Test di disbiosi

Principale Ulcera

La flora condizionale patogena è di solito chiamata un gruppo di microrganismi che unisce virus, protozoi, funghi e batteri che, senza causare danni all'uomo, sono costantemente presenti sulle loro mucose, nell'intestino e sulla pelle. Questo concetto è relativo, poiché la patogenicità dipende non tanto dal patogeno quanto dallo stato del macroorganismo.


Molti batteri e altri microbi circondano una persona

Le cellule immunitarie di una persona sana inibiscono la riproduzione della flora opportunistica. Ma con una diminuzione del livello della loro produzione, il numero di microrganismi raggiunge una concentrazione che può causare lo sviluppo di malattie.

Cosa significa microflora patogena?

Il corpo di una persona sana non dovrebbe contenere più dell'1% del microbiota totale dei rappresentanti della microflora patogena. La crescita e lo sviluppo di rappresentanti patogeni è soppressa dai nostri aiutanti: microrganismi benefici che vivono nel tratto digestivo.

I microbi che causano malattie che sono entrati nel corpo con prodotti non lavati, con alimenti non trattati termicamente e semplicemente con le mani sporche, non eccitano immediatamente le malattie. Possono aspettare in sicurezza fino a quando si verifica l'indebolimento del sistema immunitario. In questo caso, si moltiplicano immediatamente attivamente, uccidono i microbi benefici, causano varie patologie nel corpo, inclusa la disbiosi.

Esistono quattro microrganismi principali nella normale microflora: batterioidi, bifidobatteri, E. coli e batteri dell'acido lattico. Normalmente, la microflora patogena dovrebbe essere assente. Un corpo sano può combattere i patogeni e tenerli fuori casa.

Contenuto di feci

Nei laboratori ordinari sono indicati il ​​numero totale e il numero di colonie, il conteggio dettagliato viene eseguito solo da istituzioni specializzate.

I valori normali sono:

  • enterobatteriacee lattosio-negative - meno del 5%;
  • enterobatteriacee patogene - assenti;
  • Klebsiella: inferiore o fino a 10 4;
  • proteus - fino a 10 4;
  • dentellature - fino a 10 4;
  • afnio: fino a 10 4;
  • morganella: fino a 10 4;
  • Provvidenza - fino a 10 4;
  • citrobatteri - fino a 10 4;
  • enterobatteri - fino a 10 4.

Varietà di microflora patogena

I microrganismi patogeni sono divisi in due gruppi significativi:

  • UPF (microflora opportunistica). Include streptococco, E. coli, stafilococco, peptococco, yersenia, protea, klebsiella, aspergillo e candida. Possono essere costantemente presenti nel corpo, ma si manifestano quando la resistenza diminuisce..
  • PF (microflora patogena). È rappresentato da salmonella, vibrio cholerae, clostridi, alcuni ceppi di stafilococco. Questi rappresentanti non vivono permanentemente nell'intestino, nelle mucose e nei tessuti. Una volta all'interno del corpo, iniziano a moltiplicarsi rapidamente. In questo caso, la microflora benefica viene spostata, si sviluppano processi patologici.

Rappresentanti dell'UPF

Il gruppo più numeroso di UPF sono streptococchi e stafilococchi. Sono in grado di entrare nel corpo attraverso microcricche nella mucosa e nella pelle. Causano tonsillite, stomatite, infiammazione purulenta in bocca, rinofaringe, polmonite. Diffondendo attraverso il flusso sanguigno attraverso il corpo, i batteri possono portare allo sviluppo di reumatismi, meningite, danni al muscolo cardiaco, alle vie urinarie, ai reni.

Klebsiela provoca gravi danni all'intestino, al sistema genito-urinario e respiratorio. Nei casi più gravi, le meningi vengono distrutte, si sviluppa la meningite e persino la sepsi, che è fatale. Klebsiella produce una tossina molto forte che può distruggere la microflora benefica. Il trattamento è molto problematico, poiché questo microrganismo non accetta i moderni antibiotici. I bambini prematuri spesso soffrono, poiché non hanno ancora la propria microflora. Elevati rischi fatali di polmonite, pielonefrite, meningite, sepsi.

I funghi candida sono i colpevoli del mughetto. Anche le mucose della cavità orale, del sistema genito-urinario, dell'intestino sono colpite..

Le muffe di aspergillo colonizzano i polmoni e non mostrano alcun sintomo per lungo tempo. La semina su microflora patogena, studiata in laboratorio, aiuta a rilevare la presenza di alcuni rappresentanti nel corpo.

Perché abbiamo bisogno dei lattobacilli

Uno dei test più comuni per determinare l'equilibrio tra flora benefica e opportunistica è una macchia sulla flora nelle donne. La maggior parte dei microrganismi presenti nella vagina può danneggiare l'ambiente vaginale. Le eccezioni includono varietà di Lactobacillus.

I microbi che si trovano più comunemente nella flora vaginale includono Lactobacillus, che sono responsabili della salute della vagina. Oltre ai lattobacilli sani, i patogeni più comuni nella vagina includono Gardenerella vaginalis e Streptococcuus, che infettano la vagina. Ma questa è solo una piccola parte della flora che può essere presente nella vagina, sia in uno stato sano che in uno stato infetto..

Il lattobacillo è un tipo di microrganismo che mantiene un microbioma vaginale sano. Esistono diverse varietà di Lactobacillus che possono colonizzare la flora vaginale, ma il Lactobacillus acidophilus si trova più comunemente nella mucosa vaginale. Questo tipo di lattobacillo aiuta a prevenire la vaginosi batterica producendo perossido di idrogeno. Durante questa malattia, con una mancanza di lattobacilli, vari microrganismi sono in grado di colonizzare l'area vaginale, il che può portare a complicazioni come malattie infiammatorie degli organi della cavità pelvica, nonché malattie trasmesse sessualmente, incluso l'HIV.

Sono in corso ricerche per determinare quale delle specie di Lactobacillus abbia la più forte capacità "decolonizzante" (cioè, che impedisce ad altri batteri di colonizzare la vagina) nelle donne con vaginosi batterica. Attualmente, sono state trovate due varietà che hanno queste proprietà. Per far fronte con successo alla loro attività, svolgono le seguenti attività:

  • avere la capacità di produrre una quantità sufficiente di perossido di idrogeno per esercitare un effetto soppressivo contro i patogeni della vaginosi batterica;
  • produrre abbastanza acido lattico;
  • avere una buona adesione alla mucosa vaginale.

