Appendicite durante la gravidanza: sintomi, cause e trattamento della malattia

Principale Appendicite

Molte donne in gravidanza associano il dolore addominale alla loro posizione, il che è spesso vero. Ma è la gravidanza che può provocare un attacco di appendicite. Affinché un attacco non ti prenda di sorpresa, dovresti sapere chiaramente come si manifesta questa malattia, quali sono i suoi sintomi e come affrontarla.

L'appendicite è un'infiammazione dell'appendice. Va notato che ci sono alcune donne in gravidanza con questa malattia (circa il 3,5%). L'appendicite acuta nelle donne in posizione si presenta un po 'più spesso che nelle altre donne.

Le ragioni per lo sviluppo di questa malattia non sono ancora esattamente note agli scienziati. Una delle versioni è un blocco del lume che esiste tra l'appendice e il cieco. A causa del blocco, l'afflusso di sangue all'appendice è disturbato, il che porta all'edema e allo sviluppo del processo infiammatorio.

Spesso, è la gravidanza che è un fattore che predispone alla manifestazione di questa malattia. Ciò è causato dalla crescita dell'utero, che, schiacciando il processo, interrompe il suo afflusso di sangue e, di conseguenza, porta all'infiammazione.

Cause di infiammazione dell'appendice durante la gravidanza

La gravidanza nella vita di una donna è un periodo che, oltre ai momenti gioiosi, è anche associato a molte difficoltà. Se improvvisamente hai mal di stomaco, questo è solitamente associato alle condizioni del feto. Raramente si verifica a chiunque che questi possano essere disturbi nel lavoro del corpo di una donna, e ancora di più, quasi nessuno ricorderà la possibilità di infiammazione dell'appendice. E, in generale, c'è appendicite nelle donne in gravidanza?

Sfortunatamente, succede ancora. Inoltre, una donna incinta ha un rischio più elevato di infiammazione dell'appendice rispetto a una donna che non sta ancora portando un bambino sotto il cuore. Molto probabilmente, la ragione principale di questa situazione è che l'utero, mentre cresce, stringe e sposta gli organi interni. Di conseguenza, nell'appendice compressa, il flusso sanguigno è disturbato e si osserva la sua infiammazione..

reinserimento


Il periodo postoperatorio per le donne in gravidanza ha le sue caratteristiche. Al fine di non provocare complicazioni indesiderate, non viene applicato un cuscinetto riscaldante freddo allo stomaco, come avviene in condizioni normali..

La terapia antibiotica, obbligatoria dopo l'intervento chirurgico, è prescritta con cautela, tenendo conto della durata della gravidanza, delle controindicazioni e delle caratteristiche individuali della donna durante il travaglio.

Per escludere un ritardo nel retto delle feci e l'accumulo di gas, si consiglia di assumere farmaci per stimolare la motilità intestinale..

I sedativi e i farmaci per alleviare l'aumento del tono uterino sono mostrati individualmente.

Segni tipici di appendicite durante la gravidanza

Le manifestazioni di appendicite durante la gravidanza sono diverse dai segni tipici di questo disturbo. I sintomi di appendicite nelle donne durante la gravidanza, come nausea e vomito, non compaiono sempre. Di norma, l'appendicite nelle donne in gravidanza segnala sensazioni dolorose sul lato destro dell'addome. La posizione del dolore e la sua gravità possono variare nelle diverse fasi della gravidanza.

Nel primo trimestre, il dolore è più evidente nell'area dell'ombelico, dopo di che si sposta a destra. Qualsiasi tensione nell'addome, come la tosse, rende il dolore più intenso..

Mentre la gravidanza avanza, mentre l'utero si allarga, sposta leggermente indietro l'appendice. In questo caso, i sintomi dell'appendicite nelle donne in gravidanza si manifestano con dolore nell'area del fegato..

Nell'ultimo trimestre, il dolore si fa sentire sotto le costole, sembra che dietro l'utero, a volte si sposta nella parte bassa della schiena, più vicino al suo lato destro.

Poiché una donna incinta sente già pesantezza nell'addome, non è facile determinare la presenza di appendicite, ma ci sono metodi che ti aiuteranno a fare esattamente questo:

  1. Se si gira da sinistra a destra, il dolore diventa più forte (sintomo di Tatarenko).
  2. Il dolore aumenta quando giace sul lato destro, perché l'utero preme sull'area infiammata (il sintomo di Michelson).
  3. Dolore sordo e persistente sul lato destro, integrato da nausea, vomito e diarrea.

Se l'appendice è vicino alla vescica, possono comparire sintomi di cistite: minzione frequente, dolore nel perineo.

Se l'appendice si è già rotta e si è sviluppata la peritonite, questo è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • la temperatura corporea aumenta;
  • l'impulso accelera;
  • appare respiro corto;
  • gonfiori di pancia.

Caratteristiche dell'operazione e trattamento postoperatorio

L'osservazione del paziente è consentita per non più di due ore. Le indicazioni per il trattamento chirurgico non dipendono dall'età gestazionale. Per la malattia precoce (fino a 18 settimane), è preferibile tagliare l'appendice usando la laparoscopia.

Nella seconda metà viene eseguita un'appendicectomia classica. Per garantire un buon accesso, il chirurgo sceglie una delle incisioni proposte, aderendo alla regola "più lungo è il periodo di gestazione, maggiore è l'incisione".

Ciò è necessario per una revisione approfondita degli organi addominali, se necessario installazione di drenaggio. Se vengono rilevate complicanze (ascessi, peritonite, infiltrazione), il drenaggio viene indicato a colpo sicuro.

Viene eseguita la rimozione attiva del pus dal peritoneo, vengono prescritti antibiotici. Dopo aver suturato la ferita, il ghiaccio non viene posizionato sullo stomaco. L'intera portata del trattamento nel periodo postoperatorio è determinata dalla prevalenza e dalla forma di appendicite.

Le donne operate non devono usare Neostigmina (Neostigmina), clisteri con soluzione ipertonica di cloruro di sodio per stimolare l'intestino.


I farmaci che aumentano il tono dell'utero sono esclusi dalla terapia

Come terapia per la paresi intestinale, vengono utilizzati:

  • anestesia regionale;
  • nelle prime fasi - diatermia del plesso solare;
  • in seguito, la diatermia può essere eseguita nella regione lombare;
  • agopuntura.

Nel primo trimestre, per prevenire l'interruzione della gravidanza, vengono prescritte donne operate:

  • farmaci antispasmodici;
  • vitamine;
  • Duphaston (Dydrogesterone).

La decisione di abortire o continuare a portare un bambino dovrebbe essere presa dopo aver consultato un medico, un esame completo. Per prevenire il travaglio prematuro dopo il trattamento chirurgico nel secondo e terzo trimestre, sono indicati esoprenalina, fenoterolo..

La prevenzione delle complicanze dopo l'appendicite richiede la scelta di antibiotici sicuri.

