Preparazioni e medicinali per la disbiosi

Principale Enterite

La disbatteriosi è un problema di molte persone, invisibile dall'esterno, ma che porta gravi disagi e apporta gravi cambiamenti nella vita quotidiana. I mezzi che alleviano la disbiosi sono pubblicizzati ovunque, ma per scegliere esattamente la medicina che aiuterà davvero ad eliminare questa malattia, devi capire le loro varietà e proprietà.

Pillole per disbatteriosi

I preparati in compresse per il trattamento della disbiosi possono essere suddivisi in due gruppi principali: antibatterico (elimina la causa principale della malattia - microrganismi patogeni) e probiotico (promuove la riproduzione della flora intestinale normale, aumenta l'immunità).

La causa della disbiosi può essere E. coli, enterococco, stafilococco, candidomicosi e altre infezioni. Droghe comuni di trattamento farmacologico - Levomicetina, Streptomicina, Nistatina, Intetrix, Pifamucina, Furazolina, Enteroseptol.

Il medico può prescrivere farmaci per il trattamento della disbiosi solo dopo l'inoculazione batterica e determinare la sensibilità dell'agente causale della malattia all'agente selezionato.

Farmaci che aumentano l'immunità, normalizzano la microflora ed eliminano i sintomi negativi della disbiosi:

Assorbenti. Polypefan, carbone attivo, Pepidol sono preparati assorbenti che legano sostanze tossiche e prevengono la diffusione di processi putrefattivi nell'intestino. Utilizzato nella prima fase del trattamento della disbiosi.

BS da ceppi vivi. Bifikol, Bactisubtil, Enterol, Colibacterin - utilizzati nella prima e nella seconda fase della disbiosi, realizzati sulla base di microrganismi che formano la normale flora intestinale.

Prebiotici. Duphalac, Normaza, Hilak-Forte appartengono al gruppo di prebiotici che non contengono ceppi di microrganismi, ma creano condizioni favorevoli per lo sviluppo di microrganismi benefici, possono essere utilizzati in qualsiasi fase del trattamento della disbiosi.

Probiotici. Bifidumbacterin, Linex, Narine, Lactobacterin, Bifiform sono probiotici, che rappresentano un ampio gruppo di agenti usati per trattare la disbiosi di qualsiasi stadio. Contengono ceppi vivi di batteri benefici che normalizzano la microflora intestinale e inibiscono i microrganismi patologici.

Enzimi. Mezim-Forte, Polysim, Digestal, Panzinorm-Forte appartengono al gruppo di enzimi che aiutano a normalizzare i processi digestivi, digerire il cibo e assorbire componenti utili nello stomaco e nell'intestino.

Immunomodulatori. Levomizolo, Dekaris appartengono agli immunomodulatori, contribuiscono alla normalizzazione dell'immunità locale del tratto gastrointestinale, vengono utilizzati nelle fasi finali del trattamento per consolidare i risultati positivi.

Restauratori di funzioni motorie. Duspatalin, Trimedat, Meteospazmil, Immudon: questi farmaci ripristinano la normale motilità intestinale, che aiuta a rimuovere sintomi come diarrea, gonfiore, flatulenza.

Stimolanti dell'epitelio intestinale. Essentiale e altri farmaci che stimolano il lavoro delle cellule epiteliali intestinali, aiutano a liberarsi della colica intestinale.

7 migliori farmaci per la disbiosi

L'emergere di una vasta gamma di farmaci per la disbiosi è dovuta a diversi criteri per valutare la loro efficacia, motivo per cui è difficile trovare la migliore medicina.

Considera diversi farmaci noti secondo questi criteri:

Il lattobatterio, disponibile sotto forma di compresse e polvere - non ha un guscio di capsula, non è usato per candidosi o ipersensibilità, sono possibili reazioni allergiche come effetto collaterale, può essere assunto insieme a un antibiotico, non ci sono controindicazioni per l'assunzione di donne in gravidanza, la conservazione in frigorifero è obbligatoria.

Acilatto (sospensione, compresse), controindicato nella candidosi, possibile allergia al farmaco, è consentita la somministrazione simultanea di antibiotici, le donne in gravidanza sono prescritte secondo le istruzioni di un medico, controindicate nei bambini di età inferiore a 3 anni, conservate in frigorifero fino a 12 mesi.

BioBactone - non disponibile in capsule, vietato per la candidosi, esiste la possibilità di una reazione allergica, compatibile con antibiotici, adatto ai bambini, conservato in frigorifero.

Batterio bifido - polvere e soluzione in fiale, annullamento se viene rilevata ipersensibilità o candidosi, incompatibile con antibiotici, prescritto per bambini dai 3 anni, per madri in gravidanza e in allattamento - solo secondo le indicazioni, la conservazione viene effettuata in frigorifero.

Probifor: senza involucro della capsula, senza controindicazioni, senza effetti collaterali, compatibile con gli antibiotici, è possibile utilizzare il prodotto regolarmente durante la gravidanza e l'allattamento, adatto a bambini di età superiore a sei mesi, conservare in frigorifero.

Hilak forte - non ci sono capsule, oltre a controindicazioni ed effetti collaterali, può essere assunto con antibiotici, durante la gravidanza e durante il periodo di allattamento, universale per qualsiasi età, conservato a temperature inferiori a 10 ° C.

Linex - prodotto in un involucro della capsula, non ha controindicazioni e nessun effetto collaterale, può agire in parallelo con antibiotici, senza limiti di età, può essere conservato in una stanza asciutta con una temperatura dell'aria non superiore a 25 ° C.

Fibraxin: contiene fibra dietetica di arabinogalattano, che favorisce la crescita e la riproduzione di microrganismi benefici. Supporta l'immunità locale e sistemica.

Probiotici a base di lattobacillo

Distingue tra compresse e polvere in forma di farmaci in questo gruppo. I primi includono Lactobacterin, mentre i secondi sono rappresentati da Biobacton e Acylact. L'acilatto è disponibile anche sotto forma di supposte, che è considerato più sicuro da usare, poiché non inibisce i microrganismi benefici che vivono nell'intestino. I fondi di cui sopra possono essere assunti insieme a farmaci antibatterici, ma non sono adatti come unico mezzo per trattare la disbiosi complessa, poiché sono mono-farmaci, cioè contengono una sostanza terapeutica dello stesso tipo.

Probiotici a base di bifidobatteri

I preparati probiotici a base di bifidobatteri hanno varie forme di rilascio e sono tra i primissimi mezzi per trattare la disbiosi. Quindi, distinguere tra la forma della compressa (Bifidobacterin forte) e la forma in polvere (Probifor) dei farmaci. Ci sono controindicazioni all'uso di supposte e compresse con bifidobatteri per bambini di età inferiore ai tre anni e i farmaci in questo gruppo non sono combinati con antibiotici.