Gli studi dimostrano che i patogeni della vaginosi batterica sono in grado di attivare l'HIV, mentre i lattobacilli lo ritardano. Una varietà come Lactobacillus acidophilus aiuta a inibire le malattie a trasmissione sessuale. L'acido prodotto dai lattobacilli uccide anche i virus.

Rappresentanti PF

I principali agenti patogeni delle infezioni intestinali sono i ceppi patogeni di Escherichia coli e la Salmonella. La microflora patogena provoca intossicazione del corpo, diarrea, febbre, vomito, lesioni della mucosa gastrointestinale.

I batteri del Clostridium causano tetano, cancrena gassosa e botulismo, in cui i tessuti molli e il sistema nervoso sono interessati.

Quando C. difficile entra nel corpo, il tratto gastrointestinale viene colpito e inizia la colite pseudomembranosa. Il C. perfringens di tipo A provoca lo sviluppo di enterite necrotica e toxicoinfezioni alimentari.

Una malattia così terribile come il colera è causata da Vibrio cholerae. Questo microrganismo si moltiplica ad un ritmo rapido, appare diarrea acquosa, vomito grave, disidratazione rapida può portare alla morte..

Per identificare questi microrganismi, è necessario analizzare la microflora patogena. Ti aiuterà a stabilire rapidamente una diagnosi e ad avviare un intervento tempestivo..

Microflora nei neonati

La microflora patogena umana si forma gradualmente. In un neonato, il tratto gastrointestinale non è popolato di flora, motivo per cui è così suscettibile alle infezioni. Spesso i bambini soffrono di coliche, disbiosi. Ciò si verifica nei casi in cui viene superata la quantità di UPF nell'intestino e i microbi benefici non possono farcela. Il trattamento deve essere effettuato in modo tempestivo, corretto: per popolare i latto- e i bifidobatteri nel tratto digestivo del bambino con l'aiuto di droghe. Quindi puoi evitare le conseguenze della disbiosi, la riproduzione di forme patologiche.

Normalmente, durante l'allattamento, i microrganismi benefici entrano nel corpo del bambino con il latte materno, si depositano nell'intestino, si moltiplicano lì e svolgono le loro funzioni protettive.

Diagnostica

Inoltre, per identificare il grado di squilibrio, nonché la presenza di flora patologica nella CF del bambino, viene eseguita un'analisi batteriologica delle feci. È più costoso e richiede più tempo per il completamento. Altri metodi diagnostici, come l'esame delle feci mediante PCR (reazioni a catena della polimerasi

), così come la ricerca biochimica di sostanze secrete dai batteri, non hanno trovato ampia applicazione, a causa del loro costo elevato (
per eseguirle, sono necessarie apparecchiature e reagenti costosi speciali
).

Ragioni per lo sviluppo di PF

La microflora intestinale patogena è la causa di molte malattie. I medici identificano i motivi principali per cui si sviluppa la disbiosi:

  • Dieta squilibrata Il consumo di grandi quantità di proteine, carboidrati semplici porta alla diffusione di putrefazione e flatulenza. Ciò include anche il consumo eccessivo di conservanti, coloranti, pesticidi, nitrati.
  • Uso a lungo termine di antibiotici.
  • Chemioterapia, esposizione alle onde radioattive, farmaci antivirali, terapia ormonale a lungo termine.
  • Processi infiammatori nell'intestino che alterano il pH, portando alla morte di batteri benefici.
  • La presenza di parassiti che rilasciano tossine. Riduce l'immunità.
  • Infezioni croniche e virali in cui diminuisce la produzione di anticorpi (epatite, herpes, HIV).
  • Oncologia, diabete mellito, danni al pancreas e al fegato.
  • Operazioni posticipate, grave stress, affaticamento.
  • Clisteri frequenti, pulizia dell'intestino.
  • Mangiare cibo avariato, scarsa igiene.

Il gruppo a rischio comprende neonati, anziani e adulti con problemi gastrointestinali.

Segni di disbiosi

I medici distinguono quattro fasi nello sviluppo della disbiosi. I sintomi su ciascuno di essi sono leggermente diversi. I primi due stadi di solito non si manifestano clinicamente. Solo i pazienti attenti possono notare una leggera debolezza del corpo, brontolio nell'intestino, affaticamento, pesantezza allo stomaco. Nella terza fase, si notano i seguenti segni:

  • Diarrea: si manifesta come conseguenza dell'aumentata peristalsi intestinale. Le funzioni di aspirazione dell'acqua sono compromesse. Al contrario, le persone anziane possono avere costipazione..
  • Gonfiore, aumento della formazione di gas, processi di fermentazione. Dolore intorno all'ombelico o nell'addome inferiore.
  • Intossicazione (nausea, vomito, debolezza, febbre).

Nella quarta fase della disbiosi dovuta a disturbi metabolici, si osserva quanto segue:

  • pallore della pelle, mucose;
  • pelle secca;
  • gengivite, stomatite, infiammazione nella cavità orale.

Per identificare le cause della malattia, il medico durante la diagnosi consiglierà di donare le feci per la microflora patogena. L'analisi fornirà un quadro completo della malattia.

Sintomi

È impossibile stabilire indipendentemente che l'agente causale dell'infezione sia una specie di enterobatteriaceae. Pertanto, dovresti sempre contattare un pediatra se le condizioni del bambino sono cambiate. Devi prestare attenzione ai seguenti segni:

  • ansia e pianto costante;
  • rifiuto di mangiare;
  • feci frequenti o costipazione;
  • cambiamenti nella natura delle feci: acquoso, offensivo, mescolanza di muco, sangue o verde;
  • aumento della temperatura corporea;
  • piangere durante la minzione;
  • cambiamento nell'odore dell'urina;
  • vomito e nausea;
  • arrossamento degli occhi;
  • difficoltà a respirare o tossire;
  • diminuzione dell'attività complessiva;
  • sonnolenza eccessiva o agitazione prolungata.

In questi casi, è necessario consultare immediatamente un medico. È sempre consigliabile ricordare che l'infiammazione nei bambini del primo anno di vita si sviluppa come un incendio, ogni minuto di assistenza tempestiva è prezioso..

