Qual è il pericolo di sangue nelle feci negli adulti: 20 cause di feci sanguinolente senza dolore

Principale Enterite

Dall'articolo imparerai perché il sangue appare nelle feci di un adulto, quali malattie causano sanguinamento dal retto, in particolare diagnostica, trattamento, cosa fare?

Cosa dicono le impurità emorragiche durante l'atto di defecazione

Le impurità insanguinate nelle feci sono un evento abbastanza comune, mentre una tale patologia dovrebbe essere considerata come un sintomo serio che richiede un'attenta attenzione a te stesso. Le feci con impurità possono apparire sotto forma di strisce scarlatte, inclusioni o inclusioni fecali, sostanze marroni di diversa consistenza. Tale sintomatologia richiede sempre di stabilire la causa del sanguinamento, poiché è pericolosa da una violazione dell'integrità dei vasi all'interno degli organi vitali..

Più del 95% dei casi di impurità insanguinate indica una patologia dell'apparato digerente. In questo caso, le feci hanno una tonalità diversa. Ciò è dovuto al fatto che il tubo digestivo contiene varie sostanze (ad esempio HCl, enzimi redox, ferro), microrganismi che possono facilmente cambiare il colore del sangue con le loro tossine.

Maggiore è la distanza dal retto alla fonte di sanguinamento, più significativamente cambia l'ombra del sangue: scarlatto, bordeaux, catrame.

Le feci con sangue possono essere considerate una caratteristica fisiologica di una persona: secondo le statistiche, quasi il 20% della popolazione adulta espelle fino a 3 ml di sangue dopo ogni atto di defecazione, nel 5% delle persone sane rimane invariato mescolato con le feci. Tuttavia, il 40% dei casi di impurità insanguinate è considerato un sintomo di disfunzione intestinale o indigestione. Inoltre, la transizione dell'emoglobina all'ematina allo stesso tempo dà una feci fetida simile al catrame (melena).

Cause di patologia

Le feci con macchie di sangue si osservano in caso di ulcere allo stomaco e duodenali, quando si formano coaguli di sangue a causa di sanguinamento intestinale, contatto con il tessuto connettivo e bruno dai suoi enzimi. Le inclusioni emorragiche compaiono nella dissenteria grave con prolasso del retto a causa di diarrea persistente, processi di cancro intestinale, patologie erosive e ulcerative, malattia emorragica.

I disturbi alimentari sono considerati cause relativamente sicure della comparsa di impurità insanguinate nelle feci. Forse la dieta umana include additivi, coloranti che possono cambiare il colore delle feci: carminio, cremisi, ponceau, eritrosina. Allo stesso tempo, i pazienti non hanno dolore o disturbi nel benessere generale..

La stessa immagine si osserva quando si usano barbabietole, ciliegie, mirtilli, succo di melograno o melograno: le feci acquisiscono tutte le sfumature del rosso. Con l'uso quotidiano di prodotti con clorofilla, le feci diventano verdi, con una mancanza di bilirubina, diventano grigie, la liquirizia rende le feci nere.

Le feci con sangue provocano il sesso anale, inoltre, il 25% dei casi di tale sanguinamento fa senza dolore, ma alla fine diventa un fattore scatenante per la rottura della mucosa del retto. Le più pericolose a questo proposito sono le ragadi anali, che provocano la sepsi..

Altre patologie che causano feci sanguinanti includono:

  • cirrosi epatica, in cui fino a 1,5 litri di sangue possono essere versati attraverso l'ano, che è sull'orlo della morte;
  • ischemia intestinale di varie origini: il 50% di tale sottoquotazione non è associato a un rischio per la salute, ma con colite ischemica, una persona perde fino a un litro di sangue, che è una situazione criminale;
  • l'amebiasi è pericolosa con sanguinamento latente all'inizio della malattia, ma già dalla fine della settimana, le feci si mescolano con muco e coaguli di sangue;
  • la peritonite fecale con secrezione sanguinolenta porta a insufficienza multipla di organi e grave intossicazione del corpo;
  • i processi oncologici sono sempre accompagnati da sangue nelle feci, ma può essere visto solo al microscopio.

Sanguinamento in diverse parti del tratto gastrointestinale

Dalla comparsa di impurità insanguinate di feci, è possibile assumere la localizzazione della fonte di sanguinamento nel sistema digestivo. Le sezioni superiori del tubo digerente danno impurità scure (la più alta, la più scura), quelle inferiori - sangue rosso. In questo caso, la velocità di movimento del nodulo alimentare deve essere presa in considerazione: se la velocità è normale, allora il sangue invariato nelle feci di un uomo o una donna adulta parla della patologia del colon sigmoideo, del retto e dell'ano. Se taglia ulteriormente dal retto, solo con un aumento della velocità di movimento delle feci il sangue esce invariato.

Perforazione dell'ulcera

Quando l'ombra scura delle feci formate è accompagnata da un forte dolore addominale, la prima cosa a cui il medico pensa è la perforazione dello stomaco o dell'ulcera intestinale. Allo stesso tempo, lo sgabello ha una consistenza liquida, marrone scuro, di colore quasi nero. La perforazione minaccia di peritonite, pertanto, richiede un intervento medico urgente. Esistono tre gradi di gravità della patologia:

  • Lo shock doloroso durante la perforazione è accompagnato dal taglio del dolore nell'addome inferiore, si diffonde ovunque, irradiandosi alla spalla destra, alla clavicola, alla scapola: il paziente non può alzarsi, prende una postura forzata - sdraiato su un fianco con le gambe tirate verso lo stomaco. I muscoli addominali sono tesi, non partecipano all'atto della respirazione, la temperatura aumenta, appare il sudore freddo, la pressione arteriosa e la bradicardia viene registrata. Questo è il momento in cui inizia il sanguinamento e è il momento giusto per le cure mediche. È necessaria una chiamata urgente..
  • Lo shock è seguito da un benessere immaginario: tutti gli indicatori sono allineati. La persona inizia a sentirsi meglio, ma il dolore persiste alla palpazione dell'addome. Sembra che tutte le paure siano finite, questo è il momento in cui il paziente può ancora essere salvato.
  • Dopo 12 ore, la fase di peritonite purulenta diffusa inizia con vomito, mucose secche, ipertermia, respiro corto, tachicardia. Questa è una condizione in cui l'assistenza medica non è più utile. Il risultato è un risultato letale.

Colite ulcerosa

Un processo distruttivo nell'intestino con la formazione di erosioni e ulcere è la colite ulcerosa, che procede sempre cronicamente, e i pazienti, abituandosi ai sintomi della malattia, non prestano attenzione ad esso. È il sanguinamento che diventa la ragione per andare dal medico e si verifica nel 90% dei casi..

