Intestino tenue e crasso

Principale Gastrite

Nella struttura dell'intestino, l'intestino tenue è la sezione più lunga del tratto digestivo. Questo organo tubolare cavo si trova tra la sezione pilorica dello stomaco in alto e il cieco in basso ed è lungo circa 5-7 metri. L'intestino tenue è separato dagli altri organi del tratto gastrointestinale da due sfinteri muscolari, il piloro dello stomaco e la valvola ileocecale formata dall'ileo stesso durante il passaggio al cieco.

Intestino tenue

La generalità della funzione svolta nell'intestino tenue combina tre dipartimenti:

  • duodeno;
  • digiuno;
  • ileo.

Duodeno

Il duodeno inizia appena dietro il piloro a livello della dodicesima vertebra toracica o prima lombare a destra ed è la sezione più corta dell'intestino tenue (20-25 cm di lunghezza). In apparenza, ricorda la lettera "C", un ferro di cavallo o un anello incompiuto, e in questo modo si piega intorno alla testa del pancreas, terminando a livello dei corpi di 1-2 vertebre lombari.

L'intestino comprende due segmenti: il bulbo e la sezione postbulbare ("bulbosa"). Il bulbo duodenale è un'espansione di forma rotonda all'inizio dell'intestino. La sezione postbulbar ha quattro parti: orizzontale superiore, decrescente, inferiore orizzontale e crescente.

Nel ramo discendente lungo la superficie adiacente al pancreas, c'è una grande papilla duodenale o capezzolo Vater. Questo è il luogo in cui le secrezioni pancreatiche e la bile escono dai dotti epatici, dotati di uno sfintere speciale (Oddi). Posizione variabile e presenza di una piccola papilla duodenale (posto aggiuntivo per la produzione di succo).

Quasi tutto il duodeno (tranne il bulbo) si trova fuori dalla cavità addominale, nello spazio retroperitoneale, e la sua transizione alla sezione successiva è fissata con un legamento speciale (Treitz).

digiuno

Il digiuno è in media 2-2,5 metri dall'intero intestino e occupa lo spazio del piano addominale superiore (più a sinistra). La seconda e la terza sezione dell'intestino tenue hanno una parte mesenterica - questa è la parte interna della parete, che è fissata da un duplicatore del peritoneo (mesentere) alla superficie posteriore della cavità addominale, a causa della quale le anse di quasi l'intero intestino tenue sono sufficientemente mobili.

ileo

L'ileo si trova principalmente nella parte inferiore destra della cavità addominale, la piccola pelvi e ha una lunghezza fino a 3-3,5 m. Questa parte dell'intestino tenue termina con la giunzione ileocecale (valvola ileocecale) nella regione ileale destra, confina con gli organi del sistema genito-urinario, retto, utero e appendici nelle donne.

Il diametro dell'intestino tenue per tutta la sua lunghezza varia da 3 a 5 cm, nella parte superiore - più vicino alla dimensione massima, nella parte inferiore - fino a 3 cm.

La struttura della parete intestinale

Su un taglio, la parete intestinale è composta da 4 membrane di diversa struttura istologica (dal lume all'esterno):

Membrana mucosa

La mucosa dell'intestino tenue presenta pieghe circolari che sporgono nel lume del tubo intestinale, con villi e ghiandole intestinali. L'unità funzionale dell'intestino è il villo, che è una crescita simile a un dito della mucosa con una piccola area della sottomucosa. Il numero e le dimensioni di questi sono diversi su diversi segmenti dell'intestino: in 12 PC - fino a 40 unità per 1 millimetro quadrato e fino a 0,2 mm di altezza. E nell'ileo, il numero di villi diminuisce a 20-30 per 1 millimetro quadrato e l'altezza aumenta a 1,5 mm.

Nella membrana mucosa al microscopio si possono distinguere un numero di strutture cellulari: arti, gambo, calice, cellule enteroendocrine, cellule di Paneth e altri elementi cellulari macrofagi. Le cellule cerchiate (enterociti) hanno un bordo a pennello (microvilli), al livello del quale si verifica la digestione parietale e, a causa del numero di villi di cui, la superficie del cibo a contatto con l'area del rivestimento intestinale aumenta di 20 volte. La presenza di pieghe e lanugine contribuisce anche ad un aumento di 600 volte nella superficie di aspirazione complessiva. L'area di lavoro totale dell'intestino è fino a 17 metri quadrati in un adulto.

A livello di cellule di confine, proteine, grassi e carboidrati vengono scomposti nei loro componenti più semplici. Le cellule caliciformi secernono una secrezione mucosa per facilitare il movimento del cibo attraverso l'intestino e prevenire "l'auto-digestione". Le cellule di Paneth secernono un fattore protettivo: il lisozima. I macrofagi sono coinvolti nella protezione delle cellule e del corpo dalla penetrazione di batteri e virus con masse alimentari nei tessuti.

sottomucosa

Le terminazioni nervose, il sangue, i vasi linfatici, i cerotti di Peyer (linfonodi) si trovano abbondantemente nello strato sottomucoso.

Membrana muscolare

La piastra muscolare è rappresentata da fibre circolari muscolari lisce che forniscono il movimento dei villi e la motilità del tubo intestinale.

Membrana sierosa

La membrana sierosa copre i cappi dell'intestino tenue e fornisce protezione meccanica da danni e mobilità.

Funzioni dell'intestino tenue

L'intestino tenue ha diverse importanti funzioni nel sistema digestivo..