Terapia farmacologica

Se viene rilevata una malattia, il cui difetto è la microflora patogena, il trattamento viene prescritto complesso. Per cominciare, il medico stabilisce le cause e lo stadio della malattia, quindi prescrive la terapia farmacologica e fornisce raccomandazioni sulla nutrizione. Vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • Probiotici. Sopprime la crescita della flora patogena, contiene bifidobatteri e lattobacilli.
  • Prebiotici. Stimola la riproduzione di microrganismi benefici per l'intestino.
  • Symbiotics. Combina entrambe le funzioni.
  • Preparati enzimatici.
  • Assorbenti. Mezzi che ti permettono di legare e quindi rimuovere dal corpo i prodotti di putrefazione, decadimento, tossine.

Se viene stabilito il quarto stadio della disbiosi, vengono prescritti antibiotici. In ogni caso, viene prescritto uno o l'altro farmaco.

Analisi delle feci per flora patogena

dermatovenerologo / Esperienza: 23 anni


Data di pubblicazione: 05-07-2019

urologo / Esperienza: 27 anni

Una varietà di batteri vive nell'intestino, compresi quelli appartenenti al gruppo di opportunisti e patogeni. In una persona sana, la crescita e lo sviluppo delle loro colonie sono soppressi dal sistema immunitario, e quindi prevalgono colonie di enterococchi, Escherichia coli, batteroidi, latto- e bifidobatteri. Tutti sono coinvolti nei processi di digestione degli alimenti..

Cosa mostra l'analisi

I microrganismi condizionatamente patogeni presenti nell'intestino includono:

  • Klebsiella;
  • proteas;
  • stafilococchi;
  • Pseudomonas aeruginosa;
  • funghi di lievito.

Con un alto grado di immunità, ce ne sono pochissimi e non hanno alcun effetto sulla salute. Quando le difese del corpo si indeboliscono, iniziano a moltiplicarsi vigorosamente. Ad esempio, l'enterococco è sempre presente nell'intestino, con la sua crescita attiva, gastrite cronica, enterite, batteriemia, varie patologie del sistema genito-urinario, appare la meningite.

L'analisi delle feci per la flora batteriologica aiuta a identificare la maggior parte dei tipi di microrganismi nell'intestino, compresi quelli che hanno causato la malattia. Con lo sviluppo della malattia, il loro numero aumenta bruscamente e i batteri benefici, al contrario, diminuiscono..

Inoltre, esiste anche un intero gruppo di batteri patogeni intestinali come, ad esempio, salmonella e shigella. Il primo causa salmonellosi e il secondo causa dissenteria.

Questo studio rivela la relazione tra flora sana e patogena nell'intestino. Se necessario, determinare la sensibilità dei microrganismi patologici agli antibiotici. Pertanto, viene selezionato il farmaco più efficace. Questo metodo diagnostico consente non solo di determinare il tipo di batteri che hanno portato alla malattia, ma anche di evitare complicazioni, che sono molto più difficili da curare..

Indicazioni per l'analisi

L'analisi delle feci è prescritta:

  • Per determinare il tipo di infezione intestinale, con la comparsa di deviazioni come costipazione, diarrea, flatulenza, se ci sono impurità estranee nelle feci sotto forma di muco, sangue. Per lamentele di dolore addominale.
  • Per determinare l'adeguatezza dell'uso di un certo tipo di antibiotico.
  • Rilascio di libri medici per lavoratori nei settori alimentare e dei servizi.

Indubbiamente, tale studio viene condotto dopo un uso prolungato di antibiotici e farmaci antinfiammatori, che possono interrompere il rapporto tra microrganismi benefici e opportunistici. Di conseguenza, inizierà la crescita di microrganismi che possono provocare lo sviluppo della malattia..

Preparazione alla ricerca

Quando si preparano per i test, i medici raccomandano:

  • Rifiuta di usare antibiotici il giorno prima del test.
  • Non utilizzare clisteri o supposte rettali prima del campionamento.
  • Prima del campionamento, la vescica deve essere svuotata. L'urina non deve entrare nelle feci per l'esame.
  • Per l'analisi, sono necessari solo da cinque a dieci grammi di feci. In presenza di muco e sangue, queste aree dovrebbero essere incluse nel materiale per la ricerca.
  • Il contenitore deve essere consegnato al laboratorio entro tre ore.

Raccogliere materiale biologico in un contenitore sterile. È meglio usare un contenitore con un cucchiaio venduto in farmacia.

Il risultato finale dell'esame è influenzato dall'assunzione di farmaci. L'assunzione di antibiotici cambierà il numero di batteri e la loro attività, il che non ti permetterà di prescrivere il trattamento necessario.

Come viene eseguita l'analisi

Il materiale disponibile viene inserito in un mezzo nutritivo appositamente selezionato che promuove la rapida crescita dei microrganismi. Per questo, viene organizzato un regime di temperatura favorevole. Per ottenere il risultato, ci vuole tempo sufficiente per la riproduzione di batteri e funghi.

Norme e interpretazione del risultato

In una persona sana, per ogni cento bifidobatteri, c'è una cellula lactobacillus e dieci cellule E. coli. Questo rapporto è la norma. Oltre ai microrganismi di cui sopra, è possibile aggiungere altri batteri, ad esempio l'enterococco. Quando il rapporto e l'attività dei batteri cambiano, vengono rivelati i seguenti tipi di patologie:

  • Reazioni allergiche di vario genere.
  • Processi infettivi acuti nel tratto respiratorio superiore.
  • Disturbi del dimensionamento dietetico e delle porzioni.
  • Condizioni di lavoro dannose.
  • L'età cambia.

Se il risultato del test è positivo, il materiale rivela la presenza di batteri appartenenti alla dissenteria e al gruppo paratifo tifoide o un gran numero di microrganismi appartenenti alla flora condizionatamente patogena.

In assenza della crescita di batteri normali, anche loro non parlano di un risultato negativo del test. In questo caso, si ritiene che questi agenti patogeni siano presenti nel campione, in una quantità sufficiente a sopprimere la crescita della "flora sana", ma come minimo per lo sviluppo della malattia. Questo risultato è designato come un basso titolo di batteri pericolosi che influenzano lo sviluppo della flora normale. In questo caso, si consiglia di ripetere l'analisi. Nella descrizione per l'analisi, è necessario indicare quali tipi di batteri condizionatamente patologici hanno aumentato il loro numero. Ad esempio, la soglia accettabile per un microrganismo come l'enterococco è di 100 milioni in 1 grammo di feci studiate.

Semina per flora patogena intestinale (Shigella, Salmonella) con determinazione della sensibilità ai farmaci antimicrobici

Il campionamento viene effettuato prima dell'inizio della terapia antibiotica o non prima di 2 settimane dopo la sua fine.