Il sangue il più delle volte non cambia colore. La quantità di impurità può variare da tracce minime a significativa perdita di sangue, accompagnata da secrezione mucopurulenta dall'ano, diarrea (almeno una volta al giorno), costipazione, falso impulso a defecare e movimenti intestinali durante la notte. I pazienti sono preoccupati per flatulenza, incontinenza fecale, dolore addominale a sinistra, segni di intossicazione, disidratazione, perdita di peso.

Infezioni intestinali acute

Le infezioni acute non sono sempre immediatamente accompagnate da un sanguinamento abbondante dall'ano, mentre compaiono sempre feci molli con febbre alta, vomito, dolore addominale e dispepsia. Durante la semina viene determinato l'agente causale dell'infezione; prima della sua identificazione, vengono utilizzati due antibiotici di diversi gruppi farmaceutici per alleviare la gravità della condizione. Di solito, con il risultato dell'analisi (dopo una settimana), si notano coaguli di sangue nelle feci, che conferma la natura batterica della lesione..

Diverticolosi intestinale

La formazione di tasche e sporgenze della mucosa - diverticolosi - è spesso complicata da impurità sanguinolente con lo sviluppo della peritonite. Il sintomo principale è un forte dolore addominale a sinistra, sanguinamento dall'ano e ipertermia. Il medico decide su come stabilizzare l'intestino, il più delle volte è un'operazione. La tinta del sangue può suggerire la posizione delle pareti intestinali deformate.

Emorroidi

Il sangue nelle feci è uno dei principali sintomi della progressione delle emorroidi, un segno della crescita di nodi che sono feriti durante i movimenti intestinali. Il sangue è scarlatto, il che conferma la sua origine rettale. Non si mescola con le feci, essendo situato sulla superficie delle feci. Un segno della malattia appare dopo l'esercizio. I nodi sanguinanti possono essere visualizzati e nascosti alla vista, ma la natura del sanguinamento dà piena conferma della diagnosi proposta.

Ragade anale

La violazione dell'integrità della mucosa o del derma nella regione anorettale è un compagno di costipazione. La situazione è dolorosa a causa di un forte dolore con qualsiasi tentativo di svuotare l'intestino, sempre accompagnato da inclusioni di sangue di un'ombra invariata.

La lacerazione dei tessuti incoraggia l'uso di prodotti per l'igiene intima che possono irritare il retto. Il cracking si verifica più spesso quando la pelle si unisce alla superficie della mucosa del retto.

Morbo di Crohn

Patologia autoimmune con comparsa di aree ulcerate dell'intestino, che provocano sanguinamento della mucosa e presenza di striature di sangue nelle feci, accompagnate da dolore all'addome, diminuzione dell'appetito e ipertermia. Feci nere con abbondante scarica dall'ano..

Tali feci di catrame devono essere differenziate con lesioni addominali che portano a una violazione dell'integrità dei vasi sanguigni, tumori dell'esofago (diagnostica ecografica), assunzione di FANS, ulcera aspirina, patologia della cistifellea e del pancreas.

Indipendentemente dalle ragioni per la comparsa di melena, parla del verificarsi di sanguinamento, con un volume di oltre 50 ml, che è accompagnato da pallore della pelle, vertigini, debolezza e perdita di coscienza.

polipi

Le impurità insanguinate nelle feci sono un segno di polipi dell'intestino crasso o delle sue sezioni superiori. I polipi sono neoplasie benigne, quindi l'unico pericolo che presentano è la possibilità di malignità spontanea. Di solito la superficie dei polipi sanguina, maggiore è la sua area, più facile è danneggiare, più intenso è il sanguinamento e più evidenti le impurità.

Cancro del colon-retto

Una caratteristica distintiva del processo maligno è il deflusso di sangue dall'ano al di fuori dell'atto di defecazione, costantemente, pertanto, è piuttosto problematico identificare un'altra impurità per tipo e colore. Prevale un'ombra brillante, sotto la maschera di cui è possibile nascondere qualsiasi causa alla radice. Le impurità insanguinate si mescolano con le feci. A seconda di quali vasi calibro sono coinvolti nel processo patologico, l'intensità di scarico dal retto è diversa.

Sangue latente

Il sangue latente nelle feci è determinato solo al microscopio. La causa più comune è la disgregazione del tumore. L'analisi delle feci viene effettuata nel caso di:

  • la presenza di schiuma nelle feci con striature sanguinanti;
  • disagio, dolore durante i movimenti intestinali;
  • perdita del 10% del peso originale del paziente;
  • ipertermia di origine sconosciuta;
  • cambiando di giorno in giorno la struttura delle feci.

La causa della patologia nei bambini può essere la moltiplicazione dei microbi patogeni nelle ragadi anali, intolleranza al lattosio, allergia ai coloranti alimentari. Inoltre, questa condizione indica l'inizio di processi infiammatori..

La presenza di vene

Le strisce di sangue nelle feci avvertono della patologia dell'intestino inferiore, che molto spesso si sviluppa senza dolore:

  • diverticolosi retto;
  • ectasia vascolare del colon con inclusioni rosso vivo nelle feci;
  • colite di varia origine con perdita fino a 45 ml di sangue;
  • neoplasie maligne dell'intestino con rischio di morte rapida senza terapia tempestiva;
  • emorroidi a partire dal secondo stadio di sviluppo.

Le ragioni del bambino

Le impurità insanguinate all'interno delle feci nei bambini compaiono a qualsiasi età. Il motivo potrebbe essere:

  • disbiosi nei neonati;
  • trauma all'ano;
  • ostruzione intestinale, provocata da una dieta scorretta;
  • anomalie congenite;
  • processi infiammatori nella mucosa intestinale;
  • diarrea infettiva;
  • poliposi retto, ano;
  • allergia al cibo;
  • infezione da rotavirus.

Diagnostica

L'algoritmo per rilevare il sanguinamento rettale è standard:

  • raccolta di anamnesi, esame fisico del paziente;
  • ROVERE, ROVERE, biochimica;
  • analisi di feci per uova, vermi, sangue occulto, coprogramma;
  • se necessario - esame delle dita;
  • irrigoscopy;
  • fgds;
  • rettoscopia;
  • colonscopia.

Se necessario, la gamma di studi può essere integrata e ampliata. È importante non perdere la malattia, accompagnata dalla presenza di impurezze rettali sanguinanti, soprattutto senza dolore.

Cosa fare?

Una miscela di sangue nelle feci è un'occasione per stabilire la causa esatta della patologia. Solo conoscendo l'eziologia della malattia, è possibile affrontarla senza conseguenze per la salute del paziente. La tempestività nella visita di un medico garantisce l'efficacia del metodo di trattamento scelto. Poiché la secrezione sanguinolenta intestinale è solo un segno di molte malattie, non esiste uno schema generale di terapia, l'automedicazione è inappropriata.

