Preparazione e analisi delle feci per il sangue occulto

Principale Ulcera

L'analisi del sangue occulto nelle feci è uno studio biochimico che consente di determinare il sanguinamento intestinale latente, che è un sintomo di molte condizioni patologiche. Lo studio consente di sospettare il cancro intestinale nelle fasi iniziali del suo sviluppo e di condurre una terapia tempestiva.

Cosa mostra l'analisi (qual è il punto)?

L'analisi consente di determinare la presenza di emoglobina emolizzata, indicando sanguinamento "nascosto".

Il sanguinamento latente è chiamato sanguinamento che non può essere visto ad occhio nudo e nemmeno con un esame microscopico. Spesso, quando un nodulo di cibo passa attraverso il tratto intestinale, i globuli rossi vengono distrutti e il sanguinamento può essere sospettato solo rilevando il loro contenuto con un metodo biochimico.

Il componente principale di un globulo rosso, che è il suo marcatore, è l'emoglobina. L'emoglobina è un composto proteico-ferro che può trasportare ossigeno e anidride carbonica. Normalmente, non dovrebbe apparire nelle feci.

Come essere testato correttamente

Per ottenere un risultato affidabile, è necessario rispettare l'algoritmo di consegna. Consiste nel campionamento corretto del materiale e nella preparazione per la consegna dell'analisi.

Preparazione per il test

Prima di passare l'analisi, è necessario avvertire il paziente di un risultato falso positivo se le raccomandazioni vengono ignorate. Per affidabilità, è necessario rispettare le regole di preparazione:

  • seguire le raccomandazioni dietetiche;
  • lavarsi delicatamente i denti per impedire al sangue di entrare nel tratto gastrointestinale con gengivite;
  • non sottoporsi al test durante le mestruazioni;
  • escludere l'assunzione di farmaci;
  • le feci dovrebbero essere ottenute solo in modo naturale, l'uso di aiuti è inaccettabile.
  • 3 giorni prima dello studio, mangia piatti a base di pesce e carne, frutti di mare, prodotti contenenti ferro (broccoli, mele, asparagi e altri);
  • una settimana prima dello studio, escludere qualsiasi lassativo: supposte, clisteri micro e convenzionali, lassativi orali;
  • interrompere l'assunzione di farmaci contenenti ferro (ad esempio preparati vitaminici) e farmaci antinfiammatori non steroidei (aspirina, ibuprofene, paracetamolo) in 3 giorni.

Preparazione del contenitore

È necessario raccogliere il materiale in un contenitore sterile. Può essere acquistato in ogni farmacia. Il contenitore per la raccolta delle feci è costituito da un contenitore, che è strettamente avvitato con un coperchio e una paletta per la raccolta del materiale. Il contenitore è sterile, quindi dopo l'apertura è necessario raccogliere immediatamente il materiale e avvitare saldamente il coperchio.

Un'opzione più economica è usare barattoli di cibo. È preferibile utilizzare contenitori di vetro o plastica, che devono prima essere bolliti. Il metallo, in particolare le scatole di ferro, sono inaccettabili, poiché è possibile un falso risultato.

Raccolta di materiale

  1. Il contenitore da cui vengono raccolte le feci deve essere pulito, senza impurità aggiuntive sotto forma di acqua, secrezioni, urina. Inoltre, non dovrebbe essere metallico. Si consiglia di acquistare un vaso di plastica, che deve essere bollito prima del test. Prelevare materiale dal gabinetto - vietato!
  2. Si consiglia di raccogliere le feci del mattino da una pentola sterile, con una spatola pulita.
  3. La recinzione viene eseguita da diversi dipartimenti, diverse fazioni.
  4. Circa i 2/3 del volume sono raccolti nel contenitore (si tratta di circa mezzo cucchiaino).
  5. Chiudi bene il coperchio.

Come e quanto materiale può essere immagazzinato?

Conservare il materiale ad una temperatura di + 4- + 8 - questa è la temperatura del vano frigorifero. Durata delle feci: fino a 12 ore.

Se la temperatura ambiente è più alta, il materiale deve essere consegnato al laboratorio entro due ore. Altrimenti, il risultato non sarà affidabile..

Metodi di analisi

Diversi laboratori possono utilizzare tecniche diverse.

Saggio immunosorbente collegato

Una tecnica costosa che nella maggior parte dei casi semplifica la vita del medico e dei pazienti. Non è necessario limitare l'assunzione di cibo del paziente, poiché la sostanza chimica è sensibile solo all'emoglobina umana.

La base è la presenza di anticorpi contro l'emoglobina umana nel sistema di test. Il test è molto sensibile e specifico. Consente di definire una quantificazione che varia da 0 a 50 ng / ml. L'unico inconveniente della reazione è l'incapacità di determinare la presenza di sanguinamento con localizzazione nell'esofago, poiché sotto l'azione degli enzimi digestivi, l'emoglobina si scompone in componenti strutturali.

Reazione di Gregersen

Il test delle benzodiazepine o la reazione di Gregersen viene utilizzato nella diagnostica nello spazio post-sovietico. È molto più economico del test immunoenzimatico, ma la sua sensibilità è molto più bassa.

Se la dieta viene violata, sono possibili reazioni false positive. In questo caso, devi seguire una dieta rigorosa, tuttavia, usando questa reazione, puoi confermare la presenza di sanguinamento nel tratto gastrointestinale superiore. Ciò è dovuto al fatto che il reagente determina la presenza di ferro, che fa parte dell'emoglobina degli eritrociti.

Indicatori di decodifica

Dopo la reazione, l'assistente di laboratorio valuta il risultato degli esami del sangue occulto. L'analisi viene eseguita rapidamente e le risposte possono essere fornite nel giorno corrente, quindi il metodo è una diagnosi espressa.

Test negativo - nessun sangue rilevato

Se dopo il test il reagente non cambia colore, la reazione è considerata negativa. Se il paziente ha manifestazioni cliniche, si consiglia di ripetere il test tre volte.

Il campione ha un suo errore e non può determinare con precisione l'assenza di sanguinamento. Il medico curante può ordinare un esame approfondito in caso di dubbio.

Test positivo: è presente sangue

Se il risultato è positivo, il reagente cambia colore. In questo caso, è necessario determinare la fonte dell'emorragia. La reazione è solo un indicatore, determina il fatto stesso del danno, è necessario determinare la sua localizzazione.

Se viene trovato sangue nelle feci?

È necessaria un'ulteriore diagnosi, poiché spesso l'analisi delle feci per il sangue occulto è un indicatore dello sviluppo di malattie pericolose.

Possibili ragioni

Le cause del sangue occulto nelle feci a seguito del test immunoenzimatico possono essere le seguenti condizioni patologiche:

  • poliposi del tubo intestinale;
  • ragadi anali;
  • infiammazione delle emorroidi;
  • lesioni intestinali autoimmuni (colite ulcerosa, morbo di Crohn);
  • tumori (possibile diagnosi precoce);
  • elmintiasi;
  • patologia infettiva accompagnata da emocolite.

Quando esegui la reazione di Gregersen, puoi anche pensare a:

  • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno;
  • espansione delle vene dell'esofago;
  • lesione ulcerosa dell'esofago.