Probiotici - una combinazione di bifidobatteri e lattobacilli

Questo tipo include polvere probiotica Florin Forte, adatta a neonati e adulti. Per i bambini, il farmaco viene miscelato nella proporzione indicata dal medico con una formula per l'alimentazione o il latte materno, i bambini più grandi e gli adulti assumono il farmaco insieme al cibo. Florin Forte richiede condizioni di conservazione speciali che possono essere facilmente osservate in frigorifero: 0-10 ° C. Alcuni antibiotici possono peggiorare o modificare il lavoro di Florin, quindi, per l'uso simultaneo di questi farmaci, è necessario consultare un medico che ti aiuterà a scegliere una combinazione efficace di farmaci.

L'analogo di Florin Forte in termini di composizione dei batteri è Linex.

Rispetto al primo farmaco, ha innegabili vantaggi:

L'enterococco aggiuntivo nella composizione del farmaco aumenta l'effetto complesso;

Non ci sono requisiti speciali per le condizioni di conservazione;

È facilmente combinato con altri antibiotici;

Non ha controindicazioni per l'uso da parte di madri in gravidanza e in allattamento.

Non ha controindicazioni per l'età: i bambini non hanno bisogno di mescolare il prodotto nel latte, ma puoi semplicemente dissolvere il contenuto della capsula in acqua calda.

I probiotici con bifidobatteri e lattobacilli possono essere pericolosi per i pazienti in stato immunodeficiente o eccessiva sensibilità allergica. In presenza di questi difetti di salute, è necessario consultare un medico per il corretto calcolo della dose e la capacità di assumere probiotici.

Probiotici a base di bifidobatteri in combinazione con altri batteri

Una combinazione interessante è il farmaco Bifikol, che contiene, oltre all'insieme standard di bifidobatteri, E. coli condizionatamente patogeno, che è anche normalmente contenuto nella microflora intestinale ed è in grado di sopprimere i microbi con maggiore patogenicità. Sfortunatamente, la somministrazione simultanea di un ciclo di antibiotici e Bifikol può essere dannosa per il corpo, cosa che non si può dire del suo analogo "Bififorme" con enterococchi.

Prebiotici a base di lattulosio

È noto che i carboidrati semplici e rapidamente digeribili sono la principale risorsa per lo sviluppo della microflora intestinale patogena. I prebiotici lattulosio contengono uno speciale enzima che scompone i carboidrati in acidi organici che inibiscono lo sviluppo di microbi e riducono la pressione sanguigna.

Farmaci noti di questo gruppo:

Preparati prebiotici

Per mantenere e ripristinare l'equilibrio della microflora intestinale, sono stati inventati medicinali con acidi leggeri e acidi grassi, che contribuiscono alla rigenerazione della microflora naturale. Il forte Hilak, ad esempio, aiuta a mantenere rigorosamente l'equilibrio degli elettroliti e a ripristinare le cellule epiteliali della mucosa intestinale. I lattobacilli nella sua composizione secernono acido lattico, che regola l'acidità, favorevole allo sviluppo di microflora benefica.

Supposte per disbiosi

Il trattamento farmacologico della disbiosi viene effettuato non solo con preparati sotto forma di capsule e compresse, ma anche sotto forma di supposte, che differiscono nella composizione (antibiotici, probiotici) e nel metodo di utilizzo (vaginale, rettale). I vantaggi di questa forma di dosaggio di farmaci includono effetti locali, che consentono di normalizzare la microflora localmente, senza influire sull'intero corpo in generale..

Vaginale

Le supposte vaginali sono usate per trattare la vaginosi batterica nelle donne, per ripristinare la normale microflora vaginale.

Polygynax, Terzhinan, Betadine - supposte antibatteriche inibiscono lo sviluppo di microrganismi patogeni (batteri e funghi), prevengono la tricomoniasi e altre infezioni. La controindicazione per l'uso è la gravidanza, specialmente nelle fasi successive..

Labilakt, Atsilakt, Vagilakt, Gynoflor - candele con un complesso probiotico, che sono lattobacilli, bifidobatteri, estriolo, lattosio e altri ingredienti. Questi farmaci ripristinano la normale microflora vaginale dopo il trattamento antibiotico, con un'eccessiva riproduzione di microrganismi patogeni a causa di uno squilibrio ormonale, con immunità indebolita, diabete mellito e mughetto.

Rettale

Le supposte rettali ripristinano la normale microflora intestinale negli adulti e nei bambini, ci sono due gruppi di agenti: antibatterico e probiotico.

Apis, Kipferon, Prostopin, Anuzol, Nilegan, Genferon, Levomycetin, Procto, Viferon - supposte rettali antibatteriche, antimicotiche contengono antibiotici locali, agenti antivirali e antifungini, i glucocorticosteroidi possono essere inclusi nella loro composizione, che previene l'infiammazione delle pareti intestinali. Il metodo locale di utilizzo delle supposte elimina gli effetti collaterali, pur mantenendo la massima efficacia dell'agente per la disbiosi di qualsiasi complessità. Tuttavia, le supposte antibatteriche rettali non devono essere utilizzate durante la gravidanza..

Bifinorm, Lactonorm, Lactobacterin, Bifidumbacterin - candele con un complesso probiotico, che forniscono all'intestino microrganismi benefici, ripristinando la sua normale microflora. L'uso di probiotici sotto forma di supposte è più efficace che sotto forma di compresse o capsule, poiché i latto- e i bifidobatteri non vengono distrutti durante il passaggio del tratto gastrointestinale, ma vengono immediatamente consegnati al loro solito habitat.

L'autore dell'articolo: Gorshenina Elena Ivanovna | Gastroenterologo

Formazione scolastica: Diploma di specializzazione in "Medicina generale" conseguito presso l'Università medica statale russa intitolata a N.I. Pirogova (2005). Fellowship in Gastroenterology - Centro medico educativo e scientifico.

Antibiotici per l'intestino

Le infezioni intestinali sono la seconda malattia più comune. Il primo posto è tradizionalmente preso da ARVI. Ma gli antibiotici sono usati per trattare l'intestino solo nel 20% di tutti i casi diagnosticati..

Un'indicazione per la prescrizione di farmaci è lo sviluppo dei seguenti sintomi:

  • aumento significativo della temperatura corporea;
  • taglio del dolore addominale;
  • diarrea che si verifica più di 10 volte al giorno;
  • vomito indomito;
  • segni di disidratazione.

I farmaci della categoria di antibiotici possono essere prescritti per disbiosi, colite e disturbo delle feci (diarrea).

Antibiotici per il trattamento delle infezioni intestinali

La causa di una lesione infettiva del tratto gastrointestinale è la penetrazione della microflora patogena nel corpo umano. Può essere stafilococchi, protozoi, enterovirus, salmonella, ecc..

L'indicazione per l'uso di farmaci della categoria di antibiotici è la mancanza di una dinamica positiva del trattamento rispetto ai farmaci precedentemente prescritti. Ma quando viene diagnosticata la dissenteria o il colera, vengono prescritti per essere presi immediatamente.

I medicinali delle seguenti categorie possono essere usati per trattare la patologia intestinale:

  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • tetracicline;
  • aminoglicosidi;
  • aminopenicillins.