Ad esempio, la terapia farmacologica dà un risultato quando si correggono i processi infettivi, la chirurgia - per polipi, diverticoli, tumori, emorroidi nelle fasi successive dello sviluppo. Il metodo di contatto della terapia è applicabile all'ulcera gastrica o all'ulcera duodenale, combinata - con una complessa soluzione graduale del problema (cauterizzazione dell'ulcera seguita da trattamento antibatterico). Esistono diverse opzioni per fornire assistenza medica, che è correlata alla gravità del processo, alla gravità e all'eziologia della malattia..

Aiuto d'emergenza

Si ricorre all'intervento medico di emergenza in presenza di impurità di sangue di diverse tonalità nelle feci preparate se:

  • la temperatura aumenta spontaneamente a numeri elevati (febbre);
  • si sviluppa un forte dolore addominale;
  • viene aggiunto altro sanguinamento (nasale, ad esempio);
  • emorragie sottocutanee, compaiono ematomi;
  • le condizioni generali del paziente si stanno deteriorando bruscamente: la pressione sanguigna diminuisce, la debolezza aumenta, costantemente nausea, nel vomito - sangue;
  • il sanguinamento non può essere fermato per molto tempo, c'è il rischio di anemia.

Se c'è sangue nelle feci o sulla carta igienica durante o dopo un movimento intestinale, se il dolore addominale precede un movimento intestinale, se hai perso l'appetito, peso se le feci sono nere, striate di sangue, se c'è un bisogno frequente e doloroso di defecare con un filo di sangue dall'ano se costipazione frequente, alternata a diarrea schiumosa, masse fecali - fetide, grassa, grumosa - questo è un motivo per un consulto medico urgente, che avrebbe dovuto essere ieri.

Se le impurità o inclusioni di sangue sono un segno di sanguinamento intenso, dovrebbe essere interrotto, per il quale:

  • è necessario posare il paziente in orizzontale;
  • applicare ghiaccio sull'addome inferiore;
  • Chiama un'ambulanza.

Solo un medico sarà in grado di stabilire la causa della patologia, prescrivere l'esame necessario e una terapia adeguata.

Il modo popolare più popolare per smettere di sanguinare dall'ano è l'uso di candele di ghiaccio. Questo metodo aiuta a spasmo veloce dei vasi sanguigni, previene la comparsa di impurità fecali. Per preparare le supposte, hai bisogno di acqua pulita o decotto a base di erbe. Innanzitutto, la candela viene iniettata per 4-5 secondi, con ogni procedura successiva, il tempo viene gradualmente aumentato.

Quali farmaci può prescrivere un medico?

Il principio principale della terapia farmacologica è la conformità dei farmaci prescritti con la causa principale della patologia. Quando vengono rilevati processi tumorali, ricorrono all'intervento chirurgico seguito da chemioterapia e radioterapia. In altri casi, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  1. La malattia emorroidaria con nodi di localizzazione esterna o rettale nelle prime fasi con impurità sanguinanti periodiche viene trattata esclusivamente con terapia dietetica, terapia fisica (più spesso secondo Kegel), aderenza alle regole di igiene intima, movimento attivo ad eccezione di sollevamento pesi e situazioni stressanti. A partire dalla seconda fase della patologia, la terapia farmacologica è collegata:
  • venotonica sotto forma di compresse e medicinali esterni: Detralex, Eskuzan, Troxevasin, Phlebodia 600, Antistax - compresse, capsule; linea Rilievo, Procto-Glivenol, Natalsid - candele, unguenti;
  • antinfiammatorio e analgesico: Diclofenac, Indometacina, Nise - compresse; Detragel, Aurobin, Ultraproct - preparazioni esterne;
  • emostatici: Litovit B, Ditsinon, Proctonis, Vikasol - compresse; Proctosedil, Relief and Relief Advance - candele, unguenti. Maggiori informazioni sul trattamento domiciliare per le emorroidi
  1. Nella colite ulcerosa, lo spotting viene interrotto trattando la patologia sottostante: immunosoppressori - Azatioprina, Metotrexato, Ciclosporina, anticitocine - Infliximab, citostatici - Busulfan, antinfiammatori - Sulfasalazina, Mesalazina.
  2. Per infezioni - terapia patogenetica antibatterica - antibiotici tetracicline - Levofloxacina, per OCI virale - Arbidol, Viferon.
  3. Patologie autoimmuni - Nimustin.
  4. Helminthiasis - Metronidazole, Tinidazole.
  5. Disbatteriosi - Vancomicina, Bactrim.
  6. Se le impurità del sangue sono provocate dall'acido cloridrico, vengono prescritti antiacidi: Almagel, Fosfalugel, Maalox.

Se il paziente perde una grande quantità di liquido biologico, viene prescritta una trasfusione. L'embolizzazione interventistica è un trattamento efficace. Questa non è una procedura chirurgica, con l'aiuto di una procedura, alcuni vasi vengono selettivamente bloccati con emboli appositamente inseriti. Quindi bloccare la fonte di sanguinamento.

Impurità del sangue nelle donne in gravidanza

Spesso, nelle donne in gravidanza si riscontrano sanguinose impurità rettali. Il motivo più comune sono le emorroidi. Provocano una scarica sanguinolenta dall'ano, costipazione, ragadi anali. Non esiste una minaccia per la vita della futura mamma o del bambino, ma la comparsa del dolore è un sintomo che dovrebbe costringere il paziente a chiedere consiglio a un proctologo.

Dopo il parto, lo spotting è il risultato di ragadi anali. Pertanto, quando si rilevano impurità insanguinate dopo la defecazione, si dovrebbero cercare loro o i nodi emorroidi formati.

Cosa fare se trovi feci con sangue?

Il sangue nelle feci è un sintomo di un gran numero di malattie abbastanza gravi. A volte questo è l'unico segno di problemi, ma più spesso la comparsa di inclusioni di sangue è accompagnata da altre manifestazioni che non sono tipiche del corpo in condizioni normali. Confrontando tutti i sintomi, il medico sarà in grado di determinare la causa principale del sintomo allarmante..

Il sanguinamento nel tratto gastrointestinale è la causa più comune di sangue nelle feci. La lunghezza del tratto digestivo è di circa 10 m, la sua mucosa è satura di batteri che possono modificare la forma di sangue a cui siamo abituati. Per questi motivi, raramente entra immutato nelle feci. Il sangue fresco in essi può essere trovato solo quando la fonte di sanguinamento è vicino all'ano. Molto spesso, la localizzazione del sanguinamento è il retto o le parti inferiori dell'intestino crasso. Quando sanguina dal tratto digestivo superiore, il colore del sangue nelle feci cambia, diventa marrone scuro o nero (melena).

