Candidosi dello stomaco

Principale Appendicite

Una delle malattie comuni correlate al mughetto è la candidosi allo stomaco..

Le cause della malattia possono essere variate, ma ciò si verifica a seguito dell'assunzione incontrollata di farmaci antibatterici ad ampio spettro e della ridotta immunità.

La malattia inizia con l'intestino, dopo che il mughetto si diffonde gradualmente nella cavità orale, nello stomaco e nell'esofago.

Cause di candidosi dello stomaco

Parlando dei motivi per cui la candidosi si sviluppa nello stomaco, va notato che una persona sana ha diverse varietà di funghi simili a lieviti nella microflora.

Non si manifestano in alcun modo, poiché la loro attività è inibita a causa di batteri speciali. In caso di disturbi nel lavoro dello stomaco, una persona inizia a sviluppare candidosi.

Il motivo principale per lo sviluppo del mughetto nello stomaco è una diminuzione del livello di batteri benefici. Questo accade a seguito dell'assunzione di steroidi e farmaci antibatterici..

C'è un indebolimento della barriera sul percorso degli organismi opportunistici, di conseguenza, le spore del fungo iniziano a moltiplicarsi attivamente. Il sistema immunitario si indebolisce, non ha la forza di resistere alle infezioni, di conseguenza si sviluppa la candidosi.

La candidosi nel tratto gastrointestinale può verificarsi in uno sfondo di immunità debole, causata da tali fattori:

  • se una persona ha l'infezione da HIV;
  • disbiosi;
  • subito un intervento chirurgico o lesioni;
  • diabete e altre malattie del sistema endocrino;
  • la presenza di formazioni benigne e maligne;
  • processi patologici cronici negli organi respiratori e nei reni.

Le persone in età pensionabile sono a rischio di mughetto intestinale e gastrico. Secondo le statistiche, circa ¼ della popolazione presenta funghi Candida durante i sondaggi..

Sintomi di candidosi

Se una persona ha candidosi allo stomaco, i sintomi potrebbero non essere sempre distinguibili nella fase iniziale. Circa 1/3 dei malati non presenta alcun sintomo caratteristico di tale malattia.

Nella maggior parte dei pazienti, se è presente la malattia, si osserva una disfunzione dello stomaco simile all'avvelenamento. Pochi dei pazienti vanno dal medico dopo aver identificato i sintomi della malattia.

Se c'è candidosi dello stomaco, i sintomi caratteristici sono:

  • Scarso appetito. Il paziente ha un cambiamento nelle sensazioni gustative, un gusto sgradevole inizia ad essere presente in bocca. Se l'infezione fungina si diffonde alla laringe, il paziente può avere difficoltà a deglutire.
  • Sensazione di nausea, vomito mescolato con sangue, film e strisce. Nel vomito si possono osservare particelle bianche cagliate.
  • Se il micelio si sposta sulle pareti dello stomaco, il paziente ha diarrea, muco e inclusioni di formaggio sono presenti nelle feci.
  • Se la candida colpisce lo stomaco, allora lo stomaco del paziente inizia a fare male, si osservano fenomeni simili se si verifica una gastrite erosiva o catarrale;
  • In rari casi, in presenza di candidosi nello stomaco, il paziente ha un aumento della temperatura corporea. In quasi tutti i casi, il paziente avverte una diminuzione delle prestazioni, letargia, debolezza.
  • In alcuni casi, i sintomi della malattia possono comparire sulla mucosa orale..

Se il trattamento non è stato avviato in modo tempestivo, quindi il mughetto inizia a diffondersi ad altri organi, la candidosi assume una forma generalizzata, a seguito della quale esiste un grave pericolo per il corpo nel suo complesso.

Complicanze della candidosi

Se la candidosi allo stomaco viene ignorata senza iniziare un trattamento tempestivo, il paziente può affrontare conseguenze molto gravi sulla salute.

Una colonia di funghi può iniziare a moltiplicarsi nella faringe e nella bocca, causando mughetto in questo luogo. In questo contesto, il paziente sviluppa una tosse secca, una sensazione di bruciore e secchezza delle fauci.

Se si osserva la perforazione delle pareti dello stomaco, si osservano distruzione vascolare e peritonite. Tutte queste manifestazioni della malattia sono anche accompagnate dall'insorgenza di sanguinamento interno..

In caso di una grande perdita di sangue, la persona sperimenta anemia da carenza di ferro. Il fungo colpisce il tessuto muscolare, causando ulcera peptica, gastrite e in alcuni casi cancro allo stomaco.

Diagnosi della malattia

Se si presentano tutti i suddetti sintomi, è solo il medico curante che può confermare che si tratta di mughetto, in base ai risultati del test. Per la diagnosi, dovrai prendere il vomito o le feci del paziente.

Con l'aiuto dell'analisi microscopica, puoi vedere la presenza di filamenti fungini nel materiale prelevato. Con l'aiuto della semina, puoi determinare il tipo di candida.

Per confermare la malattia, si raccomanda di sottoporsi a endoscopia gastrica prendendo materiale per una successiva biopsia. Affinché il trattamento sia rapido ed efficace, si consiglia di determinare non solo il tipo di fungo, ma anche la causa dell'infezione..

Durante la diagnosi, si raccomanda al paziente di donare il sangue per determinare il livello di immunoglobulina. Se mancano anticorpi responsabili del livello di organismi patogeni, si raccomanda di iniziare un ciclo di immunostimolanti e immunomodulatori.

Trattamento della candidosi gastrica

Solo un gastroenterologo può prescrivere un trattamento efficace per la candidosi gastrica. È necessario eseguire un trattamento complesso, a seconda delle cause della malattia e del tipo di agente patogeno. Nel caso in cui la causa della candidosi fosse l'uso a lungo termine di agenti antibatterici, quindi prima di tutto devi smettere di prenderli..

Per la candidosi dello stomaco, uno dei rimedi efficaci è il fluconazolo. Se la malattia non è grave, questo farmaco sarà sufficiente per trattare il mughetto. Prescrivi il farmaco sotto forma di compresse, ogni giorno, 100-150 mg.

Al paziente possono anche essere prescritti altri farmaci antifungini, tra i quali dovrebbero essere distinti:

  • Mikoheptin è un farmaco antibatterico, disponibile sotto forma di compresse e capsule gialle. Si consiglia di assumere due compresse due volte al giorno dopo i pasti. Durata del trattamento 10-14 giorni.
  • La nistatina è un farmaco antifungino che è raccomandato per l'uso in presenza di infezioni fungine intestinali. Si consiglia l'assunzione del farmaco 3-4 volte al giorno, 1-2 compresse.
  • Levorin è un agente antifungino antibatterico prodotto in forma di pillola. Con candidosi e candidosi allo stomaco, si consiglia di assumere 1 compressa del farmaco 2-4 volte al giorno.

Per il trattamento di una forma grave della malattia, il paziente viene posto in ospedale. In questo caso, è necessario compiere ogni sforzo per garantire che la malattia non si diffonda ad altri organi..

Se la malattia è grave, al paziente vengono somministrate iniezioni endovenose di anfoteripina o anfolip.

Durante l'assunzione di farmaci antifungini, si consiglia di bere probiotici e prebiotici, con l'aiuto del quale si ottiene la normalizzazione della microflora gastrointestinale:

  • linex è un agente di tipo combinato per normalizzare la microflora intestinale, comprende tre tipi di batteri lattici;
  • hilak - gocce contenenti Lactobacillus helveticus. Si consiglia di assumere 40-60 gocce durante o prima dei pasti, dissolvendosi in un grande volume di liquido;
  • enterolo - polvere o capsule per la preparazione di una sospensione contenente saccharomyces boulardi vivi.

Dieta per candidosi allo stomaco

In presenza di una malattia, è necessario aderire a un trattamento completo, prestando particolare attenzione alla dieta.

Con il mughetto, il cibo dovrebbe essere:

  • rimuovere le bevande alcoliche, i dolci e i panini dalla dieta;
  • patate, pane, carne di maiale bollita magra e pasta possono essere consumati in quantità limitate;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati (kefir, ricotta, yogurt), cetrioli e uova dovrebbero essere presenti nel menu ogni giorno.

Produzione

Come risultato di tutto quanto sopra, va notato che la candidosi allo stomaco è una malattia che può causare complicazioni senza un trattamento tempestivo. È importante diagnosticare la malattia nella fase iniziale, quindi il trattamento sarà efficace e veloce, senza danneggiare la salute.

Metodi moderni di trattamento della candidosi intestinale

Oggi, poche persone sanno che la candidosi intestinale è una malattia che si forma con la crescita dei funghi Candida. I microrganismi infettivi si diffondono abbastanza intensamente nell'intestino e nello stomaco umani. Ciò porta a violazioni della microflora intestinale con manifestazione di grave disbiosi..

Una condizione indispensabile per la formazione di questo disturbo è una riduzione della funzione protettiva del corpo, poiché un normale indicatore di immunità può sopprimere perfettamente la riproduzione di tali funghi. Oggi verranno descritte le cause, i sintomi e il trattamento di questo disturbo spiacevole e talvolta pericoloso..

Eziologia della candidosi intestinale

Inizialmente, il microrganismo Candida è presente in tutte le persone e va d'accordo con la loro microflora. Tuttavia, con una riduzione delle reazioni protettive del corpo, l'infezione si diffonde rapidamente e porta alla comparsa di sintomi tipici della candidosi. Ma l'immunità non diminuisce senza motivo.

Il mughetto intestinale può formarsi in una persona regolarmente esposta allo stress, che soffre di questi disturbi, nel trattamento di cui sono prescritti antibiotici. Sì, sì: l'uso di antibiotici può causare la formazione di candidosi. Ma ci sono altre eziologie per ridurre le funzioni protettive del corpo..

Questi includono:

  • patologia immunitaria, allergica;
  • immunodeficienza riemergente o congenita;
  • malattie gastrointestinali croniche;
  • riduzione dell'immunità di natura fisiologica (invecchiamento, portamento di un feto, infanzia, ecc.);
  • condizione dopo radiazione, chemioterapia;
  • dieta impropria.

Se stiamo parlando dell'eziologia della formazione di Candida nell'intestino dei neonati, allora qui l'infezione viene introdotta attraverso i percorsi domestici o verticali. Inoltre, possono comparire microrganismi nell'intestino di un bambino a causa della ricezione di un volume insufficiente degli elementi richiesti con il cibo (latte materno).

Sintomi della candidosi intestinale

I sintomi caratteristici della candidosi intestinale possono essere diversi, associati alla gravità della malattia.