Diagnostica

Se il test è positivo, sono richiesti i seguenti studi:

  • Clinica del sangue. Permette di valutare il grado di perdita di sangue (manifestazioni anemiche), suggerire la presenza di un processo infiammatorio (cambiamento nella formula dei leucociti) o di un processo autoimmune (aumento della VES, eosinofilia).
  • Radiografia del colon con contrasto (bario). Consente di identificare i difetti di riempimento: ulcerazione, lesioni occupanti lo spazio con localizzazione approssimativa.
  • TC o risonanza magnetica. Viene valutata la presenza di masse, lesioni metastatiche negli organi addominali.
  • Fibrogastroduodenoscopy (FGDS). Consente di valutare visivamente la mucosa dell'esofago, dello stomaco e del duodeno. È possibile prendere materiale per una biopsia.
  • Colonscopia. Valuta le condizioni della mucosa dell'intestino crasso per tutta la sua lunghezza. È possibile prelevare materiale per l'esame istologico.
  • Sigmoidoscopia. Viene eseguita una valutazione visiva del retto, rimozione dei tessuti per biopsia.
  • Capsula video. Un esame costoso che ti consente di valutare visivamente il tratto gastrointestinale per tutta la sua lunghezza.

Quando è necessario sottoporsi a un esame

L'esame di screening delle feci per il sangue viene effettuato secondo le seguenti indicazioni:

  • disturbi dispeptici di eziologia poco chiara (frequente nausea, bruciore di stomaco, flatulenza, instabilità delle feci);
  • dolore regolare nell'addome senza una chiara causa;
  • anemia di origine sconosciuta in un esame del sangue clinico;
  • rapida perdita di peso;
  • violazione dell'appetito;
  • disagio e dolore durante l'atto di defecazione;
  • sindrome da intossicazione di eziologia poco chiara (aumenti non motivati ​​della temperatura, sindrome da affaticamento cronico su uno sfondo di appetito ridotto, perdita di peso);
  • età dopo 40 anni;
  • storia familiare gravata di cancro o malattia autoimmune intestinale.

Esame del sangue occulto nelle feci positivo

Se si verificano sintomi, il medico deve confermare la diagnosi con una ricerca obiettiva prima di prescrivere il trattamento. Prima di tutto, vengono eseguiti test di laboratorio che possono mostrare una deviazione dalla norma..

Al paziente viene prescritta un'analisi generale di sangue, feci, urina. Se uno specialista sospetta che si stia sviluppando una patologia del tratto gastrointestinale, che porta a sanguinamento interno, viene prescritto un test per rilevarlo.

Perché viene eseguita un'analisi per rilevare il sangue occulto nelle feci?

Con la patologia della mucosa dell'esofago, dello stomaco, del duodeno, le feci diventano quasi nere o rosso scuro a causa del contatto del sangue con gli enzimi. Se l'integrità dell'intestino viene violata, le feci acquisiscono un colore rosso vivo. In caso di sanguinamento significativo, il paziente necessita di cure mediche di emergenza.

Il sanguinamento non è sempre costante, le ulcere e le infiammazioni sanguinano periodicamente. Con un leggero coinvolgimento dei vasi sanguigni nel processo patologico, l'ombra delle feci e la loro consistenza non cambia.

Se il sangue non viene rilevato durante il coprogramma e il medico sospetta un sanguinamento latente, il paziente deve superare un altro test. La reazione al sangue occulto nelle feci è positiva, mentre il sanguinamento non è necessariamente presente, cioè il risultato è falso positivo.

Quando fare il test

Si raccomanda un esame del sangue occulto se il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • dolore addominale costante o intermittente;
  • nausea e vomito;
  • bruciore di stomaco;
  • la consistenza dello svuotamento differisce dalla norma (molliccia);
  • falso impulso a defecare;
  • costipazione frequente;
  • diarrea;
  • perdita di peso, mancanza di appetito;
  • ipertermia.

Lo studio consente di confermare la diagnosi. Viene anche eseguito se al paziente sono state diagnosticate malattie gastrointestinali utilizzando altri metodi diagnostici. I risultati aiuteranno lo specialista a comprendere il grado di danno alla mucosa e determinare la gravità della malattia, e un test ripetuto mostrerà l'efficacia della terapia prescritta.

Come sottoporsi al test

Un terapista, un oncologo, un chirurgo e un gastroenterologo possono prescrivere un test. Prima della consegna, è necessaria una preparazione preliminare. I medici danno le seguenti raccomandazioni. 72 ore prima del test, escludere dal menu cibi contenenti ferro, nonché pomodori, verdure e frutta verdi. Non mangiare carne o pesce perché contengono emoglobina.

Smetti di assumere farmaci come aspirina, lassativi, pillole di ferro, farmaci antinfiammatori non steroidei per una settimana. Se non è possibile sospendere la terapia farmacologica, è necessario informare il medico in merito ai farmaci assunti.

Non mangiare cibi che cambiano il colore delle feci. La raccolta di materiale deve essere effettuata prima di manipolazioni diagnostiche nell'area del tratto digestivo. Non è consigliabile somministrare un clistere o assumere lassativi per accelerare la raccolta di un campione per l'analisi..

Non raccogliere un campione durante il ciclo. Se è stata eseguita la diagnostica a raggi X, l'analisi può essere eseguita solo dopo 2-3 giorni.

Se il soggetto ha una malattia parodontale, in cui sanguinamento grave delle gengive, quindi il giorno prima della raccolta delle feci, non è consigliabile lavarsi i denti, poiché il sangue che è entrato nello stomaco può dare un risultato positivo.

Devi prendere materiale da tre diversi lati delle feci. È probabile che la risposta non sia valida se acqua o urina entrano nel campione. Per escluderlo, si consiglia di stendere la tela cerata sul water. Il campione per la verifica deve essere posto in un contenitore di plastica (acquistabile in farmacia) e portato in laboratorio nelle successive 2-3 ore.

Cosa significa se il risultato è positivo?

Un esame del sangue occulto è positivo se si sviluppa una patologia in cui un certo volume di sangue entra nel lume dello stomaco o dell'intestino. Cioè, c'è una malattia caratterizzata dall'infiammazione della mucosa e dalla sua perforazione..

Una risposta positiva indica lo sviluppo delle seguenti patologie:

  • cancro del colon-retto;
  • tumore;
  • ulcera peptica;
  • colite ulcerosa;
  • tubercolosi intestinale;
  • parassiti che danneggiano la mucosa intestinale;
  • cambiamenti nelle vene dell'esofago a causa di cirrosi o tromboflebite della vena splenica;
  • esofagite erosiva;
  • Malattia di Randu-Osler;
  • emorroidi.

Nei bambini piccoli, il sangue può anche essere visto nelle feci. Molto spesso ciò è dovuto all'intolleranza del bambino al latte di mucca. Se il bambino è allattato al seno, anche l'uso materno di latte, burro e panna acida può provocare emorragie.

Il sanguinamento in un bambino può essere causato da disbiosi, amebiasi, colite, dissenteria. Uno dei motivi della presenza di sangue nelle feci sono le fessure nell'ano, derivanti dal passaggio di feci troppo dure. Questo succede se il bambino non beve molti liquidi..

