Antibiotici per infezione intestinale

Principale Appendicite

In caso di nausea, vomito, diarrea, debolezza, c'è spesso il sospetto di avvelenamento o infezione intestinale. Questo è un gruppo di malattie combinate con caratteristiche eziologiche, patogenetiche e sintomatiche..

I microrganismi patogeni che causano questa infezione, per la loro origine, sono:

Le infezioni intestinali di eziologia batterica e virale occupano una proporzione maggiore nella struttura di tutte le infezioni nell'intestino. La terapia ha lo scopo di eliminare le cause alla radice - agenti causali delle malattie.

A seconda del tipo di microrganismo, viene prescritto un trattamento. Se la malattia è di eziologia batterica, viene prescritto un farmaco antibatterico.

Un antibiotico per avvelenamento e infezioni intestinali viene prescritto dopo aver diagnosticato la malattia e determinato il tipo di agente patogeno. Poiché la maggior parte dei microrganismi ha acquisito resistenza ai farmaci, durante la diagnosi del tipo di patogeno, viene effettuato un test per determinare la sensibilità dei patogeni agli antibiotici.

Il medico ti dirà quali antibiotici bere per un'infezione intestinale nella tua situazione.

Antibiotici per il trattamento

Ci sono spesso casi in cui non c'è modo di chiamare un medico. Come determinare quale antibiotico per l'infezione intestinale è giusto per te, diremo e descriveremo quali farmaci antibatterici esistono.

Il regime di trattamento include un antibiotico ad ampio spettro:

  1. Le cefalosporine sono antibiotici ad azione battericida. Nomi commerciali: "Cefotaxim", "Cefabol", "Rocesim", "Claforan". Sono simili nella struttura alle penicilline, hanno un effetto collaterale - allergie.
  2. Le tetracicline sono ben assorbite dal tratto gastrointestinale se assunte per via orale, hanno un effetto batteriostatico, causano complicazioni (fino alla sordità), sono controindicate nei bambini. Nomi commerciali: "Doxiciclina", "Vibramicina", "Tetradox".
  3. Le penicilline - "Amoxicillina", "Ampicillina", "Monomicina" e altri - hanno una buona penetrazione nelle cellule del corpo e una selettività d'azione, senza influire negativamente sui sistemi e sugli organi; approvato per l'uso da parte di bambini, donne in gravidanza e in allattamento, effetti collaterali - reazioni allergiche.
  4. Gli aminoglicosidi - "Gentamicina", "Neomicina" e altri - sono usati per trattare malattie con la diffusione di microbi nel corpo, fino alla sepsi, sono altamente tossici, colpiscono i reni, il fegato e sono ammessi per motivi di salute.
  5. I fluorochinoloni sono antibiotici che sopprimono l'enzima responsabile della sintesi del DNA nei microbi; sono prescritti dai medici. Sono usati con cautela nelle persone che soffrono di malattie con lesioni vascolari, sono vietati ai bambini di età inferiore ai 18 anni, alle donne in gravidanza e in allattamento. Nomi commerciali: "Levofloxacin", "Tsiprolet", "Norfloxacin", "Ofloxacin", "Normax", "Ciprofloxacin" e altri.
  6. I macrolidi - "Roxithromycin", "Azithromycin", "Erythromycin" - hanno un effetto batteriostatico, sono efficaci contro i microrganismi. Approvato per l'uso da parte di bambini, in gravidanza e in allattamento, quando le penicilline sono controindicate a causa di una reazione allergica.
  7. "Levomicetina" (cloramfenicolo) - un farmaco per l'infezione intestinale, ha perso la sua popolarità a causa di effetti collaterali, uno dei quali è il danno al midollo osseo.

La maggior parte degli antibiotici sono usati per trattare le malattie infettive. Penicilline e aminoglicosidi sono usati per trattare organi ENT, laringite, tracheite, bronchite, pleurite (liquido nei polmoni), ecc..

E per l'infezione intestinale, vengono prescritti antibiotici dai gruppi di cefalosporine e fluorochinoloni, sulfamidici. La tetraciclina viene prescritta raramente: principalmente per motivi di salute.

In caso di infezione acuta, viene prescritto un farmaco antibatterico nel 100% dei casi, sotto forma di iniezioni. I moderni dosaggi di farmaci suggeriscono un corso: una iniezione al giorno per 7 giorni. Gli antibiotici per le infezioni intestinali negli adulti sono utilizzati da tutti.

Antisettici intestinali

Stanno diventando sempre più popolari. Questi sono farmaci che distruggono la flora patogena dell'intestino senza influenzare la normale flora..

Gli antisettici inibiscono la crescita della microflora condizionatamente patogena - stafilococco, proteo e altri. Sono prescritti nella pratica pediatrica o quando ci sono controindicazioni ai farmaci antibatterici:

  1. "Ersefuril" (nifuroxazide) - non ha controindicazioni, è approvato per l'uso nei bambini dai 6 anni di età, sopprime la crescita della microflora patogena. I microrganismi non hanno sviluppato resistenza al farmaco. Efficace contro la dissenteria, l'infezione da rotavirus.
  2. Il "furazolidone" è un farmaco antibatterico provato, efficace contro agenti patogeni come Shigella, Salmonella, altri batteri e ha un effetto immunostimolante;
  3. "Intetrix" - non è solo un antimicrobico, ma anche un agente antimicotico e amebicida, provoca effetti collaterali: nausea e dolore allo stomaco, è usato come agente profilattico durante le escursioni e i viaggi;
  4. Il "ftalazolo" è un farmaco ad ampio spettro che è attivo contro i patogeni. Aiuta rapidamente, ha una serie di effetti collaterali, è prescritto con cautela per i bambini.
  5. Enterol è un lievito vivo antagonista dei microrganismi patogeni. Il preparato contiene un enzima proteasi che distrugge le endotossine prodotte da batteri patogeni come Clostridia ed Escherichia coli. Esistono anche probiotici che promuovono la crescita della flora intestinale "utile". Non sono necessari ulteriori farmaci dopo gli antibiotici. L'effetto è evidente dopo aver preso una capsula. Il farmaco non deve essere usato in combinazione con antibiotici, adsorbenti. Consigliato per l'uso da parte di bambini, madri in gravidanza e in allattamento. Non ha controindicazioni.

Antibiotici per bambini con infezione intestinale

Ciò che è prescritto per i bambini con infezione intestinale, ogni madre chiede. Il trattamento dei bambini è prescritto con grande cura. La sicurezza prima di tutto, seguita dall'efficienza.

Per i bambini vengono prodotti farmaci che agiscono nell'intestino, con un minimo di effetti collaterali. La terapia antibiotica non ha alcun effetto sistemico.

Elenco dei farmaci approvati:

  1. "Amoxiclav", "Augmentin", "Amosin", "Flemoxin", "Solutab" - i farmaci della serie penicillina, che causano un'eruzione allergica nel bambino, sono ben assorbiti, sono considerati uno dei più sicuri. I medici prescrivono penicilline protette dall'acido clavulanico ("Amoxiclav"): la maggior parte dei microrganismi sono resistenti all'azione delle penicilline.
  2. "Supprax", "Cephalexin", "Zinnat" - a bassa tossicità, efficace nel trattamento delle infezioni intestinali, i neonati sono controindicati.
  3. "Summamed", "Vilprafen", "Clarithromycin" - ipoallergenico, il più antico antibiotico, altamente attivo contro i batteri, ammesso per i bambini, disponibile in compresse, capsule e sospensioni;
  4. "Enterofuril" (nifuroxazide), "Nifurazolidone" - hanno un effetto dose-dipendente, sono i principali farmaci di scelta per il trattamento nei bambini. Non vengono assorbiti nel sangue e nell'intestino, non hanno un effetto sistemico sul corpo. Non assorbito nel latte materno, ammesso per le donne in gravidanza; i bambini vengono dati da 1 mese.

Con malattie lievi, il bambino è guarito dopo aver usato antisettici intestinali.

Se la malattia è di moderata gravità, i farmaci di prima scelta sono gli antibiotici della penicillina: "Ampicillina", "Amoxiclav".

Se le penicilline utilizzate non sono adatte a causa del verificarsi di effetti collaterali o controindicazioni esistenti nel bambino, somministrare un antibiotico del gruppo macrolidi - "Azitromicina" contro l'infezione intestinale.

Pro e contro dell'uso di antibiotici per le infezioni intestinali

Con l'uso di farmaci, le malattie collaterali si uniscono. Tordo nelle donne (candidosi delle mucose), disbiosi, diarrea associata agli antibiotici (AAD), disfunzione intestinale e altri.

  • influenza sulla causa della malattia;
  • cura rapida se viene selezionato un antibiotico efficace;
  • soppressione dell'influenza di sostanze tossiche sul corpo;
  • distruzione della microflora patogena.
  • la presenza di controindicazioni;
  • influenza sul lavoro del corpo umano;
  • incapacità di usare in bambini, donne in gravidanza e in allattamento;
  • l'insorgenza di malattie durante l'assunzione di antibiotici.