Regole per l'assunzione di biomateriale

  1. Prima di raccogliere materiale, sciacquare accuratamente l'area intorno all'ano con acqua e sapone.
  2. Quando si raccolgono le feci: eseguire un movimento intestinale in un contenitore pulito (pentola o altro, dopo aver lavato bene con acqua e sapone, sciacquando e versando acqua bollente ripetutamente).
  3. Successivamente, è necessario trasferire il materiale in una provetta con il mezzo liquido di Cary Blair, immergere la sonda del tampone nelle feci in diversi punti uno per uno (importante: assicurarsi di immergerlo in punti con muco, pus, ecc.) E spostare il materiale in una provetta, rompere l'applicatore in eccesso lungo linea condizionale, chiudere bene il coperchio. NON mettere pezzi di feci nella provetta.

Provetta e tampone possono essere ottenuti dalla ricezione CMD

Consegna al laboratorio il giorno dell'assunzione del biomateriale.

Metodo di ricerca: microbiologico

Lo studio consente di identificare e differenziare i due agenti causali più comuni di infezione intestinale acuta. La shigellosi (dissenteria batterica) è una malattia antroponotica causata da microrganismi del genere Shigella (Shigella dysenteriae, S. flexneri, S. boydii, S. sonnei). La caratteristica clinica della shigellosi è la presenza in alcuni pazienti delle forme classiche di lesioni dell'intestino crasso con feci scarse mescolate con sangue e muco e falso impulso a defecare. Ma in alcuni casi, il quadro clinico della shigellosi è simile ai sintomi di altre infezioni intestinali, il che rende impossibile distinguere da altre infezioni. La salmonellosi è una malattia causata dalla specie Salmonella, ad eccezione dei patogeni tifoidi e paratifoidi. Clinicamente si verifica con lesioni del tratto gastrointestinale (sindrome diarroica e fenomeni di intossicazione). L'infezione si verifica principalmente attraverso alimenti di origine animale (uova, latte, carne).

Il valore informativo della ricerca batteriologica diminuisce dopo l'inizio della terapia antibiotica.

I microrganismi sono identificati su uno spettrometro di massa ad alta precisione Microflex (Bruker). Nella fase successiva della ricerca di laboratorio, la sensibilità dell'agente patogeno ai farmaci viene determinata utilizzando analizzatori microbiologici moderni. L'intero antibiogramma è conforme agli standard CLSI (Clinical and Laboratory Standards Institute), USA e EUCAST (European Committee Antimicrobial Susceptibility Testing) La determinazione della suscettibilità a una vasta gamma di farmaci antimicrobici consente al medico di prescrivere una terapia adeguata.

INDICAZIONI PER LO STUDIO:

  • Valutazione di bambini e adulti con sindrome diarroica
  • Esame di persone al centro della morbilità di gruppo
  • Valutazione dell'efficacia della terapia antibiotica.

INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI:

Il risultato dello studio batteriologico è standardizzato ed emesso in accordo con i microrganismi identificati dal punto di vista eziologicamente significativo, contiene un antibiotico e una conclusione che aiuta il medico curante a navigare meglio le informazioni fornite.

Valori di riferimento (variante della norma): non trovato.

L'interpretazione viene eseguita da un medico tenendo conto delle manifestazioni cliniche.

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'interpretazione dei risultati della ricerca, la diagnosi, nonché la nomina del trattamento, in conformità con la legge federale n. 323-FZ "Le basi della protezione della salute dei cittadini nella Federazione Russa", datata 21 novembre 2011, devono essere eseguite da un medico della specializzazione appropriata.

Continuando a utilizzare il nostro sito, acconsenti al trattamento dei cookie, dei dati dell'utente (informazioni sulla posizione; tipo e versione del sistema operativo; tipo e versione del browser; tipo di dispositivo e relativa risoluzione dello schermo; fonte da cui l'utente è venuto al sito; da quale sito o da quale pubblicità; lingua del sistema operativo e del browser; quali pagine vengono aperte dall'utente e quali pulsanti l'utente fa clic; indirizzo IP) per far funzionare il sito, condurre il retargeting e condurre ricerche e recensioni statistiche. Se non desideri che i tuoi dati vengano elaborati, lascia il sito.

Copyright FBSI Central Research Institute of Epidemiology of Rospotrebnadzor, 1998-2020

Ufficio centrale: 111123, Russia, Mosca, st. Novogireevskaya, 3a, metro "Shosse Entuziastov", "Perovo"
+7 (495) 788-000-1, [email protected]

! Continuando a utilizzare il nostro sito, acconsenti al trattamento dei cookie, dei dati dell'utente (informazioni sulla posizione; tipo e versione del sistema operativo; tipo e versione del browser; tipo di dispositivo e relativa risoluzione dello schermo; fonte da cui l'utente è venuto al sito; da quale sito o da quale pubblicità; lingua del sistema operativo e del browser; quali pagine vengono aperte dall'utente e quali pulsanti l'utente fa clic; indirizzo IP) per far funzionare il sito, condurre il retargeting e condurre ricerche e recensioni statistiche. Se non desideri che i tuoi dati vengano elaborati, lascia il sito.

a tutti coloro che pensano che un bambino abbia la disbiosi.

C'è disbiosi o no?

Negli articoli scientifici tradotti dell'ultimo decennio, in particolare quelli tradotti, dimostrano in modo convincente che non esiste disbiosi, ma in pratica ci sono bambini che, dopo l'uso di pre e probiotici, manifestano sintomi di dermatite atopica, dolore addominale scompare e la natura delle feci è normalizzata... Ma ci sono tali i bambini sono molto meno probabili della diagnosi - disbiosi.

Il punto di vista dei medici su questo problema varia da "non esiste una tale diagnosi, non c'è stata e non ci sarà !!", alla spiegazione di tutti i problemi, dall'ascite alle ulcere, solo ed esclusivamente da una violazione della flora intestinale. Che cos'è la disbiosi? In Occidente non esiste una tale diagnosi: questa è un'invenzione dei medici russi.

La disbatteriosi - una violazione della composizione della microflora intestinale (molti "batteri cattivi", pochi "batteri buoni" o entrambi insieme) - non è una diagnosi. Questa non è una malattia, è una sindrome, ad es. una certa combinazione di segni della malattia, che può essere causata da vari motivi. Nelle opere occidentali, un analogo della "nostra" disbiosi può essere la "sindrome dell'eccessiva colonizzazione batterica dell'intestino" e la "diarrea associata agli antibiotici". Non è la diarrea temporanea causata dall'antibiotico stesso e si risolve dopo l'interruzione degli antibiotici, ma la diarrea dovuta a cambiamenti nel corpo causati dall'antibiotico.

