Informazioni sull'intestino tenue

Principale Enterite

Il corpo umano contiene l'intestino tenue situato tra lo stomaco e l'intestino crasso. Il canale dell'intestino tenue è coinvolto nella trasformazione degli alimenti.

Dipartimento del tratto gastrointestinale

Una breve introduzione all'anatomia. L'intestino tenue è la prima sezione più lunga del tratto gastrointestinale umano, che è il laboratorio del corpo. Esternamente, il canale dell'intestino tenue sembra un tubo, la cui lunghezza va da 2 a 4 metri. Il diametro dell'intestino tenue si restringe impercettibilmente, inizialmente è 4-6 cm, quindi 2,5 - 3 cm.L'intestino tenue inizia dallo sfintere dello stomaco, termina con il passaggio all'intestino crasso.

Per tutta la lunghezza dell'organo, viene prodotta la secrezione che partecipa al processo di digestione. Nella sezione del tratto digestivo, sotto l'influenza di elementi chimici secreti dall'intestino, dal pancreas e dalla milza, viene effettuata la scissione preliminare del cibo in entrata in sostanze energetiche e edilizie. Qui termina la lavorazione chimica della massa alimentare. La miscelazione e lo spostamento della miscela alimentare è favorita dalla regolare contrazione muscolare nelle pareti dell'organo.

Struttura dell'intestino tenue

Nell'intestino tenue, l'intera lunghezza è suddivisa in sezioni. Secondo l'anatomia del corpo, ci sono tre parti.

Duodeno

Il duodeno è la sezione iniziale, lunga 21 cm (12 indici). Il ciclo del duodeno copre il pancreas, visivamente simile alla lettera "C". La trama è composta da quattro parti:

La parte superiore inizia un organo vicino allo sfintere dello stomaco - un anello, lungo circa 4 cm, che si trasforma gradualmente in uno discendente, che si piega attorno agli organi principali: il fegato, il dotto biliare. Quindi scende, mantenendosi sul lato destro. A livello della terza vertebra del parto lombare, gira a sinistra, creando una curva inferiore, che circonda il fegato e i reni. La lunghezza totale della parte discendente è di circa 9 cm. Nello stesso punto, a partire dal pancreas alla parte discendente, si trova il dotto biliare. Insieme al pancreatico, entrano nell'intestino tenue attraverso il capezzolo.

La sezione successiva riempie la cavità vicino alla terza vertebra lombare in posizione orizzontale. Dirigersi verso l'alto si trasforma in verso l'alto.
Il dipartimento ascendente è quello conclusivo. Attaccandosi al setto da un muscolo, all'altezza della seconda vertebra, si piega bruscamente, passa nel digiuno. Nelle vicinanze si trovano la vena mesenterica, l'arteria e lo spazio addominale dell'aorta.

digiuno

In alto, il peritoneo sul lato sinistro è occupato dal digiuno. Si compone di 7 cerniere, che sono chiuse davanti da un grande paraolio. Dietro sono adiacenti alla parete sottile della cavità addominale.

ileo

Sul lato destro, nella parte inferiore, la cavità addominale è riempita con la terza sezione, lunga fino a 2,6 metri. Gli anelli finali scendono nella depressione del piccolo bacino, adiacente all'urinario, all'utero e alla parte conclusiva del tratto digestivo (retto).

Il tipo di costruzione delle parti magre e iliache è simile, fungono da piega di collegamento dell'intestino tenue. Il peritoneo copre completamente l'intestino, grazie alla sua plasticità, è attaccato alla parte posteriore dell'addome.

Anatomia della parete dell'organo

La struttura delle pareti è la stessa per l'intero organo, ad eccezione del duodeno. Consideriamo in dettaglio quanti strati sono sui muri:

  • Mucose. La struttura del guscio interno è speciale, è caratteristica solo delle pareti sottili dell'intestino. Pieghe duodenali, villi e scanalature tubulari - anatomia delle pareti degli organi. La mucosa dell'intestino tenue è coperta su tutta la superficie con pieghe che sporgono nel suo lume di 1 cm. Alla fine dell'organo, le pieghe sono più piccole, la distanza tra loro è più grande, ma non si allineano nemmeno con un tubo pieno. Le pieghe sono formate dalla mucosa e dalla sottomucosa. Lungo l'intera superficie delle pieghe, tra loro ci sono villi formati dalla mucosa. Milioni di escrescenze sono coperte dall'epitelio, in cui si trovano le celle di aspirazione. Le cellule sono saldamente collegate e il muco da esse prodotto aiuta il movimento della massa alimentare. Nelle escrescenze, i vasi sanguigni sono concentrati, fornendo rifornimento di sangue, terminazioni nervose. Al centro passa un capillare, che si collega ai capillari della sottomucosa. Le cellule muscolari sono concentrate vicino a loro, che si contraggono durante la digestione e i villi cambiano di dimensioni (si addensano, si allungano o si accorciano). I contenuti secreti entrano nel flusso sanguigno generale. Con cellule miotiche rilassate, le escrescenze si raddrizzano, si espandono e tutti i nutrienti entrano nei vasi. Tra le escrescenze ci sono ghiandole, alla base delle quali si trova la base della secrezione. Produce enzimi che rinnovano l'epitelio delle ghiandole dopo 5-6 giorni.
  • Sottomucosa. Lo strato che collega la mucosa e lo strato miotico contiene cellule del tessuto adiposo, fibre nervose e plesso dei vasi sanguigni. Nella struttura del duodeno vengono aggiunte ghiandole di secrezione.
  • Muscolare. Gli strati interni ed esterni del tessuto muscolare formano lo strato superficiale. Lo strato tra loro, che è responsabile delle capacità motorie, sono connessioni nervose. La motilità muscolare è rappresentata da contrazioni ritmiche simili a onde che colpiscono la regione prossimale all'ano. La vibrazione si muove, mescolando cibo parzialmente digerito lungo la strada. Il sistema nervoso autonomo è responsabile delle contrazioni, si alternano le zone di rilassamento e contrazione del tessuto muscolare.
  • Sieroso. L'intestino tenue è coperto da un film sieroso connettivo. Solo nel duodeno è coperto da un film solo di fronte.
Torna al sommario

Lo scopo dell'organo

L'intestino tenue svolge più di un compito nel corpo umano, ma diversi contemporaneamente. Dettagli su ciascuno:

  • Il processo di estrazione di elementi chimici è una funzione secretoria. Le cellule producono liquido intestinale, che contiene enzimi che aiutano a scomporre il cibo parzialmente digerito in semplici nutrienti. Il normale funzionamento degli enzimi è mantenuto da un ambiente a pH favorevole. La quantità giornaliera di secrezione secreta è di circa 2 litri. Il succo intestinale contiene muco che protegge le pareti dell'organo dall'acido, crea l'ambiente pH necessario per far funzionare gli enzimi.
  • L'assorbimento è una delle proprietà più importanti della digestione. A causa della rottura, ulteriore assorbimento dei nutrienti, particelle non digerite entrano nell'intestino crasso.
  • Le cellule speciali producono ormoni biologicamente attivi che svolgono funzioni endocrine. Non solo regolano l'intestino, ma influenzano anche l'attività di altri organi. Nelle pareti del duodeno, queste cellule sono la maggior parte.
  • Lo scopo motorio (motore) è effettuato dai muscoli longitudinali e circolari. Le contrazioni ondulate spingono il cibo parzialmente digerito in tutto l'intestino.
Torna al sommario

Principali malattie dell'intestino tenue

Problemi di svuotamento (costipazione, feci molli), una violazione della microflora indicano anomalie nel lavoro dell'intestino tenue. I sintomi delle malattie dell'intestino tenue sono simili: dolore addominale, disturbi, flatulenza, costipazione. Lo svuotamento può verificarsi più volte al giorno. Muco, struttura oleosa, particelle di cibo non digerito sono visibili nelle feci.