Come bere droghe

È necessario osservare il dosaggio d'uso, bere antibiotici in un ciclo completo. Sono presi per almeno 5 giorni in caso di infezione intestinale nei bambini e almeno 7 giorni negli adulti, in modo che non si formi una flora patogena resistente ai farmaci antibatterici.

  • applicazione a intervalli regolari o in un determinato momento;
  • l'uso di antibiotici in combinazione con probiotici.

Recensioni del trattamento delle infezioni intestinali

I farmaci più efficaci con un minimo di effetti collaterali sono la norfloxacina (nome commerciale Normax) e la levofloxacina. Sono prescritti per le infezioni batteriche del sistema urinario, uretrite, cistite, diarrea del viaggiatore. "Norfloxacin" è usato per trattare la pielonefrite, la salmonellosi e la shigella. Controindicazioni - infanzia, gravidanza e allattamento. Usare con cautela nell'epilessia, aterosclerosi, ulcera gastrointestinale.

Le mamme parlano a favore di Enterosfuril. Il farmaco è prescritto dai pediatri a ciascun bambino con sospetta infezione intestinale. Sicuro per i bambini, "Enterosfuril" allevia le condizioni di un bambino con infezione intestinale, allevia il vomito e la diarrea.

Farmaci antibatterici come prevenzione

Ci sono fattori che non dipendono da una persona che provoca tifo, colera, dissenteria. Ma ci sono anche abilità igieniche, osservando quali, puoi evitare una malattia spiacevole..

Utilizzando agenti antimicrobici - antisettici intestinali - in viaggio, in viaggio, puoi escludere lo sviluppo di infezione intestinale.

Se dare o meno un antibiotico, specialmente a un bambino, dipende da te. Quando si sceglie un farmaco antibatterico, è necessario affidarsi al consiglio degli specialisti.

Cosa prendere con antibiotici per prevenire la disbiosi intestinale?

Gli antibiotici sono un gruppo di farmaci che vengono utilizzati per trattare le malattie infettive. Contengono sostanze di origine naturale o sintetica, che a piccole concentrazioni inibiscono la riproduzione e la crescita di batteri patogeni. Tuttavia, anche gli antibiotici influenzano negativamente la normale microflora intestinale. I pazienti hanno spesso dolore addominale, nausea e feci turbate.

Quando hai bisogno di prevenzione della disbiosi?

Sullo sfondo dell'assunzione di antibiotici nel 5-25% dei casi, il lavoro del tratto gastrointestinale viene interrotto. La frequenza degli effetti collaterali dipende dal gruppo del farmaco e dalle caratteristiche individuali del paziente. Disturbi dispeptici nei primi giorni di trattamento sorgono a causa dell'effetto tossico del farmaco sulla mucosa dello stomaco e dell'intestino. I reclami che compaiono alla fine del corso della terapia, o subito dopo, sono associati a un cambiamento nella microbiocenosi.

Gli antibiotici ad ampio spettro inibiscono i batteri benefici. La flora condizionatamente patogena inizia a moltiplicarsi attivamente. Si sviluppa disbiosi intestinale. La digestione e la sintesi di vitamine sono disturbate. Le tossine si accumulano nel colon, che irritano le sue pareti e quindi vengono assorbite nel sangue. Lo stato immunitario soffre, si verificano reazioni allergiche. La gravità delle manifestazioni cliniche dipende dalle capacità compensative del corpo..

Secondo le statistiche, solo il 20% di tutti i disturbi gastrointestinali che compaiono durante il trattamento con farmaci antimicrobici è associato a disbiosi. Nella maggior parte delle persone sane, la composizione della microflora intestinale viene ripristinata da sola entro un mese..

Fattori di rischio per disbiosi:

  • durata del trattamento antibiotico per più di 10 giorni;
  • più di due cicli di antibiotici nell'ultimo anno;
  • malattie concomitanti dello stomaco e dell'intestino;
  • dieta malsana: mancanza di fibre, apporto calorico eccessivo;
  • riposo a letto;
  • assunzione di altri farmaci: corticosteroidi, contraccettivi ormonali, agenti psicotropi e antifungini;
  • età superiore ai 60 anni.

Se hai almeno uno dei fattori di rischio, previeni la disbiosi senza aspettare un peggioramento del benessere. Per questo, ci sono gruppi speciali di farmaci e integratori alimentari: prebiotici, probiotici, sinbiotici.

Medicinali da assumere con antibiotici

Probiotici

I probiotici sono prodotti che contengono ceppi liofilizzati (essiccati con una tecnologia speciale) di batteri vivi che formano la normale microflora intestinale. Si attivano nel tratto digestivo e attecchiscono nell'intestino crasso. I probiotici sono atossici, ben tollerati da pazienti di qualsiasi età e non causano reazioni avverse.

Effetti principali:

  • competizione con microrganismi patogeni per nutrienti e recettori della parete intestinale;
  • induzione della sintesi di interferone e immunoglobuline;
  • la formazione di enzimi coinvolti nella digestione;
  • rilascio di sostanze che inibiscono la microflora patogena;
  • partecipazione alla sintesi di vitamine, acidi organici;
  • rafforzamento della funzione di barriera intestinale;
  • normalizzazione della peristalsi (attività motoria) del colon.

Sotto l'influenza dei probiotici, viene ripristinata la composizione quantitativa e qualitativa della microflora intestinale. I farmaci vengono rilasciati in compresse, capsule, bustine.

Classificazione e preparati dei probiotici

  • Monocomponente: preparati basati su un tipo di batteri. Bifidumbacterin (bifidobacteria), Lactobacterin (lactobacilli), Gastrofarm (lactobacilli), Colibacterin (Escherichia coli), Bactisubtil (Bacillus cereus).
  • Multicomponente: contiene diversi tipi di microrganismi. Bifikol (bifidobatteri ed Escherichia coli), bififorme (enterococchi e bifidobatteri), Linex (bifidobatteri, lattobacilli, enterococchi), acilatto (tre tipi di lattobacilli).
  • Combinato: contiene batteri e altri componenti per ripristinare la microflora. Acipol (lattobacillo e polisaccaride del fungo kefir), Bifiliz (complesso di bifidobatteri e lisozima).
  • Assorbito: contiene batteri adsorbiti su qualsiasi substrato. Bifidumbacterin forte (bifidobatteri su carbone attivo).

I probiotici moderni non interagiscono con altri farmaci, quindi possono essere utilizzati contemporaneamente agli antibiotici. Con un alto rischio di disbiosi, iniziare la profilassi senza attendere la fine del ciclo di terapia antibiotica e assumere il farmaco per almeno un mese.

prebiotici

I prebiotici sono ingredienti alimentari che non vengono scomposti nel tratto digestivo e creano condizioni per la crescita e l'attivazione di microrganismi benefici nell'intestino. I prebiotici servono come substrato e cibo solo per i rappresentanti della normale microflora. I batteri patogeni non possono usarli.

Sostanze-prebiotici:

  • Inulina: si trova nelle radici di denti di leone, carciofo; stimola la crescita di bifidobatteri e lattobacilli, partecipa all'assorbimento di calcio e magnesio.
  • Il lattulosio è un farmaco sintetico che viene utilizzato in pediatria per migliorare la crescita dei lattobacilli nei bambini piccoli.
  • Galattooligosaccaridi: fanno parte del latte materno, attivano i bifidobatteri.
  • Fibra alimentare - presente in verdure, frutta, stimola la peristalsi intestinale.

I prebiotici si trovano in legumi, asparagi, cipolle, banane e cornflakes. I produttori di alimenti per bambini li aggiungono ai loro prodotti.

Integratori dietetici più popolari:

  • Eubikor: il prodotto contiene lievito di vino e crusca di frumento;
  • Lattofiltrum - un farmaco a base di lattulosio e lignina;
  • Lactusan DUO - contiene inulina e lattulosio.

La durata dell'assunzione di prebiotici è di 2-3 mesi.

simbiotici

I simbiotici sono integratori alimentari che contengono una combinazione di un prebiotico e un probiotico.

  • Maltidofilo - è costituito da maltodestrine, bifidobatteri e lattobacilli;
  • Laminolact - contiene enterococchi, alghe, pectine;
  • Bifidobacter - contiene ceppi di bifidobatteri e lattobacilli, oligosaccaridi isolati dal topinambur.

Mangiare durante l'assunzione di antibiotici

Una dieta squilibrata in combinazione con l'assunzione di antibiotici porta a un cambiamento nella microflora intestinale. Se non hai mai pensato alla dieta prima, modifica la tua dieta..

Principi di base

  • la dieta dovrebbe corrispondere alla malattia di base;
  • lottare per una dieta completa ed equilibrata;
  • per i disturbi dispeptici, assumere il cibo in modo frazionario - in piccole porzioni 4-6 volte durante il giorno;
  • includere cibi contenenti prebiotici nel menu;
  • assumere prodotti lattiero-caseari fermentati arricchiti con bifidobatteri (Bioyogurt, Bifidok, Biolact). Maggiori informazioni su come scegliere uno yogurt sano;
  • se hai la tendenza alla costipazione, mangia cibi contenenti fibre alimentari: frutta e verdura fresca;
  • usare antisettici naturali. È stato dimostrato che la cenere di montagna, l'albicocca, il cumino inibiscono la crescita di batteri putrefattivi nel colon;
  • seguire una dieta per almeno 2-3 settimane;
  • introdurre gradualmente ogni nuovo prodotto nella dieta.