Con le emorroidi, un tumore maligno dell'intestino inferiore, una crepa nell'ano, tracce di sangue compaiono non solo nelle feci, ma anche sulla carta igienica, sulla biancheria intima. Se le inclusioni di sangue sembrano coaguli o strisce rosso scuro, questo è un sintomo della malattia cronica intestinale: colite ulcerosa, disbiosi, morbo di Crohn. Se, con diarrea con inclusioni di sangue, il paziente ha una significativa ipertermia, un mal di stomaco - c'è un'infezione intestinale (dissenteria, salmonellosi).

Il sangue occulto nelle feci, un segno di gravi malattie gastrointestinali, non può essere visto. Se si sospetta sangue occulto, viene prescritta un'analisi speciale. Mangiare barbabietole, mirtilli, ribes, pomodori può dare origine a un falso allarme. I loro prodotti sono simili all'inclusione del sangue nelle feci..

Quando il sangue appare nelle feci, i prodotti che cambiano il colore delle feci devono essere esclusi dalla dieta per 2-3 giorni. Se il sintomo allarmante persiste, consultare immediatamente un medico. Prodotti farmaceutici come carbone attivo e preparati di ferro possono cambiare radicalmente il colore delle feci.

Sangue rosso vivo, non coagulato

Il paziente scopre sangue non solo nelle feci, ma anche sulla biancheria intima, sulla carta igienica dopo un movimento intestinale, il motivo è sanguinamento a causa di una fessura dell'ano, tumore del retto, emorroidi interne

Diarrea con inclusioni di sangue, ipertermia

Infezioni intestinali - dissenteria, salmonellosi

Coaguli o strisce di sangue rosso scuro

Infiammazione dell'intestino superiore - colite ulcerosa, morbo di Crohn, disbiosi

Esame del sangue occulto positivo

Polipi del colon o cancro, complicanze dell'invasione elmintica, tumori maligni dello stomaco, esofago, retto

Se il sangue è visibile nelle feci - i motivi

Ano rotto. Il sangue scarlatto brillante, non mescolato con le feci, è un sintomo di una ragade anale. Si forma in costipazione cronica quando il paziente esercita sforzi muscolari eccessivi durante i movimenti intestinali. Dopo che le feci hanno lasciato l'ampolla rettale, si avverte un leggero disagio nell'area della ragade anale. Il sangue nelle feci con questa patologia viene osservato per diversi giorni, il suo volume è piuttosto piccolo.

È possibile effettuare una diagnosi mediante esame visivo da parte di un chirurgo o proctologo, nonché mediante esame digitale dell'area anale. Correzione: ripristino dei movimenti intestinali regolari attraverso dieta e lassativi. Inoltre, Anusol o candele con olio di olivello spinoso vengono utilizzati per 5-7 giorni.

Emorroidi. Sangue scuro nelle feci, che appare regolarmente sulla sua superficie, dolore e prurito nel retto, accompagnato da una sensazione di pienezza - sintomi che indicano emorroidi (vene varicose del retto). Ci sono molte ragioni per la comparsa di emorroidi, sono tutte associate a sovraccarico di pressione intra-addominale, stiramento. Il danno alle pareti vascolari provoca sanguinamento.

Con le emorroidi esterne, i nodi varicosi sono visibili durante l'esame visivo, con le emorroidi interne, si trovano durante la sigmoidoscopia rettale. Il trattamento delle emorroidi comprende la terapia conservativa e la chirurgia. La terapia farmacologica viene utilizzata nelle prime fasi della malattia. Questi sono venotonici sotto forma di compresse (Troxerutin, Detralex, Ginkor Forte, Venoruton, Venolan), gocce e confetti (Eskuzan), unguenti e gel (Troxevasin, Antistax, Venitan), agenti venosclerosanti (Hepatrombin G sotto forma di supposte, Ethoxysclerol). Inoltre, vengono utilizzati FANS, anticoagulanti e lassativi.

L'operazione per rimuovere le emorroidi viene eseguita in casi avanzati, in una fase avanzata della malattia o in casi di emergenza - con sanguinamento abbondante dall'emorroidi venose.

Colite ulcerosa non specifica. Questa malattia è il risultato dell'infiammazione della natura immunitaria. Con la colite ulcerosa, si osservano processi distruttivi nella mucosa e nella sottomucosa del retto e del colon. Il sangue nelle feci non è l'unica prova della malattia, sullo sfondo dell'infiammazione intestinale, nelle feci compaiono pus e muco, dolore addominale, diarrea, ipertermia, sintomi di intossicazione del corpo. Complicanze della patologia: peritonite, perforazione intestinale con sanguinamento, ostruzione intestinale.

La diagnosi viene fatta dopo l'EGD e l'esame del tessuto intestinale per istologia. Il trattamento della colite ulcerosa è una terapia con glucocorticosteroidi, citostatici e sulfalazina. La chirurgia d'urgenza è indicata per la colite complicata.

Morbo di Crohn. La malattia è ereditaria o si verifica a causa dell'infiammazione della natura immunitaria. Si sviluppa in tutte le parti dell'apparato digerente come una complicazione di morbillo, allergie alimentari, fumo o stress. Il più delle volte si verifica nel colon e nell'intestino tenue.

I sintomi della malattia di Crohn sono diarrea frequente, pus, muco e sangue nelle feci, dolore addominale e articolare, rash cutaneo, febbre, ulcere della bocca e riduzione dell'acuità visiva. Diagnostica - FGDS ed esame istologico dei tessuti. Trattamento della malattia - terapia con ciprofloxacina, metasalazina, metronidazolo.

Infezioni intestinali Il sangue nelle feci può apparire quando patogeni di infezioni intestinali acute, causate da:

Virus (enterovirus, rotavirus);

Batteri (stafilococco, salmonella, clebsiella, bacilli paratifo e dissenteria, campilobatteri);

La conseguenza di queste infezioni è la sconfitta dell'intestino tenue (enterite) e dell'intestino crasso (colite).

I sintomi dell'infezione sono feci molli contenenti pus, muco e sangue nelle feci, febbre. Con le febbri emorragiche virali di Omsk, Crimea e dell'Asia centrale, sono colpite le piccole navi. Ciò porta alla comparsa di un'eruzione emorragica sulla pelle e sanguinamento intestinale. Quando l'intestino crasso è interessato dal citomegalovirus, si notano diarrea con sangue, febbre e dolore nella proiezione dell'intestino.

Diagnosi di infezioni: coltura batteriologica delle feci, esame microscopico e sierologico del sangue per la rilevazione di antigeni verso agenti patogeni. Trattamento delle infezioni batteriche nella fase acuta - terapia con cefalosporina, furazolidone, enterofuril, ciprofloxacina, probiotici. Trattamento delle infezioni virali intestinali - Arbidol, interferoni (Viferon, Kipferon). Terapia antielmintica - Tinidazole, Metronidazole, Praziquantel (per schistosomiasi).

