Antibiotici per infezione intestinale

Principale Gastrite

Tutto il contenuto di iLive viene esaminato da esperti medici per garantire che sia il più preciso e fattuale possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione di fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti cliccabili a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Gli antibiotici per le infezioni intestinali sono necessari quando il paziente si trova in una condizione molto grave, ha la febbre e la disidratazione a causa della diarrea ed è noto che la malattia non è causata da un virus. Gli antibiotici non funzionano contro i virus. Se ti mordi le unghie o visiti un paziente con sintomi di un'infezione intestinale, è probabile che tu l'abbia trasmessa. Basta non prendere immediatamente il primo antibiotico che si presenta, è necessario consultare un medico.

Antibiotici per il trattamento delle infezioni intestinali

Gli antibiotici per l'infezione intestinale sono giustificati solo nel 20% dei casi. Ecco alcuni farmaci.

Rifaximin è un antibiotico non sistemico che non viene praticamente assorbito. Il farmaco è sicuro per adulti e bambini, donne in gravidanza e anziani. Gli antibiotici hanno cambiato il modo in cui trattiamo le infezioni. La rifaximina previene le complicanze e la mortalità nelle infezioni intestinali. Altri antibiotici in questo gruppo: Bankomycin, Bacitracin, Ramoplanin, Neomycin.

Puoi usare uno di questi farmaci. Non sopprimere la diarrea e il vomito. Quindi il corpo viene ripulito dai veleni che vengono secreti dagli agenti infettivi. Puoi bere Rehydron diluendo un pacchetto in un litro di acqua. Aiuterà a sostituire la perdita di liquidi. Bevi succhi di frutta, brodo di pollo, cracker, mirtilli, ribes. Per ripristinare la microflora, chiedi al tuo medico di prescrivere probiotici: Probifor, Bifistim.

Indicazioni per l'uso di antibiotici per le infezioni intestinali

Come sapete, i bambini non sono curati di tutto ciò che li circonda. E più giovane è il bambino, più comuni sono le infezioni intestinali. La diarrea è causata da circa 40 agenti patogeni, tra cui 5 virus, con i quali gli antibiotici sono inefficaci. Le indicazioni per la prescrizione di antibiotici nei bambini sono le seguenti: grave diarrea, infezione intestinale sullo sfondo di tumore del sangue e immunodeficienza. Per un bambino in condizioni lievi, le pillole sono comunque migliori delle iniezioni. L'antibiotico Cefix ha iniziato ad essere molto popolare in pediatria. La sua biodisponibilità è del 40-50%. Si presenta sotto forma di sospensione per i più piccoli e compresse per i bambini più grandi. Dose - mg / kg al giorno. La dose deve essere divisa in due dosi a intervalli uguali e l'antibiotico deve essere bevuto per almeno 5 giorni. Quando trattiamo le infezioni intestinali, incontriamo spesso due estremi molto dannosi: o l'antibiotico non è prescritto quando è necessario, o è prescritto a tutti indiscriminatamente. Ci sono così tanti batteri oggi che sono resistenti agli antibiotici, e tutto perché sono stati prescritti molto spesso. Insieme alla terapia antibiotica, è indispensabile effettuare la reidratazione orale con farmaci Oralit, Rehydron, Super-ORS. I farmaci antidiarroici e antiemetici come il sodio e il cerucal devono essere usati con molta attenzione. Diarrea e vomito rimuovono i microrganismi dall'intestino; questo non dovrebbe essere prevenuto. Questo è un tipo di meccanismo di difesa del corpo, la natura saggia ha pensato a tutto. Il farmaco Smecta protegge l'intestino e assorbe le tossine. Inoltre "raccoglie" i virus per la diarrea virale. La diarrea virale è generalmente associata a nausea, vomito e naso che cola. La terapia sostitutiva con farmaci enzimatici e antivirali può essere prescritta: Arbidol-Lens (0,05 g-0,1 g 3-4 volte al giorno per 7 giorni) e candele Kipferon (per neonati - 1 minestra al giorno, per bambini da 1 a 3 anni - 1 minestra 2 volte al giorno, dai 3 anni - 3 volte al giorno 7 giorni).

Con le infezioni intestinali, la disbiosi si sviluppa quasi sempre. E la prescrizione irrazionale di antibiotici può portare al suo rafforzamento e portatore batterico a lungo termine.

Modulo per il rilascio

Gli antibiotici per le infezioni intestinali sono sotto forma di compresse, sospensioni e capsule..

Farmacodinamica degli antibiotici per le infezioni intestinali

Ad esempio, si consideri la tetraciclina farmaco, che è stata prescritta dai medici per molti anni, nonostante il fatto che ci siano altri antibiotici per le infezioni intestinali. Ha un effetto batteriostatico su leptospira, virus di grandi dimensioni e amebe. La doxiciclina è anche un rappresentante della serie di antibiotici tetracicline. Interrompe la sintesi proteica nelle cellule dei microrganismi. È usato per enterococco, brucella, shengella, salmonella, campylobacter.

Farmacocinetica degli antibiotici per le infezioni intestinali

Prendiamo la stessa doxiciclina come un esempio..

La biodisponibilità della doxiciclina è del 97-98%. La concentrazione massima viene raggiunta in 2-2,5 ore e in 20-45 minuti dopo l'assunzione di doxiciclina, può già essere trovata nel fegato, nei polmoni, nelle ossa, nella bile. Penetra attraverso la placenta e il latte materno. Il metabolismo della doxiciclina si verifica nel fegato. Escreto nelle feci, in misura minore nelle urine.

Uso di antibiotici per infezioni intestinali durante la gravidanza

Gli antibiotici per le infezioni intestinali sono prescritti molto raramente, quando il possibile rischio di infezione per la madre e il feto è maggiore del rischio di assumere farmaci. Gli antibiotici non assorbibili, come Alpha Normix, possono essere i farmaci di scelta. Se preso, non ci sono effetti sistemici. Il farmaco appartiene al gruppo delle rifamicine. Efficace per Shigella, Salmonella, Protea, Colera, Clostridio. Prenda 1 compressa ogni 8 ore. Il corso del trattamento è di 7 giorni. Puoi anche prescrivere amoxicillina e ceftizina a donne in gravidanza. L'amoxicillina deve essere bevuta 500 mg 3 volte al giorno.

Controindicazioni all'uso di antibiotici per le infezioni intestinali

Gli antibiotici per le infezioni intestinali del gruppo fluorochinolone non sono raccomandati per i bambini di età inferiore ai 2 anni. Si richiede anche cautela nell'adolescenza. Ciò è dovuto al loro impatto negativo sul sistema muscolo-scheletrico. Non prescritto per le donne in gravidanza.

L'azitromicina e altri farmaci a base di eritromicina sono controindicati nelle donne in gravidanza e in allattamento. Tutti gli antibiotici sono attentamente prescritti per i pazienti con danni al fegato e ai reni..