  • Funzione digestiva. Fornisce la scomposizione e l'assorbimento nel sangue dei nutrienti (vitamine, strutture organiche, acqua, sale, alcuni farmaci) per la consegna a tutti gli organi e sistemi del corpo, la formazione di prodotti finali, che sono già invariati nelle feci.
  • Funzione di segreteria. Questo è il rilascio di succo intestinale fino a 2,5 litri al giorno, contenente enzimi per l'elaborazione di proteine, grassi, carboidrati nelle sostanze più semplici: peptidasi, lipasi, disaccaridasi, fosfatasi alcalina e altri.
  • Funzione "Reservoir". È determinato dall'accumulo e dall'attivazione di segreti di altre ghiandole: succo pancreatico, bile, che vengono rilasciati quando il cibo entra nello stomaco e 12 PC e sono coinvolti nella digestione.
  • Funzione endocrina. Consiste nella produzione di ormoni e mediatori (istamina, serotonina, gastrina, motilina, colecistochinina) da parte delle cellule dell'intestino tenue (specialmente in 12 PC).
  • Funzione di recupero del motore. Fornisce la contrazione della parete del tubo intestinale dovuta alle onde peristaltiche, al movimento e alla miscelazione delle masse alimentari (chimo), al lavoro dei villi.

Malattie dell'intestino tenue

Tra tutte le malattie dell'intestino, le patologie dell'intestino tenue sono relativamente rare. Le seguenti malattie sono più comuni:

  • enterite:
    • enterite infettiva (colera, tifo, salmonella, tubercolosi, forme virali e altre più rare);
    • enterite tossica in caso di avvelenamento con veleni, funghi, metalli pesanti (arsenico, piombo, mercurio), droghe;
    • enterite allergica;
    • enterite da radiazioni (sullo sfondo di un'esposizione prolungata alle radiazioni);
    • enterite cronica con dipendenza da alcol;
    • forme domestiche di enterite con l'abuso di lassativi salini e determinati alimenti;
    • enterite sullo sfondo di gravi malattie croniche (uremia);
  • enteropatia (malattie con secrezione enzimatica compromessa o anomalie nella struttura dell'intestino tenue - glutine, deficit di disaccaridasi, essudativo);
  • ulcere dell'intestino tenue;
  • Malattia di Whipple (compromissione sistemica dell'assorbimento dei grassi);
  • sindrome da malassorbimento (malassorbimento ereditario nell'intestino tenue);
  • sindromi da insufficienza digestiva (dispepsia, digestione parietale);
  • diverticoli, emangiomi e tumori dell'intestino tenue;
  • lesioni all'intestino tenue insieme a danni ad altri organi addominali.

Diagnosi di malattie dell'intestino tenue

Nell'arsenale della ricerca sull'intestino tenue:

  • esame e palpazione dell'addome da parte di un medico di qualsiasi specialità;
  • consultazione con un gastroenterologo specializzato;
  • test di laboratorio (coprocitogramma, esami del sangue e delle urine, composizione enzimatica di sangue e succhi);
  • Ultrasuoni degli organi addominali per le masse;
  • TC, risonanza magnetica della cavità addominale;
  • metodi endoscopici (FEGDS, enteroscopia a doppio palloncino con biopsia, duodenoscopia con attrezzatura speciale);
  • endoscopia capsulare;
  • Studi radiografici con contrasto del colon;
  • angiografia dei vasi mesenterici.

INTESTINO

Nella versione del libro

Volume 14. Mosca, 2009, p. 196

Copia riferimento bibliografico:

INTESTINALE, nella maggior parte degli animali, il tubo digestivo, che inizia con l'apertura della bocca e termina con l'apertura anale (anale); negli animali con digestione differenziata. tratto e la persona stessa K. - un frammento digestivo. tubi che seguono lo stomaco; digerisce e assorbe i nutrienti, espelle i residui non digeriti. Nel corso dello sviluppo embrionale, il K. primario (intestino primario) si forma in un embrione a due strati (gastrula) sotto forma di una cavità formata dagli strati germinali interni (endoderma) e medio (mesoderma). È collegato con l'ambiente esterno da un'unica apertura: la bocca primaria (blastopore). Nelle fasi successive dello sviluppo, il mesoderma si separa e le forme endodermiche dell'intestino medio. Negli animali primari (vari vermi, artropodi, molluschi, ecc.), Nel sito del blastopore, a seguito dell'invaginazione dello strato germinale esterno (ectoderma), si formano l'apertura della bocca e l'intestino anteriore. Allo stesso modo, al polo opposto del corpo, si sviluppano l'intestino e l'ano posteriori ectodermici (ad eccezione di celenterati e vermi piatti con il cosiddetto K. cieco). Nei deuterostomi (ad es. Echinodermi, cordati), l'ano e il posteriore si formano nel sito del blastopore, e la bocca e il foregut si formano nuovamente all'estremità opposta..

L'importanza e il ruolo dell'intestino crasso per il corpo

L'importanza dell'intestino crasso

L'intestino crasso è la parte del tubo digestivo che facilita la formazione e l'escrezione di feci. Sostanze escretorie (prodotti metabolici), sali di metalli pesanti, ecc., Si accumulano nel lume del colon.La flora batterica del colon produce vitamine B e K e assicura anche la digestione delle fibre.

Una caratteristica del sollievo della mucosa del colon è la presenza di un gran numero di cripte e l'assenza di villi.

La stragrande maggioranza delle cellule dello strato epiteliale della mucosa del colon sono cellule caliciformi, che producono una grande quantità di muco sulla superficie della mucosa e, mescolandosi con particelle di cibo non digerito, promuovono il passaggio delle feci nella direzione caudale.

Nella parte destra del colon, le contrazioni muscolari, chiamate onde antiperistalsi, creano un movimento inverso, contribuendo a una temporanea ritenzione del contenuto intestinale per l'elaborazione completa da parte di microrganismi.

Funzioni dell'intestino crasso

In termini di processo digestivo, l'intestino crasso ha tre funzioni principali:

  • assorbimento di acqua residua ed elettroliti da alimenti digeriti;
  • digestione degli avanzi di cibo che non sono stati digeriti nell'intestino tenue;
  • rimozione dei rifiuti (feci) dal corpo.