Diagnosi di appendicite in donne in gravidanza

È molto difficile diagnosticare l'appendicite nelle donne in gravidanza, a causa di cambiamenti fisiologici naturali nel corpo di una donna associati alla sua posizione. Le caratteristiche del decorso della malattia dell'appendicite acuta nelle donne in gravidanza hanno un carattere individuale.

Di norma, i calcoli fecali che si bloccano durante la transizione dell'appendice nel cieco possono essere rilevati durante un esame radiografico. Ma per una ragazza in una posizione, una tale procedura è inaccettabile, specialmente all'inizio della gravidanza, quando gli organi fetali si stanno appena formando. L'irradiazione a raggi X può contribuire alla formazione di patologie in un bambino.

Viene eseguito un esame ecografico per una possibile appendicite, ma al solo scopo di determinare se esistono altre malattie degli organi interni che possono dare sintomi simili all'infiammazione dell'appendice. Un'ecografia per determinare questo disturbo nelle donne in gravidanza non può fornire le informazioni necessarie. Poiché il processo viene spinto indietro, semplicemente non può essere visto usando gli ultrasuoni.

Una delle procedure obbligatorie in tale situazione è un esame del sangue generale. Se c'è un processo infiammatorio, aumenta il numero di leucociti nel sangue.

Ma il modo principale con cui viene confermata la diagnosi di appendicite in una donna incinta è una visita medica. Il medico scopre quanto è grave il dolore, come cambia quando si cammina, tensione nell'addome, quanto era alta la temperatura corporea e se c'è nausea, vomito, diarrea.

Diagnostica e diagnostica differenziale

Se una donna sospetta l'appendicite, i medici eseguono la diagnostica differenziale. A seconda della tempistica del cuscinetto del feto, l'elenco delle malattie con cui è necessario confrontare l'infiammazione dell'appendice differirà:

1 metà della gestazione2 mezze gestazioni
Tossicosi precoceInfiammazione del lato destro del rene
Infiammazione della cistifelleaInfiammazione della cistifellea
Colica renale
Infiammazione renale
Gravidanza extrauterina
Infiammazione del pancreas
Polmonite
Torsione delle gambe della cisti ovarica
Infiammazione del rivestimento dello stomaco

Nella prima metà della gestazione, al paziente viene mostrato il seguente esame:

  1. Determinazione del sintomo di Pasternatsky (con infiammazione dell'appendice, negativa);
  2. Analisi delle urine (aiuta a riconoscere le malattie ai reni e al fegato);
  3. Analisi delle feci (per escludere patologie del tratto digestivo: gastrite, malattie del fegato);
  4. Auscultazione dei polmoni + talvolta raggi X (per diagnosticare la polmonite);
  5. Cromocistoscopia (in caso di dubbi sulla colica renale);
  6. Ultrasuoni (esclusa la torsione della gamba della cisti ovarica, gravidanza ectopica).

Dopo aver escluso altre malattie, usando questo elenco di esami, viene fatta una diagnosi: appendicite acuta o cronica.

Trattamento dell'appendice durante la gravidanza

Poiché l'appendicite nelle donne in gravidanza non ha sintomi pronunciati, molto spesso le donne vengono a consultare un medico quando il processo infiammatorio è già iniziato in modo grave.

È possibile curare l'infiammazione dell'appendice durante la gravidanza solo con un metodo (in realtà, come in una donna non incinta) - eseguendo un'operazione per rimuoverla. La rimozione dell'appendicite in una ragazza durante la gravidanza può essere eseguita laparotomicamente, praticando una piccola incisione sull'appendice o laparoscopicamente, usando 3 punture addominali.

Per il trattamento di donne in gravidanza, viene solitamente utilizzato il metodo laparoscopico. L'operazione per rimuovere l'appendice attraverso piccoli fori viene eseguita in anestesia generale. Nelle ultime settimane di gravidanza è possibile un taglio cesareo d'emergenza.

Dopo l'operazione per rimuovere l'appendice, la donna incinta dovrebbe aderire al riposo a letto per 4-5 giorni e sottoporsi a un esame regolare da un ginecologo. È necessario seguire rigorosamente la dieta prescritta dal medico. Per prevenire le complicanze, è prescritto l'uso di droghe e fisioterapia.

È importante ricordare che prima si chiede aiuto medico e si inizia il trattamento per l'appendicite infiammata nelle donne in gravidanza, maggiori sono le possibilità di esito positivo per una donna e suo figlio..

Periodo postoperatorio

Tutte le donne in gravidanza dopo appendicite sono incluse nel gruppo a rischio per la minaccia di parto prematuro. In tali casi, la futura mamma viene osservata sia dal chirurgo che dal ginecologo. Con l'osservanza impropria delle raccomandazioni del medico, il periodo postoperatorio non è meno pericoloso della malattia stessa. Dopo la rimozione dell'appendice, esiste un'alta probabilità di disturbo della motilità intestinale e insorgenza di infezione. Per prevenire le complicanze, il medico curante sceglie un corso: si tratta di farmaci delicati, fisioterapia, ultrasuoni, test ormonali, ECG e Doppler. Se il travaglio inizia poco dopo l'operazione, alla donna incinta viene fornita l'anestesia con anestesia spinale o epidurale e viene eseguita la prevenzione dell'ipossia fetale. Con il parto naturale, è possibile utilizzare un'episiotomia e un estrattore sotto vuoto. Viene utilizzata l'applicazione di una pinza ostetrica, ma questo metodo si sta gradualmente allontanando in background a causa dell'elevato rischio per la salute del bambino..

La prevenzione del parto prematuro consiste nell'aderenza al riposo a letto e nell'assunzione di farmaci prescritti: antibiotici, sedativi, tocolitici e vitamine.

Indipendentemente dallo stadio del decorso della malattia, è importante capire che questo è un fenomeno diffuso e alle sue prime manifestazioni non dovresti avere paura e cercare modi di auto-trattamento. Se segui le istruzioni del medico, l'operazione è sicura e indolore, è importante ascoltare i tuoi sentimenti e sintonizzarti su un risultato positivo.

Possibili conseguenze dell'appendicite durante la gravidanza

Una donna responsabile, che si prende cura della sua salute e della salute del suo bambino, dovrebbe immediatamente cercare aiuto da un medico se compaiono sensazioni dolorose nell'addome.

L'appendicite nelle ragazze durante la gravidanza non è una buona cosa. Se non si interviene prontamente nel processo di infiammazione dell'appendice durante la gravidanza, le conseguenze non possono essere evitate. Come può minacciare una donna e suo figlio? Innanzitutto, è l'ipossia fetale, cioè una mancanza di ossigeno. Può verificarsi distacco prematuro della placenta, che equivale alla morte del feto.

Per la donna stessa, un'alta opportunità:

  • la formazione di ostruzione intestinale;
  • grande perdita di sangue;
  • peritonite;
  • shock settico.

Cosa devi sapere sull'appendicite?

L'appendicite è una malattia caratterizzata dallo sviluppo di un processo infiammatorio nell'appendice. Nella pratica medica, viene anche definita appendice. Questo processo è considerato un rudimento; nel processo dell'evoluzione umana, ha perso le sue funzioni primarie, ma a volte si fa ancora sentire. Secondo le statistiche, nel 25% della popolazione del nostro pianeta, l'appendice si infiamma..