Se parliamo di farmaci specifici, allora molto spesso vengono prescritti:

  1. Levomycetin. Antibiotico ad ampio spettro. È molto efficace contro Vibrio cholerae. Si raccomanda in assenza di un effetto terapeutico dopo aver assunto altri farmaci. Vietato l'ammissione durante l'infanzia.
  2. Tetraciclina. È praticato per il trattamento delle infezioni intestinali causate da salmonella, ameba. Efficace contro l'agente causale di antrace, peste, psittacosi. Il trattamento a lungo termine con farmaci di questo gruppo può provocare lo sviluppo di disbiosi, quindi, dopo gli antibiotici della serie tetraciclina, si raccomanda al paziente di assumere i simbiotici.
  3. Rifaximina. Il farmaco è meno aggressivo della tetraciclina e pertanto può essere prescritto ad adulti e bambini.
  4. Ampicillina. Agente semisintetico, efficace contro un gran numero di agenti patogeni. Consentito per bambini e donne in gravidanza.
  5. Ciprofloxacina (dal gruppo dei fluorochinoloni). Non provoca disbiosi.
  6. Azitromicina (dal gruppo macrolidico). Sopprime la crescita della microflora patogena in tre giorni. Il farmaco più sicuro senza praticamente effetti collaterali.
  7. amoxicillina.

L'uso di antibiotici per la disbiosi

Le medicine del gruppo di antibiotici per lo sviluppo della disbiosi sono prescritte per sopprimere i batteri patogeni. Molto spesso, sono ammessi all'ammissione fondi dei seguenti gruppi:

  • penicilline;
  • tetracicline;
  • cefalosporine;
  • chinoloni.

Il metronidazolo può anche essere prescritto.

Poiché gli antibiotici hanno già un effetto dannoso sullo stato della microflora del tratto digestivo, vengono utilizzati per la disbiosi dell'intestino tenue, accompagnati da sindrome da malassorbimento e disturbi motori.

Per il trattamento della disbiosi, i seguenti farmaci sono spesso prescritti:

  1. Amoxicillina. Agente semisintetico del gruppo delle penicilline. Fornisce buoni risultati se assunto per via orale, poiché è resistente all'ambiente gastrico aggressivo.
  2. Alpha Normix. Antibiotico non sistemico con una vasta gamma di effetti. Il principio attivo è la rifaximina. Indicato per disbiosi causata da diarrea e patologie gastrointestinali infettive.
  3. Flemoxin Solutab. Farmaco semisintetico del gruppo di penicillina. Ha un effetto battericida.
  4. Levomycetin. Agente antimicrobico ad ampio spettro. È prescritto per il trattamento della disbiosi, provocata da infezione intestinale, patologie degli organi addominali. Può anche essere prescritto come farmaco alternativo se i farmaci precedentemente selezionati non hanno dato un risultato positivo.

Con lo sviluppo della disbiosi dell'intestino crasso, sono ammessi per l'ammissione:

Le medicine sono efficaci contro lieviti, stafilococchi e proteas, che sono la principale causa di disbiosi del colon. I farmaci non hanno un effetto significativo sullo stato della microflora naturale.

Antibiotici per colite

Il trattamento della colite di origine batterica è impossibile senza un ciclo di antibiotici. Nel caso di una forma ulcerosa non specifica di infiammazione del colon, l'uso di farmaci di questa categoria è prescritto in caso di infezione batterica secondaria.

Nel corso della terapia, possono essere utilizzate patologie:

  • gruppo di sulfamidici con malattia lieve / moderata;
  • agenti ad ampio spettro per malattie gravi.

Al fine di prevenire lo sviluppo di disbiosi, si raccomanda al paziente di assumere probiotici. Può essere nistatina o colibatterina. Quest'ultimo contiene Escherichia coli vivo, che contribuisce al ripristino e alla normalizzazione della microflora.

Per la colite, possono essere prescritti i seguenti farmaci:

  1. Alpha Normix. Un agente ad ampio spettro con un pronunciato effetto battericida, che aiuta a ridurre il carico patogeno.
  2. Furazolidone. Un farmaco del gruppo nitrofuran. Ha un effetto antimicrobico.
  3. Levomycetin. L'agente è attivo contro la microflora patogena e presenta anche un effetto battericida. Poiché sullo sfondo dell'assunzione di levomicetina, possono svilupparsi numerosi sintomi collaterali, il regime di dosaggio e trattamento deve essere selezionato individualmente. L'iniezione intramuscolare del farmaco è possibile.

L'auto-trattamento della colite con antibiotici è completamente inaccettabile. Uno specialista qualificato dovrebbe selezionare i medicinali e determinare il regime. Inoltre, il medico deve informare su tutti i farmaci assunti al fine di escludere lo sviluppo di reazioni negative durante le interazioni farmacologiche..

Antibatterici nel trattamento della diarrea

I farmaci della categoria di antibiotici per la diarrea possono essere mostrati solo in un caso: se l'origine del disturbo intestinale è di origine infettiva. Di natura virale, i farmaci non daranno il risultato terapeutico atteso.

Quali farmaci puoi iniziare a prendere anche prima di consultare un medico? Se una persona è sicura che la causa del disturbo sia stata un'infezione e le feci non contengano impurità nel sangue, sono consentiti i seguenti rimedi:

Medicinali per la disbiosi e per il ripristino della microflora intestinale

I medici pratici devono fare i conti con queste opinioni, che vedono manifestazioni sospette di natura oscura dallo stomaco e dall'intestino dopo l'esposizione a determinati fattori. Peggio ancora, quando compaiono in un paziente adulto o in un bambino sullo sfondo del recupero da malattie respiratorie e infettive.

Informazione Generale

La disbiosi intestinale è un cambiamento nella normale composizione batterica dell'intestino a causa dell'azione di vari fattori. Quando il normale equilibrio della flora intestinale è disturbato, la sostituzione della normale composizione delle specie con la flora patogena è caratteristica.
La struttura e la funzione dell'intestino umano forniscono il meccanismo principale per la digestione del cibo e l'assorbimento dei nutrienti necessari per il normale funzionamento del corpo. Dopo un duro trattamento nello stomaco, il cibo si sposta nell'intestino tenue, dove i nutrienti vengono trasferiti nel sangue e nella linfa..

In condizioni normali, l'intestino tenue non ha la propria microflora, l'ingresso di microrganismi in questa parte del tratto intestinale si verifica quando le funzioni degli enzimi sono compromesse, provocate da varie malattie. L'ingresso e lo sviluppo della microflora patogena nell'intestino tenue provoca un'infezione, che è accompagnata da diarrea, dolore, gonfiore e brontolio dell'addome. Lo sviluppo di microbi benefici e non patogeni provoca solo gonfiore e disagio.

La maggior parte della microflora intestinale è localizzata nella seconda sezione: l'intestino crasso. Nella sua struttura, l'intestino crasso è molto diverso dal piccolo, è costituito dal colon - ascendente, trasversale, discendente, così come il cieco e il colon sigmoideo. Nell'intestino crasso avviene l'assorbimento finale di acqua e la microflora che vive in questo dipartimento regola i processi importanti per la salute.