I segni generali della formazione di microrganismi Candida sono i seguenti:

  • la comparsa di temperatura corporea di basso grado;
  • la presenza di crampi addominali con sindromi dolorose gravi;
  • diarrea;
  • gonfiore;
  • aumento della formazione di gas;
  • sangue e impurità mucose compaiono nelle feci.

Tipicamente, il mughetto intestinale con tali sintomi si manifesta in una forma non invasiva della malattia. Una visione invasiva, contemporaneamente a sintomi generali, è anche accompagnata da un processo infiammatorio dell'intestino. Allo stesso tempo, il paziente può soffrire di mughetto, organi urogenitali.

Se parliamo di una malattia invasiva focale, può essere accompagnata da ulcere duodenali. A volte si sviluppa la proctite o si osserva la comparsa di infezioni delle aree rettali con funghi simili a lieviti. Di solito, curare la candidosi di questo modulo è abbastanza problematico..

Forme della malattia

Oggi, il disturbo descritto si presenta in 2 forme. Dipende dai meccanismi della sua formazione..

La candidosi intestinale è:

  1. Invasivo, quando si nota la penetrazione di un fungo simile a un lievito in ogni cellula dell'intestino.
    - La forma invasiva, a sua volta, è focale, focale e diffusa.
  2. Non invasivo quando vi è un aumento significativo del numero di infezioni esclusivamente nel lume intestinale.

Per rispondere correttamente alla domanda su come trattare la candidosi intestinale, è necessario diagnosticare correttamente la sua forma.

Diagnosi della malattia

Il processo di diagnosi di questo disturbo è problematico. Ciò è dovuto al fatto che la candidosi è in grado di essere in una forma passiva o di prendere parte ad altri processi patologici.

Se non è possibile stabilire visivamente segni di candidosi intestinale, vengono eseguite le seguenti procedure:

  1. Processo di esame endoscopico.
    - Offre l'opportunità di valutare l'organo mucoso, confermare o negare la presenza di una placca biancastra o difetto ulceroso.
  2. raggi X.
  3. Processo di ricerca microbiologica.
    - Permette di stabilire il tipo di infezione e implementare l'opzione terapeutica corretta.
    - Anche le feci del paziente possono essere diagnosticate.
  4. Processo di ricerca citologica e istologica.
    - Viene eseguito raschiando la mucosa intestinale, la pinza biopsia e la biopsia a pennello.

Tipicamente, il mughetto intestinale si manifesta a seconda del meccanismo attraverso il quale l'infezione entra nel tessuto dell'organo. Ad esempio, se il tipo di fungo filamentoso non cade direttamente nel tessuto, ma si diffonde intensamente nel lume intestinale, appartiene alla categoria delle malattie non invasive.

Importante! Dal momento che stiamo parlando di una malattia piuttosto grave, è severamente vietato impegnarsi nell'autodiagnosi e ancor più nel trattamento..

Conseguenze della malattia

I medici affermano che la candidosi intestinale è una malattia che dovrebbe essere trattata il prima possibile. Altrimenti, la malattia può portare allo sviluppo di gravi complicanze. Quando si stabilisce il fatto della comparsa del mughetto, il trattamento non deve essere ritardato per impedire la sua trasformazione in un tipo cronico.

Inoltre, nel tempo, l'infezione interesserà il tessuto dell'organo a grande profondità, distruggendo la loro integrità, che può causare sanguinamento. Pertanto, il mughetto intestinale deve essere trattato immediatamente dopo la diagnosi. La presenza di malattia durante la gravidanza può portare a infezione del feto o interrompere la gravidanza.

Ma i bambini possono soffrire il più possibile di candidosi intestinale, poiché con le normali vitamine delle feci liquide, le sostanze utili, così necessarie per il pieno sviluppo, vengono rimosse dal loro corpo. Di conseguenza, gli indicatori di peso corporeo, altezza diminuiscono e vi è un ritardo visivamente determinato nello sviluppo da coetanei in termini fisici..

Regole generali di terapia

Non appena viene diagnosticato il mughetto nell'intestino, viene prescritto un corso complesso di terapia, composto da 3 direzioni.

  1. Trattamento antifungino, necessario per ridurre la vitalità di funghi simili a lieviti.
  2. Inoltre, il medico curante ha attribuito il complesso trattamento necessario per normalizzare il lavoro della funzione gastrointestinale: ripristinare la microbiocenosi batterica, attivare le difese locali del corpo e migliorare la funzione intestinale.
  3. I medici attribuiscono una dieta speciale per la candidosi intestinale, il cui compito principale è ripristinare il funzionamento del sistema digestivo.

Solo un approccio sistemico e integrato risolverà il problema della candidosi intestinale.

Terapia farmacologica

Per prevenire lo sviluppo di funghi candida nell'intestino, i medici prescrivono farmaci con azione antimicotica. Nel processo di scelta di un medicinale, di solito viene data preferenza agli agenti topici (di solito rettali).

I farmaci più popolari sono:

Nel caso della formazione di forme gravi della malattia, vengono utilizzati agenti per la terapia sistemica - Itraconazole, Fluconazole, ecc. Questi farmaci sono attribuiti dai medici per eliminare problemi come la disbiosi e il mughetto intestinale. Possono essere orali (compresse), endovenose (soluzione) o rettali (supposte). Viene fornita una combinazione della forma di azione integrata e locale.

Importante! Solo un medico può determinare il rimedio e le tattiche della terapia esclusivamente con un approccio individuale.

I preparati rettali devono essere utilizzati solo dopo un'attenta igiene (lavaggio con sapone per bambini senza additivi). Solo un simile atteggiamento nei confronti del proprio corpo darà un risultato positivo nella lotta contro una malattia..

Uso di enzimi

Molti medici attribuiscono vari enzimi per alleviare i sintomi di qualsiasi tipo di candidosi intestinale. Il processo di suddivisione intensiva del cibo sotto l'influenza degli enzimi consente di eliminare la flatulenza nel paziente e di normalizzare la motilità intestinale.

Qui, una corretta alimentazione per la candidosi intestinale, prescritta da un nutrizionista, svolge un ruolo importante..

Ripristino delle funzioni immunitarie

Nel caso di una riduzione delle funzioni immunitarie dell'organismo, nel trattamento dei funghi vengono utilizzati immunomodulatori e immunocorrettori. Inoltre, l'immunologo dovrebbe determinare l'elenco dei farmaci richiesti solo dopo aver stabilito un indicatore di equilibrio accurato, nonché aver stabilito l'eziologia della malattia.

Medicina tradizionale

Nel processo di trattamento della candidosi intestinale, i rimedi popolari sono di importanza secondaria e dovrebbero essere selezionati esclusivamente da un medico.

Importante! L'autotrattamento di una malattia può portare a conseguenze negative e irreversibili. Ciò è particolarmente vero per le donne in posizione e i bambini molto piccoli..

Di seguito considereremo diverse opzioni per la medicina tradizionale.

Olio di olivello spinoso

L'olio di olivello spinoso è un rimedio efficace contro le infezioni fungine dell'intestino. Oltre a combattere il processo infiammatorio, l'olio stimola l'immunità del corpo ed è anche in grado di fornire una funzione protettiva sulla parete irritata del tratto digestivo..

L'olio di olivello spinoso è una delle medicine tradizionali più efficaci che innesca i meccanismi di riparazione dei tessuti. Questo rimedio dovrebbe essere consumato ogni giorno 1-2 cucchiaini al giorno per 10 giorni con i pasti..

Decotto di erbe

Un'opzione eccellente è la terapia farmacologica, in cui le erbe con effetti medicinali sono la base. Hanno un'azione antinfiammatoria, riparatrice e immunomodificante.

Le erbe e i materiali più comuni sono:

  • camomilla bianca;
  • Erba di San Giovanni;
  • saggio;
  • buccia di melograno;
  • Corteccia di quercia;
  • colata di ribes nero;
  • ciliegia di uccello, ecc..

Va ricordato che il trattamento della candidosi intestinale con rimedi popolari dovrebbe essere effettuato sotto la supervisione di un medico.

Conclusione

Riassumendo l'articolo, possiamo concludere che per Candida nell'intestino umano, i cui sintomi sono stati considerati un po 'più alti, non si sono diffusi, è necessaria una terapia complessa. Dovrebbe includere l'aumento delle funzioni protettive dell'immunità, procedure di indurimento, assunzione di farmaci.

Inoltre, indipendentemente dal metodo di terapia scelto, deve tenere conto della categoria di età del paziente, delle sue capacità fisiologiche e dei disturbi esistenti. Se sono stati presi antibiotici, è indispensabile ripristinare la microflora usando farmaci e una dieta razionale ed equilibrata..

Tordo e diarrea allo stesso tempo

La candidosi intestinale è un tipo speciale di infezione fungina che colpisce la mucosa dell'organo. I funghi di lievito Candida possono esistere in una varietà di condizioni. Si trovano su frutta e verdura, sui mobili, nel terreno. Inoltre, questi microrganismi vivono nel corpo umano. Se consideriamo i limiti delle norme della microflora condizionatamente patogena, i funghi candidosi sono parte integrante dell'equilibrio dell'esofago, della bocca, dell'area genitale e del tratto gastrointestinale, senza causare danni alla salute. Tuttavia, sotto la formazione di determinate condizioni, si verifica lo sviluppo attivo e rapido dei funghi, che sposta la microflora benefica e contribuisce allo sviluppo della candidosi..

Le principali cause della malattia intestinale

Prima di sapere come trattare la candidosi intestinale, dovresti scoprire quali sono le cause di questa malattia. Di norma, una lesione infettiva del tratto gastrointestinale, il duodeno è causata dalla flora fungina sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito. Il mughetto intestinale è caratterizzato dai seguenti sintomi: diarrea, colite ulcerosa e sepsi fungina, eccessiva flatulenza e gonfiore, nonché dolore all'addome.

Il regime di trattamento per la candidosi intestinale è determinato solo dal medico curante sulla base di esami, studi endoscopici e kuluturali, nonché di analisi istologiche di biopsie, feci. Il trattamento prevede tre aree principali: l'uso di antibiotici, il ripristino della microflora intestinale e la correzione qualitativa dello stato del sistema immunitario del paziente. Una dieta speciale è di particolare importanza e deve essere presa molto sul serio..

