Disbiosi intestinale - cause, segni, sintomi e trattamento della disbiosi negli adulti, nutrizione e prevenzione

Principale Milza

La disbatteriosi è una condizione causata da una violazione della microflora intestinale associata a un cambiamento nella composizione delle specie dei batteri. Il numero di bifido e lattobacilli utili diminuisce, mentre aumenta il numero di microrganismi patogeni (patogeni). La disbiosi intestinale non è una malattia indipendente. Spesso risulta essere il risultato di altri disturbi (a volte abbastanza formidabili). Secondo le statistiche, si osserva nel 90% degli adulti.

Più in dettaglio su che tipo di malattia è, quali sono i primi segni e sintomi, oltre a come trattarlo correttamente con dieta e farmaci.

Che cos'è la disbiosi?

La disbiosi intestinale (anche disbiosi) è uno stato di squilibrio microbico all'interno o all'interno del corpo. Con la disbiosi, il rapporto tra microrganismi benefici e opportunistici è disturbato, ad esempio, nell'intestino o negli organi riproduttivi.

L'intestino di un adulto normalmente contiene circa 2-3 kg di vari microrganismi (circa 500 specie). Il 60% di tutti i microrganismi si deposita nel tratto digestivo.

I microrganismi aiutano a digerire il cibo, sintetizzare le vitamine, rimuovere le tossine e le sostanze cancerogene, abbattere tutti gli elementi non necessari. I principali rappresentanti della flora intestinale sono i lattobacilli aerobici e i bifidobatteri anaerobici.

Nel corpo umano, tre tipi di batteri sono coinvolti nei processi di digestione degli alimenti:

  • utile (bifidobatteri, lattobacilli). Mantenere il rapporto dei batteri rimanenti nello stomaco, prevenire lo sviluppo di malattie allergiche, indebolimento del sistema immunitario e molti altri effetti negativi sul corpo umano. Controllano anche il numero di batteri nocivi;
  • neutro. Vivono in un certo posto. Non fare molto bene o male;
  • nocivo (fungo candida, stafilococco, streptococco). Provoca varie malattie e malfunzionamenti del tratto gastrointestinale.

Le ragioni

Il numero di ogni tipo di batterio che vive nell'intestino è regolato dalle leggi della selezione naturale: coloro che si sono moltiplicati fortemente non trovano cibo per se stessi e quelli extra muoiono, o altri batteri creano condizioni insopportabili per loro di vivere. Ma ci sono situazioni in cui cambia il normale equilibrio.

Le ragioni della soppressione della flora intestinale normale in caso di disbiosi possono essere i seguenti fattori:

  1. Assunzione di alcuni farmaci (antibiotici, lassativi, immunosoppressori, ormoni, psicotropi, secretolitici, adsorbenti, agenti antineoplastici, tubercolostatici, ecc.);
  2. Nutrizione impropria, mancanza di componenti essenziali nella dieta, suo squilibrio, presenza di vari tipi di additivi chimici che contribuiscono alla soppressione della flora, fallimenti nella dieta, un forte cambiamento nella natura della dieta.
  3. La presenza di eventuali malattie dell'apparato digerente (ulcera peptica, colecistite cronica, morbo di Crohn, cirrosi epatica, celiachia, pancreatite, ecc.);
  4. Malattie intestinali parassitarie (ascariasi), secernono sostanze che distruggono i microbi della normale flora intestinale;
  5. Chirurgia intestinale precedente, stress, disturbi neurologici, a seguito dei quali viene interrotta la normale motilità intestinale.

A volte le persone quasi completamente sane possono soffrire di disbiosi. In questo caso, il motivo dovrebbe essere ricercato nelle specifiche della professione o nei cambiamenti stagionali della nutrizione..

A seconda della causa dell'inizio della sindrome da disbiosi intestinale nella medicina moderna, è diviso in diversi tipi.

  • Disbatteriosi che si verifica nelle persone sane:
  • Professionista (si verificano violazioni a causa di attività professionali dannose)
  • Età (la flora è disturbata dall'invecchiamento del corpo)
  • Nutrizionale (correlato a una dieta povera)
  • Stagionale (la flora cambia a seconda della stagione, principalmente con tempo freddo).
  • acuta (fino a 30 giorni);
  • protratto (fino a 4 mesi): con manifestazioni cliniche (continue o ricorrenti) e senza manifestazioni cliniche;
  • cronico (più di 4 mesi): con manifestazioni cliniche (continue o ricorrenti) e senza manifestazioni cliniche.

Disbatteriosi dell'intestino tenue

La disbatteriosi dell'intestino tenue inizia a manifestarsi con la sua eccessiva semina. In questo caso, la composizione microbica cambia, provocando un'interruzione del normale funzionamento del tratto gastrointestinale. Il dolore è localizzato nell'ombelico.

Disbatteriosi dell'intestino crasso

La disbatteriosi dell'intestino crasso è una patologia estremamente comune che interrompe contemporaneamente la microflora nello stomaco, nel duodeno e nell'intestino. La malattia può essere di lunga durata, più grave e interrompere il normale stile di vita di una persona..

Sintomi di disbiosi intestinale

Il quadro clinico dello sviluppo e del decorso della disbiosi dipende sia dallo stadio che dalla variante microbiologica del disturbo.

Segni tipici di disbiosi negli adulti:

  • Disturbi delle feci I disturbi delle feci con disbiosi sono uno dei sintomi più comuni e caratteristici. Molto spesso si manifesta sotto forma di feci molli (diarrea). Con disbiosi legata all'età (negli anziani), la stipsi si sviluppa più spesso, che è causata da una diminuzione della motilità intestinale (a causa della mancanza di flora normale).
  • Con pronunciati processi di decadimento e fermentazione, che si osservano solo nel 25% dei pazienti, la composizione, la forma e il colore delle feci sono disturbati. Diventa schiumoso, liquido, acquisisce un colore chiaro e un odore aspro. Potrebbe esserci una sensazione di bruciore nell'ano.
  • cambia l'odore delle feci (diventa bruscamente putrido o acido);
  • aumento della formazione di gas (i gas sono fetidi e inodori, sonori e non);
  • gonfiore di varia intensità (è più pronunciato la sera, può essere aggravato dopo alcuni alimenti);
  • Disturbi dispeptici: nausea, vomito, eruttazione, perdita di appetito, sono il risultato di una digestione compromessa;
  • L'intestino non si svuota completamente.
  • Sapore marcio, eruttazione.

Sintomi che si manifestano con disbiosi, non tutti possono osservare, questi sono segni individuali. Circa la metà di coloro che hanno questo disturbo non provano altro che feci molli o costipazione.

Con la disbiosi, la digestione soffre di più. Poiché il cibo nell'intestino viene inizialmente scomposto dai batteri e solo allora assorbito nel sangue. Senza l'aiuto di microrganismi, il corpo non può assorbire molti nutrienti. Pertanto, compaiono nausea, vomito, feci molli..