Normalmente, la microflora intestinale è un ecosistema equilibrato. In questo complesso, ci sono più di 500 specie di vari batteri, che sono circa 1,5 kg di batteri viventi. I principali rappresentanti della flora intestinale sono i lattobacilli aerobici e i bifidobatteri anaerobici.

Le funzioni importanti della microflora intestinale sono la regolazione dello scambio di acidi biliari e colesterolo, la normalizzazione della degradazione enzimatica di proteine, carboidrati e grassi, nonché la digestione di acidi nucleici, carboidrati ad alto peso molecolare e fibre. I microrganismi nella flora intestinale aumentano la resistenza del corpo alle influenze ambientali negative. Ciò è dovuto alla loro partecipazione al metabolismo degli elettroliti, alla sintesi di vitamine del gruppo B, acido ascorbico e vitamina K, nonché alla sintesi di sostanze con attività antibatterica..

La composizione qualitativa della microflora intestinale contiene batteri che svolgono il ruolo di biosorbente naturale. Contribuiscono alla disintossicazione dei substrati endogeni ed esogeni e cambiano la formula delle sostanze tossiche, il che le rende innocue per l'uomo..

In sostanza, un ecosistema intestinale equilibrato è un attivatore del nostro sistema immunitario, mantenendolo vigile e sensibile al pericolo. Sotto l'influenza dei microbi, viene stimolato l'apparato linfoide, viene assicurata una sintesi costante di immunoglobuline, diminuisce la permeabilità dei vasi sanguigni per la penetrazione di prodotti tossici.

Le funzioni importanti che svolgono la microflora intestinale sono di migliorare la sintesi di istamina e aminoacidi, in particolare il triptofano, che è indispensabile nel corpo, nonché l'assorbimento di vitamina D e sali di calcio..

Il numero e la composizione delle specie dei microrganismi nell'intestino crasso sono in costante evoluzione, pur mantenendo un rapporto qualitativo, in altre parole, viene mantenuto un equilibrio dinamico: l'equilibrio della microflora intestinale. Tali cambiamenti si verificano a seconda della stagione, dell'età, dello stile di vita, dell'ambiente e dello stato mentale della persona. Convenzionalmente, la microflora è divisa in residente e transitoria, oltre che non patogena e condizionatamente patogena, cioè utile in una piccola composizione e rapporto. L'interruzione del normale equilibrio è la disbiosi intestinale, un brusco cambiamento nella composizione e un aumento del numero di microbi patogeni porta alla disfunzione e allo sviluppo di malattie.

La comparsa di disbiosi intestinale può essere causata da vari fattori, molto spesso si tratta di una dieta squilibrata, stati di immunodeficienza, infezioni intestinali, uso prolungato di antibiotici, farmaci ormonali e non steroidei. La causa della disbiosi può essere il trattamento di malattie con chemioterapia e radioterapia. Quando si prescrive la terapia, è obbligatoria la prevenzione della disbiosi intestinale.

Nella classificazione della disbiosi, si distinguono quattro fasi di sviluppo e si suddividono anche la disbiosi primaria e secondaria. Con una malattia primaria, si verifica un cambiamento nella microflora e quindi si verifica un processo infiammatorio delle mucose del tratto intestinale. La disbiosi secondaria, di norma, è una complicazione delle malattie dell'intestino tenue o crasso, che determina il quadro clinico e i sintomi principali.

Il primo stadio della disbiosi intestinale è caratterizzato da un leggero sviluppo di flora patogena e da una moderata riduzione del volume dei batteri benefici. I sintomi della disbiosi intestinale nel primo stadio sono generalmente assenti.

Il secondo stadio è caratterizzato da una riduzione critica della composizione della flora obbligatoria - bifidobatteri e lattobacilli, nonché dal rapido sviluppo di microbi patogeni. Sono presenti i primi sintomi di disfunzione intestinale.

Il terzo stadio è caratterizzato da un processo infiammatorio con danno alle pareti intestinali. I disturbi intestinali diventano cronici.

Il quarto stadio della disbiosi intestinale è l'insorgenza di infezione intestinale acuta. Questa fase è caratterizzata da esaurimento generale e anemia. Lo squilibrio della microflora intestinale si sta spostando verso microbi e funghi patogeni. La flora benefica nell'intestino è presente in proporzioni molto piccole.

BS da ceppi vivi

La base di questi farmaci è i componenti di una microflora intestinale sana.

Tali farmaci portano a un risultato positivo nelle prime due fasi della malattia..

Nel caso di una predisposizione alle allergie, sensibilità ai principi attivi del farmaco, gravidanza, allattamento, devono essere assunti rigorosamente secondo la prescrizione del medico, come durante il periodo di utilizzo di antibiotici.

Bactisubtil

Lo strumento aiuta a ripristinare l'ambiente acido dell'intestino, aumenta la protezione immunitaria delle sue pareti. Viene escreto dal corpo entro 2 giorni. Non provoca effetti collaterali ai dosaggi corretti.

In media, la durata dell'ammissione è di 4 giorni, un giorno - 2-3 volte all'ora prima dei pasti. Puoi berlo con acqua calda o fredda. Disponibile in forma di capsule.

Enterol

Il medicinale è una polvere di lievito vivo da 250 mg. in ogni capsula. Il medicinale non viene digerito nel tratto gastrointestinale, non si presta all'azione del succo gastrico. Il farmaco interrompe l'attività vitale dei batteri patogeni.

Prendi 1-2 volte al giorno per 1-2 pezzi. un'ora prima dei pasti. Bevi anche con acqua calda o fredda. Corso - da 1 settimana a 10 giorni.

Sintomi di disbiosi intestinale

Il quadro clinico dello sviluppo e del decorso della disbiosi dipende sia dallo stadio che dalla variante microbiologica del disturbo. I sintomi caratteristici della disbiosi sono disturbi delle feci, diarrea, causati dalla formazione e dall'accumulo di grandi quantità di acidi biliari nell'intestino, che ritardano l'assorbimento di acqua e causano cambiamenti nella struttura della mucosa intestinale. Inoltre, gli acidi biliari scongiurati hanno una proprietà lassativa, provocando così feci instabili..

Con la disbiosi legata all'età, la stitichezza frequente è caratteristica, specialmente con una malattia concomitante come l'aterosclerosi o la colite cronica. La costipazione si verifica a causa dell'indebolimento dell'azione della microflora sulla peristalsi dell'intestino crasso.

Come puoi vedere, i sintomi della disbiosi sono vari, ma quello principale è ancora la flatulenza. L'aumento della produzione di gas nel colon e i cambiamenti nella parete intestinale portano ad un assorbimento ed eliminazione dei gas compromessi. Da qui, ci sono segni come un odore e un sapore sgradevoli in bocca, gonfiore, sensazione di bruciore nel miocardio, ritmi cardiaci irregolari. Con un forte aumento della flatulenza, si verifica l'asma dispeptico, che è caratterizzato da grave mancanza di respiro e gonfiore, pupille dilatate ed estremità fredde.

Il dolore addominale è anche un segno comune di disbiosi. I dolori monotoni, tiranti o esplosivi sono caratteristici. Gran parte del dolore è accompagnato da flatulenza e si intensifica verso la fine della giornata. Può anche verificarsi un forte dolore addominale colico. Dopo aver mangiato, c'è un brontolio nell'addome, riflesso gastrocecale.