Quando appare un disagio doloroso, molti iniziano a ricordare da che parte è l'appendicite. Tutti, senza eccezione, dovrebbero saperlo, perché è impossibile esitare con questa patologia. L'appendice vermiforme infiammata è localizzata nell'area tra l'ombelico e la regione iliaca destra.

Anche le donne in gravidanza possono sperimentare questa condizione. Il suo sviluppo è in gran parte dovuto alla situazione molto interessante. Se hai un forte dolore all'addome, non dovresti posticipare la visita dal medico. Anche se questo sintomo non indica un'infiammazione dell'appendice, non dovresti lasciarlo incustodito..

Opinione dei medici

Secondo gli esperti, la causa più comune di infiammazione dell'appendice del cieco durante la gravidanza è la malnutrizione. In effetti, per coloro che sono in posizione, a causa dell'utero in costante aumento, la digestione è già complicata e se carichi anche il tuo tratto digestivo con cibo pesante, allora questo è irto di conseguenze.

Il medico consiglia sempre a una donna incinta di mangiare cibi non pesanti, ma leggeri, ricchi di vitamine, microelementi.

Nel periodo postoperatorio: recupero di una donna incinta dopo la rimozione dell'appendicite

È difficile monitorare le donne in gravidanza dopo l'intervento chirurgico. Il chirurgo deve osservare le donne in posizione, avendo una vasta esperienza con loro, essere in grado di coinvolgere ostetrici-ginecologi nelle consultazioni.

È necessaria la prevenzione e il trattamento di possibili complicanze, vista la crescita dell'addome. Dopo l'operazione sullo stomaco immediatamente e con attenzione, in modo da non ottenere complicazioni dalla donna, hanno raffreddato e caricato.

  1. Il regime della donna incinta deve essere regolato molto lentamente, espandendolo gradualmente..
  2. È necessario avvicinarsi con attenzione alla scelta dei fondi che normalizzano il processo digestivo.
  3. I metodi di fisioterapia possono essere utilizzati per migliorare la funzione intestinale e aiutare a mantenere la gravidanza.
  4. Gli antibiotici devono essere selezionati che non hanno un effetto negativo sul bambino..

Per prevenire l'interruzione prematura della gravidanza, si consiglia alle donne dopo l'intervento chirurgico di riposare a letto in modo che i punti non si disperdano.

Nel trattamento vengono utilizzati metodi speciali, vengono prescritti preparati per un effetto sedativo. Se il tono uterino aumenta o compaiono segni della sua contrazione, vengono prescritte iniezioni o supposte con papaverina, magnesia, elettroforesi con vitamina B1.

Appendicite in donne in gravidanza. Sintomi nelle fasi iniziali e tardive. Operazione, conseguenze

Durante la gravidanza, il corpo di una donna è molto vulnerabile, quindi è soggetto al verificarsi di varie malattie. L'appendicite non fa eccezione e può apparire in una donna incinta in qualsiasi momento. Il dolore addominale può spesso essere percepito come una caratteristica inerente al feto.

Ecco perché vale la pena sapere come distinguere tra i sintomi della malattia e cosa si dovrebbe fare..

Ragioni per lo sviluppo di appendicite durante la gravidanza

I fattori di rischio che possono scatenare l'inizio del processo infiammatorio includono:

  • Diminuzione dell'immunità.
  • Processi infiammatori delle appendici uterine.
  • La costipazione è frequente, portando a un blocco nell'intestino.
  • Precedenti attacchi di appendicite.
  • Cattiva alimentazione, snack asciutti.

Inoltre, durante la gravidanza, possono esserci disturbi nei processi di circolazione sanguigna causati da piegature, stiramenti o spostamenti dell'appendice. Come risultato di tali processi, la flora intestinale sfavorevole si moltiplica attivamente, il contenuto si accumula nel lume dell'appendice, provocando lo sviluppo del processo infiammatorio.

Il rafforzamento della circolazione sanguigna nella regione pelvica e addominale contribuirà alla diffusione attiva dell'infezione. Un approccio errato nella diagnosi della malattia o nell'ignorare i sintomi principali porta a un ritardo nel processo di fornitura delle cure chirurgiche necessarie.

Sintomi di appendicite all'inizio della gravidanza

La natura atipica dei sintomi in una fase precoce della gravidanza porta al fatto che una donna non indirizza tempestivamente i reclami a un'istituzione medica.

Per le prime fasi, le manifestazioni caratteristiche della malattia sono:

SintomiStadio primarioForma catarraleForma distruttiva
Sensazioni di doloreDolori acuti che si estendono dallo stomaco al lato destro dell'addome.Frequenti convulsioni crampi nell'addome in basso a destra.Dolore parossistico in tutto l'addome.
Reazione generaleNon ci sono cambiamenti nel benessere generale, la temperatura corporea rimane normale.Si osserva la comparsa di vomito e feci molli, aumentano le letture della temperatura corporea, compaiono debolezza grave e mal di testa.Aumento della frequenza cardiaca in un contesto di aumento della temperatura corporea, debolezza, vertigini, mal di testa acuto.

I principali segni nella fase iniziale della malattia sono lo sviluppo del processo infiammatorio e durante il giorno successivo si uniscono i sintomi di una forma distruttiva. Al momento dell'esacerbazione, può formarsi un focus di un ascesso purulento, che può portare alla rottura dell'organo e alla diffusione delle masse purulente nella cavità addominale.

Con la penetrazione di masse purulente, il dolore può verificarsi non solo nell'addome inferiore destro, ma si diffonde in tutta la sua area.

Segni tardivi di appendicite

A partire dal secondo trimestre di gravidanza, la cavità addominale aumenta in modo significativo in termini di dimensioni, il che è spiegato dalla crescita attiva del feto e dell'utero. A questo proposito, l'appendice e il cieco sono spostati nella maggior parte dei casi. La palpazione completa nell'area intestinale in questo momento non è possibile.

Il quadro clinico diventa poco chiaro e rende difficile fare una diagnosi corretta. Tra tutti i sintomi della malattia nelle fasi avanzate, un indicatore importante è l'aumento del tono muscolare della parete addominale anteriore, dovuto alle proprietà protettive del corpo.

I principali segni caratteristici della malattia in questa fase della gravidanza sono:

  • La comparsa di sensazioni dolorose nell'area infiammata mentre giaceva sul lato destro.
  • La palpazione nell'addome diventa dolorosa.
  • Quando si tossisce o si piega la gamba destra al ginocchio, il dolore nell'area dell'appendice aumenta molte volte.

I dolori acuti sono spesso associati alla minaccia di aborto spontaneo, motivo per cui una donna entra nel reparto chirurgico fuori dal tempo.

Conseguenze dell'appendicite per il feto e la madre

L'appendicite (nelle donne in gravidanza, i sintomi sono spesso atipici) può causare gravi complicazioni sotto forma di un processo purulento nella cavità addominale. La peritonite si sviluppa rapidamente, quindi non è possibile posticipare un trattamento adeguato.

