Batteri Proteus

Principale Ulcera

I batteri proteici sono molto diffusi in natura. Sono coinvolti nel processo di decomposizione degli alimenti ricchi di proteine ​​(carne, pesce, ecc.), Che si verifica in presenza di ossigeno. La principale fonte di inquinamento da Proteus nell'ambiente esterno sono le persone e gli animali. Nel 5-9% dei casi, Proteus si trova nel contenuto del tratto gastrointestinale e nelle feci di animali e persone sani, che possono essere una fonte di contaminazione del cibo. Nei processi patologici, in particolare le toxicoinfezioni alimentari, si trovano nel 60-100% dei casi.

Batteri proteici: bacilli Gram-negativi che non formano spore e capsule.

Tra i prodotti alimentari, Proteus si trova più spesso in carne, pesce, carne, pesce e altri prodotti..

Molti ceppi di proteus resistono al riscaldamento a 65 ° C per 30 minuti e vengono inattivati ​​in soluzioni acquose a 70 ° C. Il congelamento di vari tipi di Proteus in un mezzo liquido e nella carne ha scarso effetto sulla loro vitalità: in un mezzo liquido, i batteri non perdono la loro vitalità anche con scongelamento e congelamento alternati per 12 mesi; nelle carni congelate a meno 10 - meno 13 ° C, Proteus è rimasto vitale dopo 6 mesi di conservazione. I batteri si sviluppano a un pH di 3,5-12 e sono molto resistenti alle alte concentrazioni di cloruro di sodio e all'essiccamento; in ambienti contenenti il ​​13-17% di cloruro di sodio muoiono dopo 48 ore.

Alcune specie e ceppi di batteri del genere Proteus hanno proprietà patogene. Nell'uomo, i batteri Proteus sono stati trovati durante processi suppurativi prolungati in ferite, pielite, otite media, enterite, endometrite, setticemia, ecc. Negli animali, questi batteri a volte causano gastrite grave, gastroenterite e aggravano la malattia di base, ad esempio la salmonellosi dei giovani animali. Proteo in simbiosi con agenti patogeni del processo infettivo contribuisce ad un aumento della loro virulenza.

La contaminazione esogena della carne con Proteus svolge un ruolo significativo nella comparsa di malattie di origine alimentare. La principale fonte di contaminazione della carne e di altri prodotti della macellazione è la pelle degli animali. La contaminazione batterica della superficie della carcassa cresce durante il processo tecnologico durante il taglio. Proteus è stato isolato in tamponi dalla pelle dei suini prima del lavaggio nel 55% dei casi, dopo il lavaggio - nel 13%. Il lavaggio e l'irrigazione della pelle dei suini con soluzioni di candeggina allo 0,5-, 1- e 2% causa l'inattivazione dei batteri del genere proteus.

Le fonti di toxicoinfezioni di origine alimentare sono animali malati, esseri umani e portatori di batteri che emettono ceppi proteici patogeni con le feci nell'ambiente esterno. Il rischio di contaminazione del cibo con Proteus aumenta se i trasportatori di batteri sono coinvolti nella produzione di prodotti a base di carne..

A 25 ° C nei prodotti alimentari (carne macinata, salsiccia di fegato, latte sterilizzato), Proteus si moltiplica intensamente, si osserva il numero massimo di batteri entro 48 ore.

Il quadro clinico delle infezioni di origine alimentare causate da Proteus bacillus è peculiare. L'incubazione dura 4-20 ore La malattia può avere un esordio violento, accompagnato da taglio, dolori crampi nell'intestino, nausea, vomito e diarrea. Nelle feci e nel vomito si nota talvolta la diffusione del sangue, che scompare rapidamente. La malattia dura 2-3, a volte 5 giorni. Nei casi più gravi si osservano cianosi delle mucose, convulsioni e calo dell'attività cardiaca. Con le toxicoinfezioni causate da Proteus, si nota l'1,5-1,6% dei decessi.

Queste infezioni tossiche si verificano, di norma, in violazione dei regimi sanitari e igienici nell'industria della carne e delle imprese di ristorazione pubblica, nonché in violazione dei regimi termici di trasformazione e conservazione degli alimenti. Misure di prevenzione - prevenzione di queste cause.

Proteus mirabilis: caratteristiche, sintomi, diagnosi, trattamento

Proteus mirabilis è un membro della famiglia delle Enterobacteriaceae che vive nel corpo di una persona sana e garantisce il normale funzionamento dell'apparato digerente. Sotto l'influenza di fattori esterni e interni sfavorevoli, la concentrazione del microbo diventa inaccettabile, acquisisce proprietà patogene e provoca lo sviluppo di una serie di cambiamenti patofisiologici e morfologici in alcuni tessuti e organi.

Proteus prese il nome in onore dell'antico dio greco dell'acqua Proteus, che cambiò aspetto. Quindi i microbi di questo genere si distinguono per una crescita variata sui mezzi nutritivi lamellari..

Il genere Proteus è vario. Nell'80% dei casi, il proteus mirabilis viene rilevato nelle urine o nelle feci. L'infezione non si limita all'età o al sesso. I batteri si trovano in adulti, bambini, anziani e donne in gravidanza. Di solito si verificano casi sporadici di malattia. Questo agente patogeno non provoca focolai epidemiologici.

Proteus spp. sono in grado di mantenere la loro vitalità per lungo tempo in acqua, suolo, prodotti in decomposizione. I batteri entrano nell'ambiente insieme alle feci di persone malate o animali che sono la fonte di infezione. Questi microbi in gran numero causano malattie degli organi genito-urinari, causano disturbi intestinali, ferite e infezioni ospedaliere. I pazienti sviluppano sintomi dispeptici, disturbi delle feci, intossicazione, astenia. Con danni agli organi urinari, compaiono segni di disuria, parametri di laboratorio del cambiamento delle urine. Proteus ha proprietà emolitiche e tossiche.

La diagnosi delle malattie causate da proteus mirabilis si basa sui dati ottenuti da esami fisici, di laboratorio e di studi strumentali. L'eliminazione di questo microrganismo viene effettuata con metodi conservativi..

Eziologia

Proteus è un batterio a forma di bastoncino, di medie dimensioni, mobile con estremità arrotondate, che non forma spore e capsule e tende al polimorfismo. I microbi sono colorati di rosso in grammi: sono gram-negativi. Proteus mirabilis rimane praticabile ad una temperatura di 36-37 gradi e un pH di 7,4. Il microbo si moltiplica attivamente in condizioni anaerobiche. Non muore in presenza di ossigeno, mantenendo un'attività minima.

Proteo, come la maggior parte degli enterobatteri, cresce su semplici mezzi nutritivi con l'aspetto di un odore putrido. La crescita continua appare su terreni solidi dopo l'incubazione. Quando inoculati in agar carne-peptone, i batteri danno il fenomeno dello "sciame" - una crescita strisciante sotto forma di un velo delicato che trascina su tutta la superficie del terreno. Causano torbidità diffusa dei terreni di coltura liquidi. I microbi fermentano il glucosio per formare acido e gas e producono idrogeno solforato. Alcuni ceppi causano emolisi dei globuli rossi sull'agar sangue.

Proteus mostra resistenza a vari antibiotici, disinfettanti e congelamento, non muore al di fuori del corpo umano. Le alte temperature possono uccidere i germi.

Fattori di patogenicità batterica: proteine ​​di adesina, endotossina, leucocitina, ialuronidasi, emolisina, colicine ed enterotossine. I batteri hanno un antigene O somatico e un antigene H flagellare.

Epidemiologia

Proteus mirabilis vive nel tratto digestivo di uomini e animali. Insieme a Klebsiella, Enterobacter, Citrobacter e altri microrganismi, Proteus forma un gruppo opzionale di eubiosi intestinale - un insieme di popolazioni microbiche che abitano l'intestino crasso di una persona sana. La normale microflora intestinale svolge una serie di funzioni vitali: antagonista, immunostimolante, formante vitamina, metabolica.

Normalmente, nelle persone sane, 1 grammo di feci contiene 104 unità di proteine ​​che formano colonie. Il superamento di questo indicatore indica una violazione della normale microflora intestinale e può portare allo sviluppo di disbiosi. Questa condizione si forma sotto l'influenza di fattori ambientali sfavorevoli. I batteri, acquisendo proprietà patogene, lasciano il loro habitat abituale e causano varie malattie degli organi interni.

Modi di diffusione dell'infezione:

  1. Endogeno - attivazione della propria flora patogena, causata da una diminuzione dell'immunità, terapia antibiotica prolungata, malnutrizione, stress, cattive abitudini, ipotermia o surriscaldamento;
  2. Alimentare - l'introduzione di microbi dall'esterno attraverso le mani sporche, quando si mangia carne e latte che non sono stati sottoposti a trattamento termico, così come altri prodotti alimentari di scarsa qualità o con una scadenza scaduta;
  3. Vodny - quando nuota nelle sorgenti vicino ai pascoli del bestiame, beve acqua contaminata;
  4. Contatto e famiglia: non conformità alle singole norme igieniche, inosservanza delle regole di asepsi e antisettici nelle istituzioni mediche, uso di cateteri non sterili e altri strumenti.