Fasi della disbiosi negli adulti

Esistono tali fasi della malattia:

Fase 1
  • Il primo grado di disbiosi intestinale è caratterizzato da una diminuzione della flora endogena protettiva di non più di due ordini di grandezza. Bifidoflora e lattoflora non sono disturbati, i segni clinici della malattia sono assenti. Questo grado è caratteristico della fase latente dello sviluppo della malattia..
2
  • In questo caso, la riduzione di microrganismi benefici - latto- e bifidobatteri - diventa critica. Insieme a questo, lo sviluppo della microflora patogena sta crescendo molto rapidamente. In questa fase, compaiono i primi segni di disbiosi, che indicano una violazione del funzionamento dell'intestino..
3
  • Il processo infiammatorio inizia a interrompere la parete intestinale, che aggrava i disturbi digestivi cronici. Questa fase della malattia richiede un trattamento serio, non solo con la dieta giusta, ma anche con le medicine..
4
  • si sviluppa quando il trattamento della disbiosi è assente o non è abbastanza intenso. In questa fase, i microrganismi dannosi sostituiscono praticamente quelli utili, il che porta allo sviluppo di malattie come carenza di vitamine, depressione, malattie intestinali, che sono pericolose non solo per la salute, ma anche per la vita del paziente..

Con la disbiosi intestinale sono possibili altri sintomi e manifestazioni, ma si collegheranno piuttosto a complicanze della malattia o ad una esacerbazione di patologie concomitanti. Questi sintomi non sono direttamente correlati a una violazione della microflora intestinale. Ad esempio, sono possibili segni di ipovitaminosi e avitaminosi. La mancanza di vitamina è dovuta al fatto che non viene assorbita normalmente nell'intestino.

Diagnostica

Con disbiosi intestinale, si osservano sintomi come con colite, enterocolite, gastrite, infiammazione dell'intestino crasso e dell'intestino tenue. Il compito del medico è quello di fare la diagnosi corretta, escludendo le suddette patologie dell'apparato digerente.

È difficile diagnosticare la disbiosi senza test. I sintomi della malattia sono molto simili a quelli di altre malattie. Per fare una diagnosi, il medico deve avere i risultati della diagnosi. Dopo aver raccolto i reclami e la palpazione dei pazienti, lo specialista prescrive 2-3 procedure necessarie.

Una diagnosi accurata aiuterà:

  • Analisi delle feci. Il metodo più specifico di diagnosi di laboratorio della disbiosi intestinale è l'analisi e la coltura batterica delle feci.
  • Esame del sangue clinico - mostra la presenza di infiammazione e possibile sanguinamento nell'intestino. Con grave disbiosi, si nota l'anemia: una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue.
  • Colonscopia. Ti permette di valutare lo stato di un pezzo di intestino lungo fino a un metro.
  • Esame ecografico della cavità addominale. Con il suo aiuto, puoi rilevare patologie concomitanti.
  • Fibroesophagogastroduodenoscopy. Consiste nell'esame della mucosa dello stomaco, dell'esofago e del duodeno, che viene eseguita utilizzando un endoscopio.
  • Radiografia intestinale. Per rilevare i cambiamenti patologici, durante la procedura viene utilizzato un mezzo di contrasto.

Trattamento della disbiosi negli adulti

Con un lieve grado di squilibrio nella microflora intestinale, può essere sufficiente eliminare queste cause con una dieta equilibrata, assumendo prebiotici o probiotici. In caso di grave violazione, la nutrizione dietetica è anche indicata contemporaneamente alla terapia antimicrobica complessa.

Come trattare la disbiosi intestinale? Gli interventi terapeutici consistono in:

  • eliminazione di eccessiva contaminazione batterica dell'intestino tenue;
  • ripristino della normale flora microbica del colon;
  • migliorare la digestione e l'assorbimento intestinale;
  • ripristino della motilità intestinale compromessa;
  • stimolando la reattività del corpo.

farmaci

Per il trattamento della disbiosi, vengono utilizzati farmaci che aiutano a ripristinare la normale flora intestinale. Di solito, viene scelto uno dei seguenti gruppi:

  1. I farmaci antibatterici sono necessari principalmente per sopprimere la crescita eccessiva della flora microbica nell'intestino tenue. Gli antibiotici più utilizzati dal gruppo di tetracicline, penicilline, cefalosporine, chinoloni (tarivid, nitroxolina) e metronidazolo.
  2. Batteriofagi (intestino batterico, batteriofago stafilococcico, piobatteriofago, batteriofago della coliproteina, ecc.);
  3. Antibiotici (fluorochinoloni, cefalosporine, penicilline, macrolidi, aminoglicosidi, ecc.);
  4. Probiotici per disbiosi (sporobacterin, enterol, cereobiogen, bactisubtil, ecc.).
  5. Agenti antifungini. Sono prescritti quando si trova una maggiore quantità di lievito nel contenuto intestinale.
  6. Gli enzimi sono prescritti in caso di gravi disturbi digestivi. Mezim compresse 1 compressa 3 volte al giorno, prima dei pasti. Per migliorare la funzione di assorbimento, vengono prescritti Essentiale, Legalon o Karsil, poiché stabilizzano le membrane dell'epitelio intestinale. L'imodio (loperamide) e la trimebutina (debridata) migliorano la propulsione intestinale.
  7. I sorbenti sono prescritti per gravi segni di intossicazione. Il carbone attivo è prescritto per 5-7 compresse alla volta, entro 5 giorni.

Solo un medico può prescrivere farmaci per la disbiosi, determinare il loro dosaggio e la durata della somministrazione. L'automedicazione minaccia di complicazioni.

Con il trattamento antibiotico a lungo termine, è indispensabile includere nella terapia una dieta speciale contenente alimenti ricchi di batteri benefici, antifungini e immunostimolanti, nonché terapia antistaminica.

Grado di disbiosiTrattamento per adulti
1
  • Nutrizione funzionale, terapia vitaminica, enterosorbenti;
  • prebiotici.
2Con 2 gradi di disbiosi, si raccomanda:
  • Nutrizione funzionale, terapia vitaminica, enterosorbenti;
  • Probiotici.
3Con 3 gradi di disbiosi intestinale, il trattamento farmacologico è il seguente:
  • Nutrizione funzionale, terapia vitaminica, enterosorbenti;
  • Terapia antibiotica, batteriofagi, antisettici intestinali;
  • Probiotici.

Il trattamento della disbiosi intestinale è prescritto in modo complesso, a seconda del grado della malattia. Poiché la malattia si sviluppa sotto l'influenza di molti fattori, è importante eliminare la causa del suo sviluppo, altrimenti l'assunzione di probiotici non darà un effetto positivo. L'eliminazione dei focolai di infezione e malattie croniche è il compito principale nel trattamento.

Dieta e nutrizione

Non esiste una dieta speciale per ogni persona, devi solo rispettare alcune regole, evitare frutta non lavata, cibi di bassa qualità e assumere cibo ogni tre ore in piccole porzioni. È importante mangiare cibi liquidi caldi ogni giorno: zuppa, brodo.

I principi di base di una corretta alimentazione per la disbiosi:

  • pasti regolari allo stesso tempo;
  • mangiare cibi caldi (entro 25-40 gradi) ed evitare cibi troppo freddi o caldi;
  • evitando cibi aggressivi e piccanti;
  • masticare completamente il cibo;
  • mangiare cibo spesso (ogni due ore e mezza) e in piccole porzioni;
  • bere molti liquidi, ma non durante i pasti (per non interferire con la digestione del cibo).