Effetti collaterali degli antibiotici per le infezioni intestinali

Non ci sono antibiotici senza effetti collaterali. Sono spesso allergici, hanno un effetto negativo su sangue, fegato e reni. Pertanto, gli antibiotici per le infezioni intestinali dovrebbero essere prescritti esclusivamente da un medico! Solo in questo caso possiamo parlare della loro sicurezza, perché il medico è responsabile dei suoi appuntamenti.

Antibiotici per infezioni intestinali per bambini

Cibo e acqua si deteriorano rapidamente in estate. Non sono sterili, il che significa che contengono batteri, compresi quelli che sono dannosi per lo stomaco e l'intestino del bambino. Sì, i bambini sono particolarmente vulnerabili a causa del sistema immunitario imperfetto. Il loro corpo è letteralmente attaccato da milioni di microscopici mostri dannosi. La natura ci ha dato molti modi per sconfiggerli. Perfino i globuli speciali che vengono banchettati con loro. Sia la saliva che il succo gastrico sono i primi ostacoli ai microbi dopo l'ingestione di cibo. Ma ci sono microbi tenaci che riescono ancora a superare tutte le barriere. La salmonella e la febbre tifoide sono particolarmente pericolose. Il loro primo segno è diarrea e vomito, potrebbe esserci la febbre, ma sempre. Il paziente deve assolutamente selezionare un piatto separato. Immediatamente dopo l'insorgenza dei sintomi, anche un pasto leggero è fuori discussione. Ma le riserve di liquido, che vengono perse attivamente, devono essere reintegrate. Sono adatti sia il normale brodo di acqua, tè e rosa canina. È dalla perdita di liquidi durante la diarrea che 2 milioni di bambini muoiono ogni anno nel mondo! Ai bambini di età inferiore a 3 mesi con infezioni intestinali vengono quasi sempre prescritti antibiotici da un pediatra. Possiamo raccomandare un antibiotico che l'Ucraina produce insieme alla Spagna, si chiama Lecor. I bambini da 2 a 6 mesi ricevono una sospensione di cucchiaino due volte al giorno, i bambini più grandi (fino a 5 anni) - 3 volte. Dopo 5 anni, vengono somministrate compresse di Lekor, 200 mg 4 volte al giorno. Basta berlo per 5 giorni. Non hanno un effetto dannoso sulla flora intestinale..

Un altro buon antibiotico è Cefixime. La sospensione viene somministrata al tasso di 8 mg / kg 1 volta. Capsule - 400 mg 1 volta. Corso - 5 giorni.

L'azitromicina viene somministrata alla velocità di 10 mg per kg di peso corporeo. Il giorno 3 è sufficiente una dose di 5 mg / kg. Il corso del trattamento è di 5 giorni.

In 5-10 giorni, puoi ripristinare completamente la microflora intestinale con i probiotici.

Se il medico insiste per essere curato in ospedale, non dovresti rifiutare. Di norma, sono ammessi in ospedale per convulsioni e disidratazione. All'ospedale, al bambino viene somministrata una dieta razionale, antibiotici, enzimi e probiotici. Se la temperatura aumenta, somministrare paracetamolo. Prima dell'arrivo del medico, è consentito bere Smecta. Ma il carbone attivo non ne vale la pena, poiché macchia le feci di nero e puoi saltare il sanguinamento dello stomaco o dell'intestino. Puoi saldare tuo figlio con acqua di riso o decotto di uva passa. Ricorda che il miglior cibo per un bambino durante questo periodo è il latte materno. Aiuterà il bambino a riprendersi, aumentare l'immunità.

Antibiotici per infezione intestinale acuta

Le infezioni intestinali più comuni sono causate da Escherichia coli, Salmonella e Giardia..

Nell'infezione intestinale acuta, il fondamento della terapia è la dieta e gli antibiotici. La dieta è composta da alimenti che rallentano la peristalsi: mirtilli, tè forte, ricotta, fette biscottate, riso. Non puoi mangiare frutta e verdura cruda. Gli antibiotici per le infezioni intestinali causate dalla salmonella sono, di norma, fluorochinoloni (ad esempio, norfloxacina 0,4 g ogni 12 ore per 3-5 giorni o ciprofloxacina 0,5 g ogni 12 ore per 3-5 giorni). Per la febbre tifoide e paratifo - Ciprofloxacina 0,5 g ogni 12 ore per 10 giorni. Per colera - 1 g di ciprofloxacina una volta o 0,3 g di doxiciclina una volta. Con Escherichia coli, gli antibiotici sono impraticabili da dare. Con la giardiasi, il metronidazolo 0,25 mg viene mostrato dopo 8 ore una settimana. Le indicazioni per la terapia antibiotica in tutti i casi sono segni di infiammazione nelle feci: leucociti, muco, sangue e VES elevata negli esami del sangue, febbre. In altri casi, gli antibiotici non sono indicati. Se sospetti il ​​colera, è sempre necessaria una terapia antibiotica.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Ad esempio, considera il farmaco Ofloxacin. La sua massima concentrazione nel sangue viene raggiunta in 1-2 ore. Si trova nella pelle, nelle ossa, nel sistema respiratorio, nella saliva, l'emivita è di 5-7 ore, la maggior parte viene escreta dai reni. Presa con cura in caso di incidenti cerebrovascolari. Le compresse vengono bevute intere, 200-800 mg al giorno (dose per adulti) per 7-10 giorni. Per i bambini - solo per motivi di salute: 7,5 mg / kg. L'infusione endovenosa è possibile entro 30 - 60 minuti. alla dose di 200 mg.

La cefotaxima è classificata come cefolosporina. L'emivita del farmaco è di 1 ora. 60% escreto dai reni. Efficace contro salmonella, shigella e clostridio. Effetti collaterali: mal di testa, aritmia, alterazione del sangue, funzionalità renale, vomito, flatulenza, stomatite. Non combinare cefotaxime con altri antibiotici nella stessa siringa. Di solito agli adulti vengono somministrati 1-2 g per via endovenosa ogni 8-12 ore..

Overdose

Un sovradosaggio di antibiotici per le infezioni intestinali, in particolare, Cefotaxime si manifesta con convulsioni ed encefalopatia, quando è possibile assumere Ofloxacina in grandi dosi, vertigini, sonnolenza, letargia. Sfortunatamente, non esiste un antidoto contro gli antibiotici, il trattamento deve essere sintomatico e mirato a rimuovere il farmaco mediante lavanda gastrica.

Condizioni di conservazione per antibiotici per infezione intestinale

Gli antibiotici per le infezioni intestinali sono conservati a temperatura ambiente. Ma ci sono eccezioni. Quindi leggi le istruzioni.

Gli antibiotici per le infezioni intestinali non sono sempre prescritti, solo se le condizioni del paziente sono molto gravi o se l'agente patogeno rappresenta un grave pericolo per gli altri, ad esempio con il colera.

Quali antibiotici e per quali infezioni intestinali è consigliabile prendere?

Un'infezione intestinale è un grave disturbo che richiede un trattamento immediato. La terapia antibiotica in questo caso ha un ruolo importante, e talvolta quella principale. Quali malattie richiedono l'assunzione obbligatoria di antibiotici e quando puoi farne a meno - continua a leggere.