Lista della spesa

ConsigliatoNon consigliato
  • latticini;
  • verdure (prezzemolo e aneto);
  • verdure sotto forma di contorni (patate, zucca, zucchine, broccoli, cavolfiori);
  • verdure fresche (se non c'è diarrea e aumento della produzione di gas);
  • frutta (banane, pere, mele);
  • bacche (lamponi, mirtilli rossi, fragole);
  • composte, bevande alla frutta;
  • uova sotto forma di omelette;
  • carni dietetiche (coniglio, tacchino, manzo, pollo);
  • cereali.
  • latte intero;
  • muffin, pane bianco;
  • pasta;
  • pesce grasso e carne;
  • cibi in scatola;
  • peperoncino piccante, senape;
  • bevande gassate;
  • salsicce affumicate;
  • caffè forte, tè.

Come ridurre l'effetto degli antibiotici sulla microflora intestinale?

L'uso irrazionale e ingiustificato di antibiotici influisce negativamente sulla salute del paziente e porta alla comparsa di microrganismi resistenti ai farmaci moderni.

Ricorda:

  • Gli agenti antibatterici devono essere prescritti solo da un medico. A volte i pazienti acquistano e iniziano a prendere antibiotici su raccomandazione di parenti, amici, farmacisti.
  • Il medico sceglie il farmaco, la sua dose, la durata del corso secondo le linee guida cliniche per il trattamento di una malattia specifica.
  • Non interrompere il trattamento da soli. Spesso, quando i pazienti si sentono meglio, smettono di assumere il farmaco di propria iniziativa. Ciò comporta una ricaduta della malattia e ripetute prescrizioni di antibiotici..
  • Con un alto rischio di disbiosi, eseguire la prevenzione con prebiotici, probiotici, sinbiotici, seguire una dieta.
  • Se le feci sono disturbate durante il trattamento con agenti antimicrobici, appare dolore addominale, informi il medico. Deciderà di cambiare il farmaco o prescriverà un probiotico.

Se, dopo l'interruzione dell'antibiotico, i disturbi dispeptici persistono per un mese, consultare un gastroenterologo. Il medico effettuerà un esame, determinerà la natura del disturbo da microflora e prescriverà un trattamento.

Cosa prendere con antibiotici intestinali: un elenco di farmaci

Il trattamento antibiotico è considerato un metodo terapeutico moderno ed efficace, in grado di superare la maggior parte dei disturbi noti alla scienza nel più breve tempo possibile. Tuttavia, non tutto è così roseo.

Questi farmaci sono molto pericolosi se usati con noncuranza e irragionevole. Possono danneggiare il sistema immunitario umano e alcuni dei suoi organi vitali..

Varietà di medicine antibatteriche

L'assunzione di antibiotici è una questione molto seria, quindi, prima di iniziare la terapia, è necessario conoscere meglio questi principi attivi. Le aziende farmaceutiche li classificano in base a diverse categorie..

Per la natura dell'effetto sui batteri, tali antibiotici si distinguono:

  1. Gli elementi negativi vengono completamente distrutti.
  2. L'influenza di queste sostanze è indebolita, la riproduzione si ferma, dopo di che l'immunità distrugge in modo indipendente i microbi.

Se parliamo dello spettro d'azione, gli antibiotici si dividono in:

  1. Farmaci a profilo stretto. Cioè, il farmaco ha lo scopo di distruggere solo un tipo di batteri. Questo è praticato, ad esempio, con la tubercolosi..
  2. Antibiotici ad ampio spettro. Tali farmaci, volti a sopprimere contemporaneamente più microrganismi negativi, sono prescritti dai medici curanti più spesso.

Secondo il metodo di ottenimento, tutti gli antibiotici sono suddivisi in:

  1. Naturale, cioè a base di funghi muffa.
  2. Semi sintetico. Questi sono gli stessi agenti antibatterici naturali potenziati dalla modificazione chimica.
  3. Sintetico. O ottenuto solo con l'aiuto di processi chimici lanciati artificialmente.

Secondo la modalità di azione, tali farmaci si distinguono:

  1. Anti-infettivi.
  2. antineoplastici.
  3. antifungini.

E, infine, secondo la composizione chimica, gli agenti antibatterici sono suddivisi in:

  1. Beta-lattamici. Antibiotici ad ampio spettro. Spesso, le loro sostanze principali sono la penicillina o la cefalosporina..
  2. Tetracicline. Sono diretti contro le malattie infettive più gravi, come l'antrace.
  3. Levomycetins. Causa la morte di pericolosi batteri intestinali, nonché di agenti patogeni di una malattia così grave come la meningite.
  4. Macrolidi. Vieni in soccorso nella lotta contro i parassiti intracellulari (ad esempio, la clamidia).
  5. Glicopeptidi. Antibiotici di nuova generazione (o "nuovi antibiotici"). Ne parleremo di seguito..

Metodi di trattamento avanzati

I "nuovi antibiotici" sono il risultato degli ultimi sviluppi nel campo della medicina, della farmacologia e della biologia. Secondo i produttori, possono combattere molti microrganismi forti e diversi, senza esercitare un effetto dannoso e negativo sul paziente stesso. Molto spesso agiscono in modo selettivo senza influire sulle cellule umane..

Quindi, prima di decidere cosa prendere con gli antibiotici, devi capire come funzionano questi farmaci..

Come funzionano gli agenti antibatterici

Sopra, abbiamo toccato il tema dell'azione antibiotica. A causa del fatto che i loro principi attivi penetrano in tutti i tessuti e gli organi del corpo umano, possono combattere anche i batteri più difficili da accedere, compromettendo parzialmente o completamente la loro vitalità..

Tuttavia, parallelamente a questo, i farmaci distruggono anche i microrganismi benefici coinvolti nel processo di digestione. Per questo motivo, la microflora intestinale è disturbata, il cibo è scarsamente digerito, il processo di decadimento e avvelenamento di tutto il corpo può iniziare.

Pertanto, l'assunzione impropria di antibiotici può contribuire non solo allo sviluppo di gravi patologie del tratto gastrointestinale, ma anche a influenzare negativamente l'immunità e altre funzioni e sistemi vitali di una persona. Potrebbero svilupparsi disbiosi, intossicazione, reazioni allergiche, patologie epatiche e così via.

Pertanto, è molto importante decidere cosa prendere con gli antibiotici, anche prima di usare questi farmaci.

Esiste un elenco specifico di medicinali e integratori alimentari che possono aiutare l'intestino in un momento così difficile. Tuttavia, prima di esaminare questo elenco in modo più dettagliato, discutiamo brevemente delle raccomandazioni generali su come assumere agenti antibatterici per ridurre al minimo i loro effetti negativi..

Quali malattie sono prescritte

Prima di leggere l'elenco di disturbi gravi che richiedono una terapia antibiotica, dovresti ricordare due semplici regole:

  1. Non automedicare. Cioè, non prescrivere antibiotici per te stesso in base ai sintomi e alle indicazioni nell'annotazione dei farmaci. Le medicine, il loro dosaggio e il programma di ammissione sono prescritti solo da uno specialista.
  2. Non dovresti chiedere al tuo medico la nomina di agenti antibatterici per recuperare rapidamente o eliminare rapidamente i sintomi spiacevoli. Il trattamento di qualsiasi disturbo il più delle volte inizia con farmaci meno potenti. È meglio se il corpo cerca di far fronte alla malattia da solo e gli fornisci solo un aiuto minimo sotto forma di medicinali..

In quali casi è giustificato assumere antibiotici? Sono spesso prescritti nelle seguenti circostanze:

  • Temperatura prolungata e senza farmaci superiore a 38 gradi.
  • Scarico purulento.
  • Emocromo insoddisfacente (aumento della VES, leucociti).
  • Peggioramento delle condizioni nonostante il trattamento.

Programma di farmaci antibatterici

Nonostante il fatto che il medico prescriva il dosaggio e la durata del trattamento, esistono raccomandazioni generali per tutti i tipi di agenti antibatterici:

  1. È desiderabile che l'intervallo tra le dosi sia pari a otto o dodici ore (per tre o due volte l'uso del farmaco).
  2. Se dopo tre giorni non si verifica l'effetto degli antibiotici, è necessario informarne il medico..
  3. La durata media della terapia farmacologica è di solito da sette a dieci giorni. A volte può essere aumentato fino a due settimane. È impossibile cancellare gli antibiotici solo perché è migliorato. Completa l'intero corso del trattamento.

Nutrizione durante il trattamento

Cosa prendere con gli antibiotici per non danneggiare il corpo? Prima di passare a un elenco di questi importanti farmaci, discutiamo brevemente di cosa dovrebbe essere la nutrizione durante il periodo della terapia antibiotica..

Poiché questi farmaci possono avere un effetto negativo sul tratto digestivo, durante il loro uso, dovresti mangiare cibi sani e leggeri, in modo da non sovraccaricare l'intestino e il fegato con un carico eccessivo..