I tumori nel colon sono lievi, ma sanguinano costantemente dal momento della formazione. Se l'emorragia è diventata abbondante, allora si troverà nel coprogramma. Un esame del sangue occulto aiuta a vedere i sintomi del cancro nei primi periodi e questo aumenta le possibilità di un esito favorevole della malattia. Un esame del sangue occulto positivo sarà dovuto a sanguinamento dal naso o dalle gengive, faringe.

Come viene determinata la presenza di sangue nelle feci?

Durante lo studio vengono utilizzate sostanze chimiche che, a contatto con l'eritrocita, cambiano colore sotto l'influenza dell'ossidazione. Il metodo Gregersen ti consente di vedere anche una piccola quantità di emoglobina. Macchie di benzidina blu ferro.

Tenendo conto della velocità di colorazione e della sua intensità, viene stabilita una reazione debolmente positiva (+), positiva (++ o +++) e fortemente positiva (++++). Quando si utilizza benzidina, è possibile stabilire una perdita di sangue superiore a 15 ml / giorno, che spesso dà risultati falsi positivi..

L'analisi immunochimica delle feci è considerata più accurata. Utilizza anticorpi contro l'emoglobina umana, quindi non è necessario seguire una dieta. Il test è altamente sensibile, rivelerà 0,05 mg di emoglobina per grammo di feci (a 0,2 ml / g di feci, il test è considerato positivo).

Questo metodo consente di rilevare le formazioni tumorali nell'intestino crasso, ma non rileva il sanguinamento dall'esofago o dallo stomaco. Nel 3% dei casi, i test danno un risultato positivo in assenza di neoplasie nell'intestino crasso.

Ragioni per risultati falsi positivi e falsi negativi

Normalmente, non c'è sangue nelle feci, quindi se non c'è patologia che provoca sanguinamento nell'esofago, nello stomaco o nell'intestino, il risultato del test sarà negativo. In alcune circostanze, l'esame del sangue occulto nelle feci dà un risultato falso positivo o falso negativo.

Quindi, spesso lo studio non rileva il sangue in caso di formazione nell'intestino crasso, pertanto, per confermare il cancro del colon-retto e i polipi viene utilizzata la colonscopia o la sigmoidoscopia flessibile.

Un risultato falso positivo può essere ottenuto se non vi era alcuna preparazione per l'esame, se c'erano gengive sanguinanti o il paziente aveva spesso sangue dal naso. Il sangue nelle feci sarà se la mucosa viene ferita, ad esempio, il paziente taglia l'esofago con un osso di pesce.

Più spesso, viene effettuata un'analisi specifica per la presenza di ferro nelle feci, quindi anche una mela mangiata ieri può macchiare il campione, che verrà interpretato come la presenza di sangue. Per escludere risultati falsi positivi o falsi negativi, si consiglia di diagnosticare tre volte (campioni di tre defecazioni consecutive) e seguire tutte le raccomandazioni per la preparazione per lo studio e la raccolta di materiale.

Esame del sangue occulto nelle feci

Cause della comparsa di sangue nelle feci

La causa principale e più comune del sangue occulto nelle feci sono i processi tumorali nell'intestino (tumore del colon-retto). Il sangue latente nelle feci non è visibile visivamente e nemmeno al microscopio. I tumori del colon sono noti per sanguinare. Questo sangue nelle fasi iniziali della malattia è insignificante. Una volta nel lume intestinale, gli eritrociti e insieme a loro l'emoglobina vengono distrutti dall'azione degli enzimi digestivi, quindi diventano invisibili.

Oltre al cancro del colon-retto, le cause del sangue occulto nelle feci in un adulto possono essere polipi nell'intestino, qualsiasi processo infiammatorio, processo ulcerativo nell'intestino, diverticolosi (tasche nell'intestino), morbo di Crohn, colite ulcerosa (UC).

A cosa serve la ricerca?

L'analisi delle feci per il sangue occulto mostra la presenza di emoglobina invisibile ed eritrociti. Lo studio è molto prezioso nel determinare il sanguinamento intestinale nelle prime fasi, quando non è ancora evidente all'occhio. In quali casi è indicato un esame del sangue occulto nelle feci? Di seguito sono riportati i principali fattori:

  • Dolore o disagio durante o prima dei movimenti intestinali.
  • Qualsiasi impurità nelle feci (muco, schiuma).
  • Cambiamenti nel carattere delle feci. È diventato liquido o, al contrario, troppo denso.
  • Tracce di sangue sono periodicamente visibili nelle feci.
  • Diminuzione dell'appetito o perdita di peso significativa.
  • Dolore addominale di qualsiasi posizione.
  • Sintomi come bruciore di stomaco, nausea, vomito, sapore di ferro in bocca.
  • Aumento periodico irragionevole della temperatura corporea.
  • Ogni anno come esame di screening per pazienti di età superiore a 40 anni. Condotto per la diagnosi precoce dei tumori del colon.

Se si presenta uno dei sintomi sopra indicati, si consiglia di donare le feci per l'analisi del sangue occulto.

Preparazione per l'analisi delle feci per il sangue occulto, a cosa serve??

La preparazione del paziente è necessaria solo in caso di analisi mediante reazioni chimiche (benzidina, campioni di guaiaco). Questi campioni spesso danno reazioni false positive, ad esempio, per l'emoglobina animale presente negli alimenti a base di carne o per sostanze chimiche negli alimenti e nelle vitamine..

Ad oggi, esiste un'analisi che non richiede una preparazione speciale del paziente. Questo è un test immunochimico delle feci per il sangue occulto. Si basa sull'interazione di anticorpi solo con l'emoglobina umana, pertanto l'analisi è più specifica e sensibile dei campioni chimici standard.

Va tenuto presente che l'analisi è affidabile solo in relazione al sanguinamento dall'intestino inferiore (colon e retto). Nelle sezioni superiori, l'emoglobina è significativamente influenzata dagli enzimi digestivi e distrutta. Pertanto, dopo lo studio, con esito positivo, si raccomanda di sottoporsi a un esame aggiuntivo (ad esempio la colonscopia).

Come prepararsi per l'analisi?

  1. Dieta prima di analizzare le feci per il sangue occulto. Per tre giorni (72 ore), i cibi di origine animale (carne, pesce) devono essere esclusi dalla dieta. Dovresti anche escludere alcune verdure, specialmente quelle verdi: cavolfiore, cetriolo, rafano, mele verdi, spinaci, lattuga, verdure e zucchine. I pomodori sono anche esclusi..
  2. L'uso di droghe contenenti ferro, bismuto e solfato di bario non è raccomandato. Inoltre, alla vigilia dello studio, non dovresti assumere acido acetisalicilico (aspirina) e acido ascorbico (vitamina C).
  3. Tre giorni prima dello studio, non è consigliabile eseguire manipolazioni diagnostiche o terapeutiche con l'intestino (studio del contrasto dei raggi X, sigmoidoscopia, colonscopia).
  4. Non puoi usare lassativi e mettere clisteri. Il materiale per l'analisi viene raccolto dopo tre movimenti intestinali spontanei da diverse aree delle feci.
  5. Le donne mestruate non sono consigliate di fare questo test..

Come essere testato correttamente?

