli assorbenti sono spesso usati come integratori;

    In rari casi, il paziente può richiedere il ricovero in ospedale. Di norma, ciò si verifica con gravi complicazioni della patologia. Per il periodo di trattamento, i medici possono consigliare al paziente di rinunciare a cattive abitudini che influenzano negativamente l'apparato digerente, seguire una dieta speciale che esclude cibi grassi, piccanti, fritti e affumicati ed evitare anche gravi stress. Non è un segreto che frequenti situazioni stressanti causano lo sviluppo di molte malattie, quindi, per il periodo di trattamento e per scopi preventivi, si dovrebbe comunque evitare lo stress forte..

    Video - Come determinare rapidamente la causa dell'infiammazione intestinale

    Il mercoledì, Vladimir Ivanovich è in servizio. Risponderà alle domande con un ritardo di 2-3 giorni.

    L'amministrazione del sito attira la tua attenzione! Cari pazienti! Non dimenticare di registrarti sul sito! Se è necessario rispondere personalmente al paziente, gli utenti non registrati non riceveranno tale risposta. In caso di chiamate ripetute, riprodurre completamente TUTTA la corrispondenza precedente (scrivere la data e numeri di emissione). Altrimenti, i consulenti "non ti riconosceranno". Puoi integrare le domande o rispondere alle domande dei consulenti nei "Messaggi" sotto la tua domanda. Saranno inviati ai consulenti. Quando ricevi una risposta, non dimenticare di votarla ("vota la risposta"). Sono grato a tutti coloro che hanno ritenuto possibile e necessario valutare la risposta !

    Cosa può influire sul risultato

    Il risultato di un'analisi per la calprotectina non è sempre affidabile, a volte i test mostrano un risultato falso positivo o falso negativo. I seguenti fattori possono influenzare il risultato dell'analisi:

    • l'uso di farmaci antinfiammatori sistemici;
    • uso recente di acido acetilsalicilico e farmaci basati su di esso;
    • l'uso di lassativi;
    • ignorando la dieta preparatoria;
    • raccolta impropria di feci;
    • la presenza di malattie ematologiche accompagnate da immunodeficienza.

    Va inoltre tenuto presente che il test può mostrare un risultato falso se il paziente consegna un campione al laboratorio che è stato conservato per più di 8 ore. Per ottenere un risultato accurato, si consiglia di eseguire tale analisi due volte..

    Tassi di calprotectina

    Dopo aver emesso il modulo con i risultati, è necessario decrittografare. Per fare ciò, è necessario confrontare le informazioni ottenute con i valori della norma. Pertanto, il paziente può trarre autonomamente conclusioni preliminari sullo stato di salute. Ma la diagnosi finale dovrebbe essere fatta solo dal medico che ha ordinato l'analisi..

    I tassi di calprotectina dipendono dall'età del paziente e dovrebbero variare entro i seguenti valori:

    EtàNorm, μg / g.
    Fino a un annoMeno di 500
    1-3 anniMeno di 150
    4-6 anniMeno di 50
    6-60 anniMeno di 100

    Trattamento

    Le tattiche di trattamento scelte dipendono dalla diagnosi finale. Se è stata rilevata un'infiammazione, vengono utilizzati antibiotici o agenti antivirali.

    Per l'infiammazione dell'equilibrio sale-acqua, vengono utilizzate soluzioni di disidratazione. Inoltre, possono essere utilizzati enzimi digestivi, enterosorbenti, agenti fortificanti.

    Se necessario, viene eseguito un intervento chirurgico, il paziente viene ricoverato in ospedale e viene prescritto un corso di procedure fisiologiche. Un ruolo importante nel successo del trattamento è svolto dall'aderenza alla dieta e dall'abbandono di cattive abitudini, stress e attività fisica..

    Risultati dell'analisi

    Se il risultato dell'analisi ha mostrato una deviazione di un paio di unità, ciò non significa che la persona sia malata. I medici prestano attenzione solo a deviazioni significative dell'indicatore, che si osservano nei processi infiammatori acuti. Piccole deviazioni dalla norma possono essere osservate con le seguenti violazioni:

    • gastrite;
    • disturbo intestinale;
    • avvelenamento.

    In questi casi, si raccomanda al paziente di essere testato più volte, il che può rivelare il quadro clinico ed escludere la presenza di una patologia pericolosa. Una diminuzione dell'indicatore si osserva solo con immunodeficienza, quando la produzione di granuli neutrofili diminuisce drasticamente. In tutti gli altri casi, la concentrazione di calprotectina sarà aumentata.

    Cosa significa se l'analisi ha mostrato un aumento della calprotectina?

    Un aumento dell'indicatore si osserva quando i seguenti agenti patogeni si moltiplicano nell'intestino:

    • rotavirus;
    • salmonella;
    • adenovirus;
    • colibacillo.

    Le tossine rilasciate da questi agenti patogeni portano a una ridotta formazione fecale e allo sviluppo di diarrea. Inoltre, con tali infezioni, si verifica un'infiammazione delle pareti intestinali, a causa della quale si osserva la sua disfunzione..

    Altre ragioni per aumentare la concentrazione di un componente possono essere:

    • celiachia (carenza di enzimi che scindono il glutine);
    • fibrosi cistica (danno alle ghiandole endocrine che producono un segreto viscoso);
    • Morbo di Crohn - un processo infiammatorio dell'intestino;
    • anomalie congenite del tratto intestinale;
    • colite ulcerosa.

    Inoltre, il processo infiammatorio può essere una conseguenza del danno alle pareti muscolari dell'intestino o di corpi estranei con bordi taglienti che entrano nell'intestino..

    Articoli Su Epatite