Prima di tutto, si consiglia di rinunciare a cibi grassi, fritti, dolci e affumicati. È anche meglio non usare soda, fast food, patatine, maionese, ecc..

Le verdure fermentate e i prodotti lattiero-caseari fermentati dovrebbero essere usati come bifidobatteri naturali.

È meglio mangiare carne bollita, verdure e frutta - fresche o trasformate termicamente.

Assunzione di liquidi per la terapia antibiotica

Poiché i patogeni (insieme agli agenti antibatterici) possono avvelenare il corpo, durante questo periodo è molto importante bere il più liquido possibile, che rimuoverà le tossine, gli elementi di decomposizione, ecc. Puoi usare kefir, acqua, tè, succhi di frutta, latte.

Come bere antibiotici? Se non diversamente indicato nelle istruzioni, è meglio bere le pillole con acqua pulita a temperatura ambiente..

Cos'altro prescriverà il medico

Sì, insieme alla terapia antibiotica, il medico può prescrivere farmaci per ridurre al minimo il danno da questi farmaci.

Come ripristinare la microflora intestinale dopo gli antibiotici? È necessario acquistare i farmaci prescritti da uno specialista e prenderli secondo le istruzioni..

Molto spesso, dovrebbero essere assunti per via orale due ore dopo l'assunzione dell'antibiotico. La durata dell'uso di ulteriori farmaci è di almeno quattordici giorni, preferibilmente un mese.

  • In alcuni casi, il medico potrebbe non prescrivere nulla, poiché crede che il corpo umano affronterà la terapia da solo e ripristinerà la microflora intestinale da solo.
  • I farmaci biologici sono prescritti più spesso quando è necessario assumere più di due antibiotici insieme, quando la durata del corso della terapia antibiotica è progettata per quattordici giorni o più, quando un antibiotico è sostituito da un altro.

Quali prodotti biologici può prescrivere uno specialista??

Per una varietà di scopi

Non sempre i farmaci assunti con antibiotici sono mezzi per migliorare la microflora intestinale. In alcuni casi, possono essere farmaci antiallergici (Suprastin, Loratadin) o farmaci epatoprotettivi per mantenere il fegato (Galstena, Antral).

Ma come ripristinare la microflora intestinale dopo gli antibiotici? Questo sarà discusso di seguito..

Varietà di probiotici

Per migliorare la microflora intestinale, vengono prescritti vari probiotici, il cui compito è rimuovere le tossine e gli enzimi negativi, promuovere l'assorbimento dei nutrienti, proteggere la mucosa intestinale e gastrica, stimolare il processo di digestione e così via..

Secondo la loro composizione, i probiotici sono suddivisi in:

  1. Prima generazione. Contengono un tipo di microrganismi benefici.
  2. Seconda generazione. Contengono sostanze antagoniste.
  3. Terza generazione. Include diversi batteri benefici e integratori alimentari.
  4. Quarta generazione Sono sostanze che riempiono l'intestino (lievito, batteri vivi).

Secondo la forma di rilascio, i probiotici sono:

  1. in polvere.
  2. Liquido.
  3. incapsulato.
  4. Supposte per uso orale o vaginale.

Secondo i principali ingredienti attivi, i prodotti biologici sono suddivisi in:

  1. Lactobacillus.
  2. bifidobatteri.
  3. Combinato.

Parliamo di loro in modo più dettagliato.

Cosa sono i lattobacilli

Di solito, questi prodotti biologici contengono solo un ingrediente attivo. Sono lavati con latte o kefir. Questi fondi includono polvere "Lactobacterin" (in forma diluita usata per via orale o vaginale) e "Yogurt" (più spesso in capsule, si consiglia di conservare in frigorifero).

bifidobatteri

Preparati che includono bifidobatteri vivi e altri componenti che hanno un effetto positivo sulla microflora intestinale. Prima di tutto, si tratta di polvere di Bifikol (con un ceppo di Escherichia coli), Bifidumbacterin (prodotto sotto forma di polvere o supposte), capsule bififormi (anche gli enterococchi fanno parte della composizione).

Fondi combinati

Molto spesso, contengono diversi componenti contemporaneamente. Quali farmaci è rappresentato da questo gruppo? Prima di tutto, questi sono Linex, Enerol, Hilak Forte e altri. Questi fondi possono essere prescritti non solo quando si assumono antibiotici, ma anche come farmaci indipendenti per le malattie gastrointestinali..

prebiotici

Un altro gruppo di farmaci prescritti per la terapia antibiotica. La loro composizione è rappresentata da polisaccaridi, aminoacidi e fibre alimentari. Il rimedio più comune è "Inulina".

Enterosorbents

Questi farmaci aiutano a ridurre l'intossicazione e rimuovere le sostanze nocive dal corpo. Prima di tutto, si tratta di carbone attivo, Polysorb, Smecta, Enterosgel e altri.

Vitamine

Le medicine a base di vitamine possono essere prescritte durante la diagnosi di disbiosi. Poiché questa malattia porta a una riduzione dell'assorbimento di microelementi utili, la conseguenza di questa situazione potrebbe essere la mancanza di vitamine. Pertanto, in questo caso, sarà necessario assumere beta-carotene, nonché vitamine del gruppo B e acido ascorbico, insieme a prodotti biologici..

Possono essere presi insieme antivirali e antibiotici?

Questa domanda è di interesse per molti. I pazienti credono che l'uso di questi diversi agenti in termini di azione possa ottenere risultati migliori. Tuttavia, questo non è del tutto vero.

Il fatto è che gli antibiotici hanno un effetto sui batteri, mentre l'antivirale (come suggerisce il nome) - sui virus. Pertanto, se la tua malattia è di natura batterica, semplicemente non è necessario assumere farmaci antivirali. E viceversa.

Tuttavia, ci sono momenti in cui la combinazione di tali medicinali è giustificata. Ad esempio, quando, nel caso del solito decorso della malattia, sono comparse complicazioni di una direzione completamente diversa.

O nel caso del trattamento di pazienti con infezione da HIV con herpes e mononucleosi. Quindi è possibile la nomina congiunta di agenti antivirali e antibatterici..

Come puoi vedere, sono medicinali compatibili, ma vengono prescritti contemporaneamente solo se necessario, secondo le indicazioni..

Come postfazione

Quindi, abbiamo analizzato come ripristinare la microflora intestinale quando si usano gli antibiotici. Prima di tutto, devi seguire le raccomandazioni del tuo medico e non affrettarti a prescrivere farmaci biologici. In questo caso, è necessario rispettare il dosaggio degli antibiotici e le regole dell'alimentazione dietetica..

Se sono stati prescritti prodotti biologici, dovrebbero essere utilizzati anche rigorosamente secondo le istruzioni. Tra queste medicine utili ci sono probiotici, prebiotici, sorbenti e vitamine. Usandoli correttamente e come indicato, è possibile evitare molti problemi e sensazioni dolorose associate al lavoro degli organi del tratto gastrointestinale..

Come proteggere lo stomaco durante l'assunzione di antibiotici: importanti consigli dei medici

La terapia antibiotica è un modo efficace per eliminare le patologie infettive se il farmaco viene selezionato in base ai risultati della cultura batteriologica e della diagnostica di laboratorio. Ma i medici esperti suggeriscono sempre come proteggere lo stomaco quando assumono antibiotici prescrivendo farmaci aggiuntivi..

Come proteggere il tuo stomaco?

Gli antibiotici sono rimedi universali che consentono di combattere le infezioni e prevenire i processi che accompagnano una malattia infettiva. Ma, nonostante la versatilità di tali fondi, richiedono l'uso in combinazione con altri farmaci, poiché hanno un effetto negativo sul tratto digestivo..

L'uso di antibiotici senza terapia ausiliaria è irto di gravi disturbi dell'apparato digerente. Si notano effetti collaterali come dolore nella regione epigastrica, diarrea, nausea, vomito, flatulenza. Per proteggere dagli effetti negativi, viene utilizzata un'intera gamma di metodi: protezione dai farmaci, metodi popolari e correzione della dieta.

L'effetto degli antibiotici sullo stomaco

La terapia antibiotica ha un effetto piuttosto complesso sul tratto gastrointestinale. Nell'intestino, la microflora è costantemente presente, che svolge una serie di funzioni. È rappresentato da centinaia di varietà di microbi: bifidobatteri, lattobacilli, saprofiti, batteri facoltativi e transitori.

La loro funzione è quella di elaborare particelle di cibo non trasformate, produrre alcuni aminoacidi e composti vitaminici e produrre lisozima.

Quest'ultima sostanza impedisce lo sviluppo di batteri patogeni nell'intestino, quindi le infezioni che penetrano nel tratto digestivo muoiono rapidamente in un corpo sano.

I batteri prendono anche parte alle difese immunitarie del corpo interagendo con le cellule linfoidi che rivestono la mucosa intestinale.

La terapia antibiotica, a sua volta, distrugge non solo i microrganismi patogeni, ma anche la microflora del corpo. Pertanto, le mucose del tratto digestivo perdono le loro difese naturali, l'immunità diminuisce e si sviluppa la dispepsia. In questo caso, i batteri patogeni durante un indebolimento dell'immunità possono infettare le mucose..

