Sintomi della colite intestinale, trattamento, diagnosi

Principale Ulcera

La colite è un processo infiammatorio nel colon che si verifica a causa di ischemia, droga o infezione dell'intestino. Può essere sia cronico che acuto.

Nella colite (infiammazione dell'intestino), i sintomi sono caratterizzati da sangue, muco nelle feci, dolore addominale, nausea e falso impulso a defecare.

Nella maggior parte dei casi si sviluppa la sua forma cronica, così come la colite ulcerosa non specifica dell'intestino di eziologia poco chiara, mentre la mucosa intestinale diventa soggetta a ulcerazione.

Cause e classificazione della colite

Le cause della colite vengono studiate attivamente, vengono condotti numerosi studi, ma non ci sono ancora dati esatti sull'origine di questa malattia, ma ci sono solo ipotesi sui fattori provocatori. A seconda delle presunte cause di insorgenza, la colite intestinale è divisa in:

  • Infettivo: intossicazione alimentare, infezioni intestinali (colite con salmonellosi, dissenteria), altri agenti infettivi (colite tubercolare, micoplasma).
  • Alimentare - violazione della natura e della dieta, dieta squilibrata - abuso di fast food, assunzione di cibo irregolare, consumo eccessivo di alcol, dieta povera di fibre, abitudine persistente a consumare solo cibi dannosi ma gustosi.
  • Congenito - con patologie intestinali congenite, insufficienza funzionale dovuta a mutazioni genetiche
  • Lo stress, la riduzione dell'immunità, il deterioramento della salute generale, la presenza di altre malattie gastrointestinali croniche (pancreatite, colecistite, epatite, gastrite atrofica, gastrite superficiale) causano colite reattiva secondaria.
  • Medicinale - uso a lungo termine di vari farmaci che influenzano la microflora intestinale e le condizioni generali del corpo - antibiotici, FANS, aminoglicosidi, contraccettivi, lassativi per costipazione, ecc. Farmaci che portano a una violazione dell'equilibrio acido-base nell'intestino.
  • Tossico: a sua volta suddiviso in esogeno (avvelenamento a lungo termine con arsenico, fosforo, mercurio) ed endogeno (intossicazione da urato con gotta).
  • Allergico - per allergie alimentari, allergie ai farmaci o ad alcuni batteri.
  • Meccanico - abuso di clisteri per costipazione, supposte per costipazione, a causa della costante irritazione meccanica della mucosa intestinale.
  • Scienze politiche di origine sconosciuta.

Molto spesso, l'insorgenza della colite è influenzata da diversi fattori eziologici contemporaneamente, che portano all'infiammazione nell'intestino crasso, quindi stiamo parlando di colite combinata.

Tra tutti i tipi di colite intestinale, la più pericolosa e difficile da trattare in modo conservativo è la colite ulcerosa non specifica, quando si verifica un'infiammazione ulcerosa distruttiva del colon di varia intensità. Questa malattia colpisce principalmente gli abitanti delle città che vivono nei paesi sviluppati del mondo, molto spesso la popolazione delle regioni più settentrionali. La colite può comparire sia nella mezza età, dopo 30 anni, sia negli anziani.

Le tecnologie mediche progressive, le moderne attrezzature tecniche delle istituzioni mediche facilitano la diagnosi dei pazienti con colite intestinale. Ma i sintomi e il trattamento di questa malattia richiedono sforzi congiunti e comprensione da parte del medico e del paziente, poiché la colite è un disturbo cronico che è difficile da trattare e a volte ci vogliono anni.

Classificazione della colite

  • Acuto, cronico (a valle)
  • Secondario primario (per origine)
  • Per posizione: totale (pantolite), segmentale (tifo, trasverso, sigmoidite, rettosigmoidite, proctite).
      • Colite causale Inserire qui l'intera classificazione per motivi diversi dall'ulcera non specifica (con modifiche), aggiungendo colite membranosa (sullo sfondo di Clostridia dopo un ciclo di antibiotici, ad esempio Macrolidi)
      • Colite non specifica: ulcerosa, granulomatosa, ischemica.
      • Lesioni funzionali del colon: IBS, costipazione spastica, costipazione atonica, diarrea funzionale.

Sintomi intestinali di colite

  • Sensazioni di dolore

Il dolore nella colite intestinale cronica è di solito doloroso, sordo, localizzato nell'addome inferiore, di solito a sinistra. A volte il dolore è diffuso, senza una chiara localizzazione. Un aumento del dolore si osserva dopo un clistere purificante, mangiare, agitare, camminare svelto e il sollievo arriva dopo la defecazione, il passaggio di gas.

Questo sintomo di colite non è il principale che indica questa malattia, poiché il disturbo delle feci sotto forma di costipazione, diarrea, diarrea alternata e costipazione è caratteristico di quasi tutte le malattie del tratto intestinale. L'unica caratteristica distintiva della colite è che c'è una miscela di sangue e muco.

Tenesmo è un falso impulso a defecare, spesso con colite, questo bisogno può finire solo nel muco. Spesso, l'infiammazione dell'intestino crasso si verifica come proctosigmoidite o proctite, le cui cause sono costipazione persistente, abuso di lassativi, pulizia e clisteri terapeutici, nonché infezione intestinale acuta. Quando la colite si sviluppa nel retto e nel colon sigmoideo, il dolore è localizzato sul lato sinistro e i falsi desideri infastidiscono i pazienti soprattutto spesso di notte, mentre le feci assomigliano spesso alle feci degli ovini con muco, pus e sangue.

  • Flatulenza e gonfiore

Molti pazienti avvertono anche flatulenza, pesantezza all'addome, gonfiore.

Sintomi della colite ulcerosa

Ogni malattia in ciascun caso clinico procede in modo diverso, tutti i segni sono molto individuali e dipendono dal grado di danno intestinale, dall'età della persona, dalle malattie concomitanti. Con la colite ulcerosa dell'intestino, i sintomi possono anche essere luminosi o lievi..

In alcuni pazienti, la colite non si manifesta a lungo, solo a volte un'esacerbazione può manifestarsi con sangue latente o sangue evidente nelle feci, mentre una persona può associare un sintomo simile a una manifestazione di emorroidi (vedere come trattare le emorroidi a casa) e ritardi con una visita a un medico e condurre un esame approfondito.

In altre situazioni con colite ulcerosa, il paziente viene urgentemente ricoverato in ospedale con sintomi di incontinenza fecale, diarrea con sangue, febbre, debolezza generale, dolore e tachicardia:

  • Incontinenza fecale, specialmente frequente bisogno di defecare, lieve diarrea nel 60% dei pazienti, fino a 20 volte al giorno
  • Muco, pus, sangue nelle feci. Il sangue può variare da insignificante, trovato solo sulla carta igienica, a feci sanguinanti
  • Il 20% ha costipazione, indicando infiammazione del sigmoide o del retto
  • Anche il falso impulso a defecare è caratteristico, mentre spesso si verifica solo la secrezione di muco, pus e sangue
  • Gonfiore, segni di intossicazione generale, se l'infiammazione è grave o un'ampia area di danno, quindi tachicardia, disidratazione, febbre alta, vomito, perdita di appetito.
  • Ogni 10 pazienti possono sviluppare sintomi non correlati al tratto gastrointestinale: formazione di trombi, disturbi visivi, lesioni articolari, reazioni cutanee sotto forma di eruzione cutanea o su mucose, disfunzione del fegato e della cistifellea. Queste manifestazioni possono precedere le manifestazioni della colite intestinale e non possono essere associate a danni intestinali.

Diagnosi differenziale di colite

Tra i metodi diagnostici si possono distinguere quelli di laboratorio e quelli strumentali:

I metodi di laboratorio per la diagnosi della colite sono un esame del sangue generale, che può indicare un processo infiammatorio (alti numeri di piastrine, leucociti, bassa emoglobina e ESR elevato), un coprogramma: può determinare sangue occulto, leucociti ed eritrociti, colture batteriche di feci per dissenteria, tubercolosi e infezioni ecc., diagnostica PCR - determinazione dell'invasione elmintica o della lesione virale, valutazione di autoanticorpi o pANCA, nonché un parametro come la calprotectina fecale.