Per un risultato affidabile, dopo un'adeguata preparazione, è necessario raccogliere le feci in un contenitore appositamente progettato acquistato in farmacia. Il campionamento del materiale deve essere effettuato dopo lo svuotamento naturale da diverse aree delle feci. La quantità di materiale è sufficiente nella quantità di 1 cucchiaino.

Interpretazione dei risultati dell'analisi

Una reazione positiva dell'analisi indica i processi nell'intestino, portando a una violazione dell'integrità della sua mucosa. Ciò significa che gli eritrociti e l'emoglobina entrano nel lume intestinale. Ma non fare affidamento solo sui risultati di un'analisi. Numerose malattie dell'intestino e di altri organi possono dare una reazione positiva. Ad esempio, sangue dal naso, polipi dello stomaco, lesioni ulcerative dell'esofago, emorroidi e persino elminti. Per una diagnosi accurata, è richiesto un esame completo del paziente.

Il risultato del test può anche rivelarsi falso positivo se si è verificata una reazione non all'emoglobina umana, ma a sostanze o coloranti contenuti negli alimenti. Ciò accade, di regola, con una preparazione errata o insufficiente del paziente per lo studio. In ogni caso, un risultato positivo è una ragione per un esame più approfondito del paziente..

Un risultato di test negativo è la norma per una persona. Ma un tale risultato non indica sempre l'assenza di sanguinamento intestinale e non dovrebbe rassicurare né il paziente né il medico. Un risultato negativo non ha valore diagnostico. Per una maggiore affidabilità, se il risultato è negativo, l'analisi può essere ripetuta tre volte..

Perché è necessario un esame del sangue occulto??

L'analisi del sangue occulto nelle feci è una diagnosi della presenza di sangue occulto nelle feci utilizzando elementi chimici sensibili. Durante l'interazione tra il campione di prova e la sostanza chimica, si verificano ossidazione e cambiamento di colore. Oltre alle reazioni chimiche nella medicina moderna, viene utilizzato il test immunoenzimatico. Un campione di feci viene utilizzato per lo studio.

A cosa serve l'analisi

È noto che anche nelle prime fasi della malattia, il cancro del colon provoca un lieve sanguinamento persistente. Ciò è dovuto al fatto che le formazioni che sono apparse nel processo di esposizione alle cellule tumorali sanguinano e questo sangue entra nell'intestino crasso. Ma ci sono momenti in cui non è possibile rilevare il sangue nelle feci ad occhio nudo (cioè sangue latente). Con tali sintomi, gli specialisti indirizzano i pazienti alla diagnosi di sangue occulto nelle feci..

Esame del sangue occulto positivo

Un esame del sangue occulto positivo si verifica nei casi in cui il paziente ha una malattia del tratto gastrointestinale. Causano danni alla mucosa del corpo umano e un piccolo volume di sangue viene rilasciato nel lume dello stomaco e nell'intestino. Questo processo si verifica con ulcere gastriche o duodenali, colite ulcerosa, morbo di Crohn, elminti o polipi..

I tumori interrompono la mucosa del tratto gastrointestinale già nelle prime fasi della malattia. Pertanto, se si sospetta una malattia oncologica, appare un risultato positivo..

Questa tecnica è di particolare importanza nello studio dell'oncologia del colon, poiché con i tumori in questa parte dell'intestino, nelle prime fasi dello sviluppo della malattia appare un sanguinamento latente cronico.

Inoltre, nell'analisi del sangue occulto, un risultato positivo può essere causato da sanguinamento dal naso, dalle gengive e dalla bocca. Inoltre, un esame del sangue occulto è positivo per le vene varicose dell'esofago, esofagite erosiva, emorroidi e altre malattie.

L'affidabilità dell'analisi del sangue occulto con un risultato positivo è massima se viene ripetuta. Ma se lo studio ha mostrato un risultato negativo, non si dovrebbe escludere la presenza di ulcere e lesioni cancerose del tratto gastrointestinale in una persona. L'efficacia di ottenere un risultato positivo dipende dalla successiva diagnosi di laboratorio, poiché lo stesso test del sangue occulto nelle feci non può essere utilizzato per stabilire la malattia.

Preparazione per l'analisi

Un esame del sangue occulto può essere prescritto da specialisti medici come: gastroenterologo, terapista, oncologo, chirurgo e medico di medicina generale. La preparazione per l'analisi è la seguente:

  • 3 giorni prima di testare il campione, è necessario escludere dalla dieta tutti i piatti di carne e pesce, nonché verdure e frutta contenenti perossidasi e catalasi (ad esempio cavolfiore, cetrioli, rafano, mele, spinaci, fagioli bianchi);
  • per sette-dieci giorni, escludere l'assunzione di farmaci come aspirina (acido acetilsalicilico), lassativi, farmaci antinfiammatori non steroidei, nonché farmaci contenenti ferro e bismuto;
  • è vietato mettere clisteri;
  • nel caso della diagnostica radiologica, è possibile donare feci non prima di 2-3 giorni;
  • si raccomanda di prelevare un campione per analisi dopo tre movimenti intestinali consecutivi e il materiale per la ricerca viene raccolto da diversi luoghi di feci.

Inoltre, gli esperti raccomandano vivamente di abbandonare la procedura per lavarsi i denti prima di raccogliere un campione biologico. Se una persona ha le gengive sanguinanti, il risultato può essere positivo.

Il campione diagnostico (feci fresche) deve essere collocato in un contenitore di plastica con un coperchio aderente. Il materiale biologico viene raccolto dopo l'auto-defecazione, mentre è necessario assicurarsi che l'urina non penetri nelle feci. Un campione per la ricerca in un laboratorio medico viene trasportato nello stesso giorno entro 2-3 ore.

Indicazioni per l'analisi

Il medico curante può prescrivere un esame del sangue occulto nelle feci per i seguenti sintomi:

  • la presenza di dolore addominale, nausea, bruciore di stomaco e vomito;
  • la presenza di movimenti intestinali molli costanti, costipazione, perdita di peso e appetito, febbre;
  • la presenza di cancro degli organi digestivi per eliminare ulteriormente il sanguinamento invisibile del tratto gastrointestinale;
  • la presenza di elminti (per la diagnosi di disturbi delle mucose del tratto gastrointestinale);
  • la presenza di malattie come colite ulcerosa, tubercolosi intestinale, morbo di Crohn.

Risultato del test falso positivo e falso negativo

In una persona perfettamente sana con un corretto processo del tratto digestivo, un esame del sangue occulto mostra un risultato negativo. Quando si esamina un campione biologico di una persona sana, è possibile rilevare solo fibre di frutta e verdura che non possono essere digerite dall'intestino. Pertanto, una diagnosi di sangue occulto nelle feci con un risultato negativo è considerata la norma..

L'analisi mostra anche un risultato negativo in presenza di polipi del colon nel corpo umano. Ciò è dovuto al fatto che questa tecnica manca quasi il 20% dei casi di carcinoma del colon-retto e polipi. Se l'analisi ha mostrato un risultato negativo, ma esiste un rischio elevato di ulteriore sviluppo del cancro del colon, vengono prescritte ulteriori diagnosi (colonscopia o sigmoidoscopia flessibile).