Quali malattie richiedono la terapia antibiotica obbligatoria?

Con un'infezione intestinale provocata da una natura batterica, deve essere effettuato un trattamento con farmaci antibatterici. Malattie che richiedono la presenza di antibiotici nel trattamento:

Inoltre, per qualsiasi eziologia, è necessario includere gli antibiotici nelle seguenti condizioni:

  • diarrea frequente - più di 10 volte al giorno;
  • con la comparsa di striature di sangue e muco nelle feci;
  • con un decorso grave della malattia;
  • con manifestazioni pronunciate di intossicazione, quando i sorbenti e le soluzioni di disidratazione non producono alcun effetto.

In questo video, il famoso pediatra Komarovsky spiega i casi in cui sono necessari antibiotici nel trattamento delle infezioni intestinali..

Elenco di antibiotici per infezione intestinale

L'uso di antibiotici negli adulti con infezione intestinale ha un effetto già il secondo giorno dopo l'uso. Possono essere raccomandati i seguenti farmaci:

  • Farmaci tetraciclici - Tetraciclina, Doxiciclina. È usato per gli adulti 4 volte al giorno. Colpisce il colera vibrio, la salmonella, l'ameba.
  • Fluorochinoloni - Ciprofloxacin, Siflox, Ciprolet, Levofloxacin. È preso 2 volte al giorno. Provoca raramente la disbiosi.
  • Macrolidi - Azitromicina, Sumamed, Eritromicina. Prendi ogni 12 ore.
  • Antibiotici della penicillina - Ampicillina, Amoxiclav, Amoxicillin, Augmentin. Prendi ogni 10-12 ore.
  • Rifaximina: ha una bassa tossicità, attacca i microrganismi patogeni e previene le complicanze.
  • Levomicetina: distrugge molti agenti infettivi, ma ha molti effetti collaterali. Pertanto, è prescritto in casi estremi..
  • Cefalosporine - Cefatoxime, Claforan. L'azione è simile alle penicilline.

Molti antibiotici hanno molti effetti collaterali, quindi il loro appuntamento dovrebbe essere fatto solo da uno specialista..

Quando si usano antibiotici, devono essere osservati il ​​dosaggio e gli intervalli tra le dosi del farmaco. La durata della terapia deve essere determinata dal medico. In nessun caso dovresti interrompere il corso del trattamento, anche se l'effetto migliora: l'assunzione di antibiotici nei bambini dovrebbe essere di almeno 5 giorni e negli adulti 5-7 giorni.

Farmaci antisettici per infezione intestinale

Gli antisettici per le infezioni intestinali sono una manna dal cielo oggi. Distruggono i patogeni patogeni senza influenzare la normale microflora. Spesso prescritto a bambini e individui, in presenza di controindicazioni agli antibiotici:

  • Ersefuril: ha un effetto battericida, non ha controindicazioni. Può essere utilizzato da bambini dai 6 anni.
  • Intetrix: distrugge molti microbi patogeni, non ha effetti collaterali.
  • Biseptolo - usato nel trattamento della dissenteria, salmonellosi.
  • Enterol: sopprime la flora patogena distruggendo le tossine. Promuove la crescita di batteri benefici. Approvato per l'uso in bambini, donne in gravidanza e in allattamento.

Il trattamento per l'infezione intestinale non dovrebbe consistere solo di farmaci antibatterici e antisettici. Il medico deve scegliere un trattamento completo per eliminare l'intossicazione, normalizzare l'equilibrio idrico e la microflora intestinale.

Uso di antibiotici nei bambini

L'infezione intestinale colpisce spesso i bambini piccoli. Ciò è dovuto al sistema immunitario informe, al desiderio di assaggiare tutto e alle vaccinazioni programmate a questa età per sopprimere le difese del corpo. Elenco di antibiotici approvati nei bambini:

  • Amoxiclav, Solutab, Augmentin sono considerati i più sicuri per i bambini, sono ben assorbiti, ma possono causare una reazione allergica. Non somministrare a bambini di età inferiore a 3 mesi.
  • Sumamed, Azithromycin - farmaci ipoallergenici, le polveri per preparare una sospensione possono essere assunte da bambini da 6 mesi.
  • Ceftriaxone viene usato per iniezione. Controindicato nei neonati a basso peso alla nascita con ittero.
  • Supprax, Zinnat - sono efficaci per le infezioni intestinali, hanno una bassa tossicità. Non usare nei neonati.

Se la malattia è lieve, la terapia può essere limitata agli antisettici intestinali senza l'uso di antibiotici. Con un grado medio e grave della malattia, il medico seleziona gli antibiotici necessari, solo dopo aver determinato il tipo di agente patogeno.

Caratteristiche dell'uso di antibiotici durante la gravidanza

La tattica del trattamento di un'infezione intestinale durante la gravidanza sarà simile a questa:

  • Con una lieve forma di intossicazione, a una donna vengono prescritti assorbenti per rimuovere le tossine: Smecta, carbone attivo, Enterosgel, Lactofiltrum.
  • Probiotici - Hilak-forte, Linex, Enterojermina per ripristinare una microflora intestinale sana.
  • Gli antibiotici sono prescritti solo in casi estremi, quando la minaccia di infezione è maggiore del rischio di assumere farmaci. Il farmaco più sicuro con bassa tossicità è Alpha Normix. Il corso del trattamento è di 7 giorni.
  • Con dissenteria e salmonellosi, sono richiesti antibiotici della serie penicillina o cefalosporine - Amoxicillina, Cefazolina, Ceftizina, Claforan.

Una donna incinta con maggiore attenzione dovrebbe riferirsi alla sua salute e ascoltare i segnali del corpo. Se trovi qualche sintomo, non rimandare la visita dal medico.

Controindicazioni ed effetti collaterali

I farmaci antibatterici non sono "innocui" in quanto hanno controindicazioni e molti effetti collaterali. Sono usati con cautela nei bambini piccoli, durante la gravidanza e l'allattamento..

Gli antibiotici del gruppo fluorochinolone non devono essere usati nei bambini di età inferiore ai 2 anni. Non è auspicabile assumere farmaci della serie eritromicina per le donne in gravidanza e durante l'allattamento. Qualsiasi farmaco antibatterico deve essere selezionato correttamente per le persone con lesioni epatiche e renali esistenti.

L'uso di antibiotici può causare effetti collaterali al corpo:

  • reazioni allergiche manifestate da prurito, eruzioni cutanee;
  • disturbi dell'apparato digerente - vomito, diarrea, perdita di appetito;
  • disfunzione del sistema urinario - disturbi della minzione, presenza di sangue o proteine ​​nelle urine;
  • manifestazioni patologiche nel sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale) - sonnolenza, debolezza muscolare, disorientamento nello spazio;
  • disturbi nel funzionamento degli organi di senso - vertigini, ronzio nelle orecchie, compromissione della coordinazione dei movimenti, visione offuscata.