Differenze tra intestino crasso e intestino tenue

Sono fatti dal tessuto muscolare, ma presentano una serie di differenze fisiologiche e funzionali. Tuttavia, sono strettamente correlati, poiché partecipano armoniosamente al processo di digestione del cibo..

Sviluppo fisiologicoIntestino tenueColon
Diametro2-4 cm4-9 cm
ColoreRosaGrigio cenere
MuscoloLiscio, longitudinaleirregolare
Processi OmentaliAssentePresente
spessore del muroDa 2 a 3 mmDa 3 a 5 mm

In una persona vivente, la lunghezza dell'intestino tenue è di 3,5-4 metri, in una persona morta è di circa 6-8 m a causa della perdita del tono intestinale, cioè 2 volte di più.

La lunghezza dell'intestino crasso è molto più breve - 1,5-2 metri.

Esistono più di cento studi medici affidabili che confermano che più di 65 malattie del corpo umano sono associate in un modo o nell'altro a una funzione intestinale impropria..

Uno squilibrio nel colon può essere la causa di molte malattie croniche, tra cui artrite, allergie, asma, sindrome dell'intestino irritabile, fegato, reni, problemi della pelle e persino malattie cardiache o neoplasie.

Per evitare problemi di salute a lungo termine, è estremamente importante prendersi cura della propria salute intestinale e mantenerla normalmente funzionante.

Per normalizzare il funzionamento dell'intestino e del corpo nel suo insieme, si raccomanda di sottoporsi al programma "Salute del tratto gastrointestinale come base" 2 volte l'anno.

Un fegato ben funzionante è un neutralizzante di tutte le tossine che possono passare dall'intestino crasso al fegato. Pertanto, è importante mantenere la salute del fegato: il programma "La tua salute del fegato".

Le ragioni per lo sviluppo di malattie dell'intestino crasso

  • eredità;
  • la presenza di altre malattie dell'apparato digerente (gastrite, pancreatite);
  • infezioni intestinali;
  • l'assunzione di alcuni farmaci (la terapia antibiotica a lungo termine e incontrollata può interrompere la composizione della microflora);
  • errori nell'alimentazione (abuso di grassi, cibi fritti, semilavorati, mancanza di fibre nella dieta, ecc.);
  • mancanza di vitamine e minerali;
  • cattive abitudini;
  • sovrappeso;
  • hypodynamia;
  • fatica;
  • abilità motorie compromesse;
  • problemi digestivi;
  • problemi di assorbimento;
  • processi infiammatori;
  • la comparsa di neoplasie.

Le statistiche dicono che alcune malattie dell'apparato digerente sono presenti nel 90% della popolazione dei paesi sviluppati.

La malattia infiammatoria intestinale, che comprende la malattia di Crohn e la colite ulcerosa, viene diagnosticata in circa 200 persone su 100.000 esaminate. Principalmente i giovani sono esposti a loro. Uomini e donne si ammalano con la stessa frequenza.

La sindrome dell'intestino irritabile viene sempre più diagnosticata in pazienti con sintomi di malattia intestinale. La sua prevalenza nel mondo raggiunge il 20%. Secondo varie fonti, le donne soffrono di sindrome dell'intestino irritabile 2-4 volte più spesso degli uomini, con i più alti tassi di incidenza che si verificano all'età di 30-40 anni.

Sintomi della malattia del colon

La maggior parte delle malattie dell'intestino crasso sono asintomatiche per lungo tempo e quindi si manifestano con il cosiddetto disagio intestinale, che aumenta nel tempo.

I segni comuni che manifestano la malattia del colon sono i seguenti:

  • disturbi delle feci (costipazione, diarrea, feci instabili);
  • mal di stomaco;

Molto spesso preoccupato per il dolore nelle parti laterali dell'addome, nell'ano.

Il dolore nella regione epigastrica o sopra l'ombelico è meno comune. Di norma, i dolori sono sordi, doloranti, scoppiando, meno spesso - crampi. Si indeboliscono dopo aver passato il gas o avere un movimento intestinale. Rombi nell'addome, gonfiore, accumulo di gas sono più spesso osservati nel pomeriggio. Si rafforzano di sera e si indeboliscono di notte.

Altri segni di malattia del colon sono muco o pus dall'ano, sanguinamento o sangue nelle feci, frequente falso impulso a defecare (tenesmo) e gas e incontinenza fecale.

Molte malattie infiammatorie e neoplastiche del colon sono accompagnate da gravi disturbi metabolici. Di conseguenza, una persona sente una debolezza crescente, stanchezza e le funzioni dei genitali sono compromesse..

Crescita e sviluppo rallentano nei bambini malati.

Malattie del colon

La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica dell'intestino crasso che colpisce il rivestimento del retto e di altre parti di esso. Il processo infiammatorio dal retto può diffondersi all'intero colon.

Morbo di Crohn: l'intero intestino, lo stomaco e l'esofago sono interessati. Cambiamenti infiammatori singoli o multipli. Il processo infiammatorio si estende a tutto lo spessore dell'intestino. Complicanze: formazione di fistole (passaggi purulenti), febbre, danni alle articolazioni, occhi, fegato, eruzioni cutanee.

Tumori del colon - benigni e maligni (tumore del colon e del retto). I fattori di rischio per i tumori comprendono una dieta ricca di cibi raffinati e grassi animali, la presenza di polipi del colon, poliposi ereditaria, ereditarietà, colite ulcerosa prolungata.

La discinesia del colon è una violazione della funzione motoria del colon e, in misura minore, dell'intestino tenue, non causata da lesioni organiche e caratterizzata da dolore, un cambiamento nella funzione della somministrazione intestinale e talvolta aumento della secrezione di muco.

La diverticolosi del colon è una malattia in cui si formano piccole sporgenze sacculari (diverticoli) nella parete intestinale di dimensioni fino a uno o due centimetri.