Con disbiosi intestinale, si verifica una sindrome di dispepsia gastrointestinale. L'appetito persiste, c'è una sensazione di pienezza nella regione epigastrica, aerofagia, eruttazione e nausea. Dopo un po ', la diskenia appare a causa della ridotta motilità intestinale. Questa condizione si verifica quando gli intestini sono irritati dai prodotti di fermentazione acida. Nell'intestino si forma un eccesso di CO2, metano, idrogeno solforato, che migliora ulteriormente la flatulenza. Al quarto stadio della disbiosi intestinale si può osservare dispepsia putrefattiva. I processi di fermentazione e putrefazione nell'intestino portano a forti cambiamenti nella composizione delle feci.

Uno squilibrio della microflora porta a violazioni delle sue funzioni principali, compaiono segni di poliipovitaminosi. Una mancanza di tiamina nel corpo porta a disturbi della motilità intestinale, appare una tendenza ad atonia, mal di testa, distrofia miocardica e il sistema nervoso periferico soffre. I pazienti possono manifestare depressione, irritabilità, aumento della salivazione, che sono segni di carenza di acido nicotinico. La carenza di riboflavina si manifesta con stomatite, dermatite sulle ali del naso, perdita di capelli e alterazioni delle unghie..

Spesso con disbiosi si osserva anemia. Questa condizione si verifica a causa dell'indebolimento della sintesi di acido folico e cianocobalamina. Il loro uso competitivo da parte di batteri patogeni e benefici porta a una forte diminuzione della quantità di questi elementi: anemia normocromica, meno spesso ipercromica. L'allergia alimentare può anche essere un sintomo di disbiosi. L'aumentata attività della microflora intestinale porta ad un aumento della produzione di istamina e una reazione allergica a determinati alimenti..

Uno squilibrio della microflora può avere diversi sintomi di disbiosi intestinale, dipende dal tipo di microbo prevalente nella flora. I rappresentanti più comuni della flora patogena sono stafilococco, Pseudomonas aeruginosa, funghi candida, misogasee, aspergilus. Il tipo di disbiosi può essere stabilito dalla diagnostica di laboratorio, le differenze sono anche osservate nel quadro clinico del decorso della malattia.

La disbiosi intestinale fungina si verifica a seguito dell'assunzione di farmaci antibatterici. L'uso di antibiotici interrompe l'equilibrio della flora, muoiono sostanze benefiche che producono batteri con un effetto fungistatico, lasciando il posto a funghi che non rispondono agli antibiotici.

La candididicicosi è in primo luogo nella disbatteriosi fungina. La proliferazione dei funghi simili a lieviti Candida albicans provoca danni superficiali alle mucose. La candidosi intestinale e dello stomaco, di norma, accompagna altre malattie.

Con un decorso lieve della malattia, i segni clinici di disbiosi si manifestano in misura insignificante. Ci possono essere lievi dolori addominali, feci molli, la temperatura è spesso normale. In un corso più grave, è presente una temperatura subfebrilare, che dura abbastanza a lungo, compaiono mal di testa e aumento della sudorazione. Nell'area del colon sigmoideo si avvertono dolore, gonfiore, pesantezza. Feci frequenti, abbondanti di muco.

Tra disbatteriosi fungina, si distinguono anche mucomicosi e aspergillosi. Queste malattie nella forma intestinale sono molto meno comuni della candidosi. La prognosi della malattia è spesso sfavorevole. La muromicosi si sviluppa a seguito dell'ingresso dell'agente patogeno nel tratto intestinale con malattie concomitanti. L'aspergillosi, a sua volta, può verificarsi dopo una prolungata terapia antibiotica. Lo sviluppo e il decorso della malattia sono acuti, gravi. Sintomi frequenti di diarrea, alterazioni dell'intestino di natura emorragica-necrotica.

Nei pazienti con colite ulcerosa o enterocolite cronica, nonché nelle persone che hanno precedentemente sofferto di dissenteria, salmonellosi e altre infezioni intestinali acute, possono verificarsi disbiosi intestinali causate da Pseudomonas aeruginosa. Più spesso, la disbiosi di Pseudomonas aeruginosa si verifica in pazienti con ridotta immunità, può anche essere una conseguenza di intossicazione alimentare..

Per segni morfologici si distinguono catarrale e fibroso-purulento, con emorragie, focolai di necrosi, disbiosi di Pseudomonas aeruginosa. Sintomi di disbiosi intestinale causata da Pseudomonas aeruginosa a causa di infezione da toxico alimentare: dolore addominale, vomito ripetuto frequente, feci molli con muco. Dopo 7-10 giorni, possono verificarsi ileo paralitico, insufficienza cardiovascolare, che portano alla morte. Pseudomonas aeruginosa causato dall'assunzione eccessiva di farmaci antibatterici ha un quadro meno pronunciato e una buona prognosi.

La disbiosi stafilococcica dell'intestino si sviluppa anche dopo infezioni intestinali acute, malattie passate dell'apparato digerente, effetti tossici a lungo termine di antibiotici con una coppia con una carenza di vitamine. Con un decorso lieve e semplice della disbiosi stafilococcica, sono caratteristici lievi sintomi di intossicazione, alterazione dell'appetito, debolezza e anche un lieve processo infiammatorio. Gli aumenti di temperatura sono accompagnati da brividi.

Con un decorso clinico medio e grave di dysbacteriosis, i segni clinici sono più pronunciati, la temperatura aumenta fortemente, fino a 38-39 gradi, si osservano brividi, sudorazione. L'intossicazione si manifesta con mal di testa, debolezza, dolore addominale. Le feci sono liquide fino a 10 volte al giorno, con miscele di muco, sangue e pus. Nei casi più gravi si osserva disidratazione; disturbi del sistema cardiovascolare.

Caratteristiche del trattamento

Nella maggior parte dei casi non è così facile normalizzare la situazione con disbiosi. È necessario un trattamento completo, finalizzato non solo all'eliminazione dei sintomi, ma anche all'eliminazione delle cause. I suoi compiti principali sono:

  • inibizione della crescita del numero di microrganismi patogeni;
  • stimolazione della riproduzione di batteri benefici;
  • maggiore immunità.

Oggi nelle farmacie ci sono farmaci abbastanza economici ma efficaci per la disbiosi. Il loro uso facilita notevolmente la lotta contro le piaghe. Tuttavia, anche i migliori rimedi per la disbiosi non aiuteranno se non si regola la dieta, non si conduce uno stile di vita sano. Cibo di scarsa qualità, cattive abitudini aggraveranno la situazione.

In alcuni casi, non è necessario il trattamento della disbiosi intestinale negli adulti. La microflora, disturbata dopo lo stress, una serie di vacanze o cambiamenti climatici, viene ripristinata da sola. Il trattamento della disbiosi dopo antibiotici può essere limitato ai farmaci a base di batteri vivi.

È necessaria una terapia complessa. Non ci vogliono uno o due giorni, ma diverse settimane. Di norma, i medicinali per la disbiosi possono essere assunti a casa. Solo occasionalmente sono richieste le condizioni ospedaliere.