Spesso, un esame del sangue occulto nelle feci mostra un risultato falso positivo. Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto a una preparazione impropria prima di raccogliere un campione biologico. Inoltre, un risultato del test falso positivo può apparire con sanguinamento delle gengive e del naso, durante il quale una persona assorbe una piccola quantità di sangue. Va nello stomaco e da lì in campioni di feci. Un risultato falso positivo si nota anche nei casi in cui una persona ha sanguinamenti ricorrenti.

In generale, va notato che questo tipo di diagnosi deve essere eseguita due volte. Questo approccio elimina i falsi positivi. Se il campione ripetuto del campione biologico è lo stesso, l'esame del sangue occulto ha mostrato un risultato affidabile.

Esame del sangue occulto nelle feci

Cancro e esami del sangue occulto

Gli esperti affermano che il rilevamento della perdita di sangue latente nell'analisi degli escrementi può essere il primo sintomo di un tumore maligno del colon. Molto spesso, le istituzioni mediche domestiche usano una striscia reattiva Guayac per rilevare macchie di sangue nascoste nelle feci.

La determinazione è la seguente: un campione di feci viene applicato su una striscia e viene gocciolato un po 'di perossido. Inoltre, tutto dipende dal colore che acquisirà la cartina di tornasole. Se c'è una tinta blu, significa che è stato trovato sangue nelle feci nella quantità di almeno 2 unità di test.

I ricercatori che stanno sviluppando metodi preventivi per prevenire il cancro in diverse parti del tratto gastrointestinale affermano che sottoporsi al test ogni anno riduce il rischio di morte di quasi il 20%. Questo perché le malattie sono molto più facili da sconfiggere quando sono in una fase iniziale del loro sviluppo. Se la malattia viene rilevata in una fase precoce, la prognosi è favorevole. Le probabilità di sopravvivere sono oltre il 90%. Se il cancro è stato rilevato già nella fase delle metastasi, le possibilità di vita sono ridotte di 10 volte.

In oltre il 15% dei casi, il cancro è stato trovato in pazienti con un risultato negativo di tutti i metodi diagnostici per il sangue occulto. Di conseguenza, è consigliabile sottoporsi a una colonscopia ogni due anni. Le persone che hanno un parente con il cancro devono essere testate ancora più spesso.

I medici raccomandano di iniziare la procedura per eseguire esami del sangue nelle feci e sottoporsi a colonscopia 10 anni prima dell'età in cui a un parente stretto è stato diagnosticato un cancro intestinale.

Se un paziente ha una poliposi o altre sindromi tumorali ereditarie di qualsiasi parte dell'intestino, dovrà sottoporsi a ricerche ancora più spesso. In casi estremi, le procedure diagnostiche sono consigliate dall'infanzia..

Quando una persona ha avuto malattie ulcerative del tratto gastrointestinale per lungo tempo, più di 10 anni, il rischio di cancro è molto alto. È necessario sottoporsi regolarmente a test e sottoporsi a colonscopia per il primo rilevamento possibile di alterazioni precancerose delle pareti intestinali.

Un risultato positivo del test per il sangue occulto nelle feci può indicare la presenza di polipi in diverse parti dell'intestino. In questo caso, con l'aiuto della colonscopia, viene eseguito non solo lo studio delle formazioni, ma anche la loro rapida rimozione. Un campione di tessuto viene inviato per una serie di studi al fine di determinare se i polipi sono benigni o maligni. La maggior parte dei polipi rimossi sono benigni. Ma se l'istruzione remota si è trasformata in oncologia, la sua rimozione aiuterà a prevenire questa pericolosa patologia.

Se, durante l'analisi, è stato trovato sangue latente nelle feci e i risultati della colonscopia hanno confermato un tumore maligno, è necessario prendere i suoi tessuti. Successivamente, vengono determinati lo stadio della malattia e il possibile danno ad altri organi interni. Il cancro intestinale si diffonde spesso ai polmoni e al fegato. Per confermare o confutare tali sospetti, è necessario sottoporsi a ecografia e radiografie del torace.

In caso di rilevazione di sintomi allarmanti nel tuo corpo, devi cercare l'aiuto di uno specialista.

Uno specialista altamente qualificato aiuterà a eliminare o localizzare qualsiasi malattia nel modo più efficiente possibile. Ciò salverà non solo la salute, ma anche la vita del paziente..

Se il risultato è positivo

Normalmente, durante la giornata possono essere secreti in una persona fino a 1-2 ml di sangue (1-2 mg di Hb per 1 g di feci) insieme alle feci, che di solito non vengono rilevate dai test di laboratorio. Se la quantità di sangue rilasciato non supera questa norma, il risultato del test è negativo, cioè non vi è sanguinamento dal tratto digestivo.

Se il risultato del test è positivo, ciò può indicare la presenza delle seguenti malattie:

  • ulcera allo stomaco e 12 ulcera duodenale;
  • Morbo di Crohn (danno all'intestino superiore);
  • colite ulcerosa non specifica;
  • polipi del tratto digestivo;
  • elmintiasi;
  • lesioni maligne del tratto digestivo;
  • emorroidi;
  • crepa nell'ano;
  • tubercolosi intestinale;
  • sangue dal naso;
  • malattie del cavo orale: malattia parodontale, stomatite;
  • sanguinamento da varici esofagee.

Nel valutare i risultati dello studio, si dovrebbe tener conto del fatto che in alcuni casi il risultato può essere falso positivo o falso negativo..

Quindi, un risultato falso negativo (cioè se i risultati dell'analisi mostrano che la persona non ha sanguinamento, ma in realtà lo fa), può essere se l'emorragia dal tratto digestivo non è costante, ma si verifica periodicamente (ad esempio, quando la presenza di polipi).

Un risultato falso positivo può essere ottenuto se il paziente ha ferito accidentalmente la mucosa della bocca o della lingua alla vigilia dello studio e non se ne è accorto se ha mangiato alimenti contenenti ferro (ad esempio mele), nonostante le avvertenze del medico.

Pertanto, se si ottiene un risultato negativo, se i sintomi della malattia non scompaiono, il test deve essere ripetuto o devono essere utilizzati altri metodi di esame. Se il risultato è positivo, il paziente deve essere esaminato più attentamente in modo che il medico possa stabilire la causa esatta della comparsa di sangue nelle feci.

La presenza di sintomi come:

  • odore dalla bocca
  • mal di stomaco
  • bruciore di stomaco
  • diarrea
  • stipsi
  • nausea
  • eruttazione
  • aumento della produzione di gas (flatulenza)

Se hai almeno 2 di questi sintomi, questo indica uno sviluppo

gastrite o ulcere.

Queste malattie sono pericolose per lo sviluppo di gravi complicanze (penetrazione, sanguinamento gastrico, ecc.), Molte delle quali possono portare a esito FATALE. Il trattamento dovrebbe essere iniziato ora.

Il sanguinamento gastrointestinale può essere molto tragico se non rilevato in modo tempestivo. Nel caso di feci rosse pronunciate, i medici non hanno dubbi sulla presenza di processi patologici interni, ma alcune malattie sono quasi asintomatiche.

E solo le più piccole particelle di sangue nelle feci sono un segno di un disturbo del tratto gastrointestinale. La realizzazione di tale studio richiede il rispetto di una serie di regole per escludere un risultato falso..