Emorroidi: una malattia che consiste nell'espansione delle vene della parte inferiore del retto, dove si formano i nodi, che a volte sanguinano.

Appendicite - infiammazione dell'appendice.

La disbiosi è un cambiamento nella composizione e nei rapporti quantitativi della normale microflora (microrganismi) che popolano il corpo umano.

Prodotti antinfiammatori NSP:

Classificazione dei tipi di digestione

Dall'origine degli enzimi digestivi, sono divisi in tre tipi:

Per localizzazione del processo di degradazione dei polimeri:

  • digestione intracellulare;
  • digestione extracellulare:
    • distante (addominale);
    • contatto (parietale, membrana).

Digestione simbiotica

Digestione simbiotica - idrolisi dei nutrienti dovuta agli enzimi sintetizzati dai simbionti del macroorganismo - batteri e protozoi del tratto digestivo. La digestione simbiotica si verifica nell'uomo nell'intestino crasso..

A causa della mancanza di un enzima appropriato nelle secrezioni delle ghiandole, la fibra alimentare nell'uomo non viene idrolizzata (questo è un certo significato fisiologico - la conservazione della fibra alimentare, che svolge un ruolo importante nella digestione intestinale), quindi la sua digestione da parte degli enzimi dei simbionti nel colon è un processo importante.

Prodotti enzimatici di NSP:

  • Enzimi digestivi Riempire le carenze di enzimi digestivi.
  • Migliora la scomposizione e l'assorbimento dei nutrienti.
  • Gli enzimi digestivi normalizzano anche il sistema digestivo..
  • Utilizzato come preparazione enzimatica sistemica.
  • Migliora la scomposizione e l'assorbimento delle proteine.
  • Riduce la viscosità del sangue, migliora la circolazione sanguigna.
  • Fornisce effetti anti-infiammatori e antiedema.
  • Riduce i processi infiammatori nel sistema digestivo, riduce il dolore.
  • Rafforza la secrezione di enzimi digestivi e bile, migliora la digestione del cibo nel tratto gastrointestinale.
  • Aumenta le proprietà protettive del corpo.

Il valore della microflora dell'intestino crasso

I batteri vivono sia all'esterno (pelle) che all'interno del corpo umano.

Microflora normale del corpo umano

Per l'emergere di un processo infettivo, insieme alle proprietà del patogeno, lo stato del macroorganismo è importante. È determinato da una serie complessa di fattori e meccanismi strettamente correlati tra loro ed è caratterizzato come suscettibilità (sensibilità) o immunità (resistenza) alle infezioni.

Il fattore più importante di protezione non specifica è la normale microflora della pelle e delle mucose.

La normale microflora umana svolge un ruolo importante nella protezione del corpo dai microrganismi patogeni. I rappresentanti della normale microflora partecipano alla protezione non specifica delle aree del tratto gastrointestinale, respiratorio, genito-urinario e della pelle abitata da loro.

I microrganismi che abitano determinati biotopi (comunità) impediscono l'adesione (aderenza) e la colonizzazione delle superfici del corpo da parte di microrganismi patogeni.

L'effetto protettivo della normale microflora può essere dovuto alla competizione per i nutrienti, ai cambiamenti nel pH dell'ambiente, alla produzione di fattori attivi che impediscono l'introduzione e la riproduzione di microrganismi patogeni.

Microflora del colon

La microflora dell'intestino crasso è una raccolta di batteri che coesistono con il corpo umano. La percentuale di microflora intestinale è di circa 2 kg di batteri su 3-4 kg di microflora totale e la maggior parte vive nell'intestino crasso.

La microflora simbiotica dell'intestino crasso svolge un ruolo significativo nella produzione di determinate vitamine e aminoacidi, nonché nella soppressione della crescita di batteri estranei e nell'arresto dei processi putrefattivi.

La microflora intestinale aiuta non solo i processi di digestione, ma soddisfa e mantiene l'immunità umana.

I problemi intestinali sono la causa di molte malattie.

La microflora normale contribuisce alla maturazione del sistema immunitario e al suo mantenimento in uno stato di elevata attività funzionale, poiché i componenti della cellula microbica stimolano in modo non specifico le cellule del sistema immunitario.

Il trattamento antibiotico, in cui la composizione della normale microflora cambia e talvolta si verifica la sua completa scomparsa, provoca grave disbatteriosi, che complica in modo significativo la malattia.

In caso di violazione delle composizioni di biotopi o con una riduzione significativa della difesa immunitaria naturale del corpo, le malattie possono essere causate anche da rappresentanti della normale microflora del corpo.

Il ruolo dei batteri nel processo di digestione

Tutto ciò che entra nel corpo umano viene elaborato, scomposto e assorbito, portando benefici o danni, ma lascia necessariamente dietro qualche tipo di rifiuto o particelle non digerite. Le funzioni di "pulizia" ed "eliminazione" nel corpo sono svolte da batteri dell'intestino crasso, che fanno parte di una microflora sana.

La nostra digestione dipende molto da questi batteri. Secondo gli scienziati, ci sono circa cinquecento diversi tipi di batteri nel tratto gastrointestinale umano. Solo 30-40 varietà di questi sono i principali "lavoratori".

La relazione tra l'organismo ospite e i batteri costituisce un sistema simbiotico armonioso, ad es. sono reciprocamente vantaggiosi. Il corpo fornisce alle cellule batteriche cibo e "un posto al sole" e, in cambio, svolgono l'importantissimo lavoro di lavorazione degli alimenti, rimozione di residui, rafforzamento dell'immunità, protezione da virus pericolosi, ecc.

Varietà di batteri intestinali

Nel processo di attività vitale dei batteri dell'intestino crasso, si formano acidi organici che riducono il pH del mezzo, che impedisce lo sviluppo di microbi patogeni, distrugge i batteri putrefattivi e che formano gas.