Riassumendo, si può notare che l'uso di antibiotici non è un aspetto obbligatorio nel trattamento delle infezioni intestinali. A seconda dell'eziologia e del grado della malattia, puoi scegliere farmaci più delicati che hanno lo stesso effetto positivo..

Infezione intestinale Trattamento

Il trattamento etiotropico di OCI viene effettuato su appuntamento con farmaci antibatterici. La moderna medicina pratica utilizza un numero enorme di preparati farmacologici. La comprensione clinica della loro selezione si basa sull'approccio corretto alla prescrizione di farmaci, tenendo conto del loro spettro d'azione.

Nell'ultimo decennio, i principi della terapia etiotropica dell'AEI sono stati significativamente rivisti, il che ha comportato una significativa limitazione delle indicazioni per la prescrizione di antibiotici. Si è formato un punto di vista, che gli allevamenti con malattie lievi e anche moderate nei bambini piccoli sono più favorevoli senza antibiotici. Gli antibiotici inibiscono l'attività vitale dei microbi, ma sopprimono le reazioni immunologiche del corpo, contribuiscono allo sviluppo della disbatteriosi. La loro influenza negativa sta ritardando le manifestazioni cliniche della malattia, allungando il periodo di escrezione dell'agente patogeno, rallentando i processi di riparazione.

Le indicazioni per la nomina di antibiotici sono forme gravi e moderate della malattia nei bambini piccoli, sono prescritte a pazienti che sono indeboliti da malattie precedenti e con infezioni intestinali miste. Quando si prescrivono antibiotici, sono richiesti un'anamnesi completa, un'analisi clinica dell'efficacia e una sensibilità. Principi di base quando si usano farmaci antibatterici:

1. L'uso di farmaci per i quali esiste una sensibilità dell'agente causale che ha causato l'AEI. Per questo, è consigliabile un'analisi trimestrale della sensibilità dei patogeni in ciascuna area..

2. Creazione della concentrazione ottimale necessaria del medicinale nel sito di localizzazione del patogeno nell'intestino, che si ottiene utilizzando il farmaco attraverso la bocca in una dose sufficiente e ad una certa frequenza.

3. La somministrazione parenterale di farmaci è giustificata solo nelle forme gravi della malattia - con segni di generalizzazione dell'infezione; con neurotossicosi, vomito persistente, decorso settico e complicanze infiammatorie.

4. Il metodo del tasso di cambio ciclico non dovrebbe essere lungo. Il corso del trattamento è di 5-7 giorni.

5. Nella maggior parte degli AEI, è consigliabile la monoterapia. Con una combinazione di diversi farmaci, che viene mostrato quando è difficile risolvere il problema della natura del processo (forma localizzata o generalizzata), con una particolare gravità della malattia, la loro sinergia dovrebbe essere presa in considerazione.

6. Effettuare misure preventive contro possibili reazioni collaterali e complicanze (nefro-, ototossicità, sensibilizzazione, disbiosi).

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla scarsa efficacia e persino al pericolo di prescrivere antibiotici a scopo di prevenzione. Sopprimono l'attività vitale della flora batterica naturale dell'intestino, rendono i recettori sulla superficie della mucosa intestinale più accessibili ai microbi patogeni.

La terapia antibatterica dei neonati deve essere effettuata tenendo conto dell'insufficiente maturità dei loro meccanismi escretori, dei sistemi enzimatici; un grande volume di liquido extracellulare; fattori che influenzano l'assorbimento, la distribuzione, l'escrezione e il metabolismo nel corpo. Gli intervalli tra l'introduzione dei farmaci sono estesi a 6-8 o anche 12 ore.

La differenziazione della terapia eziotropica consente idee moderne sui vari meccanismi patogenetici dell'AEI. In caso di malattia con prevalenza di diarrea acquosa, solo i bambini piccoli con forme gravi della malattia necessitano di terapia antibiotica. Si consiglia di utilizzare la polimixina M solfato, la monomicina, la kanamicina solfato per 5 giorni. Con colite ed enterocolite, la terapia antibiotica è indicata per le forme gravi e moderate della malattia.

I farmaci scelti sono furazolidone polimixina M solfato, monomicina, kanamicina solfato, sale di sodio ampicillina.

Nella dissenteria, l'indicazione per l'uso di antibiotici è forme gravi della malattia, indipendentemente dall'età, l'indicazione relativa è forme moderate. Nelle forme lievi e più lievi della malattia, gli antibiotici non sono indicati. La durata dell'uso di droghe è di 5 giorni. Tuttavia, con la gravità del processo locale, questi periodi vengono allungati. Con un decorso ricorrente prolungato della malattia, gli antibiotici sono indicati in caso di recidiva acuta..

Con la salmonellosi, gli antibiotici sono indicati per le forme gastrointestinali gravi della malattia in tutti i casi e in tutte le fasce d'età, con forme moderate - nei bambini di età inferiore ai 2 anni. Nei casi più gravi, quando è difficile risolvere il problema della natura del processo infettivo, è possibile l'uso combinato di farmaci per via orale e parenterale. I farmaci scelti sono la polimixina M solfato, il sale di sodio ampicillina, il succinato di cloramfenicolo, il nevigramone, il bactrim. In forme gravi della malattia, l'infezione di viotribolny, l'isolamento di agenti patogeni resistenti a più farmaci, gentamicina solfato, amicacina, sisomicina, rifampicina possono essere raccomandati.

Con infezione da coli intestinale, la tattica del trattamento è determinata dall'appartenenza di Escherichia. Con EPKP ed ETKP, è indicata la terapia antibiotica, utilizzata per forme gravi e moderate della malattia. I più efficaci sono polimixina M solfato, kanamicina solfato, nevigramone. Se si sospetta un'infezione nosocomiale, è consigliabile la somministrazione enterale di gentamicina. Con le forme più gravi della malattia nei bambini dei primi 3 mesi. vita, si raccomanda una combinazione di somministrazione enterale di farmaci chemioterapici con somministrazione parenterale di sale di sodio ampicillina, carbenicillina, gentamicina solfato, ketacef, claforan, polimixina B solfato. Con ceppi enteroinvasivi di Escherichia coli, le tattiche di trattamento sono le stesse della dissenteria. Le dosi e i metodi di somministrazione di agenti antibatterici nel trattamento dell'AEI nei bambini sono presentati nella Tabella 5.