Inoltre, possono sorgere altre conseguenze:

  • Danni al sangue.
  • Formazione di aderenze nella cavità addominale, che influenza il processo di ulteriore consegna.
  • Formazione di un focus purulento che può rompersi in qualsiasi momento.

Per un bambino, le conseguenze dell'appendicite non sono meno pericolose:

  • Infezione fetale.
  • Rischio di aborto spontaneo.
  • L'ipossia.
  • Distacco placentare.

Secondo le statistiche, con una forma semplice della malattia, la probabilità di morte fetale non è superiore al 15%, con complicazioni - 90%.

Diagnosi di appendicite in donne in gravidanza

Nella maggior parte dei casi, si può sospettare la comparsa di appendicite se ci sono segni corrispondenti: febbre alta, dolore nella parte destra. Un aumento del dolore può essere osservato con la palpazione, la deambulazione o la tosse.

Oltre a esaminare un medico per una diagnosi accurata, è necessario:

  • Visita medica.
  • Ispezione hardware.
  • Analisi di ricerca.

Le donne in gravidanza possono avere alcune difficoltà a fare una diagnosi..

La presenza di sintomi di base potrebbe non significare sempre lo sviluppo di appendicite. Con la malattia, si verifica spesso la formazione di calcoli fecali, che sono raggruppati nell'area della transizione del processo nel cieco. Formazioni dure possono essere rilevate con una radiografia, ma questo metodo di esame può danneggiare il feto.

Visita medica

Il medico che esamina la donna incinta deve possedere elevate competenze professionali per una diagnosi accurata. Nella maggior parte dei casi, la tensione dei muscoli della parete addominale anteriore non è molto pronunciata, poiché i muscoli sono allungati dall'utero.

Nella fase iniziale, il medico deve scoprire dalla donna i cambiamenti nello stato di salute, la natura dei dolori che si presentano e il periodo durante il quale le sensazioni dolorose disturbano la donna incinta. Se si sospetta l'appendicite, la donna verrà ricoverata in ospedale, dove i medici le forniranno un attento monitoraggio..

Dopo l'ammissione del paziente in ospedale e la conferma affidabile della diagnosi, l'operazione verrà eseguita nel prossimo futuro, molto spesso nelle prime ore. Un intervento chirurgico tempestivo può ridurre significativamente il rischio di complicanze.

Ispezione hardware

È abbastanza difficile fare una diagnosi accurata per un paziente senza un esame hardware..

Tra le principali tecniche utilizzate sono:

  • Diagnostica ad ultrasuoni. Allo stesso tempo, provano a posizionare il sensore il più vicino possibile all'area di processo. Una moderata spremitura dell'intestino porta allo spostamento dell'accumulo formato di gas da questa area. Con l'aiuto degli ultrasuoni, è possibile determinare i luoghi di accumulo di liquidi e il grado di ispessimento delle pareti. Se il periodo di gestazione è già lungo, l'esame viene eseguito con il paziente disteso sul lato sinistro.
  • Studio del flusso sanguigno mediante la tecnica Doppler. Con lo sviluppo della forma catarrale, c'è un significativo aumento del flusso sanguigno nell'area infiammata, che diventa chiaramente evidente durante l'esame. Con una forma distruttiva di appendicite, i segnali Doppler saranno assenti.
  • Diagnostica laparoscopica. Viene utilizzato se non è possibile stabilire una diagnosi accurata basata su dati provenienti da metodi non invasivi. La determinazione del processo infiammato durante la laparoscopia si verifica nel 100% dei casi. Questo tipo di diagnosi viene utilizzato anche in presenza di complicanze: colecistite acuta e pancreatite.

L'esame ecografico consente di stabilire la diagnosi corretta solo nella metà di tutti i casi. Di tutte le tecniche, la laparoscopia è la più accurata.

Analisi

L'appendicite nelle donne in gravidanza, i cui sintomi possono apparire improvvisamente, può essere confermata dall'esame delle urine e degli esami del sangue. Con lo sviluppo del processo infiammatorio nel sangue, si noterà un aumento del livello dei leucociti.

Durante la gravidanza, questi parametri possono essere sopravvalutati per motivi naturali, ma non superare i 12 * 10 9 / l. Il superamento della norma non indica sempre specificamente l'appendicite, un aumento degli indicatori indica lo sviluppo di un processo infiammatorio, tra cui possono esserci processi patologici nei reni.

Trattamento dell'appendicite durante la gravidanza

L'unico modo per trattare l'appendicite è rimuovere l'appendice attraverso un intervento chirurgico. I sintomi lievi portano molto spesso al fatto che una donna va dal medico con dolore insopportabile e lo sviluppo di uno stadio acuto del processo infiammatorio. In questi casi, l'operazione viene eseguita urgentemente..

Indipendentemente dalla durata della gravidanza, la chirurgia è obbligatoria per l'appendicite. Nelle fasi successive, può essere eseguito un taglio cesareo di emergenza.

È possibile eseguire un'operazione per rimuovere l'appendicite durante la gravidanza

Durante la gravidanza, le complicanze si sviluppano abbastanza rapidamente, quindi è impossibile ritardare l'operazione. La gravidanza non è una controindicazione alla chirurgia. Con un trattamento iniziato tempestivamente, l'operazione non causa complicazioni, non minaccia la vita della futura madre e del bambino.

Non dovresti aver paura dell'operazione, poiché un ritardo nel trattamento può influire sulla salute della donna e avere un effetto negativo sul feto. Un processo infiammatorio acuto può diventare cronico, infettare altri organi e sistemi e portare ad aborto spontaneo anche nella tarda gravidanza.

L'appendicite nelle donne in gravidanza viene rimossa senza conseguenze se diagnosticata immediatamente

L'accumulo di microrganismi patogeni formati nel germoglio può portare all'infezione del feto.

Indicazioni per la chirurgia

L'appendicite nelle donne in gravidanza, i cui sintomi sono talvolta confusi con altre malattie infiammatorie della cavità addominale, è un'indicazione diretta per il ricovero in ospedale di una donna incinta. I segni di generalizzazione del processo infiammatorio e un'indicazione per il ricovero sono i risultati della diagnostica differenziale, a conferma della diagnosi.

It:

  • Vomito, disturbi intestinali.
  • Tachicardia.
  • leucocitosi.
  • Dolore atipico nella parte destra, aggravato dallo sforzo.
  • Ipertonicità dell'utero, dolore nell'utero.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Un processo infiammatorio pronunciato, che è confermato dai dati della ricerca hardware.

La trama racconta in quali casi vale la pena preoccuparsi del dolore addominale durante la gravidanza:

Il monitoraggio delle condizioni del paziente si verifica entro le prime due ore dopo il ricovero in ospedale, dopo di che viene trasferito al reparto chirurgico.

Prepararsi alla chirurgia

Il processo di preparazione dell'operazione richiede un tempo minimo e comprende i seguenti passaggi:

  1. Trattamento della pelle addominale.
  2. Rimozione di peli dall'area operata.
  3. Sgrassaggio e disinfezione.
  4. Mettere il paziente in anestesia.