Collezione di sgabelli per la ricerca

Anche una preparazione approfondita sarà completamente inutile se il materiale biologico non viene raccolto correttamente..

Come donare correttamente le feci? Per ottenere materiale idoneo alla ricerca, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  1. Un contenitore sterile deve essere usato per raccogliere gli escrementi. Può essere acquistato in qualsiasi farmacia. Il set comprende un barattolo con un coperchio e un cucchiaio speciale.
  2. Innanzitutto, è necessario svuotare la vescica. Quindi metti una tela cerata nel water.
  3. Dopo aver svuotato l'intestino, è necessario prendere tre porzioni di feci da luoghi diversi.

Il materiale deve essere consegnato al laboratorio entro le prossime tre ore. Non è soggetto a conservazione.

Analisi delle feci per il sangue occulto, che cos'è

In alcune patologie del retto, ad esempio emorroidi interne o ragadi anali, sono visibili inclusioni di sangue rosso nelle feci ad occhio nudo.

Tuttavia, quando si verifica sanguinamento nell'intestino tenue, l'immagine è diversa. I componenti del sangue vengono digeriti dagli enzimi, miscelati con le feci ed escreti. In questo caso, il sangue perde il suo colore scarlatto. Se l'emorragia nell'intestino tenue è abbastanza grave, le feci possono diventare nere - questo è un segnale di avvertimento. Tuttavia, tale quadro clinico non si sviluppa sempre..

Più spesso, i componenti del sangue digerito si mescolano con le feci e diventano indistinguibili ad occhio nudo. Non puoi nemmeno vederli al microscopio. È questo sangue che si chiama latente.

Si può trovare nelle feci nei seguenti modi:

  • test di guaiaco o benzidina;
  • metodo immunologico;
  • analisi di fluorescenza.

Storicamente, le reazioni con guaiaco e benzidina sono state le prime ad apparire nell'arsenale di metodi diagnostici. Il loro principio di azione si basa sul fatto che l'emoglobina nel sangue è un forte agente ossidante. Quando reagisce con sostanze come benzidina e guaiaco, cambia colore. Più sangue occulto nelle feci, più intenso e veloce cambia il colore dei reagenti..

Lo svantaggio di questo metodo è la sensibilità relativamente bassa di questi campioni. La reazione con benzidina rivela una perdita ematica giornaliera di almeno 15 ml. Normalmente, una persona può perdere fino a 1 ml di sangue in 24 ore durante i movimenti intestinali..

La reazione con guaiaco è più accurata, ma è anche in grado di avvertire l'inizio del cancro al colon solo il 50% dei pazienti. Nel caso dell'oncopatologia del colon-retto, la sensibilità del metodo non supera il 30%.

Entrambi i campioni possono dare risultati falsi positivi. Molto spesso ciò è dovuto a una preparazione impropria per l'analisi..

Analisi immunochimiche più perfette delle feci. È facile da usare, standardizzato e semplice. La determinazione immunocromatografica del sangue occulto assomiglia alla procedura per eseguire un test di gravidanza.

Gli anticorpi monoclonali vengono utilizzati per eseguire questa analisi delle feci. Il campione biomateriale preparato viene applicato sulla striscia reattiva.

Le particelle monoclonali si legano all'emoglobina umana per formare un complesso colorato. Inoltre, viene catturato da altri anticorpi localizzati nell'area di controllo e sulla striscia reattiva compaiono due segni se la concentrazione di sangue occulto è superiore al normale. Altrimenti, viene visualizzata una barra.

È anche possibile identificare i prodotti di decomposizione dell'emoglobina nelle feci con il metodo della fluorescenza. In questo caso, il biomateriale viene elaborato in modo speciale e viene registrata la sua luminescenza. È noto che i pigmenti delle porfirine, che fanno parte delle molecole di emoglobina, possono essere rilevati con il metodo della fluorescenza quando quest'ultimo viene distrutto.

Di recente è stato sviluppato un altro approccio alla diagnosi. Il DNA umano viene estratto dalle feci prelevato per analisi ed esaminato per i cambiamenti caratteristici del processo tumorale.

Tipi di test diagnostici

La medicina moderna offre due metodi di analisi: test immunochimici e chimici Guayac.

La ricerca che utilizza il test Guayac si basa sull'uso di una sostanza chimica che può reagire con i globuli rossi se presente nelle feci. Questo test ha una bassa efficienza e molto spesso dà risultati falsi positivi, quindi gli esperti raccomandano di prenderlo 3 volte in giorni diversi, con una pausa di almeno 3 giorni.

Il test immunochimico ha un'alta sensibilità, a causa della quale i risultati falsi sono molto meno comuni. In preparazione per la consegna di tale analisi, non sono richieste restrizioni alimentari. L'analisi immunochimica è in grado di rilevare la presenza di sangue occulto nelle feci nell'intestino inferiore. Questo metodo completamente nuovo è privo degli svantaggi dei suoi predecessori. Nel corso della ricerca che utilizza questo metodo, vengono utilizzati anticorpi che sono in contatto solo con emoglobina di origine umana..

Tuttavia, il suo piccolo svantaggio è che non è sensibile alla perdita di sangue nell'intestino superiore, poiché la parte proteica dell'emoglobina ha il tempo di essere digerita lì..

Test della benzidina

Un test della benzidina (reazione di Gregersen-Adler) è una reazione chimica utilizzata per rilevare le impurità del sangue in un materiale biologico (urina, succo gastrico, feci). In presenza di sangue, dopo aver aggiunto il reagente, il colore del materiale del test diventa verde brillante o blu.

Questa analisi richiede la preparazione del paziente, poiché è possibile ottenere un risultato falso positivo a causa dell'emoglobina contenuta negli alimenti a base di carne, alcune vitamine e altre sostanze.

Per escludere un risultato falso positivo, è necessario seguire una dieta. 72 ore prima dello studio, gli alimenti di origine animale (pesce, pollame, carne) e alcune verdure (pomodori, zucchine, erbe, mele verdi, rafano, cetrioli, cavolfiore, broccoli) sono esclusi dalla dieta.

Dieta in preparazione allo studio:

  • latticini (latte cotto fermentato, kefir, formaggio, feta, ricotta, latte);
  • porridge (farina d'avena, riso, miglio);
  • verdure (patate, carote, cavoli);
  • frutta;
  • tè debole, acqua minerale naturale;
  • dolci e confetteria.

Decodifica dell'analisi delle feci per il sangue occulto

Pertanto, l'analisi mostrerà sempre la presenza di sangue nelle feci, ma una quantità così piccola può essere considerata un segno di un disturbo? Non

I processi naturali non sono stati annullati e i medici tengono conto solo di indicatori più grandi

Risultati falsi

La preparazione non deve essere ignorata per ottenere risultati affidabili degli esami del sangue occulto nelle feci. E se trattate questo processo con noncuranza, i risultati sono spesso falsi..

Inoltre, sia falso negativo che falso positivo. Ad esempio, i medici sanno per certo che un paziente ha polipi nell'intestino crasso, ma l'analisi non rivela l'emoglobina.

Ciò è dovuto al fatto che tali neoplasie non sanguinano costantemente, ma solo periodicamente. Ma sarebbe sciocco negare la presenza di polipi, specialmente se rilevati con un endoscopio..