Pertanto, la disbiosi è una sindrome, non una malattia. Esistono disturbi della flora intestinale e possono causare molti sintomi spiacevoli, tuttavia non esiste una diagnosi di disbiosi. La diagnosi del paziente può suonare esclusivamente "sindrome da disbiosi intestinale" (o "sindrome da proliferazione batterica intestinale"), e questo dovrebbe essere in aggiunta alla diagnosi principale.

Funzioni della microflora intestinale nei bambini.

La mucosa intestinale nel processo di evoluzione ha acquisito funzioni estremamente importanti:

- funzione barriera (la normale microflora impedisce ai microbi estranei e alle loro tossine di entrare nel corpo). Tuttavia, un aumento del livello di un numero di cellule batteriche a causa della moltiplicazione e dell'esposizione più intensa ai prodotti della loro attività vitale, nonché della morte di uno o più tipi di batteri, può portare a una violazione della microecologia e allo sviluppo di un processo patologico;

- partecipazione alla formazione della resistenza alla colonizzazione (la resistenza alla colonizzazione è intesa come un insieme di meccanismi che danno stabilità alla normale microflora e garantiscono la prevenzione della colonizzazione dell'organismo ospite con microrganismi patogeni o opportunistici), vale a dire molti di quelli utili che non consentono la crescita di quelli dannosi;

- funzione metabolica (partecipazione al metabolismo di proteine, grassi, carboidrati, nucleici, acidi biliari, acidi organici (acetico, propionico, butirrico), gas (anidride carbonica, idrogeno, metano), colesterolo, metabolismo dell'acqua-elettrolita (promuovendo l'assorbimento di calcio, ferro, vitamina D), steroidi;

- funzione sintetizzante vitaminica (vitamina B1, B2, B6, B12, K);

- digestivo, incl. funzione di sintesi enzimatica, aiuta la digestione, scompone alcune sostanze.

- funzione morfocinetica (regolazione della motilità fisiologica e assorbimento gastrointestinale);

- partecipazione ai processi di disintossicazione degli xenobiotici, che non sono tipici dell'intestino (le reazioni di idrolisi e riduzione dominano nell'intestino, mentre l'ossidazione e la sintesi con la formazione di prodotti idrosolubili nel fegato);

- funzione immunostimolante della microflora benefica (mantenimento di alti livelli di lisozima, immunoglobuline secretorie, interferone, citochine, proprietà correttiva e complemento, importanti per la resistenza immunologica).

L'intera microflora intestinale può essere divisa in tre parti:

Obbligatorio, permanente e caratteristico (microflora principale);

facoltativo (microflora condizionatamente patogena e saprofitica);

transitorio (microrganismi casuali).

La microflora intestinale è anche divisa nella direzione dalla superficie della mucosa al centro dell'intestino e parietale e cavità.

Obbligatori, cioè costanti per l'intestino crasso, sono gli anaerobi - bifidobatteri e batteri propionici, i lattobacilli, che sono classificati come anaerobi e microaerofili e gli aerobi - Escherichia coli.

Il numero di anaerobi è stabile e in media 1-10 miliardi di cellule per 1 g di feci. Rappresentano il 95% di tutta la flora intestinale. Il numero di aerobi è meno costante e ammonta a decine e centinaia di milioni per 1 g di feci (in media 1-3 milioni).

La composizione del gruppo opzionale è altamente variabile. Ciò include enterobatteri negativi al lattosio, stafilococchi, proteo, funghi, ecc. Molti di essi rimangono lì più a lungo, ma normalmente non mostrano effetti patogeni.

La microflora transitoria è rappresentata da flavobatteri, acinetobatteri, alcune pseudomonadi.

Il numero di batteri normali nell'intestino del bambino dovrebbe essere abbastanza alto e per i bifidobatteri - da 10 a 9 - 11 gradi, per E. coli e lattobacilli normali - da 10 a 7 - 9 gradi in 1 grammo di feci.

Microbi che vivono nel corpo senza danneggiarlo quando il loro livello non supera un certo limite. Questa è una microflora intestinale condizionatamente patogena; non appena aumenta la sua quantità, sorgono vari problemi: gonfiore, feci instabili, ecc. I batteri opportunistici più comuni sono:

- Escherichia coli condizionatamente patogeno (emolizzante, lattosio-negativo, ecc.), Il loro numero non deve superare il 10% della quantità totale di Escherichia coli. Superare il loro livello porta a dolore e gonfiore, muco e verde nelle feci.

- Staphylococcus aureus, il cui numero non deve superare i 10 nel terzo grado nei bambini di età superiore a un anno e negli adulti, e nei bambini di età inferiore a un anno, dovrebbero essere assenti, il superamento del loro livello può portare allo sviluppo di diarrea con colorazione arancione delle feci fino allo sviluppo di un quadro classico di infezione intestinale. È stato notato che alcuni prodotti metabolici degli stafilococchi sono strutturalmente simili nella struttura alle proteine ​​del latte vaccino e pertanto si ritiene che lo stafilococco possa contribuire all'insorgenza di allergie alle proteine ​​del latte vaccino con lo sviluppo della dermatite atopica.

- Clostridia. Il loro livello non deve superare i 10 o 4 gradi, quando viene superato, si verificano spesso gonfiore, feci instabili e diminuzione dell'appetito.

- Klebsiella. Se il loro numero è superiore a 10 o 3 gradi, potrebbe esserci un aumento della frequenza delle feci, dolore addominale.

- Candida. La microflora fungina in quantità superiore a 10 o 3 gradi si trova spesso nei bambini con ridotta immunità, specialmente dopo un uso frequente di farmaci antibatterici. Si verificano disturbi simili a Clostridial.

I microbi che causano sempre malattie in una dose infettiva sono batteri patogeni intestinali, come agenti causali di salmonellosi, dissenteria, febbre tifoide, colera, E. coli patogeno, rotavirus e altri. Quando entrano nel corpo, si verifica un'intossicazione generale, manifestata da una violazione della salute, mal di testa, febbre, quindi dolore addominale, vomito e frequenti feci molli con varie impurità patologiche (verdi, muco, sangue). Questa condizione senza la supervisione di un medico e un trattamento adeguato è molto pericolosa, specialmente durante l'infanzia, in quanto può portare a disidratazione e allo sviluppo di gravi complicanze..