Algoritmo di protezione

Per proteggere lo stomaco dagli antibiotici ed estrarre solo le qualità benefiche da questa terapia, è importante rispettare le seguenti regole:

prendere in parallelo significa proteggere la microflora naturale;

  • seguire rigorosamente le istruzioni per l'uso di antibiotici;
  • seguire la dieta corretta;
  • non assumere droghe a stomaco vuoto;
  • non bere le compresse con altro che acqua pura non gassata;
  • combinare il trattamento con qualsiasi farmaco con l'assunzione di vitamine e minerali.

Quando possibile, si raccomanda di utilizzare una forma iniettabile di antibiotici per ridurre al minimo i danni al tratto digestivo. Inoltre, vengono prescritti tisane, yogurt da farmacia e altri mezzi che aiutano la microflora naturale a moltiplicarsi e colonizzare l'intestino.

Regole sui farmaci

Gli antibiotici devono essere assunti solo come indicato dal medico. Succede che i pazienti assumano antibiotici in regime ambulatoriale senza previa consultazione, poiché una volta un certo farmaco li ha già aiutati a far fronte alla malattia.

Ma anche un medico esperto senza diagnostica di laboratorio non sarà in grado di determinare con precisione l'agente causale della malattia..

Inoltre, con un'immunità indebolita, un'infezione può estinguerne un'altra e l'assunzione di antibiotici che hanno aiutato prima non sarà consigliabile.

Iniezioni o compresse

I farmaci antimicrobici sono spesso disponibili in capsule o compresse. La maggior parte sono noti sotto forma di iniezioni. Sebbene la somministrazione di antibiotici possa essere dolorosa, si raccomanda l'iniezione..

Un'iniezione intramuscolare garantisce un effetto negativo minimo sul tratto gastrointestinale. Allo stesso tempo, le compresse distruggono la microflora intestinale naturale e possono mettere a rischio le mucose del tratto gastrointestinale.

Probiotici

Per lo stomaco, insieme agli antibiotici, si consiglia di bere farmaci correlati ai probiotici. Si tratta di batteri benefici per il corpo, che producono acidi lattici, inibiscono la crescita di funghi e batteri patogeni, sintetizzano gli anticorpi verso determinati virus e svolgono lo stesso ruolo della microflora intestinale benefica.

Elenco dei probiotici popolari:


Lattobatterino;

  • Linex;
  • Khilak;
  • Bifiform;
  • Acipol;
  • Enterol;
  • Bifidumbacterin.

I probiotici moderni combinano fino a quattro ceppi di batteri benefici. Le medicine che contengono un solo ceppo sono rappresentate da integratori alimentari: Colibacterin, Lactobacterin, Bifidumbacterin. Spesso i preparati multicomponenti combinano ceppi di lattobacilli, bifidobatteri e enterococco fetio (Enterococcus faecium).

La seconda generazione di probiotici contiene non solo ceppi, ma anche i tipi più semplici di funghi. Non sono contenuti nella normale microflora, ma hanno un effetto deprimente sui microrganismi patogeni esistenti:

  • Enterol;
  • Sporobacterin;
  • Bactisuptil.

La terza generazione di questi farmaci sono prodotti combinati contenenti un numero maggiore di singole colture:

  • Acylact;
  • Linex Forte;
  • Linex Immuno.

La quarta generazione di preparati contiene carbone attivo o biossido di silicio come assorbente:

  • Fiorino;
  • Probiform;
  • Probilak.

prebiotici

I prebiotici sono nutrienti che vengono fermentati dai latto- e dai bifidobatteri. Forniscono l'attività vitale di questi bacilli e ne stimolano la riproduzione. I prebiotici includono:

  • Duphalac;
  • Amben;
  • Pamba;
  • Hilak-Forte.

Con un'errata selezione del farmaco, possono causare una serie di reazioni avverse, disturbi di stomaco ed squilibrio elettrolitico. La scelta di un prebiotico dovrebbe essere fatta solo da un medico. Il farmaco deve essere assunto nelle concentrazioni indicate dal medico tre o quattro volte al giorno..

Recupero dagli antibiotici

Se gli antibiotici hanno già portato allo sviluppo di disbiosi e indebolimento dell'immunità, si consiglia di utilizzare i seguenti metodi e farmaci:


Creonte, Mezim - enzimi per migliorare la digestione;

  • Essentiale, Karsil - per migliorare la funzione di aspirazione;
  • Loperamide, Trimebutin - per ripristinare la microflora;
  • Smecta, Enterosgel - per rimuovere le tossine e la microflora patogena dal corpo;
  • Complessi vitaminici per il rafforzamento generale del corpo.

Cosa bere con antibiotici per mantenere la normale microflora

La terapia antibiotica svolge un ruolo chiave nel trattamento di varie malattie causate da agenti patogeni batterici. Dall'inizio del loro uso (negli anni '40 del secolo scorso), la mortalità di queste patologie è diminuita in modo significativo. E sebbene i microrganismi sviluppino gradualmente resistenza a molti dei loro rappresentanti, le aziende farmaceutiche sintetizzano regolarmente nuove generazioni di antibiotici..

Tuttavia, oltre all'effetto positivo, questi farmaci spesso causano effetti collaterali. Il più comune di questi è una violazione della normale microflora dello stomaco (disbiosi), che si manifesta con sintomi dispeptici. E poi sorge la domanda: cosa puoi bere con gli antibiotici per migliorare la microflora intestinale?.

L'importanza della normale microflora intestinale

La microflora intestinale normale è una raccolta di microrganismi che vivono nel lume del tratto digestivo senza causare lamentele da parte del paziente. Quasi ogni persona ha enterococchi, batteroidi, Escherichia coli, Klebsiella, bifidobatteri, lattobacilli e stafilococchi. La loro riproduzione ha un effetto positivo significativo sul corpo umano..

Inibiscono la crescita di microrganismi patogeni, prevenendo lo sviluppo di malattie intestinali. Inoltre, la normale microflora prende parte alla scomposizione anaerobica della porzione di cibo non utilizzata. Stimola la normale motilità intestinale..

  • sensazione di pesantezza nell'addome;
  • amarezza in bocca dopo aver mangiato;
  • aumento della produzione di gas (flatulenza);
  • dolore sordo o crampo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • stipsi;
  • diarrea;
  • cambiamento nella consistenza delle feci;
  • nausea periodica.

Pertanto, è particolarmente importante per il paziente durante l'assunzione di farmaci antibatterici per preservare il più possibile la normale microflora intestinale..

Per fare questo, è necessario ricordare alcune semplici regole per l'assunzione di antibiotici, seguire una dieta e informare il medico sullo sviluppo di eventuali sintomi nel tempo.

Se esiste una sindrome dispeptica pronunciata, viene spesso prescritta l'assunzione di farmaci probiotici o prebiotici antibatterici.

Regole per l'assunzione di farmaci antibatterici

Gli antibiotici sono farmaci con un effetto sistemico sul corpo. Ciò significa che sono in grado di influenzare il funzionamento di vari sistemi (digestivi, cardiovascolari, escretori e altri) di una persona. Pertanto, possono essere assunti solo dopo aver consultato e prescritto un medico..

È anche necessario osservare il dosaggio e il regime selezionati del farmaco. Molti antibiotici devono essere assunti 60 minuti o 2 ore dopo i pasti. In questo caso, dovrebbero essere lavati con una quantità sufficiente di acqua (circa un bicchiere). Non utilizzare altre bevande a tale scopo: alcol, caffè, succhi vari, tè forte, bevande gassate e bevande al latte.

Se si verificano sintomi dispeptici, che indicano lo sviluppo della disbiosi, è necessario consultare un medico.

Dieta durante la terapia antibiotica

Una corretta alimentazione è di grande importanza per il ripristino della normale microflora intestinale. Aiuta anche a prevenire i sintomi negativi del tratto digestivo..

Pertanto, è molto importante cosa assumere con il cibo durante la terapia antibiotica. Gli alimenti in scatola, fritti, dolci, così come gli agrumi e l'alcool devono essere esclusi dalla dieta.

Per ripristinare la microflora, si consiglia di utilizzare di più:

  • prodotti lattiero-caseari fermentati (kefir, yogurt, yogurt fatto in casa);
  • insalate con crauti e sottaceti;
  • piccola quantità di kvas di pane;
  • frutta secca (albicocche secche, datteri, prugne secche, uva passa, fichi);
  • insalate con frutta e verdura fresca;
  • tisane (con menta, ribes, camomilla, lampone, iperico);
  • crusca di frumento;
  • Topinambur;
  • cicoria;
  • porridge facilmente digeribile;
  • pane bianco o nero essiccato (non fresco).

Si consiglia di dividere il pasto in 4-6 volte con porzioni più piccole. Ciò consente al cibo di influenzare più delicatamente la mucosa del tratto erboristico. Ci sono raccomandazioni per evitare carboidrati semplici e non bere cibo con acqua. Puoi anche aggiungere alghe alghe (alghe, alghe) e lievito di birra.

Terapia farmacologica per migliorare la microflora intestinale

Probiotici

I probiotici sono un gruppo di farmaci che contengono microrganismi benefici per il corpo umano. La maggior parte di essi contiene lattobacilli e bifidobatteri.