Il compito dell'anestesista è determinare il grado di probabilità di reazioni allergiche durante l'introduzione dell'anestesia, nonché calcolare correttamente la dose per un particolare paziente. Grazie all'anestesia, la donna non sentirà alcun dolore. Durante l'intervento chirurgico, il rischio che il contenuto dello stomaco entri nella trachea è significativamente aumentato.

Al fine di evitare questo pericoloso fenomeno durante l'operazione, è possibile utilizzare l'intubazione tracheale utilizzando uno speciale tubo respiratorio..

Avanzamento dell'operazione

Il trattamento dell'appendicite è possibile solo attraverso un intervento chirurgico.

La rimozione dell'appendice può essere effettuata in due modi:

  • laparoscopicamente: con diverse forature nell'addome;
  • laparotomicamente, facendo un'incisione di circa 10 cm di lunghezza sul processo interessato.

Molto spesso, l'operazione viene eseguita in base alla tecnica di puntura.

Un tubo speciale viene inserito attraverso i fori formati, che ha una telecamera ottica che consente di valutare le condizioni dell'appendice. Con l'aiuto di speciali dispositivi manipolatori, il processo infiammato viene rimosso. Durante l'operazione, la donna incinta è in anestesia generale.

La laparoscopia è un metodo delicato di intervento chirurgico e riduce al minimo l'insorgenza di varie complicanze. Inoltre, le cicatrici dell'operazione rimangono quasi invisibili, il che è particolarmente importante per una donna. Durante la rimozione standard dell'appendice, il medico esegue un'incisione cutanea sulla zona interessata.

Durante l'esame, vengono valutate le condizioni dell'appendice e l'area circostante. Ciò è necessario per determinare il grado del processo infiammatorio ed escludere altre malattie degli organi addominali. Dopo aver rimosso l'appendice, i punti verranno posizionati sull'incisione, che dovrà quindi essere rimossa.

Con un ascesso purulento, l'area interessata viene asciugata utilizzando un sistema di drenaggio che viene rimosso verso l'esterno. La tecnica standard viene spesso utilizzata nella forma distruttiva della malattia, poiché richiede una più ampia area di accesso alla cavità addominale.

Per determinare la posizione dell'incisione, il medico tiene conto dell'età gestazionale: più lungo è il periodo, più alta è l'appendice spostata.

Recupero

Durante il periodo postoperatorio, è molto importante non solo ridurre il rischio di sviluppare infiammazione, ma anche mantenere in sicurezza la gravidanza. Il processo di recupero inizia dopo la fine dell'operazione e dura fino alla rimozione delle suture.

Dopo l'operazione, è molto importante monitorare le condizioni del corpo della donna incinta:

  • Disintossicare.
  • Monitorare la possibile insorgenza di sanguinamento, l'insorgenza di paresi dell'intestino o della vescica.

Successivamente, il medico deve valutare il processo di ripristino delle funzioni fisiologiche del paziente e i rischi di complicanze. Per questo, la presenza di appetito viene monitorata dopo l'intervento chirurgico, le condizioni dei punti e gli indicatori della temperatura corporea.

A una donna incinta possono essere prescritti farmaci: antibiotici, antispasmodici, farmaci antinfiammatori. Per migliorare il flusso sanguigno uteroplacentare, vengono utilizzati farmaci per infusione. Si consiglia di alzarsi dal letto 3-4 giorni dopo l'operazione.

Durante questo periodo, dovrebbe essere indossata una benda, che ridurrà il rischio di divergenza della sutura.

Se compaiono complicanze, il medico può prescrivere farmaci antibatterici. Il dolore nell'area della sutura non dovrebbe intensificarsi e può essere moderato. La nutrizione durante questo periodo dovrebbe essere il più delicata possibile, si consiglia di bere solo il primo giorno dopo l'operazione.

Nei giorni 7-10, se le cuciture non sono bagnate, possono essere rimosse. Nel corso normale del periodo postoperatorio, la ferita chirurgica verrà riempita con una granulazione normale. Va ricordato che l'attività fisica durante questo periodo non è raccomandata, in quanto può portare alla divergenza delle cuciture.

complicazioni

L'appendicite nelle donne in gravidanza, i cui sintomi sono stati ignorati nella fase iniziale, secondo i dati statistici, porta allo sviluppo di complicanze ostetriche e chirurgiche nel 17% dei casi. Tra le principali conseguenze pericolose vi sono lo sviluppo di un processo infettivo dopo l'intervento chirurgico e l'ostruzione intestinale..

Inoltre, in rari casi, esiste la possibilità di sviluppare shock settico, insorgenza di perforazione nell'appendice, pleuropolmonite del lato destro. Il parto deve essere effettuato sotto la vigile supervisione di specialisti!

Ciò minimizzerà i rischi di complicanze, sanguinamento, divergenza della cucitura. Inoltre, viene monitorata la condizione del feto, poiché dopo la rimozione dell'appendice aumenta il rischio di distacco della placenta e mancanza di ossigeno nel bambino nell'utero.

previsione

La rimozione dell'appendice nella maggior parte dei casi non influisce sul successivo processo di parto. Quando si esegue un'operazione nelle prime fasi della gravidanza o almeno 1,5 mesi prima del parto, la minaccia di complicanze è minima.

Dopo l'operazione, anche in assenza di complicazioni, il monitoraggio delle condizioni della donna dovrebbe essere particolarmente attento. In caso di complicazioni o di una forma distruttiva della malattia, in particolare durante l'operazione pochi giorni prima del parto, il parto avrà alcune peculiarità..

Come il:

  1. Al fine di ridurre i rischi di sviluppo di ipossia, viene prescritta l'ossigenoterapia.
  2. Il parto viene effettuato nel dipartimento di malattie infettive.
  3. Durante il parto, i medici controllano attentamente le condizioni della donna e del bambino..
  4. Durante il periodo di tensione, viene praticata un'ulteriore incisione nella regione perineale per evitare un'eccessiva tensione dei muscoli addominali.
  5. Per mantenere l'integrità delle cuciture, utilizzare una benda stretta, tirando l'area addominale.

Il rischio di interruzione anticipata della gravidanza persiste per 7-10 giorni dopo la rimozione dell'appendice. Nella forma semplice di appendicite, nella maggior parte dei casi, l'esito del travaglio è favorevole. Con un rilevamento tempestivo e un approccio competente al trattamento dell'appendicite nelle donne in gravidanza, non rappresenta una seria minaccia.

Ignorare i sintomi e i segni evidenti della malattia porta allo sviluppo di complicanze che possono danneggiare sia la futura mamma che il bambino. Se si sospetta l'inizio di un processo infiammatorio nel corpo, è necessario contattare immediatamente un'istituzione medica per confermare o negare la presunta diagnosi.