Le manipolazioni diagnostiche strumentali includono: l'irrigoscopia a contrasto è una radiografia con un agente di contrasto che può escludere tumori, restringimenti, la colonscopia fibroile è un esame endoscopico che consente di chiarire l'estensione della colite, la sua natura, ti consente anche di prendere biopath per l'esame istologico. Sulla base dell'istologia, è importante che la colite dell'intestino identifichi o escluda la presenza di alterazioni precancerose o cancerose. È anche possibile eseguire un'ecografia, che può rivelare ingrossamento dell'intestino o ispessimento delle pareti intestinali o idro RM.

  • Un proctologo per escludere la paraproctite, le crepe nell'ano o le emorroidi dovrebbe condurre un esame digitale dell'ano e del retto.
  • I segni della colite cronica dell'intestino sono gli stessi della discinesia dell'intestino crasso, l'enterite.
  • Gli ultrasuoni degli organi addominali, i test di funzionalità epatica determinano l'infiammazione del pancreas, della cistifellea e del fegato.
  • La colite in termini di sintomi e quadro clinico è molto simile alle neoplasie maligne dell'intestino crasso, pertanto è necessario eseguire una biopsia di aree sospette dell'intestino al fine di determinare o escludere la natura oncologica dei cambiamenti.

Trattamento della colite intestinale

Con un'esacerbazione della colite cronica o acuta, il trattamento deve essere effettuato in un ospedale nel dipartimento di proctologia, se viene scoperta la natura infettiva della colite, quindi in reparti specializzati di malattie infettive negli ospedali.

Il rispetto di una dieta per qualsiasi malattia gastrointestinale è parte integrante del trattamento. E la colite intestinale non fa eccezione. La regola più importante della nutrizione medica è l'esclusione delle sostanze irritanti meccaniche, cioè delle fibre grossolane, vale a dire che non è possibile mangiare frutta a guscio, semi, verdure crude, crusca, legumi e anche escludere dalla dieta tutte le sostanze chimiche irritanti: cibi salati, speziati, acidi, in salamoia, affumicati. Pasti 4-5 volte al giorno, è consentito cuocere a vapore tutto, cucinare verdure, è preferibile mangiare cibi grattugiati, dovresti abbandonare completamente il latte, il cavolo in qualsiasi forma. Monitora la normale assunzione giornaliera di liquidi.

  • Con la natura infettiva della colite, è indicato il trattamento con agenti antimicrobici

Per sopprimere la riproduzione di agenti infettivi, vengono prescritti brevi cicli di antibiotici Rifaximin (Alpha Normix), Tsifran, nonché Enterofuril, ecc., Questi farmaci sono prescritti solo da un medico secondo le indicazioni.

  • Quando vengono rilevati parassiti, vengono prescritti antielmintici (vedere i medicinali per i vermi per bambini e adulti)
  • Con una forte sindrome del dolore, vengono mostrati antispasmodici - Papaverina, No-shpa, con spasmi gravi, possono essere prescritti anticolinergici.
  • Per la proctite e la proctosigmoidite, viene eseguito il seguente trattamento locale

Producono microclysters con erbe medicinali - calendula, camomilla, protorgol, tannino. Quando la proctite mostra supposte con anestesia, belladonna, astringenti.

  • Se la colite è accompagnata da diarrea o costipazione

Per fermare la diarrea, è necessario includere nel regime di trattamento dell'involucro della colite intestinale, agenti astringenti all'interno, come infusioni di corteccia di quercia, tanalbin, argilla bianca, nitrato di bismuto, ecc. In caso di costipazione cronica, l'idrocolonoterapia può essere prescritta.

  • Correzione della microflora intestinale

Dopo il corso principale del trattamento, vengono prescritti enterosorbenti: Polysorb, Enterosgel, carbone attivo, Polyphepan, Filtrum STI, anche probiotici per ripristinare la normale microflora (vedere l'elenco dei probiotici, analoghi di Linex), preparati enzimatici, se viene diagnosticata una carenza enzimatica.

  • Per la colite ulcerosa dell'intestino, il trattamento è più potente, difficile, costoso

I farmaci sono prescritti solo da un medico qualificato, questi farmaci hanno molti effetti collaterali, controindicazioni e dovrebbero essere assunti sotto la supervisione di uno specialista in un ospedale - questi sono farmaci sotto forma di supposte, clisteri pronti, compresse contenenti acido 5acetilsalicilico - Mezavant, Salofalk, Mesacol, Pentasa. Possono essere prescritte terapie biologiche - Adalimumab (Humira), Infliximab (Remicade). Rigorosamente secondo le indicazioni, è possibile utilizzare preparati a base di corticosteroidi sotto forma di supposte, contagocce rettali, compresse - Prednisolone, Idrocortisone, Metilprednisolone, nonché immunosoppressori - Metotrexato, Ciclosporina, Azatioprina.

  • Nella colite cronica, si osserva un buon effetto dal normale trattamento termale.

Colite

La colite è una malattia infiammatoria del colon risultante da una lesione infettiva, ischemica, farmacologica o di altro tipo. La colite si verifica con dolore, indigestione (costipazione, diarrea), flatulenza, tenesmo. Come parte della diagnosi, vengono esaminate le feci (coprogramma, coltura batterica, elminti e protozoi), irrigoscopia, colonscopia con biopsia della mucosa del colon. Il trattamento è prescritto tenendo conto della forma eziologica della malattia, comprende dieta, etiotropica (antibatterica, antielmintica e altra terapia), assunzione di enzimi ed eubiotici, fitoterapia, fisioterapia e balneoterapia.

ICD-10

Informazione Generale

La colite si riferisce a malattie dell'apparato digerente, caratterizzate dallo sviluppo dell'infiammazione nella mucosa della parete del colon. Distingue tra colite acuta e cronica. La colite acuta è caratterizzata da dolore addominale, flatulenza, presenza di muco e strisce di sangue nelle feci, nausea, voglia di defecare. Possono svilupparsi una forma cronica, lesioni intestinali ulcerative, sanguinamento, a volte cancerofobia.

La colite cronica è un cambiamento patologico nella struttura della mucosa a seguito di un prolungato processo infiammatorio e distrofia dei tessuti interessati, in relazione al quale si verificano violazioni delle funzioni motorie e secretorie dell'intestino crasso. La colite cronica è una malattia abbastanza comune del tratto digestivo, spesso l'infiammazione del colon è accompagnata da un danno all'intestino tenue.

Circa un terzo dei pazienti con colite cronica nota varie infezioni intestinali (spesso dissenteria e salmonellosi) come causa del suo sviluppo. In molti casi, la malattia si sviluppa sullo sfondo della disbiosi (ad esempio, dopo un lungo ciclo di terapia antibiotica), a causa della malnutrizione, una tendenza all'inattività fisica e l'abuso di alcol.

Cause di colite

Le cause della patologia possono essere associate a una violazione del regime e della natura dell'alimentazione (abitudini alimentari improprie, nutrizione irregolare irrazionale, abuso di alcol, assunzione di alimenti di scarsa qualità). La colite può verificarsi come una complicazione di malattie del tratto gastrointestinale (gastrite cronica, pancreatite, epatite), nonché nell'intossicazione alimentare e infezione da infezioni intestinali.

L'assunzione di molti farmaci può avere un effetto negativo sulla flora intestinale, la disbiosi iatrogena può, a sua volta, causare processi infiammatori nell'intestino crasso. Inoltre, i farmaci che interrompono l'equilibrio acido-base nel lume intestinale possono contribuire alla colite. A volte le cause della malattia infiammatoria intestinale sono anomalie dello sviluppo congenite e compromissione funzionale..