Secondo il pericolo per la salute, i rappresentanti della microflora dell'intestino crasso sono suddivisi in:

  • utile (lattobacilli e bifidobatteri);
  • opportunistico, cioè non pericoloso in determinate condizioni (E. coli);
  • patogeno (proteas e stafilococchi).

Nell'intestino crasso, il seguente rapporto di microrganismi dovrebbe essere normalmente: per 100 bifidobatteri 1 lattobacillo e fino a 10 pezzi. colibacilli. La violazione di questa proporzione può portare a una diminuzione della funzione protettiva della microflora e provocare l'insorgenza di varie malattie..

Pericolo di organismi patogeni

L'azione o "letargo" dei patogeni dipende in gran parte dallo stile di vita della persona. Con un'immunità sana, i microrganismi patogeni vengono soppressi e non rappresentano una minaccia.

Può provocare la distruzione delle difese del corpo:

  • stile di vita e cibo spazzatura sbagliati;
  • intossicazione alcolica o altra;
  • frequente ARVI;
  • assunzione incontrollata di farmaci, in particolare ormoni e antibiotici;
  • stress e depressione;
  • altri fattori dannosi (inquinamento ambientale, produzione dannosa, ecc.).

Il valore dei bifidobatteri

La parte principale della microflora dell'intestino crasso sono i bifidobatteri. Le loro funzioni principali sono:

  • prendere parte alla protezione del corpo dai microbi patogeni (forma uno strato protettivo sulla mucosa);
  • effettuare la digestione parietale (nelle immediate vicinanze delle pareti intestinali) e abbattere le particelle solide;
  • sintetizzare aminoacidi, proteine ​​e vitamine (B1, B2, B3, B6);
  • stimolare l'assorbimento di calcio, ferro e vitamina D;
  • aumentare la crescita delle cellule immunitarie e influenzare la sintesi dell'interferone (una proteina che resiste ai virus);
  • ha un effetto antiallergico, rallentando la produzione di istamina, che provoca allergie;
  • effettuare la disintossicazione - rimuovere i veleni intestinali, legare sostanze chimiche cancerogene.

Il valore dei lattobacilli

I lattobacilli compaiono nel corpo umano immediatamente dopo la nascita e abitano quasi tutte le parti del tratto gastrointestinale dalla cavità orale all'intestino crasso..

  • bilancio di acidità;
  • nel processo di vita dei lattobacilli, si formano acido lattico e perossido di idrogeno, che sopprimono i batteri patogeni;
  • sintesi di sostanze protettive, a causa delle quali si forma una barriera antibiotica nello stomaco e nell'intestino tenue;
  • mantenimento della risposta immunitaria e stimolazione mirata delle cellule immunitarie;
  • hanno un effetto antitumorale, sopprimendo lo sviluppo delle cellule tumorali.

Il valore di Escherichia coli

E. coli appartiene a batteri opportunistici.

Normalmente, con una microflora sana, E. coli:

  • rompe il lattosio;
  • sintetizza le vitamine B e K;
  • produce sostanze simili agli antibiotici in azione e stimola la produzione di anticorpi.

Squilibrio della microflora intestinale

Dopo aver assunto antibiotici, traumi, stress, interventi chirurgici o a seguito di una violazione della dieta, la composizione della microflora può cambiare e ci sono più batteri patogeni. Questa condizione si chiama disbiosi. Ciò porta al fatto che la sintesi di alcuni grassi, enzimi e vitamine nell'intestino si interrompe, a causa della quale viene danneggiato il sistema armonico simbiotico.

Il corpo umano ha bisogno di un aiuto immediato per ripristinare l'equilibrio perduto. Non puoi semplicemente "eliminare" germi pericolosi. Ridurre i batteri non è meglio che aumentare. La principale garanzia di mantenimento della salute è il mantenimento dell'equilibrio quantitativo e qualitativo della microflora del corpo.

Prodotti NSP contenenti bifidobatteri e lattobacilli:

  • Ripristina la normale microflora intestinale.
  • Regola il lavoro del tratto gastrointestinale.
  • Supporta le difese naturali dell'organismo contro batteri e virus.
  • Normalizza la sintesi di vitamine E e K.
  • Crea condizioni favorevoli per la riproduzione e la crescita di microrganismi benefici.

2. "Bifidosaurus" - compresse masticabili per bambini con bifidobatteri

  • Normalizza la funzione del sistema digestivo.
  • Supporta le difese naturali dell'organismo contro batteri e virus.
  • Creare un ambiente favorevole per la crescita di microrganismi benefici.
  • Ripristina la microflora intestinale.

L'importanza della fibra per l'intestino crasso

Gli effetti delle fibre non si limitano alla salute dell'intestino. La fibra è un mezzo per prevenire l'aterosclerosi, il diabete mellito, la disbiosi e i tumori intestinali, per non parlare di malattie come i disturbi digestivi funzionali.

L'effetto della fibra sul corpo inizia in bocca. Alcune delle fibre a basso peso molecolare sono utilizzate per alimentare la microflora della cavità orale.

Nello stomaco, le fibre si gonfiano e creano l'illusione della sazietà, che aiuta a combattere l'eccesso di cibo e l'obesità.

Nell'intestino tenue, le fibre hanno un effetto sfaccettato: accelerano il movimento del cibo, rallentano l'assorbimento dei carboidrati. L'assorbimento ritardato di carboidrati è molto importante sia per la prevenzione del diabete mellito sia per la prevenzione dell'obesità.

Gli effetti della fibra alimentare sul colon sono realizzati attraverso tre componenti principali:

  • capacità di ritenzione idrica;
  • legame di composti nocivi (mutageni, tossine, metalli pesanti);
  • nutrizione della microflora benefica.

Le proprietà di tenuta dell'acqua della fibra sono rilevanti per la prevenzione della costipazione e delle malattie funzionali dell'intestino.