Se segui una dieta, è consentito mangiare i seguenti alimenti:

  • pane bianco o di segale - non fresco, ma di ieri;
  • cracker;
  • zuppe di brodo magre con cereali e verdure grattugiate;
  • piatti di carne bolliti, al vapore o in umido;
  • carni magre;
  • pesce magro bollito, cotto a vapore, in umido o fritto senza impanare;
  • verdure (esclusi cavoli, legumi e funghi) bollite, al forno o al vapore;
  • frutti e bacche come parte di gelatina, composta, purè di patate o mousse;
  • mele grattugiate al forno o crude;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • burro in piccole quantità;
  • salse senza spezie;
  • tutte le bevande tranne alcoliche, gassate, kvas e bevande alla frutta.

Insieme alla dieta, ai pazienti possono essere prescritti probiotici e prebiotici. Questi farmaci migliorano la funzione intestinale e ripristinano una flora sana..

Rimedi popolari

La medicina tradizionale, se i rimedi provati sono usati correttamente, può migliorare la condizione e alleviare i sintomi della malattia. Ma può essere utilizzato solo in aggiunta al trattamento primario prescritto da un medico..

In alternativa, sono consentiti:

  • piante che danno un effetto antisettico: diluito con acqua di melograno e succo di rosa canina, fragole, lamponi;
  • l'effetto analgesico è fornito dall'estratto di menta, dalla camomilla, dai decotti di iperico;
  • mirtillo astringente, antinfiammatorio, ciliegia di uccello, barbabietola.

I metodi tradizionali includono l'uso dei seguenti mezzi:

  1. Corteccia di quercia Un decotto di corteccia di quercia ha un effetto astringente e aiuta con la diarrea, spesso accompagnando la disbiosi. Un cucchiaio di materie prime, riempito con 250 ml di acqua bollente, viene fatto cuocere a fuoco lento per un quarto d'ora. Il liquido viene raffreddato, filtrato e preso in mezzo bicchiere fino a 3 volte al giorno.
  2. Aglio. Contiene composti antibatterici che distruggono la microflora patogena e prevengono lo sviluppo di processi putrefattivi. Per preparare la medicina, è necessario schiacciare uno spicchio d'aglio in un mortaio e riempirlo con un bicchiere di kefir magro. Bevi 2 bicchieri della bevanda risultante ogni giorno.
  3. Una cura sana e gustosa per la disbiosi è una miscela di semi di girasole, semi di zucca e gherigli di noci. Gli ingredienti ben essiccati devono essere macinati in un macinacaffè e assumere quotidianamente 2 cucchiai della polvere risultante, lavati con acqua calda.
  4. Siero. Venduto nei negozi o lasciato dopo aver fatto la ricotta fatta in casa. Il siero riscaldato viene bevuto al mattino a stomaco vuoto per un mese, 1 bicchiere.
  5. Nel caso in cui la digestione del cibo sia accompagnata da gonfiore. Versare 4 cucchiai di semi di aneto con un bicchiere di acqua calda, lasciare per 2 ore, quindi filtrare e bere durante il giorno ogni 2 ore.
  6. A base di miele di propoli: un cucchiaino di tale miele deve essere diluito in un bicchiere di acqua calda o decotto di rosa canina e assunto 2 volte al giorno dopo i pasti per 1,5 mesi.
  7. Le opzioni di decotto a base di erbe più semplici sono l'eucalipto e la menta. Per preparare i primi 3 cucchiai. eucalipto secco versare 500 ml di acqua bollente. Per la seconda ricetta, l'acqua bollente viene presa 2 volte in meno - 250 ml. Il brodo di eucalipto viene bevuto in un quarto di bicchiere 3 volte al giorno e un brodo di menta in 3 quarti di bicchiere 4 volte al giorno. Il corso del trattamento è progettato per 14 giorni.

Il trattamento esclusivamente con erbe è possibile solo in caso di lieve disbiosi. In altri casi, i metodi alternativi sono solo un'aggiunta al trattamento principale prescritto da uno specialista.

Prevenzione

Le misure preventive comprendono l'adesione alle raccomandazioni dietetiche, igieniche e di igiene alimentare.

Le principali misure preventive per gli adulti sono le seguenti:

  • mangiare sano;
  • prendendo antibiotici solo come indicato da un medico;
  • trattamento tempestivo delle malattie dell'apparato digerente.

Per sbarazzarsi della disbiosi e prevenire ulteriori ricadute, è più efficace utilizzare un approccio integrato. Ai primi sintomi, assicurati di cercare l'aiuto di un gastroenterologo. Sii sano e osserva sempre il tuo stile di vita!

Come trattare la disbiosi negli adulti

La disbatteriosi è una comune malattia intestinale causata da numerosi fattori. Ogni persona, indipendentemente dall'età, prima o poi deve affrontare un tale problema..

Che cos'è la disbiosi? Quali sono i sintomi? Come identificare la malattia e, soprattutto, quale trattamento è più efficace, rimedi o farmaci popolari? Cercheremo di rispondere a tutte le risposte nell'articolo, fornendo quante più informazioni utili possibili..

Disbatteriosi: il flagello del 21 ° secolo

Ultimamente, gli esperti sono preoccupati. Un numero crescente di pazienti cerca aiuto con i sintomi della disbiosi. La malattia provoca gravi controversie ed è chiamata la piaga del 21 ° secolo.

Il concetto di "violazione della microflora intestinale" non può essere delineato da un rigoroso quadro di classificazione medica. Con la malattia, si verifica una violazione qualitativa e quantitativa della composizione della microflora naturale del tratto intestinale, che porta a uno spostamento metabolico e immunologico nel corpo.

La maggior parte ignora i primi sintomi, considerandoli innocui, avvelenamento ordinario o eccesso di cibo. Questo porta a gravi complicazioni. I medici di varie specialità sostengono che il trattamento improprio della disbiosi forma numerosi processi patologici.

Perché la malattia è diventata così comune negli ultimi anni? Il nostro stile di vita è cambiato molto e non in meglio. La violazione della microflora naturale è causata dall'abuso di fast food, cattive abitudini, scarsa ecologia e uno stile di vita sedentario. Tali fattori provocano non solo lo sviluppo della disbiosi, ma comportano tutta una serie di gravi malattie che sono diventate una vera piaga dei paesi economicamente sviluppati..

Le principali cause di disbiosi

Informazioni importanti: uno squilibrio nella microflora naturale non si verifica mai da solo. Questa è una conseguenza della manifestazione di vari fattori endogeni o esogeni. Il trattamento richiede un approccio integrato con un'attenta diagnosi.