Tumori di diverse parti dell'intestino. I sintomi delle lesioni oncologiche sono ostruzione intestinale, sangue nelle feci con distruzione della parete o dei vasi intestinali, perforazione con peritonite fecale. Diagnostica - esame radiografico totale della cavità addominale (sintomo di bolle di gas, "tazza di Kloyber"). Trattamento: resezione di una parte dell'intestino, coagulazione dei vasi colpiti o loro sutura.

Dysbacteriosis. Un nome alternativo è un'eccessiva colonizzazione batterica dell'intestino. La disbatteriosi provoca l'uso di antibiotici. Il sangue nelle feci con questa patologia appare quando la mucosa intestinale è colpita dai clostridi. Trattamento - Metronidazole, Bactrim, Vancomycin.

Malattie sessualmente trasmissibili. Questa abbreviazione sta per infezioni a trasmissione sessuale - gonorrea rettale, sifilide anorettale, herpes, granuloma venereo. Sintomi: sangue nelle feci o sulla sua superficie a causa di una violazione dell'integrità della mucosa intestinale.

Se le infezioni sono complicate da un danno aterosclerotico alle arterie, si sviluppa la colite ischemica (privazione di ossigeno di una delle sezioni dell'intestino crasso). I sintomi della colite ischemica sono dolore acuto nell'area intestinale, sanguinamento dovuto all'erosione della parete intestinale. Il pronto soccorso, o la diagnostica espressa, sta assumendo nitroglicerina. Con l'ischemia, allevia perfettamente il dolore.

Cause di sangue occulto nelle feci

Il sangue nelle feci del tratto gastrointestinale superiore di solito ha un aspetto leggermente diverso. La ragione di ciò è la scomposizione dell'emoglobina, la sua trasformazione in solfato di ferro. Come risultato di questa reazione biochimica, il sangue diventa nero, questa feci si chiama "melena".

Sanguinamento dalle vene varicose dell'esofago. Fa parte della sindrome dell'ipertensione portale che si verifica con la cirrosi epatica. Ulteriori sintomi sono feci color catrame, dolore toracico dopo aver mangiato, vomito con sangue, ipotensione, palpitazioni cardiache, sudore freddo, sapore amaro in bocca, vene di ragno sull'addome. Primo aiuto di emergenza per la rottura delle vene varicose dell'esofago: l'introduzione di una sonda a palloncino in essa per fermare l'emorragia, comprimendo le vene.

Sindrome di Mallory-Weiss. Le manifestazioni della sindrome sono un difetto di sanguinamento profondo nella mucosa dell'esofago o nella parte cardiaca dello stomaco, che raggiunge la sottomucosa. Si verifica più spesso durante il vomito ripetuto in pazienti con ulcera gastrica perforata o affetti da alcolismo. I sintomi principali sono sangue di catrame nero nelle feci e forte dolore. Trattamento: riposo a letto, acido aminocaproico e cerucale per via intramuscolare.

Sanguinamento da un'ulcera allo stomaco o un'ulcera duodenale. Sintomi: sangue di catrame nero nelle feci, acquisizione di consistenza liquida, nausea e vomito con sangue ("fondi di caffè"), svenimento, brividi. Trattamento: resezione dello stomaco o del duodeno, possibilmente sutura dell'ulcera.

Perforazione dell'ulcera duodenale. Complicazione - ulcere simmetriche sul lato opposto dell'intestino. I sintomi sono dolore acuto di un pugnale a destra, perdita di coscienza, sudore freddo, brividi, debolezza, tachicardia. Aiuto di emergenza - laparotomia urgente con resezione duodenale.

Cancro allo stomaco. Sintomi: avversione al cibo, in particolare alla carne, sazietà veloce, anemia, debolezza, improvvisa perdita di peso, sanguinamento a causa della rottura del tessuto.

Tumore all'intestino. I sintomi si alternano a diarrea e costipazione, brontolio nell'intestino, falsa voglia di svuotamento, movimenti intestinali che non portano sollievo. Esiste una feci a forma di nastro con una miscela di sangue nelle fasi successive della malattia, ostruzione intestinale.

Tumori dell'esofago. I sintomi sono simili, la rottura del tessuto provoca sanguinamento e melena.

Il sangue nelle feci può apparire a seguito di avvelenamento con veleno per topi o piante velenose (trifoglio dolce, euonymus). Forse il sanguinamento è il risultato di una ridotta funzione della coagulazione del sangue di natura ereditaria o degli effetti collaterali dei farmaci: FANS (Aspirina, Diclofenac, Eparina, Xarepta). La comparsa di sangue durante i movimenti intestinali durante l'assunzione di farmaci è una ragione per interrompere il farmaco e consultare un medico.

Diagnosi del sangue occulto nelle feci

Con una perdita di sangue minima durante l'estrazione del dente, ferite e ulcere nella bocca, sanguinamento minore nel sistema digestivo, il sangue nelle feci potrebbe non essere visibile visivamente. Per accertarsi in sua presenza, viene eseguito un test di laboratorio chiamato "reazione di Gregersen".

Per la massima affidabilità dell'analisi, il paziente non deve mangiare carne, pesce, lavarsi i denti o utilizzare integratori di ferro 3 giorni prima dell'analisi. Le feci raccolte dopo la preparazione vengono trattate con una soluzione di reagenti in acido acetico, viene analizzato il cambiamento di colore del preparato. Se diventa blu o verde, l'esame del sangue occulto è considerato positivo.

Ragioni per la presenza di sangue nelle feci in un bambino

Nell'infanzia, vengono diagnosticate quasi tutte le patologie dell'apparato digerente sopra descritte, quindi il sangue nelle feci nei bambini può apparire per le stesse ragioni degli adulti. Tuttavia, nella pratica pediatrica, ci sono ragioni specifiche inerenti solo all'infanzia..

Dysbacteriosis. La malnutrizione nei bambini, il trattamento antibiotico inappropriato, le difese immunitarie deboli possono portare ai seguenti sintomi: gonfiore, muco e sangue nelle feci, diarrea, diatesi, diminuzione dell'appetito. La ragione di ciò è l'enterocolite causata da stafilococco o Klebsiella.

Viene effettuata la diagnosi differenziale di elmintiasi e infezioni intestinali acute con sintomi simili. Trattamento di neonati - batteriofagi per tipo di agente patogeno, bambini di età superiore a un anno - Enterofuril. Dopo l'analisi di controllo, viene eseguito un ciclo di probiotici (Linex, Bifilux, Bifiform, Normoflorin, Bifikol).

Inoltre, ai bambini viene offerto un volume aggiuntivo di liquido e una dose profilattica di vitamina D. La consistenza delle feci è regolata dalla dieta, dall'uso di lattulosio, normasi, duphalac, supposte con olio di olivello spinoso.