La fonte di infezione è una persona malata o un animale, il serbatoio è costituito da feci e carne in decomposizione.

Il gruppo di rischio è:

  • Bambini,
  • persone anziane,
  • Pazienti con patologia cronica progressiva degli organi interni,
  • Le persone che hanno avuto infezioni della ferita,
  • Persone con immunodeficienza,
  • Donne incinte,
  • Persone con anomalie nella struttura degli organi urinari,
  • Pazienti sottoposti a chirurgia e manipolazioni invasive.

Le infezioni proteiche assomigliano clinicamente alla gastroenterite, alla colienterite o alla gastrite. Proteus mirabilis provoca anche infiammazione dei reni, della vescica, della prostata e di altre parti del tratto urogenitale. I microbi penetrano dall'uretra ai reni per via ascendente, dai reni alla vescica per via discendente, dagli organi vicini per via ematogena e linfogena. Il processo patologico causato dal proteus mirabilis, in casi più rari, è localizzato nelle orecchie e nei seni paranasali. In assenza di terapia tempestiva e adeguata, si sviluppano gravi complicanze: insufficienza renale acuta, anemia, uremia.

Sintomi

Proteus mirabilis può causare varie malattie nell'uomo:

  1. Avvelenamento del cibo,
  2. Infezione nosocomiale,
  3. Gastrite, gastroduodenite, enterocolite,
  4. Infiammazione della vescica, pielonefrite, uretrite,
  5. Suppurazione di ferite e ustioni, flemmone, ascessi,
  6. Pleurite, polmonite,
  7. osteomielite,
  8. Meningite,
  9. Sepsi,
  10. Sinusite, otite media, sinusite frontale.

Molto spesso, i pazienti sviluppano processi infiammatori nel tratto gastrointestinale. In primo luogo, compaiono segni di sindrome da intossicazione: febbre, brividi, sudorazione, letargia, mancanza di appetito, mal di testa, pallore della pelle, dolori in tutto il corpo. Poi c'è pesantezza, disagio e crampi nell'epigastrio, diarrea, vomito, gonfiore, brontolio. Le feci diventano sottili, offensive, abbondanti, schiumose..

Con un aumento della concentrazione di Proteus in 1 grammo di feci superiore a 10 4, si verifica la disbiosi. La disbiosi intestinale è accompagnata da una serie di sintomi clinici. Nei pazienti, i cambiamenti delle feci - la diarrea è sostituita da costipazione, flatulenza, nausea, bruciore di stomaco, eruttazione.

Le malattie del sistema urinario causate dal proteus mirabilis si manifestano con febbre, brividi, opacità delle urine, comparsa di odori e fiocchi spiacevoli, frequenti sollecitazioni in bagno, crampi durante la minzione, edema degli organi genitali esterni, ematuria terminale, mal di schiena, disturbi emodinamici. Proteus mirabilis causa spesso un'infiammazione cronica del sistema genito-urinario che è difficile da trattare.

Il trattamento tempestivo iniziato elimina i sintomi il terzo giorno della malattia. Nei casi più gravi, i pazienti hanno convulsioni gravi, coscienza compromessa e compaiono segni di disidratazione. Tali manifestazioni possono portare a shock tossici infettivi e morte..

Caratteristiche dell'infezione nei bambini:

  • Corrente pesante,
  • Breve periodo di incubazione,
  • Avvio rapido,
  • Intossicazione e dispepsia pronunciate,
  • Rapido accumulo di disidratazione,
  • La comparsa di segni meningei, infiammazione della ferita ombelicale, peritonite,
  • Sviluppo precoce di complicanze.

Diagnostica

La diagnosi delle malattie causate da Proteus mirabilis inizia con l'intervista e l'esame del paziente, prendendo una storia di vita, la palpazione dell'addome. Gli esperti scoprono che cosa ha mangiato una persona alla vigilia della malattia, quando e in quale sequenza sono comparsi i primi sintomi. Dopo aver identificato i principali segni di infezione, procedono alle procedure di laboratorio e strumentali..

  1. L'esame batteriologico di feci, urina, espettorato, secrezione della ferita, liquido cerebrospinale viene effettuato in un laboratorio microbiologico. Il biomateriale del paziente viene inoculato su terreni nutrienti liquidi e solidi. L'inoculazione primaria viene effettuata su mezzi semplici: Endo, Ploskireva, agar bismuto-solfito. Per isolare e accumulare una cultura pura, le colonie sospette vengono subcolturate sul terreno a tre zuccheri di Olkenitsky. Proteus fermenta il glucosio in acido e gas, non scompone il lattosio e produce idrogeno solforato. Le proprietà biochimiche sono determinate sui media Giss. La differenziazione primaria delle colture di Proteus è confermata dalla crescita strisciante sull'agar inclinato. La cultura viene inoculata nella condensa dell'MPA tagliato. Proteus, moltiplicandosi, si diffonde dall'acqua di condensa fino all'agar - "striscia" sulla sua superficie. La caratteristica diagnostica patognomonica di Proteus è la sua capacità di deaminare la fenilalanina. In casi difficili, il microbo viene identificato utilizzando uno specifico batteriofago. Dopo aver isolato l'agente patogeno dal biomateriale, viene determinata la sua sensibilità a vari farmaci antibatterici.
  2. Se il proteus mirabilis è stato trovato nelle urine, è necessario contare le cellule microbiche in 1 ml di substrato. Batteriuria vera: la quantità di Proteus nelle urine è superiore a 105. Se questo indicatore è inferiore, parlano di contaminazione microbica.
  3. Serodiagnostica - determinazione degli anticorpi nel sangue. Attualmente, questa tecnica ha perso la sua rilevanza, poiché l'analisi batteriologica consente di determinare l'agente causale dell'infezione e diagnosticare correttamente. Utilizzando la reazione di agglutinazione, viene determinato l'aumento del titolo anticorpale e la diagnosi viene confermata.
  4. Esame del sangue clinico generale - segni di infiammazione batterica: leucocitosi, spostamento della formula a sinistra, aumento della VES.
  5. Esame del sangue biochimico - eseguito secondo le indicazioni.
  6. Metodi strumentali per determinare la gravità delle condizioni del paziente e danni agli organi interni - radiografia, ultrasuoni, endoscopia, tomografia.

Trattamento

Terapia delle malattie causate da Proteus mirabilis, complessa, inclusi effetti etiotropici, patogenetici e sintomatici. Se i batteri vengono confermati nelle feci, nelle macchie, nelle urine o in altro materiale, il trattamento medico deve essere iniziato immediatamente..

  • Terapia antimicrobica - antibiotici ad ampio spettro del gruppo di cefalosporine "Ceftazidime", "Ceftriaxone", fluorochinoloni - "Ciprofloxacin", "Ofloxacin", penicilline - "Amoxicillin", "Amoxiclav". Proteus è resistente a tutte le tetracicline.
  • I batteriofagi sono farmaci virali che lisano i batteri. In questo caso, ai pazienti vengono prescritti "batteriofago liquido proteico", "batteriofago liquido intestinale", "piobatteriofago liquido purificato polivalente", "batteriofago liquido coliproteina liquida", "piobatteriofago liquido combinato".
  • Preparati per la normalizzazione della microflora - "Acipol", "Bifiform", "Bifidumbacterin".
  • Enterosorbenti - "Enterosgel", "Polysorb", "Smecta".
  • Antispasmodici - "Drotaverin", Duspatalin ".
  • Farmaci antidiarroici - "Imodium", "Loperamide".
  • Farmaci antinfiammatori - "Ibuprofen", "Nurofen".

Gli esperti raccomandano ai pazienti di osservare il regime giornaliero, limitare l'attività fisica, bere molti liquidi, smettere di fumare e bere alcolici. Dieta raccomandata numero 7 ad eccezione di cibi piccanti e salati, nonché carico di vitamine.

I pazienti con malattie del sistema urinario vengono iniettati attraverso un catetere con soluzioni antisettiche e antibiotici. Dopo aver eliminato i segni acuti di infiammazione, le procedure di fisioterapia - UHF - e la terapia a microonde sono collegate per un rapido recupero.

Nei casi più gravi, i pazienti mostrano segni di disidratazione. Per ripristinare l'equilibrio sale-acqua dopo diarrea e vomito, è necessario normalizzare il regime alimentare, assumere "Regidron" e i suoi analoghi per via orale. Per non provocare il vomito, il liquido deve essere bevuto a piccoli sorsi. Quando la reidratazione orale diventa inefficace, passano alla somministrazione endovenosa di soluzioni colloidali e cristalloidi, che consentono anche di ridurre i fenomeni di intossicazione. La terapia infusionale viene eseguita per tutti i pazienti in presenza di disturbi emodinamici e segni di shock tossico infettivo.

In assenza di un trattamento adeguato, l'infezione da Proteus diventa grave ed è complicata da sindromi anemiche e uremiche.

Le malattie causate da Proteus mirablis hanno le loro caratteristiche:

  1. Flusso testardo,
  2. Trattamento complesso,
  3. Cronizzazione del processo,
  4. Recidive frequenti.

Con una terapia prolungata, la prognosi è favorevole.