Design dell'articolo: E. Chaikina

Utile videoclip sull'appendicite nelle donne in gravidanza

Tutti i dettagli sull'appendicite durante la gravidanza in diversi periodi, complicazioni e statistiche possono essere trovati in questo video:

Infiammazione dell'appendice durante la gravidanza: sintomi, complicanze

L'infiammazione dell'appendice durante la gravidanza è abbastanza comune nella pratica medica. Pertanto, è importante notare correttamente e prontamente i sintomi di questa malattia e cercare l'aiuto necessario da un medico..

Qual è l'appendice e la sua infiammazione

L'appendice è una crescita rudimentale a forma di verme del cieco. Attualmente, si ritiene che questa parte dell'intestino non abbia un ruolo importante nella vita umana..

L'appendice svolge una funzione protettiva ed è una sorta di riproduzione e accumulo di microflora intestinale benefica.

L'infiammazione di questa parte dell'intestino è chiamata appendicite ed è una delle malattie più comuni della cavità addominale..

Esistono 2 tipi principali di appendicite:

  • Acuto - un improvviso inizio di infiammazione nell'appendice;
  • Cronico: si sviluppa dopo un'appendicite acuta ed è caratterizzato da cambiamenti strutturali nella parete dell'appendice.

In quale fase della gravidanza può verificarsi l'infiammazione dell'appendice?

Molto spesso alle donne in gravidanza viene diagnosticata un'appendicite acuta.

L'esacerbazione di questa malattia si verifica nel periodo da 5 a 12 settimane di gravidanza e quindi il periodo critico è di 32 settimane.

Ciò è dovuto a un forte aumento delle dimensioni dell'utero e ad una riduzione dell'apporto di sangue all'appendice..

Come viene diagnosticata l'infiammazione dell'appendicite nelle donne in gravidanza? Quali sono le difficoltà?

Il processo di diagnosi dell'infiammazione dell'appendice nelle donne in gravidanza è difficile. Ciò è dovuto al fatto che i cambiamenti nella posizione degli organi addominali dovuti allo sviluppo fetale sono spesso accompagnati da dolore..

La diagnosi finale della malattia è possibile solo in ambito ospedaliero.

È necessario conoscere una serie di segni che indicano la possibile presenza di appendicite nelle donne in gravidanza:

  • Dolore nella cavità addominale;
  • vomito;
  • Aumento della temperatura corporea.

Il dolore con appendicite nelle donne in gravidanza viene analizzato secondo le seguenti caratteristiche:

  • Posizione del dolore e localizzazione;
  • La natura del dolore;
  • Durata e intensità.

Con una manifestazione acuta di appendicite, una donna non può indicare chiaramente il luogo di localizzazione del dolore. Tutto il suo stomaco fa male.

Un segno pericoloso è un aumento del dolore quando si preme sull'ombelico. Ciò può segnalare un'appendice rotta e l'inizio della peritonite..

Quindi, con l'appendicite, il dolore viene spesso dato alla gamba destra.

La durata del dolore nell'appendicite acuta può variare da alcune ore a diversi giorni.

Se parliamo dell'intensità del dolore, è necessario capire che questo criterio è individuale per ogni persona..

Quando una donna contatta questi reclami, il medico prescrive ulteriori esami che aiuteranno a stabilire con precisione la diagnosi e la natura del dolore.

Gli esami delle urine e del sangue in presenza di infiammazione nel corpo mostrano un aumento del numero di leucociti. L'ecografia consente di giudicare i cambiamenti morfologici esterni dell'appendice.

Il modo più accurato per diagnosticare l'appendicite è solo la laparoscopia..

È estremamente difficile diagnosticare questa malattia nelle donne in gravidanza, perché sintomi simili possono accompagnare malattie come:

Pertanto, i medici utilizzano spesso il seguente metodo diagnostico. Il paziente è disteso sulla schiena e ha bussato ai talloni con il bordo del palmo.

Se una donna riferisce dolore, questo segnala la presenza di malattie renali e non di appendicite..

Cosa può contribuire allo sviluppo della malattia nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo di una donna subisce cambiamenti significativi.

All'interno della cavità addominale, c'è un completo cambiamento nella posizione degli organi. Ciò è dovuto al rapido aumento delle dimensioni dell'utero. Di conseguenza, l'afflusso di sangue all'appendice viene interrotto, il che a sua volta può provocare la sua infiammazione..

Un'altra teoria della comparsa di appendicite nelle donne in gravidanza è un cambiamento nei livelli ormonali.

Gli estrogeni hanno un forte effetto sul tessuto linfatico contenuto nell'appendice e provocano l'insorgenza di infiammazione.

Si ritiene inoltre che un'infezione che provoca infiammazione possa entrare nell'appendice da altri organi della cavità addominale..

Sintomi di appendicite acuta nella gestante

Durante la gravidanza, è molto importante che una donna conosca i principali sintomi dell'appendicite per consultare immediatamente un medico in caso di manifestazione..

Sintomi che segnalano la presenza di un processo infiammatorio nell'appendice del cieco:

  • Dolore in tutto l'addome;
  • Aumento della temperatura corporea fino a 37-38 gradi;
  • Vomito e nausea.

Oltre ai suddetti sintomi, è possibile distinguere un gruppo di manifestazioni particolarmente pericolose, che indicano una rottura dell'appendice infiammata e l'inizio della peritonite:

  • Un forte aumento della temperatura corporea sopra i 39 gradi;
  • Bavaglio frequente;
  • Riduzione del dolore, seguita da un forte aumento;
  • Dolore quando si tocca l'addome;
  • Confusione di coscienza.

Trattare l'infiammazione

Il trattamento dell'appendicite durante la gravidanza nelle donne, come in ogni altro caso, viene effettuato esclusivamente mediante chirurgia.

L'operazione per rimuovere l'appendice di una donna incinta può essere eseguita in 2 modi:

La chirurgia tradizionale per rimuovere l'appendicite comporta un'incisione addominale. La posizione e le dimensioni dipendono dalla durata della gravidanza..

Per le donne in gravidanza di età inferiore a 20 settimane, l'incisione viene eseguita in un sito tipico per l'operazione..

Dalle 21 alle 32 settimane di gravidanza, la sua posizione cambia e l'incisione viene eseguita in modo semi-trasversale appena sopra l'ileo.

Per oltre 32 settimane, viene praticata un'incisione trasversale appena sotto l'ipocondrio destro.

Dopo aver rimosso l'appendice, il drenaggio viene inserito nella ferita. L'intera operazione viene eseguita in anestesia generale.

La laparoscopia è considerata un trattamento più sicuro per una donna incinta, ma richiede determinate attrezzature e le qualifiche dei medici. Questo metodo è caratterizzato dall'assenza di tagli.

Importante! L'appendicite acuta nel 6% dei casi termina fatalmente per la madre o il bambino.

In caso di infiammazione dell'appendice, alle donne in gravidanza viene prescritto il parto con taglio cesareo.

Pericolo di malattia durante la gravidanza

Le conseguenze per il bambino in caso di appendicite durante la gravidanza sono le seguenti:

  • Parto prematuro (il più pericoloso nel secondo trimestre di gravidanza);
  • Basso peso alla nascita;
  • Ipossia fetale.