Secondo i gastroenterologi, la candidosi intestinale ha 2 forme patogenetiche, vale a dire non invasive, invasive. Nella maggior parte dei casi, vengono registrati casi di candidosi non invasiva del tratto gastrointestinale che si verificano sullo sfondo di disbiosi, nonché infezione intestinale. Quando i funghi candida nell'intestino di donne e uomini iniziano a moltiplicarsi attivamente, si osserva la produzione di una tossina fungina, che provoca la formazione di veleni che irritano l'intestino. Tali agenti tossici aggravano la disbiosi, l'immunodeficienza secondaria e le allergie fungine. Per questo motivo, la disbiosi intestinale e il mughetto spesso corrono in parallelo..

Se il mughetto nell'intestino è di natura invasiva, la patogenesi della malattia sarà completamente diversa. Con l'indebolimento dell'immunità generale e locale, i funghi si aggrappano saldamente all'epitelio intestinale, dopo di che influenzano il suo spessore e penetrano in esso, trasformandosi in un tipo filamentoso. Sullo sfondo di una vivida soppressione dell'immunità di tipo cellulare, si osserva la penetrazione di funghi nel flusso sanguigno del paziente, che diffonde l'infezione in tutto il corpo. Questo danno al corpo è la causa della candidosi viscerale. Lo sviluppo della forma viscerale si verifica sullo sfondo della neutropenia, nonché nelle ultime fasi dell'AIDS.

I seguenti fattori contribuiscono alla manifestazione di segni di candidosi intestinale:

  • situazioni stressanti;
  • disbiosi;
  • un sistema immunitario indebolito;
  • periodo di gravidanza;
  • età avanzata;
  • infanzia;
  • immunodeficienza congenita;
  • l'uso di antibiotici, immunosoppressori;
  • oncologia;
  • patologia del tipo allergico, autoimmune;
  • malattia endocrina complessa;
  • mancanza di vitamine nel corpo.

Saper curare la candidosi può evitare molte complicazioni. Affinché il medico curante sviluppi il regime terapeutico corretto per la candidosi intestinale, è necessario scoprire quali cause hanno influenzato lo sviluppo della malattia. Pertanto, è possibile eliminare non solo i sintomi, ma anche l'agente causale della candidosi..

Sintomi di patologia

La candidosi intestinale, di regola, si manifesta con sintomi pronunciati. Esistono tre forme di malattia: focale e diffusa non invasiva, invasiva. I fattori diagnostici per il mughetto diffuso sono le gravi condizioni del paziente, si notano intossicazione di tutto il corpo, forte dolore addominale, diarrea con sangue, aumento della temperatura corporea e manifestazioni sistemiche del fungo. Se viene rilevata questa forma di candidosi, è necessario condurre ricerche per la presenza di altre malattie. È importante tenere conto del fatto che la forma invasiva diffusa della candidosi gastrointestinale non può procedere senza gravi disturbi del sistema immunitario.

La candidosi focale complica il decorso di patologie come l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale, nonché la colite ulcerosa. È possibile rilevare questa forma di disturbo sullo sfondo di un disturbo a lungo termine che non è stato trattato in modo standard per molto tempo. La candidosi focale può essere rilevata mediante analisi istologica.

La forma più comune di mughetto nel tratto gastrointestinale è considerata non invasiva. La patologia è associata all'introduzione del fungo nella parete intestinale, causata dal processo attivo di moltiplicazione dell'infezione nel lume intestinale. Durante il periodo di infezione, viene prodotta un'enorme quantità di metaboliti tossici, che provoca effetti di riassorbimento e locali. La sintomatologia di questa norma di patologia si sviluppa sullo sfondo di una condizione soddisfacente. Si osservano dolore all'addome, flatulenza, costipazione alternata a diarrea, intossicazione e grave disagio. In alcuni casi, si verifica una esacerbazione delle allergie. A causa di sintomi simili, molti medici confondono questo tipo di malattia con la sindrome dell'intestino irritabile..

Caratteristiche della diagnosi di mughetto intestinale

La diagnosi della malattia è notevolmente complicata dall'assenza di sintomi caratteristici pronunciati della malattia. Un emocromo completo può mostrare, nella candidosi grave, un numero ridotto di globuli rossi, linfociti e leucociti. In questa situazione, avrai bisogno di una consultazione urgente con un endoscopista, che ti aiuterà a scegliere il metodo più ottimale per condurre lo studio. Durante la manipolazione, è possibile rilevare una lesione della mucosa di natura non specifica. Per questo, viene eseguita una biopsia e uno studio dei biopatici. La difficoltà nel fare una diagnosi è che il fungo non può essere trovato in tutti i materiali studiati. Per questo motivo, potresti riscontrare risultati di test falsi..

Un importante criterio diagnostico è la presenza di pseudomicelio nei biopatici.

Inoltre, durante la diagnosi, deve essere eseguito un esame batteriologico delle feci e le feci vengono prese per la disbiosi. Nella maggior parte dei casi, i test rivelano un tipo misto di flora, ovvero funghi, stafilococchi, E. coli e Klebsiella. Il compito principale dello studio è determinare il tipo di agente patogeno e stabilire la sensibilità della microflora agli antimicotici speciali.

Trattamento tradizionale

In presenza della conferma di laboratorio della diagnosi, la strategia per il trattamento del mughetto del tratto gastrointestinale dipende direttamente dal tipo di malattia osservata, dalle comorbidità e dalla tolleranza dei farmaci antifungini. I principali collegamenti nella strategia di trattamento: terapia nutrizionale per la candidosi intestinale, correzione del disturbo di base, ripristino della microflora, modulazione del sistema immunitario del paziente.

Con una forma invasiva diffusa di mughetto, il paziente ha bisogno di un ricovero urgente. Gli antimicotici azolici sono prescritti:

  • fluconazolo;
  • ketoconazolo;
  • Itraconazole e altri.

Questi farmaci vengono rapidamente assorbiti con effetti sistemici. Spesso la terapia inizia con l'amfotericina B seguita dal fluconazolo..

Per il trattamento di una forma non invasiva della malattia, vengono utilizzati agenti antifungini non riassorbenti. Tali farmaci vengono lentamente assorbiti nell'intestino, quindi danno un effetto locale di alta qualità. Questi fondi hanno una serie di vantaggi: nessun effetto collaterale, nessuna dipendenza, non inibiscono la microflora.

I più famosi farmaci polienici sono la nistatina, la natamicina. Per la terapia sintomatica vengono utilizzati enzimi, antispasmodici e sorbenti, nonché analgesici. È importante sapere che in caso di candidosi intestinale, la dieta svolge un ruolo importante, poiché allevia il carico sul tratto gastrointestinale, consentendogli di ripristinarne rapidamente il funzionamento.

Caratteristiche del trattamento con rimedi popolari

Nel trattamento del mughetto del tratto gastrointestinale, la medicina tradizionale merita un'attenzione speciale. Raccomanda di consumare molte bacche selvatiche fresche, tra cui mirtilli, caprifoglio e mirtilli. Si consiglia di includere verdure a foglia, cavoli, erbe e varie insalate nella dieta.

L'aglio è un ottimo rimedio per le malattie fungine. Con questa diagnosi, si consiglia di consumare un'insalata di aglio e carote ogni giorno. Puoi anche seguire un corso di terapia dell'aglio. Per fare questo, è necessario consumare due chiodi di garofano al giorno. Con questo corso di trattamento, è necessario aderire al regime di consumo appropriato. È vietato bere qualsiasi liquido un'ora prima di prendere l'aglio, e anche entro un'ora dopo.

Una speciale collezione di erbe aiuta bene. Per prepararlo, hai bisogno di un cucchiaio di una miscela di piante medicinali come salvia, achillea, camomilla, calendula e erba di San Giovanni. Le erbe dovrebbero essere immerse in acqua bollente e lasciate per venti minuti. Devi bere questo brodo una volta al giorno..

Puoi anche preparare il tè Kuril in 250 ml di acqua calda. Il tè ben infuso dovrebbe essere bevuto senza zucchero aggiunto. La durata dell'uso è di 3 settimane. Dopo una pausa, puoi includerlo nuovamente nella tua dieta. Questo strumento aiuta a rimuovere dolore, coliche, disagio e ripristinare la microflora danneggiata.

Previsione e prevenzione

Nel caso di una forma diffusa della malattia, la generalizzazione del processo può diventare le conseguenze. È importante sapere che la prognosi è significativamente aggravata da patologie di fondo. Altre forme di mughetto del tratto gastrointestinale hanno una prognosi più favorevole. Per evitare complicazioni, è necessario iniziare la terapia in modo tempestivo..

Di particolare importanza è la prevenzione delle malattie fungine, che consiste nell'eliminazione di fattori predisponenti, nonché nel trattamento delle patologie che provocano lo sviluppo della disbiosi. Per mantenere una microflora sana, è importante seguire una dieta sana ed equilibrata, limitare la quantità di carboidrati semplici nella dieta e aumentare le fibre..

Il mughetto è una malattia complessa che richiede una diagnosi e un trattamento tempestivi. Se sei preoccupato per la candidosi del tratto gastrointestinale, è importante rilevarlo in tempo e iniziare il trattamento..

Fai il test online e scopri se hai il mughetto. Ci vorrano solo un paio di minuti.

Gli agenti causali di una malattia così popolare - il mughetto, sono in grado di infettare qualsiasi mucosa del corpo umano - la cavità orale, i genitali, le membrane degli occhi, l'intestino e altri. Inoltre, quando creano condizioni di vita adeguate, popolano la pelle. Oggi ci fermeremo in modo più dettagliato e considereremo le cause della malattia di un'importante mucosa: l'intestino, discuteremo il trattamento, i sintomi e la diagnostica, le possibili complicanze e le misure preventive.

Cos'è la candidosi intestinale?

Il mughetto intestinale è indicato come una malattia infettiva, che provoca una quantità eccessiva di microrganismi opportunistici - funghi simili a lieviti del genere Candida. I funghi vivono nel corpo di ogni persona sana in una quantità accettabile richiesta. Ma se alcuni fattori iniziano ad agire (ne parleremo di seguito), gli agenti fungini iniziano a riprodursi in modo incontrollabile e vigoroso. I patogeni del mughetto colpiscono sia l'intestino tenue che l'intestino crasso. In questo caso, una persona avverte dolore nella cavità addominale, cambiamenti nelle feci. Vale la pena notare che il mughetto porta ad un ridotto assorbimento del cibo che entra nel corpo. Di conseguenza, ci sono molte conseguenze negative, ad esempio:

  • c'è anemia e mancanza di vitamine;
  • i nutrienti sono scarsamente assorbiti.