Azioni preventive

Le principali raccomandazioni mediche per evitare lo sviluppo di malattie causate da Proteus mirabilis:

  • Rispetto delle norme igieniche di base: lavaggio delle mani, doccia quotidiana, lavaggio mattutino e serale,
  • Rafforzare il sistema immunitario - indurimento, attività fisica, buon sonno, cibo fortificato, passeggiate all'aria aperta,
  • Trattamento tempestivo delle malattie croniche,
  • Risanamento di focolai di infezione nel corpo,
  • Rispetto delle regole di risanamento nelle istituzioni per bambini,
  • Mantenere la casa pulita - pulizia a umido, aerazione,
  • Utilizzo di salviettine umidificate antibatteriche o spray per mani in luoghi pubblici,
  • Mangiare cibo di alta qualità con una normale shelf life,
  • Trattamento termico completo di carne e latte,
  • Rifiuto di cattive abitudini,
  • Nuoto in bacini provati,
  • Esclusione del contatto con persone infette,
  • Visita annuale a un medico di malattie infettive,
  • Rispetto delle regole di disinfezione, asepsi e antisettici in un istituto medico,
  • Rispetto dei requisiti sanitari ed epidemiologici negli esercizi di ristorazione,
  • Nutrizione corretta ed equilibrata,
  • Assunzione di antibiotici solo come indicato da un medico,
  • Eliminazione di stress e stress nervoso,
  • Assunzione preventiva di vitamine, pro e prebiotici.

Il rispetto delle regole di cui sopra consentirà di evitare malattie infettive causate da Proteus mirabilis e prevenire lo sviluppo di disbiosi intestinale. La rilevazione tempestiva dell'agente patogeno e il trattamento farmacologico competente rendono favorevole l'esito della patologia e minimizzano il rischio di sviluppare gravi complicanze.

BATTERI DEL GENIO PROTEUS (PROTEUS)

I batteri del genere proteus fanno parte della famiglia degli enterobatteri. Secondo la classificazione di Bergi, il genere comprende le seguenti specie: proteus vulgaris (Pr. Vulgaris), proteus mirabilis (Pr. Mirabilis), proteus lampeggiante (Pr. Morganii), proteus rettgeri (Pr. Rettgeri). Fino ad ora, non è stato chiarito con precisione quali specie specifiche di batteri del genere Proteus abbiano un ruolo nella comparsa di toxicoinfezioni di origine alimentare. Tuttavia, molti ricercatori ritengono che alcuni ceppi proteici che formano le tossine possano causare infezioni di origine alimentare. Questi ceppi sono spesso isolati da animali malati e uccisi forzatamente..

Le toxicoinfezioni di origine alimentare causate da microrganismi del genere proteus si verificano principalmente quando si mangiano prodotti a base di carne, in particolare prodotti a base di carne macinata (cotolette), nonché piatti di pesce e insalate di verdure.

La contaminazione del cibo con i batteri del genere proteus può verificarsi a causa di varie violazioni del regime sanitario nella produzione di cibo. L'ulteriore sviluppo di questi batteri su un prodotto alimentare dipende dalla sua composizione e dalle condizioni di conservazione. Le proteas possono svilupparsi a temperature da 10 a 43 ° C, la loro rapida riproduzione è osservata a 20 ° C. I batteri si moltiplicano attivamente nei prodotti alimentari nelle prime 48 ore. A volte i prodotti alimentari abbondantemente seminati con questi microrganismi non mostrano segni evidenti di deterioramento.

La malattia si sviluppa entro 8-20 ore dall'ingestione di alimenti contaminati. La patogenesi delle infezioni di origine alimentare causate da batteri dei generi Proteus e Salmonella è in gran parte simile. Il recupero avviene in 1-2 giorni.

Proprietà enzimatiche Si ritiene che i bastoncini di Proteus che causano infezioni di origine alimentare, di norma, abbiano una debole attività biochimica (liquefanno molto lentamente la gelatina, spesso non fermentano il saccarosio e il maltosio, non formano indolo).

Formazione di tossine I ceppi tossigenici del genere Proteus secernono un'endotossina termostabile di natura glucidolipoide-polipeptidica. Molti ceppi di Proteus producono esotossine con proprietà emolitiche..

Stabilità I bastoncini di Proteus muoiono se riscaldati a 60 ° C dopo 1 ora e fino a 80 ° C dopo 5 minuti. Questi batteri sono resistenti alle basse temperature; La soluzione di fenolo all'1% provoca la morte dopo 30 minuti.

Patogenicità I batteri del genere proteus sono microrganismi opportunistici, diffusi in natura.

Vivono nell'intestino di persone sane (6-8%), a volte sono gli agenti causali delle malattie purulente e settiche nell'uomo e negli animali. I batteri del genere proteus si trovano in malattie croniche del tratto genito-urinario, in ferite scarsamente cicatrizzanti, passaggi fistolosi, ecc. Inoltre, alcuni rappresentanti del genere proteus possono causare intossicazione alimentare (Proteus vulgaris, Proteus mirabilis).

Data di inserimento: 2014-12-10; Visualizzazioni: 2720; Violazione del copyright?

La tua opinione è importante per noi! Il materiale pubblicato è stato utile? Sì | Non

Batteri proteici in un bambino. Cos'è il batterio Proteus, come rilevarlo e trattarlo? Trattamento proteico nei bambini

Il genere Proteus appartiene alla famiglia delle Enterobacteriaceae e comprende le seguenti specie: Pr. volgare, Pr. mirabilis, Pr. morganii, Pr. rettgeri.

Morfologia. I batteri del genere Proteus sono bastoncini polimorfici di 0,5-0,6X1,2-3 micron di dimensioni, gram-negativi mobili (overtrick), che non formano spore e capsule. Anaerobi facoltativi (Fig. 3).

Proprietà culturali. Il microbo è ben coltivato su sostanze nutritive. Quando si semina un materiale contenente un bastoncino di Proteus nell'acqua di condensa dell'agar appena tagliato (metodo di Shukevich), dopo alcune ore, si nota uno sciame del microbo, una crescita strisciante, sotto forma di una forma a H (la superficie dell'AMP è coperta da un sottile film trasparente). La semina con il metodo Shukevich è ampiamente utilizzata nei laboratori diagnostici per l'isolamento dei bastoncini di Proteus da oggetti e prodotti ambientali. Su media di carboidrati densi (Endo, Plockireva) Pr. morganii produce colonie trasparenti, arrotondate, a forma di O. Sul mezzo di Ploskirev, attorno a colonie trasparenti con un odore caratteristico, il mezzo diventa giallastro. Le colonie più vecchie spesso diventano torbide e il loro centro diventa marrone. Proprietà enzimatiche I batteri del genere Proteus fermentano il glucosio con rilascio di acido e gas, lattosio e mannitolo non fermentanti e abbattendo l'urea. Pr. vulgaris e Pr. i mirabilis hanno proprietà proteolitiche, liquefano la gelatina; allocare HjS. Pr. volgare in contrasto con il Pr. mirabilis forma indolo, fermenta maltosio. Le proprietà enzimatiche dei microbi di questo gruppo sono presentate in tabella. 2.

Stabilità. I batteri del genere Proteus muoiono a 60 ° С entro 1 ora, a 80 ° С - entro 5 minuti.

Proteus è resistente alle basse temperature, sopporta il congelamento e lo scongelamento alternati triplici. La soluzione di fenolo all'1% provoca la morte di Proteus dopo 30 minuti.

Valore indicativo sanitario dei batteri del genere Proteus. I microrganismi di questo gruppo, in particolare il Pr. vulgaris, si trova in piccole quantità sia nell'intestino di umani e animali, sia nell'ambiente esterno. È l'agente causale dei processi putrefattivi in ​​natura. Digitare Pr. mirabilis è un abitante dell'intestino di umani e animali. A differenza dei microrganismi sanitari-indicativi già considerati (batteri del gruppo Escherichia coli, enterococchi, Cl. Periringens), i bacilli proteici si trovano nell'intestino umano in numero relativamente piccolo (nel 5-10% dei casi); nell'intestino di cavalli, bovini e altri animali, si trovano più spesso, soprattutto in estate. Da quanto sopra, ne consegue che i batteri del genere

Proteus non ha alcun significato indipendente come indicatore di contaminazione fecale. Non soddisfano i requisiti di base dei microrganismi sanitari indicativi. Tuttavia, i batteri del genere Proteus hanno un certo valore sanitario-indicativo, dal momento che il rilevamento di una grande quantità di Pr. vulgaris nel suolo, l'acqua indica il contenuto e la distruzione della materia organica di origine animale. Quando gli oggetti dell'ambiente esterno sono contaminati da effluenti fecali, viene di solito rilevato Pr. mirabilis.

Come microrganismi sanitari indicativi, batteri del genere Proteus insieme a E. coli, enterococco, Cl. i perfringeni e i batteriofagi sono utilizzati per la valutazione sanitaria e igienica del suolo, dell'acqua in serbatoi aperti.