Colonizzano la cavità del tratto erbaceo, sostituendo i batteri patogeni.

L'assunzione simultanea di probiotici rafforza la stabilità della mucosa intestinale, poiché prendono parte alla digestione del cibo e stimolano l'attività motoria.

I probiotici possono essere prescritti insieme agli antibiotici a pazienti di qualsiasi età. Tra gli effetti collaterali vi sono allergie di diversa gravità con intolleranza individuale ai farmaci, nonché un aumento dei sintomi dispeptici. I farmaci più comunemente prescritti sono:

I probiotici sono prescritti con cautela in caso di sindrome tossica grave, febbre, diarrea intensa, presenza di sangue o un'enorme quantità di muco nelle feci, immunodeficienze e malattie croniche del sistema cardiovascolare. La durata del corso di trattamento è di 5-10 giorni. I probiotici sono prescritti principalmente alla fine della terapia antibiotica.

prebiotici

Non vengono digeriti nello stomaco e in uno stato praticamente invariato entrano nel lume intestinale, dove stimolano la microflora locale. Allo stesso tempo, questi preparati, a differenza dei probiotici, non contengono microrganismi viventi. I farmaci più comunemente usati sono:

I prebiotici non devono essere prescritti per intolleranza alla lattasi, galattosemia e ipersensibilità individuale ai farmaci. A volte osservato durante l'assunzione di flatulenza, reazioni allergiche, dolore addominale, diarrea, squilibrio elettrolitico. Il trattamento prebiotico dura da 5 a 10 giorni.

Quando si assumono antibiotici, un medicinale che supporta la microflora intestinale

Grazie a questi farmaci, divenne possibile sconfiggere le malattie che ora sono considerate malattie ordinarie e cento anni fa sarebbero state fatali per l'uomo.

Ogni medico che prescrive un agente antimicrobico per un adulto o un bambino deve prescrivere un probiotico, raccomandando di prenderlo con antibiotici dal primo giorno di terapia.

Perché questo viene fatto ed è utile spendere soldi per l'acquisto di farmaci costosi per mantenere o ripristinare la microflora intestinale?

L'effetto degli antibiotici sul corpo umano

Innanzitutto, vale la pena scoprire perché il trattamento di una persona con antibiotici può portare a disfunzione intestinale..

Secondo gli esperti, ci sono circa 2-2,5 kg di microrganismi benefici nel corpo di un adulto, che sono centinaia di miliardi di miliardi di batteri..

Sono nostri compagni costanti, aiutano a digerire il cibo, creano un ambiente acido-alcalino favorevole, migliorano l'assorbimento di vitamine e sostanze nutritive, proteggono da microbi dannosi e malattie infettive.

I batteri necessari per il normale funzionamento del corpo durante l'assunzione di antibiotici soffrono non meno di quelli che danneggiano la salute umana. I potenti farmaci antibatterici hanno un effetto dannoso su entrambi i microrganismi "cattivi" e "buoni". Di conseguenza, la microflora intestinale (microbiocenosi) soffre e si sviluppa la diarrea associata agli antibiotici.

Non tutti hanno l'effetto negativo degli antibiotici sull'intestino. Dipende dagli antibiotici prescritti dal medico, dalla salute del paziente, dall'immunità e dalla durata della terapia antibiotica..

Secondo stime mediche, almeno un terzo delle persone che assumono chinoloni, macrolidi, cefalosporine, lincomicine e aminopenicilline hanno problemi al tratto gastrointestinale..

E questo accade indipendentemente dal fatto che il paziente abbia angina, polmonite o infiammazione intestinale - gli antibiotici danneggiano la microflora benefica e provocano la comparsa di disbiosi.

Come proteggere gli organi digestivi dagli effetti dannosi dei farmaci antimicrobici? Un intestino turbato, che è associato al dolore addominale e alla diarrea, può essere prevenuto bevendo un farmaco che supporta la flora intestinale durante l'assunzione di antibiotici.

Varietà di farmaci per la microflora intestinale

Cosa prendere con gli antibiotici per proteggersi dai loro effetti negativi sulla microflora intestinale? I medici prescrivono probiotici e prebiotici per questo..

I probiotici sono medicinali che contengono ceppi di batteri vivi. Entrando nell'intestino, i microrganismi benefici colonizzano le mucose e, in condizioni favorevoli, iniziano a moltiplicarsi attivamente. E altri farmaci li aiutano in questo - prebiotici. Gli integratori prebiotici contengono ingredienti che creano un terreno fertile per batteri benefici e accelerano la crescita delle colonie.

Attualmente vengono prodotti probiotici contenenti vari ceppi di batteri. Possono essere sia preparazioni monocomponenti, in cui è presente solo un tipo specifico di microrganismo, sia preparazioni multicomponente, contenenti contemporaneamente due o più ceppi batterici..

I probiotici intestinali più comuni includono:

  • aerococci;
  • bifidobatteri;
  • funghi simili a lieviti;
  • latto- e colibatteri;
  • enterococchi.

Inoltre, la composizione di una compressa o capsula può essere combinata con additivi prebiotici che aiutano i batteri benefici a "mettere radici" in un nuovo posto..

Importante! I probiotici combinati sono preferibili per ripristinare la microflora intestinale dopo gli antibiotici. Tuttavia, solo un medico è in grado di determinare esattamente quale probiotico prescrivere in ciascun caso..

Vantaggi dei probiotici

I preparati probiotici hanno un effetto benefico non solo sugli organi digestivi: l'intero corpo inizia a funzionare in modo più armonioso:

  • l'effetto dannoso degli antibiotici sulle pareti dello stomaco è ridotto;
  • vengono prodotti enzimi, ormoni e vitamine necessari per il normale funzionamento del corpo umano;
  • gli effetti negativi delle tossine sono ridotti al minimo;
  • ripristina il metabolismo del sale d'acqua nell'intestino;
  • le difese dell'organismo sono stimolate, la sua resistenza alle malattie aumenta;
  • il livello di acidità dello stomaco e l'intero sistema digestivo è normalizzato, in cui i batteri patogeni muoiono più velocemente e i batteri utili si moltiplicano meglio;
  • la microbiocenosi intestinale viene ripristinata;
  • il processo di digestione è stimolato;
  • la peristalsi intestinale migliora.

Tutto ciò dimostra chiaramente che bere probiotici per prevenire la diarrea associata agli antibiotici è semplicemente necessario. Altrimenti, il paziente è a rischio di diarrea o costipazione, gonfiore, nausea e dolore addominale.

Importante! La microbiocenosi può riprendersi da sola dopo l'interruzione della terapia antibiotica. Tuttavia, questo processo non è rapido e dipende dall'immunità della persona. Pertanto, non dovresti trascurare i consigli dei medici e risparmiare sulla tua salute. È meglio bere un ciclo di probiotici in modo che dopo la principale malattia infettiva non venga trattata anche la disbiosi.

Elenco di probiotici

I preparati che ripristinano l'intestino dopo gli antibiotici rappresentano un gruppo abbastanza ampio di farmaci. Di seguito è riportato un elenco dei probiotici più efficaci, secondo medici e pazienti:

Forse il farmaco probiotico multicomponente più popolare. È ascoltato da quasi tutti grazie alla pubblicità televisiva di massa..

Le capsule Linex contengono bifidobatteri, lattobacilli e ceppi di enterococchi. È prescritto per adulti e bambini, poiché il rimedio è sicuro e non ha controindicazioni.

Linex non è prescritto solo per il trattamento di pazienti affetti da intolleranza al lattosio.

È prescritto per eliminare le manifestazioni di disbiosi e disturbi del processo digestivo di varie eziologie, anche quando si assumono antibiotici per ripristinare la microflora intestinale.

Il farmaco è disponibile in capsule resistenti all'acido dello stomaco. Le capsule contengono lattobacilli acidofili e ceppi di funghi kefir, che svolgono il ruolo di un prebiotico.

Quando colonizzati nell'intestino, i batteri benefici eliminano i sintomi di disbiosi, indigestione, infezioni intestinali e allergie alimentari.

Il farmaco viene prescritto per ripristinare la microbiocenosi quando vengono prescritti antibiotici per il trattamento dell'intestino o di altre malattie infettive.

Il medicinale è disponibile sotto forma di gocce ed elimina vari disturbi del tratto digestivo (diarrea, costipazione, flatulenza, nausea e altri).

Il probiotico può essere pre-diluito con tè, succo d'arancia o acqua, ma non può essere combinato con latte o prodotti caseari.

Come ingrediente attivo, contiene cellule liofilizzate che inibiscono i microrganismi patogeni ed eliminano i sintomi della diarrea. Il medicinale può essere assunto anche dai pazienti più piccoli dal momento della nascita.

I probiotici sono disponibili in varie forme di dosaggio. Questi possono essere capsule, compresse, polveri, gocce o sciroppi. Il medico seleziona la forma ottimale del farmaco per la somministrazione individuale, tenendo conto delle condizioni e dell'età del paziente. Inoltre, ogni farmaco popolare ha molti analoghi. Ad esempio, invece di Linex, il medico può prescrivere:

  • Bifidumbacterin;
  • Lattobatterino;
  • Lactomun;
  • Biolact;
  • Biosporin;
  • Bificol;
  • Laktiale;
  • Normobact.