Tabella 5 Dosi e metodi di somministrazione di agenti antibatterici nel trattamento delle infezioni intestinali acute nei bambini

Dose giornaliera,
mg / kg di peso corporeo

Metodo e frequenza di somministrazione

ampicillina
sale sodico

50-100; a
forme generalizzate - 200-400

i / m in 4 dosi, i / v in 6 dosi

all'interno in 4 dosi

IV in 4-6 dosi

i / m, i / v in 2-3 dosi

interno: in 4 dosi

all'interno in 3 dosi

i / m, i / v in 3 ricevimenti

i / m in 3-4 dosi, i / v in 4
ricezione

IV in 4-6 dosi

all'interno in 4 dosi

fino a 40 kg di peso corporeo - 15

i / m, i / 4 volte al giorno

più di 40 kg di massa - 1-2 g

Gocciolamento IV in 3-4 dosi

Levomycetina
succinato
sodio

fino a 1 anno - 25 anni di età
1 anno - 50

in / m,
IV in 2 dosi

all'interno in 4 dosi

all'interno in 4 dosi

tetraciclina
(solo per
colera)

all'interno in 4 dosi

Preparazioni contenenti inibitori della beta-lattamasi

i / v, i / m in 3-4 dosi

fino a 3 mesi - 0,75 ml
gocciolare;
da 3 mesi fino a 1 anno -
0,5 cucchiai (1,25 ml

gocciolamento);
1-7 anni - 0,5 dimensioni
gambe di sospensione
forte;
7-14 anni - 1 dimensionale
gamba di sospensione Aorta

all'interno in 4 dosi

Derivati ​​dell'acido nalidixico

all'interno in 4 dosi

fino a 1 anno - 0,25 compresse in 4 dosi; 1-3 anni - di
0,5 compresse in 4 dosi divise; oltre 3 anni - 1 compressa in 3-4 dosi

fino a 1 anno - 0,25 compresse in 4 dosi; 1-3 anni - di
0,5 compresse in 4 dosi divise; oltre 3 anni - 1 compressa in 3-4 dosi

fino a 1 anno - 0,25 compresse in 4 dosi; 1-3 anni - di
0,5 compresse in 4 dosi divise; oltre 3 anni - 1 compressa in 3-4 dosi

bambini sopra i 3 anni - 1 compressa in 3-4 dosi

Durante il periodo di riparazione, il complesso di trattamento comprende enzimi in dosaggi specifici dell'età: oraza, panzinorm, pancreatina, festosa, digestiva, enzimatica, succo gastrico, abomin, mezim-forte.

Per ripristinare la normale flora intestinale e curare la disbatteriosi, si consigliano prodotti biologici: bifido-batterina, lattobatterina, colibatterina, bactisubtil. Di norma, i farmaci biologici sono prescritti dopo l'interruzione degli antibiotici mezz'ora prima dei pasti. Tuttavia, nel periodo acuto della malattia, vengono utilizzati bifidumbacterin resistenti agli antibiotici, lattobatteri, biosporina. Ai bambini di età inferiore a 1 anno viene prescritta la biosporina in due dosi al giorno. 1 fiala contiene due dosi. Il contenuto della fiala viene sciolto in 50 ml di acqua bollita e diviso in tre dosi. Ai bambini da 1 a 2 anni vengono prescritte 3 dosi per tre dosi, da 2 a 5 anni - 4 dosi, bambini sopra i 5 anni - 2 dosi 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10 giorni: 3 giorni, quindi una pausa per 2 giorni, un appuntamento per 3 giorni, una pausa per 2 giorni, altri 4 giorni prendendo biosporina.

Per il trattamento delle infezioni intestinali acute, specifici batteriofagi hanno trovato un uso diffuso: salmonella polivalente, dissenteria ricoperta, coliproteina, stafilococco. Il batteriofago di Salmonella può essere usato dal primo giorno di malattia secondo le istruzioni. Il corso del trattamento di solito dura 5-7 giorni, ma sono possibili cicli ripetuti in 3-4 giorni. Le dosi e i metodi di utilizzo dei batteriofagi sono chiaramente indicati nelle istruzioni.

Con l'AEI nel periodo acuto della malattia, ma in misura maggiore nel periodo di riparazione nelle forme più lievi della malattia, quando la terapia antibiotica non è sempre giustificata, viene utilizzata la fitoterapia. Va ricordato che le piante contengono oligoelementi, vitamine, enzimi, astringenti e molti altri componenti, il cui sovradosaggio non è sicuro per un bambino. In caso di sovradosaggio, sono possibili avvelenamento e reazioni allergiche. Molto spesso, le piante medicinali sono prescritte sotto forma di decotti e infusi da materie prime essiccate.

Il metodo tradizionale di preparazione del brodo è il seguente: una certa quantità di parti essiccate e frantumate della pianta (di solito un cucchiaio per bicchiere d'acqua) viene versata in un recipiente smaltato o in acciaio inossidabile preriscaldato a bagnomaria. Il contenuto viene versato con acqua bollita (preferibilmente distillata) a temperatura ambiente, il recipiente viene chiuso con un coperchio e posto in un bagno di acqua bollente, mescolando spesso, per 30 minuti. Quindi dopo 10 minuti viene filtrato o filtrato a caldo. La massa densa rimanente viene espulsa e l'acqua viene aggiunta al liquido risultante al volume richiesto. Per preparare l'infuso, l'erba schiacciata viene versata con acqua bollente, insistita per due ore, filtrata. L'infusione viene bevuta 20-30 minuti prima dei pasti. Decotti e infusi sono forme di dosaggio deperibili, quindi dovrebbero essere preparati quotidianamente.

Delle piante che hanno un effetto fissante, vengono utilizzate le seguenti sostanze nei bambini con infezioni respiratorie acute: rizomi di calamo, St. bacche e foglie di ribes nero, spine (corteccia, foglie, fiori / frutti), ortica, menta, noce, farfara, calendula. Queste piante medicinali contengono tannini e sostanze mucose, hanno azioni antinfiammatorie, antimicrobiche, toniche e altre sfaccettate..

Con la disbiosi intestinale, è necessario influenzare i processi chimici nell'intestino, cambiare la composizione della sua microflora, rafforzare la lotta contro la flora opportunistica, aumentare la reattività del corpo, poiché con la disbatteriosi [Si osserva e si forma una rottura dell'adattamento, che si verifica più spesso nei bambini con immunodeficienza.

Prima di tutto, nella dieta del bambino, è necessario escludere cibi monotoni, cibi raffinati; utilizzare succhi freschi, verdure, frutta, spezie, latticini. In futuro viene effettuata l'espansione della nutrizione legata all'età. Nei processi di fermentazione, lo zucchero non dovrebbe essere incluso nella dieta per un massimo di 7 giorni; dare ai bambini malati decotti di verdure, e poi - ricotta, carne bollita, cereali, burro. Quando le feci sono normalizzate, viene prescritto il solito cibo. In caso di fermentazione putrefattiva, si consiglia una pausa con l'assunzione di tè dolce con acido citrico, succo di albicocca, mela grattugiata. Successivamente, entro 7-8 giorni vengono dati: decotti viscidi, budino di riso, purè di patate, kefir di 3 giorni; mostra mirtilli rossi, ribes nero, albicocche, cenere di montagna, fitoterapia. Carne e uova vengono introdotte gradualmente. In caso di disbiosi, vengono prescritti biologici, batteriofagi, stimolanti biologici della resistenza del corpo (lisozima, pentossile, nucleonato di sodio, eleuterococco, aloe, ecc.).

La scelta dell'uno o dell'altro metodo di trattamento deve essere decisa individualmente. Le aggiunte della vera medicina sono l'osservazione, la pazienza, la perseveranza, un approccio critico nel ragionamento al capezzale di un bambino malato..