Il rilevamento di Proteus negli alimenti indica un processo putrefattivo. Il grado di contaminazione dei prodotti a base di carne (carne, salsicce, ecc.) Con batteri del genere Proteus è stabilito dal titolo di Proteus. A tale scopo, si aggiungono diluizioni decimali 0,1 ml del materiale in esame all'acqua di condensa dell'agar appena tagliato. Le colture vengono coltivate a 37 ° C per 18-48 ore Il titolo è determinato dalla più piccola quantità di prodotto inoculato in cui viene rilevata la crescita di Proteus bacillus sotto forma di H-form.

Prodotti di buona qualità: salsicce, gelatine, pollame fritto, prodotti culinari a base di carne macinata - non devono contenere batteri del genere Proteus.

Proteus mirabilis è un membro della famiglia delle Enterobacteriaceae che vive nel corpo di una persona sana e garantisce il normale funzionamento del tratto gastrointestinale. Sotto l'influenza di fattori esterni e interni sfavorevoli, la concentrazione del microbo diventa inaccettabile, acquisisce proprietà patogene e provoca lo sviluppo di una serie di cambiamenti patofisiologici e morfologici in alcuni tessuti e organi.

Proteus prese il nome in onore dell'antico dio greco dell'acqua Proteus, che cambiò aspetto. Quindi i microbi di questo genere si distinguono per una crescita variata sui mezzi nutritivi lamellari..

Il genere Proteus è vario. Nell'80% dei casi, il proteus mirabilis viene rilevato nelle urine o nelle feci. L'infezione non si limita all'età o al sesso. I batteri si trovano in adulti, bambini, anziani e donne in gravidanza. Di solito si verificano casi sporadici di malattia. Questo agente patogeno non provoca focolai epidemiologici.

Proteus spp. sono in grado di mantenere la loro vitalità per lungo tempo in acqua, suolo, prodotti in decomposizione. I batteri entrano nell'ambiente insieme alle feci di persone malate o animali che sono la fonte di infezione. Questi microbi in gran numero causano malattie degli organi genito-urinari, causano disturbi intestinali, ferite e infezioni ospedaliere. I pazienti sviluppano sintomi dispeptici, disturbi delle feci, intossicazione, astenia. Con danni agli organi urinari, compaiono segni di disuria, parametri di laboratorio del cambiamento delle urine. Proteus ha proprietà emolitiche e tossiche.

La diagnosi delle malattie causate da proteus mirabilis si basa sui dati ottenuti da esami fisici, di laboratorio e di studi strumentali. L'eliminazione di questo microrganismo viene effettuata con metodi conservativi..

Eziologia

Proteus è un batterio a forma di bastoncino, di medie dimensioni, mobile con estremità arrotondate, che non forma spore e capsule e tende al polimorfismo. I microbi sono colorati di rosso in grammi: sono gram-negativi. Proteus mirabilis rimane praticabile ad una temperatura di 36-37 gradi e un pH di 7,4. Il microbo si moltiplica attivamente in condizioni anaerobiche. Non muore in presenza di ossigeno, mantenendo un'attività minima.

Proteo, come la maggior parte degli enterobatteri, cresce su semplici mezzi nutritivi con l'aspetto di un odore putrido. La crescita continua appare su terreni solidi dopo l'incubazione. Quando inoculati in agar carne-peptone, i batteri danno il fenomeno dello "sciame" - una crescita strisciante sotto forma di un velo delicato che trascina su tutta la superficie del terreno. Causano torbidità diffusa dei terreni di coltura liquidi. I microbi fermentano il glucosio per formare acido e gas e producono idrogeno solforato. Alcuni ceppi causano emolisi dei globuli rossi sull'agar sangue.

Proteus mostra resistenza a vari antibiotici, disinfettanti e congelamento, non muore al di fuori del corpo umano. Le alte temperature possono uccidere i germi.

Fattori di patogenicità batterica: proteine ​​di adesina, endotossina, leucocitina, ialuronidasi, emolisina, colicine ed enterotossine. I batteri hanno un antigene O somatico e un antigene H flagellare.

Epidemiologia

Proteus mirabilis vive nel tratto digestivo di uomini e animali. Insieme a Klebsiella, Enterobacter, Citrobacter e altri microrganismi, Proteus forma un gruppo opzionale di eubiosi intestinale - un insieme di popolazioni microbiche che abitano l'intestino crasso di una persona sana. La normale microflora intestinale svolge una serie di funzioni vitali: antagonista, immunostimolante, formante vitamina, metabolica.

Normalmente, nelle persone sane, 1 grammo di feci contiene 104 unità di proteine ​​che formano colonie. Il superamento di questo indicatore indica una violazione della normale microflora intestinale e può portare allo sviluppo di disbiosi. Questa condizione si forma sotto l'influenza di fattori ambientali sfavorevoli. I batteri, acquisendo proprietà patogene, lasciano il loro habitat abituale e causano varie malattie degli organi interni.

Modi di diffusione dell'infezione:

  1. Endogeno - attivazione della propria flora patogena, causata da una diminuzione dell'immunità, terapia antibiotica prolungata, malnutrizione, stress, cattive abitudini, ipotermia o surriscaldamento;
  2. Alimentare - l'introduzione di microbi dall'esterno attraverso le mani sporche, quando si mangia carne e latte che non sono stati sottoposti a trattamento termico, così come altri prodotti alimentari di scarsa qualità o con una scadenza scaduta;
  3. Vodny - quando nuota nelle sorgenti vicino ai pascoli del bestiame, beve acqua contaminata;
  4. Contatto e famiglia: non conformità alle singole norme igieniche, inosservanza delle regole di asepsi e antisettici nelle istituzioni mediche, uso di cateteri non sterili e altri strumenti.

La fonte di infezione è una persona malata o un animale, il serbatoio è costituito da feci e carne in decomposizione.

Il gruppo di rischio è:

  • Bambini,
  • persone anziane,
  • Pazienti con patologia cronica progressiva degli organi interni,
  • Le persone che hanno avuto infezioni della ferita,
  • Persone con immunodeficienza,
  • Donne incinte,
  • Persone con anomalie nella struttura degli organi urinari,
  • Pazienti sottoposti a chirurgia e manipolazioni invasive.

Le infezioni proteiche assomigliano clinicamente alla gastroenterite, alla colienterite o alla gastrite. Proteus mirabilis provoca anche infiammazione dei reni, della vescica, della prostata e di altre parti del tratto urogenitale. I microbi penetrano dall'uretra ai reni per via ascendente, dai reni alla vescica per via discendente, dagli organi vicini per via ematogena e linfogena. Il processo patologico causato dal proteus mirabilis, in casi più rari, è localizzato nelle orecchie e nei seni paranasali. In assenza di terapia tempestiva e adeguata, si sviluppano gravi complicanze: insufficienza renale acuta, anemia, uremia.

Sintomi

Proteus mirabilis può causare varie malattie nell'uomo:

  1. Avvelenamento del cibo,
  2. Infezione nosocomiale,
  3. Gastrite, gastroduodenite, enterocolite,
  4. Infiammazione della vescica, pielonefrite, uretrite,
  5. Suppurazione di ferite e ustioni, flemmone, ascessi,
  6. Pleurite, polmonite,
  7. osteomielite,
  8. Meningite,
  9. Sepsi,
  10. Sinusite, otite media, sinusite frontale.

Molto spesso, i pazienti sviluppano processi infiammatori nel tratto gastrointestinale. In primo luogo, compaiono segni di sindrome da intossicazione: febbre, brividi, sudorazione, letargia, mancanza di appetito, mal di testa, pallore della pelle, dolori in tutto il corpo. Poi c'è pesantezza, disagio e crampi nell'epigastrio, diarrea, vomito, gonfiore, brontolio. Le feci diventano sottili, offensive, abbondanti, schiumose..

Con un aumento della concentrazione di Proteus in 1 grammo di feci superiore a 10 4, si verifica la disbiosi. La disbiosi intestinale è accompagnata da una serie di sintomi clinici. Nei pazienti, i cambiamenti delle feci - la diarrea è sostituita da costipazione, flatulenza, nausea, bruciore di stomaco, eruttazione.

Le malattie del sistema urinario causate dal proteus mirabilis si manifestano con febbre, brividi, opacità delle urine, comparsa di odori e fiocchi spiacevoli, frequenti sollecitazioni in bagno, crampi durante la minzione, edema degli organi genitali esterni, ematuria terminale, mal di schiena, disturbi emodinamici. Proteus mirabilis causa spesso un'infiammazione cronica del sistema genito-urinario che è difficile da trattare.

Il trattamento tempestivo iniziato elimina i sintomi il terzo giorno della malattia. Nei casi più gravi, i pazienti hanno convulsioni gravi, coscienza compromessa e compaiono segni di disidratazione. Tali manifestazioni possono portare a shock tossici infettivi e morte..

Caratteristiche dell'infezione nei bambini:

  • Corrente pesante,
  • Breve periodo di incubazione,
  • Avvio rapido,
  • Intossicazione e dispepsia pronunciate,
  • Rapido accumulo di disidratazione,
  • La comparsa di segni meningei, infiammazione della ferita ombelicale, peritonite,
  • Sviluppo precoce di complicanze.