Esistono molte cause di disbiosi, le principali sono:

  • L'uso di qualsiasi farmaco che può avere un effetto negativo sulla microflora del tratto gastrointestinale. Questi possono essere antibiotici, antivirali, antibatterici, ormonali, sulfa, nonché lassativi, bloccanti dell'istamina, antiacidi, immunosoppressori.
  • Le operazioni chirurgiche sviluppano uno stadio iatrogeno della disbiosi.
  • Dieta caotica e squilibrata. Il gruppo a rischio comprende tutti coloro che non consumano prodotti alimentari sani, senza ricevere la quantità necessaria di componenti per un lavoro equilibrato del corpo. Le malattie intestinali si verificano spesso quando ci sono interruzioni nella dieta abituale, una forte transizione a una nuova dieta, l'uso di emulsionanti, additivi, coloranti con il cibo.
  • Situazioni stressanti, sovraccarico nervoso possono influenzare il normale funzionamento dell'intestino. Questa è la cosiddetta "disbiosi da stress".
  • Malattie dell'apparato digerente: pancreatite, ulcera duodenale, stomaco, epatite, cirrosi epatica, gastrite con elevata acidità e altre.
  • Metabolismo interrotto.
  • Intolleranza a determinati alimenti da parte del corpo.
  • Acclimatazione: si verificano guasti in tutto il corpo, compresa l'interruzione della normale microflora.
  • Malattie del sistema endocrino.
  • Peristalsi compromessa.
  • Immunodeficienza.
  • Diabete.
  • La colonizzazione di microbi patogeni è facilitata da tricomoniasi, elminti, giardiasi e altre invasioni parassitarie.
  • Malattia oncologica.
  • Cambiamenti legati all'età - le persone anziane hanno spesso un funzionamento alterato della corretta microflora intestinale.

Se una persona assolutamente sana si ammala di disbiosi, la ragione dovrebbe essere cercata in un cambio di residenza o nelle peculiarità dell'attività professionale.

Sintomi, segni di disturbi della microflora

I sintomi della malattia dipendono dallo stadio. Con la disbiosi negli adulti, si distinguono 4 fasi, con i sintomi caratteristici di ciascuno.

Grado 1 - compensato, con sintomi lievi, il più semplice. Spesso non richiede trattamento. La natura della diminuzione di due ordini di grandezza della flora endogena protettiva. La composizione quantitativa di Escherichia coli è leggermente superata, lattoflora e bifidoflora sono normali.

Grado 2 - subcompensato. Sia i cambiamenti quantitativi che qualitativi si verificano nella flora intestinale, la crescita di microrganismi opportunistici è aumentata. Le condizioni generali del corpo sono disturbate, sebbene non vi siano manifestazioni cliniche significative nell'intestino. Ci possono essere costipazione o diarrea, che spesso si alternano.

Grado 3 - scompensati, i sintomi sono pronunciati. I segni di disfunzione intestinale stanno aumentando, la microflora aerobica si sta moltiplicando attivamente. La sintomatologia è moderatamente pronunciata: c'è dolore nella regione intestinale, costipazione, diarrea. Se non si inizia il trattamento in tempo, si verifica il grado 4.

Grado 4: richiede principalmente un trattamento ospedaliero. I sintomi sono più pronunciati, la persona inizia a perdere peso in modo drammatico. Il numero di bifidobatteri, lattobacilli diminuisce. La temperatura corporea aumenta, le feci sono frequenti, il vomito si unisce. Esiste il rischio di sviluppare sepsi.

I sintomi possono manifestarsi in diversi modi e dipendere dalle caratteristiche dell'organismo associato alla malattia:

  1. Diminuzione, scarso appetito o completa assenza;
  2. Feci instabili (diarrea) - per più di 2 giorni;
  3. rombo;
  4. Aumento della salivazione;
  5. Flatulenza;
  6. Odore sgradevole dalla bocca;
  7. Una sensazione di bruciore nell'ano;
  8. Lingua screpolata, stomatite;
  9. Dolore nell'addome di un personaggio scoppiante e dolorante;
  10. Nelle feci ci sono macchie di sangue, è con muco verde, schiume;
  11. Umore depresso;
  12. Vomito, nausea.

Quali complicazioni possono essere

Se la microflora intestinale è disturbata, la fornitura di batteri benefici inizia ad essere assente. Il corpo non può digerire completamente il cibo. Di conseguenza, non vengono fornite sostanze utili. Se la batteriosi viene ignorata, trattata in modo errato, possono verificarsi gravi complicazioni.

  • Anemia sideropenica, ipovitaminosi.
  • Reazioni allergiche.
  • Immunodeficienza.
  • Sviluppo di malattie infiammatorie del fegato, dei reni, del pancreas, dell'intestino.
  • L'ingresso di agenti infettivi nel flusso sanguigno, che porta alla sepsi.
  • Enterocolite cronica, che provoca ulcere nell'intestino e morte graduale dei tessuti.
  • Peritonite seguita da suppurazione.
  • Pancreatite, gastroduodenite.

Attenzione! Il trattamento prematuro può causare la completa insufficienza d'organo o morte. Se sospetti la disbiosi, non rimandare una visita a uno specialista.

Diagnostica, analisi

Consultare il proprio gastroenterologo o medico di famiglia per confermare la diagnosi. Lo specialista prescriverà dei test. Ulteriori ricerche sono raccomandate se necessario.

La diagnostica di laboratorio comprende l'esame biochimico e batteriologico delle feci per la disbiosi. I criteri microbiologici sono una diminuzione o un aumento dei parametri normali di Escherichia coli, una diminuzione del numero di lattobacilli, bifidobatteri, rilevazione di funghi, bacilli gram-negativi, francobolli modificati, clostridi.

In caso di sintomi gravi o non pronunciati, sono inoltre prescritti un test biochimico epatico, un'ecografia degli organi interni, analisi fecali per elminti, lamblia, coprogramma.

La ricerca obiettiva si riduce alla definizione di aree dolorose dell'intestino tenue e crasso. Il paziente deve descrivere accuratamente al medico ciò che lo preoccupa.

Per rilevare la disbiosi dell'intestino tenue, viene prescritto un aspirato. La tecnica viene utilizzata in casi estremi, quando altri test non forniscono un quadro completo di una possibile malattia intestinale.

Trattamento farmacologico

La violazione della microflora naturale richiede un trattamento corretto e completo. La cosa principale è eliminare gli organismi patogeni, i sintomi disturbanti e correggere la disbiosi con il completo ripristino della microflora. Inoltre, aumenta la resistenza del corpo ai virus e viene eliminata la compromissione motoria.

  1. Farmaci antibatterici nella terza e quarta fase. Ci sono molte medicine, dovrebbero essere prese solo su consiglio di un gastroenterologo. Principalmente si tratta di preparati del gruppo di imidazoli, tetracicline, chinoloni, cefalosporine. Al fine di prevenire danni ai funghi intestinali, vengono contemporaneamente prescritti agenti antifungini. La brevità, il corso del trattamento, le dosi sono determinate individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle condizioni e delle malattie concomitanti. L'automedicazione è piena di complicazioni!
  2. Enterosorbenti - mirati ad eliminare la flatulenza in modo efficace e sicuro. Funziona molto meglio dell'idroterapia del colon, senza causare la lisciviazione della microflora.
  3. Farmaci che alleviano i sintomi della malattia. La terapia sintomatica ti consente di condurre uno stile di vita sano durante il periodo di trattamento, facilitando il tuo benessere generale. Questo gruppo di farmaci comprende lassativi, antispasmodici, farmaci antidiarroici, anti-infiammatori, polienzimi digestivi e altri. Nelle forme più gravi di disbiosi, vengono prescritti farmaci che riducono le capacità motorie.
  4. Per le crepe nell'ano o la manifestazione di emorroidi, vengono utilizzati clisteri con olio vegetale, supposte intrarettali con novocaina, anestezina o microclysters con una soluzione di rivanolo, furacilina.