L'appendicite nella madre non influisce sull'incidenza della nascita morta, nonché sulla presenza di patologie fetali intrauterine.

Per il corpo di una donna incinta, l'infiammazione dell'appendice del cieco può comportare i seguenti pericoli:

  • Tono aumentato dell'utero;
  • Distacco placentare;
  • Peritonite;
  • Sepsi;
  • Blocco intestinale;
  • Grande perdita di sangue durante l'intervento chirurgico.

L'infiammazione dell'appendice è abbastanza comune nelle donne in gravidanza. Nonostante la complessità della situazione e il suo pericolo, una visita tempestiva da un medico riduce al minimo i rischi di complicanze per la madre e il bambino..

Appendicite durante la gravidanza: segni, conseguenze, cosa fare

Articoli di esperti medici

L'infiammazione dell'appendice del cieco e la sua rimozione chirurgica (appendicectomia) sono la ragione più comune per la fornitura di cure chirurgiche di emergenza alla popolazione, alcune delle quali sono donne in gravidanza. È per questo motivo che nella maggior parte dei casi li fa andare sotto i ferri del chirurgo per salvare la vita di se stessi e del loro bambino. Può esserci appendicite durante la gravidanza? Certo, come qualsiasi altra malattia.

Pertanto, una donna incinta che è preoccupata per il dolore addominale dovrebbe immediatamente (va avanti per ore) in un istituto medico. Le consultazioni di un ginecologo e di un chirurgo in questo caso sono obbligatorie, rifiutare il ricovero in questo caso è molto rischioso.

In nessun caso dovresti alleviare il dolore con gli analgesici, sono ammessi solo antispasmodici, ad esempio No-shpa. Tuttavia, è ancora meglio non prendere nulla, ma essere sotto controllo medico il più presto possibile..

Codice ICD-10

Epidemiologia

L'infiammazione dell'appendice appartiene giustamente alle patologie in giovane età: più di sette pazienti su dieci operati per appendicite non avevano più di 35 anni. Le giovani donne vengono operate circa tre volte più spesso degli uomini. La percentuale di donne in gravidanza tra i pazienti con appendicite varia dallo 0,5 al 4%. I casi di infiammazione dell'appendice si verificano in una o due donne su 1000-10.000 donne in gravidanza. Quasi la metà di tutti i casi si verificano nel secondo trimestre di gravidanza.

Cause di appendicite durante la gravidanza

Normalmente, la mucosa intatta dell'appendice è una barriera insormontabile per la flora patogena e opportunistica. La sua permeabilità aumenta con l'invasione microbica massiccia, l'indebolimento dell'immunità locale, il danno meccanico o il blocco del lume, portando al trabocco del chimo nell'appendice e all'allungamento delle sue pareti, ai processi ischemici nei vasi sanguigni dell'appendice del cieco.

Le cause esatte dell'infiammazione dell'appendice non sono ancora completamente comprese, tuttavia la teoria infettiva prevale su altre. Nella maggior parte dei pazienti, l'esame istologico dei tessuti dell'appendice rimossa rivela colonie di microbi che sono migrati dall'intestino. La penetrazione della flora patogena nel sangue o nella linfa è estremamente rara e non è considerata una via di infezione.

Nell'appendice si trova una varietà di microrganismi che lo colonizzano e causano un processo infiammatorio. La stragrande maggioranza degli agenti infettivi rilevati (oltre il 90% dei casi) sono batteri anaerobici che non formano spore. Si verificano anche colonie di batteri aerobici (Escherichia coli, Klebsiella, enterococchi e altri), ma molto meno frequentemente.

In casi isolati, la fonte di infezione può essere l'elminto che è penetrato nell'appendice, che è più tipica per i bambini; citomegalovirus, tubercolosi del micobatterio, ameba della dissenteria (questi agenti patogeni si trovano spesso nell'appendice infiammata nei pazienti con AIDS).

Fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo dell'infiammazione dell'appendice durante la gravidanza:

  • crescita attiva delle dimensioni dell'utero, contribuendo allo spostamento dell'organo, alla sua compressione e alla ridotta circolazione del sangue nei suoi vasi;
  • una riduzione naturale dell'immunità durante il periodo di gravidanza, che riduce la capacità del tessuto linfoide di distruggere gli organismi patogeni;
  • uso predominante di alimenti poveri di fibre alimentari (fibre), che porta alla costipazione e alla formazione di fecoliti;
  • un naturale cambiamento nella composizione del sangue durante la gravidanza, che aumenta il rischio di coaguli di sangue;
  • caratteristiche anatomiche della posizione dell'appendice, che aggravano l'effetto dei suddetti fattori.

patogenesi

Il principale legame patogenetico che porta allo sviluppo dell'infiammazione dell'appendice è il restringimento del suo lume (circa 2/3 dei casi), che interrompe il deflusso del muco secreto e contribuisce allo straripamento della cavità del processo appendicolare. In giovane età, il restringimento è solitamente causato da un aumento dei follicoli linfoidi. La presenza di fecoliti (calcoli fecali) si riscontra in oltre un terzo dei casi di infiammazione dell'appendice. Molto meno spesso, corpi estranei, parassiti, tumori sono considerati collegamenti patogenetici. Nelle donne in gravidanza, oltre alle basi generali di patogenesi, possono essere aggiunti spostamento, compressione o flessione dell'appendice a causa di un aumento delle dimensioni dell'utero.

Quindi, il muco continua a essere prodotto, si verificano formazione di gas ed essudazione e il loro deflusso diminuisce o si interrompe, il che provoca un aumento della pressione sulle pareti dell'appendice, il loro allungamento. Di conseguenza, il flusso sanguigno venoso viene disturbato e quindi arterioso. In condizioni di ipossia, la parete dell'appendice inizia a moltiplicarsi rapidamente e colonizzare la sua cavità interna dai microbi. I prodotti di scarto dei batteri danneggiano l'epitelio, le ulcere appaiono sulla mucosa, il cosiddetto effetto Ashoff primario. Gli immunociti, rispondendo all'attività dei batteri, producono mediatori antinfiammatori che limitano il processo infiammatorio nella fase iniziale dell'appendice, impedendo lo sviluppo di un processo sistemico.

L'ulteriore sviluppo di immunoregolatori locali contribuisce all'approfondimento delle trasformazioni distruttive nella parete appendicolare. Quando lo strato muscolare si necrotizza, la parete dell'appendice viene perforata in circa la metà dei pazienti. Ciò è facilitato dalla presenza di calcoli fecali in esso. La perforazione porta allo sviluppo di complicanze: peritonite o formazione di un infiltrato periappendicolare.

Nella patogenesi delle forme non occlusive della malattia, viene considerata l'ischemia primaria dell'appendice a causa di un flusso sanguigno arterioso insufficiente per soddisfare le esigenze dell'appendice. Cambiamenti nella composizione del sangue durante la gravidanza - un aumento del componente che forma il trombo si adatta bene al quadro della trombosi dei vasi che alimentano l'organo.