È stato ora dimostrato che la presenza di movimenti intestinali quotidiani è un fattore importante nella prevenzione del cancro del colon..

Prodotti NSP contenenti fibra

  • È una fonte di fibre alimentari.
  • Migliora la motilità intestinale, ne favorisce la pulizia.
  • Ha un effetto prebiotico sulla microflora intestinale.
  • Riduce il colesterolo e lo zucchero nel sangue.
  • Ha un effetto oncoprotettivo, lega e rimuove le sostanze tossiche

Parassiti e intestino crasso

La maggior parte dei parassiti risiede nel colon o migra direttamente attraverso di esso.

Secondo la British Royal Academy of Medicine, il 95% delle malattie è direttamente o indirettamente correlato al colon. L'Accademia ha identificato più di 40 tipi di sostanze tossiche che si formano nel colon.

Queste tossine entrano nel flusso sanguigno e hanno un effetto distruttivo sul corpo. Il dott. Bernen Jensen stima che tra i 2 e i 12 chilogrammi di materia fecale si depositino nel colon di una persona media con più di 40 anni. In questi resti, i parassiti di tutte le dimensioni prosperano e avvelenano l'intero corpo..

I parassiti ottengono il meglio da ciò che è il loro ospite, lasciando solo frammenti per lui. Ecco perché molte persone che conducono uno stile di vita sano e assumono vitamine non sperimentano alcun miglioramento nella loro salute. A proposito, reazioni insolite alle erbe sotto forma di disagio, dolore, eruzioni cutanee possono anche essere correlate alla presenza di parassiti nel corpo..

A causa del mantenimento dell'attività vitale dei parassiti, il corpo perde una quantità significativa di nutrienti:

  1. Intossicazione da prodotti di scarto di elminti.
  2. Distruzione della microflora intestinale sana da parte dei parassiti.
  3. Diminuzione dell'immunità.
  4. Cattiva salute generale.
  5. Interruzione del tratto gastrointestinale.
  6. Gravi danni a organi e sistemi, come conseguenze separate dell'elmintiasi.

Ti auguro buona salute!

Consigli del nutrizionista Salo I.M.

Di seguito è possibile ascoltare una registrazione completa del materiale sull'argomento "L'importanza e il ruolo dell'intestino crasso per il corpo":

intestino

L'intestino è un organo di digestione ed escrezione, che si trova nella cavità addominale e si compone di due sezioni: sottile e spessa.

La lunghezza dell'intestino in una persona vivente è di circa 5-6 m, di cui 3,5-4 m nella sezione iniziale immediatamente dopo lo stomaco - l'intestino tenue, e 1,5-2 m - nella sezione finale, l'intestino crasso, che si apre ano nell'ambiente esterno (Fig. 1).

Intestino tenue: struttura e funzione

Figura. 1. Il canale alimentare e la durata del processo delle singole fasi della digestione: bocca (1 minuto); esofago (2-3 secondi); stomaco (2-4 ore); intestino tenue (1-4 ore); due punti (da 10 ore a diversi giorni)

L'intestino tenue umano è diviso in 3 parti - il duodeno, il digiuno e l'ileo - e occupa la parte centrale della cavità addominale, formando un gran numero di anelli. Nell'intestino tenue, dopo lo stomaco, il processo di digestione continua e si verifica un assorbimento intensivo delle sostanze digerite..

Il duodeno (lungo circa 30 cm) proviene dallo stomaco e si piega intorno alla testa del pancreas sotto forma di un ferro di cavallo. Nel suo lume aprire i dotti del fegato (vedi rivista n. 5 per il 2005) e del pancreas. Nel duodeno, la pappa alimentare acida (chime) dallo stomaco viene mescolata con i succhi alcalini del pancreas, del fegato (bile) e delle ghiandole intestinali. Il flusso di pappa alimentare dallo stomaco si interrompe riflessivamente non appena la reazione alcalina nel duodeno diventa acida. Sotto l'influenza degli enzimi dei succhi intestinali, pancreatici e della bile nel duodeno, le sostanze alimentari vengono scomposte in componenti più semplici e inizia il loro assorbimento. Nel digiuno e nell'ileo (non c'è un confine pronunciato tra di loro), continuano la lavorazione chimica degli alimenti e l'assorbimento dei prodotti di scissione, così come la miscelazione meccanica e l'avanzamento della pappa alimentare nella direzione dell'intestino crasso.

Il diametro dell'intestino tenue non supera i 5 cm e la sua parete è formata da 3 membrane. La membrana interna (mucosa) ha un gran numero di pieghe circolari, particolarmente ben sviluppate nel duodeno. Numerosi villi intestinali (circa 2500 per 1 cm2) servono ad aumentare la superficie di assorbimento della mucosa. Un capillare linfatico passa al centro dei villi e una rete di capillari sanguigni corre lungo la periferia (Fig. 2). Le proteine ​​digerite entrano nei capillari sanguigni e i grassi entrano nei capillari linfatici, che vengono assorbiti attraverso l'epitelio della mucosa dell'intestino tenue. Un numero enorme di microvilli sulla superficie dei villi che si affacciano sul lume intestinale aumenta la superficie dell'intestino tenue di altre 30-40 volte. A causa della presenza di pieghe della mucosa, villi e microvilli, la superficie di aspirazione dell'intestino tenue nell'uomo raggiunge i 200 m2.