La clinica della disbiosi è molto varia. Il più comune:

- pelle secca, dermatite atopica, "convulsioni",

- anomalie nel colore e nell'odore delle feci - dal verde scuro al verde intenso, con inclusioni, cibo non digerito, ecc..

- dolore addominale, coliche nei bambini. Perché? Come i batteri sono associati alla dermatite atopica?

I disturbi della microflora possono essere nell'intestino tenue e nell'intestino crasso (e talvolta qua e là). A seconda di ciò, la patogenesi cambia anche: - nell'intestino tenue, un'eccessiva contaminazione batterica provoca diarrea, interrompe l'assorbimento delle vitamine (B12, A, K, D), interrompe l'assorbimento intestinale (un gran numero di microbi rilascia molte tossine - le tossine danneggiano la parete intestinale - attraverso l'intestino danneggiato Grandi molecole "strisciano", che contribuiscono al verificarsi di allergie).

- nell'intestino crasso, un'eccessiva contaminazione dei batteri provoca costipazione (sebbene possa esserci diarrea), dolore addominale, feci anormali.

1. Sono necessarie manifestazioni cliniche, cioè il bambino e i genitori devono presentare lamentele (disturbi delle feci, dolore nel divot e altri). La disbatteriosi senza manifestazioni cliniche (nulla fa male, ma i test sono molto terribili) non richiede un trattamento. Inoltre, secondo me, è completamente sbagliato diagnosticare la "sindrome da disbiosi" basandosi solo sui risultati dell'analisi..

Tratta un bambino, un bambino - se necessario! E quando vuoi trattare un pezzo di carta... non fa per me.

2. Coprologia. Questa è un'analisi della composizione delle feci: quanto grasso, quanti carboidrati e così via. La coprologia ha caratteristiche di età. L'analisi è molto preziosa, molto istruttiva e semplice e indolore per il bambino. Sto solo raccogliendo le feci. Ti dirò come farlo correttamente in un altro articolo. Il coprogramma è uno studio clinico generale delle feci. Per il normale sviluppo del bambino, non è importante solo una corretta alimentazione, ma anche un indicatore come una buona digestione del cibo. Sulla base dei risultati di questa analisi, il medico sarà in grado di valutare in quale reparto (stomaco o intestino) la digestione è compromessa e se c'è un'infiammazione che può accompagnare un'infezione intestinale, compresi indicatori fisici e chimici e dati microscopici. Questa analisi consente di giudicare alcuni processi patologici negli organi digestivi e in una certa misura consente di valutare lo stato dei sistemi enzimatici dell'apparato digerente.

3. Analisi delle feci per i vermi e analisi delle feci per l'enterobiasi - particolarmente importante per i bambini di età superiore a 1,5 anni (e per i bambini striscianti, se vengono allattati al biberon). In affitto, oltre a scatologia, nel laboratorio più vicino. Se un bambino prude in un sogno, se ha irritazione intorno all'ano, se la ragazza ha una vulvovaginite infinita, esegui l'analisi delle feci per enterobiasi (ossiuri) tre volte, preferibilmente in luoghi diversi. L'invasione elmintica si verifica molto più spesso della disbiosi, ma la clinica è completamente identica.

4. Con una clinica appropriata (dolore addominale, feci schiumose, diarrea o costipazione alternate a diarrea) e corrispondenti cambiamenti nel coprogramma (ci sono acidi grassi e saponi) - analisi delle feci per i carboidrati. La norma è dello 0,25%. Un aumento dell'escrezione di carboidrati con le feci non è necessariamente una manifestazione di carenza di lattasi, è sempre necessaria la consultazione di un medico.

5. Analisi delle feci per batteri patogeni (salmonella, shigella, serovari patogeni di E. coli). Il fatto è che le forme cancellate di salmonellosi o dissenteria sono molto più comuni di quanto si pensi.

6. Ottenuto lo stesso dall'analisi delle feci per la disbiosi.

Quindi, la semina delle feci per la disbatteriosi non è molto istruttiva e non riflette l'intero quadro della flora microbica intestinale, piuttosto, parla della flora delle ultime sezioni dell'intestino crasso. Molti batteri non vivono nell'aria, il che influisce anche sulla qualità di questa analisi. Perché questa analisi può essere utile - per valutare il numero di batteri patogeni e opportunistici nell'intestino. In poche parole, per chiarire se i batteri "velenosi" vivono nell'intestino di un bambino in grandi quantità. L'affidabilità delle feci da seme per la disbatteriosi in relazione alla valutazione del numero e del rapporto di "batteri benefici" non mi sembra elevata. È necessario donare le feci per la disbatteriosi nell'ultimo posto, quando è già stata superata un'analisi generale delle feci (scatologia), insufficienza di disaccaridasi (e lattasi inclusa), ecc.

Piuttosto un'analisi inutile, a dire il vero. E queste pile di forme: "Abbiamo donato feci per la disbiosi 10 volte e ogni volta c'era un risultato diverso..." La cosa più importante in relazione all'analisi delle feci per la disbiosi:

È impossibile trattare l'analisi. Almeno quello che è stato seminato lì - se non esiste una clinica (ma perché poi, a proposito, hai preso l'analisi?), Non è necessario trattare nulla.

Non darò le norme, anche se non sono molto, differiscono da un laboratorio all'altro. Chi è interessato di seguito fornirò link ad articoli su questo problema. A mio avviso, si dovrebbe prestare attenzione alla presenza di batteri patogeni o opportunistici in grandi quantità. Se la Klebsiella, o Proteus o i funghi vengono seminati in grandi quantità...

Lo ripeterò per la centesima volta - non è necessario trattare l'analisi. E ancora di più, non è necessario trattarlo da soli.

Pertanto, se il bambino ha dolori addominali o disturbi delle feci o dermatite atopica o scarso appetito, o tutto questo insieme, l'algoritmo per le tue azioni dovrebbe essere il seguente:

1. Vedi un dottore. Pediatra o gastroenterologo o allergologo.

2. Per superare gli esami di base (analisi del sangue generale, analisi delle urine generale, scatologia, analisi delle feci per vermi ed enterobiasi, se necessario - per i carboidrati, se necessario - ecografia della cavità addominale, gastroscopia) + prendere il trattamento prescritto dal medico

3. Mostra i risultati dei test, indica se il trattamento ha aiutato, ottieni prescrizioni migliori.

4. Se l'efficacia del trattamento è bassa (valutare non prima di 2 settimane dopo) - consultare nuovamente un medico (è possibile provare a cambiare un medico, ma è meglio trovare subito un buon specialista).