È importante sapere: se i sintomi persistono entro 5-7 giorni, è necessario consultare un medico per un ulteriore esame.

Il trattamento principale è i probiotici

I preparati biologici non sono solo il modo più efficace per ripristinare la normale microflora intestinale, ma anche la prevenzione della disbiosi. I farmaci hanno un maggiore contenuto di batteri che aiutano a fermare la crescita di microrganismi patogeni.

I probiotici a base di lattobacilli sono disponibili in forma di supposta (supposte), polvere (Biobacton, Acylact), compresse (Lactobacterin). Ben tollerato con gli antibiotici.

I preparati a base di bifidobatteri sono in polvere (Bifidumbacterin), compresse (Bifidumbacterin), sotto forma di supposte. Non compatibile con antibiotici.

Esiste un altro tipo di probiotico che combina sia i bifidobatteri che i lattobacilli (Linex, Florin Forte). Praticamente non hanno controindicazioni, sono compatibili con gli antibiotici, non hanno limiti di età

I rimedi popolari possono aiutare?

I rimedi popolari sono efficaci nella lotta alla disbiosi e sono spesso una buona alternativa ai farmaci. Ti offriamo l'uso delle ricette comprovate della medicina tradizionale.

Mescolare in proporzioni uguali piantaggine, camomilla, iperico, menta. Versare acqua bollente sopra (1 cucchiaio di bicchiere d'acqua). Insisti mezz'ora, mescola con il miele. Prendi il tè ogni ora per 2 sorsi.

Mescolare in mezzo cucchiaino di erba di San Giovanni, camomilla, radice di serpentina, immortelle, mirtilli secchi. Versare un bicchiere d'acqua, far bollire a fuoco basso per 5 minuti. Insistere 1 ora. Assumere 3 volte al giorno prima dei pasti.

Per colazione, mangia il kefir mescolato con prugne secche, mele secche, albicocche secche e farina d'avena.

Dieta per disbiosi, un menu approssimativo per una settimana

La dieta per le malattie intestinali è selezionata individualmente. Tuttavia, ci sono raccomandazioni generali: il cibo dovrebbe essere equilibrato, sano. È importante non mangiare troppo o consumare cibi vietati per il periodo di trattamento..

Menu di esempio che aiuta a ripristinare la microflora intestinale:

  1. Colazione - porridge di riso cotto in acqua, in una forma grattugiata, un decotto di erbe o tè con zucchero;
  2. Merenda pomeridiana - ricotta a basso contenuto di grassi, diversi cracker;
  3. Pranzo - riso, porridge di grano saraceno grattugiato con polpette al vapore (cotolette) o brodo magro con carne, pesce e crackers, gelatina;
  4. Cena - porridge di riso grattugiato con frittata al vapore, brodo di rosa canina.

I prodotti possono essere cambiati, ad eccezione di crauti, fritti, spezie, marinate, soda, cibo in scatola, funghi, pane fresco, dolci, formaggio, legumi, aglio, banane, carne grassa (pesce), acetosa, crusca, cipolla, prugne, grassi, uva.

Prevenzione della disbiosi

Non è difficile prevenire la malattia. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a evitare problemi gastrointestinali in futuro:

  • Non automedicare alcuna condizione medica. L'assunzione incontrollata di farmaci porta a una violazione della microflora intestinale.
  • Riconsidera il tuo atteggiamento nei confronti della nutrizione: dai la preferenza a cibi sani. Sbarazzarsi di chili in più, non mangiare troppo.
  • Introdurre prodotti lattiero-caseari fermentati nella dieta.
  • Non mangiare cibi troppo salati, piccanti e caldi.
  • Rinuncia alle sigarette, all'alcool.
  • Evita situazioni stressanti.
  • Ricordati di lavarti le mani prima di mangiare.

I consigli sono semplici, lo sanno tutti. Ma sono quelli che ti aiutano a rimanere in salute..

Sommario

Le malattie intestinali sono abbastanza comuni e, di regola, nel momento più inopportuno. Per eventuali cambiamenti nelle feci, dolore all'addome, consultare il medico. Il trattamento tempestivo iniziato porta ad un rapido recupero se segui la dieta e le raccomandazioni di uno specialista.

Recensioni di trattamento

Vladimir
Le persone, ci sono modi eccellenti, come si suol dire, vecchio stile per risolvere questo problema. Tutto per esperienza personale: se inizia la diarrea (diarrea), agisco per eliminazione, cioè bevo immediatamente 70-100 grammi di vodka, brandy, chiaro di luna, chiunque ami cosa, sempre con il sale, beh, spargo sale per circa mezzo cucchiaino, devi mescolare e un drink. Trattiamo lo stomaco, se dopo un paio d'ore non scompare, allora è chiaro: questa è la disbiosi intestinale. Ho passato questa gioia, tra virgolette, dopo aver preso antibiotici, questo è qualcosa. Il metodo, semplice per la disgrazia, ha aiutato. Ho preso un paio di spicchi d'aglio, l'ho tagliato al massimo e ho deglutito, idealmente senza berlo, ma non ci sono riuscito e l'ho fatto un po '. La disbatteriosi è scomparsa: la vita è migliorata! I metodi sono stati testati su molte persone, gli effetti collaterali non sono stati notati, sarò felice se ho aiutato qualcuno.

Anastasia
Fino a poco tempo fa non sapevo di avere un'allergia alimentare. La diagnosi di disbiosi intestinale è stata fatta dopo che, oltre alle eruzioni cutanee, è comparsa la costipazione, alternata a diarrea mucosa. Raccomandazioni del medico: attenta regolazione della nutrizione, dieta. Inoltre, ho passato campioni di allergeni, escluso il cibo provocante. Ora è tutto normale, recuperato in una settimana.

Igor
Di recente ho avuto una storia di disbiosi. Il gastroenterologo mi ha consigliato il probiotico Florin Forte. Ha bevuto un decotto di erbe, escluso cibi dannosi dalla dieta (principalmente mangiando il porridge di riso). I sintomi hanno iniziato a scomparire il secondo giorno. Il mio consiglio è di non ritardare la visita dal medico. Altrimenti, il trattamento sarà lungo, non farai a meno degli antibiotici.

Disbatteriosi dell'intestino crasso

L'intestino crasso è la parte inferiore del tratto digestivo. Inizia con un breve segmento dell'appendice ed è responsabile dell'assorbimento dell'acqua, qui vengono sintetizzate le singole vitamine e le proteine ​​vengono infine scomposte. A causa della peristalsi del colon, si verifica una defecazione. Nell'infanzia, il processo è riflesso, in seguito è controllato dalla corteccia cerebrale. Malati, alcolisti sono un'eccezione alla regola. La formazione finale di feci viene effettuata da un numero di batteri, lo squilibrio tra i quali diventa disbiosi dell'intestino crasso.

Le feci si formano abbondantemente quando si consumano cibi vegetali. La fibra migliora ulteriormente il processo di contrazione della muscolatura liscia. Lo spreco di attività umana è il 70-80% di acqua, il residuo secco è rappresentato per metà da batteri, per lo più morti. L'informazione è sorprendente, se non si conoscono fatti banali. Si stima che la massa totale di batteri nel tratto digestivo umano raggiunga i 3 kg. Le feci si formano (in uno stato normale) 0,5 kg. La dieta modifica questi rapporti in larga misura. Una persona che ha fame ha raramente bisogno di un movimento intestinale..