Terapia per infusione di shock tossico infettivo (ITS)

Le principali direzioni patogenetiche nel trattamento degli ITS sono: ripristino del BCC e miglioramento del microcircolo.

Mi laureo.
Viene eseguita la seguente terapia:
1. Prednisolone - alla dose di 15 mg / kg di peso corporeo al giorno / in un getto.
2. Eparina - 100-150 U / kg di peso corporeo al giorno (la prima iniezione
Jet).
3. Soluzione di glucosio al 10% - in / in un getto, quindi sotto forma di glucosio-potassio
miscela a goccia.
4. Reopolyglyukin - endovenosamente.
5. Inibitori della proteasi - ogni 6-8 ore flebo endovenosa. Contro-cal - 10-20 mila unità, gordox - 20-100 mila unità. su soluzione isotonica.

6. Pipolfen soluzione al 2,5% - 1-2 mg / kg di peso corporeo IV.
7. Antibiotici - IV.
8. Euphyllin 2,4% - 2-4 mg / kg di peso corporeo al giorno.
9. Soluzione di Droperidol 0,25% - 0,3 ml / anno di vita IV.
10. Soluzione di Lasix 1% - 2 mg / kg di peso corporeo al giorno i.v..

II - III grado ITSh.

Viene eseguita la seguente terapia:

1.Glucocorticoidi (prednisolone, idrocortisone, dexazone) in un rapporto di 3: 2: 1. La dose totale di glucocorticoidi per prednisolone è di 50-75 mg e viene somministrata per 4-6 ore per via endovenosa, la prima iniezione è un getto 1/2 - 1/3 della dose calcolata, dopo 30 minuti. - un'altra dose 1/3, quindi gocciolante sotto il controllo della pressione arteriosa. Doxa viene iniettato in parallelo - 0,1-0,5 ml 3 volte / m.

2. Soluzione di glucosio al 10% - in / in un getto, quindi gocciolante sotto forma di una miscela di polarizzazione del glucosio, reopolglucina.

3.Eparina - 100 U / kg di peso corporeo al giorno (per ITS di grado II) flusso endovenoso sotto il controllo del coagulogramma seguito da riduzione della dose o annullamento (per ITS di grado III).

4. Plasma fresco congelato - in / in un getto lento per creare una concentrazione nel sangue di antitrombina III in una dose specifica per età.

5. Inibitori della proteasi - flebo endovenoso in soluzione isotonica ogni 6-8 ore.

6. Antibiotici - IV.

7. Soluzione di dopamina al 4% - a partire da 1-2-5 mg / kg di peso corporeo al minuto flebo i / v.

Con ITSH nei bambini piccoli, non è consigliabile utilizzare soluzioni saline (soluzione di Ringer, soluzione isotonica di cloruro di sodio, "acesolo", ecc.) A causa del pericolo di ipernatriemia e dello sviluppo di edema cerebrale. Con la minaccia dell'edema cerebrale, vengono utilizzati mannitolo, reogluman, lasix, eufllin. Uso 2-3 vene per l'infusione.

Controllo della terapia infusionale in AEI.

Il controllo dell'adeguatezza della terapia infusionale viene effettuato secondo i seguenti criteri:

1. Stabilizzazione normale della pressione venosa centrale (CVP) entro 50-100 mm dalla colonna d'acqua (0,5-1,0 kPa). L'aumento della CVP è accompagnato da edema del cervello e dei polmoni.

2. Normalizzazione dell'ematocrito (un aumento della stessa indica concentrazione emo, una diminuzione dell'ematocrito può essere una conseguenza di anemia o emodeluizione).

3. Normalizzazione del colore della pelle e delle mucose, frequenza del polso, che indica la stabilizzazione dell'emodinamica.

4. Normalizzazione della diuresi (l'oliguria richiede una riduzione del volume dell'infusione).

5. L'aumento del peso corporeo non deve superare il 2-3% del deficit giornaliero.

raccomandazioni

Il problema dell'uso razionale dei medicinali negli ultimi anni ha attirato sempre più attenzione. I dati della letteratura e le nostre osservazioni indicano che, nel trattamento delle infezioni intestinali acute, ci sono due estremi: l'uso eccessivo di farmaci, che aumenta il costo del trattamento, a volte peggiora i suoi risultati, aumenta il numero di complicanze e risultati sfavorevoli e un trattamento insufficiente, che porta anche a a risultati indesiderati.

L'abuso di antibiotici e farmaci chemioterapici è comune. Negli ultimi anni, c'è stata una revisione delle indicazioni per la nomina di antibiotici e altri farmaci antibatterici per le infezioni intestinali acute nei bambini. La ragione di ciò è che ora è noto che la sindrome diarroica può essere causata da quasi 40 agenti patogeni anaerobici, non meno di 5 virus, in cui la terapia antibiotica è inefficace. Inoltre, negli ultimi anni, il numero di batteri resistenti agli antibiotici è aumentato, specialmente per i beta-lattamici, antibiotici che sono maggiormente utilizzati nel trattamento delle infezioni intestinali (penicilline, cefalosporine). Gli antibiotici inibiscono la crescita della normale microflora intestinale, che provoca la moltiplicazione dei batteri che hanno già acquisito resistenza agli antibiotici. Un esempio di questo effetto indesiderato della terapia antibiotica può essere lo sviluppo della colite pseudomembranosa, causata dall'IC. deficele. Un altro punto è che nei pazienti che hanno un aumento della proliferazione di batteri resistenti agli antibiotici, è possibile espellere questi ultimi con le feci nell'ambiente, il che trasforma tali pazienti in una potenziale fonte di infezione nell'ospedale in cui si trovano.
Studi negli ultimi anni hanno scoperto che la prescrizione di antibiotici per forme lievi e moderate di infezioni intestinali acute nei bambini non solo riduce la durata della sindrome diarroica, ma può anche allungarla.
Alla luce di quanto sopra, è necessario seguire le raccomandazioni dell'OMS, di molti specialisti che lavorano nel campo delle infezioni infantili. Raccomandano di prescrivere antibiotici per l'AEI solo in caso di diarrea invasiva (febbre tifoide, dissenteria, salmonellosi, escherichiosi enteroinvasiva, campilobatteriosi, ecc.), In particolare:

1. Con forme settiche di infezione;
2. In presenza di focolai infiammatori al di fuori dell'intestino;
3. Con complicazioni batteriche secondarie;
4. Nelle forme gravi della malattia;
5. In forme moderate, neonati e bambini dei primi 6 mesi. vita;
6. Bambini con anemia emolitica;
7. Bambini con tumori che ricevono radioterapia e terapia immunosoppressiva; 8. Con immunodeficienza e AIDS.