Terapia farmacologica

Nel trattamento della disbiosi, i farmaci per migliorare la microflora svolgono un ruolo importante. Questi sono prodotti contenenti batteri vivi. Il loro nome comune è probiotici. Nei casi in cui è stato seminato un gran numero di organismi patogeni, il trattamento deve essere iniziato con la loro eliminazione. Altrimenti, i batteri benefici non avranno alcun posto dove stabilirsi. Pertanto, è necessario bere antibiotici per la disbiosi. I farmaci raccomandati includono:

  1. Il furazolidone è un inibitore della monoaminoxasi. È considerato un potente agente antimicrobico. Aumenta l'immunità.
  2. Il metronidazolo ha effetti antiprotozoari e antimicrobici. Ampiamente usato per le infezioni addominali.
  3. La levomicetina è considerata un antibiotico ad ampio spettro. Particolarmente efficace nel rilevare enterococchi.

Se viene diagnosticato un tipo fungoso di disbiosi, ai pazienti viene prescritto un farmaco per combattere il lievito Candida Fluconazole. Non è un antibiotico ma è considerato un agente antifungino.

I medici cercano di usare tutti i farmaci antibatterici con molta attenzione, privilegiando gli antisettici intestinali. Eliminano la flora patogena senza intaccare quelle sane. Gli antisettici intestinali di nuova generazione includono:

Un altro farmaco ampiamente usato per la disbiosi è Enterofuril. Dopo la terapia antibiotica e antisettica, lo spazio libero viene colonizzato con batteri benefici contenuti nei probiotici. Ad esempio, i lattobacilli vivi per l'intestino sono disponibili in Lactobacterin.

Bifidobatteri - in Bifidumbacterin. Entrambi questi farmaci sono monopreparazioni in compresse per ripristinare la microflora intestinale. Sebbene ci siano altre forme di rilascio di questi farmaci. In particolare, supposte con lattobacilli e bifidobatteri.

Insieme ai farmaci monocomponenti, possono essere prescritti farmaci multicomponenti con diversi tipi di batteri. Agenti efficaci di questo gruppo includono, ad esempio, Bifiform. Esistono anche probiotici combinati contenenti organismi benefici e patogeni: Acipol, Bifiliz. Linex è usato per stimolare la crescita di batteri sani. Bilaminolact, Ekoflor hanno un effetto simile.

Il carbone attivo è prescritto per rimuovere le tossine dal corpo. Il suo utilizzo dovrebbe essere limitato. Mezzi di azione simile includono anche Polyphepan, Polysorb. I prebiotici che stimolano la crescita della microflora sana sono rilevanti per la disbiosi. Queste sostanze si trovano negli alimenti. Possono essere prescritti farmaci speciali: capsule di Hilak Forte, Duphalac (sciroppi) o Bactistatin.

Il trattamento della disbiosi dovrebbe essere completo. Ha lo scopo di eliminare la causa alla radice, che spesso diventa una malattia gastrointestinale. I farmaci utilizzati dipendono dalla patologia specifica. Può essere:

  1. Omez ha un pronunciato effetto antiulcera.
  2. Mezim è un agente enzimatico. È prescritto per gravi disturbi digestivi.
  3. La pancreatina è utilizzata per le malattie del pancreas. Aiuta a migliorare la digestione alimentare.
  4. De-nol è indispensabile per la gastrite. Ha un effetto astringente e avvolgente.

Se i segni della disbiosi sono pronunciati, può essere necessario un trattamento sintomatico. Ad esempio, la diarrea viene trattata con Loperamide. Questo farmaco normalizza le feci, ma non ha assolutamente alcun effetto sulla microflora intestinale. Il dolore è alleviato dagli analgesici. Combatti la costipazione con i lassativi.

Importante! Il trattamento sintomatico non è in grado di eliminare la causa, pertanto viene eseguito esclusivamente nel corso di una terapia complessa.

Dieta e rimedi popolari per la disbiosi

L'alimentazione per la disbiosi svolge un ruolo importante. Il recupero dipende molto da lui. Lo scopo della dieta è proteggere l'intestino da influenze negative (meccaniche, termiche). Il cibo deve essere cotto a vapore, in umido o bollito. Dovrebbe essere preso nei tempi previsti - spesso, ma a poco a poco. Tu puoi mangiare:

  • varietà a basso contenuto di grassi di pesce, carne;
  • ortaggi, frutta, bacche trattati termicamente (tranne uva, banane, mele dolci);
  • verde;
  • cereali;
  • noccioline;
  • legumi.

La dieta per la disbiosi intestinale negli adulti esclude:

  • Grasso;
  • arrosto;
  • alimenti ricchi di conservanti;
  • speziato;
  • Fast food;
  • gelato;
  • latte condensato;
  • la maggior parte dei cibi che provocano flatulenza;
  • porridge di semola e riso;
  • bibita;
  • alcool.

I rimedi popolari per la disbiosi sono spesso a base alimentare. Ad esempio, si propone di utilizzare succhi di lamponi, mirtilli, melograni, mirtilli e fragole come antisettici. Aneto, semi di cumino hanno un effetto carminativo, sulla base del quale vengono preparati decotti e infusi. Per sbarazzarsi della disbiosi, si consiglia di mangiare più aglio e topinambur.

Il trattamento a base di erbe è ampiamente utilizzato. Ad esempio, in caso di diarrea, vengono preparati decotti fissi della loro corteccia di quercia. Aiutano a fermare la sindrome del dolore di menta, calendula, erba di San Giovanni. La costipazione è combattuta con clisteri basati sul decotto di camomilla.

Diagnostica della disbiosi intestinale

La diagnosi di disbiosi viene effettuata sulla base di test di laboratorio e segni caratteristici della malattia. I principali test per sospetta violazione della microflora intestinale sono colture di feci, urina e bile per disbiosi, nonché esame scatologico delle feci. L'ultimo studio consente di rilevare la microflora iodofila, grandi quantità di amido intracellulare e fibra digerita, che è un indicatore della presenza della malattia.

La diagnosi di disbiosi intestinale semina feci per disbiosi non sempre dà un risultato affidabile. Il vantaggio della ricerca batteriologica è la capacità di coltivare un tipo specifico di microbi e determinarne il rapporto quantitativo. Tale analisi fornisce un buon risultato se si sospetta una batteriosi stafilococcica o fungina dell'intestino. Inoltre, questo metodo è il più economico e accessibile tra tutti i test di laboratorio. Se necessario, vengono effettuati studi sul biotapt della parete dell'intestino tenue o sulla cultura dello studente laureato dei contenuti dell'intestino tenue. A causa della complessità tecnica di tale analisi, è raramente prescritto..

Più ampiamente, nella diagnosi della disbiosi intestinale, viene utilizzato il metodo di reazione a catena della polimerasi: la diagnostica PCR per determinare i tipi di microrganismi. Con il suo aiuto, è possibile determinare i rappresentanti della microflora intestinale che non si trovano nel lume intestinale. E sebbene oggi questo metodo sia il principale, la sua precisione lascia molto a desiderare. Il valore informativo dell'analisi è molto basso, a causa della gamma limitata di microbi che possono essere rilevati con la diagnostica PCR.