Microflora del colon

Con un'alimentazione scorretta, l'intestino crasso soffre. L'industria chimica non si ferma, l'applicazione errata dei moderni risultati scientifici non ha il miglior effetto sulle sfere dell'attività umana. I processi putridi e fermentativi dovuti all'assorbimento dei prodotti nel sangue causano avvelenamento del corpo. Nei centri benessere vengono eseguiti clisteri terapeutici per alleviare il tratto gastrointestinale inferiore.

Il numero di batteri cresce man mano che si sposta dallo stomaco all'ano, la sezione in questione ospita centinaia di ceppi. I ricercatori contano 500 specie. Composizione approssimativa:

  1. Il 90% ricade su bifido e lattobacilli, culture che la pubblicità promette di ripristinare con l'aiuto di yogurt. I ceppi costituiscono il gruppo principale (obbligato) coinvolto nella digestione.
  2. Un conglomerato ausiliario è formato da enterococchi, escherichia.
  3. L'1% cade su lievito, clostridi, citrobacter, stafilococchi.

Il normale equilibrio della microflora del colon è coinvolto nella formazione dell'immunità. Alcuni ricercatori assegnano un ruolo simile all'appendice misteriosa. I membri del gruppo principale formano nel processo della vita una serie di acidi organici che regolano il fattore pH, impediscono la riproduzione della flora patogena, preservando la salute del tratto gastrointestinale inferiore. Altre funzioni della microflora:

  • Sintesi, assimilazione di minerali e vitamine.
  • Formazione di anticorpi, citochine, interferoni.
  • Carboidrati fermentanti, fibra dissolvente.
  • Idrolisi proteica.
  • Stimolazione della peristalsi.
  • Sviluppo di sostanze biologicamente attive.

L'elenco breve mostra una connessione diretta tra disbiosi e costipazione. Cause e sintomi di interazione sono capiti male.

L'influenza del cibo sulla composizione della microflora

L'ignoranza del paziente porta alla ricerca di droghe invece di adeguare la dieta. La difficoltà è completata dall'incapacità di elaborare il giusto piano alimentare. Esempi di azione dei prodotti nell'area in esame:

  1. Il consumo di alimenti vegetali aumenta la percentuale di enterococchi e batteri dentali nella microflora.
  2. I prodotti animali coltivano clostridi e batterioidi, riducendo il contenuto di bifidobatteri. La diminuzione parziale è osservata nel reparto di enterococchi.

È noto il ruolo degli yogurt: un aumento del numero di bifidobatteri. La pubblicità tace su altri componenti e la conoscenza dei gruppi di batteri nell'uomo è insufficiente.

Proprio regolamento della microflora

Il corpo cerca di proteggersi dalla disbiosi, i cui sintomi e cause sono stati poco studiati. La mucosa produce una serie di sostanze che regolano la popolazione della biocenosi:

  • L'enzima lisozima (studiato per la prima volta da Alexander Fleming sull'esempio del rinofaringe) distrugge le pareti dei batteri patogeni. Contenuto in saliva, lacrime, latte materno. Commercialmente isolato dalle proteine ​​delle uova di gallina.
  • Le difensine funzionano in modo simile per distruggere i microbi abbattendo le membrane. Uno squilibrio di agenti provoca brufoli sulla pelle e la malattia di Crohn nel colon. Le radici della sindrome sono capite male..
  • La lattoferrina è presente in tutti i segreti del corpo. Il principio di azione si basa sul legame degli ioni ferro, bloccando la crescita della flora patogena. Lattoferrina e analoghi sono in grado di distruggere le membrane delle singole cellule.
  • L'immunoglobulina A è un versatile protettore della mucosa. Formata anche nell'intestino crasso.

La disbiosi intestinale negli adulti è causata da una ridotta attività motoria (peristalsi) dei muscoli lisci. Un trattamento efficace della disbiosi intestinale è impossibile senza una profonda conoscenza del sistema immunitario, che costituisce un trattamento completo..

Cause della malattia

Oltre a una cattiva alimentazione e uno stile di vita malsano, l'assunzione eccessiva di farmaci, principalmente antibiotici, porta alla malattia. Per il trattamento (disbiosi dell'intestino tenue), i medici prescrivono solo farmaci che distruggono la microflora. A causa della mancanza di conoscenza, la lotta spesso va nella direzione sbagliata, portando a tristi conseguenze. Questo è un motivo comune per cui i genitori non vogliono vaccinare i bambini con disbiosi. La maggior parte dei bambini soffre della malattia all'età di uno.

Spesso puoi sentire la domanda: la disbiosi viene trasmessa da persona a persona? La microflora passa anche con un bacio regolare, per non parlare del sesso orale. Esiste il rischio di infezione da tale contatto.

Un'ulteriore causa di squilibri intestinali è il cibo ricco di conservanti. Passione per il cibo in scatola, prodotti con una lunga durata è dannoso. Non ha senso spendere soldi per Bifiform e Bifidumbacterin, riducendo il trattamento a zero con una dieta sbagliata.

Segni, trattamento e prevenzione della disbiosi

Oltre all'indigestione e ad altri segni di disturbi gastrointestinali, i ricercatori notano la possibilità di una placca nera sui denti. Con un segno simile, si consiglia di bere un corso di vitamina A. La vitamina A è presente anche negli alimenti. Fonte disponibile - Tuorlo d'uovo di pollo.

L'aglio e le cipolle fanno bene alla prevenzione. Esistono metodi di trattamento noti quando l'aglio viene lavato con latte senza masticare, il che blocca l'odore sgradevole. I prodotti sono freschi, nessuna lavorazione culinaria.

Molti medici notano la capacità del lievito (i birrifici sono venduti in farmacia) di normalizzare il tratto digestivo. I benefici sono l'abbondanza di vitamine del gruppo B, regolazione del pH. I medici discutono dei benefici del mangiare cibi caldi, consigliano di evitare cibi secchi. Il rilascio di calore nell'intestino crasso è importante, influenzando il rapporto tra i ceppi batterici. Prova a mangiare cibi caldi invece di yogurt freddo.

Attività sportive

Negli ultimi 20 anni, uno stile di vita sano è diventato di moda. Le persone cercano di mangiare di meno, di muoversi di più. Le star dello schermo cinematografico, personaggi famosi diventano un esempio per i fan. Inoltre, negli appelli a seguire una dieta e lavorare fisicamente. La vita dietro le quinte delle stelle assomiglia poco all'immagine scenica.

Ad esempio, Julia Roberts ha fissato l'obiettivo di fare 10.000 ripetizioni addominali ogni giorno (prima di diventare famosa nel mondo). E completato con successo il programma. L'esercizio fisico per molte persone funge da guardia affidabile contro la maggior parte delle malattie. Ad esempio, la disbiosi aumenta con il ristagno di sangue in uno stile di vita sedentario..