Effettuando la terapia antibiotica per le infezioni intestinali acute, dovresti:

1. Evitare di prescrivere antibiotici per la profilassi;

2. Selezionare gli antibiotici in base alla sensibilità del ceppo isolato o sospetto patogeno. Per la prescrizione razionale della terapia antibiotica per l'AEI nei bambini, è consigliabile analizzare l'antibiogramma dei patogeni dell'AE selezionati una volta al trimestre e, sulla base di ciò, essere guidato dalla nomina di un antibiotico iniziale

3. Usare principalmente preparazioni di azione battericida, non batteriostatica;

4. Utilizzare droghe meno tossiche;

5. Combina la somministrazione parenterale di antibiotici con orale (farmaci che non sono assorbiti o scarsamente assorbiti nell'intestino);

6. Prescrivere farmaci per un periodo di almeno 7-10 giorni;

7. Per i neonati, è consigliabile prescrivere farmaci con due somministrazioni;

8. Combina l'uso di antibiotici con farmaci che aumentano la resistenza naturale del corpo e prodotti biologici;

9. Se non vi è alcun effetto della terapia, che viene eseguita per 3 giorni, è necessario sostituire il farmaco prescritto.

Ora sugli agenti antibatterici specifici che possono essere utilizzati nel trattamento dell'AEI nei bambini. Il primo e più numeroso gruppo è il beta-lattamici. Il meccanismo della loro azione è vario: penetrazione attraverso la parete cellulare, interazione con le proteine ​​legate alla penicillina nella membrana cellulare, ecc. L'unico inconveniente di questi farmaci è la loro sensibilità alle beta-lattamasi - enzimi batterici che distruggono quest'ultimo. A questo proposito, l'uso di farmaci resistenti all'azione delle beta-lattamasi è promettente nel trattamento dell'AEI nei bambini. Questi farmaci includono unazina (ampicillina + inibitore della beta-lattamasi - sulbactam), augmentina (amoxicillina + acido clavulonico), ecc. Le cefalosporine di terza generazione sono più resistenti all'azione delle beta-lattamasi.

Gli aminoglicosidi causano l'effetto ambientale più sfavorevole sul corpo del bambino e sono caratterizzati da una serie di effetti collaterali indesiderati. Alcuni ricercatori ritengono che i farmaci in questo gruppo dovrebbero essere usati solo per forme settiche gravi di infezioni intestinali acute e solo con un'eziologia consolidata (batteri gram-negativi). I farmaci aminoglicosidici più raccomandati sono amikacina e netromicina. Sono caratterizzati da un numero insignificante di effetti collaterali e dal minor sviluppo di resistenza batterica alla loro azione..

Va ricordato che il trattamento ripetuto con antibiotici precedentemente usati (basse dosi) favorisce la comparsa di ceppi resistenti di microrganismi. Pertanto, è sempre necessario disporre di farmaci di backup. Attualmente, i farmaci di riserva per il trattamento delle infezioni intestinali acute sono cefalosporine di terza o quarta generazione - antibiotici ai quali non vi è trasmissione di resistenza da parte dei plasmidi batterici (thienam, fluorochinoloni: ciprofloxacina, norfloxacina, perfloxacina, ofloxacina). Negli ultimi anni, la questione della possibilità di utilizzare antibiotici fluorochinolonici nella pratica pediatrica è stata ampiamente discussa in letteratura. Questo gruppo di farmaci è caratterizzato da uno degli spettri più pronunciati di attività antibatterica, tipo di azione battericida, effetto post-antibiotico a lungo termine, alto livello di penetrazione in vari tessuti e cellule, elevata biodisponibilità, che dà risultati significativi nel trattamento di varie infezioni. Alla fine degli anni '80, questo gruppo di antibiotici veniva utilizzato solo negli adulti (in presenza di dati sperimentali sul loro effetto artrotossico). Tuttavia, negli ultimi 15 anni non sono stati documentati fatti di danni irreversibili al tessuto cartilagineo da parte dei fluorochinoloni, anche nei bambini..

Considerando quanto sopra, gli antibiotici della serie fluorochinolone possono essere utilizzati nel trattamento di forme settiche gravi di AEI causate da microrganismi multiresistenti nei bambini, con una prolungata mancanza di effetto dalla terapia effettuata in precedenza (a una dose non superiore a 15-30 mg / kg di peso corporeo).

Qualche parola su antibiotici e chemioterapici raccomandati per la somministrazione orale. Innanzitutto, questi sono farmaci nitrofuranici (furazolidone, nifuroxazide, ecc.), Polimixina M solfato, kanamicina monosolfato, nevigramone. Uno dei metodi efficaci della terapia antibatterica e antivirale è una complessa preparazione immunoglobulinica, che contiene titoli elevati di anticorpi contro Shigella, Salmonella, Escherichia e rotavirus. È prodotto da Progress MGP, Mosca. La sua efficacia etiotropica non è inferiore a quella degli antibiotici e non ci sono effetti collaterali. Una varietà di batteriofagi può essere utilizzata come farmaco antibatterico nel trattamento dell'AEI nei bambini. Tuttavia, sfortunatamente, sono anche in preparazione in Russia..

Separatamente, è necessario soffermarsi sui farmaci che appartengono agli eubiotici: bifidumbacterin, lactobacterin, bactisuptil, ecc. Lo spettro d'azione di questi farmaci è molto ampio. Possono apparire come antagonisti dei batteri patogeni che causano l'AEI nei bambini, cioè possono essere usati come metodo di terapia etiotropica, caratterizzato da un lieve effetto immunocorrettivo, effetto citoprotettivo e ripristino della normale biocenosi nell'intestino. Negli ultimi anni, gli eubiotici sono stati sempre più utilizzati come alternativa agli antibiotici per le forme lievi e moderate di AEI nei bambini. Il bifidumbacterin è prescritto nella quantità di 20 dosi una o due volte al giorno nei primi 3-4 giorni di malattia, quindi - 10 dosi nei successivi 10 giorni.

Va notato che l'uso del solo bifidumbacterin può portare a una diminuzione del numero di lattobacilli nell'intestino e ad un aumento del numero di funghi Candida. Pertanto, parallelamente al bifidumbacterin, è consigliabile utilizzare 10 dosi di lattobatterio al giorno o nei primi 3-4 giorni di malattia, invece del bifidumbacterin, prescrivere bactisuptil. Di recente, nel trattamento dell'AEI nei bambini, gli enterosorbenti sono diventati molto diffusi. Questi farmaci sono caratterizzati da un pronunciato effetto disintossicante. Si assorbono su se stessi le tossine che sono entrate nel tratto gastrointestinale dall'esterno, si diffondono nell'intestino dal sangue e si formano in esso. Gli enterosorbenti sono maggiormente utilizzati nel trattamento delle infezioni intestinali acute: poliphepan, enterogel, polysorb, silard. Nelle forme lievi e moderate di infezioni intestinali acute, l'enterosorbimento può essere considerato un'alternativa alla terapia antibiotica..

Il secondo punto molto importante nel trattamento dell'AEI è la terapia patogenetica, prima di tutto, la reidratazione. La preferenza dovrebbe essere data alla reidratazione orale, che non ha controindicazioni. Anche il vomito ripetuto non è un ostacolo alla somministrazione orale di droghe. Sono ormai note tre generazioni di farmaci per la reidratazione orale. La prima generazione è la ben nota soluzione dell'OMS - orale, che contiene 3,5 g di cloruro di sodio, 2,5 g di soda, 1,5 g di cloruro di potassio e 20 g di glucosio.