Blocco intestinale. I prerequisiti più pericolosi per il fatto che i bambini sotto i due anni compaiono sangue nelle feci sono l'ostruzione intestinale o l'intussuscezione intestinale. La ragione di queste condizioni è un'anomalia congenita nello sviluppo del tubo intestinale, l'eccesso di cibo del bambino, l'alimentazione troppo presto, cambiando la solita formula del latte. L'intussuscezione è la sovrapposizione del lume intestinale da un'altra parte di esso La conseguenza di ciò è l'ostruzione intestinale..

Tutto inizia con l'ansia e un forte pianto del bambino dopo aver mangiato, vomitando vomito. Quindi ci sono frequenti feci molli e sangue nelle feci. Questa condizione si aggrava rapidamente, entro poche ore il bambino inizia a defecare con muco rosso. Il ritardo nelle cure mediche porta a shock o collasso, che è fatale.

Diagnostica: radiografia normale o ultrasuoni della cavità addominale. Nei bambini di età inferiore a un anno, la chirurgia può essere evitata dando un clistere di bario. Nei bambini di età superiore a un anno, la condizione è trattata con laparotomia.

Allergia al cibo. Tipi di allergie alimentari:

Per le proteine ​​del latte vaccino,

Per additivi alimentari, coloranti alimentari, aromi.

Sintomi allergici - diarrea, feci schiumose, sangue nelle feci sotto forma di striature, macchie di sangue, lacrime, comportamento irrequieto, aumento di peso insufficiente. Se si verificano questi sintomi, è necessario contattare il pediatra..

È necessaria un'ambulanza se ai bambini vengono diagnosticati i seguenti sintomi:

Vomito, rigurgito sotto forma di fontana,

Feci molli frequenti,

Agitazione o inibizione eccessiva del comportamento.

Con tali manifestazioni, è necessario un trattamento in un ospedale per malattie infettive per bambini.

Sangue nelle feci negli uomini

Un motivo specifico per la comparsa di sangue nelle feci negli uomini, associato a differenze di genere, è la fase avanzata del carcinoma prostatico. In una fase avanzata, il tumore alla prostata cresce attraverso la parete dell'intestino crasso e viene ferito durante i movimenti intestinali.

Sangue durante i movimenti intestinali nelle donne

Le ragioni specifiche della comparsa del sangue nelle feci nelle donne sono associate alla fisiologia del corpo femminile:

Le vene varicose del perineo sullo sfondo dell'ultimo trimestre di gravidanza;

Effetti collaterali della radioterapia per il cancro riproduttivo.

Alla fine della gravidanza, l'utero in crescita esercita un effetto meccanico sugli organi della piccola pelvi e del peritoneo. L'intestino inferiore e i genitali vengono alimentati con sangue più intensamente del solito, la sua coagulabilità diminuisce leggermente all'interno della norma fisiologica per lo sviluppo della gravidanza. Pertanto, durante i movimenti intestinali, accompagnato da costipazione, il sangue nelle feci è occasionalmente possibile. Se si intensifica, consultare un medico per differenziare dal sanguinamento vaginale. Prevenzione della comparsa di sangue durante i movimenti intestinali: introduzione di alimenti con fibre vegetali nella dieta, uso di carta igienica morbida.

Con l'endometriosi in una donna, le cellule si diffondono in vari organi che funzionano in modo simile alle cellule dell'endometrio mucoso dell'utero. Vengono portati con il flusso di linfa o sangue. Durante le mestruazioni, le lesioni dell'endometriosi sanguinano. Se a una donna viene diagnosticata l'endometriosi intestinale, le cellule produrranno sangue con muco. Molto spesso, la sua quantità è minima, la patologia viene rilevata solo durante il test per il sangue occulto e solo durante le mestruazioni.

Possibili complicanze - con focolai significativi, ostruzione intestinale, stenosi sono possibili. Trattamento: terapia ormonale.

La colite da radiazioni può essere una complicazione della radioterapia. I suoi sintomi sono alternanza di diarrea e costipazione, comparsa di muco e sangue nelle feci. Il trattamento è sintomatico, nel tempo si verifica la rigenerazione della mucosa.

Cosa fare se trovi sangue nelle feci?

Quando appare un tale sintomo, prima di tutto, devi chiedere consiglio a un proctologo e farlo il prima possibile. Il medico scoprirà i dettagli della patologia, studierà l'anamnesi e prescriverà misure diagnostiche.

Se viene trovato sangue nelle feci - diagnostica di base di laboratorio e strumentale:

Analisi di feci per uova, vermi, sangue occulto, coprogramma;

Esame visivo da parte di un proctologo delle condizioni dell'ano;

Esame rettale del retto inferiore (condizione dei tessuti, sfinteri, mucose);

Sigmoidoscopia: esame strumentale dell'intestino crasso, dei suoi tessuti e della peristalsi ad una distanza fino a 40 cm.

Quando si chiarisce la diagnosi, vengono eseguite ulteriori diagnosi:

Esame radiografico del tratto gastrointestinale;

Ecografia del colon;

Per l'esame dell'apparato digerente superiore, è necessario un consulto con un gastroenterologo. Il medico analizzerà le lamentele del paziente, palperà l'addome nella proiezione dello stomaco e dell'intestino tenue.

Ultrasuoni dello stomaco e dell'intestino tenue;

FGDS o gastroscopia (metodo di esame ausiliario).

Nella maggior parte dei casi, se il sangue appare nelle feci, sono sufficienti numerosi studi per chiarire la diagnosi. Va ricordato che una visita precoce da uno specialista e uno studio diagnostico tempestivo aiuteranno a preservare la salute e la vita, abbreviando il periodo di recupero della salute dopo il trattamento.

L'autore dell'articolo: Volkov Dmitry Sergeevich | c.m. n. chirurgo, flebologo

Formazione scolastica: Università statale di medicina e odontoiatria di Mosca (1996). Nel 2003 ha conseguito un diploma presso il Centro medico educativo e scientifico del Dipartimento amministrativo del Presidente della Federazione Russa.

Perché strisce di sangue nelle feci nei bambini e negli adulti - capiamo le ragioni

Il colore delle feci normali è marrone e dipende dalla presenza del pigmento (sterkobelin) in esso; la composizione del cibo, i farmaci e le impurità patologiche possono influenzare il colore delle feci. Accade che nelle feci si possano vedere striature di sangue, scarti o coaguli di sangue muco. Perché questo accada, per quale motivo, lo scopriremo nel nostro articolo.

Perché ci sono strisce di sangue nelle feci??

In una persona sana, la quantità giornaliera di feci escreta varia da 150 a 250 grammi e dipende dalla composizione e dalla quantità di cibo consumato: se le proteine ​​animali prevalgono nella dieta, la quantità di feci diminuisce e, con la nutrizione delle piante, aumenta in modo significativo. A seconda della consistenza degli sgabelli, differiscono: sgabelli sagomati (densi) e non formati (molli).