5. Su consiglio di un medico - se ce n'è uno - fai un test delle feci per la disbiosi.

la consueta sequenza di azioni è fare un'analisi per la disbiosi, mostrarla al medico, chiederla di nuovo su Internet, fare un miscuglio composito di consigli su Internet e raccomandazioni mediche, essere sorpreso dalla mancanza di effetti del trattamento, ancora una volta fare un'analisi per la disbiosi. Non offenderti, per favore, ma non c'è forza di guardare questi pezzi di carta! E i bambini poveri e infelici trattati con vari farmaci sono anche peggio.

Concordiamo subito: la disbiosi durante l'allattamento è impossibile. Il bambino può avere un'allergia, può esserci carenza di lattasi (e a lungo, senza trattamento, la carenza di lattasi può portare alla sindrome da disbatteriosi), può esserci immaturità correlata all'età (colica fino a 3 mesi) dell'intestino - ma lui, sul latte materno, non può esserci un'eccessiva colonizzazione batterica dell'intestino. Se ti viene detto che i problemi di un bambino (e ancora peggio - un neonato!) Durante l'allattamento sono causati dalla disbiosi, è meglio consultare qualche altro specialista.

La disbatteriosi può essere:

- nei lattanti allattati al seno, se sono a rischio (neonati prematuri, affetti da qualche altra malattia, sottoposti a un'operazione grave),

- nei bambini con immunità compromessa. Questo si riferisce all'infezione da HIV e ad altre malattie del sistema immunitario..

- in bambini e adulti che hanno subito un intervento chirurgico sul tratto gastrointestinale, in particolare, con la rimozione di parte dell'intestino,

- negli anziani, in particolare con disturbi alimentari,

- dopo chemioterapia e radioterapia,

- in bambini e adulti sottoposti a terapia antibiotica massiva e prolungata.

Voglio sottolineare subito che una prescrizione di 5-7 giorni di un antibiotico in un dosaggio specifico per età non farà nulla con la flora di un bambino (o adulto) che non soffre di disturbi dell'immunità.

Solo la nomina di un antibiotico per 14 giorni o più, la nomina di due o più antibiotici contemporaneamente, la nomina di un antibiotico in una dose superiore all'età e la nomina di antibiotici dal gruppo di cefalosporine di 3-4 generazioni e lincosamidi (clindamicina, lincomicina) - questi antibiotici sono prescritti raramente, solo in ospedale e in connessione con malattie molto peggiori della disbiosi. A proposito, l'introduzione di un antibiotico per via intramuscolare (o endovenosa) o per via orale non svolge alcun ruolo per la microflora. Se a tuo figlio viene offerto di iniettare antibiotici "per evitare la disbiosi", non ci credo. L'antibiotico colpisce la microflora intestinale, viene assorbito e quindi, con il sangue, portato alla parete intestinale. Il suo effetto locale è piccolo e dipende da quale particolare reparto viene assorbito l'uno o l'altro antibiotico (bene, come si può assorbire localmente un farmaco che viene assorbito all'inizio dell'intestino tenue sulla flora del colon?!) Quindi, da tutto ciò, si possono trarre due conclusioni:

1. La prescrizione di un antibiotico per 5-7 giorni a un dosaggio specifico per età non porta alla disbiosi. Le feci turbate durante l'assunzione di un antibiotico sono un fenomeno temporaneo e scompaiono non appena l'antibiotico viene annullato. Quando si prescrive un antibiotico per 5-7 giorni, non è necessario somministrare contemporaneamente al bambino probiotici e / o agenti antifungini, perché il rischio di sviluppare allergie è piuttosto elevato con così tanti farmaci e il loro beneficio è ridotto.

2. La disbatteriosi nei bambini è rara. I processi allergici, la carenza di lattasi, l'invasione elmintica o altre malattie del tratto gastrointestinale sono molto più comuni. Pertanto, se sospetti la disbiosi, devi prima escludere tutto il resto..

Quindi, in modo che non ci siano problemi con l'intestino (e non necessariamente la disbiosi)

1. Allattamento al seno. Non voglio allattare - almeno le prime gocce di colostro, immediatamente dopo la nascita. Immediatamente dopo la nascita, il bambino dovrebbe essere attaccato al seno e aspirare almeno alcune gocce.

2. Soggiorno congiunto con il bambino in ospedale. Al giorno d'oggi gli intestini sono colonizzati - e sarà una flora migliore dalle tue mani rispetto alla flora dell'ospedale e del personale.

3. Lavaggio a mano. E il tuo - quando comunichi con il bambino e i bambini prima dei pasti.

4. Una corretta alimentazione. Con prodotti lattiero-caseari, prodotti lattiero-caseari fermentati, frutta, verdura, carne e pesce - non salsicce con pasta ogni giorno.

5. Cammina, fai il bagno, la calma - sia neonati che bambini più grandi.

Bene, diciamo, bene, diciamo che tuo figlio ha la disbiosi. Sai come inizia il trattamento della disbiosi?

Con la nomina di antibiotici.

Al fine di distruggere la flora patogena (1 stadio del trattamento della disbiosi), vengono utilizzati:

- batteriofagi speciali (possono essere prodotti sfusi o su ordinazione, direttamente per il vostro batterio) - piobatteriofagi polivalenti, batteriofagi di salmonella, batteriofagi di Klebsiella, ecc. Questi sono i batteri che "mangiano" i batteri "cattivi" nel corpo. Il metodo più fisiologico, ma - dicono - molto allergico. Viene somministrato contemporaneamente per via orale e in piccoli clisteri, i primi giorni di trattamento possono essere forti dolori addominali: questa è una reazione al farmaco.

- speciali farmaci probiotici (ovvero contenenti batteri "benefici" vivi) che "spostano" i batteri "cattivi" - bactisubtil (ci sono prove che non può essere usato da bambini di età inferiore ai 2 anni, sebbene sia stato usato con successo anche nei neonati). A proposito, dal punto di vista classico, il bactisubtil è un prebiotico, perché Il B.cereus in esso contenuto non "sposta" i batteri cattivi, ma crea un ambiente acido in cui è dannoso per loro vivere, bififorme (Bifidobacterium longum + Enterococcus faecium o Lactobacillus GG + Bifidobacterium lactis) - da 1 anno, enterolo (Saccharomyces boulardii) - da 1 anno

- antibiotici, per la distruzione di batteri "cattivi" - gli antibiotici di un ampio spettro di azione sono usati, di regola, o delle serie di penicilline o macrolidi.