Per la diagnostica è possibile utilizzare metodi di ricerca chimica, quali spettrometria di massa e cromatografia gas-liquido. Viene effettuato uno studio del contenuto intestinale per determinare la concentrazione di prodotti di scarto microbico, sulla base del quale viene calcolata la composizione e il rapporto della microflora intestinale. Uno svantaggio significativo di tale studio sono i suoi costi, i requisiti per le attrezzature e i calcoli.

La batteriosi fungina viene diagnosticata sullo sfondo dell'enterocolite e dell'enterite, che sono provocate dalla terapia antibiotica a lungo termine. I sintomi della disbiosi intestinale, in particolare la diarrea mucosa sanguinante, indicano la presenza di micosi e gli esami di laboratorio confermano la diagnosi. Sono prescritti studi sui raschiamenti della mucosa intestinale e analisi delle feci per il micelio.

Molto spesso, la conferma della diagnosi è irragionevole. Non esiste un concetto chiaro della norma della biocenosi intestinale, la composizione della microflora è diversa per i diversi pazienti e i suoi cambiamenti costanti non consentono di calcolare con precisione il rapporto qualitativo. La ricerca scientifica completa su questo tema non è mai stata condotta. Qual è la difficoltà nella diagnosi di disbiosi. È anche importante che nella classificazione delle malattie non esista una malattia come la disbiosi intestinale, che viene costantemente discussa.

Candele per patologia

Per il trattamento della disbiosi, è possibile utilizzare non solo farmaci sotto forma di compresse, capsule, polvere, ma anche supposte. Le supposte differiscono per proprietà farmacologiche, formulazioni e principio d'uso. Le supposte possono essere vaginali o rettali. Per la terapia, viene utilizzata la seconda categoria di farmaci. Una caratteristica distintiva delle medicine di questo gruppo è l'effetto locale.

Le medicine penetrano rapidamente nel fuoco del processo patologico, senza influenzare altri sistemi del corpo.

Esempi di supposte per il trattamento della disbiosi:

  • supposte antibatteriche (Viferon, Levomycetin, Kipferon, Genferon);
  • supposte contenenti probiotici (Lactonorm, Bifindumbacterin, Lactobacterin, Bifinorm).

Cosa prendere con gli antibiotici

Fino ad ora, non esiste un'opinione inequivocabile dei medici sul fatto che valga la pena assumere farmaci per ripristinare la microflora contemporaneamente agli antibiotici. Molti concordano sul fatto che è meglio assumere prebiotici allo stesso tempo, che supporteranno il normale funzionamento e l'attività dei microrganismi intestinali esistenti. Può essere applicato:

  • Lactofiltrum,
  • Hilak Forte,
  • BioNorm.

I probiotici vengono aggiunti immediatamente dopo la fine della terapia antibiotica. I moderni farmaci, ad esempio Linex, contengono ceppi speciali di microrganismi resistenti agli antibiotici, che consentono di utilizzarli per gli antibiotici per la disbiosi dal primo giorno di trattamento.

Al completamento della terapia antibiotica, è possibile utilizzare qualsiasi probiotico, prebiotico o simbiotico. La loro ricezione dovrebbe durare almeno 5-7 giorni.

Farmaci che stimolano l'epitelio intestinale

Il trattamento della disbiosi negli adulti include anche l'uso di farmaci per rafforzare l'epitelio intestinale.

Il loro uso migliora il funzionamento della mucosa rettale e delle sue membrane, nonché di altre parti del tratto gastrointestinale. Efficace per la colite.

"Essentiale" (capsule) è il miglior rimedio per questa azione, che viene prescritto più spesso di altri..

Ha un effetto positivo sulla funzione di assorbimento intestinale. Devi prendere 2 pezzi. tre volte al giorno per 2 settimane (o più).

Dieta

La nutrizione per la disbiosi deve essere bilanciata, con la massima quantità di oligoelementi necessari. Dovrebbero esserci cibi più sani nella dieta, meno semilavorati e prodotti di fast food.

Completamente escluso dal menu:

  • alcol;
  • cibi in salamoia, affumicati, in scatola, fritti;
  • carne grassa;
  • brodi grassi;
  • pasta frolla;
  • funghi, patate;
  • zucchero.

Inoltre, è consigliabile evitare cibi che contribuiscono ad aumentare la formazione di gas e la fermentazione:

  • porridge di semola o riso;
  • prodotti da forno, pane bianco;
  • latte;
  • uva, mele dolci;
  • rapa;
  • bevande gassate.

Con l'aiuto di una dieta adeguatamente selezionata, la motilità intestinale viene normalizzata. Quanto trattare la disbiosi in questo modo è una domanda individuale. Se hai la tendenza a interrompere il lavoro del tratto digestivo, osservare le norme di una corretta alimentazione diventerà per sempre la tua abitudine.

È permesso mangiare:

  • pane di ieri, crackers da esso;
  • zuppe di brodo magre;
  • carne (magra) bollita, al vapore o in umido;
  • pesce (varietà a basso contenuto di grassi) bollito, cotto a vapore, in umido;
  • verdure (eccetto cavoli, legumi e funghi) in forma bollita, al forno o al vapore;
  • frutti e bacche sotto forma di gelatina, composta, purè di patate o mousse;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • burro (un po ');
  • bevande senza gas, tranne bevande di frutta, kvas, alcool.

Non esiste una dieta speciale per ogni paziente, la semplice aderenza a semplici regole è abbastanza: non mangiare frutta non lavata, cibi raffermo, mangiare ogni tre ore in piccole porzioni, mangiare cibi caldi, masticarli accuratamente, bere molta acqua, ma non mentre si mangia.

Video collegati:

Ricette di medicina tradizionale

Puoi trattare la disbiosi con rimedi popolari, ma solo dopo aver consultato un gastroenterologo.

Il fatto è che molti cibi sani ed erbe medicinali aumentano l'effetto dei farmaci farmacologici. Se viene eseguita una terapia antibiotica per ripristinare la microflora intestinale, l'uso simultaneo di rimedi popolari causerà un sovradosaggio indesiderato. Insieme alle medicine, puoi usare le infusioni di tali piante medicinali:

Per preparare l'infuso, preparare 5 cucchiai con un litro di acqua bollente. cucchiai di erbe secche. Dopo 3 ore, filtrare e assumere 0,5 tazze dopo colazione, pranzo e cena. Nella medicina popolare, la colla d'api - propoli è attivamente utilizzata per trattare la disbiosi. Contiene un numero enorme di composti organici che hanno effetti antifungini e antimicotici. La ricezione del corso di propoli consente di distruggere i microbi patogeni e stimolare la crescita di latto- e bifidobatteri benefici.

Puoi preparare un drink secondo questa ricetta:

  1. Scalda un bicchiere di latte e aggiungi un pizzico di propoli tritato.
  2. Cuocere a fuoco lento per cinque minuti e raffreddare.
  3. Aggiungi un cucchiaino di miele denso di fiori.