Classificazione

La colite è divisa in infettiva (colite con shigellosi, salmonellosi, micobatteriosi, colite tubercolare, ecc.), Alimentare (associata a disturbi alimentari), esogena tossica (con intossicazione prolungata con vapore di mercurio, fosforo, composti dell'arsenico, ecc.) E endogeno (con intossicazione con prodotti catabolici, ad esempio urato per la gotta), medicinale (sviluppato dopo l'uso di droghe: lassativi, aminoglicosidi, antibiotici).

Si distingue anche la colite allergica (reazione allergica a componenti alimentari, farmaci, alcuni batteri o prodotti del loro metabolismo) e meccanica (con costipazione cronica, abuso di clisteri, supposte rettali a seguito di regolare irritazione meccanica della mucosa). Spesso ci sono diversi fattori eziologici che contribuiscono allo sviluppo dell'infiammazione nell'intestino crasso, quindi possiamo parlare di colite combinata.

Sintomi di colite

L'infiammazione cronica è caratterizzata da manifestazioni cliniche come dolore addominale, disturbo di defecazione, tenesmo. La sindrome del dolore con colite è caratterizzata da dolore sordo e dolente nella parte inferiore e laterale dell'addome (spesso sul lato sinistro), oppure il paziente non può localizzare chiaramente la fonte del dolore (dolore addominale diffuso). Dopo aver mangiato, il dolore di solito aumenta e diminuisce dopo un movimento intestinale e il passaggio di gas. Inoltre, camminare, tremare e un clistere purificante possono provocare un aumento del dolore. Può anche esserci una sensazione di pesantezza nell'addome, gonfiore, flatulenza.

I disturbi delle feci si verificano più spesso sotto forma di costipazione, ma può esserci anche un'alternanza di costipazione e diarrea. La colite cronica è caratterizzata da diarrea con secrezione di feci acquose striate di muco (a volte si può notare sangue). Può verificarsi tenesmo - falso impulso a defecare. A volte l'impulso di avere un movimento intestinale termina con il muco. In un processo infiammatorio acuto, tutti i suddetti sintomi sono più pronunciati, la diarrea prevale sulla costipazione.

L'infiammazione dell'intestino crasso si sviluppa più spesso nelle sue sezioni terminali (proctite e proctosigmoidite). Spesso la causa della colite in questi casi è un'infezione intestinale acuta (dissenteria) o costipazione cronica. Inoltre, la proctosigmoidite è un risultato frequente dell'abuso di clisteri detergenti e terapeutici, l'uso di lassativi.

Con questa forma di colite, il dolore è localizzato nella regione iliaca sinistra, si verifica tenesmo frequente e doloroso, soprattutto di notte. Le feci, di regola, sono scarse, possono essere come feci di pecora, contengono grandi quantità di muco, meno spesso sangue e pus. Alla palpazione dell'addome, si nota dolore nell'area di proiezione del colon sigmoideo. A volte palpabile malformazione congenita - anello sigma aggiuntivo.

Diagnostica

Il complesso di misure diagnostiche obbligatorie per sospetta colite comprende macro e microscopia delle feci, coprogramma, rilevazione di uova di elminto, semina batterica delle feci. La CBC viene eseguita per verificare la presenza di segni di infiammazione.

Le caratteristiche anatomiche e funzionali dell'intestino crasso sono visualizzate mediante irrigoscopia a contrasto. La colonscopia consente di esaminare a fondo lo stato della mucosa in tutto il colon. Inoltre, la colonscopia consente di eseguire biopsie della mucosa intestinale per un ulteriore esame istologico. Per escludere emorroidi, ragade anale, paraproctite e altre patologie, viene mostrato un esame da un proctologo con un esame delle dita dell'ano.

La diagnosi differenziale della colite cronica viene eseguita con discinesia dell'intestino crasso. Tuttavia, si deve ricordare che un disturbo a lungo termine della motilità intestinale può essere complicato da un processo infiammatorio. Abbastanza spesso, il quadro clinico della colite può accompagnare un tumore in via di sviluppo dell'intestino crasso. Per escludere tumori maligni, viene eseguita la biopsia di tutte le aree sospette della parete intestinale.

Inoltre, distinguono tra colite ed enterite. A volte c'è un'infiammazione di entrambe le parti dell'intestino. I dati per la diagnosi differenziale di colite cronica e malattie del tratto digestivo superiore sono forniti da esami endoscopici (colonscopia, fibrogastroduodenoscopia), ultrasuoni degli organi addominali e test funzionali per identificare i marker di infiammazione del fegato e del pancreas.

complicazioni

La colite può portare alla perforazione della parete intestinale con lo sviluppo di peritonite (una complicanza caratteristica della colite ulcerosa non specifica grave), sanguinamento intestinale, che contribuisce allo sviluppo di anemia, ostruzione intestinale a causa della formazione di aderenze, stenosi, cicatrici.

Trattamento della colite

La colite cronica durante un'esacerbazione è consigliabile essere curata in un ospedale, nel dipartimento di proctologia. La colite di natura infettiva viene trattata in reparti infettivi specializzati. Un elemento essenziale nel trattamento della colite cronica è l'adesione a una dieta sana. Allo stesso tempo, tutti gli alimenti che possono irritare meccanicamente o chimicamente la mucosa intestinale sono esclusi dalla dieta, il cibo viene consumato in forma di purea, con una frequenza di almeno 4-5 volte al giorno. Inoltre, al fine di escludere la fermentazione dell'acido lattico, si raccomanda ai pazienti di rifiutare il latte, al fine di ridurre la formazione di gas, cavoli, legumi.

Per i prodotti da forno è consentito il pane integrale non zuccherato. Si consiglia di utilizzare carne e pesce al vapore di varietà a basso contenuto di grassi. Quando i sintomi clinici espressi si attenuano, la dieta viene gradualmente espansa. Per combattere la costipazione, si consiglia di includere nella dieta verdure bollite, purea di frutta (gelatina) e pane con crusca. L'olio vegetale e una quantità sufficiente di liquido consumato al giorno aiutano a migliorare il passaggio delle masse intestinali. È indesiderabile mangiare frutta e verdura crude nel periodo acuto della malattia. Vale anche la pena rinunciare a cibi refrigerati, cibi a base di acido lattico e cibi ricchi di acido. Per regolare la secrezione di liquido nell'intestino, limitare l'uso di sale da cucina.

Nel caso della natura infettiva della colite e per sopprimere la flora batterica patogena che si è sviluppata a causa della disbiosi, la terapia antibiotica viene prescritta in brevi corsi (ciprofloxacina, nifuroxazide, rifaximina). La prescrizione di medicinali è fatta solo da uno specialista. L'identificazione di uova di vermi è un'indicazione per la nomina di antielmintici. Per alleviare il dolore, vengono prescritti antispasmodici (drotaverina, papaverina).

Nel trattamento della proctosigmoidite, la terapia locale è utile: microclysters con decotti di camomilla, calendula, tannino o protargol. Per la proctite, vengono prescritte supposte rettali con belladonna, anestesia per alleviare il dolore grave, vengono prescritti astringenti (ossido di zinco, xeroforma). Con la diarrea, vengono prescritti internamente agenti astringenti e avvolgenti (tannino + albumina, nitrato di bismuto, argilla bianca, un decotto di corteccia di quercia, altri decotti e infusi di tasse contenenti componenti abbronzanti). Per costipazione, è indicata l'idrocolonoterapia. Crampi gravi con colite possono essere un'indicazione per la nomina di anticolinergici.

Oltre ai fondi di cui sopra, possono essere prescritti per colite, enterosorbenti (per combattere la flatulenza), preparati enzimatici (in caso di indigestione a causa di carenze enzimatiche), eubiotici (per correggere la disbiosi). Un buon effetto nel trattamento della colite cronica è dato dal regolare trattamento termale, la balneoterapia.

Previsione e prevenzione

Il complesso di misure preventive per prevenire la colite comprende una dieta razionale equilibrata, la rilevazione e il trattamento tempestivi delle malattie dell'apparato digerente, le misure del regime sanitario e igienico e il rispetto delle norme di sicurezza nelle industrie associate a veleni chimici pericolosi.