Acipol ha anche un numero di analoghi:

La scelta di un farmaco apparentemente innocuo come un probiotico deve essere concordata con il medico. Solo uno specialista ti dirà la variante più ottimale del farmaco richiesto durante l'assunzione di questo o quell'antibiotico.

Infiammazione intestinale e probiotici

I farmaci antimicrobici sono anche prescritti per varie malattie del tratto digestivo. Gli antibiotici sono indispensabili per l'infiammazione intestinale causata dalla crescita della microflora patogena. I sintomi e il trattamento della malattia sono simili alla diarrea associata agli antibiotici.

Il trattamento della diverticolosi del colon negli adulti comprende anche antibiotici ad ampio spettro.

Spesso, con la diverticolosi intestinale nelle fasi iniziali, il paziente non fa nulla e i diverticoli (sporgenze sacculari nella parete del colon) possono essere trovati per caso. La diagnosi stessa non è pericolosa per la salute del paziente..

Tuttavia, nel tempo, la malattia porta allo sviluppo di processi infiammatori caratteristici di questa patologia..

In entrambi i casi, la terapia complessa prevede la nomina di probiotici per normalizzare e supportare la microflora intestinale. Ma qual è la migliore medicina da bere, il medico dovrebbe determinare, poiché l'automedicazione è irta di conseguenze negative.

Regole per l'assunzione di farmaci probiotici

L'efficacia dell'assunzione di probiotici dipende direttamente dalla qualità del farmaco, dal rispetto delle regole per la sua conservazione e somministrazione. Pertanto, ogni persona dovrebbe sapere cosa fare e come assumere correttamente i medicinali "vivi" in modo che i loro benefici siano tangibili.

Le regole per l'assunzione di probiotici sono semplici, facili da seguire anche per il paziente più indisciplinato:

  • Devi prendere esattamente il farmaco prescritto dal medico. Solo un medico è in grado di valutare correttamente il quadro clinico e lo stato di salute del paziente e prescrivere la medicina "corretta", tenendo conto delle caratteristiche del suo effetto sul corpo.
  • Prendi il probiotico esattamente secondo le istruzioni fornite. In questo caso, è importante seguire le raccomandazioni relative al dosaggio e al tempo di somministrazione (prima, dopo o durante i pasti).
  • Non bere probiotici con acqua calda. La temperatura massima consentita della bevanda è di 45 ° C - a una temperatura più elevata, i microrganismi benefici moriranno.
  • Non interrompere l'assunzione di probiotici al termine del corso di terapia antimicrobica. I medici raccomandano di continuare a prendere farmaci per qualche tempo dopo aver assunto antibiotici. Ciò è necessario per ripristinare completamente il funzionamento dello stomaco e dell'intestino. Il periodo di tempo durante il quale è necessario assumere farmaci "vivi" è determinato dal medico curante.
  • Smetti di fumare alcolici e tabacco. Durante il trattamento, devi pensare alla salute e non al dubbio dubbio di bere alcolici e sigarette.

Importante! Per qualsiasi malattia, antibiotici e probiotici non devono essere assunti alla stessa ora del giorno. Questi farmaci devono essere bevuti con una differenza minima di 2 ore. Altrimenti, i ceppi di batteri benefici moriranno sotto l'influenza dei farmaci antimicrobici..

Correzione della dieta

Il ripristino della microbiocenosi è impossibile senza cambiare la dieta e seguire una dieta speciale. Naturalmente, questo problema è meglio discusso con il medico. Di seguito sono riportate le linee guida generali:

  • Escludere cibi piccanti, grassi, fritti e affumicati dal menu giornaliero.
  • Cuoci a vapore, cuoci o cuoci a fuoco lento.
  • Evita cibi ricchi di carboidrati.
  • Bere circa 2 litri di acqua pulita al giorno.
  • Mangia cibi contenenti carboidrati al mattino.
  • Aumenta la quantità di fibre vegetali e alimenti proteici.
  • Mangia più spesso e in piccole porzioni.
  • Bilancia la dieta in base al numero di calorie che è necessario per un individuo particolare.

Puoi anche migliorare la microflora intestinale con l'aiuto di determinati alimenti. È particolarmente utile quando i pazienti assumono prodotti a base di latte fermentato:

  • yogurt con lievito naturale;
  • kefir acidofilo;
  • fiocchi di latte;
  • formaggio feta;
  • burro di latte.

Oltre ai prodotti elencati, sono utili frutta e frutta secca, legumi, cereali, tè verde e brodi leggeri. Ma i prodotti da forno, i dolci, la gelatina, il tè nero, la soda dolce, il cavolo fresco, i funghi, la carne e i prodotti a base di carne dovrebbero essere esclusi dal menu..

Il trattamento con rimedi popolari prevede l'inclusione di succhi di frutta e verdura freschi nella dieta, che hanno un buon effetto sulla microbiocenosi. Anche i decotti e le infusi di erbe medicinali sono utili. A seconda dello stato dello stomaco e dell'intestino, bevono cicoria, salvia, corteccia di quercia, achillea, semi di lino, iperico, camomilla, calendula, ortica.

Mantenere la microflora intestinale durante l'assunzione di antibiotici è facile. È sufficiente iniziare a bere farmaci probiotici dal primo giorno di terapia antimicrobica. Allo stesso tempo, è necessario bilanciare la dieta, monitorare l'igiene personale e rinunciare alle cattive abitudini. Anche uno stile di vita attivo, sport, passeggiate quotidiane all'aria aperta ed equilibrio psicologico sono utili..

Probiotici durante l'assunzione di antibiotici - quando e come assumere, quale elenco è meglio - Mal di stomaco

Dalla metà del secolo scorso, i farmaci antibatterici sono stati utilizzati con successo nel trattamento di molte malattie infettive. Centinaia di milioni di vite sono state salvate grazie agli antibiotici, ma nonostante ciò, i farmaci antimicrobici dovrebbero essere trattati con estrema cautela, in quanto possono causare una serie di conseguenze indesiderabili..

Effetti collaterali degli antibiotici

  • Effetti allergici: prurito, eruzione cutanea, orticaria, edema di Quincke, shock anafilattico. Soprattutto spesso una reazione allergica è causata da farmaci della serie di penicilline..
  • Azione immunosoppressiva: diminuisce l'attività dei fattori protettivi del corpo.
  • Effetti tossici su reni, fegato, cuore, organi ematopoietici.
  • Uno dei frequenti effetti collaterali della terapia antibiotica è la disbatteriosi, che si verifica a seguito dell'inibizione della flora saprofitica (permanente) del tratto gastrointestinale, a seguito della quale esiste una riproduzione della microflora patogena, insensibile a questo tipo di antibiotico. Ciò è dovuto alla non selettività degli agenti antimicrobici: la loro azione si estende non solo ai patogeni, ma anche ai rappresentanti della normale microflora.

La manifestazione clinica più comune di disbiosi che accompagna la terapia antimicrobica è la diarrea associata ad antibiotico (AAD) - tre o più episodi di feci molli nell'arco di 2 o più giorni, entro due mesi dall'assunzione di antibiotici.

L'AAD si osserva nel 10-30% dei casi e si sviluppa con disbiosi intestinale sub o scompensata. Questa condizione richiede una correzione obbligatoria..

Come assumere i probiotici durante l'assunzione di antibiotici

Il componente principale del trattamento e della prevenzione delle forme lievi e gravi di disbiosi è la terapia con farmaci probiotici..

I probiotici sono microrganismi viventi o sostanze che normalizzano la composizione e il funzionamento del microbiota nel corpo.

I probiotici differiscono:

  • il numero di ceppi (specie) di batteri;
  • il numero totale di microrganismi vitali ─ CFU;
  • "Sopravvivenza" nel tratto gastrointestinale e in condizioni di terapia antibiotica (ceppi resistenti agli antibiotici);
  • efficienza;
  • sicurezza;
  • data di scadenza.

Vale la pena dare la preferenza ai farmaci multi-ceppo e multi-specie (sinbiotici, simbiotici), poiché i probiotici contenenti diversi tipi di batteri sono più efficaci.

Il corso deve essere continuato per altri 10-14 giorni dopo la fine della terapia antibiotica. I farmaci probiotici vengono assunti dopo un ciclo di antibiotici anche in assenza di manifestazioni cliniche di disbiosi.

Ciò è dovuto al fatto che l'ecosistema batterico nell'intestino è instabile per diverse settimane dopo la fine della terapia antibiotica..

L'intervallo tra l'assunzione di agenti probiotici e antibatterici dovrebbe essere di almeno 2-3 ore.

Il superamento delle dosi giornaliere è fortemente scoraggiato a causa del rischio di effetti collaterali: febbre, artrite, epatite, disturbi autoimmuni, ecc..

Le istruzioni per l'uso e le condizioni di conservazione devono essere rigorosamente osservate. Si consiglia di scegliere prodotti di marchi noti per essere sicuri che il farmaco corrisponda alla composizione dichiarata.