Alcune delle malattie più comuni sono:

    Infiammazione (enterite). L'infiammazione è cronica e acuta. L'infiammazione intestinale acuta è una delle malattie più comuni dell'intestino tenue

la condizione è causata da una microflora patogena. Il trattamento corretto ripristinerà la funzione intestinale entro 2-3 giorni. L'infiammazione prolungata, accompagnata da esacerbazioni, porta alla rottura della microflora, alla compromissione dell'assorbimento dei nutrienti. Il paziente lamenta debolezza, perde peso e l'anemia viene rilevata durante i test. L'assunzione insufficiente di vitamine A, B porta alla formazione di crepe nella mucosa, alla formazione di ulcere e al deterioramento della vista.

  • Intolleranza ai carboidrati. L'assenza congenita della secrezione di enzimi che contribuisce alla decomposizione dello zucchero porta alla carenza di enzimi. Uno specialista può riconoscere la malattia prescrivendo una serie di esami, poiché deve essere distinta dalle allergie.
  • Malattia vascolare. L'afflusso di sangue all'intestino si trova in tre grandi arterie. La loro malattia porta alla costrizione e il volume del sangue che scorre nell'intestino si riduce. La malattia è pericolosa con il completo blocco dei vasi sanguigni, che porta a un infarto dell'intestino tenue.
  • Allergia. Reazione agli antigeni forniti come proteina estranea. La manifestazione allergica è sia una malattia indipendente che un sintomo di un'altra malattia. Il trattamento delle allergie è più semplice se la fonte viene localizzata ed eliminata, il che può essere difficile.
  • La celiachia è una malattia ereditaria. La mancanza di un enzima che colpisce il glutine porta a gravi malattie. Una proteina trattata in modo improprio ha un effetto tossico sulle cellule intestinali, a seguito del quale esse esfoliano e penetrano nell'intestino. Lo spessore della mucosa diminuisce, la produzione di enzimi, la digestione e l'assorbimento sono interrotti. Di recente, il numero di pazienti con tale diagnosi è in aumento. È difficile da riconoscere.
  • Tumori. Molto spesso si trovano tumori benigni. L'espressione della malattia dipende dalla diffusione. In caso di disturbi precoci, è necessario consultare un medico, il trattamento solo mediante un intervento chirurgico.
  • Intestino tenue

    L'intestino tenue si trova tra lo stomaco e il cieco ed è la sezione più grande del sistema digestivo nella sua lunghezza. La funzione principale dell'intestino tenue è l'elaborazione chimica del grumo alimentare (chimo) e l'assorbimento dei prodotti della sua digestione.

    Struttura

    L'intestino tenue è un tubo cavo molto lungo (da 2 a 5 m). Inizia dallo stomaco e termina nell'angolo ileocecale, nel punto della sua giunzione con il cieco. Anatomicamente, l'intestino tenue è convenzionalmente suddiviso in tre sezioni:

    1. Duodeno. Si trova nella parte posteriore della cavità addominale e ricorda la lettera "C" nella sua forma.

    2. Il digiuno. Situato nel mezzo della cavità addominale. Le sue cerniere sono molto larghe, coperte dal peritoneo su tutti i lati. Questo intestino prende il nome dal fatto che quando aprono i cadaveri, i patologi lo trovano quasi sempre vuoto;

    3. L'ileo - situato nella parte inferiore della cavità addominale. Si differenzia da altre parti dell'intestino tenue in pareti più spesse, migliore afflusso di sangue e diametro maggiore.

    Digestione nell'intestino tenue

    La massa alimentare attraversa l'intestino tenue in circa quattro ore. Durante questo periodo, i nutrienti contenuti nel cibo continuano a essere scomposti dagli enzimi del succo intestinale in componenti più piccoli. La digestione nell'intestino tenue consiste anche nell'assorbimento attivo dei nutrienti. All'interno della sua cavità, la mucosa forma numerose escrescenze e villi, che aumenta significativamente l'area della superficie di aspirazione. Quindi negli adulti, l'area dell'intestino tenue è di almeno 16,5 metri quadrati..

    Funzioni dell'intestino tenue

    Come qualsiasi altro organo nel corpo umano, l'intestino tenue svolge non una, ma diverse funzioni. Consideriamoli in modo più dettagliato:

    • La funzione secretoria dell'intestino tenue è la produzione di succo intestinale da parte delle cellule della sua mucosa, contenente enzimi come fosfatasi alcalina, disaccaridasi, lipasi, catepsine, peptidasi. Tutti loro scompongono i nutrienti contenuti nel chimo in altri più semplici (proteine ​​in aminoacidi, grassi in acqua e acidi grassi e carboidrati in monosaccaridi). Un adulto produce circa due litri di succo intestinale al giorno. Contiene una grande quantità di muco, che protegge le pareti dell'intestino tenue dall'auto-digestione;
    • Funzione digestiva. La digestione nell'intestino tenue consiste nella scomposizione dei nutrienti e nel loro ulteriore assorbimento. A causa di ciò, solo i cibi indigeribili e indigeribili entrano nel colon..
    • Funzione endocrina. Nelle pareti dell'intestino tenue ci sono cellule speciali che producono ormoni peptidici, che non solo regolano la funzione intestinale, ma colpiscono anche altri organi interni del corpo umano. La maggior parte di queste cellule si trova nel duodeno;
    • Funzione motoria. A causa dei muscoli longitudinali e circolari, si verificano contrazioni ondulate delle pareti dell'intestino tenue, spingendo in avanti il ​​chimo.

    Malattie dell'intestino tenue

    Tutte le malattie dell'intestino tenue hanno sintomi simili e si manifestano con dolore addominale, flatulenza, brontolio, diarrea. Le feci sono abbondanti più volte al giorno, con resti di cibo non digerito e molto muco. Il sangue in esso è estremamente raro..

    Tra le malattie dell'intestino tenue, si osserva più spesso la sua infiammazione: enterite, che può essere acuta o cronica. L'enterite acuta è generalmente causata da microflora patogena e, con un trattamento completo entro pochi giorni, termina con un completo recupero. Con enterite cronica a lungo termine con frequenti esacerbazioni, i pazienti sviluppano sintomi extraintestinali della malattia a causa del ridotto assorbimento dell'intestino tenue. Si lamentano della perdita di peso e della debolezza generale, spesso hanno anemia. La carenza di vitamine del gruppo B e acido folico porta a crepe negli angoli della bocca (convulsioni), stomatite, glossite. L'assunzione insufficiente di vitamina A nel corpo è la causa della cornea secca e della visione crepuscolare compromessa. Disturbi dell'assorbimento del calcio possono causare lo sviluppo di osteoporosi e fratture patologiche che si verificano sullo sfondo..

    Rottura dell'intestino tenue

    Tra tutti gli organi della cavità addominale, l'intestino tenue è più suscettibile a lesioni traumatiche. Ciò è dovuto all'insicurezza e alla notevole lunghezza di questa sezione dell'intestino. La rottura isolata dell'intestino tenue è osservata in non più del 20% dei casi e più spesso è combinata con altre lesioni traumatiche degli organi addominali.

    Il meccanismo più comune di lesione traumatica all'intestino tenue è un colpo diretto e sufficientemente forte all'addome, che porta alla pressione delle anse intestinali contro le ossa pelviche o alla colonna vertebrale e danni alle loro pareti.

    Quando si rompe l'intestino tenue, oltre la metà delle vittime ha uno stato di shock e un sanguinamento interno significativo.

    L'unico trattamento per un intestino tenue rotto è un intervento chirurgico di emergenza. Durante l'intervento chirurgico, l'emorragia viene interrotta (emostasi), la fonte del contenuto intestinale che entra nella cavità addominale viene eliminata, la normale permeabilità intestinale viene ripristinata e la cavità addominale viene completamente igienizzata.

    Prima viene eseguita l'operazione dal momento della lesione dell'intestino tenue, maggiori sono le possibilità di guarigione della vittima.

    Anatomia umana - Intestino tenue

    L'intestino è costituito da due parto: l'intestino tenue e l'intestino crasso. La lunghezza totale dell'intestino è di 6-8 m, la maggior parte (4-6 m) è occupata dall'intestino tenue. È formato dal duodeno, dal digiuno e dall'ileo..

    Il duodeno ha una lunghezza relativamente corta di 25-30 cm e ricorda una forma a ferro di cavallo. La sua parte concava copre la testa del pancreas. Nell'intestino si distinguono le parti superiore, discendente, orizzontale e ascendente. La sua importanza per il corpo è estremamente grande. I dotti escretori del fegato e del pancreas scorrono nella parte discendente del duodeno. In esso, il chimo è alcalinizzato, influenzato da bile, succo pancreatico, succo intestinale. Il duodeno passa nel digiuno. © anatomia.spb.ru

    Il digiuno e l'ileo sono un singolo tubo che si piega ripetutamente nella cavità addominale. Non c'è un chiaro confine tra loro, ma circa 2/5 è il digiuno, 3/5 è l'ileo.

    La parete dell'intestino tenue è costituita da membrane mucose, muscolari e sierose (nel duodeno, in alcuni punti, la membrana sierosa è sostituita da una membrana avventizia).

    La mucosa è rivestita da un epitelio prismatico a strato singolo. La sua area aumenta più volte a causa di pieghe, villi e microvilli. Pieghe circolari sono presenti lungo l'intera lunghezza dell'intestino tenue. Sono ricoperti da numerosi villi, che conferiscono alla mucosa un aspetto vellutato. I villi sono escrescenze lunghe fino a 1 mm. Il loro numero raggiunge i 10-15 per millimetro quadrato. Sono formati dallo stroma del tessuto connettivo, coperto dall'esterno dall'epitelio. Al centro dei villi si trovano i capillari sanguigni e un capillare linfatico centrale (vaso lactifero centrale). I nutrienti vengono assorbiti attraverso l'epitelio intestinale. Acqua, carboidrati e aminoacidi vengono assorbiti nei capillari sanguigni. Nel linfatico - grassi.... © anatomia.spb.ru

    Nella mucosa dell'intestino tenue, ci sono accumuli di tessuto linfo-epiteliale che svolgono una funzione immunitaria nel corpo. Questi gruppi sono rappresentati da follicoli linfoidi singoli (più nel digiuno) e follicoli linfatici di gruppo (cerotti di Peyer - più nell'ileo). © anatomia.spb.ru

    Lo strato muscolare è formato da due strati (longitudinali e circolari) di cellule muscolari lisce. Eseguono diversi tipi di contrazioni muscolari nell'intestino tenue. Le contrazioni peristaltiche "spremono" il chimo nelle parti inferiori del sistema digestivo. I movimenti del pendolo sono causati dall'alternanza della contrazione dello strato muscolare longitudinale rispetto al chimo. Tutto ciò contribuisce alla miscelazione della pappa alimentare con succhi digestivi. © anatomia.spb.ru

    La membrana sierosa copre l'esterno dell'intestino tenue. Solo in alcuni punti il ​​duodeno è circondato dall'avventizia. Il digiuno e l'ileo sono sospesi dal mesentere, che si attacca alla parete addominale posteriore. Navi e nervi passano attraverso il mesentere.

    Anatomia dell'intestino tenue

    Lezione numero 8

    Intestino tenue (tenue intestinale): qui la degradazione finale dei nutrienti si verifica sotto l'influenza del succo intestinale, del succo pancreatico, della bile epatica e dell'assorbimento dei prodotti della digestione nel sangue e nei capillari linfatici.

    La lunghezza dell'intestino tenue nell'uomo va da 2,2 a 4,5 m. Negli uomini, un po 'più a lungo.

    Esistono tre divisioni: duodeno, digiuno e ileo.

    Il duodeno (duodeno), lungo 17-21 cm, inizia con un'espansione bulbosa dal piloro dello stomaco e termina con la curva duodenale che lo collega al digiuno. È fissato sulla parete addominale posteriore dei legamenti epato-duodenale, duodenale-epatico e sospensivo. Si trova davanti e a destra della parte lombare del diaframma sotto il lobo quadrato del fegato. Si piega come un ferro di cavallo, coprendo la testa del pancreas. Nel duodeno si distinguono le parti superiore, discendente, orizzontale e ascendente.

    La mucosa di questo intestino forma pieghe circolari, caratteristiche dell'intero intestino tenue. Sulla parete mediale della parte discendente, la piega longitudinale del duodeno è chiaramente espressa, nella parte inferiore della quale vi è una grande papilla del duodeno, dove il dotto biliare comune e il dotto pancreatico si aprono con un'apertura comune. 2-3 cm più in alto da esso c'è una piccola papilla del duodeno, su cui si apre la bocca del dotto pancreatico accessorio.

    Nella sottomucosa ci sono numerose ghiandole duodenali che si aprono nel lume intestinale.

    Lo strato muscolare è costituito dagli strati longitudinali circolari interni ed esterni di fibre muscolari lisce. All'esterno, il duodeno è coperto di avventizia.

    Il digiuno e l'ileo sono combinati sotto il nome: la sezione spinale dell'intestino tenue, poiché sono ricoperti da un peritoneo su tutti i lati, che forma il loro schizzi, tra i fogli di cui vasi e nervi passano all'intestino. Circa 2/5 di questa parte appartiene al digiuno, 3/5 all'ileo. Nessun bordo chiaramente definito.

    Il digiuno (digiuno) inizia dalla curva duodenale. I suoi anelli si trovano nell'addome in alto a sinistra. Diametro 3,5-4,5 cm.

    L'ileo (ileo), con un diametro di 2,5-3 cm, è una continuazione del digiuno, occupa la parte inferiore destra della cavità addominale e termina nella regione della fossa iliaca destra con il forame ileo-cecale nel cieco.

    La mucosa dell'intestino tenue contiene pieghe circolari, alte circa 8 mm, che diminuiscono verso l'ileo. La superficie della mucosa è vellutata, a causa della presenza di numerosi (4-6 milioni) villi intestinali, con un'altezza di 0,2-1,2 mm. Pieghe circolari e villi intestinali aumentano la superficie di assorbimento della mucosa. Nella parte centrale del villo c'è un capillare linfatico - il seno lactifero, attorno al quale passano i vasi sanguigni. Lungo l'intera superficie della mucosa tra i villi, si aprono le bocche di numerose (circa 150 milioni) ghiandole intestinali, che secernono il succo intestinale; nella mucosa del digiuno ci sono singoli noduli linfoidi e nell'ileo - noduli linfoidi di gruppo (patch di Peyer).

    La sottomucosa è costituita da tessuto connettivo fibroso sfuso, contiene numerosi vasi sanguigni, linfatici e nervi.

    Lo strato muscolare è formato dagli strati longitudinali circolari interni ed esterni.

    La membrana sierosa è un foglio del peritoneo.

    L'intestino crasso (intestinum crassum) è la sezione finale del tratto digestivo. In esso, il processo di digestione è completato, le feci vengono formate ed escrete. Situato nella cavità addominale e nella cavità pelvica, la sua lunghezza è di 1-1,7 metri, il diametro è di 4-8 cm.

    Nell'intestino crasso ci sono: il cieco con un'appendice vermiforme, ascendente, trasversale, discendente, colon sigmoideo; retto.

    Il cieco (cieco) è la parte allargata iniziale dell'intestino crasso. La sua lunghezza è di 6-8 cm, il diametro è di 7-7,5 cm. Il peritoneo è coperto da tutti i lati, ma non ha un mesentere.

    Quando l'ileo passa nel cieco, si forma un'apertura ileocecale, delimitata sopra e sotto da due pieghe che formano la valvola ileocecale, che non interferisce con il passaggio della pappa alimentare nel cieco, ma impedisce il ritorno del contenuto nel cieco nell'ileo.

    Leggermente sotto la valvola ileo-cecale, sulla superficie posteromediale del cieco, vi è un'apertura dell'appendice, spesso limitata da una piega semilunare. L'appendice (appendice) è una crescita del cieco lunga 2-20 cm (in media 8 cm) e 0,5-1,0 cm di diametro. Una caratteristica della struttura dell'appendice è uno sviluppo significativo del tessuto linfoide nella sua membrana mucosa e sottomucosa. Molto spesso, l'appendice si trova nella regione iliaca destra e può avere una direzione discendente, laterale o ascendente.

    Il colon ascendente (colon ascendens), lungo 15-20 cm, è una continuazione verso l'alto del cieco. Situato nell'addome destro. Dopo aver raggiunto la superficie viscerale del lobo destro del fegato, l'intestino gira bruscamente a sinistra, formando la curva destra del colon, quindi passa nel colon trasverso.

    Il colon trasverso (colon transversum), lungo 30-60 cm, inizia dalla curva a destra e termina nell'area della curva a sinistra, dove passa nel colon discendente.

    In alto, il fegato è adiacente alla curva destra, lo stomaco e la milza sono adiacenti a sinistra, le anse dell'intestino tenue sono in basso, la parete addominale anteriore è di fronte e il duodeno e il pancreas sono nella parte posteriore. L'intestino è coperto da tutti i lati dal peritoneo, ha un mesentere, con il quale è attaccato alla parete posteriore della cavità addominale.

    Colon discendente (colon descendens), lungo 10-30 cm, inizia dalla curva a sinistra del colon e scende alla fossa iliaca sinistra, dove va nel colon sigmoideo.

    Il colon sigmoideo (colon sigmoideum), lungo 15-60 cm, si trova nella fossa iliaca sinistra. Entra in contatto con i cappi dell'intestino tenue, della vescica, dell'utero, dell'ovaio. A livello dell'articolazione sacroiliaca passa nel retto.

    Le pareti del colon sono composte da membrane:

    1. Mucoso - epitelio colonnare a strato singolo con un gran numero di cellule caliciformi. Ci sono pieghe semi-lunari del colon, situate in tre file e corrispondenti ai bordi delle numerose sporgenze sacculari del muro - il colon gaustra.

    2. Sottomucoso - tessuto connettivo allentato con un gran numero di vasi sanguigni e linfatici.

    3. La membrana muscolare è costituita da uno strato circolare interno e uno strato longitudinale esterno, presentato sotto forma di tre fasce: mesenterica, libera e omentale, con una larghezza di circa 1 cm.

    4. Sieroso: copre solo una parte dell'intestino crasso.

    Il retto (retto) - la fine dell'intestino crasso. In esso, le feci vengono accumulate e quindi escrete dal corpo. La lunghezza del retto è di 12-15 cm, il diametro è di 2,5-7,5 cm, situato nella cavità pelvica. Dietro di lei si trovano il sacro e il coccige, di fronte - la ghiandola prostatica, la vescica, le vescicole seminali e le ampolle del vas deferens - negli uomini; atka e vagina: nelle donne. A livello del sacro, il retto forma un'estensione: un'ampolla. La parte più stretta che passa attraverso il perineo è chiamata canale anale, che si apre verso l'esterno con un'apertura: l'ano.

    La mucosa con la sottomucosa forma pieghe trasversali e longitudinali. Nell'ampolla del retto ci sono 2-3 pieghe trasversali e nella parte inferiore dell'intestino ci sono 6-10 pieghe longitudinali - pilastri anali, tra i quali ci sono depressioni - seni anali, limitati dal basso da elevazioni della mucosa - lembi anali. Quest'ultimo forma la linea rettale-anale. Lo spazio anulare tra i seni e l'ano è chiamato zona emorroidaria, poiché il plesso venoso si trova nello spessore della parete intestinale.

    Intestino tenue e crasso

    Intestino tenue

    Dallo stomaco, il chime (pappa alimentare) entra nell'intestino tenue - la sezione del tratto digestivo che segue lo stomaco, lunga 5-6 metri in un adulto. L'intestino tenue è diviso in tre sezioni:

    • Duodeno
    • digiuno
    • ileo

    L'ambiente nel piccolo (e nell'intestino crasso) è leggermente alcalino. Gli enzimi intestinali vengono attivati ​​in esso e gli enzimi dello stomaco attivi in ​​un ambiente acido, una volta nella cavità intestinale, vengono inattivati, poiché questo ambiente cambia la conformazione delle loro molecole e perde la capacità di scomporre le particelle di cibo.

    Nell'intestino tenue, la digestione è rappresentata da due tipi: parietale e cavità. La digestione della cavità viene effettuata nella cavità dell'intestino tenue, dove gli enzimi agiscono sulla massa del cibo (su grandi molecole - polimeri).

    Dopo che le grandi molecole sono divise in più piccole (oligomeri), diventa possibile lo stadio successivo: la digestione parietale, che si svolge sulla membrana esterna delle cellule della mucosa intestinale.

    La mucosa dell'intestino tenue si distingue per la presenza di escrescenze speciali - villi, che aumentano notevolmente l'area di assorbimento. Dopo la cavità e quindi la digestione parietale, si formano i monomeri: le più piccole particelle di cibo che vengono assorbite nel sangue (in contrasto con i grandi polimeri).

    Ricorda le due funzioni principali dell'intestino tenue:

    • Digestione
      • Cavità: nella cavità intestinale
      • Parietale: sulla superficie dell'epitelio dei villi
    • Aspirazione

    Tutte le sostanze vengono infine digerite nell'intestino tenue: proteine, grassi e carboidrati. Ciò è dovuto a succhi intestinali, succo pancreatico e bile epatica - in totale, qui sono presenti tutti gli enzimi necessari per la digestione.

    L'assorbimento dei monomeri da parte dei villi dell'intestino tenue è irregolare. Gli aminoacidi formati a seguito della scomposizione di proteine ​​e carboidrati semplici vengono assorbiti nel flusso sanguigno e la glicerina e gli acidi grassi formati a seguito della scomposizione dei grassi vengono assorbiti nella linfa. Il sistema linfatico si collega al sistema circolatorio, quindi i grassi finiranno comunque nel sangue..

    La parete muscolare dell'intestino tenue fornisce la sua funzione motoria (mōtor latino - messa in moto). All'interno dell'intestino tenue, il cibo viene miscelato, strofinato e spostato gradualmente verso la sezione successiva del sistema digestivo - l'intestino crasso.

    Il movimento del cibo si verifica a causa della contrazione dei muscoli di alcune parti dell'intestino e del rilassamento di altre: si verificano onde peristaltiche.

    Colon

    È costituito da cieco, colon (ascendente, trasversale, discendente, sigmoideo) e retto. L'intestino crasso è una parte finita del tratto digestivo, lunga circa 1,5 m. La partecipazione alla digestione dell'intestino crasso è insignificante e si verifica principalmente a causa di enzimi che sono entrati dall'intestino tenue.

    Dal cieco, parte di un'appendice vermiforme - l'appendice, la cui infiammazione si chiama appendicite.

    Durante la normale digestione, la maggior parte delle proteine, grassi e carboidrati scomposti vengono assorbiti nell'intestino tenue. I residui non digeriti entrano nell'intestino crasso insieme alla fibra vegetale, che non viene scomposta dagli enzimi umani.

    Il corpo umano e di altri animali ricorre a una manovra insolita per abbattere le fibre. Entra in simbiosi con i milioni di batteri che colonizzano il nostro colon: si forma la microflora intestinale. Grazie ai batteri nell'intestino, la fibra vegetale (cellulosa) viene scomposta con successo.

    I batteri sintetizzano la vitamina K, che è coinvolta nella coagulazione del sangue. Nell'intestino crasso, le proteine ​​decadono e la distruzione di aminoacidi precedentemente non assorbiti. Inoltre, qui si verificano la formazione di feci e l'assorbimento di acqua: circa 4 litri di liquido vengono assorbiti nel colon al giorno.

    La composizione delle feci comprende: batteri (fino al 50% della massa), detriti alimentari non digeriti, cellule epiteliali morte. Il colore scuro delle feci è dato da pigmenti biliari decomposti.

    Raggiunta la fine del retto, le feci si accumulano e allungano le sue pareti, motivo per cui l'impulso di defecare. Questo processo è sotto il controllo della corteccia cerebrale e si verifica in modo arbitrario, come dimostra la capacità di controllarla.

    Riassumiamo il nostro studio del colon. Svolge le seguenti importanti funzioni:

    • A causa della microflora
      • Abbattere la fibra
      • Distruzione di aminoacidi non assorbiti
      • Sintesi di vitamina K.
    • Assorbimento dell'acqua
    • Formazione di feci
    Malattie

    La malattia di Crohn è una grave malattia infiammatoria che può colpire tutte le parti del tratto gastrointestinale, dalla bocca al retto. Nella maggior parte dei casi, il processo patologico colpisce l'ileo e la sezione iniziale dell'intestino crasso..

    I processi di digestione e assorbimento sono interrotti. La malattia di Crohn è associata a debolezza, dolore addominale, diarrea, nausea, vomito, gonfiore e perdita di peso. La causa della malattia rimane sconosciuta, suggerendo un ruolo per fattori genetici, infettivi e autoimmuni.

    © Bellevich Yuri Sergeevich 2018-2020

    Questo articolo è stato scritto da Yuri Sergeevich Bellevich ed è la sua proprietà intellettuale. La copia, la distribuzione (inclusa la copia su altri siti e risorse su Internet) o qualsiasi altro uso di informazioni e oggetti senza il previo consenso del detentore del copyright è punibile dalla legge. Per ottenere i materiali dell'articolo e il permesso di usarli, fare riferimento a Bellevich Yuri.

    Intestino tenue, sue funzioni e divisioni. Struttura dell'intestino tenue

    Il tratto gastrointestinale umano è il sistema più complesso di interposizione e interazione degli organi digestivi. Sono tutti indissolubilmente legati l'uno all'altro. Un malfunzionamento di un organo può portare al fallimento dell'intero sistema. Tutti svolgono i loro compiti e assicurano il normale funzionamento del corpo. Uno degli organi del tratto digestivo è l'intestino tenue, che insieme all'intestino crasso si forma.

    Intestino tenue

    L'organo si trova tra l'intestino crasso e lo stomaco. È costituito da tre sezioni che si incrociano: duodeno, digiuno e ileo. Nell'intestino tenue, il porridge alimentare trattato con succo gastrico e saliva è esposto a pancreas, succo intestinale e bile. Agitando nel lume dell'organo, il chimo viene infine digerito e i prodotti della sua scissione vengono assorbiti. L'intestino tenue si trova nella regione centrale dell'addome, la sua lunghezza è di circa 6 metri in un adulto.

    Nelle donne, l'intestino è leggermente più corto rispetto agli uomini. Studi medici hanno dimostrato che una persona morta ha un organo più lungo di una persona vivente, a causa della mancanza di tono muscolare nel primo. Il digiuno e l'ileo dell'intestino tenue sono chiamati mesenterici.

    Struttura

    L'intestino tenue umano è tubolare, lungo 2-4,5 m, nella parte inferiore confina con il cieco (la sua valvola ileocecale), nella parte superiore, sullo stomaco. Il duodeno si trova nella regione addominale posteriore e ha una forma a C. Al centro del peritoneo si trova il digiuno, i cui anelli sono coperti da una membrana su tutti i lati e si trovano liberamente. Nella parte inferiore del peritoneo si trova l'ileo, che è caratterizzato da un aumento del numero di vasi sanguigni, dal loro grande diametro, pareti spesse.

    La struttura dell'intestino tenue consente di assorbire rapidamente i nutrienti. Ciò è dovuto a escrescenze microscopiche e villi.

    Divisioni: duodeno

    La lunghezza di questa parte è di circa 20 cm L'intestino, per così dire, avvolge la testa del pancreas in un anello a forma di una C, o un ferro di cavallo. La prima parte - crescente - nel piloro dello stomaco. La lunghezza discendente non supera i 9 cm. Vicino a questa parte si trovano il flusso biliare comune e il fegato con la vena porta. La curva intestinale inferiore si forma a livello della terza vertebra lombare. Il rene destro, il dotto biliare comune e il fegato si trovano nelle vicinanze. Il solco del dotto biliare comune corre tra la parte discendente e la testa del pancreas.

    La sezione orizzontale si trova in posizione orizzontale a livello della terza vertebra lombare. La parte superiore si trasforma in una magra, facendo una curva acuta. Quasi l'intero duodeno (ad eccezione dell'ampolla) si trova nello spazio retroperitoneale.

    Divisioni: magre e iliache

    Le seguenti sezioni dell'intestino tenue - il digiuno e l'ileo - sono considerate insieme a causa della loro struttura simile. Queste sono le parti costitutive del componente mesenterico. Sette anelli sottili si trovano nella cavità addominale (in alto a sinistra). La sua superficie anteriore confina con l'omento, dietro - con il peritoneo parietale.

    Nella parte in basso a destra del peritoneo si trova l'ileo, i cui ultimi anelli sono adiacenti alla vescica, all'utero, al retto e raggiungono la cavità pelvica. In diverse aree, il diametro dell'intestino tenue varia da 3 a 5 cm.

    Funzioni dell'intestino tenue: endocrino e secretoria

    L'intestino tenue nel corpo umano svolge le seguenti funzioni: endocrino, digestivo, secretorio, assorbimento, motorio.

    Le cellule speciali sono responsabili della funzione endocrina, che sintetizza gli ormoni peptidici. Oltre a fornire una regolazione dell'attività intestinale, influenzano anche altri sistemi del corpo. Nel duodeno, queste cellule sono concentrate nel maggior numero.

    Il lavoro attivo delle ghiandole della mucosa fornisce le funzioni secretorie dell'intestino tenue a causa del rilascio di succo intestinale. Circa 1,5-2 litri vengono secreti da un adulto al giorno. Il succo intestinale contiene disaccaridi, fosfatasi alcalina, lipasi, catepsine, che sono coinvolti nella decomposizione della pappa alimentare in acidi grassi, monosaccaridi e aminoacidi. La grande quantità di muco contenuta nel succo protegge l'intestino tenue da influenze aggressive e irritazioni chimiche. Inoltre, il muco è coinvolto nell'assorbimento degli enzimi..

    Assorbimento, funzioni motorie e digestive

    La mucosa ha la capacità di assorbire i prodotti di scissione del porridge alimentare, i farmaci e altre sostanze che migliorano la protezione immunologica e la secrezione di ormoni. L'intestino tenue, nel processo di assorbimento, fornisce acqua, sali, vitamine e composti organici agli organi più distanti attraverso i capillari linfatici e sanguigni.

    I muscoli longitudinali e interni (circolari) dell'intestino tenue creano le condizioni per il movimento del porridge alimentare attraverso l'organo e la sua miscelazione con il succo gastrico. La macinazione e la digestione del grumo alimentare è fornita dalla sua divisione in piccole parti durante il movimento. L'intestino tenue partecipa attivamente ai processi di digestione del cibo, che subisce la scissione enzimatica sotto l'influenza del succo intestinale. L'assorbimento del cibo in tutte le parti dell'intestino porta al fatto che solo cibi indigeribili e indigeribili entrano nell'intestino crasso insieme a tendini, fasce e tessuto cartilagineo. Tutte le funzioni dell'intestino tenue sono indissolubilmente legate e insieme forniscono il normale lavoro produttivo dell'organo.

    Malattie dell'intestino tenue

    Le violazioni nel lavoro dell'organo portano alla disfunzione dell'intero sistema digestivo. Tutte le parti dell'intestino tenue sono interconnesse e i processi patologici in uno dei reparti non possono che influenzare il resto. Il quadro clinico della malattia dell'intestino tenue è quasi lo stesso. I sintomi sono espressi da diarrea, brontolio, flatulenza e dolore addominale. Si osservano cambiamenti nelle feci: una grande quantità di muco, resti di cibo non digerito. È abbondante, forse più volte al giorno, ma nella maggior parte dei casi non contiene sangue..

    Le malattie più comuni dell'intestino tenue comprendono l'enterite, che è di natura infiammatoria, può manifestarsi in forma acuta o cronica. La causa del suo sviluppo è la flora patogena. Con un trattamento tempestivo adeguato, la digestione nell'intestino tenue viene ripristinata entro pochi giorni. L'enterite cronica può causare sintomi intestinali a causa di un assorbimento alterato. Il paziente può manifestare anemia, debolezza generale, perdita di peso. La carenza di acido folico e vitamine del gruppo B sono le cause di glossite, stomatite, marmellata. La mancanza di vitamina A causa una compromissione della visione crepuscolare, secchezza della cornea. Carenza di calcio - sviluppo dell'osteoporosi.

    Rottura dell'intestino tenue

    L'intestino tenue è più suscettibile a lesioni traumatiche. Ciò è facilitato dalla sua significativa lunghezza e vulnerabilità. Nel 20% dei casi di malattie dell'intestino tenue, si verifica la sua rottura isolata, che si verifica spesso sullo sfondo di altre lesioni traumatiche della cavità addominale. La causa del suo sviluppo è molto spesso un colpo diretto abbastanza forte all'addome, a seguito del quale gli anelli intestinali vengono premuti contro la colonna vertebrale, le ossa pelviche, che causano danni alle loro pareti. La rottura dell'intestino è accompagnata da un significativo sanguinamento interno e shock del paziente. La chirurgia d'emergenza è l'unico trattamento. Ha lo scopo di fermare l'emorragia, ripristinare la normale pervietà intestinale e igienizzare a fondo la cavità addominale. L'operazione deve essere eseguita in tempo, perché ignorare la rottura può essere fatale a causa di disturbi digestivi, perdita di sangue abbondante e comparsa di gravi complicanze.

    Intestino tenue e crasso

    Intestino tenue

    Dallo stomaco, il chime (pappa alimentare) entra nell'intestino tenue - la sezione del tratto digestivo che segue lo stomaco, lunga 5-6 metri in un adulto. L'intestino tenue è diviso in tre sezioni:

    • Duodeno
    • digiuno
    • ileo

    L'ambiente nel piccolo (e nell'intestino crasso) è leggermente alcalino. Gli enzimi intestinali vengono attivati ​​in esso e gli enzimi dello stomaco attivi in ​​un ambiente acido, una volta nella cavità intestinale, vengono inattivati, poiché questo ambiente cambia la conformazione delle loro molecole e perde la capacità di scomporre le particelle di cibo.

    Nell'intestino tenue, la digestione è rappresentata da due tipi: parietale e cavità. La digestione della cavità viene effettuata nella cavità dell'intestino tenue, dove gli enzimi agiscono sulla massa del cibo (su grandi molecole - polimeri).

    Dopo che le grandi molecole sono divise in più piccole (oligomeri), diventa possibile lo stadio successivo: la digestione parietale, che si svolge sulla membrana esterna delle cellule della mucosa intestinale.

    La mucosa dell'intestino tenue si distingue per la presenza di escrescenze speciali - villi, che aumentano notevolmente l'area di assorbimento. Dopo la cavità e quindi la digestione parietale, si formano i monomeri: le più piccole particelle di cibo che vengono assorbite nel sangue (in contrasto con i grandi polimeri).

    Ricorda le due funzioni principali dell'intestino tenue:

    • Digestione
      • Cavità: nella cavità intestinale
      • Parietale: sulla superficie dell'epitelio dei villi
    • Aspirazione

    Tutte le sostanze vengono infine digerite nell'intestino tenue: proteine, grassi e carboidrati. Ciò è dovuto a succhi intestinali, succo pancreatico e bile epatica - in totale, qui sono presenti tutti gli enzimi necessari per la digestione.

    L'assorbimento dei monomeri da parte dei villi dell'intestino tenue è irregolare. Gli aminoacidi formati a seguito della scomposizione di proteine ​​e carboidrati semplici vengono assorbiti nel flusso sanguigno e la glicerina e gli acidi grassi formati a seguito della scomposizione dei grassi vengono assorbiti nella linfa. Il sistema linfatico si collega al sistema circolatorio, quindi i grassi finiranno comunque nel sangue..

    La parete muscolare dell'intestino tenue fornisce la sua funzione motoria (mōtor latino - messa in moto). All'interno dell'intestino tenue, il cibo viene miscelato, strofinato e spostato gradualmente verso la sezione successiva del sistema digestivo - l'intestino crasso.

    Il movimento del cibo si verifica a causa della contrazione dei muscoli di alcune parti dell'intestino e del rilassamento di altre: si verificano onde peristaltiche.

    Colon

    È costituito da cieco, colon (ascendente, trasversale, discendente, sigmoideo) e retto. L'intestino crasso è una parte finita del tratto digestivo, lunga circa 1,5 m. La partecipazione alla digestione dell'intestino crasso è insignificante e si verifica principalmente a causa di enzimi che sono entrati dall'intestino tenue.

    Dal cieco, parte di un'appendice vermiforme - l'appendice, la cui infiammazione si chiama appendicite.

    Durante la normale digestione, la maggior parte delle proteine, grassi e carboidrati scomposti vengono assorbiti nell'intestino tenue. I residui non digeriti entrano nell'intestino crasso insieme alla fibra vegetale, che non viene scomposta dagli enzimi umani.

    Il corpo umano e di altri animali ricorre a una manovra insolita per abbattere le fibre. Entra in simbiosi con i milioni di batteri che colonizzano il nostro colon: si forma la microflora intestinale. Grazie ai batteri nell'intestino, la fibra vegetale (cellulosa) viene scomposta con successo.

    I batteri sintetizzano la vitamina K, che è coinvolta nella coagulazione del sangue. Nell'intestino crasso, le proteine ​​decadono e la distruzione di aminoacidi precedentemente non assorbiti. Inoltre, qui si verificano la formazione di feci e l'assorbimento di acqua: circa 4 litri di liquido vengono assorbiti nel colon al giorno.

    La composizione delle feci comprende: batteri (fino al 50% della massa), detriti alimentari non digeriti, cellule epiteliali morte. Il colore scuro delle feci è dato da pigmenti biliari decomposti.

    Raggiunta la fine del retto, le feci si accumulano e allungano le sue pareti, motivo per cui l'impulso di defecare. Questo processo è sotto il controllo della corteccia cerebrale e si verifica in modo arbitrario, come dimostra la capacità di controllarla.

    Riassumiamo il nostro studio del colon. Svolge le seguenti importanti funzioni:

    • A causa della microflora
      • Abbattere la fibra
      • Distruzione di aminoacidi non assorbiti
      • Sintesi di vitamina K.
    • Assorbimento dell'acqua
    • Formazione di feci
    Malattie

    La malattia di Crohn è una grave malattia infiammatoria che può colpire tutte le parti del tratto gastrointestinale, dalla bocca al retto. Nella maggior parte dei casi, il processo patologico colpisce l'ileo e la sezione iniziale dell'intestino crasso..

    I processi di digestione e assorbimento sono interrotti. La malattia di Crohn è associata a debolezza, dolore addominale, diarrea, nausea, vomito, gonfiore e perdita di peso. La causa della malattia rimane sconosciuta, suggerendo un ruolo per fattori genetici, infettivi e autoimmuni.

    © Bellevich Yuri Sergeevich 2018-2020

    Questo articolo è stato scritto da Yuri Sergeevich Bellevich ed è la sua proprietà intellettuale. La copia, la distribuzione (inclusa la copia su altri siti e risorse su Internet) o qualsiasi altro uso di informazioni e oggetti senza il previo consenso del detentore del copyright è punibile dalla legge. Per ottenere i materiali dell'articolo e il permesso di usarli, fare riferimento a Bellevich Yuri.

    Anatomia topografica e chirurgia operativa (22 pagine)

    Lezione numero 7. Anatomia topografica del piano inferiore della cavità addominale. operazioni sull'intestino tenue e crasso

    Anatomia topografica del piano inferiore della cavità addominale

    Canali, seni e tasche

    Il canale laterale destro è delimitato a destra dalla parete addominale laterale, a sinistra dal colon ascendente. Comunica in alto con le borse epatiche subepatiche e giuste, in basso - con la fossa iliaca destra e la cavità pelvica.

    Il canale laterale sinistro è delimitato a sinistra dalla parete laterale dell'addome, a destra dal colon discendente e dal colon sigmoideo. Comunica in basso con la fossa iliaca sinistra e la cavità pelvica, sopra il canale è chiuso dal legamento frenico-colico.

    Il seno mesenterico destro ha una forma triangolare, chiusa, delimitata a destra dal colon ascendente, dall'alto dal colon trasverso, e a sinistra dalla radice mesenterica dell'intestino tenue. La radice mesenterica dell'intestino tenue va dall'alto verso il basso e da sinistra a destra dal lato sinistro della 2a vertebra lombare all'articolazione sacroiliaca destra. Sulla sua strada, la radice attraversa la parte orizzontale del duodeno, l'aorta addominale, la vena cava inferiore e l'uretere destro.

    Il seno mesenterico sinistro è delimitato a sinistra dal colon discendente, a destra dalla radice mesenterica dell'intestino tenue e in basso dal colon sigmoideo. Poiché il colon sigmoideo chiude solo parzialmente il bordo inferiore, questo seno comunica liberamente con la cavità pelvica.

    La tasca duodenale superiore si trova sopra la piega duodenale superiore.

    La tasca duodenale inferiore si trova sotto la piega duodenale inferiore.

    La tasca superiore del cieco si trova alla confluenza dell'intestino tenue nell'intestino crasso, sopra l'ileo.

    La tasca inferiore del cieco si trova alla confluenza dell'intestino tenue nell'intestino crasso, sotto l'ileo.

    Dietro la tasca del cieco si trova dietro il cieco.

    La tasca intersigmoide si trova nel sito di attacco del mesentere del colon sigmoideo lungo il suo bordo sinistro

    Anatomia topografica dell'intestino tenue

    Intestino tenue:

    1. duodeno - discusso sopra;

    3.Ileum.

    Holotopy: regioni mesogastriche e ipogastriche.

    Copertura peritoneale: da tutti i lati. Tra i fogli del peritoneo lungo il bordo mesenterico, viene isolato il cosiddetto campo extraperitoneale (area nuda), lungo il quale le arterie rettali entrano nella parete intestinale e da esso escono vene diritte e vasi linfatici extraorganici.

    Skeletopia: la radice mesenterica dell'intestino tenue inizia dalla vertebra L2 e scende da sinistra a destra fino all'articolazione sacroiliaca, attraversando la parte orizzontale del duodeno, l'aorta, la vena cava inferiore, l'uretere destro.

    Sinopia: di fronte - il grande omento, a destra - il colon ascendente, a sinistra - il colon discendente e sigmoideo, dietro - il peritoneo parietale, in basso - la vescica, il retto, l'utero e le sue appendici.

    Approssimativamente nell'1,5-2% dei casi, a una distanza di 1 m dalla confluenza dell'ileo nel colon, sul bordo opposto al mesentere, si trova un processo - un diverticolo di Meckel (il resto del dotto del tuorlo embrionale), che può infiammarsi e richiedere un intervento chirurgico.

    L'apporto di sangue viene effettuato dall'arteria mesenterica superiore, dalla quale 10-16 arterie digiunale e ileale-intestinale, situate nel mesentere dell'intestino tenue, partono sequenzialmente.

    Caratteristiche dell'afflusso di sangue:

    Tipo 1.arcade: i rami delle arterie sono divisi dicotomicamente e

    2. forma archi arteriosi (fino a 5 ordini);

    3. tipo segmentale - cioè anastomosi intraorganiche funzionalmente insufficienti tra i rami diritti (si allontanano dal vaso marginale formato da archi arteriosi distalmente situati) che entrano nella parete dell'intestino tenue;

    4.C'è 1 vena per 2 arterie intestinali.

    Le vene dritte emergono dalla parete intestinale, che formano le vene digiunale e ileale, che formano la vena mesenterica superiore. Alla radice del mesentere, si trova a destra dell'arteria con lo stesso nome e va dietro la testa del pancreas, dove partecipa alla formazione della vena porta.

    Il drenaggio linfatico viene effettuato nei linfonodi situati nel mesentere in 3-4 file. I linfonodi regionali centrali per la parte mesenterica dell'intestino tenue sono i nodi che giacciono lungo i vasi mesenterici superiori dietro la testa del pancreas. I vasi linfatici che fuoriescono formano i tronchi intestinali che scaricano nel dotto toracico

    L'innervazione dell'intestino tenue è fornita da conduttori nervosi che si estendono dal plesso mesenterico superiore.

    Anatomia topografica del colon

    Caratteristiche strutturali esterne dell'intestino crasso, che consentono di distinguerlo durante l'intervento chirurgico dall'intestino tenue:

    1) lo strato muscolare longitudinale sotto forma di tre fasce longitudinali, che iniziano alla base dell'appendice e si estendono all'inizio del retto;

    2.haustra - formata dal fatto che il muscolo

    3. i nastri sono più corti della lunghezza dei due punti;

    4. processi omentali - scarsamente espressi o completamente assenti sul cieco, lungo il colon trasverso si trovano solo in una fila e più pronunciati sul colon sigmoideo;

    5.colore - ha una tinta grigio-bluastra (per l'intestino tenue

    6. il colore rosa è caratteristico;

    7. diametro maggiore.

    cieco

    Holotopia: fossa iliaca destra. Atteggiamento verso il peritoneo: coperto dal peritoneo da tutti i lati, tuttavia vi è una posizione mesoperitoneale dell'organo.

    Syntopy: di fronte - la parete addominale antero-laterale, a destra - il canale laterale destro, a sinistra - le anse dell'ileo, dietro - l'uretere destro, il muscolo ileopsoas.

    Reparto Ileocecale - rappresenta il luogo di transizione dell'intestino tenue nel grande, comprende il cieco con l'appendice e la connessione ileo-cecale con la valvola Bauhinia. Fornisce l'isolamento dell'intestino tenue e crasso.

    Appendice

    Varianti della posizione della parte periferica del processo

    1. decrescente - l'apice dell'appendice è diretto verso il basso e verso sinistra e raggiunge la linea di confine, e talvolta scende nel bacino (la variante più comune);

    2.mediale: lungo la fine dell'ileo;

    3. laterale - nel canale laterale destro;

    4. crescente - lungo la parete anteriore del cieco;

    5.retrocecale e retroperitoneale - nel tessuto retroperitoneale.

    A seconda della posizione, l'appendice può essere adiacente al rene destro, all'uretere destro, alla vescica e al retto. Nelle donne, può raggiungere l'ovaio destro, il tubo destro e l'utero..

    Proiezione della base del processo

    1. Il punto di McBurney: il confine tra la terza linea spinoumbilicalis esterna e centrale sulla destra;

    2.Lantz point - il confine tra la destra esterna e la terza linea centrale bispinale.

    Colon ascendente

    Il colon ascendente si estende verso l'alto dall'angolo ileocecale alla flessione destra del colon.

    Holotopy: regione laterale destra.

    Atteggiamento verso il peritoneo: coperto mesoperitonealmente (la parete posteriore, priva del peritoneo, è coperta dalla fascia dietro l'addome). Sinopia: a destra - il canale laterale destro, a sinistra - il seno mesenterico destro, dietro - il muscolo ileopsoas, il muscolo lombare quadrato, il colon-colon e il tessuto retroperitoneale, la parte inferiore del rene destro, l'uretere destro.

    Curva destra del colon - situata nell'ipocondrio destro, a contatto con la superficie inferiore del lobo destro del fegato, la parte inferiore della cistifellea, dietro il peritoneo - con il polo inferiore del rene destro; localizzato per via intraperitoneale o mesoperitoneale.

    Colon trasverso

    Il colon trasverso si estende trasversalmente tra le pieghe destra e sinistra del colon.

    Holotopy: regione ombelicale.

    Atteggiamento verso il peritoneo: localizzato per via intraperitoneale.

    Syntopy: di fronte - il lobo destro del fegato, sopra - la maggiore curvatura dello stomaco, sotto - i cappi dell'intestino tenue, dietro - la parte discendente del duodeno, la testa e il corpo del pancreas, il rene sinistro.

    La curva sinistra del colon si trova nell'ipocondrio sinistro e copre il rene sinistro di fronte. Il legamento flessionale più costante è il legamento frenico-colico sinistro, che è ben definito e delimita il canale addominale laterale sinistro dalla borsa.

    Colon discendente

    Holotopy: regione del lato sinistro.

    Atteggiamento verso il peritoneo: coperto mesoperitonealmente (la parete posteriore priva del peritoneo è coperta dalla fascia dietro l'addome).

    Syntopy: a destra - il seno mesenterico sinistro, a sinistra - il canale laterale sinistro, dietro l'intestino - tessuto periobolico, muscoli della parte bassa della schiena, rene sinistro e uretere.

    Colon sigmoideo

    Holotopia: inguine sinistro e regione parzialmente pubica. Atteggiamento verso il peritoneo: coperto intraperitoneale.

    Retto

    Il retto: grazie alla sua posizione, viene studiato insieme agli organi pelvici.

    Articoli Su Epatite