Diagnostica

La diagnosi delle malattie causate da Proteus mirabilis inizia con l'intervista e l'esame del paziente, prendendo una storia di vita, la palpazione dell'addome. Gli esperti scoprono che cosa ha mangiato una persona alla vigilia della malattia, quando e in quale sequenza sono comparsi i primi sintomi. Dopo aver identificato i principali segni di infezione, procedono alle procedure di laboratorio e strumentali..

  1. L'esame batteriologico di feci, urina, espettorato, secrezione della ferita, liquido cerebrospinale viene effettuato in un laboratorio microbiologico. Il biomateriale del paziente viene inoculato su terreni nutrienti liquidi e solidi. L'inoculazione primaria viene effettuata su mezzi semplici: Endo, Ploskireva, agar bismuto-solfito. Per isolare e accumulare una cultura pura, le colonie sospette vengono subcolturate sul terreno a tre zuccheri di Olkenitsky. Proteus fermenta il glucosio in acido e gas, non scompone il lattosio e produce idrogeno solforato. Le proprietà biochimiche sono determinate sui media Giss. La differenziazione primaria delle colture di Proteus è confermata dalla crescita strisciante sull'agar inclinato. La cultura viene inoculata nella condensa dell'MPA tagliato. Proteus, moltiplicandosi, si diffonde dall'acqua di condensa fino all'agar - "striscia" sulla sua superficie. La caratteristica diagnostica patognomonica di Proteus è la sua capacità di deaminare la fenilalanina. In casi difficili, il microbo viene identificato utilizzando uno specifico batteriofago. Dopo aver isolato l'agente patogeno dal biomateriale, viene determinata la sua sensibilità a vari farmaci antibatterici.
  2. Se il proteus mirabilis è stato trovato nelle urine, è necessario contare le cellule microbiche in 1 ml di substrato. Batteriuria vera: la quantità di Proteus nelle urine è superiore a 105. Se questo indicatore è inferiore, parlano di contaminazione microbica.
  3. Serodiagnostica - determinazione degli anticorpi nel sangue. Attualmente, questa tecnica ha perso la sua rilevanza, poiché l'analisi batteriologica consente di determinare l'agente causale dell'infezione e diagnosticare correttamente. Utilizzando la reazione di agglutinazione, viene determinato l'aumento del titolo anticorpale e la diagnosi viene confermata.
  4. Esame del sangue clinico generale - segni di infiammazione batterica: leucocitosi, spostamento della formula a sinistra, aumento della VES.
  5. Esame del sangue biochimico - eseguito secondo le indicazioni.
  6. Metodi strumentali per determinare la gravità delle condizioni del paziente e danni agli organi interni - radiografia, ultrasuoni, endoscopia, tomografia.

Trattamento

Terapia delle malattie causate da Proteus mirabilis, complessa, inclusi effetti etiotropici, patogenetici e sintomatici. Se i batteri vengono confermati nelle feci, nelle macchie, nelle urine o in altro materiale, il trattamento medico deve essere iniziato immediatamente..

  • Terapia antimicrobica - antibiotici ad ampio spettro del gruppo di cefalosporine "Ceftazidime", "Ceftriaxone", fluorochinoloni - "Ciprofloxacin", "Ofloxacin", penicilline - "Amoxicillin", "Amoxiclav". Proteus è resistente a tutte le tetracicline.
  • I batteriofagi sono farmaci virali che lisano i batteri. In questo caso, ai pazienti vengono prescritti "batteriofago liquido proteico", "batteriofago liquido intestinale", "piobatteriofago liquido purificato polivalente", "batteriofago liquido coliproteina liquida", "piobatteriofago liquido combinato".
  • Preparati per la normalizzazione della microflora - "Acipol", "Bifiform", "Bifidumbacterin".
  • Enterosorbenti - "Enterosgel", "Polysorb", "Smecta".
  • Antispasmodici - "Drotaverin", Duspatalin ".
  • Farmaci antidiarroici - "Imodium", "Loperamide".
  • Farmaci antinfiammatori - "Ibuprofen", "Nurofen".

Gli esperti raccomandano ai pazienti di osservare il regime giornaliero, limitare l'attività fisica, bere molti liquidi, smettere di fumare e bere alcolici. Dieta raccomandata numero 7 ad eccezione di cibi piccanti e salati, nonché carico di vitamine.

I pazienti con malattie del sistema urinario vengono iniettati attraverso un catetere con soluzioni antisettiche e antibiotici. Dopo aver eliminato i segni acuti di infiammazione, le procedure di fisioterapia - UHF - e la terapia a microonde sono collegate per un rapido recupero.

Nei casi più gravi, i pazienti mostrano segni di disidratazione. Per ripristinare l'equilibrio sale-acqua dopo diarrea e vomito, è necessario normalizzare il regime alimentare, assumere "Regidron" e i suoi analoghi per via orale. Per non provocare il vomito, il liquido deve essere bevuto a piccoli sorsi. Quando la reidratazione orale diventa inefficace, passano alla somministrazione endovenosa di soluzioni colloidali e cristalloidi, che consentono anche di ridurre i fenomeni di intossicazione. La terapia infusionale viene eseguita per tutti i pazienti in presenza di disturbi emodinamici e segni di shock tossico infettivo.

In assenza di un trattamento adeguato, l'infezione da Proteus diventa grave ed è complicata da sindromi anemiche e uremiche.

Le malattie causate da Proteus mirablis hanno le loro caratteristiche:

  1. Flusso testardo,
  2. Trattamento complesso,
  3. Cronizzazione del processo,
  4. Recidive frequenti.

Con una terapia prolungata, la prognosi è favorevole.

Azioni preventive

  • Rispetto delle norme igieniche di base: lavaggio delle mani, doccia quotidiana, lavaggio mattutino e serale,
  • Rafforzare il sistema immunitario - indurimento, attività fisica, buon sonno, cibo fortificato, passeggiate all'aria aperta,
  • Trattamento tempestivo delle malattie croniche,
  • Risanamento di focolai di infezione nel corpo,
  • Rispetto delle regole di risanamento nelle istituzioni per bambini,
  • Mantenere la casa pulita - pulizia a umido, aerazione,
  • Utilizzo di salviettine umidificate antibatteriche o spray per mani in luoghi pubblici,
  • Mangiare cibo di alta qualità con una normale shelf life,
  • Trattamento termico completo di carne e latte,
  • Rifiuto di cattive abitudini,
  • Nuoto in bacini provati,
  • Esclusione del contatto con persone infette,
  • Visita annuale a un medico di malattie infettive,
  • Rispetto delle regole di disinfezione, asepsi e antisettici in un istituto medico,
  • Rispetto dei requisiti sanitari ed epidemiologici negli esercizi di ristorazione,
  • Nutrizione corretta ed equilibrata,
  • Assunzione di antibiotici solo come indicato da un medico,
  • Eliminazione di stress e stress nervoso,
  • Assunzione preventiva di vitamine, pro e prebiotici.

Il rispetto delle regole di cui sopra consentirà di evitare malattie infettive causate da Proteus mirabilis e prevenire lo sviluppo di disbiosi intestinale. La rilevazione tempestiva dell'agente patogeno e il trattamento farmacologico competente rendono favorevole l'esito della patologia e minimizzano il rischio di sviluppare gravi complicanze.

Proteus (dal latino proteus) è un genere di batteri anaerobici, che formano spore, gram-negativi. I microrganismi di questo gruppo furono scoperti e descritti per la prima volta nel 1885 durante lo studio della carne marcia. Il genere dei batteri deve il suo nome all'antico dio greco Proteus, che, come sapete, potrebbe cambiare il suo aspetto, in modo che i batteri possano cambiare le loro caratteristiche esterne mentre crescono su un mezzo nutritivo. Ulteriori ricerche hanno dimostrato che questo tipo di batteri può essere classificato come opportunistico, ad es. la presenza nell'intestino di piccole quantità di batteri è una norma assoluta.

Oltre al corpo umano, i batteri sono presenti nell'intestino di molte specie di invertebrati e vertebrati, possono vivere in residui organici e accumularsi nel suolo. Allo stesso tempo, l'esposizione a temperature superiori a 60 ° C è dannosa per loro, e viceversa, i batteri tollerano bene le basse temperature. In apparenza, il Proteus è costituito da barre filamentose, molto mobili. Esistono tre tipi principali di proteus: proteus penneri, proteus vulgaris e proteus mirabilis. Il numero di batteri di quest'ultimo tipo caratterizza la contaminazione fecale, in base alla quantità di proteus vulgaris, si traggono conclusioni sulla contaminazione dell'oggetto con sostanze organiche.

Caratteristiche antigeniche dei batteri, come menzionato sopra, i batteri non formano capsule e spore, ma quasi tutti hanno flagelli, che indicano la presenza di antigene H nella formula antigenica. Allo stato attuale, la formula antigenica ottenuta comprende circa 60 O-antigeni e 30 H-antigeni. Una caratteristica essenziale di questo tipo di batteri è l'impossibilità pratica di distinguere i ceppi non patogeni e patogeni dalla formula antigenica..

Al momento, piuttosto a causa del miglioramento dei metodi per isolare le specie proteiche dai batteri, i medici stanno concentrando sempre più attenzione. Poiché non tutti i tipi di questo tipo di batteri sono patogeni per il corpo umano, è consuetudine distinguere diverse specie che sono più pericolose dal punto di vista dell'infezione del tratto digestivo umano..

L'aumento del contenuto di batteri nel corpo

La fonte di infezione da batteri patogeni è una persona malata o un animale malato, nelle cui feci il proteo entra nell'ambiente esterno, dove può mantenere la vitalità per lungo tempo. Le principali vie di infezione batterica sono la via alimentare e i corsi d'acqua. Nel primo caso, l'infezione può essere innescata dall'uso di alimenti di scarsa qualità, in particolare carne, pesce e prodotti lattiero-caseari, e nel secondo caso, l'infezione può verificarsi a causa del nuoto in specchi d'acqua discutibili. Esiste anche una via di infezione da contatto familiare, tuttavia, soggetta alle regole di igiene personale, è praticamente esclusa.

Il gruppo a rischio per l'infezione da Proteus comprende persone con ridotta immunità, neonati e persone con malattie croniche dell'apparato digerente, e questo include anche persone che sono eccessivamente dipendenti dall'automedicazione con antibiotici..

Segni di infezione e sintomi

Il periodo di incubazione per l'infezione da Proteus di solito dura da alcune ore a 3 giorni. La manifestazione più comune di infezione da proteinaceous è l'infezione del tratto gastrointestinale. L'infezione si manifesta di solito sotto forma di gastrite o gastroenterite. I sintomi sono simili a quelli di un'infezione intestinale acuta, di solito con debolezza, diminuzione dell'appetito, mal di testa e talvolta crampi e febbre, in alcuni casi fino a 39 °. A volte, con forme gravi di infezione, si osserva vomito, crampi al dolore addominale.

La durata dello stato doloroso è di 4-5 giorni. Se non trattata, specialmente quando la malattia è grave, può svilupparsi insufficienza renale. Il secondo risultato più importante dell'infezione da Proteus è la disbiosi intestinale, i cui segni saranno un leggero allentamento delle feci immediatamente dopo un pasto. Di norma, non dura più di 2 giorni. Oltre alle suddette manifestazioni di infezione, i batteri delle specie Proteus possono infettare il tratto urinario, le ferite, causare otite media o sepsi nei neonati..

Metodi di diagnosi delle infezioni

La diagnosi primaria di infezione da Proteus si basa sull'identificazione dei gruppi a rischio e sul quadro clinico generale, dopo di che è richiesta la conferma obbligatoria del laboratorio. La diagnostica di laboratorio include diversi metodi:

  1. Analisi batteriologiche del materiale di prova (analisi di urina, ustioni o superficie di scarico purulenta). La semina viene effettuata su uno speciale supporto diagnostico o sul cosiddetto mezzo di arricchimento. In presenza di infezione proteinica, la semina assume l'aspetto di una placca anche bluastra. Una conta batterica eccessiva di 104 CFU / g può indicare una potenziale infezione.
  2. Il secondo metodo, sebbene usato relativamente raramente, è un test sierologico, che consiste nell'esame del sangue per la presenza di anticorpi.

Il resto dei metodi, tra cui analisi delle urine generale, analisi del sangue biochimica e test di laboratorio simili, sono utilizzati principalmente per determinare la gravità della malattia..

Trattamento

La maggior parte dei ceppi del genere Proteus sono sensibili alle alte concentrazioni di penicillina, tetraciclina, ampicillina, tetraciclina, gentamicina e agli antibiotici cefalosporinici. Trattamento delle infezioni causate da batteri del genere Proteus, medicamentoso In caso di crescita eccessiva rispetto alla norma, di norma vengono prescritti batteriofagi specifici. I fagi raccomandati in questo caso includono:

  • "Batteriofago proteico",
  • Intesty-batteriofago;
  • "Batteriofago della coliproteina";
  • "Piobatteriofago combinato";
  • "Piobatteriofago purificato polivalente".

I batteriofagi sono prescritti per uso interno un'ora e mezza prima dei pasti. I dosaggi singoli sono calcolati in base all'età e sono:

  1. fino a 6 mesi - 10 ml;
  2. 6-12 mesi - da 10 a 15 ml;
  3. 1-3 anni - da 15 a 20 ml,
  4. 3-12 anni e oltre 30 ml.

La frequenza di assunzione di droghe e la durata del ciclo di trattamento sono determinate solo dal medico curante. Prima di iniziare a prendere farmaci di questo tipo, è necessario bere acqua minerale alcalina per qualche tempo. Probiotici e simbiotici sono prescritti per ripristinare una serie di normale flora intestinale. Farmaci consigliati:

  • acipol;
  • bifidumbacterin;
  • acylact;
  • linnex;
  • normoflorin;
  • biovestin;
  • primadophilus e altri.

Si consiglia di assumere i farmaci di cui sopra rigorosamente a stomaco vuoto, il corso di somministrazione va da 10 a 14 giorni. Quando si diagnostica un aumento pronunciato della quantità di proteus nei pazienti adulti, vengono prescritti i seguenti farmaci antibatterici:

  • amoxicillina;
  • nifuroxazide;
  • cefalosporine di 3-4 generazioni;
  • fluorochinoloni;
  • streptomicina, ecc..

Prima di prescrivere un farmaco antibatterico, di un tipo o di un altro, è necessario condurre uno studio speciale preliminare - un antibiotico del materiale di prova per escludere possibili errori di trattamento. Va ricordato che alcuni ceppi di noti batteri Proteus sono resistenti ai gruppi di antibiotici tetracicline e che gli antibiotici sono prescritti rigorosamente dal medico curante.

Il trattamento sintomatico è il trattamento di sintomi specifici della malattia, come menzionato sopra, le infezioni da Proteus possono causare un'ampia varietà di malattie, accompagnate da vari sintomi. Pertanto, il trattamento sintomatico consiste nell'assunzione di antidolorifici, antipiretici e antinfiammatori.

Infezione da proteine ​​nei bambini e metodi di trattamento

La principale via di infezione dei bambini con Proteus è la via del cibo. I fattori di rischio qui sono semilavorati, carne e latticini, verdure crude, ecc. La trasmissione dell'infezione a base acquosa è molto meno comune, soprattutto l'infezione può verificarsi quando l'ingestione di acqua sporca durante il nuoto in acque libere. Meno comunemente, un bambino può contrarre un'infezione dal contatto di una persona infetta.

Sviluppo di infezione nei bambini

Il periodo di incubazione, il tempo trascorso dall'infezione all'insorgenza della malattia, come negli adulti, varia da 2-6 ore a 3 giorni. Si verifica un'infezione proteica del tratto gastrointestinale, come altre malattie causate da disturbi intestinali. L'insorgenza della malattia è generalmente acuta, con debolezza generale, forte mal di testa, nausea e diminuzione dell'appetito. La temperatura corporea può salire a 38-39. Poi c'è ripetuto vomito e allo stesso tempo feci fetide acquose abbondanti (l'odore del pesce marcio), manifestazioni di flatulenza e brontolio nell'addome sono caratteristiche, spesso tutto ciò è accompagnato da dolori crampi. Da parte del sistema genito-urinario, quando infetti da Proteus, i bambini osservano un quadro clinico simile alla pielonefrite o alla cistite.

Se le regole di igiene personale non vengono seguite con la presenza simultanea di ferite o tagli, i batteri di questo tipo possono essere localizzati sulle aree danneggiate della pelle, causando così la suppurazione di quest'ultima, la guarigione in questi casi è piuttosto lunga.

Trattamento proteico nei bambini

Il trattamento dell'infezione proteica nei bambini deve necessariamente essere accompagnato da una dieta terapeutica e parsimoniosa, che esclude l'uso di cibi piccanti e grassi, nonché cibi che possono causare reazioni allergiche. In caso di lesioni dal tratto gastrointestinale del bambino, è necessario saldare con acqua bollita pulita. Per il trattamento diretto, vengono utilizzate le stesse tecniche utilizzate per il trattamento degli adulti: antibiotici, farmaci come i batteriofagi.

Prevenzione dell'infezione da infezione da Proteus

Le misure preventive includono:

  • attento rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle istituzioni mediche;
  • rispetto dell'igiene personale nella vita di tutti i giorni;
  • mangiare solo;
  • tutti gli alimenti che sono discutibili in termini di qualità dovrebbero essere immediatamente esclusi dalla dieta;
  • osservare le regole di cautela quando si nuota in acque non familiari;
  • escludere l'ingestione anche di piccole quantità di acqua quando si nuota in bacini con dubbia qualità dell'acqua;
  • esclusione di possibili contatti con bambini o adulti infetti.

Presentazione dell'ameba proteus Amoeba proteu. Informazioni dettagliate sul microrganismo nel video:


Dillo ai tuoi amici! Condividi questo articolo con i tuoi amici sul tuo social network preferito usando i pulsanti social. grazie!

Il batterio proteico appartiene a microrganismi condizionatamente patogeni e di solito non danneggia il corpo umano. Tuttavia, in determinate condizioni, alcuni tipi di questo microbo causano malattie che sono difficili da trattare con antibiotici e pertanto sono considerati un grave problema medico. Le infezioni nosocomiali causate da Proteus sono particolarmente pericolose.

Caratteristiche del genere Proteus

Tutti i rappresentanti del genere Proteus sono bacilli gram-negativi e anaerobi facoltativi, ovvero, se necessario, possono passare a un tipo di metabolismo privo di ossigeno. Il loro habitat caratteristico è la decomposizione di piante e resti animali. In piccole quantità, questo batterio è la microflora dell'uomo e degli animali. Proteus si trova anche nel suolo e nell'acqua contaminata organica.

La crescita ottimale di Proteus si osserva ad una temperatura di 37 gradi e valori di ph di 7,2-7,4 (ambiente debolmente alcalino). L'intervallo in cui il batterio rimane attivo è nell'intervallo da 20 a 38 gradi. Per tipo di alimentazione, questo microrganismo è un chemooranotropo (utilizza l'energia dei legami chimici per mantenere i processi vitali, riceve sostanze organiche dall'ambiente).

Come altri rappresentanti di enterobatteri, Proteus contiene un antigene O somatico e un antigene H flagellare, che vengono utilizzati per digitare alcuni tipi di questo batterio..

Posizione nella tassonomia biologica

In microbiologia esistono due sistemi di classificazione: fenotipico e filogenetico. Il primo metodo di tassonomia è più antico e piuttosto convenzionale. Unisce i microrganismi in gruppi in base a caratteristiche comuni nella struttura e nella vita. Nella tassonomia filogenetica, la distribuzione dei batteri in categorie dipende dal livello di somiglianza genetica tra i diversi taxa, determinato dall'analisi della sequenza genica dell'RNA ribosomiale 16-S.

Secondo la classificazione fenotipica, il genere Proteus appartiene al gruppo delle bacchette anaerobiche che formano le spore e appartiene alla famiglia dei batteri intestinali (Enterobacteriaceae). In filogenetica, questo taxon appartiene a un ampio filone di proteobatteri, che conta oltre duemila specie. La struttura completa della tassonomia di Proteus nella direzione dalla categoria più alta a quella più bassa corrisponde al seguente schema:

  1. Regno - Batteri (batteri).
  2. Phylum - Proteobacteria (proteobacteria).
  3. Classe - Gammaproteobatteri (gammaproteobatteri).
  4. Ordine - Enterobateriales (batteri intestinali).
  5. Famiglia - Enterobatteriacee.
  6. Genere - Proteus (proteus).

La classificazione genotipica riflette in modo affidabile la relazione tra gruppi di batteri, ma non coincide sempre con quella fenotipica. Quest'ultimo è molto conveniente quando si studiano varie proprietà dei microrganismi..

Attualmente, il genere proteus comprende cinque specie. Alcuni si differenziano in biotipi, i cui confini sono molto arbitrari, anche a livello genetico molecolare..

Morfologia e crescita nella cultura

Secondo la struttura morfologica, i microrganismi protea sono aste diritte con estremità arrotondate da 0,4-0,8 μm di spessore e da 1 a 3 μm di lunghezza. A volte si trovano forme coccoidi e filamentose, che caratterizzano la tendenza di questi microrganismi al polimorfismo. La maggior parte dei batteri Proteus sono mobili a causa delle strutture peritriche (strutture filamentose che coprono l'intera superficie della cellula), ma sono anche presenti le cosiddette forme O, prive di flagelli. Proteus non forma strutture speciali per la protezione da condizioni ambientali avverse, che includono spore e capsule.

Questi batteri non sono esigenti per i nutrienti. Le forme flagellate su MPA (mesopatamia agar) danno una crescita strisciante sotto forma di un velo delicato di colore bluastro-fumoso. La forma O nello stesso mezzo forma grandi colonie con bordi uniformi. Nel brodo di mesopatamia (MPB), Proteus provoca una torbidità del mezzo con la formazione di un film sulla superficie.

Proprietà biochimiche

Questi caratteri riflettono le peculiarità del metabolismo del genere Proteus e sono attivamente utilizzati nell'identificazione delle specie. Proteus fermenta il glucosio, formando acido e una piccola quantità di gas, è resistente al cianuro. Il batterio non usa lattosio e mannitolo nel metabolismo. Le caratteristiche di Proteus includono la produzione di enzima ureasi e fenilalanina deaminasi.

Composizione delle specie

Dalla scoperta del microrganismo Proteus nel nostro tempo nel 1885, la classificazione delle specie di questo batterio è cambiata molto. Fondamentalmente, ciò era dovuto alla debole differenziazione fenotipica all'interno del genere e ad un alto grado di somiglianza con i rappresentanti dei taxa Morganella e Providencia. Di conseguenza, un'analisi fenotipica approfondita in combinazione con un metodo filogenetico ha permesso di identificare i seguenti tipi di proteus:

  • Proteus vulgaris è una specie tipo del genere Proteus (in questo caso vulgaris è tradotto dal latino come "ordinario", non "volgare").
  • Proteus mirabilis - più spesso di altri rappresentanti trovati in pazienti con infezione da Proteus.
  • Proteus penneri è l'unica specie condizionatamente patogena di Proteus non divisa in ser.
  • Proteus myxofaciens - trovato nelle larve di falene gitane vive e morte.
  • Proteus gauseri - dal nome dello scienziato tedesco Gaus, precedentemente considerato un biogruppo di un batterio tipico.

Tutte queste specie hanno le stesse caratteristiche morfologiche e possono essere distinte solo da alcune caratteristiche biochimiche o dalla sequenza genetica..

Il batterio P. morganii, che in precedenza apparteneva al genere proteus, è stato ora isolato come un genere indipendente Morganeus con il tipo rappresentativo Morganella morganii. Questo saprofita condizionatamente patogeno è in grado di causare infezioni simili alle proteine. Morganella e Proteus hanno attività dell'ureasi, che consente loro di riprodursi nel sistema urogenitale umano..

Tre specie su cinque sono potenzialmente patogene per il corpo umano: P. vulgaris, P. mirabilis e P. penneri. La malattia può essere causata da un'intensa moltiplicazione del proteus all'interno del corpo (infezione endogena) o dall'ingestione di una grande dose dell'agente patogeno dall'ambiente.

Nel primo caso, la crescita eccessiva batterica si verifica sullo sfondo di un forte indebolimento del sistema immunitario causato da altre malattie o lesioni. Lo sviluppo dell'infezione è anche possibile a causa della soppressione della normale microflora intestinale, che si trova spesso nei bambini.

Il secondo tipo di infezione (esogena) caratterizza principalmente lo sviluppo di infezioni alimentari durante il passaggio del proteo attraverso il tratto digestivo. Dall'ambiente esterno, un batterio può entrare nel corpo in tre modi:

  • Alimentare - il metodo di trasmissione più comune, caratterizza la penetrazione dell'agente patogeno nel corpo insieme al cibo (molto spesso con prodotti proteici dopo un lungo periodo di conservazione);
  • Acqua - può verificarsi quando l'acqua viene ingerita da un serbatoio contaminato da Proteus;
  • Contatto famiglia - entrare nell'esofago attraverso le mani sporche dopo il contatto con oggetti contaminati da batteri.

Tuttavia, la porta d'ingresso dell'infezione non è solo il tratto digestivo. Quindi, quando viene a contatto con aree danneggiate del corpo umano (ustioni, ferite, ulcere, ecc.), Proteus provoca un processo infiammatorio purulento. Questo è tipico per le infezioni ospedaliere..

Quadro clinico delle malattie

Molto spesso, le malattie causate da Proteus spp. Procedono come toxicoinfezione alimentare. In questo caso, le manifestazioni cliniche sono associate all'ingestione di endotoskin nel sangue, che viene rilasciato durante la morte di massa di batteri nel tratto gastrointestinale. La gravità dei sintomi dipende dalla quantità di agente patogeno che è entrato nel corpo..

Come infezione secondaria, Proteus può causare molte malattie pyoinfiammatorie, come cistite, polmonite, pleurite, meningite, suppurazione di ferite e superfici ustionate, osteomielite, sepsi, ecc. La sintomatologia di questi processi patologici dipende dalla localizzazione dell'agente patogeno e generalmente corrisponde all'immagine qualsiasi infiammazione (brividi, febbre, debolezza, disfunzione dell'organo interessato, dolore focale, ecc.).

Di solito le infezioni da Proteus di questo tipo si verificano in associazione con altri microrganismi opportunistici e sono difficili da trattare. Sullo sfondo di un generale indebolimento del corpo, Proteus può portare a forme molto gravi di infiammazione, fino alla morte inclusa. Ciò è possibile se infetto da ceppi ospedalieri che hanno acquisito resistenza a molti antibiotici..

L'eccessiva riproduzione della microflora proteica naturale nell'intestino porta alla comparsa di disturbi gastrointestinali a lungo termine. Tali malattie si manifestano come disbatteriosi, enterocolite o gastroenterite e sono accompagnate da sintomi caratteristici (indigestione e feci, dolore addominale, nausea, brontolio, struttura anormale delle feci, ecc.).

Diagnostica di laboratorio

Il metodo principale per la rilevazione di infezione da proteinaceous è batteriologico, cioè l'uso di materiali biologici dal paziente per l'inoculazione su mezzi diagnostici differenziali. Se numerose colonie di Proteus spp. la diagnosi è confermata. Il materiale per la semina può servire come feci, vomito, pus, espettorato, liquido cerebrospinale, sangue.