Un risultato falso positivo è anche comune. Se il paziente ha trascurato le regole per la preparazione e l'assunzione di feci, allora è del tutto possibile che lo studio mostrerà la presenza di un alto livello di emoglobina in assenza di sanguinamento interno. L'analisi viene generalmente eseguita secondo il metodo Gregersen, che è sensibile in modo specifico al ferro.

Pertanto, il mancato rispetto delle regole fornirà ai medici un motivo per eseguire una colonscopia, la cui essenza è quella di inserire una sonda attraverso l'ano. È meglio sottoporsi a una procedura così spiacevole non a causa della tua negligenza.!

Cosa significa un risultato positivo??

Eppure l'analisi può mostrare la presenza di un alto livello di emoglobina nelle feci. In questo caso, viene prescritta una colonscopia per chiarire la diagnosi, perché ci sono molte ragioni per sanguinare:

  • ulcera;
  • infiammazione in qualsiasi reparto;
  • Morbo di Crohn;
  • emorroidi;
  • elmintiasi;
  • tubercolosi;
  • intestino rotto;
  • tumore benigno o maligno (polipi, cancro, cisti, ecc.).

Non è raro che il sangue penetri nell'intestino dalla bocca o dal naso. Tuttavia, il danno vascolare nelle aree facilmente accessibili del corpo viene facilmente identificato dai medici appropriati (dentista e otorinolaringoiatra).

L'analisi del sangue occulto nelle feci è uno strumento diagnostico importante. A volte solo le impurità dell'emoglobina indicano un processo patologico nell'intestino. E se le violazioni vengono identificate in modo tempestivo, il trattamento non tarderà ad arrivare..

I medici raccomandano di effettuare tale analisi almeno una volta all'anno, soprattutto alla luce della maggiore incidenza di malattie intestinali.

Perché appare sangue nascosto nelle feci?

La principale fonte di escrezione di sangue con le feci è il cancro che si sviluppa nell'intestino tenue o crasso. In questo caso, le cellule che formano l'emoglobina e gli eritrociti non diventano rosse e non possono essere rilevate, anche dopo aver condotto un coprogramma.

Ciò è dovuto al fatto che i tumori maligni nella fase primaria dello sviluppo sono di piccole dimensioni. Quando le feci si muovono lungo il canale intestinale, la formazione può essere leggermente ferita, rilasciando una piccola quantità di sangue, che penetra nel dotto intestinale e viene elaborata da enzimi batterici o digestivi. Questo processo porta al fatto che il sangue perde il suo colore naturale e diventa trasparente. Pertanto, nessuna analisi, ad eccezione di uno studio per il sangue latente nelle feci, sarà in grado di rilevarlo..

Quali altre malattie possono essere determinate usando questo studio?

  1. Morbo di Crohn. Questa è un'infiammazione in forma cronica, che si manifesta sotto forma di formazione di granulomi - noduli - in varie parti del tratto gastrointestinale..
  2. Lesioni erosive e ulcerative in diverse aree dell'intestino, dello stomaco.
  3. Polipi che si formano nell'epitelio del colon.
  4. Infiammazioni di qualsiasi origine che danneggiano le pareti intestinali.
  5. Diverticolosi. Questa è una malattia caratterizzata dalla comparsa di diverticoli o sporgenza (nella forma di un sacco) delle pareti dell'intestino crasso, meno spesso il piccolo.
  6. Infiammazione in forma cronica, che porta al fatto che si verificano processi patologici nella mucosa intestinale.
  7. Tubercolosi.
  8. Gengive sanguinanti. Di solito si traduce in un risultato falso positivo.
  9. Crepe nell'intestino, infiammazione delle emorroidi (emorroidi).
  10. Elmintiasi. Infezione con invasioni che danneggiano le pareti intestinali.

Ragioni per la presenza di sangue occulto nelle feci nei bambini di età inferiore ai 3 anni.

  1. La fonte più comune di particelle di sangue nelle feci nei neonati è l'allergia al latte di mucca. Il sangue può apparire nelle feci del bambino se sua madre, che continua ad allattare, mangia formaggio, burro, panna acida e altri prodotti caseari.
  2. Colite.
  3. dysbacteriosis.
  4. Dissenteria.
  5. Presenza di polipi giovanili nell'intestino.
  6. Introduzione precoce di alimenti per adulti nel cibo per bambini.

Se l'esame del sangue occulto è negativo

I primi polipi e tumori sanguinano in modo intermittente, quindi può accadere che il primo test, anche se la lesione è presente, sia negativo. Pertanto, per aumentare la probabilità di rilevare emorragie esistenti, si consiglia di ripetere periodicamente il test. La frequenza ottimale, dato il lento sviluppo di polipi e la loro trasformazione maligna, è ogni due anni usando il test immunochimico e ogni anno con il test di Guaiac

ATTENZIONE: se il test è negativo, è comunque necessario rivolgersi al medico in caso di stitichezza persistente o diarrea persistente, presenza di feci rosse o nere; una sensazione di disagio nel retto dopo un movimento intestinale; improvvisa perdita di peso senza motivo, dolore addominale notturno.

Appunti:

L'esame del sangue occulto viene eseguito solo 3-5 giorni dopo la fine delle mestruazioni

Con costipazione, l'esame del sangue coperto negli Stati Uniti non esclude l'uso di lassativi.

Con le feci rosse e nere (sanguinamento visibile all'occhio), non è logico eseguire un esame del sangue occulto.

Se l'esame del sangue occulto è positivo, è possibile eseguire test alternativi invece della colonscopia, ma la colonscopia è preferibile perché consente la biopsia e la rimozione di polipi - polipectomia.

Alcuni consigli per eseguire correttamente il test del sangue occulto

  • Raccogli le feci al mattino
  • Raccogliere le feci in modo che non cadano nell'acqua. Si consiglia di raccoglierlo in un recipiente pulito e asciutto, oppure chiudere il water con un film in modo che le feci siano sul film. Nessuna urina dovrebbe entrare nelle feci!
  • I campioni non devono essere raccolti per 3-5 giorni dopo la fine delle mestruazioni, se si verifica sanguinamento emorroidario. L'alcool, l'aspirina e altri farmaci antinfiammatori possono irritare l'intestino (incluso il colon) e causare emorragie occulte. La raccolta del campione viene effettuata con una spatola speciale in un barattolo, da 3-4 punti diversi sulla superficie delle feci.
  • Nel caso in cui siano necessari tre campioni di feci per lo studio, devono essere raccolti da tre movimenti intestinali, anche se nello stesso giorno.
  • Le feci possono essere consegnate al laboratorio entro poche ore
  • Se devono essere raccolti tre campioni, ciascun campione raccolto viene conservato in un frigorifero e quindi consegnato contemporaneamente al laboratorio
  • Dopo la raccolta, i campioni di sangue occulto sono stabili per un massimo di 7 giorni. Ma dovresti considerare i requisiti del laboratorio.