La prevenzione delle esacerbazioni nelle persone che soffrono di malattie croniche dell'intestino crasso, inoltre, include un follow-up regolare da parte di uno specialista in proctologia clinica. La capacità lavorativa dei pazienti con questa patologia è limitata, dovrebbero evitare uno sforzo fisico eccessivo, stress psico-emotivo e attività associate a frequenti viaggi d'affari e contribuire a una violazione della dieta. La prognosi con rilevazione tempestiva e aderenza alle raccomandazioni mediche per il trattamento della colite cronica è favorevole.

Quando passa la colite del colon. Infiammazione del colon: sintomi di colite

L'intestino crasso è la parte finale del tratto digestivo umano.

Il suo compito principale è considerato l'assorbimento di alimenti e liquidi trasformati..

Per questo motivo, il colon è molto spesso esposto a varie malattie. Consideriamo più in dettaglio i sintomi dell'infiammazione del colon o della colite, nonché i metodi per eliminare questo disturbo.

Cause di infiammazione del colon

Il motivo principale per lo sviluppo della colite è considerato una violazione delle sue funzioni, che si verificano nella mucosa intestinale. Questo di solito è il caso di una recente infezione batterica grave o dopo avvelenamento. Inoltre, i seguenti fattori possono causare colite:

1. La presenza di infezioni croniche nel tratto gastrointestinale, che di volta in volta peggiorano, causando complicazioni sotto forma di colite.

2. Lesione elmintica dell'intestino.

3. Predisposizione ereditaria di una persona all'infiammazione del colon.

4. Carcinoma progressivo del colon e altre patologie oncologiche del tratto digestivo.

6. Assunzione frequente di bevande alcoliche.

7. Esaurimento nervoso o fisico.

8. Immunità indebolita.

9. Trattamento a lungo termine con antibiotici e altri farmaci "pesanti" per il corpo.

10. Stagnazione nella piccola pelvi.

11. Gravi disturbi circolatori nell'intestino.

12. Nutrizione umana impropria (sovralimentazione frequente, mangiare cibo spazzatura, cibo secco, ecc.).

In presenza dei suddetti fattori predisponenti a questa malattia, le difese del corpo umano si esauriscono, rendendolo più vulnerabile ai processi infiammatori nell'intestino. Allo stesso tempo, la colite è abbastanza spesso asintomatica per lungo tempo, causando solo occasionalmente scoppi di dolore o diarrea.

Allo stesso tempo, è importante sapere che è necessario identificare la colite il più presto possibile, mentre non ha ancora avuto il tempo di assumere una forma cronica, altrimenti le condizioni della persona peggioreranno molto e il trattamento sarà più lungo.

Sintomi e tipi di infiammazione del colon

L'infiammazione acuta del colon ha i seguenti sintomi:

1. Dolore all'addome, che può verificarsi dopo l'atto di defecazione, attività fisica o semplicemente in uno stato calmo di una persona. La natura del dolore è forte, crampi, tagli e pressioni. Localizzazione del sintomo: basso addome, schiena, regione lombare e ano.

Spesso la sindrome del dolore con colite è permanente. Può essere rintracciato in modo particolarmente chiaro se il paziente ha ulteriori malattie del tratto gastrointestinale (ragade anale, emorroidi, paraproctite, ecc.).

In alcuni casi, il dolore è così forte che la persona non riesce a sopportarlo. In questo caso, ha urgente bisogno di prescrivere potenti analgesici..

2. La comparsa di secrezione mucosa dall'ano può essere osservata sia dopo un movimento intestinale, sia proprio mentre si cammina.

3. Lo scarico sanguinante dall'ano può avvenire dopo un movimento intestinale. Ciò indicherà uno stadio avanzato di colite..

4. L'anemia si sviluppa con sanguinamento cronico. Questo di solito si verifica con lo sviluppo del cancro intestinale..

5. La costipazione è anche una compagna frequente di colite. In questo stato, una persona potrebbe non avere un movimento intestinale fino a diverse settimane. Questo sintomo è considerato uno dei più importanti nelle malattie del colon. La costipazione è spiegata da una violazione della pervietà dell'intestino crasso e da un malfunzionamento nel suo lavoro.

6. Il gonfiore può verificarsi con costipazione e feci normali. Si sviluppa spesso sullo sfondo della flatulenza. Questo sintomo è associato all'assunzione di antibiotici che interrompono la microflora intestinale. Il gonfiore può anche essere osservato con disbiosi, che ha provocato infiammazione intestinale..

7. Movimenti intestinali turbati (diarrea).

8. Si osserva un aumento della temperatura corporea con colite infettiva.

9. Debolezza e mal di testa.

10. Perdita di appetito.

11. La comparsa di tenesmo (frequente falso impulso a defecare). Si sviluppano a seguito di spasmo riflesso del colon distale..

La forma cronica di colite ha un decorso meno acuto. Tutti i sintomi sono meno gravi. In questo stato, il paziente osserverà le seguenti manifestazioni:

1. Cambiamenti nei parametri clinici del sangue (aumento degli eritrociti, aumento dei leucociti come primo segno di infiammazione).

2. Dolore addominale cronico e dopo l'atto di defecazione.

3. Combinazione variabile frequente di costipazione e diarrea (sindrome dell'intestino irritabile con colite).

4. Osservazione del dolore nell'area addominale senza chiara localizzazione.

5. Migliore formazione di gas.

6. La comparsa di feci con un forte odore sgradevole.

7. Deterioramento generale dello stato di salute del paziente. Con la colite cronica, una persona diventa letargica, letargica ed esausta. Potrebbe aver esacerbato altre malattie croniche del tratto gastrointestinale, spesso nevrosi e mal di testa..

Per sua fisiologia, la colite è il nome generale di diverse malattie del colon, ognuna delle quali può essere accompagnata dai propri sintomi..

Si distinguono i seguenti tipi di colite:

1. Colite ulcerosa (forma non specifica). Di solito si verifica nelle persone con una predisposizione ereditaria a questa patologia o per l'effetto di un irritante sull'intestino. Come mostrano le statistiche, la colite ulcerosa viene spesso rilevata nelle persone di età compresa tra i venti e i quaranta..

La colite ulcerosa presenta i seguenti sintomi:

Disagio articolare;

Sanguinamento abbondante dal retto;

Scarico purulento dal retto;

Si ritiene che il principale pericolo di questa forma di colite aumenti il ​​rischio di formazione di patologie oncologiche e perforazione intestinale..

2. La colite spasmodica si verifica a causa di spasmi intestinali. In questo stato, una persona può provare dolore, gonfiore e difficoltà a defecare. Nella maggior parte dei casi, tale colite è provocata da stress e grave tensione nervosa. Guarisce abbastanza rapidamente.

3. La forma pseudomembranosa di colite si sviluppa a causa dell'ingresso di agenti patogeni nell'intestino. I sintomi di questa infiammazione del colon sono:

Diarrea violenta con feci acquose e muco;

Debolezza e brividi;

Frequente bisogno di usare la toilette;

Calo della pressione sanguigna;

Malattia metabolica;

4. L'enterocolite è accompagnata da gravi danni allo strato mucoso del colon. Si sviluppa dopo che è entrata un'infezione. L'enterocolite presenta i seguenti sintomi:

La formazione di placca bianca sulla lingua;

Aumento della temperatura corporea;

Crampi allo stomaco.

Infiammazione del colon: diagnosi e trattamento

Quando compaiono i primi segni di colite, dovresti consultare un medico (gastroenterologo o proctologo) il prima possibile. Dopo il primo esame e la palpazione dell'addome, il medico prescriverà le seguenti procedure diagnostiche obbligatorie:

1. Emocromo completo.

2. Analisi generale delle urine.

3. Esame del sangue biochimico avanzato.

4. Analisi per il livello di zucchero.

5. Ultrasuoni della cavità addominale.

Il trattamento dell'infiammazione del colon viene selezionato in base al tipo di colite, ai sintomi e al grado di abbandono. La terapia farmacologica tradizionale prevede la nomina di tali gruppi di farmaci:

1. Gli antibiotici sono usati per virus e infezioni. La durata della loro assunzione e la dose è selezionata individualmente per ciascun paziente.