Rilevazione di proteus nelle feci

Quando si semina dalle feci, viene eseguita una valutazione completa del contenuto di tutti i batteri opportunistici nell'intestino. Per questo, viene calcolato il numero di CFU (unità formanti colonie), che normalmente non devono superare 10 4.

Rilevazione di un gran numero di Proteus spp. nelle feci di un bambino o di un adulto indica disbiosi proteinica. Altri microrganismi possono anche causare gravi disturbi della microflora, tra cui la specie morganella morgani, che è vicina a Proteus..

Trovare i batteri morganella o proteo nelle urine si chiama batteriuria e indica un'infezione del sistema genito-urinario.

Metodi di trattamento

Nel caso della toxicoinfezione di origine alimentare, il trattamento non è specifico e mira principalmente ad eliminare i sintomi e la disintossicazione (bere molti liquidi, lavanda gastrica, ecc.).

Con malattie purulente-infiammatorie, la base del trattamento è l'uso di farmaci che inibiscono o uccidono le protee (antibiotici, batteriofagi anti-proteici). È anche necessaria una terapia sintomatica, insieme a misure volte al rafforzamento generale del corpo. Nel caso di un processo infiammatorio lento prolungato che non risponde bene agli antibiotici, vengono utilizzate le autovaccine.

In caso di disbiosi causata dal batterio Proteus, il trattamento, insieme alla terapia antimicrobica, dovrebbe includere farmaci che ripristinano la normale microflora (probiotici e sinbiotici).

Uso di antibiotici

Il problema principale con l'uso di farmaci antibatterici contro Proteus è l'elevato grado di resistenza agli antibiotici. La specie più resistente in questo senso è Proteus vulgaris, ma Proteus mirabilis ha maggiori probabilità di causare infezioni. Un'analisi della sensibilità di queste specie agli antibiotici è stata effettuata durante il loro studio biologico..

Va tenuto presente che la caratteristica specifica della suscettibilità è generalizzata ed è possibile giudicare un ceppo specifico di proteo solo sulla base di un singolo antibioticogramma. Pertanto, la prescrizione di farmaci antimicrobici non deve essere eseguita senza precedenti test di sensibilità agli antibiotici. Una medicina scelta in modo errato non solo non ucciderà il proteo, ma ridurrà la quantità di normale microflora, che migliorerà significativamente le condizioni per lo sviluppo dell'infezione.

Uso di batteriofagi

I batteriofagi sono virus specifici di batteri con una certa gamma di ospiti, il che rappresenta un vantaggio significativo rispetto agli antibiotici che uccidono la microflora benefica insieme a quelli patogeni. Inoltre, quando si entra nella cultura del Proteus, le particelle di fagi si moltiplicano e infettano altre cellule batteriche della stessa specie. Pertanto, il batteriofago è una medicina vivente altamente efficace con azione selettiva, completamente sicura per la salute umana..

Nel trattamento delle infezioni da protea, i batteriofagi sono spesso utilizzati per i disturbi gastrointestinali, inclusa la disbiosi. Esiste una complessa preparazione "Intesty" contenente una serie di fagi contro diversi rappresentanti della microflora intestinale patogena, incluso il proteus.

Puoi anche usare batteriofago puro proteinaceo o coliproteico. Questi farmaci sono anche efficaci nei processi infiammatori locali..

Milioni di batteri vivono, si moltiplicano e si sentono benissimo nel nostro corpo. Alcuni di loro sono utili, altri non sono molto buoni, e altri ancora sono rappresentanti della flora condizionatamente patogena. Ad esempio, proteus mirabilis.

Mentre l'immunità è forte, i rappresentanti patogeni della microflora non si mostrano in alcun modo. Ma non appena le difese si riducono, questi batteri provocano vari processi infiammatori.

Proteus mirabilis vive nel tratto digestivo.

Le proteas sono microrganismi appartenenti alla famiglia delle enterobatteriaceae. È un rappresentante condizionatamente patogeno della microflora umana.

Il solito habitat del proteo è. Normalmente, una persona non ha più di 104 batteri in 1 g di feci o altri fluidi biologici.

Proteus è un anaerobico opzionale. Cioè, fa bene senza ossigeno nell'aria, ma la presenza di questo gas non è dannosa per il microrganismo..

In apparenza, si tratta di aste o fili di lunghezza non superiore a 3 micron, che non formano spore e sono in grado di muoversi rapidamente. Classificazione dei microrganismi del genere Proteus:

  • Proteus mirabilis;
  • Proteus vulgaris;
  • Proteus myxofaciens;
  • Proteus hauseri;
  • Proteus penneri.

Nell'80% dei casi di microflora patogena opportunistica si verificano lesioni in Proteus mirabelis. Molto spesso provoca malattie, ma può anche provocare patologie di altri organi..

Le malattie si verificano in modo casuale, questo patogeno non provoca focolai epidemiologici.
La principale proprietà patogena di questo microrganismo è la produzione di tossine.

Proteus è resistente a molte soluzioni disinfettanti, non teme le basse temperature, stabile al di fuori dell'intestino umano.

Modi di infezione da Proteus mirablis

Proteus mirabilis viene trasmesso in molti modi.

Le malattie causate da Proteus derivano non solo dall'attivazione della propria flora patogena, ma anche quando questo microrganismo viene introdotto dall'esterno. Modi in cui Proteus entra nel corpo umano:

  • Il commestibile è mani sporche e mani non lavate. La principale fonte di infezione da Proteus è considerata lattiero-caseari e prodotti a base di carne..
  • Acqua - simile al cibo, ma rara. L'infezione da proteine ​​è possibile quando si nuota nelle sorgenti vicino al pascolo del bestiame.
  • Famiglia di contatto - stesse mani non lavate, trattamento dell'ombelico nei neonati con inosservanza delle regole dell'asepsi, attraverso cateteri.

L'attivazione della propria microflora condizionatamente patogena si verifica con una diminuzione della resistenza del corpo, trattamento a lungo termine e altri tipi di terapia aggressiva, malnutrizione, stress.

Malattie causate da proteus mirablis e dai loro sintomi

Il periodo di attivazione dei microrganismi può variare da 2 ore a 3 giorni. Quindi il processo infiammatorio inizia nel sito di penetrazione del proteo. Patologie provocate da Proteus mirablis:

  • Sistema gastrointestinale.
  • Questo microrganismo provoca malattie infiammatorie dello stomaco, dell'intestino,.

L'inizio del processo è acuto e presenta i seguenti sintomi:

  1. intossicazione del corpo - debolezza, dolore nella regione epigastrica;
  2. un aumento della temperatura, a volte a valori critici;
  3. violazione della defecazione;
  4. vomito e;
  5. la natura delle feci - scarico fetido liquido;
  6. i dolori sono crampi;
  7. gorgoglio, sensazione di trasfusione nell'intestino.

Con la cronicità della malattia, lo sviluppo di anemia, perdita di peso, carenza vitaminica dovuta a insufficiente assunzione di vitamine e minerali con il cibo, insufficienza renale.

La durata del trattamento dipende dall'età del paziente, dalla gravità della malattia e dal grado di inseminazione con Proteus. Si consiglia di bere un bicchiere di acqua minerale alcalina prima di consumare eventuali batteriofagi. Preparativi per la normalizzazione della microflora a scelta di un medico. Durata dell'ammissione - almeno 2 settimane rigorosamente a stomaco vuoto.

Medicinali specifici per il trattamento di malattie causate da Proteus. Possono essere enterosorbenti, farmaci per il trattamento di reni, meningite, bloccanti della produzione di gastrite.

La durata del corso è calcolata dal medico in base alla gravità del processo.

previsioni

Le malattie causate da Proteus mirablis sono persistenti e difficili da trattare. Spesso c'è una cronizzazione del processo e, con una diminuzione della difesa immunitaria, si verificano recidive.

Ma in generale, la prognosi è favorevole con una terapia adeguata. Il pericolo di Proteus mirablis è solo nei bambini nati prima delle 38 settimane.

Azioni preventive

L'igiene personale sarà un'ottima prevenzione di questa malattia..

Attualmente, non esistono metodi specifici per la prevenzione delle malattie causate da Proteus..

  1. rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle istituzioni per bambini. E questo momento dovrebbe essere ulteriormente controllato dai genitori;
  2. procedure minime invasive per neonati e pazienti di dipartimenti urologici e purulenti-settici;
  3. non nuotare in specchi d'acqua sospetti e mangiare cibi freschi;
  4. effettuare una trasformazione competente delle carni e.

La migliore prevenzione è quella di instillare nei bambini, e anche in te stesso, le necessarie capacità igieniche. E se lo stato di salute si è deteriorato e la solita terapia non funziona, allora dovresti passare la cultura batterica e determinare l'agente causale della malattia. E quando lo sai, è più facile sia per il paziente che per il suo medico trattare la patologia.


Dillo ai tuoi amici! Condividi questo articolo con i tuoi amici sul tuo social network preferito usando i pulsanti social. grazie!

Articoli Su Epatite