Il problema della relazione tra inattività fisica e una serie di malattie è stato studiato da un gruppo guidato dal Dr. Cooper negli Stati Uniti. Di conseguenza, è nata la forma fisica. Cooper crede che sia necessario percorrere 10 km ogni giorno per mantenersi in forma. Pensa al tuo programma. A volte vale la pena fare una passeggiata invece di aspettare inutilmente un taxi a rotta fissa, o raggiungere un negozio non lontano da casa.

clisteri

Un modo semplice per eliminare i sintomi e le cause della disbiosi è un clistere rettale. I malati sono preoccupati per la domanda: è possibile dare un clistere a se stessi? La procedura è la seguente:

  1. Per curare la disbiosi intestinale con la tazza Esmarch, rafforzare la nave a 1,5 metri sopra il corpo.
  2. Sdraiati sul lato sinistro con le ginocchia al petto.
  3. Inserire la punta nel retto almeno 5 cm.
  4. Feed liquido.
  5. Rimani in posizione o inginocchiati in posizione di preghiera.

Conseguenze della disbiosi

Alcuni scienziati tendono ad associare la malnutrizione allo sviluppo del cancro. La disbiosi intestinale acuta come causa di una malattia pericolosa, è davvero possibile? Sarà utile ricordare le parole di Kashpirovsky sulla programmazione per la cura. Il pensiero positivo, combinato con un background etico favorevole, salva alcune delle malattie. Indicato che il 99,99% dei casi di cancro è causato da avvelenamento... con le proprie feci.

La flora patogena formata nelle fasi finali della digestione è pericolosa. Nell'antichità, si ipotizzava un legame tra tumori maligni e muffe. Ad esempio, nutrire gli uccelli con cibo marcio aumenta notevolmente il numero di individui malati nel bestiame. Gli scienziati vanno oltre affermando che le malattie cardiache hanno una radice simile. Più a fondo la catena si presenta così:

Fare attenzione quando si tratta di persone malate, praticare l'igiene personale.

dysbacteriosis

In TV, puoi spesso vedere annunci pubblicitari su tutti i tipi di rimedi contro un disturbo così terribile come la disbiosi. Tuttavia, tale diagnosi non esiste nella classificazione internazionale delle malattie. Ma chi di noi non ha provato gonfiore, flatulenza o disagio dopo aver mangiato? Come è potuto accadere che ci siano sintomi, ma nessuna malattia??

Diamo un'occhiata più da vicino a ciò che costituisce la disbiosi intestinale, i sintomi e le cause di questa condizione patologica e se deve essere trattato o se scompare da solo.

Cos'è la microflora intestinale e perché è necessaria

Il maggior numero di microrganismi si trova nell'intestino. Questi sono vari latto- e bifidobatteri, Escherichia coli, lievito e enterococchi. Alcuni di essi sono benefici per il corpo e altri sono condizionatamente patogeni, cioè possono, in determinate circostanze, portare alla malattia..

Ma fino a quando l'equilibrio tra loro viene mantenuto, il corpo umano riceve una serie di funzioni utili dai suoi portatori. Questo sta rafforzando il sistema immunitario, distruggendo le tossine e le sostanze cancerogene, fornendo alle cellule energia aggiuntiva, producendo alcune vitamine.

I latto- e i bifidobatteri sono microrganismi utili. Il loro obiettivo è combattere i microbi patogeni e frenare la loro crescita..

Ma a volte si verifica uno squilibrio nell'intestino, che è associato a una diminuzione del numero di batteri "buoni" e, di conseguenza, alla crescita della microflora patogena. Questa condizione è comunemente chiamata disbiosi. Si verifica a seguito di altri cambiamenti patologici nel corpo. Pertanto, la disbiosi è un complesso di sintomi che indicano che nel corpo sono sorti problemi..

Perché la microflora patogena è pericolosa?

L'equilibrio nell'intestino è uno stimolante del sistema immunitario. Con la disbiosi, l'immunità viene soppressa, il che porta a frequenti raffreddori, nonché all'esacerbazione di patologie croniche.

La predominanza a lungo termine di microrganismi patogeni nell'intestino può portare a processi infiammatori della mucosa. Ciò aumenta il rischio di sviluppare varie neoplasie patologiche..

Lo squilibrio microbico può anche portare ad un assorbimento incompleto dei nutrienti dal cibo. La mancanza di oligoelementi e vitamine porta ad anemia, carenza di vitamine e altre condizioni di carenza.

Spesso, i problemi intestinali provocano malattie della pelle, ad esempio l'acne in età adulta è un compagno frequente di disbiosi.

Pertanto, nonostante il fatto che questa sindrome non sia una malattia, è ancora necessario consultare un medico e un trattamento..

Le principali cause di disbiosi

Una varietà di fattori può portare a uno stato patologico dell'intestino. Ma il motivo principale è l'assunzione di antibiotici. I farmaci antibatterici, anche con la corretta selezione della dose, hanno un effetto negativo sui microrganismi positivi. Pertanto, insieme a tali farmaci, è sempre necessario assumere farmaci che mirano a proteggere la microflora intestinale..

Per altri motivi, i medici includono:

  • malattie gastrointestinali (sindrome dell'intestino irritabile, colite, infezioni intestinali);
  • infezione parassitaria;
  • stati di immunodeficienza (dopo chemioterapia, HIV);
  • malformazioni dell'apparato digerente.

La microflora intestinale è molto sensibile e una varietà di ragioni può portare a squilibri. Può anche essere cambiamento climatico, dieta non salutare, diete rigide, stress frequente, cibo in movimento..

Come si manifesta la patologia

I segni di disbiosi dipendono dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Possono essere divisi in locali e generali.

  • flatulenza;
  • disagio addominale;
  • pallore della pelle;
  • stipsi;
  • rigonfiamento;
  • gonfiore.
  • intossicazione;
  • anemia;
  • disidratazione;
  • perdita di peso;
  • malattia metabolica.

Se si verifica la disbiosi, i sintomi negli adulti possono manifestarsi in una diminuzione delle prestazioni, un deterioramento del benessere generale e allergie alimentari a determinati alimenti.

Forme e fasi della disbiosi

Questa condizione dolorosa si sviluppa in più fasi, quindi i sintomi nelle fasi iniziali sono assenti o insignificanti.

È caratterizzato da una leggera diminuzione del numero di Escherichia (Escherichia coli). Combattono contro i microrganismi putrefattivi e partecipano anche al metabolismo dei sali d'acqua e dei lipidi. Il numero di bifidobatteri e lattobacilli rimane normale.

Il numero di Escherichia coli diminuisce. Di conseguenza, inizia la crescita della flora patogena. Vi è una carenza di latto- e bifidobatteri.

Il numero di batteri benefici è significativamente ridotto. Si presenta uno squilibrio. I microrganismi patogeni iniziano ad avere un impatto negativo sul tratto digestivo.

I latto- e / o bifidobatteri sono completamente assenti. La microflora patogena porta a processi distruttivi nell'intestino.

La disbatteriosi può svilupparsi sia nell'intestino tenue che nell'intestino crasso. Questa condizione patologica può verificarsi non solo nell'intestino. C'è anche la disbiosi vaginale che si verifica nella vagina di una donna. Cambiamenti ormonali, abuso di antisettici locali, assunzione di antibiotici e immunomodulatori possono portare a questo.