È abbastanza facile riconoscere la presenza di sangue nelle feci - più spesso può essere rilevato in modo completamente accidentale e inaspettato, senza sentire dolore, alcun disagio e segni di malattia. Tuttavia, questo è un sintomo molto pericoloso e può indicare uno stato patologico del corpo. È molto importante scoprire il motivo della presenza di impurità nel sangue nelle feci - richiede un trattamento urgente. Nel frattempo, è chiaro che potrebbero esserci danni ai vasi intestinali o alla sua mucosa..

  • Con sanguinamento dalle parti inferiori dell'intestino (emorroidi, ragadi anali, gonfiore rettale), il colore del sangue sarà rosso fresco e brillante; questo sangue può rimanere sulla carta igienica e macchiare le mutande
  • La malattia infiammatoria cronica intestinale (disbiosi, colite ulcerosa) favorisce le vene o i coaguli di sangue scuro scarsamente mescolati con i movimenti intestinali
  • Le malattie infettive (salmonellosi, febbre tifoide, dissenteria) sono accompagnate da febbre, dolore addominale e danno feci molli con macchie di sangue
  • Con ulcere allo stomaco e all'intestino, vene varicose della cavità addominale, le feci possono essere colorate in catrame e avere sangue "latente", perché il sanguinamento si è verificato nella parte superiore del sistema digestivo
  • Colite ulcerosa, proctite, polipi e neoplasie rettali presenti nel muco delle feci con sangue
  • La colite ischemica e la diverticolosi (rigonfiamento delle pareti) del retto sono caratterizzate da sanguinamento abbondante.

Ragioni per la presenza di sangue nelle feci: un video utile

Altri sintomi a cui prestare attenzione

A volte la presenza di strisce rosse nelle feci non dovrebbe essere presa alla lettera, l'uso di alcuni prodotti alimentari può contribuire al fatto che le feci acquisiscono un colore simile al sangue. Questo succede quando si mangiano barbabietole, mirtilli, chokeberries, ribes nero, pomodori, melograno.

I farmaci possono anche cambiare il colore delle feci - diventa marrone-nero quando si assumono ferro e preparati a base di carbone attivo. È importante ricordare che oltre al cambiamento di colore delle feci, è necessario prestare sempre attenzione a un cambiamento delle condizioni generali.

  • Sbiancamento della pelle
  • Abbassa la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna
  • Forte capogiro e "oscurità" negli occhi
  • Falso impulso a defecare
  • Bruciore, prurito, dolore all'ano
  • Diminuzione della concentrazione di emoglobina nel sangue.

Cause della comparsa di sangue nelle feci nei neonati

Nei primi giorni della vita di un bambino, il colore delle feci ha una consistenza appiccicosa e viscosa con un colore verdastro, brunastro e persino nero e si chiama "meconio" - lo sgabello originale. Nel tempo, passa e non rappresenta una minaccia per la vita del bambino..

La comparsa del meconio da due a tre settimane dopo la nascita del bambino indica gravi problemi: sepsi, ittero, malattia emorragica. A volte una tale feci appare in un bambino dopo aver mangiato una miscela di latte o vitamina. Se le condizioni generali del bambino non causano preoccupazione, l'aspetto di tali movimenti intestinali non dovrebbe preoccupare la madre: il meconio sarà sostituito da normali feci.

  • Patologia del segmento digestivo
  • Crepe nella mucosa intestinale
  • Disbiosi intestinale
  • Una reazione allergica a una proteina presente nel latte di mucca o di capra
  • Infezioni intestinali
  • Parassiti elmintici
  • Patologie intestinali congenite
  • Mancanza di lattosio (zucchero del latte)
  • Intussuscezione (ostruzione) dell'intestino.

Cosa fare e quale medico contattare?

Se le strisce di sangue nelle feci sono piccole e il bambino si sente bene, è necessario contattare uno specialista - pediatra.

Se si scopre che un adulto lo ha nelle feci, non è necessario farsi prendere dal panico, ma è importante provare a stabilire la causa il prima possibile e contattare uno specialista: un proctologo, un chirurgo, uno specialista in malattie infettive o un oncologo. Solo loro possono prescrivere gli esami necessari e fare la diagnosi corretta.

Per rilevare lesioni dell'apparato digerente - ulcere e tumori, una colonscopia (diagnostica computerizzata della superficie interna dell'intestino) e speciali test di laboratorio, possono rivelare anche il più piccolo sanguinamento e le prime fasi delle malattie.

È consigliabile che ogni persona aderisca alle regole di una dieta equilibrata e talvolta controlli le proprie feci. Se si rileva la presenza di impurità sospette, è necessario contattare uno specialista che prescriverà gli esami necessari, fare una diagnosi competente e accurata e prescrivere un trattamento efficace.

Cause di sangue nelle feci negli adulti

Perché il sangue nelle feci ha un colore diverso??

Il tratto digestivo contiene sostanze (acido cloridrico, enzimi, ecc.) E microrganismi che possono cambiare il colore del sangue. Più lontano dal retto è la fonte del suo versamento, e più a lungo è nel lume del tratto digestivo, più significativamente il suo colore differirà dal rosso. Qualunque sia il colore del sangue (rosso, bordeaux, nero), non dovrebbe apparire durante i movimenti intestinali.

Quando il sangue ha un colore normale??

Sangue del solito colore rosso può apparire nelle feci se non è stato influenzato da enzimi e batteri nel tratto digestivo. Ciò può accadere se la fonte dell'emorragia è vicina all'ano o quando passa rapidamente attraverso il tratto digestivo..

Per quali malattie del sangue dell'intestino crasso viene rilevata durante i movimenti intestinali?

Se la velocità di movimento del bolo alimentare è normale, allora il sangue invariato nelle feci in un adulto indica malattie del sigmoide e del retto con l'area anale. Molto spesso, l'aspetto del sangue nelle feci è facilitato da:

    Ano rotto. In questa malattia, il sangue scarlatto macchia la superficie delle feci. Può rimanere sul lino e sul tovagliolo dopo un movimento intestinale e sembra invariato. Non è all'interno del conglomerato fecale, perché il sangue entra nelle feci dopo che si sono formati. L'ano fratturato può essere il risultato di costipazione cronica o eccessivo sforzo durante i movimenti intestinali. In questo caso, l'emorragia è piccola, può disturbare per diversi giorni. La diagnosi della malattia si verifica durante l'esame e l'esame digitale del retto. La malattia risponde bene al trattamento con un trattamento tempestivo e forme semplici.