I "cattivi" sono stati distrutti, puoi iniziare a muoverti in quelli "buoni" (fase 2 del trattamento)

- all'inizio, i prebiotici vengono prescritti per 7-10 giorni (farmaci che aiutano i batteri "buoni" a mettere radici) - i più comuni sono Hilak-forte - puoi aggiungerli dalla nascita a qualsiasi liquido tranne il latte e i preparati di lattulosio - Duphalac, Lactusan, ecc. (ci sono un sacco di integratori alimentari, contenenti lattulosio e in posa come unica medicina unica per tutta la disbiosi). Mi affido maggiormente a farmaci normali come il duphalac: il lattulosio è la fibra alimentare. Non viene assorbito, ma funge da "alimento" per la crescita di batteri benefici.

Hilak-forte può causare stitichezza, i preparati di lattulosio aiutano a facilitare il processo di defecazione.

- dopo 7-10 giorni di assunzione di prebiotici, iniziano a dare ai probiotici la flora molto "buona". Tra i più comuni - Bifiform, che è già stato menzionato, Linex (Lactobacillus acidophilus, Bifidobacterium infantis v.liberorum, Enterococcus faecium) (attentamente, ci sono molti falsi) - dalla nascita, Normoflorins (L. acidophilus, B. bifidum, B.longum, L. casei rhamnosus) - dalla nascita, Primadophilus (Bifidobacterium breve, longum, tongu; Lactobacillus rhamnosus, acidophilus) - dalla nascita, a mio avviso, pubblicamente irragionevolmente, Bifidumbacterin Forte e Probifor (Bifidobacterium coal bifidum) + attivato usati dalla nascita, sono bifidobatteri "ordinari", "piantati" su piccolissimi pezzi di carbone attivo, che promuovono una migliore colonizzazione dei batteri, e il carbone attivo assorbe (sorbi) tutte le sostanze "cattive" dall'intestino, comuni latto- e bifidobatteri in polvere (sì, lo stesso bifidumbacterin) - ora sono prescritti relativamente raramente, perché non attecchire bene. Esistono molti diversi integratori alimentari contenenti pre e probiotici, solo che questo non è un integratore alimentare biologicamente attivo, questo è un farmaco a tutti gli effetti, che - per motivi economici - è stato realizzato come integratore alimentare. Di conseguenza, c'erano solo la metà degli studi clinici rispetto a un farmaco. Trarre le proprie conclusioni e non assumere integratori alimentari senza il parere di un medico. Va notato che gli esperti occidentali sostengono all'unanimità che i seguenti microrganismi sono i più efficaci nel trattamento della disbiosi (o meglio, diarrea associata agli antibiotici) nei bambini: Saccharomyces boulardii, Lactobacillus rhamnosus GG e B. lactis + Str. thermophilus, ad es. "Trasferimento" ai farmaci - Enterol, Malifera bififorme, Normoflorin D, Primadophilus Di norma, i preparati enzimatici, i sorbenti (carbone attivo, smecta, poliphepam, ecc.) E altri farmaci sono prescritti contemporaneamente ai pre e ai probiotici - poiché la disbacteriosi non è malattia, ma solo una parte di altre malattie, rispettivamente, la malattia di base viene trattata.

Due parole sugli alimenti arricchiti con pre e probiotici.

Ce ne sono molti adesso, soprattutto negli alimenti per bambini. I prebiotici (galattooligosaccaridi e fruttoligosaccaridi sono anche fibre alimentari, non vengono assorbiti, ma servono come cibo per "batteri benefici") vengono spesso aggiunti alla formula per l'alimentazione artificiale, il lattulosio viene utilizzato per arricchire i cereali per alimenti per bambini, yogurt; molti yogurt e altri prodotti a base di latte fermentato (in linea di principio, qualsiasi prodotto a base di latte fermentato è un probiotico, poiché contiene "batteri buoni" o funghi, come il kefir). Nessuna teoria, solo conclusioni:

- una miscela con pre e probiotici è meglio di una miscela senza di loro, ma il medico dovrebbe comunque selezionare la miscela. Perché, in una miscela senza pre e probiotici, potrebbero esserci altri benefici che il tuo bambino avrà bisogno di più. E, naturalmente, ovviamente, naturalmente, l'allattamento al seno è preferibile all'alimentazione artificiale;

- c'è una differenza tra un prodotto chiamato "yogurt" e una specie di crema, emigurt e altri. Gli yogurt sono più utili, c'è un numero maggiore di "batteri benefici" viventi, tutto ciò che non si chiama "yogurt", ma solo in sintonia con esso - contiene meno batteri di questo tipo e attecchisce peggio;

- yogurt e altri prodotti a base di latte fermentato non possono curare i disturbi della microflora (se presenti), ma il loro sviluppo può essere prevenuto. In ogni caso, tutti i prodotti a base di latte fermentato fanno bene al corpo (anche senza disturbare la microflora intestinale).

Quindi, per riassumere:

- se sospetti che tuo figlio abbia la disbiosi - quasi certamente, il bambino non ce l'ha, ma c'è qualche altra malattia che deve essere curata da un medico, possibilmente con l'uso di pre e probiotici.

- se sospetti che il tuo bambino abbia disbiosi - assicurati di fare prima degli esami del sangue, delle urine, del coprogramma, dell'analisi delle feci per le uova di vermi ed enterobiasi - e consultare un medico, e solo dopo (se necessario!) vai a donare la coltura delle feci per la disbatteriosi.

- l'analisi "per la disbiosi" non è molto istruttiva e dovrebbe essere fatta solo su consiglio di un medico e dopo aver eseguito i test di base.

- l'assunzione di probiotici insieme a un antibiotico prescritto per 5-7 giorni non ha senso. Questo ha senso solo se si assumono alte dosi di antibiotici per lungo tempo..

- l'allattamento al seno in un bambino sano a tempo pieno non presenta disbiosi.

- E, anche se ho dimenticato di menzionarlo nel testo principale, la semina del latte è insignificante quanto la semina delle feci per la disbiosi - e lo stafilococco, seminato nel latte, scorreva lì dalla pelle delle mani e / o del torace e non richiede alcun trattamento.

Articoli Su Epatite

Preparazione alla ricerca: