Antibiotici per infezione intestinale

Principale Gastrite

Le infezioni intestinali sono una realtà spiacevole. Più spesso, questo disturbo colpisce proprio i bambini, non gli adulti e, come un'epidemia, copre gruppi di bambini di grandi dimensioni (interi gruppi in un asilo o gruppi nei campi di salute dei bambini). Tutti i genitori i cui figli frequentano la scuola materna e le scuole lo sanno e lo capiscono. Un'infezione intestinale in un bambino è molto più grave che in un adulto. Inoltre, è pieno di disidratazione e persino morte per il bambino..

Molti genitori, di fronte a un tale problema in un bambino, si chiedono se sia possibile assumere antibiotici per un'infezione intestinale. Per dare una risposta, è necessario capire che l'infezione intestinale non è una malattia specifica, è diverse diagnosi completamente diverse. E devono anche essere trattati in diversi modi..

Gli antibiotici per l'infezione intestinale sono prescritti se l'agente causale della malattia è un batterio. Se la causa è un virus o un'intossicazione alimentare, non sono necessari antibiotici. Non solo non aiuteranno a far fronte alla malattia, ma possono danneggiare seriamente.

Gli antibiotici che non sono in grado di distruggere il virus in caso di infezione da rotavirus o enterovirus si occuperanno piuttosto rapidamente della microflora intestinale benefica e il corpo delle briciole perderà i suoi ultimi "difensori" in caso di diarrea virale e vomito. E la grave intossicazione e disidratazione dopo diarrea e vomito possono essere fatali, specialmente per i bambini piccoli..

Infezione batterica intestinale, o come viene anche chiamata, "malattia delle mani sporche" si sviluppa se i batteri patogeni entrano nel corpo del bambino.

Ciò è dovuto principalmente alle mani non lavate, alle verdure sporche, all'acqua inadatta da bere, nonché quando un bambino comunica con persone o animali infetti..

Dissenteria, Pseudomonas aeruginosa, salmonellosi, colera, febbre tifoide, botulismo sono considerati batterici.

Un'infezione intestinale causata da un virus è un rotavirus, un adenovirus e un enterovirus familiari a tutti i genitori. Molto spesso si tratta di malattie stagionali e attaccano i bambini in autunno e in primavera..

L'intossicazione alimentare si verifica più spesso in estate, quando il caldo rovina il cibo più velocemente.

Se un bambino ha la diarrea, suda molto, ha la febbre, inizia il vomito e una grande quantità di muco e persino impurità nel sangue nelle feci - tutto ciò indica la presenza di un'infezione batterica intestinale e l'uso di antibiotici è abbastanza razionale.

Di solito, il trattamento di un'infezione intestinale non inizia immediatamente, ma dopo aver stabilito il tipo e la famiglia dell'agente causale della malattia. Ma anche se i test confermano che la malattia è di origine batterica, il medico non prescriverà antibiotici al bambino in tutti i casi..

Le forme lievi di infezione intestinale non hanno bisogno di potenti farmaci antibatterici; con disturbi minori, l'immunità del bambino può far fronte al trattamento a base di farmaci antidiarroici e antiemetici.

Secondo le statistiche, il medico prescrive antibiotici per il disturbo intestinale in ogni quinto caso (circa il 20% del numero totale di bambini con infezione batterica necessita di una potente terapia antibiotica).

Gli antibiotici sono necessari nei seguenti casi:

  • Infezioni gravi Si tratta di dissenteria, febbre tifoide, salmonellosi, colera, ecc..
  • Con un corso complesso di infezione. Ad esempio, con feci molli, più spesso 10 volte al giorno dall'età di 3 anni. Se agli adulti viene prescritta una terapia antibiotica in gravi condizioni, gli antibiotici sono indicati per il bambino già con una gravità media della malattia.
  • Se il bambino ha sangue nelle feci. Questo è un segno di infiammazione intestinale. E senza antibiotici, è impossibile curare tale infiammazione..
  • Con immunodeficienza di un bambino.
  • Se il bambino ha tumori nel corpo.

Il trattamento antibiotico per l'infezione intestinale sarà necessariamente complesso. I medici applicano lo stesso approccio alle infezioni virali, un complesso di farmaci ti sarà prescritto per il rotavirus.

Il medico, oltre alla terapia antibatterica, può prescrivere farmaci antiemetici, antidiarroici, nonché mezzi per normalizzare l'equilibrio di acqua e sale nel corpo al fine di evitare la disidratazione, ad esempio "Regidron".

Inoltre, nel trattamento di un'infezione intestinale, il medico consiglierà sicuramente di dare al bambino i batteriofagi "Bactisubtil", "Hilak Forte", "Lattulosio", "Bifidumbacterin", "Laktiale" per ripristinare la naturale difesa dell'intestino e prevenire la disbiosi.

I "combattenti" più efficaci contro i microrganismi - gli agenti causali dei disturbi intestinali sono gli antibiotici del gruppo cefalosporine. Ma i medici prescrivono prima le tetracicline (i bambini di età superiore agli 8 anni) o le penicilline, e se non hanno l'effetto desiderato, passano alla "artiglieria pesante" - le cefalosporine.

Antibiotici - tetracicline per il trattamento delle infezioni intestinali:

  • Doksal. Un antibiotico che affronta abbastanza efficacemente i microbi intestinali di varie origini. Ma questo farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore agli 8 anni, poiché forma specifici composti chimici che si "depositano" nello scheletro osseo del bambino e nello smalto dei denti che ancora formano. Ai bambini dai 9 ai 12 anni (a condizione che il loro peso non superi i 45 kg) viene prescritta una dose giornaliera di 4 mg. per chilogrammo di peso corporeo il primo giorno della malattia, quindi 2 mg. per chilogrammo di peso (in due dosi giornaliere). Il farmaco è disponibile in compresse, capsule e forme di iniezione. In caso di grave infezione intestinale, l'antibiotico viene prescritto con precisione nelle iniezioni, ma si consiglia di passare alle forme di compresse.
  • "Tetradox". Un antibiotico prodotto in capsule. Questo rimedio è controindicato nei bambini di età inferiore ai 9 anni. Il dosaggio di "Tetradox" è determinato dal medico rigorosamente individualmente, tenendo conto dell'età del bambino, del peso corporeo e della gravità della malattia.
  • "Vibramycin". Un antibiotico che non è raccomandato anche ai bambini di età inferiore a 8 anni. Il regime e il dosaggio di questo farmaco sono gli stessi di "Doxal".

Antibiotici - penicilline per il trattamento delle infezioni intestinali:

  • "Ampicillina". L'antibiotico è prescritto per i bambini da 1 mese. Se l'infezione del bambino è piuttosto grave, il medico consiglierà un dosaggio individuale del farmaco nell'intervallo da 50 a 100 mg. per chilogrammo di peso corporeo del bambino. L'importo risultante dovrà essere suddiviso in più dosi uguali al giorno. Se il peso del bambino ha superato i 20 chilogrammi, è possibile applicargli un dosaggio per adulti (da 250 a 500 mg quattro volte al giorno.
  • "Monomycin". Un antibiotico in grado di combattere la maggior parte dei batteri gram-positivi e gram-negativi, compresi quelli resistenti agli acidi. Sono loro che, senza morire nello stomaco, “arrivano” all'intestino. Per i bambini, il farmaco è prescritto al ritmo di 4-5 mg per ogni chilogrammo di peso del bambino. L'importo totale giornaliero è diviso in 3 dosi. Non raccomandato per bambini di età inferiore a un anno.

Antibiotici - cefalosporine per il trattamento delle infezioni intestinali:

  • "Claforan". Antibiotico di terza generazione. Non è raccomandato per i bambini di età inferiore ai 2,5 anni. Ai bambini il cui peso non ha raggiunto i 50 chilogrammi sono prescritte iniezioni alla dose di 50-100 mg per chilogrammo di peso ogni 6-8 ore. Per le infezioni gravi, il medico ha il diritto di raddoppiare la dose. Per i bambini di peso superiore a 50 kg, il dosaggio è identico a quello di un adulto..
  • "Cefabol". Un antibiotico abbastanza potente con un elenco abbastanza ampio di effetti collaterali. I produttori non raccomandano di somministrarlo a bambini di età inferiore a 2,5 anni, tuttavia, in pediatria, esiste una pratica di utilizzo di Cefbol nei bambini, a partire da 1 mese, se le loro condizioni richiedono una terapia antibatterica urgente e forte. Nei bambini da 1 mese. fino a 12 anni, la dose giornaliera è compresa tra 50 e 180 mg per chilogrammo di peso. Il farmaco viene somministrato per iniezioni 4-6 volte al giorno. Per i bambini di peso superiore a 50 kg, il dosaggio è secondo lo schema per adulti.
  • "Rocephim". Antibiotico di terza generazione. Ai neonati vengono somministrati 20-50 mg per chilogrammo di peso corporeo una volta al giorno. Per i neonati, i bambini di età compresa tra 2 e i bambini di età superiore a (fino a 12 anni), il medico prescriverà una dose individuale nell'intervallo da 20 a 80 mg. il farmaco per ogni chilogrammo di peso del bambino una volta al giorno. Per gli adolescenti di età superiore ai 12 anni, il farmaco può anche essere assunto 1 volta al giorno per 1-2 grammi (a discrezione del medico).
  • Ceftriaxone. Questo farmaco antibatterico deve essere usato con grande cautela nel trattamento dei neonati prematuri. È meglio se tale trattamento si svolge in ospedale sotto la supervisione di un medico. Il farmaco ha i suoi pro e contro. Il vantaggio è che può essere preso da bambini di tutte le età solo una volta al giorno. E il meno è che Ceftriaxone non viene prodotto né in compresse né in sospensione. Sono possibili solo iniezioni. Bambini sopra i 12 anni - 1-2 gr. farmaco. Per i neonati fino a 2 settimane, il dosaggio massimo è di 20-50 mg. per ogni chilogrammo di peso. La dose giornaliera per i bambini di età inferiore a 12 anni va da 20 a 75 mg per chilogrammo di peso corporeo.

Antibiotici di altri gruppi per il trattamento delle infezioni intestinali:

  • "Furazolidone". Un antibiotico che rappresenta la famiglia nitrofuran. Disponibile in compresse, granuli in sospensione e polveri. Controindicato nei bambini di età inferiore a 1 anno. Di solito prescritto in un dosaggio di 10 mg. per ogni chilogrammo di peso del bambino, la quantità ottenuta è divisa in 4 dosi al giorno. Consigliato per i bambini sotto forma di sospensione.
  • Ersefuril. Un altro antibiotico è il nitrofurano. Per i bambini da 1 mese, il farmaco viene somministrato due o tre volte al giorno, 100 mg. Ai bambini da 2,5 anni e agli adolescenti fino a 14 anni vengono prescritti 100 mg ciascuno. tre volte al giorno. Per adolescenti di età pari o superiore a 14 anni, 200 mg in 4 dosi divise (ogni sei ore). Il farmaco può essere somministrato agli adolescenti in capsule e ai bambini, sotto forma di sospensione del 4%.
  • "Intetrix". Questo antibiotico, sintetizzato in Francia relativamente di recente, non ha analoghi in termini di sostanza attiva. L'antibiotico è disponibile in capsule. I produttori dichiarano che il medicinale è controindicato nei bambini di età inferiore a 14 anni, ma i pediatri usano Intetrix per trattare le infezioni intestinali, tuttavia il dosaggio è fissato individualmente per ciascun bambino. A 2 anni, a 4 o 7 anni, una singola dose sarà diversa.
  • Phthalazol. Questo è un vero "fegato lungo" tra gli antibiotici intestinali. Trattano tali malattie da oltre mezzo secolo. I pediatri moderni sostengono che non è necessario somministrare "ftalazolo" ai bambini di età inferiore ai 3 anni, soprattutto perché ora ci sono molti nuovi e più efficaci antibiotici. Tuttavia, tutti gli esperti concordano sul fatto che il "buon vecchio" ftalazolo è abbastanza sicuro per i bambini. La dose giornaliera dell'antibiotico per i bambini di età inferiore a 3 anni è di 0,2 g per chilogrammo di peso, i bambini di età superiore a 6 anni possono ricevere 0,4-0,8 g. per chilogrammo di peso. Un antibiotico viene prodotto solo in compresse.
  • "Biseptol". Questo antibiotico è disponibile in compresse, polveri iniettabili e sospensioni o in una soluzione pronta per l'uso per somministrazione orale. Il farmaco può essere somministrato ai bambini a partire da un mese e mezzo, mentre ai bambini possono essere somministrati 5 ml di sospensione o soluzione pronta una volta al giorno. Gli scolari di età inferiore ai 12 anni ricevono 460-480 mg due volte al giorno.

Inoltre, un medico può prescrivere "Azitromicina", "Claritromicina" o un farmaco relativamente giovane "Lecor".

Regole generali per il trattamento antibiotico delle infezioni del tratto gastrointestinale nei bambini:

  • Il corso medio di terapia va da 3 a 14 giorni. Il medico determinerà la durata del trattamento caso per caso, in base alla gravità dei sintomi, alla diagnosi e all'età del bambino. Quando si verifica un miglioramento, non dovresti ridurre il dosaggio da solo o interrompere del tutto l'assunzione del farmaco. I batteri che sopravvivono diventeranno resistenti a questo tipo di antibiotico. E la prossima volta sarà difficile trovare un farmaco efficace..
  • Durante il trattamento con antibiotici, il bambino dovrebbe seguire una dieta, bere più liquidi.

Puoi scoprire un'infezione intestinale guardando il video del Dr. Komarovsky:

Antibiotici per infezione intestinale nei bambini: un elenco di farmaci

Gli antibiotici per l'infezione intestinale nei bambini sono una prescrizione completamente adeguata, a condizione che si tratti di una lesione infettiva del tratto digestivo. In questo caso, i farmaci antibatterici aiuteranno a far fronte ai sintomi spiacevoli della malattia e a fermare la riproduzione attiva di agenti patogeni.

Ma in pediatria, l'uso di antibiotici è una misura estrema, anche quando si tratta di trattare le infezioni intestinali nei bambini. E non tutti i farmaci sono adatti. Quindi quali strumenti possono essere utilizzati e quali sono meglio rifiutare?

Ciò che è considerato un'infezione

In un bambino, un disturbo del tratto gastrointestinale è considerato abbastanza normale, poiché il corpo del bambino non è ancora stato completamente formato, l'immunità è in fase di sviluppo e le regole di igiene personale non sono sempre osservate.

Una malattia infettiva si sviluppa per diversi motivi e presenta sempre sintomi tipici:

  1. Dolore allo stomaco o all'intestino.
  2. Aumento della temperatura corporea (febbre, febbre).
  3. Vomito, nausea grave con attacchi.
  4. Diarrea frequente fino a 10 volte al giorno.
  5. Significativa riduzione dell'appetito.
  6. Segni di disidratazione e intossicazione.

La malattia è caratterizzata, cambiamo le feci, le feci hanno impurità:

Importante: le feci diventano acquose, si verificano forti dolori e disidratazione. Lo stato di salute del paziente peggiora, appare debolezza. In questo stato, il bambino deve essere urgentemente mostrato al medico..

Se il bambino si ammala improvvisamente, è necessario consultare un medico, poiché i segni sopra descritti possono indicare la presenza di gravi patologie nel lavoro del tratto digestivo.

L'infezione si svolge in diversi modi, puoi essere infettato:

  1. In caso di contatto con una persona malata.
  2. Se le regole di igiene personale non vengono seguite.
  3. Se agenti patogeni di natura infettiva (microrganismi patogeni) entrano nel corpo.
  • Riferimento: la malattia si fa sentire istantaneamente, nei bambini, l'immunità è nella fase di formazione, quindi non può preparare una risposta.
  • Sintomi spiacevoli insorgono sullo sfondo dell'attività vitale attiva dei batteri patogeni, rilasciano tossine, a seguito delle quali le condizioni generali del paziente peggiorano.

Per le infezioni intestinali nei bambini, vengono utilizzati vari farmaci. Gli antibiotici sono preferiti perché aiutano a fermare la crescita e la riproduzione dei microrganismi. Di conseguenza, i batteri muoiono, si verifica il recupero.

Caratteristiche della terapia antibiotica

Il trattamento con antibiotici per la microflora intestinale non è di buon auspicio. Perché gli agenti antibatterici colpiscono tutti i batteri, sia buoni che cattivi.

Ma se non si avvia il trattamento antibiotico, il bambino può morire di intossicazione, disidratazione e altre manifestazioni di una malattia infettiva..

Cosa bere per i bambini se si verificano i principali segni di avvelenamento intestinale:

  • farmaci che aiutano a ridurre i segni di disidratazione;
  • antispasmodici, se soffre di forte dolore;
  • antibiotici, se esiste un'indicazione per il loro appuntamento;
  • antisettici, a discrezione del medico;
  • farmaci che riducono la gravità dell'intossicazione;
  • medicine antipiretiche, se c'è una temperatura;
  • vitamine e preparati che ripristinano la microflora intestinale.

Il restauro della microflora per un bambino dopo gli antibiotici è di grande importanza. Poiché è importante non solo distruggere i microrganismi patogeni, ma anche normalizzare lo stato della mucosa gastrointestinale e il processo di digestione.

Puoi ripristinare la microflora intestinale nei seguenti modi:

  1. Prendi dei farmaci per normalizzare il sistema digestivo.
  2. Rispettare una certa dieta.
  3. Bevi abbastanza acqua al giorno.
  4. Prendi le vitamine per compensare la loro mancanza.

Gli antibiotici ad ampio spettro, che sono raramente prescritti ai bambini, o i farmaci a fuoco limitato, che agiscono direttamente su 1-2 tipi di microrganismi, aiuteranno a sbarazzarsi dell'infezione intestinale.

Attenzione! Un bambino che assume medicinali antibatterici può avere effetti collaterali spiacevoli. Inoltre, se il regime posologico non viene seguito correttamente, si sviluppa resistenza..

  1. Cioè, il medicinale cesserà semplicemente di funzionare, i microrganismi muteranno e il bambino svilupperà dipendenza da antibiotici, la tolleranza (suscettibilità) diminuirà.
  2. Per questo motivo, vale la pena seguire alcune regole quando si assumono pillole:
  • non violare il dosaggio indicato;
  • portare a termine il corso del trattamento senza interromperlo;
  • non combinare diversi antibiotici, questo aumenterà il rischio di effetti collaterali indesiderati.

Se il medico ha prescritto 1 farmaco a un piccolo paziente, non è consigliabile sostituirlo con un altro. Poiché ciò ridurrà l'efficacia della terapia, peggiorerà le condizioni del paziente..

Quali farmaci possono essere prescritti

  1. Strettamente mirato.
  2. E un ampio spettro di azione.
  • Cominciamo con i farmaci che hanno un focus ristretto, cioè influenzano uno specifico agente causale della malattia..
  • Se gli stafilococchi, gli streptococchi o altri batteri entrano nel tratto gastrointestinale, raccolgono un farmaco che agisce direttamente su questi microrganismi.
  • Se non è possibile identificare la causa dell'insorgenza della malattia, ovvero i batteri non sono stati identificati, vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro.
  • Questi farmaci agiscono su un gran numero di microrganismi patogeni, ma sono altamente tossici.

Cosa prendere, come e in quale dosaggio decide il medico. Spesso, le medicine sono usate per trattare i bambini che hanno un effetto punto (cioè, colpiscono solo l'intestino) non penetrano nel flusso sanguigno generale.

Quali farmaci sono prescritti, divisione per classe

Per il trattamento delle infezioni intestinali, in pediatria vengono utilizzati vari farmaci, questi possono essere farmaci con un focus ristretto o antibiotici con un ampio spettro di azione.

Molto spesso, vengono scelti i medicinali delle seguenti classi:

  • tetracicline;
  • aminopenicillins;
  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • aminoglicosidi.

Le medicine dei gruppi sopra possono essere usate per trattare le malattie infettive intestinali. Sono ubriachi (o presi) come indicato da un medico, osservando rigorosamente il dosaggio e le raccomandazioni di uno specialista.

Quali farmaci vengono prescritti più spesso

  1. Levomicetina - nominalmente controindicata nei bambini, viene utilizzata solo se al paziente è stata diagnosticata la colera o il trattamento con altri farmaci non ha prodotto alcun risultato.
  2. L'ampicillina è un tipo sintetico di antibiotico usato in pediatria.

Trattare un ampio spettro di azione, ha una serie di controindicazioni, è caratterizzato da una tossicità relativamente bassa. Il corso del trattamento è di 7-10 giorni. Tetraciclina - prescritta nel caso in cui si sviluppino sintomi spiacevoli sullo sfondo di infezione da salmonella, spore di antrace, ameba.

Questo farmaco antibatterico viene somministrato anche per il colera. Il rimedio elimina bene i principali segni di infezione, ma può causare effetti collaterali indesiderati, portando alla morte di organismi benefici che vivono nell'intestino. Rifaximina: differisce dalle altre medicine di questo gruppo per bassa tossicità.

Se dai al bambino questo farmaco, i sintomi dell'infezione scompaiono rapidamente, ma il dosaggio deve essere osservato. Il medicinale è ampiamente usato in pediatria e non solo. È prescritto perché i componenti che compongono il prodotto influenzano con successo la microflora patogena nell'intestino.

La ciprofloxacina è prescritta per il trattamento dei bambini perché il farmaco ha un minimo di controindicazioni. Nominalmente, i fondi che compongono questo gruppo sono consentiti in pediatria, agiscono nell'intestino, penetrano nel flusso sanguigno generale in quantità limitata e raramente portano allo sviluppo di disbiosi.

Azitromicina: i dati sul trattamento con l'uso di questo farmaco sono buoni, raramente portano allo sviluppo di effetti collaterali indesiderati e hanno una tossicità minima. Approvato per l'ammissione, donne in gravidanza e bambini.

  • Amoxicillina: viene prescritta non solo per le malattie infettive dell'intestino, ma aiuta a eliminare i principali segni di avvelenamento. Per questo motivo, l'antibiotico è considerato universale, nonostante appartenga a farmaci con un ampio spettro di azione. Molto spesso è prescritto per il trattamento di malattie gastrointestinali..
  • Cosa prendere e in quali dosi deve essere verificato con il medico. L'automedicazione e la selezione di medicinali, non tenendo conto di tutte le sfumature della terapia, sono piene di conseguenze e complicazioni. Per questo motivo, è così importante mostrare un bambino malato a un medico e non cercare di curarlo da solo delle principali manifestazioni della malattia..

    Recupero dopo l'assunzione di antibiotici

    Quando dai al tuo bambino antibiotici, vale la pena considerare il fatto che il trattamento porta a determinate conseguenze. Una delle quali è considerata disbiosi.

    Il recupero della terapia aiuterà a sbarazzarsi degli effetti della terapia e normalizzare il processo di digestione, include l'accoglienza:

    • assorbenti (assorbire le tossine e rimuoverle naturalmente dal corpo);
    • probiotici (medicinali contenenti batteri e microrganismi benefici);
    • prebiotici (medicinali che aiutano a creare un ambiente nello stomaco e nell'intestino per la crescita e la riproduzione di batteri benefici).

    Come ripristinare la microflora? Per fare questo, vale la pena non solo assumere farmaci, ma anche mangiare bene per non irritare la mucosa intestinale..

    Cosa dare al bambino se prende antibiotici:

    Se il paziente ha bevuto farmaci antibatterici ad ampio spettro, è necessario osservare il regime alimentare, assumere farmaci con il cibo (pochi minuti prima o dopo un pasto), monitorare attentamente il benessere generale durante il periodo di recupero.

    Spesso, l'assunzione di farmaci volti a normalizzare il processo digestivo è combinata con antibiotici per normalizzare le condizioni del paziente. Ma se questo non è stato fatto per un motivo o per l'altro, la terapia riabilitativa viene eseguita dopo il completamento del corso del trattamento antibiotico..

    Raccomandazioni generali

    Il trattamento antibiotico richiede il rispetto di alcune regole, quando si tratta di bambini, vale la pena:

    • monitorare le condizioni del paziente durante l'assunzione di tali farmaci;
    • normalizzare il regime di consumo del bambino (somministrare solo acqua pulita, tè al limone e lamponi, bevanda alla frutta con mirtilli rossi o mirtilli rossi, acqua calda con miele);
    • mangiare cibi consentiti (astenersi da cibi spazzatura e fast food, nonché non mangiare cibi che possono irritare lo stomaco e / o l'intestino).

    Se non violi le raccomandazioni formulate dal medico, segui tutte le regole e i suggerimenti, quindi non solo puoi sbarazzarti rapidamente dei segni di infezione intestinale, ma anche non affrontare le conseguenze dell'uso di antibiotici. Ciò è particolarmente importante per i bambini, poiché i loro corpi sono sensibili e relativamente instabili..

    Antibiotici per le infezioni intestinali negli adulti e nei bambini: elenco e raccomandazioni

    In caso di nausea, vomito, diarrea, debolezza, c'è spesso il sospetto di avvelenamento o infezione intestinale. Questo è un gruppo di malattie combinate con caratteristiche eziologiche, patogenetiche e sintomatiche..

    I microrganismi patogeni che causano questa infezione, per la loro origine, sono:

    Le infezioni intestinali di eziologia batterica e virale occupano una proporzione maggiore nella struttura di tutte le infezioni nell'intestino. La terapia ha lo scopo di eliminare le cause alla radice - agenti causali delle malattie.

    A seconda del tipo di microrganismo, viene prescritto un trattamento. Se la malattia è di eziologia batterica, viene prescritto un farmaco antibatterico.

    Un antibiotico per avvelenamento e infezioni intestinali viene prescritto dopo aver diagnosticato la malattia e determinato il tipo di agente patogeno. Poiché la maggior parte dei microrganismi ha acquisito resistenza ai farmaci, durante la diagnosi del tipo di patogeno, viene effettuato un test per determinare la sensibilità dei patogeni agli antibiotici.

    Il medico ti dirà quali antibiotici bere per un'infezione intestinale nella tua situazione.

    Antibiotici per il trattamento

    Ci sono spesso casi in cui non c'è modo di chiamare un medico. Come determinare quale antibiotico per l'infezione intestinale è giusto per te, diremo e descriveremo quali farmaci antibatterici esistono.

    Il regime di trattamento include un antibiotico ad ampio spettro:

    1. Le cefalosporine sono antibiotici ad azione battericida. Nomi commerciali: "Cefotaxim", "Cefabol", "Rocesim", "Claforan". Sono simili nella struttura alle penicilline, hanno un effetto collaterale - allergie.
    2. Le tetracicline sono ben assorbite dal tratto gastrointestinale se assunte per via orale, hanno un effetto batteriostatico, causano complicazioni (fino alla sordità), sono controindicate nei bambini. Nomi commerciali: "Doxiciclina", "Vibramicina", "Tetradox".
    3. Le penicilline - "Amoxicillina", "Ampicillina", "Monomicina" e altri - hanno una buona penetrazione nelle cellule del corpo e una selettività d'azione, senza influire negativamente sui sistemi e sugli organi; approvato per l'uso da parte di bambini, donne in gravidanza e in allattamento, effetti collaterali - reazioni allergiche.
    4. Gli aminoglicosidi - "Gentamicina", "Neomicina" e altri - sono usati per trattare malattie con la diffusione di microbi nel corpo, fino alla sepsi, sono altamente tossici, colpiscono i reni, il fegato e sono ammessi per motivi di salute.
    5. I fluorochinoloni sono antibiotici che sopprimono l'enzima responsabile della sintesi del DNA nei microbi; sono prescritti dai medici. Sono usati con cautela nelle persone che soffrono di malattie con lesioni vascolari, sono vietati ai bambini di età inferiore ai 18 anni, alle donne in gravidanza e in allattamento. Nomi commerciali: "Levofloxacin", "Tsiprolet", "Norfloxacin", "Ofloxacin", "Normax", "Ciprofloxacin" e altri.
    6. I macrolidi - "Roxithromycin", "Azithromycin", "Erythromycin" - hanno un effetto batteriostatico, sono efficaci contro i microrganismi. Approvato per l'uso da parte di bambini, in gravidanza e in allattamento, quando le penicilline sono controindicate a causa di una reazione allergica.
    7. "Levomicetina" (cloramfenicolo) - un farmaco per l'infezione intestinale, ha perso la sua popolarità a causa di effetti collaterali, uno dei quali è il danno al midollo osseo.

    La maggior parte degli antibiotici sono usati per trattare le malattie infettive. Penicilline e aminoglicosidi sono usati per trattare organi ENT, laringite, tracheite, bronchite, pleurite (liquido nei polmoni), ecc..

    E per l'infezione intestinale, vengono prescritti antibiotici dai gruppi di cefalosporine e fluorochinoloni, sulfamidici. La tetraciclina viene prescritta raramente: principalmente per motivi di salute.

    In caso di infezione acuta, viene prescritto un farmaco antibatterico nel 100% dei casi, sotto forma di iniezioni. I moderni dosaggi di farmaci suggeriscono un corso: una iniezione al giorno per 7 giorni. Gli antibiotici per le infezioni intestinali negli adulti sono utilizzati da tutti.

    Antisettici intestinali

    Stanno diventando sempre più popolari. Questi sono farmaci che distruggono la flora patogena dell'intestino senza influenzare la normale flora..

    Gli antisettici inibiscono la crescita della microflora condizionatamente patogena - stafilococco, proteo e altri. Sono prescritti nella pratica pediatrica o quando ci sono controindicazioni ai farmaci antibatterici:

    1. "Ersefuril" (nifuroxazide) - non ha controindicazioni, è approvato per l'uso nei bambini dai 6 anni di età, sopprime la crescita della microflora patogena. I microrganismi non hanno sviluppato resistenza al farmaco. Efficace contro la dissenteria, l'infezione da rotavirus.
    2. Il "furazolidone" è un farmaco antibatterico provato, efficace contro agenti patogeni come Shigella, Salmonella, altri batteri e ha un effetto immunostimolante;
    3. "Intetrix" - non è solo un antimicrobico, ma anche un agente antimicotico e amebicida, provoca effetti collaterali: nausea e dolore allo stomaco, è usato come agente profilattico durante le escursioni e i viaggi;
    4. Il "ftalazolo" è un farmaco ad ampio spettro che è attivo contro i patogeni. Aiuta rapidamente, ha una serie di effetti collaterali, è prescritto con cautela per i bambini.
    5. Enterol è un lievito vivo antagonista dei microrganismi patogeni. Il preparato contiene un enzima proteasi che distrugge le endotossine prodotte da batteri patogeni come Clostridia ed Escherichia coli. Esistono anche probiotici che promuovono la crescita della flora intestinale "utile". Non sono necessari ulteriori farmaci dopo gli antibiotici. L'effetto è evidente dopo aver preso una capsula. Il farmaco non deve essere usato in combinazione con antibiotici, adsorbenti. Consigliato per l'uso da parte di bambini, madri in gravidanza e in allattamento. Non ha controindicazioni.

    Antibiotici per bambini con infezione intestinale

    Ciò che è prescritto per i bambini con infezione intestinale, ogni madre chiede. Il trattamento dei bambini è prescritto con grande cura. La sicurezza prima di tutto, seguita dall'efficienza.

    Per i bambini vengono prodotti farmaci che agiscono nell'intestino, con un minimo di effetti collaterali. La terapia antibiotica non ha alcun effetto sistemico.

    Elenco dei farmaci approvati:

    1. "Amoxiclav", "Augmentin", "Amosin", "Flemoxin", "Solutab" - i farmaci della serie penicillina, che causano un'eruzione allergica nel bambino, sono ben assorbiti, sono considerati uno dei più sicuri. I medici prescrivono penicilline protette dall'acido clavulanico ("Amoxiclav"): la maggior parte dei microrganismi sono resistenti all'azione delle penicilline.
    2. "Supprax", "Cephalexin", "Zinnat" - a bassa tossicità, efficace nel trattamento delle infezioni intestinali, i neonati sono controindicati.
    3. "Summamed", "Vilprafen", "Clarithromycin" - ipoallergenico, il più antico antibiotico, altamente attivo contro i batteri, ammesso per i bambini, disponibile in compresse, capsule e sospensioni;
    4. "Enterofuril" (nifuroxazide), "Nifurazolidone" - hanno un effetto dose-dipendente, sono i principali farmaci di scelta per il trattamento nei bambini. Non vengono assorbiti nel sangue e nell'intestino, non hanno un effetto sistemico sul corpo. Non assorbito nel latte materno, ammesso per le donne in gravidanza; i bambini vengono dati da 1 mese.
    • Con malattie lievi, il bambino è guarito dopo aver usato antisettici intestinali.
    • Se la malattia è di moderata gravità, i farmaci di prima scelta sono gli antibiotici della penicillina: "Ampicillina", "Amoxiclav".
    • Se le penicilline utilizzate non sono adatte a causa del verificarsi di effetti collaterali o controindicazioni esistenti nel bambino, somministrare un antibiotico del gruppo macrolidi - "Azitromicina" contro l'infezione intestinale.

    Pro e contro dell'uso di antibiotici per le infezioni intestinali

    Con l'uso di farmaci, le malattie collaterali si uniscono. Tordo nelle donne (candidosi delle mucose), disbiosi, diarrea associata agli antibiotici (AAD), disfunzione intestinale e altri.

    • influenza sulla causa della malattia;
    • cura rapida se viene selezionato un antibiotico efficace;
    • soppressione dell'influenza di sostanze tossiche sul corpo;
    • distruzione della microflora patogena.
    • la presenza di controindicazioni;
    • influenza sul lavoro del corpo umano;
    • incapacità di usare in bambini, donne in gravidanza e in allattamento;
    • l'insorgenza di malattie durante l'assunzione di antibiotici.

    Come bere droghe

    È necessario osservare il dosaggio d'uso, bere antibiotici in un ciclo completo. Sono presi per almeno 5 giorni in caso di infezione intestinale nei bambini e almeno 7 giorni negli adulti, in modo che non si formi una flora patogena resistente ai farmaci antibatterici.

    • applicazione a intervalli regolari o in un determinato momento;
    • l'uso di antibiotici in combinazione con probiotici.

    Recensioni del trattamento delle infezioni intestinali

    I farmaci più efficaci con un minimo di effetti collaterali sono "Norfloxacin" (nome commerciale "Normax") e "Levofloxacin".

    Sono prescritti per le infezioni batteriche del sistema urinario, uretrite, cistite, diarrea del viaggiatore. "Norfloxacin" è usato per trattare pielonefrite, salmonellosi, shigella.

    Controindicazioni - infanzia, gravidanza e allattamento. Usare con cautela nell'epilessia, aterosclerosi, ulcera gastrointestinale.

    Le mamme parlano a favore di Enterosfuril. Il farmaco è prescritto dai pediatri a ciascun bambino con sospetta infezione intestinale. Sicuro per i bambini, "Enterosfuril" allevia le condizioni di un bambino con infezione intestinale, allevia il vomito e la diarrea.

    Farmaci antibatterici come prevenzione

    Ci sono fattori che non dipendono da una persona che provoca tifo, colera, dissenteria. Ma ci sono anche abilità igieniche, osservando quali, puoi evitare una malattia spiacevole..

    Utilizzando agenti antimicrobici - antisettici intestinali - in viaggio, in viaggio, puoi escludere lo sviluppo di infezione intestinale.

    Se dare o meno un antibiotico, specialmente a un bambino, dipende da te. Quando si sceglie un farmaco antibatterico, è necessario affidarsi al consiglio degli specialisti.

    Antibiotici per adulti e bambini con infezione intestinale

    Gli antibiotici sono sostanze di origine naturale o artificiale che hanno la capacità di inibire la crescita e la riproduzione delle cellule viventi. Come farmaci, vengono utilizzati quei tipi di antibiotici che quasi non danneggiano il macroorganismo, ma mirano a inibire i batteri.

    Per natura dell'effetto sulle cellule batteriche, sono divisi in due categorie:

    • farmaci batteriostatici - fermare la riproduzione di microrganismi patogeni;
    • agenti battericidi: distruggono i batteri e rimuovili dal corpo.

    Gli antibiotici per le infezioni intestinali dovrebbero essere utilizzati nel 20% del numero totale di casi. L'auto-somministrazione di farmaci antibatterici è irta di gravi problemi di salute.

    Secondo la ricerca medica, le infezioni intestinali sono causate da circa 40 tipi di microrganismi patogeni, ma solo 35 di loro sono di natura batterica..

    Tuttavia, non tutte le diarrea accompagnate da febbre alta e malessere generale sono causate da una malattia infettiva..

    Per una diagnosi accurata, è necessario condurre uno studio di laboratorio che determini il tipo e la natura dell'agente patogeno. Solo allora il trattamento sarà appropriato ed efficace..

    Oltre ai batteri patogeni che entrano nel corpo dall'esterno, esiste un gruppo di microrganismi opportunisti che vivono nell'intestino. Staphylococcus aureus, clostridi, enterobatteri, proteo.

    Hanno un effetto benefico sulle prestazioni del tratto digestivo, partecipano alla scomposizione delle proteine ​​e migliorano la peristalsi, ma con una forte diminuzione dell'immunità possono causare malattie.

    Per evitare che l'uso di antibiotici inibisca la microflora benefica, il loro effetto dovrebbe essere mirato..

    Gli antibiotici più efficaci e più popolari

    Non ci sono antibiotici universali - così come non esiste una cura per tutte le malattie. Tuttavia, alcuni gruppi di farmaci antibiotici agiscono contemporaneamente su diversi tipi di batteri, quindi hanno guadagnato una grande popolarità. Ma l'ampio spettro d'azione non è l'unico criterio in base al quale i benefici dovrebbero essere valutati:

    • il medicinale deve essere assorbito solo nelle parti inferiori del tratto gastrointestinale, senza essere distrutto sotto l'influenza di succo gastrico, enzimi;
    • l'assorbimento dei componenti del farmaco nel sangue prima che entrino nell'intestino crasso dovrebbe essere minimo;
    • il livello di tossicità dell'agente: minore è il migliore;
    • compatibilità con altri farmaci - importante nella terapia complessa.

    Indicazioni e controindicazioni per l'uso di antibiotici

    La terapia antibiotica è appropriata se sono presenti le seguenti indicazioni:

    • condizione moderata in un bambino;
    • grave condizione nei pazienti adulti, con pronunciati segni di disidratazione;
    • la comparsa di sintomi di sepsi generale;
    • la presenza di anemia emolitica, immunodeficienza, cancro;
    • sviluppo di focolai distanti di infezione situati al di fuori del tratto gastrointestinale;
    • complicanze secondarie;
    • la comparsa di inclusioni di sangue nelle feci.

    Questo gruppo di farmaci viene anche usato per trattare gravi lesioni gastrointestinali, tra cui intossicazione alimentare batterica, dissenteria, febbre tifoide, salmonellosi, colera ed escherichiosi. Ma è controindicato o utilizzato con cautela nei seguenti casi:

    • disordini mentali;
    • disturbi della coagulazione del sangue;
    • anemia;
    • insufficienza renale o epatica;
    • aterosclerosi;
    • ha avuto un ictus;
    • ipersensibilità a uno o più componenti del farmaco.

    Il medico determina la necessità di assumere farmaci dopo esami del sangue di laboratorio (livello di VES, presenza di leucocitosi, spostamento della formula) e feci (rilevazione di impurità del sangue, muco, studio del numero di leucociti). La quarantena evita l'infezione di familiari, colleghi, compagni di classe.

    Antibiotici per infezione intestinale acuta

    Un'infezione intestinale acuta è intesa come una malattia gastrointestinale con insorgenza improvvisa e sintomi gravi causati da batteri, virus, funghi o protozoi. L'uso di antibiotici è efficace solo nel primo caso..

    La malattia inizia con vomito, diarrea, febbre, malessere generale. È sufficiente isolare il paziente dagli altri ed eseguire il trattamento con sorbenti, batteriofagi, soluzioni di sale d'acqua; una dieta speciale è utile.

    La terapia antibiotica viene utilizzata solo 2-3 giorni dopo l'insorgenza della malattia, se le misure precedenti erano inefficaci e le condizioni del paziente sono peggiorate a gravi o moderate. Durante questo periodo, è possibile eseguire test diagnostici per determinare la natura dell'infezione e il tipo di agente patogeno.

    Quando si sceglie il tipo di agente antibatterico, vengono prese in considerazione le caratteristiche dei singoli gruppi:

    1. Le aminopenicilline interrompono la sintesi delle cellule batteriche durante il periodo di riproduzione e crescita. Spesso provoca reazioni allergiche, disbiosi. Escreto dal corpo insieme a urina e bile.
    2. Tetracicline: privano le cellule batteriche di energia e le distruggono. Efficace contro una vasta gamma di batteri e alcuni virus di grandi dimensioni, ma non è in grado di colpire alcuni ceppi di Salmonella ed Escherichia.
    3. Aminoglicosidi: impediscono la riproduzione di microrganismi patogeni, in particolare stafilococchi e enterococchi. Altamente tossico, richiede la massima precisione di dosaggio. Quando viene superata la norma ammissibile del farmaco, vengono provocate violazioni del coordinamento dei movimenti, danno renale, sordità parziale o completa. A causa di possibili complicazioni, vengono utilizzati solo per lo sviluppo della sepsi generale e condizioni estremamente gravi.
    4. I fluorochinoloni sono farmaci di origine artificiale. Distruggono le cellule della maggior parte dei batteri gram-positivi: Vibrio cholerae, Salmonella, E. coli e Pseudomonas aeruginosa e altri. Rapidamente assorbito nel tratto digestivo, escreto dai reni.
    5. Cefalosporine: distruggono le cellule batteriche che si trovano nella fase di moltiplicazione. L'intero gruppo, ad eccezione della cefalessina, irrita fortemente le mucose. Incompatibile con l'alcol - causa intossicazione acuta.
    6. Antibiotici non sistemici, con i meno effetti collaterali. Questi sono medicinali che possono essere somministrati a donne in gravidanza e bambini piccoli. Sopprimono selettivamente l'attività di microrganismi patogeni e opportunistici nell'intestino, mentre non vengono assorbiti nel sangue.

    Antibiotici per le infezioni intestinali negli adulti: elenco, dosaggio, metodo di somministrazione

    Gli antibiotici più comunemente usati per le infezioni intestinali negli adulti sono:

    Il ceftriaxone è una polvere utilizzata per la preparazione di soluzioni e l'ulteriore somministrazione endovenosa o intramuscolare (0,5 g per 2 ml o 1 g per 3,5 ml). Utilizzato per salmonellosi, febbre tifoide e spirochetosi.

    Ben tollerato, ma può causare lievi reazioni collaterali dal tratto gastrointestinale: nausea, feci molli. Controindicato nel primo trimestre di gravidanza.

    La dose giornaliera è di 20 mg-4 g / kg di peso corporeo, a seconda dell'età del paziente e della gravità della malattia. Le iniezioni sono dolorose.

    La ciprofloxacina è uno dei fluorochinoloni più attivi, disponibile come soluzione pronta in flaconcini, per somministrazione orale, nonché in compresse e capsule.

    L'azione è diretta contro salmonella, shigella, campylobacter e altri agenti patogeni. Il dosaggio raccomandato è da 0,125 a 0,75 g due volte al giorno. Non prescritto per le donne in gravidanza e in allattamento, nonché per i bambini di età inferiore ai 15 anni.

    Può causare una maggiore sensibilità alla luce solare (fotosensibilità).

    La levomicetina è efficace contro i batteri gram-positivi e gram-negativi. Forma di dosaggio - compresse e polveri per la preparazione di soluzioni iniettabili.

    Aiuta con febbre tifoide, febbre paratifo, salmonellosi, shigellosi, peritonite, yersiniosi. Il dosaggio medio in compresse è di 250-500 mg tre volte al giorno; in iniezioni - 500-1000 mg con la stessa frequenza.

    Controindicato nei bambini di età inferiore a 3 anni, nelle donne in gravidanza e in allattamento.

    Durante la gravidanza, ai pazienti vengono prescritti antibiotici non sistemici:

    Alpha Normix - compresse rifaximin. Combatte attivamente contro vari tipi di batteri: Shigella, Proteus, Streptococcus, Clostridia. Se assunto internamente, viene assorbito meno dell'1%, quindi gli effetti collaterali sono lievi. Ammesso per adulti e bambini sopra i 12 anni. Dosaggio: 1-2 compresse ogni 8 ore.

    L'amoxicillina è un farmaco battericida utilizzato per la somministrazione orale (compresse, capsule, soluzioni, sospensioni) e iniezione (polvere). Il dosaggio è determinato individualmente - da 0,125 a 0,5 g tre volte al giorno. Possibili reazioni allergiche o sviluppo di superinfezioni.

    La ceftidina è una polvere per diluizione e somministrazione endovenosa o intramuscolare. Agisce su molti ceppi di batteri gram-positivi e gram-negativi. Può essere usato per il trattamento di neonati (30 mg / kg al giorno, suddivisi in 2 dosi). Agli adulti viene prescritto 1 g ogni 8 ore o 2 g due volte al giorno.

    Il metodo di applicazione viene scelto tenendo conto della gravità della malattia. Nelle prime fasi, viene data preferenza a compresse, sciroppi e sospensioni; in condizioni gravi, vengono utilizzate iniezioni endovenose e intramuscolari.

    Il regime terapeutico (prima, dopo, durante i pasti) deve essere conforme alle istruzioni per il farmaco specifico. La violazione del dosaggio prescritto dal medico è severamente vietata.

    È importante aderire a una dieta dietetica durante la terapia antibiotica:

    • escludere i piatti dolci che contribuiscono allo sviluppo della microflora patogena;
    • limitare l'uso di cibi fritti e grassi che mettono un carico pesante sul fegato;
    • non consumare alimenti con fibre alimentari grossolane, elevata acidità, alto contenuto di additivi chimici, in modo da non danneggiare le mucose del tratto gastrointestinale;
    • non assumere alcolici, che causano un indebolimento del sistema immunitario;
    • privilegiano frutta, verdura, alimenti proteici e latticini: rafforzano le difese dell'organismo, reintegrano l'apporto di vitamine e migliorano la digestione grazie alle fibre vegetali e alla pectina.

    Antibiotici per infezione intestinale per bambini: elenco, dosaggio, metodo di somministrazione

    Gli antibiotici per le infezioni intestinali nei bambini vengono utilizzati quando l'ulteriore sviluppo della malattia rappresenta un rischio per la salute maggiore rispetto agli effetti collaterali dei farmaci. È consentito prescrivere tali farmaci:

    Rifaximin è un farmaco ad ampio spettro prodotto con il nome commerciale Alpha Normix. È prescritto per bambini dai 6 ai 12 anni (400-800 mg 2-3 volte al giorno), adulti e adolescenti di età superiore ai 12 anni (600-1200 mg con la stessa frequenza). Non ci sono praticamente effetti collaterali; è possibile che l'urina sia macchiata di rosso a causa delle caratteristiche del principale ingrediente attivo; non influisce sulla funzionalità renale.

    Azitromicina (venduta con il nome commerciale Sumamed). Viene rapidamente assorbito dal tratto digestivo, mantiene un'alta concentrazione nei tessuti per 5-7 giorni dopo la somministrazione, quindi è sufficiente prenderlo una volta al giorno. In condizioni gravi, il dosaggio è raddoppiato..

    Cefotaxime è una polvere in fiale per la preparazione di soluzioni somministrate per via endovenosa, intramuscolare, getto e flebo. Ai neonati e ai bambini di età inferiore a 12 anni vengono prescritti 50–100 mg / kg di peso corporeo ogni 6-12 ore. Gli adolescenti di età superiore ai 12 anni e gli adulti vengono somministrati 1 g due volte al giorno. Il farmaco può causare un leggero aumento della temperatura e reazioni allergiche.

    Lecor è un agente antimicrobico a base di nifuroxazide, disponibile sotto forma di capsule di gelatina dura. Agisce solo nel lume intestinale, non viene assorbito nel sangue, viene completamente escreto nelle feci.

    Aiuta contro la maggior parte dei patogeni batterici delle infezioni intestinali. Ad adulti e bambini di età superiore ai 6 anni viene prescritta 1 compressa ogni 6 ore..

    È ben tollerato, le reazioni allergiche sono estremamente rare e sono associate a intolleranza individuale.

    Overdose

    • interruzione del fegato e dei reni;
    • soppressione della funzione di emopoiesi;
    • sonnolenza;
    • vertigini;
    • convulsioni;
    • perdita o perdita dell'udito;
    • disturbo visivo.

    Se noti sintomi allarmanti, interrompi l'assunzione del farmaco e consulta il medico..

    Se si verifica avvelenamento da farmaco a causa di un singolo uso di una grande dose del farmaco, sciacquare lo stomaco e chiamare un'ambulanza.

    Recupero dopo l'assunzione di antibiotici

    Sono necessarie ulteriori misure per ripristinare la salute dopo l'assunzione di antibiotici se:

    • sono stati usati diversi antibiotici contemporaneamente;
    • l'accoglienza è durata oltre 10 giorni;
    • il paziente è malato di sindrome da immunodeficienza, malattie croniche, oncologia;
    • il paziente è emaciato;
    • i medicinali venivano usati indipendentemente, senza consultare un medico.

    Per il ripristino precoce della microflora intestinale, è opportuno utilizzare prodotti biologici, prodotti a base di latte fermentato arricchiti con batteri benefici - yogurt bifido, biokefir e loro analoghi. Si consiglia di includere nella dieta:

    • fiocchi d'avena;
    • cipolla;
    • carciofi;
    • banane;
    • aneto;
    • prezzemolo;
    • albicocche secche;
    • cavolo bianco.

    Per eliminare i residui di droga, è utile sottoporsi a un ciclo di pulizia con enterosorbenti o erbe medicinali. Ma la terapia riabilitativa deve essere concordata con il medico curante..

    • Articolo Precedente

      Dolore nella parte sinistra sotto le costole

    Articoli Su Epatite