  • Emorroidi. In questo caso, il sangue appare anche sulla superficie (strisce di sangue nelle feci), disturbato dalla sensazione di un corpo estraneo, prurito, dolore al retto. La situazione è aggravata dalla costipazione cronica e dall'aumento della pressione intra-addominale. Questo risponde alla domanda sul perché le emorroidi possono apparire in una donna durante la gravidanza e diminuire dopo il parto. Negli uomini, la malattia si verifica sullo sfondo di un forte sollevamento. Con l'apparente semplicità di stabilire una diagnosi, si deve ricordare che le emorroidi possono essere non solo esterne, ma anche interne. Con quest'ultima opzione, le emorroidi non possono essere viste dopo il movimento intestinale. Possono essere visti solo quando si utilizza un rettoscopio. Per il trattamento delle emorroidi, vengono utilizzate una dieta normalizzante delle feci, metodi conservativi e chirurgici di trattamento. Quando si usano agenti terapeutici, è possibile ridurre l'infiammazione, ridurre il dolore, tonificare i vasi sanguigni, esercitare un effetto venosclerosante (etossisclerolo) e ridurre il tasso di sviluppo della malattia. I metodi di trattamento chirurgico sono usati di routine con forme avanzate o urgentemente con sanguinamento massiccio. Quando li si utilizza, le emorroidi possono essere disattivate dal sistema circolatorio, indurite. La parte principale delle operazioni è finalizzata alla rimozione delle aree modificate delle vene.
  • Colite ulcerosa non specifica. Come risultato dell'ulcerazione della mucosa dell'intestino crasso, a causa di cambiamenti immunologici, compaiono feci con sangue. L'infiammazione svolge un ruolo significativo nello sviluppo di questa malattia. Pertanto, non solo si trova sangue nelle feci, ma anche muco con pus. Ci sono lamentele di dolore addominale, diarrea, febbre, ecc. La diagnosi può essere fatta solo sulla base dei risultati degli esami istologici ed endoscopici.
  • Cancro. Il sangue invariato appare spesso quando il focus si trova nell'intestino terminale (sigmoide, retto). I disturbi tipici sono una diminuzione del peso corporeo, dolore, un aumento della temperatura corporea e altri segni di intossicazione..
  • Se la fonte di sanguinamento è più lontana dal retto, quindi con un aumento della velocità di movimento delle masse fecali, il sangue esce invariato. Le malattie che devono essere sospettate in questo caso includono:

    • Morbo di Crohn. L'infiammazione immunitaria è localizzata principalmente nel colon piccolo e trasversale. Lo stress, il fumo e le allergie alimentari possono provocare una malattia ereditaria. In questo caso, frequenti feci molli con sangue, pus e muco si combinano con febbre alta, dolore addominale, ulcerazione in bocca, comparsa di un'eruzione cutanea e diminuzione dell'acuità visiva. Possono comparire coaguli di sangue nelle feci. I sintomi sono simili alla colite ulcerosa.
    • Infezioni intestinali L'infiammazione dell'intestino causata da batteri (stafilococchi, Klebsiella, Salmonella, ecc.), Virus (enterovirus, rotavirus), parassiti (amebe, schistosomi) porta alla diarrea con sangue. Un aumento della temperatura, feci molli con sangue e muco e dolore addominale possono essere combinati con eruzioni cutanee. La diagnosi delle malattie infettive viene effettuata sulla base di metodi di ricerca di laboratorio (microscopici, culturali e sierologici).

    Quali malattie portano alla comparsa di feci nere?

    Questo gruppo di malattie comprende tutte le malattie in cui la fonte di sanguinamento è lontana dal retto (nel tratto gastrointestinale superiore) con lo stesso volume e velocità di passaggio del bolo alimentare. In questo caso, l'acido cloridrico, gli enzimi e i batteri che colpiscono i globuli rossi cambiano il colore del sangue. Il nodulo di cibo si trasforma in una sostanza viscosa, appiccicosa di colore nero - si chiama "melena". La perdita di volume del sangue da 50 ml può portare al suo aspetto. Le seguenti malattie possono causare tale sanguinamento:

    • Ulcera peptica. Con la perdita di sangue localizzata nello stomaco o nel duodeno, la melena apparirà su uno sfondo di dolore nell'addome superiore associato all'assunzione di cibo (che si verifica dopo aver mangiato o a stomaco vuoto). I pazienti possono manifestare nausea, bruciore di stomaco e eruttazione.
    • Malattie dell'esofago (diverticoli, tumori, ulcere peptiche). Molto spesso, il sanguinamento con loro provoca vomito sanguinante. Tuttavia, quando si diagnostica la melena, è necessario ricordare che una parte significativa di questa patologia porta alla comparsa di feci nere con un odore caratteristico.
    • Tumori dell'esofago, dello stomaco e del duodeno. Nella loro diagnosi, la palpazione, l'uso di raggi X con contrasto, ultrasuoni e esami del sangue sono informativi..
    • Lesioni. In questo caso, oltre a melena, dolore, ecc. esiste un chiaro legame con l'esposizione a un agente traumatico. La diagnostica dipende dalla natura del danno e dalla sua posizione.
    • Assunzione di medicinali. L'assunzione di farmaci che hanno effetti antinfiammatori (FANS) e riducono la coagulazione del sangue può portare allo sviluppo di complicanze sotto forma di sanguinamento gastrointestinale. L'ulcera all'aspirina è un classico esempio di questo effetto. Durante la diagnosi di melena, il medico deve essere consapevole dei farmaci assunti e delle malattie correlate. Ciò semplificherà e accelererà il trattamento successivo..
    • Malattie della cistifellea e dei dotti biliari (tumori, ecc.). Può essere accompagnato da ittero ostruttivo con scolorimento delle mucose e intenso dolore nell'ipocondrio destro. La diagnostica viene eseguita utilizzando metodi di laboratorio (test di funzionalità epatica, ecc.) Ed ecografia.
    • Malattie del pancreas. Con una cisti, un cancro e una necrosi pancreatica, il sangue può entrare nel lume del duodeno. Dolore, sintomi dispeptici e segni di intossicazione completano il quadro clinico..

    Indipendentemente dai motivi per la comparsa di melena, indica il verificarsi di sanguinamento, il cui volume supera i 50 ml. Questo è accompagnato da pallore della pelle, vertigini, debolezza e perdita di coscienza..

    Cosa fare con sanguinamento gastrointestinale?

    Se il sangue appare nelle feci, consultare un medico. A seconda della causa della malattia, il trattamento verrà eseguito da uno specialista in malattie infettive, terapista, gastroenterologo, proctologo o un altro medico. Dove puoi chiedere aiuto? Se la perdita di sangue è grave, dovrebbe essere chiamata un'ambulanza. Se viene rilevata una piccola quantità di sangue sulle feci o sulle sue tracce, è possibile consultare un medico presso la clinica. Lì, a seconda dei segni clinici, saranno prescritti metodi di ricerca di laboratorio (emocromo, feci per uova di elminto, ecc.), Esami strumentali (sigmoidoscopia, ultrasuoni, ecc.) Ed esame da un proctologo.

    Articoli Su Epatite