2. Medicine antivirali.

4. Gli antispasmodici (No-shpa) vengono utilizzati per alleviare gli spasmi. In questo caso, il farmaco può essere assunto sotto forma di compresse o iniettato. Puoi anche usare supposte rettali per i crampi..

5. In caso di avvelenamento, vengono prescritti sorbenti (Enterosgel).

6. Gli antistaminici sono usati per rilassare la parete intestinale (Bacromat).

7. In caso di diarrea abbondante, viene prescritto cloruro di sodio per via endovenosa per evitare la disidratazione..

8. Gli enzimi sono necessari per ripristinare la funzione intestinale (Festal, Mezim, Pancreatin).

9. I sedativi e gli antidepressivi sono usati quando la colite ha causato stress.

10. In casi avanzati, sono prescritti glucocorticosteroidi.

Oltre alla terapia farmacologica, il paziente deve seguire una dieta (tabella numero 4). Fornisce un rifiuto completo di cibi grassi, farinacei, salati, affumicati e acidi. Il cibo deve essere ben cotto e grattugiato.

Per diagnosticare e scegliere le tattiche di trattamento, è necessario consultare un gastroenterologo o un proctologo. Il collegamento principale nel trattamento dell'infiammazione del colon è la dieta..

Le ragioni

La colite si sviluppa sullo sfondo dell'influenza negativa dei seguenti fattori:

Il meccanismo di sviluppo dei sintomi dell'infiammazione dell'intestino crasso è semplice: a causa dell'influenza di un fattore patogenetico, muoiono interi gruppi di cellule dell'organo mucoso, aumenta l'afflusso di sangue in quest'area, edema locale, iperemia e dolore - la funzione dell'intestino crasso è compromessa.

Sintomi di infiammazione

I sintomi dell'infiammazione del colon saranno diversi per ciascun paziente..

  • dolore addominale;
  • dolore all'ano;
  • secrezione mucosa e mucopurulenta dall'ano;
  • tracce di sangue nelle feci;
  • emoglobina bassa nel sangue;
  • stipsi;
  • diarrea;
  • flatulenza;
  • tenesmo: falso impulso a defecare;
  • gas e incontinenza fecale.

Il dolore addominale è il sintomo principale dell'infiammazione del colon. Ma poche persone prestano attenzione a questo sintomo. La maggior parte delle persone tratta il dolore addominale come normali crampi e ricorre a un analgesico o antispasmodico.

Il dolore nel retto o nell'ano diventa il prossimo sintomo dell'infiammazione del colon. Come risultato del processo infiammatorio sulla mucosa intestinale, i tessuti dell'organo iniziano a gonfiarsi e reagiscono bruscamente a qualsiasi passaggio di detriti alimentari trasformati attraverso il colon..

Lo scarico di un carattere mucoso e mucopurulento si trova sullo sfondo di un'esacerbazione. Questa condizione è caratterizzata dalla comparsa di formazioni ulcerative sulla mucosa dell'organo. Dopo un movimento intestinale, nelle feci si possono vedere tracce di sangue, muco e pus. Qualsiasi sanguinamento, anche minore, può significare che la malattia può innescare lo sviluppo di emorroidi.

Lo stato di anemia può essere causato da una significativa perdita di sangue nell'intestino crasso. In questo caso, il flusso sanguigno negli organi addominali è disturbato, la pressione sanguigna diminuisce drasticamente e si sviluppa intossicazione del corpo.

Costipazione e problemi di pervietà intestinale possono essere persistenti o alternati a diarrea e incontinenza fecale a causa dell'irritazione del tessuto del colon interessato.

La flatulenza è un sintomo adiacente di infiammazione del colon, che si manifesta su uno sfondo di ostruzione intestinale o costipazione. Allo stesso tempo, i processi metabolici soffrono, l'intestino non può svolgere la sua funzione principale - per elaborare i detriti alimentari, questo diventa la causa dell'aumentata formazione di gas.

Il tenesmo è un altro sintomo dell'infiammazione del colon, che significa ripetuto ma falso bisogno di svuotare le viscere. Le feci con tenesmo possono essere presenti in una quantità molto piccola o per niente.

Trattamento

Il trattamento dei sintomi dell'infiammazione del colon dipende dal quadro clinico della malattia e dalla sua negligenza..

La terapia tradizionale prevede l'assunzione dei seguenti gruppi di farmaci:

  1. Antibiotici, se la causa della colite è contagiosa. Il medico può prescrivere Levomicetina, Alfa Normix, Furazolidone, ecc. Il corso del trattamento e il dosaggio del farmaco sono selezionati individualmente.
  2. Farmaci antielmintici - Dekaris o Vermox. Assegnato durante il rilevamento di invasione elmintica.
  3. Antispasmodici - Drotaverina cloridrato, No-shpa, Papaverina. Gli antispasmodici possono essere somministrati per via orale o per iniezione.
  4. Sorbenti - Enterosgel, carbone attivo. Prescritto in presenza di sintomi di intossicazione, dopo avvelenamento.
  5. Antistaminici - Suprastin, Tavegil. La loro ricezione è indicata per alleviare il gonfiore della parete del colon e rilassarla..
  6. Preparati enzimatici -,.
  7. Glucocorticosteroids - Cortonisole. Usato per trattare i sintomi dell'infiammazione del colon come ultima risorsa.
  8. Farmaci antidiarroici - Loperamide, Imodio. Può eliminare i sintomi della colite in casi non complicati.
  9. Multivitaminici. Indispensabile per ricostituire vitamine e minerali persi a causa di diarrea e disturbi intestinali.
  10. Sedativi e antidepressivi. Utilizzato nei casi in cui la colite era causata dallo stress.

Il trattamento dei sintomi dell'infiammazione dell'intestino crasso con rimedi popolari può essere avviato con il permesso del medico, in parallelo con il corso della terapia farmacologica.

Un decotto di iperico ha un effetto positivo sulla condizione dell'intestino con colite: 2 cucchiai. l. Versare 200 ml di acqua bollente sulle piante, lasciare per 6 ore in un thermos o sotto un coperchio. Prendi 1 cucchiaino. 3 volte al giorno.

È anche utile un decotto di rosa canina o frutta secca: puoi bere quantità illimitate durante il giorno. Il succo di barbabietola appena spremuto mescolato in proporzioni uguali con olio d'oliva ha un effetto curativo. Devi bere la miscela risultante al mattino a stomaco vuoto, dopo 30 minuti puoi fare colazione.

Puoi usare un decotto di camomilla, che ha effetti antinfiammatori, antispasmodici e calmanti sul sistema digestivo. One Art. l. infiorescenze di camomilla secca versare 200 ml di acqua bollente, lasciare per 1 ora in un contenitore sigillato e bere 1/3 di tazza durante il giorno.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi, il trattamento dei sintomi dell'infiammazione del colon è suscettibile alla terapia farmacologica. Ma gli esperti ritengono che la colite sia più facile da prevenire che da curarla. E il metodo principale per prevenire questa malattia è una dieta sana o una dieta equilibrata..

È importante essere attenti allo stato dell'apparato digerente, per monitorare il peso. Tutti dovrebbero sapere cosa può causare un processo infiammatorio nell'intestino.

Qualsiasi interruzione nel funzionamento degli organi del tratto gastrointestinale (costipazione, diarrea, flatulenza, ecc.) Deve essere eliminata con i metodi più delicati: l'uso moderato di medicinali o con l'aiuto della medicina tradizionale.

Dieta per l'infiammazione

Trattare i sintomi dell'infiammazione del colon e trattare altre malattie dell'apparato digerente richiede sempre una dieta. È parte integrante della terapia.

Poiché la mucosa dell'intestino crasso è irritata durante la colite, è importante non irritarla ancora di più, quindi l'obiettivo della terapia dietetica è ridurre al minimo il carico sull'organo, mantenendo le basi di una dieta equilibrata, arricchita con tutti i nutrienti e gli oligoelementi necessari.

Con la colite sono vietati i seguenti gruppi alimentari:

  • frutta e verdura cruda;
  • sottaceti, piatti salati e affumicati;
  • crusca, noci, semi;
  • cibi acidi e dolci;
  • cibo fritto.

Tutto il cibo che arriva sul tavolo a una persona con colite deve essere trattato termicamente, stufato o cotto a vapore. Il cibo dovrebbe essere morbido, purificato se possibile.

Devi mangiare almeno 6 volte al giorno, non puoi mangiare troppo e morire di fame. Si sconsiglia di consumare cibi lassativi e gassosi come legumi, cavoli, latte, prugne e altro. La colite richiede il rispetto del regime di consumo, poiché sullo sfondo della malattia c'è spesso una minaccia di disidratazione.

Dopo aver deciso le tattiche del trattamento dei sintomi dell'infiammazione del colon e della dieta, è possibile ottenere la remissione della malattia in breve tempo. È importante attenersi alle raccomandazioni del medico, monitorare il proprio benessere e osservare misure preventive. Solo un atteggiamento competente nei confronti della malattia migliorerà la salute ed eviterà il suo ripetersi.!

Video utile sui sintomi e sul trattamento della colite

Quando si sviluppa l'infiammazione intestinale, i sintomi e il trattamento della patologia saranno individuali per tutti. Allo stesso tempo, in ogni caso specifico, solo uno specialista può prescrivere il trattamento corretto, quindi contattare un istituto medico è un prerequisito per sbarazzarsi del disturbo che è sorto.

A proposito, l'infiammazione dell'intestino crasso stesso è una designazione che descrive la presenza di infiammazione nella mucosa di uno o più compartimenti intestinali. L'infiammazione dell'intestino nelle donne e negli uomini si verifica ugualmente spesso, mentre l'età non ha importanza.

Perché si verifica un disturbo, quali sintomi ti disturbano e come trattare un disturbo del colon - ne parleremo più avanti.

1 patogeni

L'infiammazione del colon può verificarsi a causa dell'influenza di vari fattori, che sono classificati nei seguenti gruppi:

  1. Predisposizione genetica: la mancanza ereditata di elementi dello stomaco e alcune malattie infiammatorie possono colpire i genitori e quindi i loro figli.
  1. Dieta disturbata: consumo frequente di cibi grassi, eccesso di cibo, cibi piccanti e fritti causano infiammazione in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, spesso nelle sue parti superiori (e).
  1. Circolazione sanguigna anormale nei vasi delle pareti intestinali a causa del restringimento del canale arterioso e anomalie aterosclerotiche.
  1. Danni all'ambiente intestinale: la superiorità della flora patogena diventa la causa del processo infiammatorio nella mucosa.

Il sistema di sviluppo del processo infiammatorio si riferisce al fatto che, a causa dell'influenza di un fattore patogeno, le cellule della mucosa muoiono, l'afflusso di sangue nell'area diventa più intenso (iperemia), appare un malfunzionamento (i nutrienti non vengono assorbiti, le cellule dell'area malata non producono sostanze) e dolore.

L'infiammazione del colon è divisa in diversi tipi, a causa della localizzazione del focus infiammatorio:

L'infiammazione dell'intestino tenue è determinata, il fenomeno tende a verificarsi solo in un'area separata o danneggia l'intero intestino tenue.

Il disturbo si nota solo nel duodeno. La patologia inizia nella prima sezione dell'intestino tenue o del bulbo duodenale (in questa area, lo stomaco passa nell'intestino tenue).

Esiste un processo infiammatorio dei linfonodi intestinali. Spesso virus e infezioni sono provocatori della malattia..

Si nota un processo infiammatorio dell'intestino crasso. Il fenomeno si sviluppa a causa di processi autoimmuni, infezioni. L'infiammazione della mucosa è anche chiamata colite. Di norma, l'intero intestino crasso è interessato, ma si verifica un processo infiammatorio nella parte inferiore dell'intestino crasso..

La malattia del colon può essere suddivisa in forme acute e croniche. A sua volta, la forma acuta dura non più di un mese e la cronica - da sei mesi o più.

Molto spesso, la malattia si sviluppa nelle donne durante la gravidanza, poiché una donna che trasporta un bambino è più vulnerabile. Le ragioni per lo sviluppo della malattia nelle donne in gravidanza sono le stesse e le probabilità che si manifesti sono molto più alte.

2 sintomi emergenti

Con l'infiammazione dell'intestino tenue, i sintomi potrebbero non essere correlati alla localizzazione del centro della patologia. Quindi, i principali sintomi dell'infiammazione possono essere i seguenti:

  1. Dolore. Di norma, il dolore sta esplodendo o stringendo in natura. A volte è difficile stabilire il suo centro. Questi potrebbero essere segni di infiammazione del colon o dell'intestino tenue..
  1. Nausea, che di solito indica un processo infiammatorio nel duodeno o nell'intestino tenue e preoccupazioni dopo aver mangiato.
  1. Desiderio di vomitare. Possono segnalare un'infiammazione nell'intestino superiore dopo aver mangiato. Il vomito allevia.
  1. Gonfiore. Questo sintomo del processo infiammatorio può verificarsi a causa della mancanza di sostanze coinvolte nella digestione..
  1. Feci instabili, sviluppo di diarrea. Se si tratta di costipazione, forse questo è un segnale di infiammazione dell'intestino crasso. Questo segno può indicare un'infiammazione della mucosa, può svilupparsi a causa di un assorbimento improprio di componenti utili da parte dell'intestino tenue.
  1. L'anemia (anemia) può verificarsi a causa della mancanza di ferro nel corpo, che si verifica a causa di danni all'intestino.
  1. Un aumento della temperatura corporea, che è molto spesso notato durante la patologia.

3 Diagnostica

La diagnostica per l'infiammazione dell'intestino inferiore è necessaria per stabilire una diagnosi accurata, le cause alla radice e la posizione dell'infiammazione.

Numerosi metodi di ricerca strumentale e di laboratorio sono utilizzati per la diagnosi..

  1. Test delle feci batteriologiche: viene eseguita una procedura per stabilire la presenza di microbi, per determinare la suscettibilità agli antibiotici al fine di prescrivere il trattamento corretto.
  1. Esame del sangue clinico: un aumento della velocità di eritrosedimentazione e il numero di leucociti consente di stabilire la presenza di infiammazione nel corpo.
  1. Fibroesofagogastroduodenoscopia (FEGDS). Questo è un esame endoscopico del duodeno e della mucosa gastrica usando una provetta speciale con una macchina fotografica. Se necessario, viene prelevato un pezzo di mucosa per un ulteriore esame (questa procedura è chiamata biopsia).
  1. Coprogram. Questa procedura è un test delle feci. Grazie a lei, puoi determinare il lavoro dell'intestino, la mancanza di componenti gastrici.
  1. Colonscopia. Viene eseguito con lo stesso meccanismo di FEGDS, l'unica differenza è che il tubo viene inserito attraverso il passaggio anale. In questo caso, viene eseguita la mucosa e viene determinata anche la posizione del centro dell'infiammazione.
  1. Endoscopia con capsula video. Questo metodo di verifica è stato migliorato. Durante la procedura, il paziente ingerisce una capsula, che è dotata di una fotocamera e illuminazione. La capsula passa attraverso il tratto intestinale in un giorno e i dati vengono trasmessi tramite onde radio a un computer. Questo metodo di esame consente di determinare lo stato della mucosa intestinale..

4 terapia

Con l'infiammazione intestinale, il trattamento si baserà su diverse fasi:

  1. Dieta. La nutrizione durante una malattia di questo organo è una delle condizioni importanti nella terapia..

Il menu dovrebbe essere tale che il carico sulla mucosa danneggiata sia minimo. Si raccomandano i seguenti prodotti: pane di segale, pollo e qualsiasi altra carne magra, latticini a basso contenuto di grassi, frutta e verdura. Il cibo deve essere bollito o cotto a vapore. Non è consigliabile fumare, friggere cibo.

L'obiettivo di questo trattamento è quello di eliminare la causa principale del problema. È importante usare antibiotici per uccidere i germi. Gli antibiotici per l'infiammazione di natura autoimmune comprendono l'assunzione di immunosoppressori (farmaci che riducono l'attività del sistema immunitario). Per eliminare i vermi, vengono prescritti farmaci antielmintici.

Il suo uso è importante quando il processo infiammatorio viene eliminato. In questa situazione, vengono prescritti assorbenti e farmaci antinfiammatori, poiché hanno la proprietà di legare sostanze nocive situate nel lume intestinale. Per ridurre lo sforzo sull'intestino e garantire riposo, è importante utilizzare medicinali enzimatici contenenti componenti gastrici (ad esempio: Mezim, Pancreatina).

Nel processo infiammatorio dell'intestino crasso, i sintomi possono essere eliminati con l'aiuto di farmaci antispasmodici (che eliminano il dolore) e antidolorifici. Durante l'infiammazione, i sintomi includono gonfiore, quindi è opportuno assumere antischiuma (ad esempio, Espumisan ha funzionato bene).

La maggior parte della popolazione non sa come trattare l'infiammazione intestinale con piante medicinali, e in effetti è stata a lungo utilizzata come potente rimedio contro molte malattie..

Infatti, le erbe vengono spesso utilizzate a casa per alleviare sintomi come gonfiore, movimenti intestinali disturbati e cattiva digestione..

  1. Questa ricetta aiuterà a stabilizzare le feci..

Mescolare quantità uguali di fiori di camomilla, semi di finocchio e cumino e versare acqua bollente. Il prodotto viene filtrato e utilizzato tre volte al giorno dopo i pasti..

  1. Se il medico ha diagnosticato la gastrite con alta acidità, la seguente tintura viene preparata a casa.

I fiori di camomilla della farmacia, la radice di elecampane, i rizomi di valeriana officinalis, l'erba achillea, l'erba rampicante della palude, il frutto di ontano grigio, i fiori di calendula, la radice di liquirizia, la radice di marshmallow vengono mescolati e versati con acqua bollente. Quindi la raccolta viene posta a bagnomaria, fatta bollire per 5 minuti. Dopodiché, tutto deve essere raffreddato, filtrato e bevuto 0,5 tazze tre volte al giorno prima di mangiare.

  1. Un'altra ricetta per aiutare a guarire gli intestini doloranti.

Per preparare il medicinale, è necessario mescolare succo di piantaggine e miele (2: 1) e consumare 1 cucchiaio 1 ora prima dei pasti tre volte al giorno.

  1. La bassa acidità può essere eliminata usando le seguenti erbe.

Fiori di tiglio a foglia piccola, radice di marshmallow, camomilla, finocchio comune, radice di elecampane messa in acqua bollente. Quindi, insistere sulla raccolta, separare l'erba e bere quando si verifica il dolore.

  1. L'infiammazione del colon può essere trattata con il seguente rimedio.

Mescolare 1 cucchiaio di soluzione di acido borico al 3% con 1 cucchiaio di infuso di calendula. La composizione viene utilizzata come clistere prima di coricarsi.

5 Prevenzione

Questa fase è molto importante, poiché osservando le misure preventive, la malattia può essere prevenuta. Tre regole che tutti conoscono fin dall'infanzia e saranno la chiave per prevenire i disturbi: mangiare bene, lavarsi le mani e il cibo.

Quando l'intestino è soggetto a varie infiammazioni, è importante rendere il cibo più razionale, rimuovere cibi insoliti dal menu e limitare i cibi piccanti..

La qualità dei prodotti deve essere elevata. E le mani pulite aiuteranno a prevenire le infezioni da vermi sia nei bambini che negli adulti..

È importante dire che il trattamento dell'infiammazione intestinale e la sua sistematizzazione devono essere sviluppati solo da un medico, dopo aver precedentemente intervistato il paziente ed eseguito i necessari diagnostici. Il controllo consentirà di stabilire quale particolare fattore o un numero di quelli hanno causato l'infiammazione intestinale, dove si trova esattamente la sua attenzione. Solo dopo aver fatto una diagnosi, il medico sarà in grado di prescrivere il trattamento appropriato, che includerà sia i farmaci che i rimedi popolari.

Dolore addominale insopportabile, feci instabili mescolate con muco e talvolta sangue negli escrementi, febbre alta - tutti questi sono sintomi di infiammazione del colon. La malattia dura per diversi giorni e talvolta per diverse settimane.

L'infiammazione dell'intestino crasso è accompagnata da un falso impulso a defecare, quando il paziente pensa di voler usare il bagno, ma il fatto di defecazione non si verifica. La costipazione è spesso associata a diarrea. Di conseguenza, il numero di movimenti intestinali può raggiungere fino a 10-15 volte al giorno..

Inoltre, con l'infiammazione, lo stato generale di salute è disturbato. I pazienti sono caratterizzati da bassa vitalità. Grave debolezza, letargia, aumento della fatica, scoppi di irritabilità, disturbi del sonno: questa è una lista incompleta dei sintomi della malattia.

Qual è la minaccia di colite non trattata? Se l'infiammazione acuta del colon non viene curata, il passo successivo dovrà trattare la colite cronica..

Come identificare da soli l'infiammazione del colon?

Tuttavia, con varie forme di malattia, ci sono anche differenze..

Quindi con infiammazione ulcerosa del colon le ulcere si formano sulle pareti della mucosa, il dolore si verifica con le contrazioni. Si verifica sanguinamento.

quando infiammazione spastica del colon la massa fecale viene fuori sotto forma di grumi densi.

circa infiammazione del duodeno, quindi sostanzialmente i sintomi della malattia sono praticamente gli stessi. Il dolore in questi casi appare dopo aver mangiato per 2 ore.

I metodi di ricerca sono finalizzati allo studio della capacità di assorbimento dell'intestino. In laboratorio viene eseguita l'endoscopia intestinale. Vengono eseguiti esami del sangue e delle feci, che rivelano segni di anemia e diagnosticano il grado di disbiosi.

Segni di diverse forme di infiammazione del colon

Le infiammazioni del colon sono diverse. Ecco qui alcuni di loro.

  • Infiammazione del duodeno.
  • Processo infiammatorio del colon e dell'intestino tenue.
  • Infiammazione del retto.

Una delle malattie più comuni è l'infiammazione del colon, o come viene anche chiamata colite..

Attualmente, ci sono 4 tipi di infiammazione del colon:

Infiammazione ulcerosa del colon.

Forma spastica di infiammazione.

La malattia è caratterizzata da periodi di esacerbazione e recidiva. Durante i periodi di remissione, una persona si sente abbastanza sana. Solo un aumento del nervosismo del paziente e una frequente costipazione possono ricordare l'infiammazione esistente dell'intestino..

Sintomi di infiammazione intestinale acuta

L'infiammazione intestinale acuta può durare da alcuni giorni a diverse settimane. Può assumere una forma cronica per una serie di motivi, tra cui un'alimentazione scorretta e irregolare, allergie, esposizione ai farmaci. Se la colite acuta non viene trattata, allora, dopo aver assunto una forma cronica, non disturberà il paziente per qualche tempo, ma sotto l'influenza di fattori sfavorevoli, si verifica una ricaduta della malattia.

Colite acuta, il più delle volte ha un'origine infettiva e molto meno spesso si verifica un'infiammazione acuta quando il corpo è intossicato. L'infiammazione intestinale acuta presenta i seguenti sintomi:

Colica dolorosa nell'addome.

Feci molli frequenti con muco o sangue.

Deterioramento del benessere del paziente.

Un esame del sangue generale per l'infiammazione intestinale registrerà un alto tasso di sedimentazione eritrocitaria (VES) e la presenza di un gran numero di leucociti, che indica la presenza di un processo infiammatorio nel corpo umano.