Appuntamento e diagnosi del medico

Se si verificano sintomi spiacevoli dall'intestino, così come se non ci si sente bene in generale, è necessario consultare un gastroenterologo. Se la violazione della microflora è sorta a seguito di una malattia infettiva, consultare un medico per la malattia infettiva.

L'esame preliminare e la diagnostica di laboratorio determineranno la vera causa che ha portato ai cambiamenti patologici nella microflora.

Importante! La disbatteriosi ha sintomi comuni con altri disturbi gastrointestinali, quindi è difficile diagnosticare correttamente solo i sintomi.

Per fare questo, è necessario passare attraverso i seguenti studi:

  • Ultrasuoni addominali.
  • Passa il coprogramma e l'analisi biochimica delle feci.
  • Esami generali del sangue e delle urine.
  • GC / MS (gascromatografia) - determinazione della quantità di idrogeno nell'aria espirata.

Se sospetti la presenza di vaginosi, devi contattare un ginecologo. Oltre all'esame, il medico prescriverà una cultura vaginale.

Come trattare la disbiosi intestinale

La terapia viene selezionata individualmente, in base ai risultati del test. Lo schema generale comprende:

  • Riduzione dei microrganismi patogeni in eccesso.
  • Ripristino della microflora benefica.
  • Miglioramento della funzione intestinale.

Tutti i farmaci devono essere prescritti tenendo conto dei test, altrimenti il ​​trattamento sarà inefficace.

Se è stato trovato un gran numero di batteri opportunistici, il trattamento viene effettuato con batteriofagi e antisettici intestinali. Questi farmaci affrontano rapidamente e delicatamente la crescita eccessiva di batteri, creando così spazio per la "colonizzazione" di microrganismi positivi. L'assunzione di tali medicinali dura almeno una settimana. Solo dopo viene eseguito un ciclo di farmaci con i necessari latto- o bifidobatteri, che non è sufficiente. Per questo vengono utilizzati i probiotici (eubiotici). Devono essere presi per almeno 3 settimane..

Inoltre, la terapia può includere l'assunzione di prebiotici. Questi fondi mirano a migliorare la crescita della propria microflora benefica, migliorano i processi di digestione, rafforzano l'immunità, aiutano a ridurre la formazione di gas nell'intestino.

Anche l'uso dell'eubiotica è efficace.

Quando vengono rilevati elminti, viene eseguita la terapia antiparassitaria.

Agenti antibatterici

Gli antibiotici per il trattamento della disbiosi devono essere selezionati da un medico e solo in casi eccezionali. Ad esempio, il loro apporto è giustificato dalla rapida crescita della flora patogena, nonché dall'identificazione di gravi violazioni dei processi di assorbimento e digestione del cibo..

In altri casi, l'assunzione di farmaci antibatterici peggiorerà la microflora.

immunomodulatori

Durante uno squilibrio microbico, il sistema immunitario viene soppresso, quindi, nella fase finale del trattamento, il medico può raccomandare di assumere tali farmaci per aumentare l'immunità locale.

È vietato il loro appuntamento e ricevimento indipendenti. L'uso corretto degli immunomodulatori ha un effetto benefico sull'esito del trattamento. Aiuta a ridurre il rischio di recidiva della malattia.

Ripristino della microflora con nutrizione

Un passo importante nel ristabilire l'equilibrio nell'intestino è l'adesione ai principi di una buona alimentazione..

Il cibo dovrebbe essere ricco di fibre alimentari e fibre. Questi sono cereali, pane di segale. Dopo aver consultato un medico, puoi includere nella dieta integratori alimentari a base di fibre..

Saranno utili tutti i prodotti lattiero-caseari fermentati arricchiti con probiotici utili. Frutta e verdura devono essere fresche.

Dovresti mangiare spesso, ma in piccole porzioni. Elimina tutti gli alimenti che possono portare alla flatulenza. Questi sono legumi, bibite, dolci.

Si dovrebbero evitare lunghe pause tra i pasti. Sono escluse tutte le diete. Durante il trattamento è meglio astenersi dal "cibo secco" e dagli spuntini in fuga.

L'elenco degli alimenti vietati comprende:

  • brodi grassi;
  • salsicce, salsicce;
  • pasta;
  • alcol;
  • caffè;
  • funghi;
  • prodotti da forno;
  • conservazione, marinate.

Bere dovrebbe essere 1-2 ore dopo un pasto. Tale dieta è raccomandata per un mese dopo il trattamento..

Terapia alternativa per disbiosi

La medicina di erbe aiuterà anche a migliorare le condizioni dell'intestino. Alcuni tipi di erbe aiutano ad affrontare delicatamente i disturbi delle feci, migliorare la motilità intestinale, avere un effetto calmante e antinfiammatorio.

La disbatteriosi si verifica spesso a causa di stress frequente e stress emotivo. Le infusioni di camomilla, valeriana o menta aiutano ad alleviare la tensione senza influire negativamente sul tratto digestivo.

Inoltre, per eliminare il disagio addominale, le seguenti tisane si sono dimostrate efficaci:

  • aneto, eucalipto e menta aiutano a ridurre il gonfiore e la formazione di gas;
  • semi di lino, piantaggine, dente di leone aiutano a far fronte alla costipazione;
  • melissa, l'erba di San Giovanni avrà un effetto antisettico e ridurrà il dolore;
  • Si consiglia di utilizzare la radice di quercia, l'erba di San Giovanni e la ciliegia di uccello per fissare la sedia.

Hai solo bisogno di prendere un brodo fresco. Per questo, 1-2 cucchiai. i cucchiai vengono preparati con acqua bollente, lascia fermentare. È meglio farlo in un piccolo thermos. La bevanda deve essere consumata in uguali proporzioni durante il giorno..

Prevenzione

Devi pensare alla formazione di una normale microflora immediatamente dopo la nascita di un bambino. L'allattamento al seno contribuisce all'arricchimento della microflora intestinale con microrganismi benefici e rafforza anche l'immunità locale. Successivamente, l'intestino diventa meno suscettibile a fattori avversi.

Per mantenere l'equilibrio microbico nel corpo, è necessario aderire a uno stile di vita sano. Cerca di non abusare di fast food e alcol. Mantenere un corpo magro con attività fisica, non dieta e fame.

Arricchisci la tua dieta con prodotti a base di latte fermentato. Non dimenticare di porridge (farina d'avena, orzo). Contengono oligoelementi benefici per il tratto digestivo.

Tratta tutte le malattie in modo tempestivo, poiché la disbiosi si verifica spesso a causa di altre malattie. Non ignorare i minimi cambiamenti negativi nel benessere. Le donne sono incoraggiate a visitare un ginecologo ogni anno.

Seguire anche le regole generali:

  • Cerca di organizzare correttamente il tuo programma di lavoro. Il relax è parte integrante del benessere.
  • Evita lo stress, rafforza il sistema nervoso con sport, vitamine.
  • Non automedicare. Gli antibiotici devono essere prescritti da un medico, se indicato. Se ti viene prescritto un ciclo di agenti antibatterici, assicurati di bere un ciclo di probiotici dopo di esso.
  • Articolo Precedente

    Vomito in un bambino: cosa dare al bambino quando vomita e cosa fare?

Articoli Su Epatite