Questi fattori sono la ragione del deterioramento del benessere generale del paziente e possono causare un decorso complicato della malattia. I funghi simili a lieviti influenzano completamente l'intera mucosa intestinale, ma molto spesso sono colpiti i seguenti intestini:

  • sigma;
  • 12-dito;
  • colon trasverso;
  • dritto;
  • due punti ascendenti.

Come si manifesta il mughetto intestinale?

I sintomi del mughetto intestinale si manifestano in una forma distinta e ce ne sono più che sufficienti. Se l'infezione si diffonde nell'intestino tenue, il mughetto può essere riconosciuto da un cambiamento nel modello delle feci:

  • la sua consistenza diventa liquida,
  • il colore assume una tinta rosata,
  • fiocchi di formaggio bianchi sono presenti.

La quantità di feci al giorno a volte raggiunge da otto a dieci litri. Se i funghi si depositano nell'intestino crasso, una persona soffre di costipazione, c'è molto sangue nelle sue feci. La frequenza della voglia di svuotarsi e la quantità di feci rimane la stessa (da 8 a 10 litri).

Il mughetto intestinale può essere riconosciuto da frequenti gonfiori, aumento della formazione di gas, vomito, dolori crampi nell'ipocondria a destra e a sinistra, così come nella cavità addominale inferiore. I funghi del genere Candida non si fermano, si moltiplicano lentamente e causano bruciore di stomaco, singhiozzo, vertigini, mal di testa, rifiuto di mangiare e rapida perdita di peso corporeo. Tra gli altri, si osservano i seguenti sintomi:

  1. Pelle pallida, acne, acne. Vari altri tipi di dermatite cutanea non sono esclusi..
  2. Dolore cardiaco, debolezza muscolare, affaticamento rapido durante l'attività fisica, febbre.
  3. Disturbi del sonno, irritabilità, stato di letargia, debolezza.

La candidosi intestinale più spesso sorpassa le persone che vivono in paesi caldi, dove il livello di umidità viene costantemente superato. Ad esempio, sono state create tali condizioni:

  • nei paesi africani - in Botswana, Namibia, Nigeria;
  • nei paesi asiatici - in Turchia, Iraq, Tailandia, Cina;
  • nel sud dell'America - in Brasile, Perù, Argentina.

Si noti che chiunque può ammalarsi: sia un bambino, un adulto e una persona anziana..

Perché si sviluppa il mughetto intestinale??

Molto spesso, lo sviluppo di malattie infettive fungine è facilitato da malattie precedentemente trasferite, come la cheilite candidosa (lesione delle labbra con candidosi), candidosi dello stomaco, della bocca o dell'esofago. La causa più importante della malattia è un indebolimento del sistema immunitario e vari fattori portano a questo. Diamo un'occhiata a loro.

  1. Interruzione del sistema endocrino. Nella maggior parte dei casi, la presenza di un aumento del livello di glucosio nel sangue è influenzata negativamente: la malattia è il diabete mellito. I tumori surrenali possono anche causare mughetto..
  2. Malattie oncologiche.
  3. Malattie di natura allergica. Ad esempio, asma bronchiale, edema di Quincke.
  4. Infezione da HIV, AIDS, influenza, epatite forme B, C, D.
  5. La presenza di infezioni batteriche che hanno un decorso cronico. Questi includono avvelenamento del sangue (sepsi), tubercolosi, sifilide.
  6. Condizioni postoperatorie.
  7. Disfunzione ematopoietica.
  8. Nutrizione inadeguata e inadeguata: l'assenza o una piccola quantità di prodotti proteici nella dieta, l'uso di bevande alcoliche.
  9. Malfunzionamenti e malattie del tratto gastrointestinale.
  10. Immunodeficienza, il cui sviluppo è stato facilitato da fattori fisiologici. Molto spesso si tratta di situazioni stressanti, gravidanza, esperienze.

Oltre ai motivi di cui sopra, una persona è in grado di causare autonomamente la candidosi intestinale. Ciò accade spesso quando le infezioni sono auto-meditate con farmaci sbagliati. Per dare un esempio di terapia errata: se una persona è preoccupata per un semplice malessere, ricorre a farmaci antibiotici. Allo stesso tempo, afferma che uno stato di salute ritorna molto rapidamente, non c'è traccia di sintomi.

Diagnosi della candidosi intestinale

Per stabilire un quadro accurato della malattia, è necessario cercare l'aiuto di un gastroenterologo o terapista. Il medico deve necessariamente prescrivere vari metodi diagnostici, che puoi familiarizzare con di seguito. Va notato che se si è verificata un'infezione fungina nell'intestino crasso, si consiglia al paziente di andare a consultare un proctologo.

Esame di laboratorio

Analisi delle feci. Lo scopo del metodo è stabilire il numero di microrganismi dannosi: i funghi Candida nelle feci. Con il mughetto, l'indicatore è più di 1 mila CFU / g. Allo stesso tempo, l'indicatore quantitativo di batteri utili e richiesti per il corpo (ad esempio latto- e bifidobatteri) è significativamente ridotto. In condizioni di laboratorio, viene eseguita la semina e viene stabilito uno specifico agente causale dell'infezione, la sua sensibilità agli antimicotici (agenti antifungini medicinali). Inoltre, con il mughetto, ci sono molti globuli rossi e muco nelle feci..

Esame del sangue (CBC). Nel sangue, la conta dei leucociti e la velocità di eritrosedimentazione aumentano e l'emoglobina diminuisce. Il normale indice di emoglobina va da 120 a 160 g / l e con il mughetto può essere inferiore a cento. Uno qualsiasi dei cambiamenti sopra indicati indica la presenza di infiammazione nel corpo umano, uno stadio lieve di anemia, che potrebbe verificarsi a causa del ridotto assorbimento dei nutrienti nel tratto gastrointestinale, e sono un fatto della perdita di una grande quantità di sangue. Con l'aiuto di un esame del sangue, viene anche stabilito un indicatore quantitativo di immunoglobuline, che consente di comprendere l'attività della candida. Un indicatore superato è un segno di mughetto..

Analisi delle urine (OAM). Questa analisi determinerà i prodotti di scarto del fungo del genere Candida.

Microscopia

Feci e vomito sono usati come materiale per questo tipo di esame. Gli specialisti riescono a trovare in esse cellule che si sono spezzate germogliando in gruppi di due forme: rotonda, ovale. I filamenti di pseudomicelio fanno parte dei gruppi formati.

Sondaggi utilizzando la strumentazione

  • I medici possono prescrivere un esame endoscopico: una colonscopia, che consente di determinare lo stato dell'intestino crasso, o meglio la sua mucosa. Per eventuali violazioni delle pareti intestinali, si notano solitamente placca bianca, ulcere, polipi.
  • Negli ultimi anni, il metodo endoscopico - FGDS sta guadagnando grande popolarità. La fibrogastroduodenoscopia consente di scoprire lo stato del duodeno, dello stomaco e dell'esofago di una persona. Per gli specialisti non sarà difficile riconoscere un'infezione fungina. Si manifesta come una fioritura bianca, simile per consistenza alla ricotta. Quando si rimuove la placca sulla parete intestinale, sono visibili piaghe ed erosione.

Che cos'è un esame sierologico?

Il metodo di reazione a catena polimerica (PCR), nonché il saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) consentono di determinare nel siero del sangue il titolo superato di alcuni anticorpi prodotti da microrganismi opportunistici - funghi simili a lieviti Candida.

Quali sono i tipi di mughetto intestinale?

La malattia può manifestarsi in diverse forme, tutto dipende dal motivo che ha causato la moltiplicazione dell'infezione. La prima forma di mughetto intestinale è invasiva. La sua caratteristica è la sconfitta della mucosa intestinale da parte di agenti fungini. Con altra candidosi - non invasiva, i funghi Candida parassitano in grandi quantità nel lume intestinale. La forma invasiva è molto meno comune e molto difficile da curare.

Spesso, i proprietari della forma invasiva sono le persone che hanno l'infezione da HIV, le malattie del cancro, che sono state trattate con farmaci citostatici o glucocorticosteroidi. La candidosi focale non può essere una malattia indipendente separata, quindi si manifesta come una complicazione delle ulcere duodenali e gastriche. La candidosi perianale si sviluppa come una patologia della pelle situata nell'ano.

Come trattare il mughetto intestinale?

Dopo che il medico ha preso conoscenza dei risultati del test, elabora un piano di trattamento, grazie al quale i sintomi della malattia verranno distrutti e la microflora intestinale verrà ripristinata a una vita sana. Il trattamento prevede tre fasi:

  1. L'obiettivo originale della terapia è uccidere la Candida.
  2. Questo è seguito da un trattamento completo. Consiste nel migliorare il funzionamento dell'intestino, rafforzare lo stato del sistema immunitario, stabilire la microbiocenosi.
  3. L'obiettivo del terzo stadio è una corretta alimentazione dietetica.

Se i funghi si moltiplicano molto attivamente, i medici prescrivono farmaci antimicotici ai pazienti. I farmaci antifungini sono prescritti a seconda dei risultati degli esami..

Trattamento della candidosi non invasiva

La terapia consiste nell'assumere farmaci volti a distruggere i funghi nel lume intestinale, che non hanno un effetto sistemico (non entrare nel flusso sanguigno). Popolari ed efficaci sono la nistatina, la natamicina, la levorina, i farmaci antifungini polienici.

Trattamento della candidosi invasiva

La candidosi diffusa viene efficacemente trattata con farmaci che vengono assorbiti nel flusso sanguigno generale. A volte ai medici viene prescritto di assumere agenti antibatterici, poiché distruggono gli agenti opportunistici che vivono nell'intestino. Ricorda che parallelamente all'assunzione di antimicotici e farmaci antibatterici, il medico deve prescrivere probiotici (batteri benefici). Normalizzano l'intestino e rendono possibile mettere in ordine la microflora. Migliorare il funzionamento dell'apparato digerente non ha poca importanza. In questo caso, vieni in soccorso:

  • preparati enzimatici;
  • medicinali che contribuiscono al normale funzionamento della motilità del tratto gastrointestinale.

Nutrizione appropriata

I prodotti consumati non dovrebbero provocare la riproduzione di microrganismi opportunistici, cioè interferire con la loro vigorosa attività. Il corpo del paziente richiede molte vitamine e minerali, proteine, moderate quantità di carboidrati e grassi, consumo giornaliero di fibre: verdure fresche e frutta acida. Per qualsiasi tipo di candidosi, è necessario limitare i prodotti che contengono grandi quantità di carboidrati semplici. Quindi, gli alimenti proibiti per il mughetto includono:

  • bevande gassate alcoliche e dolci;
  • qualsiasi farina e lievito;
  • zucchero e miele;
  • tutti i prodotti dolciari, poiché contengono una grande quantità di glucosio (ad esempio torte, cioccolato, pasticcini, dolci dolorosamente preferiti);
  • frutta dolce (prugne, uva);
  • patate, barbabietole da zucchero, mais;
  • salse, aceto;
  • frutta secca, formaggi erborinati.