Segni della malattia nell'infiammazione cronica del colon

A seconda delle cause della malattia cronica del colon, è possibile un danno parziale o completo alla sua superficie. L'infiammazione è promossa dall'assunzione di cibo irregolare e da una dieta inadeguata. La colite acuta non trattata può diventare cronica e quindi il paziente dovrà tollerare questa malattia per molti anni. L'infiammazione cronica dell'intestino presenta gli stessi sintomi della colite acuta, ma per la forma cronica della malattia è caratteristica:

Il paziente non ha appetito.

Rapida perdita di peso.

Alcune varietà di questa grave malattia non procedono con la diarrea, ma sono accompagnate da costipazione. Inoltre, in rari casi, la colite cronica può influire negativamente sul sistema immunitario..

I pazienti lamentano dolori addominali ricorrenti, che sono crampi in natura. Questi dolori si attenuano solo dopo l'atto di defecazione. Tra i principali sintomi della forma cronica della malattia ci sono gonfiore e brontolio dell'intestino. Sintomi come nausea, amarezza in bocca, eruttazione sono anche comuni con questa malattia..

La colite cronica colpisce il sistema nervoso centrale, quindi i sintomi dell'infiammazione intestinale come disturbi del sonno, nervosismo e riduzione delle prestazioni sono permanenti.

Infiammazione del colon: trattamento della malattia

Perché quando ci ammaliamo di qualche tipo di malattia, non proviamo a cercare immediatamente aiuto. Spesso si sente dai conoscenti: "Sì, va tutto bene, andrà via da solo o, tornerò a casa, prenderò l'anestetico e tutto andrà bene". Tuttavia, spesso non pensiamo al fatto che l'infiammazione del colon possa essere una malattia molto grave e in questo caso non scenderai con una pillola. È proprio dalla nostra incuria che si verificano conseguenze irreversibili e talvolta disastrose che non è più possibile correggere.

Per diagnosticare la malattia, è necessario contattare il medico. In genere, l'infiammazione del colon viene trattata con il digiuno per due o tre giorni. Gli antidolorifici antispastici alleviano il dolore addominale. Un cuscinetto riscaldante o impacco aiuta anche con il trattamento. Il medico può prescrivere altri farmaci per trattare l'infiammazione, se necessario..

In forme più complesse e avanzate, è possibile trattare chirurgicamente l'infiammazione del colon. Pertanto, dovresti ricordare una semplice regola: non iniziare mai la malattia, cercare aiuto in tempo e non auto-medicare.

Trattamento di infiammazione del colon

Al fine di eliminare le cause che hanno portato ai sintomi della malattia, è prescritta una serie di misure, tra cui:

Aderenza obbligatoria alla dieta. Solo cibi cotti e senza cibi ricchi di fibre (verdure crude, frutta e pane di segale).

Assunzione di preparati enzimatici che migliorano il processo di digestione (ad esempio Festal, Pancreatina e altri).

Microcoltivatori per uso domestico con oli di oliva, olivello spinoso.

Fisioterapia, massaggio, ginnastica correttiva nel trattamento dell'infiammazione del colon.

Trattamento termale dell'infiammazione del colon.

Quando si verifica un attacco, al paziente viene prescritto il riposo a letto per almeno una settimana e i farmaci necessari sono prescritti dal medico. Molto spesso, l'infiammazione intestinale viene curata a casa. Solo con un decorso complesso della malattia, che può causare gravi emorragie, ascessi e gravi problemi intestinali che minacciano il paziente con peritonite, viene ricoverato in ospedale e viene eseguito un intervento chirurgico.

L'infiammazione cronica intestinale deve essere monitorata regolarmente con mezzi tecnici, in quanto può portare al cancro.

Il primo giorno della malattia, è meglio rifiutare completamente il cibo, ma dovresti bere molto, almeno un bicchiere all'ora di acqua calda o tè non zuccherato e debole. Questo viene fatto per evitare la disidratazione del corpo, perché il vomito e la diarrea portano a grandi perdite di umidità.

Il secondo giorno con l'infiammazione dell'intestino, puoi coccolarti con qualsiasi prodotto a base di latte fermentato e cereali bolliti in acqua. Allo stesso tempo, non è consigliabile utilizzare miglio e orzo perlato..

Il menu del terzo e quarto giorno è pieno di zuppe magre, frittata al vapore, uovo alla coque e gelatina di mirtilli, corniolo o viburno.

Trattamento domiciliare per l'infiammazione del colon

Conoscendo la tua diagnosi, il trattamento può essere effettuato con rimedi popolari:

Aiuta bene con le infiammazioni che si verificano con la diarrea, il rizoma serpentino, perché ha una forte proprietà astringente. Per preparare il medicinale, è necessario versare 200 g di materie prime con acqua fredda e lasciare per 1 ora a temperatura ambiente, quindi far bollire per cinque minuti. Raffreddare il brodo, filtrare e prendere un quarto di bicchiere al mattino e alla sera;

L'effetto positivo del miele è stato notato se è usato nel trattamento dell'infiammazione intestinale cronica, che è accompagnata da diarrea. In un bicchiere di acqua fredda, sciogli 1 cucchiaio. un cucchiaio di miele e bevi. Si consiglia di farlo prima dei pasti, tre volte al giorno..

Regole dietetiche per l'infiammazione del colon

A casa, dovresti prestare particolare attenzione al cibo. La colite impoverisce gravemente il corpo, quindi l'alimentazione deve essere abbondante da un lato e delicata dall'altro, al fine di regolare i movimenti intestinali. La dieta nel trattamento dell'infiammazione del colon esclude il consumo di carne e uova. I medici consigliano di consumare grandi quantità di prodotti lattiero-caseari, cereali facilmente digeribili (ad esempio farina d'avena), verdure bollite con burro.

È necessario escludere dal cibo tutti gli alimenti scarsamente digeribili (formaggio, carne, fagioli, uova).

per trattare l'infiammazione del colon, eliminare il pane.

Smetti di bere alcolici, dolci e bibite.

Tutti i cibi devono essere tritati finemente o grattugiati.

Le spezie piccanti sono anche dannose per l'infiammazione dell'intestino tenue e crasso..

Mangia più porridge, patate, bevi latte.

Non aver paura di andare in ospedale, poiché solo un medico può determinare l'infiammazione del colon e prescrivere tutte le procedure per eliminare la malattia. Non dimenticare mai di assumere i farmaci in tempo e di mangiare correttamente. Dopotutto, se interrompi tutto per almeno un giorno, tutti i tuoi tentativi di recupero saranno vani e dovrai ricominciare tutto dall'inizio. E questo è un ulteriore spreco di denaro, di nuovo tensione nervosa e nuovi attacchi all'addome.

Cause e prevenzione della colite del colon

Molto spesso, le cause dell'infiammazione del colon sono patologie infettive passate, nutrizione di scarsa qualità, intossicazione causata da droghe e avvelenamento chimico. Le situazioni stressanti possono anche influenzare negativamente il colon..

I batteri del gruppo intestinale o i virus entrano nel corpo umano attraverso la cavità orale e iniziano la loro attività dannosa. Il corpo è sempre più difficile da affrontare con fattori avversi e l'infiammazione del colon progredisce.

Cause dei processi infiammatori cronici del colon

Come prevenire l'infiammazione del colon?

Uno stile di vita sano è essenziale per prevenire l'infiammazione:

e cibo di qualità.

Un attacco di infiammazione può essere innescato da errori nel cibo e nello stress. Pertanto, al fine di prevenire le ricadute, è necessario mangiare regolarmente e correttamente e imparare a controllare la manifestazione delle proprie emozioni. Negli intervalli tra le esacerbazioni, anche lo sport sarà utile..

Cerca di prenderti cura della tua salute fin dall'infanzia, prenditi cura del colon e mangia solo cibi sani. Quindi non dovrai ricorrere all'aiuto dei medici..

Articoli Su Epatite