Figura. 2. Villi intestinali: membrana sierosa, membrana muscolare, sottomucosa, mucosa, cellule epiteliali, villi, capillari sanguigni, capillare linfatico

Nello spessore della mucosa dell'intestino tenue, ci sono numerose piccole ghiandole tubulari che secernono il succo intestinale. Le bocche di queste ghiandole si aprono negli spazi tra i villi. Durante il giorno, una persona secerne fino a 2,5 litri di succo intestinale; i suoi numerosi enzimi distruggono proteine, grassi e carboidrati dal cibo. In questo caso, direttamente nella cavità dell'intestino tenue sotto l'azione di enzimi intestinali, succhi pancreatici e bile, le sostanze alimentari vengono suddivise solo per separare i frammenti. La scissione finale si verifica sulla superficie dei microvilli intestinali dell'epitelio. Questa è la cosiddetta digestione parietale, o membrana, che procede a causa dei propri enzimi digestivi prodotti dai microvilli. Durante la digestione, le sostanze alimentari perdono molte proprietà, comprese quelle dannose. I composti complessi specifici del corpo umano sono sintetizzati dalle sostanze assorbite negli organi e nei tessuti..

Lungo il corso dell'intestino tenue, anche speciali formazioni protettive sotto forma di noduli linfoidi singoli e di gruppo sono sparse nella sua mucosa. Gruppi di noduli (chiamati patch di Peyer) si trovano solo nell'ileo. I noduli linfoidi proteggono il corpo da sostanze estranee nocive presenti negli alimenti. Il numero di noduli linfoidi è maggiore nei bambini e diminuisce con l'età.

Le cellule epiteliali che rivestono il rivestimento dell'intestino tenue si logorano e muoiono rapidamente. La durata media delle cellule epiteliali intestinali è di 3-5 giorni. La sostituzione delle cellule morte si verifica a causa della moltiplicazione di nuove cellule. Il processo di rigenerazione dell'epitelio intestinale procede continuamente a una velocità di 1 milione di cellule al minuto.

La membrana muscolare dell'intestino tenue è costituita dagli strati longitudinali circolari interni ed esterni dei muscoli involontari. A causa delle loro contrazioni, vengono eseguiti movimenti peristaltici a forma di onda dell'intestino tenue, contribuendo al movimento del suo contenuto verso l'intestino crasso. I movimenti del pendolo della membrana muscolare forniscono la miscelazione della pappa alimentare. A volte, quando entra cibo di scarsa qualità, possono verificarsi movimenti antiperistaltici della membrana muscolare. In questo caso, il contenuto delle sezioni iniziali dell'intestino tenue ritorna allo stomaco e, insieme al suo contenuto, viene espulso attraverso l'esofago nella cavità orale. Si verifica il vomito, che inizia a seguito dell'eccitazione del centro del riflesso del vomito nel midollo allungato ed è accompagnato da una forte contrazione dei muscoli addominali e del diaframma.

Nota bene!

La peristalsi intestinale e la sua attività secretoria sono potenziate dall'azione meccanica sulla mucosa, ad esempio da alimenti grossolani, sotto l'influenza di alcuni sali, acidi e alcali, nonché assorbiti nei prodotti sanguigni dalla scomposizione di grassi e determinati ormoni. Spezie piccanti e speciali additivi alimentari danno un effetto simile..

Il digiuno e l'ileo all'esterno della membrana muscolare sono ricoperti da una speciale membrana sierosa molto liscia - il peritoneo, che fornisce loro un facile scorrimento contro le pareti della cavità addominale. Quando il peritoneo passa dall'intestino tenue alla parete posteriore della cavità addominale, si forma un mesentere a due strati, che non interferisce con la peristalsi, ma mantiene la posizione dell'intestino. In questo caso, i cappi del digiuno si trovano nella cavità addominale principalmente a sinistra (in proiezione dall'ombelico), e i cappi dell'ileo si trovano a destra e in basso. Nello spessore del mesentere, i vasi e i nervi si avvicinano all'intestino. Durante i pasti, il flusso sanguigno nei vasi dell'intestino tenue aumenta più volte, il che contribuisce al processo di digestione.

Alla confluenza dell'intestino tenue nell'intestino crasso, c'è una valvola speciale, che a piccole porzioni passa il contenuto dell'intestino tenue nell'intestino crasso, ma impedisce il ritorno del contenuto dell'intestino crasso.

Intestino crasso: struttura e funzione

Figura. 3. Intestino crasso: Gaustra, colon ascendente, Cecum, appendice, colon trasverso, retto, colon sigmoideo, colon discendente, nastro muscolare longitudinale,

L'intestino crasso è una sezione del canale alimentare, in cui vengono completati i processi di digestione e si formano le feci. Qui l'acqua viene assorbita (fino a 4 litri al giorno) e avvengono i processi di fermentazione e decadimento dei nutrienti non digeriti..

Nell'intestino crasso, il cieco con l'appendice, il colon costituito da ascendente, trasversale, discendente, colon sigmoideo e il retto sono isolati (Fig. 3). L'intestino crasso differisce dall'intestino tenue per il suo grande diametro (4-7 cm), per la presenza di tre fasce muscolari longitudinali sulla superficie, tra le quali si formano gonfiori, haustra, nonché peculiari "pendenti" situati lungo le fasce muscolari pieni di processi grasso - omental. La mucosa dell'intestino crasso è priva di villi, ma ha molte pieghe lunari, un gran numero di ghiandole intestinali che producono muco e solo singoli noduli linfoidi.

Il cieco si trova nella fossa iliaca destra, ha una forma sacculare e una larghezza di 7-8 cm Un'appendice vermiforme (appendice) parte dalla parete posteriore del cieco, nella mucosa di cui vi è un grande accumulo di noduli linfoidi, che è uno dei motivi della sua frequente infiammazione. Inoltre, dopo il cieco, segue il colon, situato sotto forma di una "cornice" attorno ai cappi dell'intestino tenue. Nella fossa iliaca sinistra, forma un anello: il colon sigmoideo. Il colon termina nel retto, che si trova nella cavità pelvica. Di fronte al retto negli uomini, la vescica, le vescicole seminali e la ghiandola prostatica sono adiacenti, nelle donne - l'utero e la vagina. La condizione del retto può influenzare la condizione degli organi vicini. Lo svuotamento regolare del retto contribuisce al loro normale funzionamento.