La patogenesi dello sviluppo dell'infiammazione acuta dell'appendice è anche considerata come conseguenza di una reazione allergica nell'appendice di una forma immediata o ritardata. Le loro manifestazioni locali sotto forma di vasocostrizione e disturbi nella struttura della parete dell'appendice consentono agli agenti patogeni dall'intestino di infettare i suoi tessuti e migrare con il flusso linfatico. La risposta all'introduzione e allo sviluppo di microrganismi patogeni è l'edema della mucosa, che provoca una diminuzione del volume della cavità e del diametro del lume dell'appendice, i cui tessuti subiscono ischemia, ipossia e trasformazioni necrotiche purulente.

La conseguenza dell'ulteriore corso del processo infiammatorio è lo sviluppo di complicanze. Quando viene interessato l'intero spessore della parete dell'appendice, vengono coinvolti la parte adiacente del peritoneo e gli organi adiacenti.

Se si innesca una delle abilità più importanti del peritoneo - per proteggersi dalla peritonite diffusa separando l'essudato purulento a causa di organi strettamente localizzati colpiti dall'infiammazione, si forma un infiltrato periappendicolare (l'appendice infiammata come un caso copre la connessione di organi e tessuti fusi l'uno con l'altro nella zona dell'infiammazione locale). Questo conglomerato protegge il sito dell'infiammazione dal resto del peritoneo. Dopo un certo periodo di tempo, l'infiltrato si risolve o il processo infiammatorio si sviluppa con la formazione di un ascesso.

La progressione della malattia senza collegare il meccanismo di delineazione porta allo sviluppo di peritonite diffusa.

Con trombosi vascolare e ischemia della membrana appendicolare, la morte graduale dei tessuti termina in cancrena, estendendosi al ciclo del mesentere, dove si sviluppano anche le vene trombose e la tromboflebite settica ascendente, raggiungendo la vena portale e i suoi rami (pieriflebite). Questa complicazione è estremamente rara (5 su 10.000 casi di appendicite), tuttavia è uno dei più formidabili.

Sintomi di appendicite durante la gravidanza

I sintomi dell'infiammazione dell'appendice nelle donne che portano un bambino cambiano, a volte in modo molto significativo, a causa di cambiamenti fisiologici, ormonali e metabolici che si verificano nel corpo durante questo periodo. Il sintomo principale dell'infiammazione è il dolore, che inizia improvvisamente e non ti permette di essere dimenticato. Nel primo trimestre, quando l'utero in crescita non ha ancora un effetto significativo sulla posizione degli organi addominali, la localizzazione del dolore è comune. I primi segni si avvertono nella parte superiore dell'addome sopra l'ombelico o lo stomaco fa male solo senza una localizzazione specifica. Il disagio addominale è accompagnato da gonfiore e distensione dell'addome, i gas vanno via male o per niente. Il dolore con appendicite durante la gravidanza può essere intenso o moderato, costante o parossistico. Dopo un breve periodo di tempo, il dolore migra nell'area del processo appendicolare. La versione classica è a destra nel quadrante inferiore dell'addome. L'appendicite all'inizio della gravidanza in termini di sintomi praticamente non differisce da quella di altri pazienti.

Con la crescita dell'utero, il cieco e il suo processo si spostano verso l'alto, la parete addominale si alza e si allontana dall'appendice. A questo proposito, le donne nella seconda metà della gravidanza di solito lamentano dolore alla destra di fronte all'ombelico e talvolta anche più in alto sotto le costole. Se l'appendice è alta, possono comparire sintomi simili alla gastrite.

È anche possibile il dolore nella regione lombare, che ricorda il rene. Con la localizzazione pelvica dell'appendice, è possibile osservare una clinica simile alla cistite: aumento della produzione di urina in piccole porzioni, dolore che si irradia alla vescica, al perineo e alla gamba destra.

Vale la pena prestare attenzione al fatto che per l'infiammazione dell'appendice, una caratteristica è un aumento del dolore quando si tossisce, si cammina, si agita, si gira su entrambi i lati. L'appendicite nella tarda gravidanza in oltre la metà dei pazienti non si manifesta con la tensione dei muscoli della parete anteriore del peritoneo a causa del suo progressivo rilassamento, nel resto questa tensione è molto debole e praticamente non avvertita. Altri sintomi di irritazione della parete addominale anteriore possono anche essere assenti..

Il dolore nella fase iniziale dell'appendicite nella maggior parte dei casi è caratterizzato da moderazione. Ciò corrisponde a un processo superficiale o catarrale, quando è coinvolta solo la mucosa dell'appendice. Di solito questo stadio corrisponde alle prime sei o dodici ore dall'inizio della sindrome del dolore..

Quando si riempie l'appendice di pus (appendicite flemmone) e si allunga di conseguenza, la sindrome del dolore diventa intensa. La natura del dolore può cambiare in crampi, pulsanti. In questa fase, la sottomucosa e parte dello strato muscolare sono già coinvolte nel processo. Nel tempo, ciò corrisponde alla seconda metà del primo giorno dal momento in cui compaiono i primi sintomi (12-24 ore).

I cambiamenti cancrenosi, che di solito si verificano il secondo giorno (24-48 ore dall'esordio del dolore), portano alla morte delle terminazioni nervose e il dolore si attenua per un po '(miglioramento immaginario). Poi c'è un forte aumento, questo potrebbe essere un segno di perforazione del processo e l'inizio dell'infiammazione del peritoneo - una condizione molto pericolosa per una donna incinta e un feto.

La nausea e la mancanza di appetito costanti abbastanza moderate possono iniziare anche prima del dolore, tuttavia è improbabile che una donna incinta, specialmente con tossicosi precoce, sia allertata da questa condizione. Ma in combinazione con il dolore, dovrebbe già costringerti a vedere un medico.

La nausea grave e uno o due vomiti iniziano dopo l'inizio del dolore ed è la risposta del corpo al dolore. Il vomito durante l'infiammazione dell'appendice contiene la bile, se non ce n'è, è molto probabile che il vomito sia causato da un altro motivo (esacerbazione della colecistite, deflusso alterato della bile). Se il paziente ha ripetuto vomito e la risoluzione non porta sollievo, questo è un brutto segno di appendicite complicata. E il vomito prima dell'inizio del dolore mette in dubbio la diagnosi di appendicite.

La mancanza di appetito accompagna quasi sempre l'infiammazione dell'appendice. Inoltre, i sintomi persistenti includono movimenti intestinali ritardati a causa della paresi intestinale..

Molto meno spesso c'è una feci molli o un dolore tagliente (che tira) nel retto e un inutile bisogno di defecare, non accompagnato da un movimento intestinale. Questa sintomatologia è tipica per la posizione mediale o pelvica dell'appendice..

I pazienti con appendicite spesso lamentano secchezza della mucosa orale. Hanno un rivestimento bianco sulla lingua e un caratteristico fard..

In circa la metà dei pazienti si osserva una condizione subfebrilare il primo giorno, una temperatura superiore a 38 ℃ è un segno di complicanze dell'infiammazione dell'appendice o dello sviluppo di un'infezione intestinale.

Articoli Su Epatite