Quindi, il test per il sangue occulto nelle feci è di fondamentale importanza nello screening per il cancro del colon-retto, poiché i tumori sono asintomatici, ma possono essere rilevati e trattati in tempo solo a causa del loro sanguinamento minimo, anche periodico.,

Il sanguinamento latente si manifesta spesso nel quadro clinico dell'anemia (ipocromica, anemia microcitica). Pertanto, la presenza di un quadro clinico di anemia deve essere effettuata studi mirati (gastroscopia, colonscopia, ecc.) E feci per sangue occulto.

Raccolta di espettorato per analisi generale, cellule atipiche, valutazione dei risultati

pratico
aspetto
Etico-deontologica
aspetto
Scopo:
diagnostico.

1.
Come prescritto da un medico.

2.
problemi respiratori.

Controindicazioni:
rifiuto del paziente.

1.
Un contenitore pulito e asciutto (sputacchiera).

2.
Guanti sterili, maschera.

3.
Rinvio al laboratorio.

4.
Contenitore con soluzione disinfettante.

1.
Avvertire il giorno e l'ora della consegna
espettorato (l'espettorato viene raccolto la mattina prima
cibo).

2.
Il paziente deve lavarsi i denti,
sciacquare la bocca con acqua bollita.

3.Inform
sulla tecnica di raccolta dell'espettorato.

1.
Effettuare la lavorazione igienica
mani, indossare una maschera, guanti sterili.

2.
Prendi una sputacchiera.

3.
Il paziente raccoglie la mattina fresca
espettorato nella quantità di 3 - 5 ml, tossisce
espettorato nella sputacchiera senza toccare
i suoi bordi.

4.
Chiudere il contenitore ermeticamente con un coperchio,
mettere in un posto fresco.

cinque.
Togliti i guanti, immergili
soluzione disinfettante.

6.
Richiedi un rinvio al laboratorio
e garantire la consegna dell'espettorato (a
entro 2 ore dal momento della raccolta).

successivo
partenza: no
necessario.

Possibile
complicanze: no.

1.Patient
non dovrebbe fare uno sforzo per
tossire catarro. Se il paziente
non riesco a raccogliere catarro a causa sua
piccola quantità e difficoltà
reparto, quindi viene effettuata l'inalazione
soluzione ipertonica calda o
sono dati espettoranti.

2.
Le regole per la raccolta dell'espettorato microbiologico
la ricerca è la stessa, ma il materiale
non viene inviato alla clinica, ma a
laboratorio batteriologico.

3.Quando
raccolta di espettorato per cellule atipiche
il materiale deve essere inviato immediatamente
al laboratorio, perché cellule anormali
crollare rapidamente

4.
Valutazione
risultati della ricerca:

Valutare
odore catarro (normalmente assente), colore
(può essere grigiastro, verde, giallo
e altri), consistenza (liquida o viscosa),
carattere (sieroso, purulento, mucoso-
purulento, putrido, emorragico).

quando
microscopia di espettorato in esso può
rilevare: cellule epiteliali,
macrofagi, leucociti (la loro presenza in
parla molto
natura infiammatoria dell'espettorato),
eritrociti (normalmente sono assenti) e
elementi di asma bronchiale - eosinofili,
Spirali di Kurshman, cristalli di Charcot
-Leiden.-
spiegare al paziente che lo studio
necessario per una diagnosi più accurata
e monitorare l'efficacia del trattamento.

-
stabilire una relazione amichevole.

-
chiedere al paziente di seguire chiaramente
istruzioni per l'infermiere.

Come eseguire un esame del sangue occulto nelle feci

La preparazione del paziente comporta la modifica dello stile di vita e della dieta del paziente. È necessario seguire una serie di raccomandazioni che contribuiscono alla normalizzazione del tratto digestivo. Sullo sfondo delle violazioni delle regole stabilite, possono apparire test falsi positivi o falsi negativi. La preparazione per l'analisi delle feci per il sangue occulto garantisce l'affidabilità del risultato del test.

Alimenti vietati in preparazione per un esame del sangue occulto

Prima dello studio, una persona dovrebbe essere informata delle caratteristiche nutrizionali durante l'esecuzione di un esame del sangue occulto: cosa può essere mangiato e come prepararsi per la diagnosi. La dieta proibisce completamente i piatti contenenti emoglobina digerita, proteine ​​con ferro nella composizione. Questi prodotti includono:

  • Carne, fegato;
  • Un pesce;
  • verde;
  • Verdure (spinaci, pomodori, legumi, zucchine);
  • Noccioline;
  • Condimenti (senape, rafano);
  • Frutta (mele, ananas, banane, prugne).

La dieta proibisce completamente i piatti contenenti emoglobina digerita, proteine ​​con ferro nella composizione.

Prepararsi allo studio tra due settimane

14 giorni prima dell'analisi del sangue occulto, è necessario limitare l'uso di determinati medicinali:

  • Farmaci non steroidei (ibuprofene, diclofenac, aspirina);
  • lassativi.

Questa limitazione è dovuta al fatto che, sullo sfondo della limitazione dei farmaci di questi gruppi, può apparire sanguinamento della mucosa intestinale..

È vietato eseguire procedure invasive (non è possibile eseguire la colonscopia, l'irrigografia), poiché esiste il rischio di traumi alle pareti degli organi digestivi.

La preparazione misura una settimana prima della raccolta delle feci

7 giorni prima dell'analisi delle feci del paziente, l'uso di supposte rettali è completamente escluso. È vietato fare clisteri, perché queste manipolazioni possono portare alla comparsa di sangue nelle feci..

Cosa è importante fare tre giorni prima della procedura?

Per 3-4 giorni, il paziente inizia ad aderire a una dieta speciale. La dieta deve essere composta da cereali viscidi, patate, uova, latticini. Puoi aggiungere burro al porridge, preferibilmente burro.

Se possibile, l'uso dei seguenti medicinali è limitato:

  1. Preparati di ferro;
  2. Sali di bismuto;
  3. Prodotti contenenti sali di bario;
  4. Acido ascorbico.

Non è consigliabile visitare il dentista in preparazione per la procedura, poiché durante le manipolazioni nella cavità orale, il sangue può essere rilasciato. Quando entra nell'intestino e viene miscelato con il cibo, nelle feci vengono determinate le quantità residue di globuli rossi. Vengono scambiati per un sintomo di danno intestinale, portando a un risultato del test falso positivo..

Cosa deve essere fatto il giorno prima dell'analisi delle feci per il sangue occulto?

La sera prima della procedura, si consiglia di non mangiare cibi grossolani, per limitare la quantità di fibre. È meglio bere kefir o tè di notte. La mattina prima dello studio, non puoi mangiare nulla. Non dovresti lavarti i denti, perché porta a un trauma alle gengive, che può contribuire al loro sanguinamento. Si consiglia di utilizzare i balsami per pulire la cavità orale.

Le feci vengono raccolte su una paletta speciale dopo il movimento intestinale. Se il materiale viene raccolto correttamente, la probabilità di un risultato falso è minima..

Ciò che le donne devono considerare?

La preparazione per l'analisi delle feci per il sangue occulto nei pazienti ha le sue caratteristiche. È vietato eseguire la diagnostica durante il flusso mestruale e nei prossimi 3 giorni. Ciò è dovuto al fatto che se l'analisi non è abbastanza accurata, le particelle del flusso mestruale spesso penetrano nel campione di feci, il che porterà a un'analisi falsa positiva..

Articoli Su Epatite