Figura. 4. Retto: fiala, sfintere anale esterno, canale anale, sfintere anale interno,

La parte centrale del retto è dilatata sotto forma di un'ampolla, in cui si accumulano le feci (Fig. 4). Il diametro dell'ampolla una volta riempito può aumentare a 30-40 cm La parte inferiore del retto è chiamata canale anale, attraversa il pavimento pelvico e termina con l'ano. La mucosa del canale anale ha un numero di pieghe longitudinali, tra le quali si accumula il muco, facilitando l'atto di defecazione. Nello spessore della mucosa dell'ano ci sono un gran numero di vene che formano il plesso emorroidario. Un certo numero di sostanze medicinali introdotte nel retto sono ben assorbite nelle vene di questo plesso, quindi entrano nel flusso sanguigno generale, bypassando il fegato. Questa circostanza è importante quando si assumono farmaci che vengono distrutti nel fegato. L'infiammazione delle vene del plesso emorroidario porta a una malattia dolorosa - emorroidi.

Nell'area dell'ano, le fibre dello strato circolare della membrana muscolare formano un ispessimento - lo sfintere interno dell'ano; si apre involontariamente. Direttamente sotto la pelle si trova lo sfintere esterno formato dai muscoli scheletrici del pavimento pelvico; le sue attività sono deliberatamente controllate da una persona. Entrambi gli sfinteri si aprono durante l'atto di defecazione, il cui centro riflesso si trova nel midollo spinale sacrale. Il controllo sul centro della defecazione dal lato della corteccia cerebrale viene stabilito in un bambino di circa due anni.

Nel corso della digestione, 0,5-1 litri di pappa alimentare entrano nell'intestino crasso dall'intestino tenue, che è esposto ai batteri che abitano nell'intestino crasso. Tra questi prevalgono bifidobatteri e lattobacilli, Escherichia coli. Questi microrganismi svolgono un ruolo importante: alcuni causano la fermentazione delle fibre, altri - putrefazione proteica, scissione di pigmenti biliari. Numerosi batteri sintetizzano le vitamine (K, E, B6, B12). I prodotti di idrolisi delle fibre, i minerali e le vitamine, insieme all'acqua, vengono assorbiti nel flusso sanguigno e utilizzati dall'organismo. Durante la scomposizione delle proteine, vengono rilasciate sostanze velenose come indolo, skatole, fenolo, ecc.; alcuni di essi vengono assorbiti nel flusso sanguigno, entrano nel fegato e lì vengono resi innocui, la maggior parte di essi viene escreta dal corpo con le feci. È molto importante mantenere un equilibrio tra i processi di fermentazione e di decadimento, perché Come risultato della fermentazione, viene creato un ambiente acido nel colon, che impedisce un decadimento eccessivo. La normale microflora intestinale sopprime l'attività vitale dei microbi patogeni e promuove la produzione di fattori protettivi naturali.

La microflora appare nell'intestino di un neonato fin dalle prime ore di vita a causa dell'allattamento al seno. Entro la fine della prima settimana di vita, un bambino in 1 g di feci contiene fino a 1010 microbi, principalmente bifidobatteri e lattobacilli. Con l'alimentazione artificiale dei neonati, la formazione della microflora intestinale procede più lentamente e può svilupparsi la disbiosi. Va ricordato che le infezioni intestinali acute e l'assunzione di alcuni farmaci (principalmente antibiotici) portano anche alla morte della microflora naturale dell'intestino crasso. Se la normale composizione batterica viene disturbata, i funghi si riproducono attivamente. In questo caso, un aumento del numero di microrganismi benefici nell'intestino sarà facilitato da una dieta speciale o dall'assunzione di speciali preparazioni batteriche prescritte da un medico..

I movimenti peristaltici del colon spostano il suo contenuto verso il retto. Nel gaustra dell'intestino crasso, questo contenuto può essere mantenuto, il che contribuisce all'assorbimento di acqua e alla formazione di feci. Alcuni sali di solfato hanno un effetto lassativo. prevenire l'assorbimento di acqua nell'intestino crasso e migliorare la sua peristalsi. Questi composti chimici sono utilizzati nella produzione di farmaci lassativi..

Riempiendo il retto di feci e allungando le sue pareti, in cui la pressione all'interno dell'intestino può salire a 40-50 mm Hg. Art., Fai defecare l'impulso. L'atto di defecazione viene eseguito a causa della contrazione della membrana muscolare del retto e del rilassamento degli sfinteri involontari e volontari dell'ano, che si verifica sotto il controllo della corteccia cerebrale. Inoltre, si verifica deliberatamente uno sforzo: un aumento della pressione intra-addominale dovuta alla tensione nei muscoli addominali. Negli anziani, la membrana muscolare del colon perde la sua attività, il che porta a un indebolimento della motilità - atonia del colon. Pertanto, le persone anziane spesso soffrono di costipazione. Diete speciali, clisteri e lassativi aiutano in questa situazione..

Durante una giornata con una dieta normale, un adulto espelle 150-200 g di feci, costituite dal 75-80% di acqua. Il 20-25% del residuo solido contiene fibre, batteri, sali insolubili, una piccola quantità di grassi, prodotti di fermentazione e di decadimento e alcune altre sostanze. Inoltre, in una persona sana, durante il giorno si formano nell'intestino 300-350 cm3 di sostanze gassose..

La normale funzione intestinale è necessaria per il corretto funzionamento del corpo umano. L'età, le condizioni di vita e di lavoro determinano i loro requisiti per la dieta e il cibo consumato. Sul nostro sito Web è sempre possibile trovare informazioni utili sulle proprietà dei prodotti alimentari e raccomandazioni per il loro migliore utilizzo..

Autore: Olga Gurova, candidato alle scienze biologiche, ricercatore senior, professore associato, dipartimento di anatomia umana, Università RUDN

Articoli Su Epatite