Devi bere una miscela sana in un bicchiere mezz'ora prima di coricarti. La durata del corso terapeutico è di 1-2 settimane. Questo metodo di trattamento non è adatto a persone con ipersensibilità ai prodotti dell'apicoltura..

Cause dei disturbi della microflora nelle donne

  • Trattamento antibiotico a lungo termine;
  • Eccesso di cibo, sovrappeso;
  • Immunodeficienza;
  • Raffreddori frequenti, malattie infettive;
  • Invasione elmintica;
  • Tendenza allergica;
  • Vivere in una zona ecologicamente sfavorevole;
  • Violazione della dieta a causa di diete costanti;
  • Operazioni chirurgiche;
  • Situazioni stressanti, tensione nervosa;
  • Squilibrio ormonale durante la gravidanza;
  • Malattie o patologie del tratto digestivo;
  • Violazione dei processi metabolici nel corpo;
  • Intolleranza a determinati alimenti;
  • Malattie del sistema endocrino;
  • Peristalsi compromessa;
  • Infezione intestinale;
  • Carenza di vitamine, minerali;
  • Uso frequente di clisteri;
  • Uso frequente di farmaci ormonali;
  • Tricomoniasi, giardiasi e altre invasioni parassitarie.

Se una donna assolutamente in salute si ammala di disbiosi, il motivo deve essere ricercato in un cambio di residenza o nelle caratteristiche associate alla sua attività professionale.

Domanda risposta

Una causa comune di disbiosi è l'uso di antibiotici, soprattutto se viene eseguito in modo incontrollato e vengono utilizzati farmaci forti con un ampio spettro di azione. Con una terapia competente e adeguata, il medico curante include nell'elenco dei farmaci farmaci per neutralizzare gli effetti negativi dei farmaci sistemici antibatterici sull'intestino, ma spesso non sono sufficienti per eliminare il problema, soprattutto se il paziente ha precedentemente avuto problemi con il tratto gastrointestinale o l'influenza di altri fattori che inducono il problema è presente..

Di norma, il trattamento della disbiosi è individuale e la terapia appropriata è prescritta dal medico in base alle condizioni attuali del paziente. Un elemento obbligatorio del trattamento complesso è l'uso di pro e prebiotici, in particolare farmaci come Linex e Hilak Forte. Inoltre, quasi sempre il medico prescrive l'assunzione di enzimi: Mezim, Festal, Enzibene.

L'analisi delle feci e, di conseguenza, uno studio completo della microflora intestinale possono essere effettuati sia in centri diagnostici privati ​​che in numerosi ospedali pubblici. Le cliniche di solito non dispongono dell'attrezzatura diagnostica necessaria.

Pochi giorni prima di passare le analisi necessarie, interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano la peristalsi e rinunciare anche alle supposte rettali. Il giorno prima di prendere il materiale, non è possibile utilizzare un clistere, condurre un esame radiografico con bario e anche prendere antibiotici.

Farmaci che ripristinano le funzioni motorie

Le medicine di questo gruppo sono efficaci per costipazione, spasmi intestinali, flatulenza, diarrea..

Per migliorare le funzioni del motore, sono prescritti:

  • "Duspatalin" ha un effetto antispasmodico, rilassa i muscoli intestinali, senza influire sulla sua peristalsi. Ha un effetto positivo sui muscoli lisci del tratto digestivo. Assumere tre volte al giorno per 20 minuti prima dei pasti. Disponibile in capsule e compresse;
  • "Meteospazmil" (capsule) è un analgesico spasmodico combinato che ha un effetto benefico sui muscoli dell'intestino crasso. Tre volte al giorno è prescritto per 1 pz., Durata del trattamento - 2 settimane.

Prevenzione

Dati tristi affermano che lo 0,6% dei neonati oggi non ha patologie. Il resto è indebolito. La microflora inizia a formarsi già nel periodo prenatale. Passando il canale del parto della madre, il bambino continua a ottenere la flora necessaria. Il processo dipende dall'ambiente della madre.

Le patologie della microflora dei genitori con un alto grado di probabilità vengono trasmesse all'intestino del bambino. I cambiamenti sono inizialmente temporanei, quindi cronici. Il bambino e i genitori dovrebbero essere trattati, il che indica l'importanza di prevenire la disbiosi per i giovani.

Prima di pianificare la prole, la disbiosi deve essere trattata. Controlla la flora intestinale, elimina i parassiti. Le mamme e i padri in attesa devono superare i test per assicurarsi che la prole sarà completa. Rinuncia a cattive abitudini, droghe, alcol e antibiotici.

Fornire una dieta nutriente con adeguate quantità di tracce di minerali e vitamine. Aggiungi il latte alla dieta se il prodotto non provoca flatulenza. Mangia meno cibo che rientri nella definizione di "animale". Avere meno contatti con persone che hanno avuto mal di gola o influenza, che hanno disturbi intestinali.

Terapia sintomatica

Per normalizzare le funzioni intestinali, vengono utilizzati farmaci che sono prescritti da un gastroenterologo. L'uso di complessi vitaminici e microelementi è necessariamente dimostrato. Inoltre, vengono utilizzati numerosi farmaci per ridurre i sintomi della malattia:

  • per la diarrea vengono utilizzati agenti antidiarroici: Attapulgit, Bactisubtil, Bifikol, Gastrolit, Diosmektit, Intetrix, ecc.;
  • per il trattamento della costipazione - Lavacol, Fortrans, Tranzipeg, Senalex, Guttalax, Glycelax, ecc.;
  • antispasmodici per rilassare i dotti biliari - No-shpa, Duspatalin, ecc.;
  • farmaci coleretici - Hofitol, Allochol, Peridol, Holagol, Tanacehol, ecc.;
  • enzima - Creonte, Mezim, Festal, ecc..

Tutti i farmaci devono essere assunti secondo le istruzioni, le raccomandazioni individuali e in conformità con lo schema.

Molto spesso, i farmaci per la disbiosi sono probiotici e prebiotici. Altri tipi di farmaci sono prescritti in caso di gravi danni al corpo a causa della disbiosi e delle sue forme gravi.

Con la disbiosi intestinale, è importante seguire una dieta, poiché alcuni alimenti complicano l'azione dei farmaci o ostacolano il funzionamento dell'intestino.

Il trattamento con disbiosi deve essere iniziato quando compaiono i primi sintomi della malattia. Se la condizione non può essere corretta dalla nutrizione, è necessario consultare un gastroenterologo e iniziare il trattamento raccomandato. Nella fase iniziale, il sistema di biocenosi del corpo viene rapidamente ripristinato. In uno stato trascurato, la disbiosi viene trattata molto più a lungo e più difficile.

Molti medici moderni ritengono che la disbiosi intestinale non sia affatto una malattia indipendente, ma non si può negare che sia presente in molti bambini e adulti..

I sintomi di questa malattia si verificano in persone di diversi sessi ed età..

Nonostante una tale prevalenza di patologia, molti medici incontrano serie difficoltà nel formulare una diagnosi accurata e nella scelta di un regime terapeutico.

Articoli Su Epatite