Il rappresentante della seconda generazione di farmaci è Rehydron. In termini di composizione, questo gruppo è più vicino alla composizione elettrolitica delle feci, inoltre le soluzioni sono ben conservate. Va ricordato che nelle soluzioni utilizzate per la reidratazione orale, la concentrazione di glucosio non deve superare il 2%. Se è più elevato, aumenta l'osmolarità del contenuto intestinale, che sarà maggiore rispetto al sangue, a seguito della quale aumenta il flusso di fluido dal sangue all'intestino. Ottima nella composizione e adatta all'uso domestico è una soluzione di 50 g di miele in 1 litro di acqua bollita.

Quando si esegue la terapia di reidratazione orale, possono svilupparsi pastosità dei tessuti, oliguria e forte eccitazione del bambino se una quantità eccessiva di sodio entra nel corpo. Al fine di prevenire queste complicanze, specialmente nei bambini con polmonite concomitante, neurotossicosi, con colite grave, si consiglia di sostituire metà del liquido iniettato con decotto di frutta (mela, uva passa, albicocche secche). Negli ultimi anni, è stato scoperto che, oltre al glucosio, vari aminoacidi (alanine, ecc.), Che sono contenuti nella farina di riso, mais, grano, legumi, hanno un effetto sintomatico per gli ioni sodio; così come una varietà di mazzi di paesi. Ciò ha portato allo sviluppo di soluzioni di reidratazione orale di terza generazione. Uno di questi è il super-ORS, che contiene polvere di riso, 8 vitamine, ototina, elettroliti. L'effetto sintomatico dei preparati di reidratazione orale della prima e della seconda generazione può essere potenziato aggiungendo 20 ml di acqua di riso a ogni 100 ml di soluzione.

Nelle forme gravi di infezioni intestinali acute, è necessaria la reidratazione parenterale. Per la sua implementazione, i più ottimali sono la soluzione di glucosio al 5% pi, alcune soluzioni colloidali. Nella pratica a lungo termine della nostra clinica, abbiamo completamente escluso l'uso di soluzioni saline per la terapia di reidratazione (questo non si applica al colera). Ciò è dovuto al fatto che nei bambini piccoli la filtrazione degli ioni sodio dai reni è 5 volte inferiore rispetto agli adulti; c'è una sovrapproduzione di renina e aldosterone come reazione protettiva all'ipovolemia; il riassorbimento degli ioni sodio dalle cellule avviene più velocemente degli ioni potassio. Tutto ciò contribuisce allo sviluppo dell'ipnatremia nei bambini. La tendenza all'iperosmia si sviluppa nelle prime ore di esicosi. Questa fase è accompagnata da ispessimento del sangue, perdita di ossigeno da parte dei tessuti, aumento dell'urea e limitazione della capacità di rilasciare ioni di sodio nell'intestino..

Pertanto, il fluido per infusione, che contiene ioni di sodio, può determinare lo sviluppo di ipernatriemia ed edema cellulare, lo sviluppo di edema e gonfiore cellulare sullo sfondo della disidratazione intercellulare.

Per quanto riguarda le soluzioni colloidali, va notato che la poliglucina e l'emodez, che a volte vengono utilizzate nel trattamento delle infezioni intestinali, aumentano il volume del plasma circolante a causa della disidratazione dei tessuti. Inoltre, la poliglucina e l'emodesi peggiorano le caratteristiche reologiche del sangue, causano un aumento della sua viscosità e predeterminano lo sviluppo di DIC. I farmaci di scelta in questo caso sono l'albumina al 5% e la reopolglucina. Il rapporto tra glucosio e colloidi nei bambini piccoli dovrebbe essere di 3: 1. Oltre a sostituire il fluido perduto, con l'AEI, è necessario impedire il suo maggiore ingresso nella cavità intestinale. Ciò può essere facilitato dalla somministrazione di gluconato di calcio insieme a una bevanda alcalina. È noto che il calcio è un antagonista della c-AMP nella cellula e svolge un ruolo primario nella patogenesi della diarrea. Per ridurre la diarrea, è consigliabile prescrivere l'indometacina, un inibitore delle prostaglandine, che sono potenti attivatori dell'adenocicliclasi.
Va notato che l'uso di agenti antiemetici e antidiarroici (imodio, loperamide, cerucal, ecc.) Deve essere trattato con grande cautela. La diarrea e il vomito nell'AEI sono una reazione protettiva del corpo volta ad accelerare l'eliminazione dei microrganismi patogeni e delle loro tossine da esso. Una diminuzione della motilità intestinale nell'AEI può portare a un peggioramento delle condizioni del paziente, a un aumento della tossicosi. La nomina dei suddetti farmaci è necessaria solo nei casi in cui la terapia riproduttiva non ha il tempo di compensare le perdite nelle forme gravi di tossicosicosi. Per la ragione di cui sopra, con l'AEI, è necessario fare attenzione con l'uso di antispasmodici e alcuni enterosorbenti, in particolare quelli di carbonio, che possono anche peggiorare la motilità intestinale.

Separatamente, si dovrebbe soffermarsi su un gruppo di farmaci che appartengono ai citoprotettori. Il loro rappresentante più famoso nel nostro paese è smecta. Interagendo con le glicoproteine ​​del muco, aumenta la resistenza della barriera del muco - immunoglobulina A; protegge la mucosa intestinale dall'azione erosiva degli acidi biliari, dall'invasione di batteri sotto la mucosa intestinale; su di sé tossine, rotavirus. Oltre a smecta, il gruppo di citoprotettori comprende farmaci come polisorb, MB, reaban, colestiramina. Un effetto citoprotettivo indiretto può essere esercitato con la prescrizione precoce di enzimi proteolitici (pancreatina, mezim, panzinorm, ecc.). Entrando nel tratto gastrointestinale dei pazienti con infezioni intestinali acute, questi ultimi inattivano le tossine dei microbi, che sono glicoproteine.

Una fase importante nel trattamento delle infezioni intestinali acute nei bambini, specialmente con emocolite grave, è il sollievo del processo infiammatorio locale nell'intestino e l'accelerazione dei processi riparativi in ​​esso. A tale scopo, antiossidanti (essenziali, vitamine A, E, PP), antiossidanti (citocromo, citocromo, riboxin), actovegina, per via orale - olio di olivello spinoso, acido aminocaproico.

Il trattamento della diarrea virale deve essere considerato separatamente. Interferone ricombinante - laferone, induttore di interferone - carbobenzperide, preparazioni di miele - propoltina, immunoglobulina orale, sorbente virale - smecta possono essere usati come agenti eziotropici. Oltre a questo, oltre alla disidratazione orale, con diarrea virale, un importante punto di trattamento è la terapia dietetica con l'esclusione della disaccaridosi dal cibo. Nel trattamento della diarrea, l'uso di farmaci polienzimatici in combinazione con gluconato di calcio, bevande alcaline e prodotti biologici ha un grande effetto.

Articoli Su Epatite