Cosa si consiglia di includere nella dieta?

Come sapete, la carne è una fonte di proteine. Con il mughetto, i migliori tipi di carne sono pollo, agnello, tacchino e manzo. La cottura deve essere eseguita a vapore, mediante bollitura o cottura. Utilizzando gli stessi metodi, è necessario cuocere il pesce, che contiene molte proteine ​​e grassi sani..

Dai la preferenza alle seguenti verdure: cavolo, pomodori, cipolle, erbe, sedano. Una corretta alimentazione per il mughetto è molto importante, quindi puoi diversificare la dieta con noci, uova, semi di girasole. Kefir, yogurt naturale non zuccherato contribuirà anche alla distruzione dei funghi e al ripristino della microflora. Dei cereali, si consigliano quelli senza glutine: semole di riso, grano saraceno. Se parliamo di olio, è meglio scegliere olive e semi di lino.

Come vengono trattati in modo popolare?

Popolarmente, agenti antifungini efficaci includono:

  1. Aglio. Si consiglia di consumare circa tre chiodi di garofano durante il giorno. Aumenta gradualmente il numero a otto o dieci. Un'opzione eccellente ed efficace è un'insalata di carote e aglio. Se il medico consente questo metodo di trattamento, non si dovrebbe bere nulla un'ora prima dei pasti. Quindi, per lo stesso periodo di tempo, si rifiutano di bere dopo aver mangiato.
  2. Un decotto a base di camomilla, erba di San Giovanni. Un cucchiaio dell'erba medicinale selezionata viene insistito in un bicchiere di acqua bollente per circa venti minuti. Bevi il brodo cotto circa tre volte al giorno.
  3. Contribuisce alla distruzione dei funghi nocivi Candida radice di rafano. Può integrare vari pasti nella dieta..

Non dimenticare che l'automedicazione è pericolosa, quindi al primo segno di candidosi intestinale, vai in ospedale per vedere uno specialista. Se il materiale sopra riportato non risponde alla tua domanda, non andare su altri siti, chiedi al nostro medico!

Spesso la gravidanza precoce non si rivela in alcun modo, ma il corpo reagisce già in modo piuttosto strano. Una donna può sviluppare disturbi di stomaco non motivati ​​accompagnati da diarrea. A volte c'è un improvviso scoppio di mughetto - candidosi vaginale. Queste malattie non sono "legate" direttamente alla gravidanza, ma possono riflettere i cambiamenti nel corpo di una donna incinta.

La gravidanza non è una malattia, pertanto i cambiamenti nel corpo non devono essere percepiti da una donna come qualcosa di pericoloso e necessariamente doloroso. La gravidanza provoca una ristrutturazione fondamentale di tutto il corpo della madre, adattandolo alle esigenze del feto di formazione e sviluppo.

Può anche essere stressante durante la gravidanza. In questo caso, possono verificarsi vari "fallimenti" nel lavoro degli organi interni, nonché una temporanea riduzione dell'immunità. In questo contesto, possono comparire varie malattie..

Il mughetto può essere un segno diretto di gravidanza?

Il mughetto durante la gravidanza è abbastanza comune..

È causato da funghi della famiglia Candida, che abitano costantemente il corpo umano (sia uomini che donne). Quando una persona è sana, la sua immunità sopprime l'eccessivo sviluppo di funghi, quindi la loro presenza non viene avvertita.

Durante la gravidanza, il livello di immunità può diminuire, i funghi lo usano, si verifica un focolaio di vaginale o un'altra forma di candidosi. Di per sé, il mughetto non è una conseguenza diretta della gravidanza, poiché il suo aspetto può essere dovuto ad altri motivi..

I cambiamenti nella microflora della vagina possono anche causare mughetto durante la gravidanza. Se il numero di microrganismi che hanno soppresso gli agenti causali della candidosi diminuisce drasticamente, si verifica anche il mughetto. Pertanto, questa malattia può solo indirettamente indicare la possibilità di una gravidanza..

La diarrea può essere un segno diretto di gravidanza?

La diarrea o diarrea può essere causata da una serie di motivi che non hanno nulla a che fare con la gravidanza, quindi non può essere considerata un'indicazione diretta della sua presenza.

Quali sono le cause della diarrea

Se scartiamo le cause della diarrea che non sono in alcun modo correlate alla gravidanza, i cambiamenti ormonali nel corpo, così come i cambiamenti nell'immunità, possono servire come base per il suo aspetto.

Ciò può provocare la crescita spontanea di microrganismi patogeni e la comparsa di diarrea. La tossicosi può anche causare diarrea..

La diarrea è accompagnata dai seguenti sintomi:

Come trattare la diarrea in una donna incinta

Se si sospetta una gravidanza o è già stata confermata, può essere pericoloso usare droghe, in particolare antibiotici e droghe di sulfa. Possono essere tossici per il feto, causare deformità e persino aborto spontaneo..

Assicurati di leggere

Cellulite durante la gravidanza: 5 consigli contro la buccia d'arancia

Tratta la diarrea con una dieta, carbone attivo e altri farmaci innocui come prescritto da un medico.

Cosa fare con la diarrea e il mughetto in una donna incinta

Prima di tutto, qualsiasi problema di salute in una donna incinta dovrebbe innescare automaticamente una visita dal medico. Non rischiare la tua salute e il futuro di tuo figlio. L'auto-somministrazione di farmaci, sia per il mughetto che per la diarrea, può causare danni irreparabili al feto.

Il medico prescriverà farmaci sicuri, oltre a prescrivere un esame completo e test che riveleranno le vere cause del disagio della donna incinta.

Dillo alle tue amiche

Sostieni il progetto Womee, perché ci mettiamo il nostro cuore e la nostra anima - condividi l'articolo con i tuoi amici facendo clic su uno dei pulsanti in basso

Diarrea con candidosi intestinale

Sintomi e trattamento della candidosi intestinale

Combattere il LATTE MOLTO senza successo per molti anni?

Capo dell'Istituto: “Sarai sorpreso di quanto sia facile curare il mughetto prendendo ogni giorno.

La candidosi intestinale è un tipo speciale di infezione fungina che colpisce la mucosa dell'organo. I funghi di lievito Candida possono esistere in una varietà di condizioni. Si trovano su frutta e verdura, sui mobili, nel terreno. Inoltre, questi microrganismi vivono nel corpo umano. Se consideriamo i limiti delle norme della microflora condizionatamente patogena, i funghi candidosi sono parte integrante dell'equilibrio dell'esofago, della bocca, dell'area genitale e del tratto gastrointestinale, senza causare danni alla salute. Tuttavia, sotto la formazione di determinate condizioni, si verifica lo sviluppo attivo e rapido dei funghi, che sposta la microflora benefica e contribuisce allo sviluppo della candidosi..

Le principali cause della malattia intestinale

Prima di sapere come trattare la candidosi intestinale, dovresti scoprire quali sono le cause di questa malattia. Di norma, una lesione infettiva del tratto gastrointestinale, il duodeno è causata dalla flora fungina sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito. Il mughetto intestinale è caratterizzato dai seguenti sintomi: diarrea, colite ulcerosa e sepsi fungina, eccessiva flatulenza e gonfiore, nonché dolore all'addome.

Il regime di trattamento per la candidosi intestinale è determinato solo dal medico curante sulla base di esami, studi endoscopici e kuluturali, nonché di analisi istologiche di biopsie, feci. Il trattamento prevede tre aree principali: l'uso di antibiotici, il ripristino della microflora intestinale e la correzione qualitativa dello stato del sistema immunitario del paziente. Una dieta speciale è di particolare importanza e deve essere presa molto sul serio..

Secondo i gastroenterologi, la candidosi intestinale ha 2 forme patogenetiche, vale a dire non invasive, invasive. Nella maggior parte dei casi, vengono registrati casi di candidosi non invasiva del tratto gastrointestinale che si verificano sullo sfondo di disbiosi, nonché infezione intestinale. Quando i funghi candida nell'intestino di donne e uomini iniziano a moltiplicarsi attivamente, si osserva la produzione di una tossina fungina, che provoca la formazione di veleni che irritano l'intestino. Tali agenti tossici aggravano la disbiosi, l'immunodeficienza secondaria e le allergie fungine. Per questo motivo, la disbiosi intestinale e il mughetto spesso corrono in parallelo..

Se il mughetto nell'intestino è di natura invasiva, la patogenesi della malattia sarà completamente diversa. Con l'indebolimento dell'immunità generale e locale, i funghi si aggrappano saldamente all'epitelio intestinale, dopo di che influenzano il suo spessore e penetrano in esso, trasformandosi in un tipo filamentoso. Sullo sfondo di una vivida soppressione dell'immunità di tipo cellulare, si osserva la penetrazione di funghi nel flusso sanguigno del paziente, che diffonde l'infezione in tutto il corpo. Questo danno al corpo è la causa della candidosi viscerale. Lo sviluppo della forma viscerale si verifica sullo sfondo della neutropenia, nonché nelle ultime fasi dell'AIDS.

I seguenti fattori contribuiscono alla manifestazione di segni di candidosi intestinale:

  • situazioni stressanti;
  • disbiosi;
  • un sistema immunitario indebolito;
  • periodo di gravidanza;
  • età avanzata;
  • infanzia;
  • immunodeficienza congenita;
  • l'uso di antibiotici, immunosoppressori;
  • oncologia;
  • patologia del tipo allergico, autoimmune;
  • malattia endocrina complessa;
  • mancanza di vitamine nel corpo.

Saper curare la candidosi può evitare molte complicazioni. Affinché il medico curante sviluppi il regime terapeutico corretto per la candidosi intestinale, è necessario scoprire quali cause hanno influenzato lo sviluppo della malattia. Pertanto, è possibile eliminare non solo i sintomi, ma anche l'agente causale della candidosi..

Sintomi di patologia

La candidosi intestinale, di regola, si manifesta con sintomi pronunciati. Esistono tre forme di malattia: focale e diffusa non invasiva, invasiva. I fattori diagnostici per il mughetto diffuso sono le gravi condizioni del paziente, si notano intossicazione di tutto il corpo, forte dolore addominale, diarrea con sangue, aumento della temperatura corporea e manifestazioni sistemiche del fungo. Se viene rilevata questa forma di candidosi, è necessario condurre ricerche per la presenza di altre malattie. È importante tenere conto del fatto che la forma invasiva diffusa della candidosi gastrointestinale non può procedere senza gravi disturbi del sistema immunitario.

La candidosi focale complica il decorso di patologie come l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale, nonché la colite ulcerosa. È possibile rilevare questa forma di disturbo sullo sfondo di un disturbo a lungo termine che non è stato trattato in modo standard per molto tempo. La candidosi focale può essere rilevata mediante analisi istologica.

La forma più comune di mughetto nel tratto gastrointestinale è considerata non invasiva. La patologia è associata all'introduzione del fungo nella parete intestinale, causata dal processo attivo di moltiplicazione dell'infezione nel lume intestinale. Durante il periodo di infezione, viene prodotta un'enorme quantità di metaboliti tossici, che provoca effetti di riassorbimento e locali. La sintomatologia di questa norma di patologia si sviluppa sullo sfondo di una condizione soddisfacente. Si osservano dolore all'addome, flatulenza, costipazione alternata a diarrea, intossicazione e grave disagio. In alcuni casi, si verifica una esacerbazione delle allergie. A causa di sintomi simili, molti medici confondono questo tipo di malattia con la sindrome dell'intestino irritabile..

Caratteristiche della diagnosi di mughetto intestinale

La diagnosi della malattia è notevolmente complicata dall'assenza di sintomi caratteristici pronunciati della malattia. Un emocromo completo può mostrare, nella candidosi grave, un numero ridotto di globuli rossi, linfociti e leucociti. In questa situazione, avrai bisogno di una consultazione urgente con un endoscopista, che ti aiuterà a scegliere il metodo più ottimale per condurre lo studio. Durante la manipolazione, è possibile rilevare una lesione della mucosa di natura non specifica. Per questo, viene eseguita una biopsia e uno studio dei biopatici. La difficoltà nel fare una diagnosi è che il fungo non può essere trovato in tutti i materiali studiati. Per questo motivo, potresti riscontrare risultati di test falsi..

Un importante criterio diagnostico è la presenza di pseudomicelio nei biopatici.

Inoltre, durante la diagnosi, deve essere eseguito un esame batteriologico delle feci e le feci vengono prese per la disbiosi. Nella maggior parte dei casi, i test rivelano un tipo misto di flora, ovvero funghi, stafilococchi, E. coli e Klebsiella. Il compito principale dello studio è determinare il tipo di agente patogeno e stabilire la sensibilità della microflora agli antimicotici speciali.

Trattamento tradizionale

In presenza della conferma di laboratorio della diagnosi, la strategia per il trattamento del mughetto del tratto gastrointestinale dipende direttamente dal tipo di malattia osservata, dalle comorbidità e dalla tolleranza dei farmaci antifungini. I principali collegamenti nella strategia di trattamento: terapia nutrizionale per la candidosi intestinale, correzione del disturbo di base, ripristino della microflora, modulazione del sistema immunitario del paziente.

Con una forma invasiva diffusa di mughetto, il paziente ha bisogno di un ricovero urgente. Gli antimicotici azolici sono prescritti:

  • fluconazolo;
  • ketoconazolo;
  • Itraconazole e altri.

Questi farmaci vengono rapidamente assorbiti con effetti sistemici. Spesso la terapia inizia con l'amfotericina B seguita dal fluconazolo..

Per il trattamento di una forma non invasiva della malattia, vengono utilizzati agenti antifungini non riassorbenti. Tali farmaci vengono lentamente assorbiti nell'intestino, quindi danno un effetto locale di alta qualità. Questi fondi hanno una serie di vantaggi: nessun effetto collaterale, nessuna dipendenza, non inibiscono la microflora.

I più famosi farmaci polienici sono la nistatina, la natamicina. Per la terapia sintomatica vengono utilizzati enzimi, antispasmodici e sorbenti, nonché analgesici. È importante sapere che in caso di candidosi intestinale, la dieta svolge un ruolo importante, poiché allevia il carico sul tratto gastrointestinale, consentendogli di ripristinarne rapidamente il funzionamento.

Caratteristiche del trattamento con rimedi popolari

Nel trattamento del mughetto del tratto gastrointestinale, la medicina tradizionale merita un'attenzione speciale. Raccomanda di consumare molte bacche selvatiche fresche, tra cui mirtilli, caprifoglio e mirtilli. Si consiglia di includere verdure a foglia, cavoli, erbe e varie insalate nella dieta.

L'aglio è un ottimo rimedio per le malattie fungine. Con questa diagnosi, si consiglia di consumare un'insalata di aglio e carote ogni giorno. Puoi anche seguire un corso di terapia dell'aglio. Per fare questo, è necessario consumare due chiodi di garofano al giorno. Con questo corso di trattamento, è necessario aderire al regime di consumo appropriato. È vietato bere qualsiasi liquido un'ora prima di prendere l'aglio, e anche entro un'ora dopo.

Una speciale collezione di erbe aiuta bene. Per prepararlo, hai bisogno di un cucchiaio di una miscela di piante medicinali come salvia, achillea, camomilla, calendula e erba di San Giovanni. Le erbe dovrebbero essere immerse in acqua bollente e lasciate per venti minuti. Devi bere questo brodo una volta al giorno..

Puoi anche preparare il tè Kuril in 250 ml di acqua calda. Il tè ben infuso dovrebbe essere bevuto senza zucchero aggiunto. La durata dell'uso è di 3 settimane. Dopo una pausa, puoi includerlo nuovamente nella tua dieta. Questo strumento aiuta a rimuovere dolore, coliche, disagio e ripristinare la microflora danneggiata.

Previsione e prevenzione

Nel caso di una forma diffusa della malattia, la generalizzazione del processo può diventare le conseguenze. È importante sapere che la prognosi è significativamente aggravata da patologie di fondo. Altre forme di mughetto del tratto gastrointestinale hanno una prognosi più favorevole. Per evitare complicazioni, è necessario iniziare la terapia in modo tempestivo..

Di particolare importanza è la prevenzione delle malattie fungine, che consiste nell'eliminazione di fattori predisponenti, nonché nel trattamento delle patologie che provocano lo sviluppo della disbiosi. Per mantenere una microflora sana, è importante seguire una dieta sana ed equilibrata, limitare la quantità di carboidrati semplici nella dieta e aumentare le fibre..

Il mughetto è una malattia complessa che richiede una diagnosi e un trattamento tempestivi. Se sei preoccupato per la candidosi del tratto gastrointestinale, è importante rilevarlo in tempo e iniziare il trattamento..

Candidosi vescicale: dolore e sensazione di bruciore durante la minzione

Il mughetto della vescica può svilupparsi sotto l'influenza di molte ragioni. Le colonie di funghi colpiscono la mucosa durante ipotermia, disturbi ormonali, stress, dopo antibiotici o farmaci con ormoni. La malattia colpisce pazienti debilitati, persone con diabete mellito. Spesso la candida finisce nella vescica con uno scarso trattamento del tratto genitale.

A causa delle caratteristiche anatomiche, le donne sviluppano più spesso la cistite candidale. Il loro breve tratto urinario non è una barriera affidabile alla penetrazione della candida nella cavità vescicale ed è sufficiente che qualsiasi fattore si manifesti per causare la crescita di funghi. Passando a una forma cronica, la malattia si manifesta in periodi di esacerbazione. Molto raramente, il mughetto colpisce solo la vescica. Di norma, la malattia appare quando l'intestino o altri organi sono colpiti..

Sintomi della malattia

Se il mughetto peggiora nei pazienti, una sensazione di bruciore durante la minzione appare come uno dei primi segnali allarmanti. Spesso, la candidosi del tratto urinario è accompagnata da candiduria. La presenza di agenti patogeni fungini indica un'infezione del sistema urinario inferiore, cistite o una forma acuta della malattia con danno renale. Nell'80% dei casi, la candidosi urinaria può svilupparsi dopo la rimozione dell'urina da un catetere. L'infezione delle mucose dei genitali o del perineo ascendente può entrare nell'urinario.

Il mughetto della vescica urinaria nei suoi sintomi clinici praticamente non differisce dalla cistite causata da batteri. Il paziente ha una minzione frequente. I pazienti lamentano spesso dolore e pesantezza nell'area sovrapubica. La minzione frequente con mughetto è accompagnata da una sensazione di bruciore e una sensazione di vescica vuota. L'urina con candidosi della vescica è torbida di sangue nel processo acuto. Spesso, c'è un odore sgradevole e aspro di urina con mughetto. Nella forma acuta della malattia, la temperatura aumenta, debolezza, mal di testa, irritabilità compaiono a causa di frequenti impulsi dolorosi di urinare.

Diagnostica e trattamento

Per determinare la presenza di questa malattia, un sondaggio non è sufficiente. Poiché con il mughetto, il dolore durante la minzione può essere simile in natura ai sintomi di altre patologie del tratto urinario. Affinché la terapia sia efficace, vengono eseguite diverse colture. Se i risultati indicano la presenza di funghi Candida e ci sono chiari segni di infiammazione, viene prescritto un trattamento.

Una condizione importante nel trattamento della candidosi vescicale è l'eliminazione dei fattori di crescita fungina. Se il paziente ha un catetere urinario, deve essere sostituito o rimosso. L'uso di antimicotici è necessario solo in presenza di sintomi della malattia o di un rischio significativo di sviluppare candidosi. Ai pazienti vengono prescritti farmaci per mughetto (flucanazolo, futsis, ecc.) E lavaggio urinario con il farmaco attivo amfotericina. Queste attività possono fermare la candiduria (agenti patogeni fungini nelle urine). Ma con la sconfitta dei dipartimenti sovrastanti, questo metodo di trattamento non è efficace. La nistatina e il levorin non sono usati nel trattamento della candidosi del tratto urinario, poiché non entrano nelle urine.

Sintomi e trattamento della candidosi della vescica e del tratto urinario. I pazienti con compromissione dell'escrezione urinaria possono sviluppare una complicazione - infiammazione purulenta candidosa della pelvi renale. Il danno renale acuto di solito si verifica in pazienti con molti fattori di rischio (cateterizzazione, diarrea, antibiotici, ormoni, farmaci immunosoppressori, chirurgia addominale). Se il paziente non mostra segni di candidosi, il mughetto disseminato si sviluppa molto raramente.

Candidosi

La candidosi cronica è spesso il risultato di una cattiva alimentazione, a volte esacerbata da alcuni farmaci e viceversa. Sono infatti terreno fertile per il massiccio sviluppo di Candida albicans in tutto il sistema digestivo..

Il fungo Candida di solito vive in simbiosi nella nostra flora intestinale, con riproduzione attiva che assume la forma di lievito, si fissa sulle mucose e interrompe il delicato equilibrio della microflora intestinale.

È in questo momento che compaiono irritazioni e altri sintomi della candidosi, che sono diventati possibili a causa dell'indebolimento della permeabilità della parete intestinale e della secrezione di micotossine.

In questa fase, non è necessario che il fungo entri nel flusso sanguigno (attraverso le membrane intestinali).

Ma, grazie all'abilità del dimorfismo, la Candida albicans può passare dalla forma di lievito alla forma di muffa e viceversa..

Pertanto, il fungo elude le azioni protettive del sistema immunitario. Quando la candida albicans cambia da una forma all'altra, si adatta alle condizioni avverse.

Se la forma del lievito non è invasiva, la muffa (micelio) ha la capacità di penetrare nella mucosa intestinale, che diventa quindi permeabile. Ciò è dovuto alla sua secrezione di almeno 35 micotossine, tra cui gliotossina e proteasi, incluso SPP (proteasi aspartiliche secrete).

Uno studio del Johns Hopkins Hospital mostra che il 70% dei pazienti con candidosi digestiva ha una funzione immunitaria cronicamente ridotta. Il che porta a malattie come cirrosi, anemia, malattie della pelle come la psoriasi.

Ciò dimostra l'entità dei problemi di candidosi, che è spesso sottovalutata dai medici.!

Inoltre, la candidosi gastrointestinale compromette la sintesi della serotonina nell'intestino e indebolisce anche la presenza di questo neurotrasmettitore nel cervello, suggerendo un legame diretto tra depressione e candidosi..

Questa scoperta è supportata dal fatto che il farmaco usato contro la depressione, Prozac, ha un effetto distruttivo sui funghi microscopici (antifungini).

Come abbiamo appena visto, la candidosi cronica, oltre al danno strutturale che provoca, è anche un fattore aggravante per altre condizioni, tra cui orticaria, colite cronica, psoriasi, AIDS e depressione..

Consumo eccessivo di zucchero raffinato

La Candida albicans è composta quasi interamente da zucchero e pertanto richiede zucchero per crescere e riprodursi. Una dieta ricca di zuccheri e in particolare di glucosio rende molto più facile la diffusione del lievito nell'intestino.

I cibi moderni trovati sugli scaffali dei supermercati sono alimenti trasformati che non esistevano un secolo fa. La stragrande maggioranza di questi alimenti contiene una qualche forma di zucchero..

Anche il livello del consumo globale di zucchero è scioccante, poiché 12.440.000 tonnellate vengono consumate attraverso il cibo, tra cui 9.330.000 tonnellate di prodotti trasformati dall'industria alimentare (bevande, biscotti, prodotti lattiero-caseari, pasticceria, cioccolato, piatti cotti, ecc.) eccetera.)

Confrontiamo il consumo di zucchero nel 1830, che era di 1 kg all'anno per persona, quindi nel 2013, 70 kg all'anno per persona.

Leggendo questi numeri, non capiamo che l'eccesso di zucchero nella dieta sia una delle principali cause di disturbo della salute pubblica e una vera piaga che favorisca il cancro, il diabete, l'obesità e, naturalmente, il mughetto..

Mangiare troppo ed essere in sovrappeso

Il consumo eccessivo e sproporzionato di zucchero raffinato non dà altra scelta al nostro corpo se non quello di trasformarlo in grasso e immagazzinarlo, e questo eccesso di peso spesso indica candidosi.

Fattori dietetici che causano uno squilibrio nella flora intestinale

La Candida albicans fa parte della normale microflora di transito intestinale nell'uomo. Quando tutto va bene, questo microbiota svolge molte delle funzioni benefiche necessarie affinché il corpo funzioni bene. Ad esempio, funzioni protettive contro batteri, virus e tossine nocivi che possono essere presenti nei nostri alimenti e nell'ambiente.

Il microbiota svolge anche un ruolo importante nelle nostre difese immunitarie mantenendo un dialogo tra cellule specifiche nell'intestino e il suo sistema immunitario, che gli consente di fornire le risposte di difesa corrette..

Per non parlare della sua importante funzione nella digestione e nell'assorbimento dei nutrienti! Per questo, i funghi candida albicans si trovano naturalmente nella parte destra dell'intestino crasso (chiamato "colon ascendente"), poiché è qui che avviene il processo di fermentazione, che consente di riciclare i rifiuti organici. È ricircolo per fornire energia alle cellule intestinali.

Si noti che l'assunzione di determinati farmaci è un vero problema..

Gli antibiotici sono un problema importante per la sopravvivenza della microflora perché distruggono la flora acidofila. L'assunzione di antibiotici tre volte all'anno, in particolare quelli ad ampio spettro, sono sufficienti per eliminare i lattobacilli e i bifidobatteri, importanti per controllare la crescita della candida albicans.

Un'altra persona usa antibiotici nascosti, insidiosamente, ma molto efficaci. Gli animali che mangiamo vengono sistematicamente trattati con antibiotici e l'effetto dell'assunzione di tale carne è lo stesso di se noi stessi prendessimo antibiotici.

I corticosteroidi e gli immunosoppressori riducono la risposta immunitaria a virus, batteri e funghi, come la candida albicans, che consente loro di diffondersi liberamente.

I farmaci antiulcera modificano la microflora gastrica e il Ph, che contribuisce anche alla diffusione della candida albicans.

La pillola contraccettiva altera l'equilibrio ormonale tra estrogeno e progesterone, consentendo alla Candida albicans di proliferare e causare infezioni vaginali da lievito ben note alle donne che hanno assunto questo metodo contraccettivo.

Uno studio americano ha scoperto che la Candida albicans è stata trovata nella vagina nel 61% delle donne che assumevano regolarmente la pillola. Va notato che questa percentuale aumenta in proporzione alla durata dell'assunzione di questo metodo di contraccezione..

La chemioterapia, che viene utilizzata per trattare il cancro, ha tre effetti dannosi.

  1. Promuove lo sviluppo di organismi anaerobici come la candida;
  2. Un trattamento molto aggressivo indebolisce il sistema immunitario;
  3. E questo porta alla permeabilità della parete intestinale, che rende possibile la migrazione della candida nel flusso sanguigno..

Notiamo anche la presenza di un fattore importante e spesso dimenticato nello sviluppo della candidosi cronica: lo stress cronico.

Candidosi cronica, dovresti pensarci?

Sebbene i segni siano molti e vari, alcuni sono più comuni di altri...

Fatica cronica

L'affaticamento cronico è uno di questi sintomi, è spesso inspiegabile e si verifica gradualmente, mentre gli studi clinici e i test biologici di solito non rilevano nulla di anormale.

Questa stanchezza peggiora, talvolta accompagnata da disturbi dell'umore che si trasformano in ansia. Di solito, si osservano sbalzi d'umore al mattino, al risveglio e durante il giorno si trasforma in uno stato di estrema fatica.

Va notato che questa condizione è associata all'ipoglicemia causata dalla proliferazione della candida albicans, che si nutre di carboidrati. Il deficit energetico creato in questo modo è assente nel corpo.

Sovrappeso

Essere in sovrappeso viene spesso ignorato come segno di candidosi. In effetti, il legame tra candidosi gastrointestinale e peso è già stato dimostrato..

Le persone in sovrappeso non sono tutte diabetiche, ma d'altra parte hanno spesso disturbi funzionali che regolano i livelli di zucchero nel sangue. Ciò può essere dimostrato da un test biologico per l'iperglicemia..

È stato scoperto che il consumo di cibi zuccherati interrompe gravemente la nutrizione umana, portando a frequenti picchi di glucosio nel sangue, che crea una vera dipendenza dai dolci tra i pasti..

Sfortunatamente, i picchi costanti di glucosio forniscono una base ideale per la candida albicans da moltiplicare nell'intestino.

L'insidiosa proliferazione di funghi è dovuta a un circolo vizioso che aggrava la dipendenza da zucchero e porta a un consumo ancora maggiore di zucchero. Ecco come si crea una vera dipendenza che è difficile da contenere..

E non è tutto...

Il livello di candida diventa tale da interrompere il metabolismo della gestione dello zucchero, che causa un deterioramento funzionale a diversi livelli.

Pertanto, qualsiasi tentativo di perdere peso diventa quasi impossibile. Se all'inizio di una dieta basata sulla restrizione calorica, una persona può facilmente perdere qualche chilo, ma quando è necessario perdere di più, il costo dello sforzo sarà estremamente elevato..

In questa situazione, sarebbe consigliabile (dopo aver confermato la presenza di candidosi) seguire un trattamento molto mite, con un cambiamento nella dieta (questa non è una restrizione, ma una modifica), dove il principale elemento di restrizione è, ovviamente, lo zucchero.

Si noti che il trattamento dell'eccesso di peso non riguarda solo il cambiamento delle abitudini alimentari, ma anche la prevenzione di possibili ostacoli alla perdita di peso efficace e sostenibile.

Disturbi digestivi cronici

Disturbi digestivi cronici come la colite intestinale sono di gran lunga i sintomi più comuni della candidosi gastrointestinale..

Come affermato in precedenza, i funghi iniziano a svilupparsi nell'intestino, causando disturbi digestivi cronici, come gas, gonfiore, diarrea o viceversa, costipazione. È anche possibile avere una sensazione di pienezza dopo i primi morsi di cibo. La pancia può iniziare a gonfiarsi alla fine di un pasto..

Poiché l'intestino è il più grande serbatoio di Candida albicans, naturalmente il retto è responsabile di infezione e reinfezione nella vagina: durante una scarsa igiene personale dopo un movimento intestinale.

Altri disturbi

Altri disturbi, come concentrazione, memoria, vertigini e incapacità di concentrazione, possono anche indicare candidosi.

Anche i bambini che ricevono un trattamento antibiotico frequente devono essere monitorati, specialmente se hanno problemi di temperamento, attenzione o apprendimento.

Carenza di magnesio

La candidosi può ridurre l'assorbimento dei minerali, in particolare del magnesio.

Le persone che hanno già una carenza di magnesio notano che la loro condizione sta peggiorando, che è spesso associata a un disturbo caratteristico di uno squilibrio nervoso chiamato spasmofilia.

Il magnesio può essere aggiunto al cibo per ridurre i sintomi, ma con il trattamento concomitante della candidosi.

L'assunzione a lungo termine di sale di magnesio, combinata con un'assunzione di calcio 2: 1 a favore del calcio, contribuirà efficacemente a ridurre i sintomi.

Depressione cronica

L'affaticamento cronico sopra descritto può causare depressione cronica, i cui principali sintomi mentali sono ansia persistente, paura irrazionale, lacrime frequenti (specialmente al mattino), insonnia, nervosismo generale, aggressività e rabbia.

La candida albicans ha la sfortunata proprietà di convertire lo zucchero in alcool per formare acetaldeide, che quindi entra nel flusso sanguigno e agisce sulla dopamina, che è un neurotrasmettitore.

Nella depressione, se c'è ansia, irritabilità, paura, sbalzi d'umore, problemi di memoria, difficoltà di concentrazione, questi disturbi mentali possono mascherare la diagnosi di candidosi. Peggio ancora, se viene prescritto un trattamento a lungo termine con antidepressivi sintetici, questo può peggiorare la candidosi e la ricaduta è inevitabile..

Un'altra fonte di depressione, la candinina o la canditoxina è la neurotossicità prodotta dalla candida albicans. Si ritiene che contribuisca anche alla depressione cronica, il che spiega i sintomi psicologici che spesso compaiono durante un attacco di candidosi..

Varie allergie

Un'infezione candidale nel corpo si manifesta in quello che viene chiamato levuride (una reazione allergica alla pelle, agli organi interni o alle mucose).

L'insorgenza improvvisa di allergia in una persona che non è stata allergica ad essa dovrebbe molto probabilmente essere causata dalla candidosi. Tali allergie possono causare intolleranze ad alcuni o molti alimenti, come allergie a determinati alimenti, odori o profumi, sole, determinati materiali (come cotone e lana).

Tuttavia, non si possono escludere improvvise esacerbazioni di sintomi allergici già noti, poiché possono essere un segno evidente di candidosi..

Si stima che la Candida albicans sia responsabile di circa il 10% delle allergie respiratorie e fino al 30% sia associato ad asma e altri allergeni.

Le allergie respiratorie comprendono rinite spasmodica, rinite, sinusite e tosse spasmodica.

Problemi di pelle

Le eruzioni cutanee possono anche causare candidosi, le reazioni allergiche cutanee causate dalla candida albicans possono assumere molte forme, come eczema secco, acne, psoriasi, infezioni fungine, rosacea.

Allergie digestive

Le allergie digestive assumono la forma di ustioni all'esofago e allo stomaco, ma possono anche essere sotto forma di colite e rettocolite.

reumatismo

Alcuni reumatismi sono una conseguenza diretta della diffusione anormale di candida albicans nel corpo. Questo è un vero reumatismo micotico o micotico che causa dolore reumatico artritico.

Altri sintomi

La migrazione di Candida albicans dal tratto digestivo provoca disturbi (in particolare la pelle) e problemi della mucosa.

Questa migrazione nel sistema digestivo può causare mughetto, eczema micotico nel collo, sulla testa, eczema nelle ascelle..

Infine, va notato che tutti questi sintomi, tra cui mal di testa cronico, problemi di peso, affaticamento cronico, spesso non sono sospetti, il terapeuta o il medico stesso non capiscono nemmeno di cosa soffre il suo paziente..

Quali sono i pericoli e le conseguenze?

Implicazioni cliniche di Candida albicans

Mentre la Candida albicans rimane associata a infezioni vaginali o orali, poche persone sanno che questo lievito ha la capacità di assumere una forma molto più invasiva. Questo fungo appare inizialmente innocuo, può cambiare forma durante la sua vita, specialmente durante un sistema immunitario indebolito.

Passando dal lievito allo stampo, può assumere una configurazione molto più dannosa, rilasciando micotossine nel corpo. Questa trasformazione morfologica del "dimorfismo" della candida gli consente di sfuggire ai meccanismi di difesa associati all'immunità cellulare, causando sintomi molto più debilitanti.

Questo si chiama candidosi cronica..

Permeabilità intestinale e candidosi cronica

L'intestino è il primo filtro del corpo. Per proteggerci dalle aggressioni esterne, si comporta come una barriera impermeabile che consente solo gli elementi necessari al funzionamento del corpo.

Sostanze indesiderate come tossine, virus e batteri non saranno in grado di superare questa barriera a causa della fitta rete di proteine ​​composte che legano le cellule intestinali con completa impermeabilità.

Qualsiasi sostanza estranea al nostro "antigene" corporeo che attraversa il tratto digestivo verrà identificata dal sistema immunitario intestinale e si deciderà se questo elemento viene o meno trasportato dall'organismo. Ciò è necessario per la corretta assimilazione del cibo che mangiamo..

Se questa barriera intestinale non è più rigida, si verifica un disturbo intestinale che perde (sindrome dell'intestino acuto) in cui l'intestino diventa poroso.

Effetti sulla salute della permeabilità intestinale

Le conseguenze della permeabilità intestinale sono numerose, in primo luogo, colpisce il sistema immunitario e il livello infiammatorio.

Quando le sostanze antigeniche attraversano la barriera intestinale in massa senza essere identificate, causano reazioni a catena, in cui il sistema immunitario ha un fascio di blocchi che attivano o non attivano la difesa.

Pertanto, se appare un intruso indesiderato, come un batterio, un virus o un fungo, il sistema immunitario causerà la sua neutralizzazione. Varie cellule protettive si attivano rapidamente per inviare macrofagi e leucociti ed eliminare questi elementi dannosi.

D'altra parte, se sono sostanze non patogene e non tossiche come alimenti sani o batteri che compongono la flora intestinale, il sistema immunitario non risponderà.

Il problema è che nel caso di un'anomalia della permeabilità intestinale, vari blocchi vengono neutralizzati e i sistemi di valutazione non funzionano..

Che successivamente, indipendentemente dall'intruso (amico o nemico), la risposta immunitaria sarà immediata e identica (e quindi non necessariamente adeguata).

L'aumento della permeabilità intestinale derivante dalla candidosi cronica consentirà il passaggio del micelio Candida albicans tra le cellule intestinali, che diffonderà così microtossine in tutto il corpo.

Il che porterà a molte patologie, come la celiachia, l'intolleranza alimentare; malattie autoimmuni (spondilite anchilosante, poliartrite, tiroidite, morbo di Crohn), depressione, disturbi neurologici e possibilmente anche autismo, sindrome dell'intestino irritabile, malattia infiammatoria intestinale, ecc..

Alcuni ricercatori ritengono che alcune patologie neurodegenerative possano essere associate alla permeabilità intestinale, come la fibromialgia e la sindrome da affaticamento cronico.

È innegabile che la candidosi cronica aumenta la permeabilità intestinale, il che contribuisce alle complicazioni cliniche sopra descritte..

Candidosi digestiva

Come detto sopra, la Candida albicans si deposita nella parte ascendente dell'intestino crasso, cioè sul lato destro, dove abitualmente vivono in armonia con il corpo. Se viene mantenuto l'equilibrio tra i batteri del microbiota e la candida albicans, i funghi rimangono nella forma del lievito e fanno il loro lavoro senza disturbare l'equilibrio.

Ma se, per vari motivi, questo equilibrio viene disturbato (ad esempio stress cronico, assunzione ricorrente di antibiotici, consumo eccessivo di zucchero raffinato, riduzione dell'immunità, ecc.), Compaiono i primi sintomi della candidosi digestiva..

I sintomi appaiono spesso innocui, come bruciore di stomaco, gastralgia, sazietà dai primi morsi di cibo o liquido, gas inodore accompagnato da stomaco gonfio, gonfiore allo stomaco, prurito anale (principalmente la sera), diarrea o costipazione.

E non è tutto...

Quando si sviluppa la candida albicans, inizia dal rivestimento della mucosa digestiva, che impedisce l'assorbimento di molti micronutrienti, incluso il magnesio.

L'ipomagnesemia risultante non può essere compensata dall'aggiunta di magnesio alla dieta. Il che porta a un forte calo di energia, dolore muscolare, palpitazioni, insonnia, ipersensibilità allo stress, tremori e persino attacchi di spasmofilia.

Questa situazione può durare per molti anni senza una diagnosi corretta, perché i disturbi intestinali sono una ragione particolarmente frequente di consultazione. Il medico non penserà necessariamente alla ricerca di candidosi digestiva. Molto spesso, il medico prescrive farmaci per trattare i sintomi, piuttosto che la causa principale della malattia..

Se si lascia incontrollata la candidosi digestiva, la candidosi allo stomaco può svilupparsi in una malattia più grave..

Ancora una volta, grazie alla sua capacità di trasformazione, la candida albicans cambierà la sua configurazione, dalla forma del lievito a un'altra forma.

Nella sua forma, il micelio (muffa) di Candida albicans sarà in grado di penetrare nella barriera intestinale e rilasciare molte micotossine. La Candida albicans aggraverà le cellule dell'intestino, impedendo l'assorbimento di grandi quantità di micronutrienti e creando così uno stato di carenza.

Allo stesso tempo, la candidosi produrrà una proteasi che aumenta la porosità della parete intestinale, creando un circolo vizioso dell'inferno..

In effetti, la presenza e l'aumento della penetrazione delle micotossine nel corpo compromettono significativamente il suo corretto funzionamento..

I sintomi più comuni della candidosi cronica

Segni digestivi: stomatite, ulcere, colite gonfiore, gonfiore che si verifica immediatamente dopo aver mangiato, bruciore di stomaco, indigestione, prurito anale.

Fatica progressiva e inspiegabile, quasi costante alla fatica cronica. Disturbi psicologici con depressione, ansia, irritabilità, disturbi del sonno, disturbi dell'attenzione e della memoria, emicrania.

Disturbi alimentari, in particolare un forte gusto per i sapori dolci. Infezioni ginecologiche e urinarie ricorrenti. Problemi dermatologici, eczema, acne, psoriasi, micosi cutanee e mucose, la cui frequenza è in costante aumento.

Pelle, respiratorie, allergie alimentari. Disturbi del sistema immunitario che possono portare a patologie complesse, malattie autoimmuni, fibromialgia, che spesso agisce come fattore causale.

In tutte queste situazioni, specialmente se c'è resistenza ai metodi tradizionali di trattamento, è necessario pensare alla candidosi cronica.

Il profilo tipico di un paziente con candidosi cronica è piuttosto un paziente con perimenopausa, stress, problemi digestivi, micosi stanca, depressiva, spesso cutanea o genitale associata a dolori articolari e una dieta dolce impulsiva.

Articoli Su Epatite