Elenco di probiotici durante l'assunzione di antibiotici

Tutti i pazienti che assumono farmaci antimicrobici sono invitati a prendere complessi probiotici dal primo giorno. Questa misura aumenta significativamente l'efficacia della terapia antibiotica e aumenta la sua sicurezza..

  • Va tenuto presente che non tutti i probiotici sono compatibili con gli antibiotici, quindi, in parallelo con il corso della terapia antimicrobica, vengono prescritti solo farmaci con resistenza agli antibiotici:
  • Un moderno complesso multi-ceppo che contiene 8 tipi di microrganismi benefici: lattobacilli e bifidobatteri.
  • È prescritto dal primo giorno di assunzione di antibiotici, 2 capsule due volte al giorno.
  • Il corso del trattamento dura da 10 a 14 giorni.
  • La confezione contiene 40 capsule.
  • Prezzo: 500─600 rubli.
  • Complesso probiotico. Esistono 4 tipi di farmaco sul mercato:
  • "Primadophilus" - contiene 2 ceppi di lattobacilli.
  • Prendi una capsula 1 volta al giorno per 14-30 giorni.
  • In una bottiglia 90 capsule.
  • Prezzo medio - 1000 rubli.
  • "Primadophilus bifidus" - contenente 2 tipi di latto - e bifidobatteri.
  • Schema di ricezione e prezzo sono simili.
  • "Primadophilus Children's" - destinato ai bambini dalla nascita ai 5 anni, come fonte di latto - e bifidobatteri.
  • Forma di rilascio: polvere in un barattolo di polipropilene da 50 o 140 grammi.

Ai bambini del primo anno di vita viene prescritto mezzo cucchiaino 10 minuti prima della prima alimentazione mattutina. Da 1 anno a 5 anni: 1 cucchiaino. 1 volta al giorno ai pasti. Prima dell'uso, il prodotto viene diluito con 10 ml di liquido (acqua calda, latte materno o formula).

Prezzo: 600-1000 rubli.

Primadophilus Junior è destinato al trattamento della disbiosi nei bambini dai 6 ai 12 anni. Contiene 2 ceppi di latto - e 3 ceppi di bifidobatteri.

  1. Prendi 1 capsula 1 volta al giorno.
  2. La confezione contiene 90 capsule.
  3. Corso di accoglienza 2 - 4 settimane.
  4. Prezzo: circa 1000 rubli.
  5. Contiene spore di Bacillus clausii resistenti a più antibiotici.
  6. Disponibile in sospensione in flaconcini da 5 ml (10 ciascuno) e in capsule.

Adulti e bambini di età superiore ai 12 anni prendono 2-3 bottiglie o capsule al giorno con qualsiasi bevanda. Bambini da 1 mese a 12 anni - 1-2 bottiglie al giorno.

  • Corso di trattamento: da 7 a 14 giorni.
  • Prezzo 1500 rubli.
  • Un agente antidiarroico contenente Saccharomyces boulardii liofilizzato.
  • Prodotto in capsule e polvere per preparazione in sospensione.

Adulti e bambini sopra i 3 anni assumono 1-2 capsule al giorno per una settimana. Bambini da 1 anno a 3x ─ 1 capsula 5 giorni.

  1. In una bottiglia da 10, 20, 30 o 50 tappi.
  2. Prezzo: 300─800 rub.
  3. Contiene polvere liofilizzata di batteri Bacillus cereus.
  4. Forma di rilascio: capsule, confezione da 20.

Agli adulti vengono prescritte 4-8 capsule al giorno per una settimana. Bambini di età superiore ai 7 anni, 3-6 al giorno.

Prezzo per pacchetto da 700 rubli.

Nella composizione di bifidobatteri, enterococchi e uno speciale ambiente prebiotico. Le capsule hanno un guscio protettivo resistente agli acidi, a causa del quale il complesso di microrganismi non viene inattivato nell'ambiente aggressivo dello stomaco.

  • Per normalizzare la composizione del microbiota, si consiglia di assumere 2-3 capsule al giorno..
  • Il corso del trattamento va da 10 giorni a 3 settimane.
  • Costo dell'imballaggio (30 capsule) - 500 rubli.
  • Il farmaco contiene 3 tipi di batteri vivi: latto -, bifidobatteri e enterococchi.
  • Prodotto in capsule, in confezioni da 16, 32 o 48.
  • Regole di ammissione: per adulti, 2 capsule 3 volte al giorno, per bambini, una 3 volte al giorno, se un bambino ha difficoltà a deglutire una capsula, il suo contenuto deve essere miscelato con una piccola quantità di liquido.
  • Il corso del trattamento è di 2 settimane.
  • Prezzo: 350─750 rub.
  • Simbiotico con latto - e bifidobatteri nella composizione.
  • Forma di rilascio: capsule e pacchetti di polvere.
  • Gli adulti assumono 2 capsule (pacchetti) 3 volte al giorno per 10-15 giorni.
  • Il farmaco è consentito per i neonati: 1 capsula (pacchetto) 2 volte al giorno, pre-diluire il contenuto con liquido.
  • Prezzo: 500─600 rubli.
  • L'integratore alimentare contiene una combinazione equilibrata di latto - e bifidobatteri in una concentrazione ottimale.
  • Disponibile in capsule, 15 pezzi in confezione.
  • Prendi 1-2 capsule una volta al giorno.
  • Il corso del trattamento è di 7-14 giorni.
  • Prezzo: 550 rub.
  • BAA con un complesso di colture probiotiche (bifidobatteri e lattobacilli), vitamine e minerali.
  • Prendi 1 compressa al giorno.
  • Un pacchetto (30 compresse) è progettato per un ciclo di trattamento.
  • Prezzo: 850 rub.

Elenco di probiotici dopo l'assunzione di antibiotici

  1. Se per qualche motivo i probiotici non sono stati presi in parallelo con gli antibiotici, il corso della terapia probiotica può essere avviato dopo la fine dell'assunzione di agenti antimicrobici.Per questi scopi, sono adatti i farmaci sopra o quelli più economici con un effetto simile:
  2. Il preparato contiene biomassa secca di bifido e lattobacilli.
  3. Disponibile sotto forma di compresse da 30 e 60 pezzi.
  4. Prendi 2 compresse 3 volte al giorno.
  5. Corso 10 giorni.
  6. Prezzo da 100 rubli.
  7. Il principio attivo è bifidobacteria bifidum.
  8. Forma di rilascio: capsule, compresse, polvere, supposte, liofilizzato.
  9. Il corso del trattamento è di 2-4 settimane.
  10. Prezzo da 150 rubli.
  11. Una miscela di latto-, bifidobatteri vivi, loro metaboliti, oligoelementi e un componente prebiotico - lattitolo.
  12. Prendi 2 cucchiai al mattino e alla sera, pre-diluisci con qualsiasi liquido in rapporto 1: 2.
  13. Il corso del trattamento è di 14-30 giorni.
  14. Forma di rilascio: flaconi con concentrato liquido, 50 o 100 ml.
  15. Prezzo: da 200 rubli.
  16. Il farmaco contiene lattobacilli acidofili e polisaccaride di funghi kefir.
  17. Prendi 1 capsula 3-4 volte al giorno, durata del trattamento 10-15 giorni.
  18. Il farmaco è consentito per i bambini dai 3 mesi.
  19. Prezzo per confezione (30 capsule) - 350 rubli.
  20. Synbiotic: contiene 9 ceppi di microrganismi probiotici e un componente prebiotico (oligofruttosio).
  21. Prendi 1 capsula al giorno con il cibo, preferibilmente la sera.
  22. La confezione contiene 10 capsule.
  23. Il corso del trattamento dura da 10 a 30 giorni.
  24. Prezzo da 400 rubli.

Nutrizione durante il trattamento probiotico

Per aumentare l'efficacia della terapia probiotica, è necessario includere nella dieta alimenti che stimolino la crescita e l'attività della microflora benefica nell'intestino - prebiotici naturali:

  • Prodotti lattiero-caseari fermentati con breve durata (yogurt, panna acida a basso contenuto di grassi, acidofilo, bifidok, kefir).
  • Alimenti ricchi di pectina e inulina: albicocca, mela cotogna, pesche, mele, fragole, ribes rosso e nero, melanzane, carote, peperoni, ravanelli, marshmallow, marmellata; Topinambur, cicoria, cipolla, aglio, orzo.
  • Pane alla crusca (preferibilmente fatto in casa).
  • Cereali integrali (grano saraceno, mais, farina d'avena, riso, orzo, grano).

Secondo studi scientifici, i cambiamenti nella biocenosi intestinale dopo un uso prolungato di antibiotici sono in gran parte irreversibili, il che può portare a gravi disturbi come malattie allergiche, diabete, obesità, asma bronchiale, ecc..

Pertanto, l'uso incontrollato di antibiotici comporta molte conseguenze negative per la salute. I farmaci antimicrobici dovrebbero essere assunti ragionevolmente, dopo aver consultato uno specialista e sotto le spoglie di farmaci probiotici.

  • Articolo Precedente

    Colore delle feci: colorazione normale e anormale degli escrementi umani

Articoli Su Epatite